Tutti gli articoli di DonneCultura

The director of the school and the teachers suggested the study of art and architecture, but the family would not allow it. Begins studying phisical education and presents the thesis on nutrition in collaboration with the rector of the Università Statale of Milan: prof. Rodolfo Margaria. Subsequently different experiences in the field of travel and tourism and a course at the University Bocconi lead to a job as an official at the office of the Spanish Ministry of Tourism, in Milan. In 1988 the author started working with the publisher De Agostini for the encyclopedia "Knowing The World" as a journalist. Below are other collaborations with various newspapers and magazines: Orobie Corriere del Ticino, Ticino Donna Manager, Como rivista, Il Borgo, Le Scienze ... In 2011 the author obtained a Diploma of Second Level in Techniques of Engraving-Graphic Art, at the Academy of Fine Arts of Brera, Milan. So she continued her studies and works of art which, however, had never left out though the different occupations . Today is editor and publisher of www.donnecultura.eu. At the link http://www.donnecultura.eu/?p=382 of www.donnecultura.eu, his works of art and a list of exhibitions.

Arte a Venezia – Xie Kun esporrà la sua opera a Venezia

L’artista Xie Kun esporrà la sua opera a Venezia

Anche quest’anno in mostra all’Arsenale di Venezia sarà presente una giovane artista di Art Nova 100, piattaforma per la promozione degli artisti cinesi, con la quale il Premio Arte Laguna collabora da anni. Uno scambio proficuo che genera dinamicità e sinergie portando in Italia interessanti espressioni artistiche dell’estremo Oriente ed esportando allo stesso tempo i video finalisti dell’edizione in corso.

Dal 25 marzo al 9 aprile 2017 vedremo in mostra alcune delle opere di Xie Kun nelle quali l’artista s’interroga sull’esistenza del corpo e si chiede se esso sia solo un inganno.

L’artista è stata scelta per l’interessante utilizzo della trazione grafica che vede fondersi ispirazioni occidentali con reminiscenze dell’art brut.

Venice Arsenale
Xie Kun

1987 Born in Zhangjiakou, Hebei Province. Graduated from the Mural Painting Department of the Central Academy of Fine Arts. Currently works and lives in Beijing.

1987 Nasce a Zhangjiakou, Provincia di Hebei. Laureata presso il Dipartimento di Pittura Murale dell’Accademia Centrale di Belle Arti, attualmente vive e lavora a Pechino.

————–

The artist Xie Kun will exhibit her work in Venice

Also this year, on display at the Arsenale of Venice there will be a young artist from Art Nova 100, a platform for the promotion of Chinese artists, with which the Arte Laguna Prize has been collaborating for years. A fruitful exchange that generates dynamism and synergies, bringing to Italy a number of interesting artistic expressions from the Far East and at the same time exporting the finalist videos of the current Prize edition.

From March 25 to April 9, the exhibition will include some works by Xie Kun, in which the artist wonders about the existence of her body and asks herself if this is only a deception.
Xie Kun was selected for the interesting display of graphic tension that merges Western inspirations with reminiscences of art brut.

DOVE VADO IN VACANZA LA PROSSIMA ESTATE ? – PAFOS CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2017 – A Cipro mare – cultura – gastronomia e natura

Scopri, assapora… sogna: To Hani Lounge Bar & Ristorante

Ospitalità: Londa Beach Hotel – Limassol
Soggiorno in casa tradizionale: Aperanti Agrotourism
Pafos Capitale Europea della Cultura 2017

Collegamenti aerei

Buone curiosità: il sale nero di Cipro

News dalla natura: birdwatching sul lago di Larnaka
Da Cipro con stile: Matthew Zorpas, maestro di stile tra gli uomini meglio vestiti al mondo

PAFOS CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2017

Dopo tanta attesa, il 28 e 29 gennaio 2017, con un’intensa due giorni di appuntamenti, ha preso ufficialmente il via “Pafos – Capitale europea della cultura 2017”, che per un anno, con la danese Aahrus, trasformerà la città cipriota in uno straordinario laboratorio a cielo aperto.

Letteralmente creata attorno al concetto di apertura, elemento fondante di Pafos2017, la manifestazione sarà suddivisa in tre macro aree – “Myth and Religion”, “World Travellers” e “Stage of the Future” – e offrirà alla popolazione locale e ai visitatori uno straordinario calendario di eventi che riflette il motto “Linking Continents – Bridging Cultures”.

Nel suo essere laboratorio en plein air, l’area di Pafos vedrà animarsi di nuova luce, in quello che può essere descritto come uno straordinario meccanismo di “democratica creatività”, piazze, templi, monumenti medioevali, siti archeologici, il quartiere di Mouttalos, il restauro di Ibrahim’s Khan, il santuario di Aphrodite, il porto e le comunità costiere.

Per Pafos2017, tutti questi luoghi diventeranno preziose pietre miliari che offriranno agli artisti coinvolti nella manifestazione nuove opportunità per esprimere la loro creatività. Riassumere il programma è pressoché impossibile.

Quasi giornalmente ci saranno differenti appuntamenti che interesseranno differenti discipline e ambiti.

Senza stabilire necessariamente una scala di priorità, dopo il nutrito programma dei giorni di inaugurazione, si può provare ad abbozzare un breve percorso che, mese dopo mese, restituisca la preziosa idea di apertura e incontro tra mondi diversi di Pafos2017.

Tra i primi eventi figurano: 8 febbraio, concerto a quattro mani del pianista portoghese Ricardo Vieira e del pianista giapponese Tomohiro Hatta, 12-18 febbraio, Mostra fotografica “Tales of Two Cities” che attraverso un percorso di immagini di David Pisani metterà in connessione Cipro e Malta,

Capitale della Cultura 2018, Febbraio – Marzo – “Tour and Traces – Pafos City and District”, un tour insolito che dà la possibilità di scoprire Pafos e i dintorni da un punto di vista differente. www.pafos2017.eu

BUONE CURIOSITÀ: IL SALE NERO DI CIPRO

Il sale, delizia e – attualmente, a volte – piccola croce della cucina, è un elemento fondamentale per dare quell’imprescindibile “non so che” a numerose ricette. Tra i sali più pregiati del mondo è presente quello nero di Cipro, estratto per evaporazione mediante un antico processo di lavorazione e arricchito con carbone ottenuto dalla combustione di cortecce di legno dolce. Oltre che buonissimo – insuperabile, in particolare, con piatti vegetariani, pesce, uova e zuppe – è anche molto bello da vedere con i sui fiocchi simili quasi a preziose gemme dal brillante colore antracite metallescente. E, nonostante, appunto, il sale figuri un po’ tra i nemici di uno stile di vita salutare, se consumato senza attenzione, quello nero di Cipro può essere di buon grado inserito tra quelli più amici: è ricco di sostanze minerali naturali “buone” quali il carbone attivo e la struttura unica dei suoi cristalli piramidali, che lo rende croccante e con un’ottima solubilità, inganna il palato, trasmettendogli un’intensa sensazione di sapidità. Di fatto, la rapidità con cui questa informazione arriva al cervello spinge a dosare meglio il sale e, quindi, a farsi del bene… con gusto!

NEWS DALLA NATURA: BIRDWATCHING SUL LAGO DI LARNAKA

Rimanendo in tema di sale, non si può non menzionare il lago salato di Larnaka, che figura tra le attrattive di questa località nota anche per le sue spiagge.

Meta perfetta per ammirare da un punto di vista davvero particolare il vicino complesso della moschea Hala Sultan Tekke (raggiungibile attraverso un percorso panoramico che segue il profilo del lago), il bacino lacustre di Larnaka è molto amato dai birdwatcher di tutto il mondo, poiché, da novembre a marzo, ospita una colonia di fenicotteri rosa.

Questi eleganti volatili lo hanno scelto come loro dimora e lo abitano in compagnia di numerose altre specie di uccelli acquatici che vivono stabilmente a Cipro – la monachella e la bigia di Cipro non sono presenti in alcun altro luogo del mondo e molti appassionati visitano l’isola unicamente per avvistarli – o che sostano a Cipro lungo i loro percorsi migratori da nord a sud: gambecchio frullino, Silvia di Cipro, tarabusino comune, moretta tabaccata… Nel programmare una visita, oltre a pianificare di portare con sé un binocolo, vale la pena mettere in conto di attendere l’imbrunire, quando al tramonto i raggi del sole calante si riverberano intensamente sulle antiche pietre della moschea e sullo specchio formate dalle acque del lago. Impossibile non emozionarsi!

SCOPRI, ASSAPORA… SOGNA:

TO HANI, LEMESOS (LIMASSOL) – www.tohani.com.cy
Raffinato lounge bar e ristorante, vincitore del premio“Best Leisure Interior Cyprus 2015-2016, ubicato al centro di Limassol e scenograficamente affacciato sul suo castello medioevale. Molto suggestiva la ripartizione su due piani, coperta da un tetto trasparente che dà la sensazione cenare en plein air sotto il cielo di Cipro. Perfetto per una pausa in una posizione strategica per visitare la città o per una cena accompagnata da musica dal vivo. Oltre al pesce, una nota di merito spetta al rito gastronomico cipriota per eccellenza, il meze, specialità locale, che va apprezzata “siga, siga”, lentamente, e che si compone di piccole porzioni di prelibatezze a base di verdure, pesce, carne, salse e… che può contare fino a 30 piatti.

OSPITALITÀ:

LONDA BEACH HOTEL, LEMESOS (LIMASSOL) Boutique hotel 5* parte di Small Luxury Hotels of the World. La sua posizione sul lungomare e le sue dotazioni lo rendono la location ideale per vivere con charme Cipro praticamente tutto l’anno. Caratterizzato da un raffinato design in perfetto equilibrio tra atmosfere di contemporaneo urban style e rimandi stilistici autoctoni, conta tra i suoi plus la SPA (con linee di prodotti Elemis e Thalgo), il ristorante Caprice, il bar a bordo piscina con vista mare e un raffinato lounge bar. 68 le camere suddivise in differenti tipologie – alcune con vista mare – che includono anche romantiche honeymoon suites.

Posizionato a 45 minuti di auto circa dagli aeroporti di Pafos e Larnaka. www.lhondahotel.com

AGRITURISMO APERANTI: IL “CUORE VERDE” DI CIPRO, CON UN’ANIMA ITALIANA

Spesso, dietro ai luoghi con un carattere, si cela una bellissima storia
e così è per l’agriturismo Aperanti, situato nell’incantevole borgo di
Pera Oreinis – a soli 15 minuti dal complesso montuoso di Machairas e a 20 minuti da Lefkosia (Nicosia) – e nato dal desiderio di Sara e Tassos di dare vita a una modalità di ospitalità capace di unire lo spirito più autenticamente agricolo di Cipro e le attrattive di quella parte di entroterra dell’isola che ha saputo conservare una speciale integrità, basata sul rispetto del territorio e delle tradizioni. Sara è nata in Liguria e ha vissuto a Milano dove si è laureata in biotecnologie mediche. A Londra, dove risiedeva per seguire un dottorato in ematologia, ha conosciuto Tassos, originario di Cipro. E dopo qualche anno insieme hanno iniziato a pensare di cambiare radicalmente vita e di trasferirsi a Cipro, in campagna, per coltivare la terra e costruire anche un progetto di turismo sostenibile. Ce l’hanno fatta e hanno vinto addirittura vinto il premio Agriturismo: reinventare l’esperienza a Cipro! L’atmosfera di Aperanti comunica immediatamente l’amore di cui è frutto e un soggiorno in questa bellissima parte dell’isola, grazie alla preziosa capacità di Sara e Tassos di condividere con gli ospiti il loro progetto, permette di mettere veramente le mani in pasta, per imparare, ad esempio, come si fanno gli squisiti formaggi locali halloumi e anari e a produrre l’olio al frantoio locale. Una menzione speciale va anche ai corsi di cucina e alla varietà della loro produzione agroalimentare biologica che, oltre a olio e formaggi, conta profumatissime marmellate alle erbe aromatiche, paté di olive, ortaggi e… ricette speciali come quella dei ravioli con la menta. Tra le attività proposte, trekking, passeggiate a cavallo, kayaking. www.aperantiagrotourism.com

 

DA CIPRO CON STILE: MATTHEW ZORPAS, MAESTRO DI ELEGANZA TRA GLI UOMINI MEGLIO VESTITI AL MONDO

“Il principio dell’eleganza oggi è racchiuso nella scoperta di un dettaglio sbagliato”. Questa frase descrive alla perfezione il senso per lo stile di Matthew Zorpas, cipriota di nascita e, dai tempi dell’università, londinese di adozione (laurea alla London College of Communication e master alla London School of Economics), inserito da numerose classifiche tra gli uomini più eleganti del pianeta (nel 2011 “Esquire” l’ha messo al secondo posto) e da “GQ” tra i 5 fashion influencer da tenere d’occhio nel 2017.

Le sue dieci regole per diventare un gentleman rimbalzano sui siti di tutto il mondo e i marchi più prestigiosi se lo contendono in qualità di testimonial e consulente. Un viaggio tra le immagini del suo www.thegentlemanblogger.com e sui suoi profili social è letteralmente un’esperienza a stretto contatto con la bellezza. Intesa non tanto come qualcosa di strettamente legato al dato meramente estetico, ma come insieme armonico di differenti fattori. Vale la pena quindi di consultarlo per ispirarsi, trovare un consiglio, fugare un dubbio o semplicemente solo per farsi incantare da immagini e outfit. Tra le attività di Zorpas ci sono anche le numerose lezioni in differenti università in qualità di esperto di nuovi media e web marketing. A dicembre 2015, ne ha tenuta anche una a “casa sua”, all’università di Lefkosia (Nicosia).

Seguitissima, ça va sans dire!

COLLEGAMENTI AEREI (stagione autunno-inverno)
Easyjet mantiene i due voli settimanali diretti da Milano Malpensa su Larnaka Ryanair, da fine marzo, vola da Roma Ciampino verso Pafos, con due voli settimanali Aegean Airlines vola da Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Napoli verso Larnaka , con scalo ad Atene.

Austrian Airlines vola da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Bologna, Venezia, Pisa e Napoli verso Larnaka, con scalo a Vienna.

CIPRO PER L’ITALIA

L’Ente Nazionale dl Turismo di Cipro, nel corso del 2017, prenderà parte a numerosi eventi fieristici.
I primi appuntamenti dell’anno prevedono:

dall’1 febbraio al 16 marzo, Travel Open Days, in differenti città italiane:
1/2 Roma, 2/2 Napoli, 8/2 Palermo, 9/2 Catania, 14/2 Milano, 17/2 Bergamo, 22/2 Verona, 28/2 Varese, 28/2 Como, 1/3 Genova, 8/3 Lecce, 9/3 Bari, 15/3 Monza, 16/3 Novara.

Dal 17 al 19 febbraio, a Firenze, TourismA, Salone Internazionale dell’Archeologia dal 24 al 26 marzo, a Napoli, BMT, Borsa Mediterranea del Turismo.

A VVERTENZE

L’Ente Nazionale per il Turismo di Cipro si impegna da anni strenuamente, anche tramite la voce dell’Ambasciata, ad informare i turisti, gli operatori e la stampa italiana sulla meta “Cipro Nord”. Invitiamo pertanto a leggere quanto dichiarato sul sito http://www.turismocipro.it dall’Ambasciata della Repubblica di Cipro:

http://www.turismocipro.it/file/A1)_TURISMO_NELLA_ZONA_OCCUPATA_DI_CIPRO_- _Comunicato_dell’Ambasciata_della_Repubblica_di_Cipro.pdf
e il comunicato ufficiale di Viaggiare sicuri della Farnesina: http://www.turismocipro.it/file/A2)_COMUNICATO_UFFICIALE_www.viaggiaresicuri.it_%20( Farnesina).pdf

Seguici su

Scarica qui la Mappa di Cipro http://www.turismocipro.it/file/Mappa_di_Cipro.jpeg

CONTATTI

Ente Nazionale per il Turismo di Cipro

Via A. Solari 13 – 20144 Milano
Tel. 02 58303328—Fax. 02 58303375
E-mail: info@turismocipro.it – Web: www.turismocipro.it
Orari d’apertura: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 17.00 orario continuato Sito ufficiale per informazioni turistiche: www.visitcyprus.com
Sito Governativo ufficiale: www.cyprus.gov.cy

www.facebook.com/visitcyprus.italy/

ARTE AI MUSEI DI NERVI Galleria d’Arte Moderna di Genova NaturaConTemporanea – LAURA ZENI. PASSWOR(L)D

MUSEI DI NERVI
Galleria d’Arte Moderna di Genova

NaturaConTemporanea
Rassegna d’arti 2016 – 2017

LAURA ZENI. PASSWOR(L)D

a cura di Fortunato D’Amico e Maria Flora Giubilei

fino al 12 febbraio 2017

Laura Zeni, Il pozzo delle meraviglie, 2016

Prosegue con successo la personale “LAURA ZENI. PASSWOR(L)D” ospitata fino al 12 febbraio alla Galleria d’Arte Moderna di Genova, uno dei quattro Musei di Nervi.Curata da Fortunato D’Amico e Maria Flora Giubilei all’interno della rassegna d’arti 2016-2017 dal titolo “NaturaConTemporanea”, la mostra si avvale del patrocinio dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio Sezione Piemonte-Valle d’Aosta.
Laura Zenientra in dialogo con le opere delle collezioni museali, evidenzia analogie e differenze tra contemporaneità e recente passato grazie a un corposo nucleo di installazioni, opere pittoriche, collage e disegni fra cui spiccano numerosi inediti pensati ad hoc per lo spazio espositivo.

Il titolo della mostra, PASSWOR(L)D, gioca sull’ambiguità dei significati attribuibili a questo termine togliendo la lettera “L”. Commenta Fortunato D’Amico: “Quella attuale è un’epoca di passaggio tra vecchio e nuovo mondo, è un tempo storico di transizione e di disagi in cui non si vedono con chiarezza le prospettive future. La Galleria di Arte Moderna di Genova Nervi è un luogo dove le opere dei Maestri dell’Ottocento e del Novecento rivelano momenti di vita, sia positivi sia negativi, rappresentativi della grande transizione epocale che nei due secoli precedenti ha trasformato la società da contadina a industriale”.

Di particolare rilevanza sono le grandi installazioni site specific con cui Laura Zeni interviene sui tre piani del Museo; ne sono esempio la grande ruota in ferro di due metri collocata al piano terreno, nella sala col bovindo proiettato nel parco, verso l’orizzonte marino, un rimando al viaggio e all’apertura verso l’esterno, simbolicamente contrapposta a Change your Wor(l)d, l’installazione di fili di cotone blu su cui è adagiata la sagoma frammentata di un uomo, realizzata in plexiglass specchiato, a evocare una condizione di isolamento e di naufragio proprio sotto il mare dipinto che lambisce le coste italiane del grande olio su tela dell’olandese Petrus Theodor Tetar Van Elven, Veduta fantastica dei principali monumenti d’Italia, prefigurazione, nel 1858, dell’unità italiana.
Un riferimento alla relazione tra mondo interiore ed esteriore si scorge nella sala 4 del museo, dedicata alla pittura di paesaggio e di genere in cui, come nella poetica dell’artista, uomo e natura convivono apparentemente in una dimensione armonica. Qui una moltitudine di pezzi di carta, ritagli di volti e vedute, ricoprono i pilastri che scandiscono lo spazio e si ricompongono sotto le antiche volte in assembramenti cartacei simili a nuvole.
Un’interpretazione ludica del paesaggio è offerta da Jumping, rivisitazione da parte dell’artista di “cielo e terra” – ovvero del gioco della “campana” o del “pampano” ben noto all’infanzia pre-era televisiva e digitale -, un percorso composto da caselle numerate tracciate sul pavimento con cui il visitatore è invitato a interagire.
Prima di salire al piano nobile della villa, nelle sale del Novecento, in stretta relazione con la sezione dei ritratti e degli autoritratti delle raccolte della GAM, dialogano le “teste” realizzate dall’artista con una linea ininterrotta, elementi ricorrenti della sua espressività da sempre incentrata sull’individuo e sull’interiorità, e intese come contenitori di pensieri, storie e stati d’animo. Colpiscono in proposito l’imponente profilo umano dipinto su tela con i toni del nero dal titolo Nowhere Man, i numerosi disegni su carta dai colori vivaci e le opere della serie Ritratti interiori.

Al piano nobile della Galleria è decisamente significativa l’installazione La cura concepita per la bellissima terracotta del 1932 di Arturo Martini realizzata nel pieno del Novecento e intitolata La convalescente. L’opera ritrae a grandezza naturale la figlia Maria (la famosa Nena) con un libro fra le mani, stremata dopo la malattia, ai piedi della quale Laura Zeni dispone diversi volumi aperti sui quali disegna delicate figure di donna. Nella stanza successiva, dedicata agli interpreti di quell’avanguardia, da Depero a Fillia, la tela Geometrie femminili, fitta composizione di sagome intrecciate, evoca l’idea di movimento e si relaziona alle opere futuriste esposte.
Un omaggio ai numerosi lavori in blu oltremare del pittore ligure Rubaldo Merello, oscillanti tra simbolismo e divisionismo, è dato dal fascio di fili blu che cade dall’alto dal titolo Dal cielo al mare, una sorta di pioggia che è possibile attraversare, ammirando al contempo le opere della collezione museale.
E torna ancora il blu nello splendido dipinto dell’inglese William Scott, Blue still life, acquistato dalla Galleria genovese alla Biennale veneziana del 1958, esposto al piano ammezzato del museo: la sua presenza internazionale nel percorso delle raccolte permanenti è sottolineata da Laura Zeni con una installazione che propone al pubblico l’attività di designer dell’artista milanese.

Cenni biografici
Laura Zeni, artista poliedrica, ama sperimentare i linguaggi dell’arte e del design. Dopo l’Accademia di Brera espone con successo in diverse sedi in Italia e all’estero. Negli ultimi anni è presente con mostre personali presso Superstudio Più (Milano), Spazio Tadini (Milano), Palazzo Comunale di Cremona, Triennale di Milano, Eataly Smeraldo (Milano), DAI Studio (Roma), ArtMoorHouse (Londra), Fiat Chrysler Motor Village (Londra), Chiostri dell’Umanitaria (Milano) e Jannelli&Volpi (Milano). Partecipa inoltre a numerose collettive e manifestazioni artistiche, tra le più recenti si ricordano l’International Festival Art Expo Spoleto, la Biennale Italia-Cina (Torino) e quelle presso la Fortezza del Priamàr (Savona), l’Archivio Centrale dello Stato (Roma) e Onishi Project (New York). Vive e lavora a Milano. www.laurazeni.it

Musei di Nervi
Il polo culturale dei Musei di Nervi, di cui Maria Flora Giubilei è il direttore, comprende quattro musei, aperti al pubblico tra il 1946 e il 2005, che conservano un ricco patrimonio di arti figurative e decorative italiane e estere dal Cinquecento al Novecento.
La dimora-museo di Villa Luxoro – immersa in uno splendido parco proiettato sul golfo genovese – con antichi arredi, orologi notturni, ceramiche è assai nota per la collezione di settecentesche figurine del presepe genovese e napoletano. Le Raccolte Frugone conservate in Villa Grimaldi Fassio ospitano un’eccezionale rassegna delle più importanti opere di artisti dell’Ottocento e della Belle Epoque (da Fattori a Signorini, da Fontanesi a Favretto, da Boldini a De Nittis, a Segantini) acquisite dai fratelli Lazzaro G.B. e Luigi Frugone e donate alla città di Genova tra il 1935 e il 1953.
La Galleria d’Arte Moderna di Genova, con sede nella cinquecentesca Villa Saluzzo Serra, raccoglie quasi 400 opere tra dipinti e sculture databili dagli inizi dell’Ottocento all’epoca attuale: da Barabino a D’Andrade, a Cabianca e Monteverde, da Nomellini a Depero, Messina, Martini, De Pisis, Casorati, Guttuso, Mafai, Cagli e Zao Wou Ki. La Wolfsoniana, oggi afferente alla Fondazione per la cultura – Palazzo Ducale di Genova, con una direzione scientifica autonoma e un riferimento internazionale nel Wolfsonian-FIU Museum di Miami (Florida, USA), è il primo museo italiano di arti decorative dell’Ottocento e del Novecento, con un’attenzione particolare per i temi di propaganda e importanti dipinti e sculture. Tra argenti, ceramiche e vetri, sono esposti gli splendidi arredi integralmente ricostruiti legati alle stagioni dell’Esotismo, del Liberty, dell’Art Déco, del Futurismo e del Novecento. www.museidigenova.it – www.wolfsoniana.it

Coordinate mostra
Titolo LAURA ZENI. PASSWOR(L)D
A curadi Fortunato D’Amico e Maria Flora Giubilei
Sede MUSEI DI NERVI – Galleria d’Arte Moderna di Genova
Villa Saluzzo Serra, Via Capolungo 3, Genova – Nervi
Date 13 novembre 2016 – 12 febbraio 2017
Orario invernale martedì – domenica, ore 11 – 17
Lunedì chiuso
Ingresso € 6 intero; € 5 ridotto
Info e prenotazioni: biglietteriagam@comune.genova.it – Tel. +39 010 3726025 – 010 5574739
www.museidigenova.it – www.facebook.com/GAM.Galleria.Arte.Moderna.Genova

Meta originale per la prossima estate ? Oceano – Paesaggi – Natura – Gastronomia

Se amate i grandi paesaggi atlantici, il cibo di mare, fare tante foto al tramonto e le passeggiate in bici, l’idea di andare su un’isola potrebbe essere vincente o meglio su più isole.

Ovviamente, il massimo sarebbe in bassa stagione; giugno o settembre (poca gente, prezzi più bassi; sarete trattati al meglio), ma questo non sempre è possibile.

Isola di Noirmoutier un luogo speciale.

L’Isola di Noirmoutier, è un’isola francese del dipartimento della Vandea vino a Nantes.
Un’incredibile varietà di paesaggi: spiagge, foreste, dune, paludi, caratterizza questa isola.

Per arrivarci, si prende il ponte o si aspetta la bassa marea.

Se siete golosi, qui trovate ottimi piatti a base di: patate di Noirmoutier, finocchio e sale marino, ma anche pesce, ostriche e crostacei.

Se siete golosi e intenditori:
La Marine
Guida MICHELIN 2016
3 r. Marie-Lemonnier, 85330 Noirmoutier-en-l’Île
Creativa|Pesce e frutti di mare
Da 68 EUR a 150 EUR Telefono +33251392309
Sito web http://www.alexandrecouillon.com

Anche altre isole della zona meritano una visita

Isola di Yeu; la più distante dal continente. Qui non perdetevi un caffè sul lungomare, poi noleggiate una bicicletta per visitare il resto dell’isola; sentieri sabbiosi portano verso la costa, le falesie irrompono sulla costa a sud dell’isola, bianche casupole e tanto altro …

Quattro altre isole indimenticabili (cinque con Fort Boyard).

Ré, chiamata “la bianca”, per i suoi paesini dalle case immacolate con le imposte verdi, ma anche le piste ciclabili.

Oléron, è un concentrato di natura e prodotti d’eccezione (le famose ostriche di Marennes Oléron).

L’isola di Aix è accessibile solo per mare.
Tranquillità assicurata; da visitare a a piedi o sulle due ruote.

Isola Madame; la costa nord accoglie delle palafitte in legno per pescare durante l’alta marea.

L’Isola di Ré è collegata al continente (La Rochelle) grazie a un ponte che permette l’accesso durante tutto l’anno.
Il suo numero delle ore di sole che non ha niente da invidiare a quello della Costa Azzurra.
Il paesaggio pianeggiante offre: natura, foreste e dune, meglio se in bici.
Ci si può spostare anche in carrozza.

Isola d’Oléron; è la più grande delle isole francesi dopo la Corsica. Oléron è collegata alla terraferma da un ponte maestoso di ben 3.027 m di lunghezza!
L’aspetto pianeggiante dell’isola la rende ideale per la bicicletta; 80 km di piste ciclabili vi attendono.
Case basse, persiane colorate, muri bianchi di calce, i profumi della flora, la varietà dei paesaggi e la dolcezza del clima, sono le caratteristiche di questa isola che è già fiorita a febbraio.
Oléron è uno dei centri più importanti per la produzione delle ostriche.

Da non perdere: una visita alla vicina città di Nantes e, se avete tempo, una puntata ai  non lontano Castelli della Loira.

Salute – APNEE NOTTURNE – È italiana la tecnica per sconfiggerle definitivamente

CHIRURGIA: È ITALIANA LA TECNICA PER SCONFIGGERE DEFINITIVAMENTE LE APNEE NOTTURNE E FARÀ RISPARMIARE ALLO STATO 1,5 MILIARDI DI EURO

Le apnee notturne colpiscono 1 adulto su 4 e causano il 22% degli incidenti stradali

 – L’eccellenza del “made in Italy”, amata ed esportata in tutto il mondo, non riguarda soltanto la moda, la gastronomia o il design, ma anche la medicina. È questo il caso dell’innovativa tecnica chirurgica dei disturbi respiratori ostruttivi del sonno (russamento e apnea), apprezzata e diffusa in tutto il mondo, ideata da Mario Mantovani, otorinolaringoiatra, chirurgo plastico e chirurgo maxillo-facciale.

Questa rivoluzionaria tecnica tutta italiana, chiamata Barbed Snore Surgery (BSS) si rivolge a coloro che soffrono di apnee ostruttive nel sonno (OSAS), un disturbo molto diffuso che colpisce un italiano su 4 e si manifesta solitamente con un forte russamento e delle “pause” respiratorie nel sonno. Queste apnee comportano microrisvegli continui, brevi e inconsapevoli, e sono associate a una pericolosa riduzione di ossigeno nel sangue.

Si tratta di una patologia poco conosciuta ma molto insidiosa che tocca decine di milioni di persone nel mondo: chi soffre di apnee nel sonno ha un rischio maggiore di sviluppare ipertensione arteriosa, infarto o ictus cerebrale, oltre che obesità e diabete. A questo si accompagna un senso continuo di affaticamento e un’eccessiva sonnolenza diurna, che aumentano il rischio di venire coinvolti in incidenti lavorativi e stradali.

“Fino a poco tempo fa per trattare le apnee notturne si poteva contare solo su alcune soluzioni chirurgichemolto invasive e non sempre efficaci o su terapie valide ma non gradite alle persone, di cui la ventilazione notturna in maschera a pressione positiva (CPAP) è la più diffusa. In quest’ottica la Barbed Snore Surgery si pone come una vera e propria rivoluzione – spiega Mario Mantovani – risultando efficace e poco invasiva perché non prevede asportazione o taglio di tessuti muscolari, ma solo il sollevamento di alcune parti del palato molle e della pareti laterali della faringe realizzando una sorta di “lifting palatale e faringeo”. Ma perché questa tecnica è chiamata Barbed Snore Surgery? La spiegazione è semplice: per effettuare questo lifting viene utilizzato un nuovo filo di sutura, chiamato Barbed Suture,capaci di agire sui tessuti senza necessità di essere annodato. Pur essendo utilizzato con soddisfazione da vari anni da Chirurghi Plastici, Ginecologi, Traumatologi e Chirurghi generali mai nessuno prima di noi aveva pensato di utilizzare questo speciale filo autobloccante fabbricato negli USA a livello della cavità orale e della faringe e men che meno per la cura di russamento ed apnee: è stato davvero sorprendente scoprire la sua duttilità, tollerabilità ed efficienza in seno ai tessuti orali e faringei!

Questa nuova tecnica “made in Italy” è apprezzata a livello mondiale grazie ai numerosi vantaggi che offre rispetto agli approcci chirurgici precedenti: la BSSinfattiè reversibile entro le prime settimane, è ripetibile,nonha mai procurato complicanze o sequele disfunzionali di rilievo ed è risultata molto ben tollerata. L’intervento – che ha dimostrato di possedere una comprovata efficacia – è oltretutto modulabile caso per caso, una peculiarità assolutamente esclusiva in questo tipo di chirurgia.

La questione non è di poco conto: si tratta di una soluzione definitiva ed efficace di un problema che colpisce moltissime persone, che russano e vanno in apnea (spesso senza saperlo) durante la notte. Oltre ai problemi di salute direttamente collegati già ricordati, le apnee nel sonno costituiscono un problema rilevante anche per i costi sanitari, aziendali e per la sicurezza sulle strade: l’eccessiva sonnolenza diurna, tipica di questa patologia, solo nel 2014 ha causato 7.360 sinistri, 231 morti e 12.180 feriti, per una spesa di 1,5 miliardi di euro.

Le apnee nel sonno sono un problema che incide sulla popolazione a livello globale: proprio per questo la Barbed Snore Surgery interessa tutti. La tecnica è infatti già materia di “esportazione” in tutto il mondo grazie al lavoro di Mario Mantovani, autore con il suo gruppo di ricerca di Milano di pubblicazioni scientifiche su prestigiose riviste internazionali e relatore in molti corsi e congressi internazionali. “Abbiamo già operato pazienti arrivati dall’Asia, dal Medio Oriente e stiamo ricevendo richieste di consulenza da pazienti di ogni parte del mondo”, precisa l’ideatore della nuova tecnica.

Il successo è testimoniato anche dalle presenze sempre più assidue di Mantovani nei più importanti eventi internazionali dedicati a questo tema, in particolare a corsi e convegni di rilievo internazionale di cui vale la pena citare il più recente:

· “Eurosas Surgery up to date 2016”, organizzato da Bhick Kotecha di Londra, Nico De Vries di Amsterdam e Claudio Vicini di Forlì, svoltosi nel mese di Settembre di quest’anno a Rimini, che ha riunito i più prestigiosi esponenti della comunità mondiale degli specialisti del settore.

Sono invece in calendario per il 2017:

· Spagna, presentazione della BSS al prossimo convegno del 9-11 Febbraio a Madrid “IV Workshop on OSAS, DISE and Pharingoplasty”

· India, presentazione della BSS alla IASSACON 2017, la 5° Conferenza annuale della Associazione Indiana dei Chirurghi della Sleep Apnea, che si terrà a New Dehli nel periodo 31/3 – 2/4/2017 (con interventi in diretta)

· USA, uscita della nuova edizione di uno dei più prestigiosi trattati internazionali sull’argomento “Sleep Apnea & Snoring” di Michael Friedman (Chicago) in cui è illustrata la nuova chirurgia BSS a cura di Mario Mantovani e Lorenzo Pignataro.

La BSS è una procedura chirurgica fondata su due fattori assolutamente innovativi: il primo strumentale (l’uso della barbed suture) e il secondo concettuale (la visione del primo tratto delle vie respiratorie, della faringe in particolare, immaginato contornato da appigli anatomici naturali assai saldi a cui ancorare le parti molli e collassabili, costituite da muscoli e mucosa, mediante una tensostruttura realizzata su misura con le barbed sutures). Con questi due semplici ingredienti, paragonabili al filo ed alla stoffa con cui il sarto confeziona il suo modello, il chirurgo è in grado di realizzare per il suo paziente l’intervento di cui ha bisogno.

Tutti i servizi chirurgici innovativi, fra cui la BSS Surgery, sono disponibili presso Sonnomedica, il Centro di Medicina del Sonno di Milano, così come le più moderne terapie per la cura del russamento e delle apnee nel sonno.

Arte a Bologna – ARTEFIERA 2017

Dal 27 al 30 gennaio 2017 la 41esima Edizione di Arte Fiera a Bologna fiera

Diretta da Angela Vettese

Arte Fiera è arriva alla sua 41esima edizione in una versione rinnovata, confermando la propria identità di fiera d’arte italiana maggiormente consolidata e ricca di storia

Più informazioni sulla fiera al link

http://www.artefiera.it/home/776.html

z2o Sara Zanin Gallery

ARTEFIERA 2017

Hall 25
Booth B9

SOLO SHOW
EKATERINA PANIKANOVA

Ekaterina Panikanova,
In certi casi, 2017, books, wood, nails, ink and acrylic, cm 130×110

January 27-30, 2017
Preview by invitation: Thursday, January 26th | 12 -9 pm
Friday 27 – Sunday 29 | 11am – 7pm
Monday 30 | 11am – 5pm
More info at: www.artefiera.bolognafiere.it

Polinesia una citta’ galleggiante per combatere l’innalzamento delle acque

IL FUTURO è GIA’ QUI ??

POLINESIA

Ecco le caratteristiche della nuova città galleggiante prevista per combattere l’innalzamento delle acque del Pacifico:

-galleggiante e autosufficiente,

-alimentata con l’energia solare,

-nutrita con coltivazioni idroponiche (direttamente nell’acqua)

-dissetata con dissalatori.

Se il progetto sarà approvato il  via al cantiere avverrà nel 2019.

L’autorità dell’arcipelago polinesiano, ha firmato l’accordo con il Seasteading Institute di San Francisco, in California (istituto che si occupa del progetto) .

La città galleggiante sarà formata da piattaforme pentagonali collegate fra di loro, le palazzine non supereranno i tre piani, sono previsti anche giardini e ormeggi per barche; navi da crociera comprese.

Finnair nuove frequenze sulle destinazioni europee – Reykjavík nuovi voli dall’11 aprile 2017

Finnair aggiunge frequenze sulle destinazioni europee più popolari e rende annuale la tratta per Reykjavík

Grazie alla grande richiesta sulla tratta per Reykjavík, che inizierà l’11 aprile, Finnair ha deciso di aggiungere una quinta frequenza settimanale (il mercoledì) tra il 31 maggio e l’11 agosto, nonche’ di servire la destinazione durante tutto l’anno con tre frequenze settimanali durante la stagione invernale. Questi servizi sono integrati da voli operati da Icelandair con cui Finnair ha un accordo di code-share.

Finnair aumenterà anche la capacità di posti sui i voli verso la Danimarca aggiungendo una frequenza giornaliera su Copenaghen e mettendo a disposizione un aeromobile più grande sulla rotta per Billund. Dal 14 maggio 2017 saranno aggiunte cinque frequenze settimanali sulla rotta per Copenaghen, tra cui un volo che partirà alla mattina da Copenaghen per consentire trasferte di lavoro in giornata a Helsinki. Rispetto al 2016, Finnair sta aumentando la capacità sulla rotta Copenaghen del 21%. Finnair ha cominciato a volare a Billund la scorsa primavera e ora aumenterà la capacità sulla rotta tra giugno e agosto volando quattro giorni alla settimana con un Airbus A319, al posto di un E90. Con questa cambio di aeromobile, la capacità disponibile sulla rotta per Billund aumenterà del 11%.

L’anno scorso, Copenhagen è stata la nostra destinazione più gettonata dalla Cina e vediamo un grande potenziale in Danimarca con le nostre nuove destinazioni e piani di crescita”, dice Juha Järvinen, Chief Commercial Officer di Finnair. ” La scorsa primavera abbiamo inaugurato la rotta per Billund e siamo stati molto soddisfatti che ci sia una forte domanda dalla Finlandia per visitare Legoland, in particolare durante i mesi estivi. Questa rotta inoltre ha connessioni ottimali verso l’Asia, passando da Helsinki.”

Oltre all’aumento delle frequenze e della capacità di Islanda e Danimarca, Finnair aggiungerà frequenze sulle rotte di seguito:

· Una terza frequenza giornaliera verso Vilnius durante la settimana per tutto l’anno a partire dal 15 maggio in modo da aprire ulteriori collegamenti europei e a lungo raggio dalla capitale della Lituania
· Una frequenza giornaliera su Varsavia per l’alta stagione estiva tra il 5 giugno e il 4 agosto
· Una frequenza settimanale sulla rotta di Dublino per la stagione invernale 2017
· Il volo settimanale del sabato per Alanya-Gazipasa, Turchia, continuerà anche dopo la conclusione della stagione estiva, fino alla metà del mese di dicembre

“Il nostro viaggio verso la crescita continua e siamo molto soddisfatti della nostra gamma di destinazioni a corto raggio per il 2017”, aggiunge Järvinen. “Questi cambiamenti e sviluppi per la nostra compagnia aerea riflettono l’aumento della domanda, sia da parte dei nostri clienti asiatici sia di quelli europei verso le rotte più popolari in Europa”.

Crociere ai Caraibi – MSC grandi novità per novembre 2018

Una destinazione unica nei Caraibi che ospiterà in esclusiva i passeggeri di MSC Crociere
da novembre 2018

MSC CROCIERE, INIZIANO I LAVORI ALLA RISERVA MARINA DI OCEAN CAY

– MSC Crociere,  ha dato il via oggi ai lavori alla Riserva Marina di Ocean Cay. Situata a sud di Bimini nelle Bahamas, l’isola è destinata a diventare – da novembre 2018 – un paradiso naturale eslcusivo per gli ospiti di MSC Crociere.

Gianluca Suprani , Head of Global Port Development and Shore Side Activities di Msc Crociere, ha aggiunto:

  • Situata a sole 65 miglia ad est di Miami, in Florida, Ocean Cay MSC Marine Reserve ha 3.8 chilometri di litorale con acque cristalline e un ecosistema marino unico.
  • L’isola ha alcune delle più belle spiagge di aragonite in tutto il mondo e, una volta che avremo completato i lavori, le acque circostanti potranno essere nuovamente la casa di coralli e di una ricca varietà di specie aquariche.
  • Ocean Cay Marine Reserve, diventerà una meta davvero esclusiva permettendo agli ospiti di MSC Crociere di vivere il meglio che i Caraibi hanno da offrire.”

A completare il tutto, il piano paesaggistico vedrà la piantumazione più di 80 alberi, erbe, fiori e arbusti tipici dei Caraibi, che consentiranno di ricreare un habitat naturale lussureggiante.

Lo sviluppo della Riserva Marina Ocean Cay fa parte del piano industriale di MSC Crociere del valore di 9 miliardi di euro, che prevede la costruzione di fino a 11 navi nuova generazione la cui entrata in servizio è prevista tra il 2017 e il 2026. La prima fase di sviluppo del riserva marina prevede la demolizione delle infrastrutture industriali esistenti così da poter ricreare nuovamente una riserva marina incontaminata.

Parlando alla cerimonia inaugurale, Pierfrancesco Vago , Executive Chairman di MSC Crociere, ha commentato: ” Lavorando a stretto contatto con il Governo delle Bahamas, il nostro obiettivo è quello di trasformare un deserto industriale in un ambiente accogliente sia per l’uomo che per la natura, riportando l’isola e le acque circostanti al loro stato originale. In questo modo, potremo rafforzare l’importante investimento del nostro Gruppo per l’economia delle Bahamas, offrendo anche opportunità di lavoro a lungo termine per la popolazione locale .

“A testimonianza della nostra capacità innovativa, il molo appositamente costruito consentirà alle nostre navi da crociera di attraccare direttamente a Ocean Cay MSC Marine Reserve. L’isola diventerà così una vera e propria estensione della nave”.

MSC Seaside e le altre navi di MSC Crociere operative ai Caraibi inseriranno regolarmente Ocean Cay MSC Marine Reserve nei loro itinerari da novembre 2018. Per maggiori informazioni sugli itinerari e la destinazione, è possibile visitare il sito https://www.msccrociere.it/it-it/Destinazioni-Crociera/Caraibi-Cuba-Antille/Bahamas/Ocean-Cay-MSC-Marine-Reserve.aspx

ARGENTINA VIOLENTA CON LE DONNE – UN FEMMINICIDIO OGNI 30 ORE

Il mondo sta diventando un luogo meno sicuro per le donne ?

Pare proprio di si.

A parte molti paesi mussulmani dove, negli ultimi decenni, le donne sono a volte obbligate a coprirsi il capo o coprire completamente il corpo (anche se si muore dal caldo o stanno facendo il bagno), una donna sola in viaggio oggi, incontra più problemi di quanto accadeva trent’anni fa. Lo scrive chi viaggia da oltre quarant’ anni in tutto il mondo.

Sarà anche colpa del mondo che è diventato più violento; è cresciuta esponenzialmente la disuguaglianza economica, le tensioni religiose si sono accentuate e di pari passo i furti, ma anche gli stupri.

Sta di fatto che anche nella lontana Argentina il governo locale ha proibito fare commenti a voce alta alle signore; la mulata è di 60 euro.

Una volta in Argentina era tradizione, per strada, fare un commento galante ad una donna, ma evidentemente ora i commenti sono diventati troppo pesanti e violenti. Inoltre, ogni 30 ore una donna viene uccisa da un uomo per gelosia o altri motivi del genere.