Tutti gli articoli di DonneCultura

The director of the school and the teachers suggested the study of art and architecture, but the family would not allow it. Begins studying phisical education and presents the thesis on nutrition in collaboration with the rector of the Università Statale of Milan: prof. Rodolfo Margaria. Subsequently different experiences in the field of travel and tourism and a course at the University Bocconi lead to a job as an official at the office of the Spanish Ministry of Tourism, in Milan. In 1988 the author started working with the publisher De Agostini for the encyclopedia "Knowing The World" as a journalist. Below are other collaborations with various newspapers and magazines: Orobie Corriere del Ticino, Ticino Donna Manager, Como rivista, Il Borgo, Le Scienze ... In 2011 the author obtained a Diploma of Second Level in Techniques of Engraving-Graphic Art, at the Academy of Fine Arts of Brera, Milan. So she continued her studies and works of art which, however, had never left out though the different occupations . Today is editor and publisher of www.donnecultura.eu. At the link http://www.donnecultura.eu/?p=382 of www.donnecultura.eu, his works of art and a list of exhibitions.

28 aprile – 1 maggio: il benessere a Tisana Lugano

BENESSERE  in tutte le sue forme

Novità della ventesima edizione di Tisana Lugano è anche il programma di attività gratuite Experience .. SPECIALE: ’Area Bimbi e  Street Food: vegetariano e vegano, crudista … 

In palio tra tutti i visitatori una bici elettrica di grande valore e contenuto tecnologico offerta da Z-Bike.ch

Disponibile per tutti, su www.tisana.com, il biglietto a metà prezzo

Dal 28 aprile al 1 maggio 2017, Tisana festeggia i 20 anni con la nuova edizione della manifestazione a Lugano.

La più importante fiera del benessere in Canton Ticino si appresta ad offrire una nuova emozionante esperienza di puro benessere.

Tisana compie il suo ventesimo compleanno con una nuova coinvolgente edizione della Fiera del benessere olistico, della medicina naturale e del vivere etico.

Lugano si trasforma nel tempio riservato a tutti coloro che cercano soluzioni per migliorare il proprio benessere e vogliono vivere un’esperienza ricchissima di stimoli.

In mostra le eccellenze del mercato in un percorso ispirato a 9 aree tematiche:

Armonia, Alimentazione sana, Bimbi sani, Casa e ambiente, Luoghi del benessere, Salute e medicina naturale, Scienze di confine, Sport in salute e Vivere Etico.

Un viaggio alla scoperta di novità e di discipline millenarie, degli ultimi ritrovati in fatto di medicina e cosmesi naturale, di prelibatezze per un’alimentazione sana.

E, ancora, filosofie alternative, tecniche e metodi per prendersi cura di corpo e spirito, destinazioni per viaggi e soggiorni pieni di benessere.

La ventesima edizione di Tisana riserva al pubblico un programma così ricco da invogliare i visitatori a trascorrere molte ore in fiera tra Conferenze, Experience, Corsi, Centro Olistico, Street Food, Cinema.

Il tradizionale palinsesto di Conferenze gratuite “Percorsi di consapevolezza”:

propone decine di approfondimenti sui più rilevanti temi attinenti il benessere psicofisico. Relatori d’eccezione, esperti professionisti, sono pronti a raccontare le loro esperienze e competenze e a rispondere alle domande del pubblico.

Tra i diversi temi affrontati, ad esempio:

-la salute della colonna vertebrale con Angelo Bigontina,

-la dieta macrobiotica con Chiara Pelossi Angelucci,

-l’agopuntura in ambito ostetrico con Milko Radicioni,

la salute e l’intestino a cura di Greta Rondini e Severino Iuliano,

-la numerologia Vedica con Antonio Pacetti,

vivere senza rabbia con Gen Kelsang Gyalchog,

-la purificazione energetica degli ambienti con Dunja La Tegola, i principi del Pranic Healing con Fabio Ciceri, Il mal di schiena con Daniele Raggi, la medicina energetica con Susanne Joy Rothmund e tantissimi altri.

Il programma completo delle Conferenze è disponibile su www.tisana.com.

Tisana Lugano offre l’emozione di provare trattamenti di benessere presso il suo Centro Olistico: un’area della manifestazione completamente dedicata alla sperimentazione delle più diverse tecniche olistiche praticate da esperti professionisti.

Una proposta che ha grande successo proprio perché è una preziosa occasione per dedicarsi una pausa estremamente benefica durante la visita della manifestazione. Tutti i trattamenti sono disponibili e prenotabili su www.tisana.com.

Grande novità della ventesima edizione di Tisana Lugano è anche il programma di attività gratuite Experience.

Durante l’arco di tutto il weekend, il visitatore di Tisana ha la possibilità di svolgere pratiche che fanno bene a corpo e spirito: yoga, campane tibetane, meditazione, om chanting, tango benessere, tecniche di respirazione, aikido x2, ipnosi regressiva.

Quindi, a Tisana, non solo teoria ma anche vera e propria pratica. Il programma completo delle Experience è disponibile su www.tisana.com.

A disposizione di appassionati e curiosi anche due Corsi per rafforzare o avviare la conoscenza di tematiche rilevanti per il nostro benessere: I primi rudimenti di Fitoterapia e Il potere delle emozioni nel linguaggio.

La prenotazione ai corsi è disponibile su www.tisana.com.

A grande richiesta torna a Tisana Lugano anche lo Street Food.

Una varietà di proposte piene di gusto per tutti gli appetiti: etnico, vegetariano e vegano, crudista accompagnati da birra artigianale e succhi di frutta. Un’area gastronomica che arricchirà ulteriormente l’esperienza del pubblico della manifestazione.

Come sempre, grande attenzione alle famiglie: a loro è dedicata l’Area Bimbi dove piccoli e grandi potranno condividere l’esperienza di giochi per sviluppare e stimolare creatività e fantasia.

Dopo il grande successo della passata edizione, anche il Cinema torna a Tisana Lugano.

Sia domenica 30 aprile sia lunedì 1 maggio, i visitatori potranno assistere alla proiezione del documentario “Alla ricerca di un senso”.

Opera di due giovani francesi che ha ricevuto numerosissimi premi internazionali e suscitato grande emozione per l’invito a riconsiderare il nostro rapporto con la natura, con la felicità e il senso della vita. È considerato da critica e pubblico “un’opera da non perdere”. Informazioni e trailer del documentario sono disponibili su www.tisana.com

Tisana compie 20 anni ma i regali sono per i nostri visitatori. Il compleanno di Tisana viene, infatti, festeggiato con un ricco Concorso a premi per il pubblico.

In palio tra tutti i visitatori una bici elettrica di grande valore e contenuto tecnologico offerta da Z-Bike.ch e un soggiorno presso LifeClass Hotels & SPA. Per partecipare al concorso non bisogna fare altro che visitare Tisana e compilare la scheda che verrà consegnata in cassa. I dettagli sui premi sono disponibili su www.tisana.com.

Tisana, da 20 anni, è il luogo dove si raccolgono energie positive che migliorano il benessere psicofisico. Il luogo dove conoscere ed acquistare, per se e i propri cari, i migliori prodotti e i servizi che fanno bene.

Tisana è una pura esperienza di benessere.

Data: dal 28 aprile al 1 maggio 2017
Dove: Centro Esposizioni di Lugano, Via Campo Marzio
Orari:
Venerdì 28 aprile 14.00 – 22.00
Sabato 29 aprile 10.30 – 22.00
Domenica 30 aprile 10.30 – 22.00
Lunedì 1 maggio 10.30 – 20.00
Biglietto: 10 CHF

Disponibile per tutti, su www.tisana.com, il biglietto a metà prezzo

Info: www.tisana.com

Arte a Como – Domenica 7 maggio – Non solo ceramica: workshop di incisione e stampa di lastre di nylon – 2 appuntamenti alternativi

Workshop di incisione e stampa di lastre di nylon – 2 appuntamenti alternativi

Domenica 07.05.17:  dalle 10 –  18 circa

oppure

Domenica 15.05.17: dalle 10 – 18 circa

Affascinata anche dalla tecnica di incisione ad ago freddo, nel mio laboratorio di ceramica, fra i soliti attrezzi del mestiere, è disponibile  pure un torchio a rullo per la stampa manuale! Tutto ciò che dovrete portare voi – oltre ad abiti comodi e un grembiule per non macchiarvi di colore  – è una bella foto o un vostro disegno (se non ne avete a disposizione potrete scegliere un’immagine in atelier).

Nella prima parte del workshop inciderete ciò che desiderate (una foto, un vostro disegno preparato prima o “al momento”) nella matrice in nylon, con un ago da incisione a freddo.

 Dopo una breve pausa pranzo – con spuntino in atelier – proseguiamo:

Prepariamo i fogli di carta per la stampa – colorati o bianchi, saranno messi comunque a mollo! Una volta pronte carte e matrici stampiamo una prima copia per verificare la qualità dell’incisione: se non siete soddisfatti di alcuni dettagli, potrete rimediare e correggerli.

Successivamente procediamo alla stampa vera e propria. Potete portare con voi le varie copie la sera stessa in una busta, assieme alla matrice. Se le stampe dovessero risultare ancora troppo umide per il trasporto potete ritirarle nei giorni successivi o riceverle per posta.

Partecipanti: minimo 3 e massimo 5

Costo per persona: 3 partecipanti: 130 Euro;

                                 da 4 – 5 partecipanti: 95 Euro

Compreso (oltre allo spuntino di pausa pranzo):lastra di nylon DIN A 5, diversi colori di stampa, supporti di stampa in pregiata carta fatta a mano + la carta necessaria per le stampe di prova. Utilizzo dell’attrezzo di incisione (se desiderate averne uno tutto vostro posso procurarvelo successivamente).

Agnes Duerrschnabel – atelier di ceramica e design
via Borsieri, 16 – Como – ITALY
info@agnesduerrschnabel.it -www.agnesduerrschnabel.it –

MANTENERSI IN FORMA CON IL TAI CHI WALKING; FACILE A OGNI ETA’. ANTISTRESS.

Tai Chi walking

Rounds_450 of_Tai_Chi

Segnaliamo questo articolo in quanto conosciamo personalmente i benefici dell’antica arte del Tai Chi e questo nuovo approccio, camminando, ci sembra adatto anche alle persone molto pigre o con diversi problemi motori; anche  per motivi di età.

-Chiunque dopo avere letto quanto segue, anche solo quanto segnalato in grassetto, può comprendere come è possibile aumentare la percezione del proprio movimento del camminare, semplicemente rallentando il movimento; meglio se in salita o terreno sconnesso; ascoltando ogni movimento al rallentatore.

-Inoltre potrete anche limitarvi a soli pochi minuti al giorno, nei giorni che vi farà più piacere. Non conta tanto il tempo, ma camminare a lungo fa sempre meglio, quanto la concentrazione sui movimenti e il contemporaneo rilassamento muscolare; pe quanto è possibile durante un movimento.

Provate e se non sarete troppo esigenti con voi scoprirete un nuovo modo di muovervi e di benessere generale.

Tai-chi1 600

tai chi 600 24form

COSA E’ IL TAI CHI WALKING.

È una nuova disciplina rilassante, caratterizzata da movimenti molto lenti che abbinano i benefici dell’antica ginnastica cinese a quelli della classica camminata.

Un sicuro effetto antistress è la caratteristica che accomuna due discipline molto diverse, prodotte da culture lontanissime l’una dal- l’altra e solo in apparenza prive di punti di contatto: il Tai Chi e il walking.

Il Tai Chi e il walking.

• La prima è un’arte antichissima di origine cinese, una forma di ginnastica dolce e fluida per il benessere del corpo e dello spirito, nata in origine con valenze marziali (vedi il box a pag. 33 “Che cosa è il Tai Chi”). La seconda è l’attività fisica più naturale e alla portata di tutti: il cammino, consigliato da medici e preparatori atletici come un vero e proprio metodo di allenamento per mantenersi tonici e in buona salute.

• Nella loro azione antistress il Tai Chi e il walking possono essere complementari e potenziare l’uno gli effetti dell’altro. Parecchie regole e principi della nobile disciplina cinese, infatti, se applicati a una semplice passeggiata in un bosco o al parco, la rendono ancora più proficua e rigenerante.

Regole pratiche
Il Tai Chi walking come attività rigenerante si può praticare a qualsiasi età e non richiede preparazione fisica particolare.

Si può camminare dovunque, in un parco cittadino o su un percorso pianeggiante o scosceso. Se si sceglie un terreno irregolare o impervio, è possibile allenare maggiormente il proprio equilibrio e affinare la proprioccettività: si impara cioè a “sentire” meglio le asperità del suolo per aumentare la stabilità.

• Durante la pratica è bene indossare abiti comodi, evitando tutto ciò che stringe: per la medicina cinese, infatti, è importante che il flusso energetico possa scorrere liberamente in ogni parte del corpo.

• Per evitare tensioni muscolari eccessive, asimmetrie e squilibri nell’assetto corporeo, è consigliabile evitare di appesantirsi con grossi zaini, ma soprattutto di sbilanciarsi con borse portate con una sola mano o su una spalla.

Passi eseguiti “al rallentatore”
La pratica del Tai Chi può essere preparatoria a una benefica camminata fitness, perchè insegna e abitua a muoversi con maggiore consapevolezza e quindi in modo più funzionale.

Quando si cammina nella vita quotidiana, per lo più a velocità sostenuta, si utilizzano in prevalenza le grandi fasce muscolari delle gambe, che danno la spinta necessaria e proiettano il corpo in avanti. La peculiarità del Tai Chi, invece, è l’estrema lentezza nell’esecuzione dei movimenti. Anche le varie tipologie di camminata previste dalle sequenze di esercizi vengono effettuate “al rallentatore”.
Avanzando molto lentamente, si mettono in gioco tutti i muscoli del corpo, anche i più piccoli, perchè in ogni singola frazione del movimento è necessario mantenere l’equilibrio e la stabilità e contrastare la forza di gravità.

In forma e felici

Camminare è già di per se un’attività perfetta per mantenersi in salute. I suoi benefici sono infatti numerosissimi.

Per aumentare la resistenza, il tono muscolare, lo smaltimento dei grassi

Dal punto di vista puramente estetico, tonifica i muscoli e aiuta a smaltire i grassi di deposito, quindi snellisce la figura.
-• Aumenta poi la resistenza del cuore e la capacità polmonare, contribuisce a mantenere la pressione del sangue entro valori normali, migliora la “pompa muscolare” nelle gambe, facilitando il ritorno venoso e contrastando l’insorgere di disturbi circolatori agli arti inferiori.
• Inoltre lubrifica le articolazioni e le conserva in efficienza più a lungo, senza traumatizzarle, e previene I’osteoporosi.

Per recuperare il sorriso.


Come tutte le attività fisiche, ha un effetto rasserenante perchè stimola la produzione di endorfine e serotonina, sostanze che migliorano l’umore e fanno sentire vitali ed euforici.

Per svuotare la mente
Oltre a tutti questi benefici, una camminata eseguita rispettando i principi del Tai Chi offre un ulteriore vantaggio: l’attenzione si concentra a tal punto sull’ascolto di se stessi e sulla corretta esecuzione dei movimenti, che ci si dimentica dei propri problemi.
Si “svuota la mente” da pensieri e preoccupazioni e si trova uno spazio di evasione per ricaricarsi.

Un esempio pratico
Per avere un’idea dei ritmi del Tai Chi, basta pensare ai gesti necessari durante l’attraversamento di un ruscello: si appoggia un piede su un ciottolo scivoloso, si cerca l’equilibrio, poi si appoggia delicatamente l’altro piede su un ciottolo vicino, se ne tasta la stabilità e, con grande lentezza, si sposta tutto il peso su questa seconda base d’appoggio. Analogamente si procede con il passo successivo.

Abituarsi a camminare (ma anche a compiere qualunque altro gesto ) “al rallentatore” è molto utile, perchè permette di prendere coscienza di come si sviluppa il movimento, di ciò che avviene in ogni sua più piccola fase e di come il fisico si attiva per portare a compimento l’azione desiderata.

Imparare a conoscersi e capire come ci si muove rende padroni del proprio movimento, consente cioè di controllarlo e di gestirlo meglio in qualsiasi situazione, anche nella vita di tutti i giorni.

Fluidità ed equilibrio
Una perfetta consapevolezza di come si cammina; acquisita grazie al Tai Chi, porta maggiore fluidità nell’azione e migliore equilibrio anche quando si passeggia all’aperto, soprattutto se il terreno è scosceso. Ad esempio in un bosco in salita, magari con il sentiero coperto di foglie bagnate, la padronanza del gesto porta a una maggiore stabilità.

Quando camminare
Non esiste una regola precisa sulla quantità di tempo da dedicare al Tai Chi walking. Lo si può praticare un’ora tutti i giorni ma anche solo due volte a settimana.

È importante ricordare che è meglio privilegiare la qualità dell’esercizio piuttosto che la sua

quantità: meglio camminare per un breve tratto applicando correttamente tutti i principi del

Tai Chi, anziché percorrere molti chilometri distrattamente.

L’antica “ginnastica di lunga vita”
Il Tai Chi nacque in Cina nel 1200. la leggenda narra che il suo ideatore, il monaco taoista Chan Sang Fen, assistendo un giorno a un combattimento fra una gazza e un serpente, notò che la sinuosità dei movimenti del rettile era proprio la “forza” che gli permetteva di difendersi attacchi diretti della gazza.

• Diede quindi vita a un’arte marziale basata non tanto sulla violenza dei colpi e sulla potenza, quanto sulla concentrazione, sull’energia interiore, sulla fluidità dei gesti e sulla capacità di intuire le mosse dell’avversario. Sotteso al Tai Chi, infatti, c’è il concetto che “la morbidezza vince la durezza”.

• Nel corso dei secoli si affermò tuttavia una seconda valenza dell’arte del Tai Chi: quella di “ginnastica di lunga vita”. Come strumento di benessere psicofisico, infatti, lo si pratica ancora oggi.

• Nel Tai Chi si eseguono sequenze di movimenti molto lenti, dette Forme, accompagnate da un’attenta respirazione diaframmatica (cioè si gonfia l’addome) e da un costante autoascolto: si percepiscono così tutti i cambiamenti che si verificano nel corpo e in questo modo si accresce la conoscenza di se stessi.

• Molti sono i benefici psicofisici derivanti dalla pratica: muscoli tonici ed elastici, grande mobilità, aumento dell’equilibrio, miglioramento della funzionalità degli organi interni, raggiungimento di uno stato di relax.

• Secondo i principi della medicina tradizionale cinese, infine, l’esecuzione delle Forme stimola i canali in cui scorre l’energia corporea (detti meridiani), riequilibrando il flusso energetico.

I principi del Tai Chi da applicare al walking
Chi si dedica con costanza al Tai Chi è senz’altro avvantaggiato anche nel compiere una normale camminata, grazie alla maggiore conoscenza di sé.
• Ci sono tuttavia alcuni semplici principi, presi a prestito dall’antica arte cinese, che chiunque può applicare alla pratica abituale del walking.

1-Corretta postura
Camminando è importante evitare qualsiasi tensione muscolare eccessiva.

• La schiena è eretta ma non forzatamente allungata, le spalle sono rilassate, le braccia oscillano avanti e indietro lungo i fianchi, il bacino accompagna i movimenti delle gambe ma non ruota eccessivamente a ogni passo che si compie.

• Anche l’equilibrio è importante: tutto deve avvenire in scioltezza, senza gesti superflui o troppo ampi, che richiederebbero un inutile dispendio di energia per ripristinare il giusto assetto corporeo.

2-Controllo costante dei movimenti
Secondo la filosofia taoista, che sta alla base del Tai Chi e che si fonda sul principio di equilibrio degli opposti, durante una camminata è necessario che spontaneità e controllo razionale siano bilanciati.

• È quindi importante la naturalezza del gesto, che non deve essere rigido e misurato come quello di un manichino o di un automa, ma nello stesso tempo l’ascolto continuo del corpo, per sentire come lavora, capire come si sposta il peso, “guidare” la camminata ed evitare inutili sforzi. A prima vista sembra complicato, ma dopo un po’ di pratica tutto diventa invece semplice e istintivo.

3-Radicamento con il terreno
Nel Tai Chi è molto importante sentirsi sempre “un tutt’uno” con il terreno su cui si cammina.

• Muoversi e camminare stando perfettamente aderenti al suolo, infatti, aumenta la stabilità e l’equilibrio e questo si rivela utilissimo se ci si trova, ad esempio, su un pendio ripido o su un sentiero in cresta a un monte, perchè non si corre il rischio di cadere o scivolare.

• Per radicarsi bene al terreno, gli insegnanti di Tai Chi insegnano a tenere il bari centro del corpo basso. Questa condizione non si raggiunge piegando le gambe e abbassando il sedere, come si potrebbe credere, ma rilassandosi il più possibile, fino a sentire il proprio corpo più pesante e quasi “incollato” al suolo.

4-Movimento dal centro
Secondo la medicina cinese il corpo ha un bari centro energetico, situato poco al di sotto dell’ombelico: si chiama Dantian ed è un “serbatoio” da cui l’energia si diffonde in tutto il corpo.

• Nel Tai Chi gli allievi imparano a eseguire tutti i movimenti facendoli partire da questo centro energetico: muovendo, infatti, nella direzione voluta il punto Dantian, prima del resto del corpo, si mantiene una postura corretta e lo sforzo si distribuisce in modo equilibrato e armonioso fra tutti i muscoli del corpo.

• In pratica, durante la camminata si deve immaginare che il punto Dantian si sposti progressivamente in avanti, come se fosse agganciato a una corda tesa che lo tira.

• Tutto il movimento diventa più armonioso e le potenzialità motorie del corpo sono sfruttate meglio. No quindi a testa e busto proiettati in avanti, ne a slanci scomposti delle gambe nella direzione di marcia.

5-Respirazione tranquilla
Come in tutta la pratica del Tai Chi, la respirazione deve, essere calma, profonda e di tipo diaframmatico: si inspira cioè abbassando al massimo ; il diaframma e gonfiando l’addome, si espira sgonfiandolo.

Questo tipo di respirazione, infatti, migliora la funzionalità polmonare nell’ossigenazione del sangue e di conseguenza nell’ossigenazione dei tessuti e degli organi con una diminuzione del senso di affaticamento.
Inoltre induce uno stato di rilassamento e di tranquillità, perchè i movimenti completi del diaframma rallentano il battito cardiaco e placano gli eventuali stati d’ansia.

Articolo pubblicato nel Dicembre 2004

Emanuela Bruno Consulenza di Francesco Curci, insegnante di Tai Chi presso l’Associazione Energia e Forma di Ternate (Varese).

Per approfondimenti: http://www.energiaeforma.it/p.php?PAG=silhouette-donna—tai-chi-walking-rassegna-stampa-associazione&pagina=321&ambito=scuola&s-argomento=83

BELIZE seconda barriera corallina al mondo

Stagione secca: dicembre-maggio; piogge: giugno-novembre;

Belize Tourist Board New Horizon Investiment Building, 31/2 Miles, Northen Highway, Belize city; info@travelbelize.org; www.travelbelize.org

Ambasciata: Roma 06.691 90 776

http://www.travelbelize.org

l Belize offre uno dei più spettacolari reef del mondo.

BELIZE Vbest-beach-placencia-01-big

ANIMALI pesce reef viola

CayoMarket-san-ignacio-02-big

I primi ad arrivare furono i Maya.

Le maya Mountains sono attraversate dal suggestivo rumore

delle grandi cascate tra foreste di pini.

Le rovine di Caracól sono impressionanti: tra tappeti di fiori selvatici e liane che giungono a terra dalla sommità degli alberi. Qui si incontra il più alto edificio del Belize: il Canaa, ovvero il Palazzo del Cielo.

Sul fiume New River si è circondati da tunnel di mangrovie e bellissime orchidee.

-Le Caves Branch sono il più esteso sistema di grotte del Belize.

-I cayes sono bellissimi microsistemi ecologici ricchi di fauna e flora sottomarine. Ambergris è il più turistico, altri sono hotel o privati; un paradiso per i sub.

I voli aerei dall’Italia passano attraverso gli USA. Continental Airlines: 0666 05 3030, www.continental.com, via New York.

Purtroppo in una zona tanto ricca di

vegetazione vergine non possono mancare gli insetti;

-è molto consigliato l’uso di repellenti e un abbigliamento adeguato.

Una rilassante vacanza invernale nelle calde acque tropicali che circondano l’isola di Ambergris in Belize è davvero indimenticabile

Qui si incontrano

– la barriera corallina più lunga dell’Emisfero Occidentale,

– una popolazione multietnica dal carattere caloroso ed ospitale,

-una storia plurimillenaria che affonda le proprie radici nelle primissime forme di civilizzazione Maya.

BELIZE con i Maya in casa loropartner_42_page_304_gallery_aquacate_02-big

Il Belize, è un’ex-colonia britannica in centro-america.

Il clima è dolce e gradevole tutto l’anno, ma particolarmente favorevole durante la stagione secca da novembre a febbraio, è la destinazione ideale per una fuga invernale tra tiepide acque turchesi, paesaggi tropicali e antiche rovine Maya.

Belize può anche essere un rilassante soggiorno sull’isola di Ambergris, la maggiore di un vasto arcipelago situato a poca distanza dalla costa settentrionale del paese centroamericano. Proprio in quest’area si distende la lunghissima barriera corallina, che arriva quasi a lambire Ambergris presso Mexico Rocks, a Nord dell’isola.

-Sulla costa occidentale si trova l’unico villaggio, San Pedro, noto per le sue “cantinas” che sembrano uscite da un fumetto e per l’omonima laguna collegata al Mar dei Caraibi da un piccolo fiume salato ed accessibile in barca o kayak.

-Sull’isola non mancano neppure le vestigia dei Maya, che qui giunsero circa 1500 anni fa. Si ritiene che in quel tempo Ambergris fosse collegata direttamente alla penisola dello Yucatan e che i Maya abbiano scavato un canale per separare l’isola dalla terraferma.

-Non molto lontano da Ambergris si trova, infine, il

Blue Hole”: una fossa quasi perfettamente circolare di acque cristalline situata al centro dell’atollo corallino di Lighthouse. Per il suo diametro di 300 metri e  profondità oltre i 125 metri il Blue Hole , acquistò notorietà grazie ad un celebre documentario di Jacques Costeau ed è uno dei siti più amati dai subacquei di tutto il mondo per le sue pareti verticali ricoperte di stalattiti lunghe anche 12 metri. La spettacolarità dell’isola è completata da verdeggianti foreste di mangrovie, savane tropicali e candide spiagge bianche.

Ad Ambergris: sistemazioni di charme in boutique hotel e piccoli resort dalle atmosfere uniche e caratteristiche.

-Il Mata Rocks Resort è un tre stelle di qualità, dall’ambiente conviviale. Offre la possibilità di escursioni in canoa, in kayak ed in barca. Il Sunbreeze Beach è, invece, un tre stelle superiore dall’architettura coloniale, arredato con uno stile semplice ma elegante. Qui è possibile visitare una galleria d’arte, partecipare a gite ed escursioni o dedicarsi un massaggio rilassante.

– Il Portofino, infine, è un 4 stelle davvero particolare: accessibile unicamente in traghetto, accoglie i suoi ospiti in caratteristiche capanne che ricordano le tradizionali dimore Maya. Un servizio di navetta è previsto da e per San Pedro. Anche qui gli ospiti possono godersi massaggi ritempranti. I tre hotel sono tutti dotati di spiaggia privata ed offrono la possibilità di effettuare immersioni e snorkeling. I primi due hanno anche una piscina ed organizzano battute di pesca d’altura. Questi hotel sono disponibili a partire da 69,- € per notte a persona in camera doppia con trasferimenti da e per l’aeroporto inclusi.

Il soggiorno si abbina splendidamente, magari in chiusura di viaggio, con il tour “Il meglio del Belize”, un  itinerario alla scoperta delle radici Maya del paese, quando il Belize contava fino a 2 milioni di abitanti – oggi ne ha ca. 270.000 -.

-Il viaggio permette anche di conoscere la società multietnica del paese centroamericano, che annovera popolazioni Creole, Meticcie, Garifuna – un mix di etnie indios, caraibiche e africane -, Maya, Indiane Orientali, Cinesi, e Mennoniti – una singolare rappresentanza di una chiesa protestante/anabattista -.

 -Dormire:

Radisson Fort George amindredge@radisson.com

Maruba resort & Jungle spa maruba@btl.net oasi di pace nella giungla, molto “in”

Creek Cottage reservations@chaacreek.com, 79€ per 2 pax , 45€ per eleganti tende per 2 pax; oltre s. Ignacio.

Dirigetevi verso la costa centrale per maya , scimmie e cultura .

 -Home per le scimmie urlatrici e molte specie rare di uccelli, Centrale Belize è perfetto per coloro che vogliono entrare nel selvaggio .

 -I templi Maya a Altun Ha sono l’ideale per gli amanti degli uccelli che vogliono vedere amici pennuti e check-out cultura antica .

-Belize City è conosciuta per l’architettura dei nostri giorni coloniali , la sua cultura ” Kriol ” prospera ancora oggi. Già che ci sei , chiedere ad un locale per insegnare un po ‘di Kriol . Anche se Belize è un paese di lingua inglese , parliamo ancora che a modo nostro .

T-shirt , scarpe e le preoccupazioni sono opzionali .

 ” Perfetto Barefoot “: Penisola Placencia

 Conosciuto localmente come “A piedi nudi perfetta” la Penisola Placencia ospita

le uniche spiagge di sabbia dorata sulla terraferma Belize.

-Dopo la spiaggia,

-lo snorkeling e le immersioni subacquee, una  visita per avere un’idea di quello che un tradizionale villaggio di pescatori Kriol. Ci sono anche ristoranti del villaggio , bar e gallerie d’arte. L’unica cosa che Placencia non offre è lo stress .

Barefoot perfetto “

Un gruppo eterogeneo di persone buone e buoni tempi .

Punta Gorda è il gateway per tutto, dalla pesca off -shore , per escursioni sul fiume , così come la speleologia , birdwatching e Maya siti archeologici . Per non parlare, alcune delle persone più belle che si possano incontrare.

-Qui  Maya, Garifuna e gli indiani Belizeans vivono in armonia pur mantenendo le loro singole culture.

Vai a ovest; per il giovane viaggiatore .

Il Belize occidentale è sede di

numerosi siti archeologici , come Cahal Pech .

-Quando hai finito di conoscere il passato,

-visita la Butterfly Farm e

-i sentieri della foresta pluviale con piante medicinali.

Quindi, puoi andare al Nachuch Che’em Park.

 Qui, c’è molto da fare. Basta fare in modo di trovare il tempo per relax.

 San Ignacio ( Cayo ) è vicino  un poco a tutto .

 -Sia che stiate visitando gli antichi templi Maya, o percorsi di speleologia, trekking, kayak, canoa o andando a cavallo, San Ignacio è un ottimo posto per rilassarsi, prendere un cibo e bevande  e preparavi per un altro giorno.

– E se volete trascorrere la giornata qui, ci sono un sacco di negozi e persone amichevoli per passare il tempo.

suggerimenti / salienti

• Scoprire Carocal e vedere la splendida vista dalla cima .

• Fai speleologia nelle grotte .

• Per alcuni dei migliori BBQ del web è imprendibile provare il Rodriguez barbecue a Santa Elena .

• Vai a Sweet Ting per i migliori dolci della città .

• Burns Avenue. per le bevande e la conversazione con i locali .

• canoa lungo il fiume Mopan .

Beach o Jungle ? Cinque stelle o sotto le stelle ?

Allo stesso modo ci sono molte cose da fare qui troverete un sacco di opzioni diverse per luoghi di soggiorno .

Con tutto dai resort di lusso agli hotel per famiglie, case vacanze, condomini, alberghi, campeggi e vita a bordo di navi.

Con le spiagge della costa caraibica , o vicino mistici templi Maya , ogni località in Belize offre numerosi e unici posti in cui stare .

Ci sono alloggi adatti a tutti , comprese le persone in cerca di avventura , subacquei , vacanzieri da spiaggia, eco -turisti , famiglie, viaggi di nozze e altro ancora.

Per maggiori informazioni , si prega di chiamare 1-800-624-0686 .

Dova vado in vacanza ? La Croazia sfida i viaggiatori a creare una vacanza perfetta

Avventure o di relax, di nautica o di escursioni in montagna, musei o feste …

Dal 19 al 30 aprile le persone di tutto il mondo sono invitate a creare la loro vacanza dei sogni scegliendo sette delle 101 cose da fare in Croazia.

Epic week – una settimana straordinaria in Croazia” la nuova campagna dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo, invita i viaggiatori di tutto il mondo a creare la loro vacanza perfetta e di trascorrerla in Croazia.

Che siano alla ricerca di avventure o di relax, di nautica o di escursioni in montagna, musei o feste… la Croazia ha molto da offrire.

– Che vi piaccia navigare in un parco nazionale, volare come un drago mentre andate in deltaplano, andare a tartufi, abbracciare la più alta quercia in Europa o visitare la più piccola città del mondo... ora potete crearvi una vacanza perfetta , la vostra straordinaria settimana in Croazia.

La Croazia ha molto da offrire per tutte le tipologie di viaggiatori.

Dal 19 al 30 aprile le persone di tutto il mondo sono invitate a creare la loro vacanza dei sogni scegliendo sette delle 101 cose da fare in Croazia.

Possono partecipare sul sito Epic Week http://feeds.croatia.hr/epic-week/it/ ideato appositamente.

I viaggiatori possono scegliere le località, i luoghi storici e le città che desiderano visitare e scegliere le esperienze e i sapori nei quali vogliono immergersi per creare dei ricordi straordinari di questo bellissimo Paese.

Dopo aver selezionato le loro sette esperienze, i viaggiatori entrano in competizione condividendo la loro lista dei desideri sui loro profili Facebook o Twitter.

I concorrenti con il maggior numero di “mi piace” entreranno in finale.

Un ultimo passo per i finalisti sarà quello di scrivere perché dovrebbero vincere una vacanza in Croazia, mentre una giuria sceglierà la persona che ha presentato gli argomenti più convincenti.

Il premio principale vale lo sforzo perché il vincitore/la vincitrice conquisterà una settimana straordinaria in Croazia: un viaggio all-inclusive per due persone, vivendo le destinazioni, le attività e i sapori che hanno elencato nella loro lista dei desideri.

I viaggiatori devono essere certi di aver scelto con il cuore le sette esperienze prescelte tra le 101 cose da fare in Croazia perché ricorderanno questo viaggio per il resto della loro vita.

Per tutti coloro che non riescono a decidere quale sarebbe la cosa più interessante, più divertente, più emozionante da fare in Croazia, possono trovare più informazioni sul sito Croatia Feeds .

Ad esempio, nel caso in cui siate appassionati di musica e amanti del mare la Croazia offre entrambe le cose contemporaneamente.

Mentre state creando la vostra straordinaria settimana in Croazia, potete scegliere di godere della musica “eseguita” vicino al mare dall’organo marino con le sue 35 canne sistemate sotto un frangiflutti di marmo, visitando Zara.

Se preferite esplorare la storia, forse gradireste una visita al più antico teatro pubblico in Europa.

Oppure desiderate visitare la casa del primo vampiro del mondo soggiornando a Kringa, che è il luogo di nascita di Jure Grando , la prima persona realmente esistita e descritta come un vampiro già nel XVI secolo…

O potete soltanto rilassarvi e prendere un caffè sulla Riva di Spalato o in qualsiasi città costiera della Croazia.

Insomma, la Croazia vanta un’incredibile diversità naturale e architettonica, da spiagge soleggiate a siti archeologici dell’antica Roma sulla costa dell’Adriatico agli splendidi parchi naturali nell’entroterra.

A prescindere da ciò che preferite, che sia saltare da un’isola incontaminata all’altra, esplorare luoghi antichi, assaporare il migliore cibo locale, le bevande o praticare lo sport – la Croazia ha molto da offrire durante tutto l’anno.

Il concorso “Epic week -una settimana straordinaria in Croazia” è legato alla campagna pubblicitaria Croatia Feeds su piattaforme digitali in quasi 20 mercati e in 12 mercati con attività di p.r.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina Facebook dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo e il sito http://feeds.croatia.hr/epic-week/it/

Sulla Croazia
Distesa lungo il Mare Adriatico, vicina all’Europa Centrale, la Croazia è un Paese che vanta un ricco patrimonio culturale. Oggi, la storia si combina alla perfezione con uno spirito giovane e un’energia vibrante, che la rendono irresistibile a coloro che cercano un’esperienza di soggiorno diverso. Per tutto l’anno, si può godere di una bellezza naturale mozzafiato, di coste sconfinate, di una gastronomia variegata, di avventura, sport e wellness. Che si esplori il centro storico di Dubrovnik, Sito del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, si passi da un’isola all’altra nell’arcipelago di Spalato, si vada a caccia di tartufi in Istria, si voli con il parapendio intorno ai Laghi di Plitvice, ci si addentri per le stradine e i passaggi nascosti di Zagabria, si faccia birdwatching a Kopacki rit, si faccia festa per tutta la notte sulla spiaggia Zrce di Novalja o si passi del tempo in famiglia sulla spiaggia di Zlatni Rat a Bol , la Croazia soddisfa davvero ogni esigenza di vacanza.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito: http://croatia.hr

A Varese come nella Silicon Valley

Per i dipendenti di EOLO un parco di 930mq, docce e spogliatoi per la corsa,

frutta fresca a ogni piano e cibi bio e di stagione

 

L’azienda di telecomunicazioni applica il concetto di innovazione anche in fatto di benessere sul lavoro e ambiente, con zero sprechi di carta e plastica. Il CEO Luca Spada: «Le aree verdi sono spazi collaborativi. Pasti e momenti di relax diventano un altro modo di fare rete»

 

Un parco “aziendale” dove camminare o fermarsi a sorseggiare un tè, frutta fresca disponibile ad ogni piano e docce per sciacquarsi e cambiarsi dopo un’oretta di jogging: non succede solo nelle company hi-tech della Silicon Valley, ma anche in provincia di Varese. Per la precisione in EOLO, azienda di telecomunicazioni con 300 dipendenti a Busto Arsizio. Alla base della filosofia aziendale, infatti, c’è l’attenzione per la salute e per l’ambiente. «Occuparsi di telecomunicazioni non vuol dire soltanto dedicarsi a tecnologia e innovazione: significa vivere a stretto contatto con il territorio e le persone, e imparare ad averne rispetto. A partire dai dipendenti dell’azienda che da sempre vivono in un’atmosfera green» commenta il Ceo di EOLO Luca Spada.

L’ultima iniziativa è stata la realizzazione diEOLO garden: un’area di 930mq, inaugurata a ottobre 2016 e ora nel pieno splendore primaverile, dove sotto le fronde di querce, tigli, ginko e frassino ci sono cinque aree relax e due grandi tavoli. Questo spazio è a disposizione di tutti i dipendenti ed è un luogo di aggregazione, collaborazione e riflessione. Anche il ristorante aziendale è curato nei minimi dettagli: il cuoco ogni giorno prepara nella cucina allestita in EOLO cibi pronti per essere consumati. Ma a disposizione dei dipendenti c’è anche una “area del fresco” dove ciascuno può prepararsi in autonomia una ricca insalata E il momento dei pasti diventa anche un’occasione per sviluppare la collaborazione: «Una volta al mese o in occasioni particolari viene organizzata una colazione a tema dove tutti si ritrovano per un momento di condivisione e di socializzazione, al di fuori della quotidianità e dell’ufficio –spiega sempre Luca Spada–. È un altro modo di fare rete».

EOLO è anche “sport friendly”. Molti dipendenti, oltre all’amministratore delegato Luca Spada, praticano la corsa in pausa pranzo. Per questo in azienda sono stati allestiti alcuni spogliatoi con docce per potersi preparare allo sport e cambiarsi per poi tornare al lavoro. Massima attenzione anche alla nutrizione. Cesti di frutta fresca e di stagione sono a disposizione dei dipendenti e i distributori automatici contengono anche prodotti biologici e salutari. A ogni piano è presente un distributore per l’acqua naturale, frizzante e calda. Ai dipendenti sono state regalate delle borracce e tazze per il tè personalizzate con il proprio nome, in modo da minimizzare gli sprechi di plastica e incentivare il riuso.

L’ambiente è infatti un tema centrale in EOLO. La raccolta differenziata è ormai buona prassi in tutti gli uffici e si fa un consumo attento della carta. Le nuove stampanti di EOLO sono “intelligenti” ed evitano gli sprechi di fogli: la stampa lanciata dal dipendente esce solo quando la persona si trova davanti alla macchina, ed è certo quindi che ritirerà il foglio. «In EOLO si stampa solo quando è davvero necessario –spiega sempre Luca Spada– e in questo modo nessun foglio sarà dimenticato nella stampante».

EOLO SpA – Fondata nel 1999 a Busto Arsizio (VA) EOLO è un operatore di telecomunicazioni leader nel campo della banda ultralarga per il mercato residenziale e delle imprese. La società ha 300 dipendenti, oltre 220mila clienti attivi e diffonde su tutto il territorio nazionale soluzioni professionali ad alto contenuto tecnologico. EOLO è un’azienda privata a capitale interamente italiano. Ulteriori informazioni sui servizi EOLO sono disponibili sul sito eolo.it.

 

Ticino Turismo – Trasmessi su smartphone o stampati dei veri e propri programmi personalizzati

È un vero e proprio viaggio…nel viaggio quello che Ticino Turismo proporrà ai turisti d’Oltralpe dal 21 aprile fino al 28 ottobre 2017.

Il progetto “On Board Concierge Service”, presentato lo scorso 12 aprile a Biasca, prevede di offrire ai visitatori sui treni una consulenza itinerante al termine della quale verranno trasmessi su smartphone o stampati dei veri e propri programmi personalizzati.

Con questa iniziativa si conclude la campagna triennale “Entdecke die andere Seite” dedicata all’apertura della Galleria di base del San Gottardo.

Trasformare il viaggio in treno in un momento privilegiato durante il quale assistere i turisti, facendo in modo che inizino a pregustare l’atmosfera che li attenderà una volta giunti a destinazione.

È con questo obiettivo che Ticino Turismo, in collaborazione con le Ferrovie federali svizzere (FFS), ha ideato il progetto innovativo denominato “On Board Concierge Service”.

Dal 21 aprile fino al 28 ottobre 2017, ogni venerdì e sabato su due treni che da Lucerna e Zurigo arriveranno in Ticino, nove promotrici turistiche saranno a disposizione dei turisti per aiutarli a pianificare al meglio le proprie vacanze.

Al termine della consulenza itinerante, grazie all’ausilio di supporti tecnologici (iPad e piccole stampanti portatili), ai visitatori verrà trasmesso su smartphone o stampato un vero e proprio programma personalizzato.

Con il progetto “On Board Concierge Service” si conclude la campagna triennale dedicata all’apertura della Galleria di base del San Gottardo promossa da Ticino Turismo grazie a un credito straordinario di due milioni di franchi votato dal Gran Consiglio.

Lo slogan “Entdecke die andere Seite” ha voluto fare leva, più che sulla rapidità del nuovo collegamento ferroviario, sulla curiosità del turista.

I visitatori sono stati invitati a scoprire un Ticino nuovo, all’avanguardia, con un’offerta turistica che si è molto ampliata rispetto ai tradizionali clichés. “L’obiettivo del progetto “On Board Concierge Service” è di fare in modo che il viaggio verso la destinazione diventi esso stesso un’esperienza turistica coinvolgente e unica – afferma Elia Frapolli, direttore di Ticino Turismo -.

L’esigenza è emersa già nel corso del 2015 quando abbiamo organizzato due workshop aperti al pubblico alle stazioni FFS di Zurigo e Locarno. I circa 600 interpellati hanno espresso in modo chiaro il desiderio di poter beneficiare di una comunicazione su misura che fornisca loro un ventaglio di offerte mirate rispetto alle proprie esigenze”.
In totale saranno più di un centinaio i treni sui quali sarà attivo il nuovo servizio. Le nove promotrici turistiche, che nei mesi scorsi hanno partecipato a una formazione specifica, garantiranno assistenza a circa 7.000 visitatori. Tra i loro compiti, oltre a quello di aiutare i turisti a pianificare meglio le loro vacanze, vi è anche quello di raccogliere informazioni sul visitatore stesso con il quale in futuro sarà possibile stabilire un contatto duraturo. Per maggiori informazioni su questa iniziativa e su tutte le attività legate alla campagna promozionale, è consultabile il sito internet www.alptransit.ticino.ch.

Le FFS: “Un viaggio ancora più attrattivo”

L’apertura della Galleria di base del San Gottardo rappresenta una grande opportunità per il Ticino turistico.

Grazie al nuovo tunnel ferroviario i tempi di percorrenza tra Zurigo e il Sud delle Alpi sono diminuiti di circa mezz’ora, mentre dal 2020 la riduzione sarà di circa 50 minuti. Le FFS si complimentano con Ticino Turismo per aver reso il viaggio verso il Sud delle Alpi ancora più attrattivo dando la possibilità ai passeggeri di ottenere consigli personalizzati in vista del loro soggiorno.

Da tempo le FFS si impegnano per la promozione del turismo in Ticino e nella regione del San Gottardo. Il 1° gennaio 2017, unitamente al Governo ticinese e a Ticino Turismo, hanno lanciato Ticino Ticket, il biglietto che permette al turista che pernotta in un albergo, in un ostello o in un campeggio di muoversi liberamente con i mezzi pubblici per tutta la durata del suo soggiorno. Dal 14 aprile è entrato in servizio il Gotthard Panorama Express, un treno panoramico che percorrerà la tratta storica del massiccio.

Ostuni, arrivano giornalisti da India, Germania e Italia In un educational tour

Dopo il successo del Comune di Ostuni alla Itb di Berlino, arrivano in città giornalisti italiani e internazionali per vedere dal vivo la bellezza della nostra terra. India, Germania, Italia. E’ questa la provenienza dei quindici giornalisti e opinion leader che saranno ospitati dal 21 aprile sino al 23 grazie al Bando ospitalità della Regione Puglia, assessorato al turismo.

In mostra i gioielli di famiglia:

-il parco delle Dune Costiere, il centro storico, il museo delle civiltà preclassiche della Murgia meridionale dove si conservano i resti della mamma più antica del mondo.

-Ma non mancano Oria, dove i giornalisti saranno accolti in occasione dell’inaugurazione del rinnovato museo archeologico comunale, presente il sindaco e l’assessore regionale al turismo, Loredana Capone, e Gallipoli con il suo castello sul mare e il centro storico isola.

Dicono il sindaco Coppola e l’assessore al turismo, Nichi Maffei: “Siamo felici di accogliere i giornalisti internazionali, grazie al progetto della Regione Puglia. “Li faremo innamorare della nostra terra, così ricca di risorse naturali e culturali”.

Ad interessare particolarmente i giornalisti tedeschi è stato anche il Museo delle civiltà preclassiche della Murgia meridionale rappresentata a Berlino dal presidente Michele Conte. E’ noto infatto l’amore che i tedeschi nutrono per l’archeologia.

L’educational è stato realizzato dal Comune di Ostuni in partenariato con Carmen Mancarella, direttrice della rivista di turismo e cultura del Mediteraneo Spiagge (www.mediterraneantourism.it) grazie al Programma operativo regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo” Asse VI – Tutela dell’Ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche – Programma di promozione turistica nei mercati intermediati.

I giornalisti parteciperanno domenica mattina anche alla decima edizione della Maratonina tra gli ulivi secolari. Sarà l’occasione buona per far apprezzare la bellezza degli ulivi monumentali che abbracciano la città di Ostuni.

Sabato mattina alle 9.30 conferenza stampa nella sala consiliare del Comune per presentare ai giornalisti locali e agli ospiti il viaggio.

Ricetta sana e disintossicante – PESTO DI AGLIO ORSINO

Andare nel weekend nei boschi e nei prati, a raccogliere le erbe che ci dona la primavera, è un modo per passare il tempo in modo sano e procurarci un cibo salutare e gratuito.

La pianta dell’aglio orsino, cresce nel mese di aprile-maggio nel sottobosco umido, soprattutto vicino a corsi d’acqua. Le foglie assomigliano a quelle dei mughetti, ma le si riconosce sicuramente per il forte odore di aglio.

Le cipolle (bulbi) dell’aglio orsino si usano come l’aglio, ma si raccolgono ad agosto – settembre.

Chi ha lo stomaco delicato, può versare del latte caldo sulle foglie o sulle cipolle di aglio orsino ben tritate, lasciare riposare almeno 2-3 ore. Bere il liquido a piccoli sorsi.

Le proprietà dell’aglio orsino:

-disintossicante e purificante
-coadiuvante nelle malattie croniche della pelle.

Le foglie di aglio orsino vanno usate fresche o surgelate, non seccate; perché perdono le proprietà.

L’aglio orsino viene usato anche tritato finemente sul pane imburrato come aperitivo o per accompagnare un’insalata.

Le foglie tritate si possono aggiungere, senza cuocerle, al brodo, alle patate, alle insalate, agli gnocchi e altre preparazioni di pasta (normalmente si aggiunge anche un poco di prezzemolo per correggere il forte sapore dell’aglio orsino). Nella preparazione di gnocchi e pasta si aggiunge anche dell’ortica (solo le cimette).

INGREDIENTI PER IL PESTO

Le nostre dosi sono per un pesto per 8 persone, o per 4 e l’altra metà la surgeliamo:

le mandorle hanno il pregio di attutire il sapore pungente dell’aglio

180 gr. di foglie lavate con un cucchiaio di bicarbonato e sciacquate
80 gr. di mandorle
30 gr. di pinoli
100 gr. di Parmigiano Reggino e/o Pecorino
100 gr di Olio Extra Vergine
pepe e sale quanto basta

Frullare tutto

Condire vari tipi di pasta a piacere (fusilli, maccheroni, trofie fresche, mezze penne o gnocchi di patate):

-bavette (volendo anche cotte nell’acqua dove precedentemente sono stati cucinati dei fagiolini e una grossa patata a piccoli pezzi); condire tutto con pesto di aglio orsino.

Buon appetito !!!