Tutti gli articoli di DonneCultura

The director of the school and the teachers suggested the study of art and architecture, but the family would not allow it. Begins studying phisical education and presents the thesis on nutrition in collaboration with the rector of the Università Statale of Milan: prof. Rodolfo Margaria. Subsequently different experiences in the field of travel and tourism and a course at the University Bocconi lead to a job as an official at the office of the Spanish Ministry of Tourism, in Milan. In 1988 the author started working with the publisher De Agostini for the encyclopedia "Knowing The World" as a journalist. Below are other collaborations with various newspapers and magazines: Orobie Corriere del Ticino, Ticino Donna Manager, Como rivista, Il Borgo, Le Scienze ... In 2011 the author obtained a Diploma of Second Level in Techniques of Engraving-Graphic Art, at the Academy of Fine Arts of Brera, Milan. So she continued her studies and works of art which, however, had never left out though the different occupations . Today is editor and publisher of www.donnecultura.eu. At the link http://www.donnecultura.eu/?p=382 of www.donnecultura.eu, his works of art and a list of exhibitions.

Weekend e vacanze per arte – design – musica e danza – Dove ? In Svizzera il meglio designed for you

Swiss cities – Designed for you

Cosa sarebbe il mondo senza la cultura in tutte le sue declinazioni?

Arte, design, musica e danza vanno a braccetto con l’offerta turistica delle città svizzere che vantano musei e manifestazioni di richiamo internazionale in contesti “a misura d’uomo”. Protagoniste di riqualificazioni urbane innovative ed ecosostenibili, alcune città sono diventate un punto di riferimento nel panorama dell’architettura contemporanea

Basilea: la città d’arte svizzera per eccellenza

A Basilea l’arte si respira: è, infatti, in questa città che si trova la più alta densità di musei. Per non parlare di Art Basel! Molti però non sanno che nella città sul Reno l’arte ha una lunga tradizione.

Già nel 1967, al fine di mantenere due quadri di Picasso al Kunstmuseum Basel, gli abitanti manifestarono scandendo lo slogan «All You Need Is Pablo». Da allora l’amore per l’arte non ha fatto che crescere e, ora, è culminato nella monumentale nuova costruzione del Kunstmuseum.

Lugano, una città in fermento artistico.

Sole, relax, clima e cibo mediterranei: questa è solo una piccola parte dell’eccezionale offerta turistica luganese.

Negli ultimi anni a Lugano si è infatti formata una comunità di giovani artisti del territorio che, arricchiti di esperienze fatte all’estero, sono ritornati in città con l’intento di espanderne il panorama artistico. Dal 7 aprile la cittadina ticinese organizza il suo fuori salone.

Zurigo: da quartiere industriale ad avamposto del design.

Negli ultimi anni è nato un nuovo quartiere illuminato a Zurigo, chiamato Zürich-West.

Là dove un tempo si costruivano navi e si avvitavano motori, oggi i riflettori sono puntati su arte, gastronomia, shopping e architettura. Esemplare la trasformazione dell’ex birrificio Löwenbräu in centro per l’arte contemporanea con gallerie, il Museo Migros e la Kunsthalle.

Losanna: la danza dietro ogni angolo.

Dai Ballets Russes durante la prima guerra mondiale al prestigioso Prix de Lausanne, fondato nel 1973, dal Béjart Ballet Lausanne alla danza contemporanea di Philippe Saire, la città sul Lago di Ginevra accoglie tutti i generi di danza.

Al tema è dedicato un nuovo tour guidato per il pubblico che “debutterà” in occasione della Fête de la Danse (5-7  maggio 2017) e verrà replicato per il Festival de la Cité (4-9 luglio 2017).

Berna

Sulle tracce di Paul Klee.
ll Centro Paul Klee ospita la più grande collezione di opere dell’artista che trascorse metà della sua vita a Berna. E qui non ci si limita ad ammirare i quadri ma ci si può anche dedicare alla pittura.

Ginevra

Quartier des Bains.
Ginevra vi aspetta con uno dei quartieri artistici più innovativi d’Europa: il Quartier des Bains. Qui ha sede il MAMCO, museo per l’arte contemporanea, numerose gallerie, bar alla moda e caffé trendy.

Lucerna

Lucerne Festival.

Le migliori orchestre e i migliori direttori del mondo, il centro di cultura e congressi KKL dell’architetto di fama mondiale Jean Nouvel, la vista sulla città vecchia, il lago e i battelli a vapore: sono molti i motivi per cui innamorarsi del Lucerne Festival.

Con la realizzazione del Centro cultura e congressi KKL Lucerna alla fine degli anni 90, questa storia d’amore musicale si è arricchita di un ulteriore capitolo: i lucernesi sono orgogliosi dell’opera progettata dalla star dell’architettura Jean Nouvel e situata direttamente sul Lago dei Quattro cantoni. Il KKL Lucerna riunisce sotto lo stesso tetto una sala da concerti, un centro congressuale e un museo d’arte – e ogni anno corona la propria splendida offerta con il Lucerne Festival. L’acustica della sala da concerto, concepita dall’architetto ed esperto di acustica di New York Russell Johnson, è fra le migliori del mondo.

Lucerne Festival 2017

1 – 9 aprile 2017
Festival Pasquale

11 agosto – 10 settembre 2017
Festival estivo

18 – 26 novembre 2017
Festival pianistico
www.lucernefestival.ch

LETTERATURA – L’omero di Santa Lucia Derek Walcott e il suo ultimo canto

Premio Nobel per la letteratura nel 1992, Derek Walcott ci ha lasciati a 87 anni, dopo avere vissuto sempre nella splendida isola di Santa Lucia, nei Caraibi.

Guadava il mondo “ con occhi di polipo”, un invertebrato che ha dimostrato grande intelligenza.

Derek Walcott, aveva sangue inglese, tedesco e nero; un cocktail travolgente, tanto che nessuna traduzione può rendere la bellezza dell’originale.

Dai critici americani è stato definito “ black writer of the Caribbean ”, ma lui si definisce non abbastanza nero per l’orgoglio degli africani; tanto che i neri non lo hanno mai riconosciuto come uno dei loro.

Di se diceva Sono un nero, rosso (di capelli), che ama il mare e che ha avuto una buona istruzione coloniale ”. I suoi nonni erano schiavi e la mamma che gli leggeva Shakespeare quando ancora era bambino.
Derek Walcott Era già noto nel 1962 per la collezione di poesie
“ The green night ”. Monumentale opera che comprende una rielaborazione dell’Odissea in 8.000 versi, dal titolo “Omeros ”.
Tradotto in italiano da Adelphi.

80 sono i titoli delle sue opere teatrali, non conosciute in Europa.

Accusato di soffrire di complesso di “ negritudine ”, rispose (in polemica con un collega): “ Sono stato morso, devo evitare l’infezione /altrimenti potrei essere morto …”.

MODA 2017 primavera estate – Vestirsi alla moda ed eleganti – Anche low cost

Abbiamo visto e fotografato per voi da ZARA – MANGO – OVS

Più sotto i consigli – moda di Ines de Fressange e di altri grandi del settore

Da MANGO: scarpe argento traforate, pantaloni bianchi cotone e camicia gran caldo in cotone; semplice, fresca ed leegante per tutti i giorni

MANGO-scarpe-49-euro.

Da ZARA: stampati cina e pantaloni larghi e corti; meglio se siete alte.

Zara; giacca 79 euro.

Da OVS: borsa capiente con multitasche a prezzo molto contenuto.

Da MANGO: sono di moda le righe.

Moda: tutto bianco con pizzo,  50 euro.

Da Mango: ok alle righe.

Da Mango 29 euro. Bella camicia da portare con jeans azzurro chiaro.

Da OVS. 78 euro anche altri colori; esalta la figura e slancia.

Da MANGO: sui 130 euro, ma bellissima e in pelle; con un semplice tubino nero e scarpe nere o completo tutto nero; sarà elegantissima.

Ancora righe …

Da OVS: pantofole anche in nero … semplice eleganza, prezzi sui 30 euro.

 Basta lo stile … di Ines de Fressange

Ines de Fressange, tutti i segreti della moda e del ben vestire; senza mai sfigurare

Ines de Fressange, un mito nel mondo della moda internazionale; simbolo indiscusso di sempiterna eleganza e raffinatezza. Sempre con un un pizzico di ironia.

Modella da quando aveva 17 anni, quintessenza della donna parigina chic, Ines de Fressange, spiega nel suo libro “Come mi vesto oggi”, come crearsi un look anche con quello che si ha già nell’armadio.

A volte bastano pochissimi capi nuovi, ma ben studiati, per poi utilizzarli con capi base e altro che abbiamo acquistato in passato.

Il segreto sta nel riciclare, con attenta sapienza e gusto, quello che già possediamo.

Sempre alla moda, purché di buona qualità, abiti neri, cappotti dai colori classici, impermeabili neri, camice bianche di buon taglio e tessuto, maglioni a collo alto (che nascondono le prime rughe del collo e fanno sembrare più giovani).

Borse, sandali e stivali classici; sono sempre di moda.

L’importante è studiare gli abbinamenti, non comprare senza pensare a cosa abbiamo già disponibile, sapere sempre quali sono i capi e i colori che segneranno la moda della presente e prossima stagione (seguite le sfilate dell’alta moda on line e lo saprete).

“Come mi vesto oggi”, Ines de Fressange e Sophie Gachet, editore L’Ippocampo.

———————

Per essere eleganti NON è necessario spendere un capitale; lo diceva Chanel e lo diceva anche Saint Laurent: camicia bianca, gonna nera stretta, pantalini classici, un tubino nero, un bel paio di scarpe e una belal borsa, qualche golfino e camice in colori che sono sempre di moda; questa è la base poi sbizzarritevi …

2017 POTETE SCEGLIERE:

-il colore rosa

-tutti i colori pastello

-gli abiti romantici con le arricciature e i pizzi

-tutto coordinato e no, tutto a righe o righe e pois

-tutto bianco anche con pizzo

-la gonna a ruota

-i tacchi alti o le scarpe basse

-pantofole superdecorate o monocolore; molto chic

-le borse super-decorate; ma perché non provate a decorarle voi ???

-tutto quello che è ricamo; (proposto mirabilmente da Dolce&Gabbana), ma si trovano anche tante alternative economiche, provate da OVS o da Zara ecc…

-MESCOLATE E MESCOLATE stili e colori… ma attenzione dovete avere buon gusto o sarete anche ridicole (ricordate sempre le proporzioni del vostro corpo e i colori che vi donano; sono più importanti delle tendenze di moda o rischiate il ridicolo o comunque il cattivo gusto)

prima di comprare guardate cosa avete in casa che potrebbe essere abbinato e riutilizzato …

BELLI I GIOIELLI ECONOMICI E CHE CI FANNO SENTIRE UNA PRINCIPESSA  …

Prima la MODA delle passerelle…  in brevissimo … quello che ci è piaciuto di più

Borsa di Dolce&Gabbana; fiori in risalto e paiettes, ma potete anche usare una base di pizzo. Fate un giro al mercato e con filo e colla potreste inventarvi una borsa bellissima partendo da una base di pura plastica … volontà e fantasia.

Ricami Dolce&Gabbana.

Abito di re Giorgio Armani. Folk anni ’70. Ispiratevi …

Eleganza in finta pelliccia autunno inverno 2017.

Gonne a ruota.

———

Scarpe a prezzo ragionevole e molto carine; nel colore di moda: il ROSA:

Pauls-Boutique; 130 euro circa.


VISTI DA ZARA anche on line

Colori di moda rosa e rosso, pantaloni larghi e corti.

Abito a fiori e sotto particolare della gonna

Elegantissimo abbinamento. ZARA

Semmpre da Zara.

Zara, collo larghissimo.

Collo in evedenza. ZARA.

Righe eleganti.


GIOIELLI – BIJOUX 

Ottone-placcato-oro-cristalli-Svarowski-AURORA-euro-39,98-codice-618633.

De-Liguoro-euro-58,90-resine-e-cristalli-codice-618162.

Abbiamo trovato bei capi a basso costo al sito: http://www.floryday.com/it/Abito-r9872/?not_pop=1&currency=EUR&country_code=IT&utm_campaign=274000850&utm_medium=cpc&utm_source=bing&utm_term=1201766209215947 

Weekend aprile e maggio low cost – LA VAL DI NON SALUTA LA PRIMAVERA CON TANTI APPUNTAMENTI DEDICATI AI FIORI…

Weekend da 120 Euro a persona per due notti con colazione; il prezzo include due pernottamenti in primavera e due pernottamenti in autunno e l’adozione di un melo.

www.apriledolcefiorire.com

7 aprile – 2 maggio 2017

APRILE DOLCE FIORIRE:
 LA VAL DI NON SALUTA LA PRIMAVERA
CON TANTI APPUNTAMENTI DEDICATI AI FIORI…
NON SOLO DI MELO!

NOVITÀ 2017: A castello con gusto!

Parco Fluviale Novella: passeggiata lungo i sentieri delle orchidee selvagge
—————————–

Gustosi menu che mettono insieme fiori di melo e altri fiori autoctoni.

Fiorinda, un’intensa due giorni dedicata ai fiori, alla cultura
e all’agricoltura della Val di Non.

ADOTTA UN MELO:


Weekend in Val di Non presso un’azienda agricola Melinda a partire da 120 Euro a persona: adozione della pianta inclusa!

– Prima dei frutti ci sono i fiori e, proprio per questo, una terra di frutti per eccellenza come la Val di Non, chiamata anche non a caso, la valle delle mele, dedica l’intero mese di aprile ai fiori.

Momento hype del periodo sarà naturalmente la fioritura dei meli che letteralmente imbianca tutta la valle, inondandola di un intenso profumo. Per aspettarlo e accompagnarlo nel migliore di modi ci saranno tantissimi eventi. E non solo dedicati ai fiori di melo!

Tra le novità più belle del 2017, “A castello… con gusto”, visita guidata allo spettacolare Castel Valer – che nel 2017 apre per la prima volta le sue porte al pubblico – , abbinata a una passeggiata tra i meleti in fiore circostanti e a una squisita merenda curata da La Strada della Mela e dei Sapori.

“Aprile dolce fiorire” è una scatola magica en plein air che racchiude appuntamenti legati alla floricoltura e alle piante selvatiche, passeggiate tra i filari di melo, menù a tema, weekend in agriturismo in cui è possibile adottare un melo, running (o slow walking) in campagna…

Un consiglio perfetto per apprezzare la fioritura in modalità aromaterapia? L’essenza dei boccioli di melo è particolarissima e un’esperienza da provare appena fa buio e l’aria della sera si fa frizzante, è uscire all’aria aperta, chiudere gli occhi e concentrarsi solo sull’olfatto: il naso si inebrierà immediatamente, trasmettendo una sensazione straordinaria a tutto il corpo. Provare per credere!

FIORINDA: FIORI DA AMMIRARE, ASSAGGIARE, IMPARARE E… PEDALARE

Per “Aprile dolce fiorire”, a Mollaro va in scena la quinta edizione di Fiorinda, il dolce spettacolo della fioritura dei meleti! Dall’8 al 9 aprile il borgo della Val di Non, che è interamente circondato da campi pieni di alberi di melo, si mette in festa e diventa un’allegra vetrina incentrata su agricoltura, prodotti locali, enogastronomia, cultura, artigianato, sport e innovazione. Tra le novità di quest’anno, un Castello animato da streghe e mangiafuoco e Fiorinda Social Walk, una biciclettata e camminata tra i meli. Da non perdere inoltre gli spettacoli di show cooking, i laboratori didattici e le tante animazioni per i più piccoli. www.fiorinda.org

PARCO FLUVIALE NOVELLA: SUI SENTIERI DELLE ORCHIDEE SELVAGGE
Aprile è anche il mese in cui il Parco Fluviale Novella dedica, ogni weekend, le sue escursioni ai fiori e ai loro segreti. Lungo il percorso tra i suoi spettacolari canyon, oltre ad ammirare i meleti in bianco, protagoniste dell’escursione saranno le prime orchidee selvatiche, avvistate e raccontate dalle guide, e le incredibili strategie che alcune piante mettono in atto per assicurarsi la propagazione.

AL MELETO: UNA VERA MELAVVENTURA – VISITA GUIDATA!

Pensando ai più piccoli, ma anche ai loro accompagnatori adulti, nell’evento dedicato alla fioritura, non poteva mancare una visita guidata divertente e istruttiva focalizzata sui campi di melo, da vivere all’aria aperta in compagnia di una guida bravissima. Ingredienti speciali: gli scorci di paesaggio, i particolari punti di osservazione giocosamente interattivi e una squisita merenda con prodotti del territorio.

MENÙ A TEMA FLOREALE E SHOW COOKING A BASE DI PIANTE E FIORI LOCALI

Le mele antiche, gli ortaggi e altre produzioni agricole locali saranno invece protagonisti di alcuni interessanti itinerari tematici. Alcuni ristoranti soci della Strada della Mela proporranno per tutto il periodo primaverile menu ad hoc con abbinamenti floreali tra fior di melo e altri fiori autoctoni. Tra le ricette, maltagliati all’ortica fatti in casa con mortandela, tarassaco e fiorellini, fortaie alle erbe di campo con salumi e formaggi, petto di faraona ripieno al tarassaco spontaneo dei prati della Predaia, semifreddo al sambuco con marmellata di mele cotogne.

E tra quelle per lo show cooking con il senior Family chef Mattia Sicher dell’Hotel Pineta: ravioloni alla carbonara liquida e cime di luppolo selvatico, spatzle tricolori della cucina aromatizzati con le verdure di stagione.

ADOTTA UN MELO – VACANZA GREEN BELLA, BUONA E DIVERTENTE!

Uno dei momenti più belli del mese di aprile in Val di Non è sicuramente il ritorno dei weekend di “Adotta un melo” – www.adottaunmelo.com. Prenderanno il via dal 7 aprile, per un’idea di vacanza “green 100%” – promossa dall’ APT della Val di Non, dalla Strada della Mela e dei Sapori della Val di Non e da Melinda – che vede coinvolte le aziende agrituristiche che si fregiano del riconoscimento “Ambasciatori di Melinda”, grazie all’anima eco del loro modo di intendere l’ospitalità.

Questo weekend country style dà la possibilità di trascorrere qualche giorno in un’azienda agricola impegnata nella coltivazione delle mele e di vivere in diretta i suoi ritmi e i suoi rituali. Per adottare un melo della Val di Non – che sarà corredato di una targhetta con il nome della nuova mamma o del nuovo papà – è sufficiente prenotare un weekend dal 7 aprile al 4 giugno 2017, facendo ritorno in autunno per raccogliere le propria frutta insieme ai contadini co-genitori della pianta e portarsi a casa 15 kg di croccanti mele di cui, nel corso dei mesi, si è seguita l’evoluzione, grazie agli aggiornamenti ricevuti via web.

Durante i fine settimana di “Adotta un melo”, gli ospiti degli agriturismi vivranno i frutteti in compagnia degli agricoltori affiliati al progetto e scopriranno con loro alcuni “segreti” delle tecniche di coltivazione nello spirito di provare un’esperienza “living as locals”.

Pacchetti a partire da 120 euro a persona, con trattamento B&B, adozione inclusa. Il prezzo include due pernottamenti in primavera e due pernottamenti in autunno.

Sconti del 50% per bambini da 3 a 12 anni.

4 VILLE IN FIORE, EDIZIONE NUMERO 42: PASSEGGIATA TRA I MELETI IN FIORI, PER RUNNER E SLOW WALKER
Nel mese fiorito, un grande classico è La “Quattro Ville in Fiore”, evento amato da runner super allenati, ma anche di chi vuole godersi una tranquilla passeggiata primaverile! In programma, nel 2017, il 23 aprile, nasce ben 42 anni fa come evento creato per sposare idealmente sport e bellezza, mettendo insieme atleti provetti e persone di tutte le età che hanno voglia di vivere la fioritura dei meli, ammirandone i profumi e i colori lungo un percorso che si sviluppa nell’area definita delle “Quattro Ville”, cuore della Val di Non e luogo storico per la coltivazione delle mele in tutto il Trentino.
Il percorso – 11 o 5 km – tocca alcuni dei più bei castelli della Val di Non, come Castel Nanno e l’imponente Castel Valer, congiungendo ad anello i suggestivi borghi contadini che formano le Quattro Ville d’Anaunia. Speciali corner gastronomici per fare un break di bontà dopo il percorso. Tra le novità del 2017, visite guidate ad alcuni monumenti artistici della zona.

MOSTRA MERCATO DELL’AGRICOLTURA: la più grande fiera dedicata all’agricoltura della Val di Non.
In un calendario così fitto di eventi, non poteva mancare una grande esposizione dedicata agli appassionati di agricoltura e giardinaggio, ma anche alle famiglie e ai bambini. L’1 e 2 maggio, la fiera di Cles ospita le più importanti novità del settore, le macchine agricole, il mercato delle piante da frutto, animali da cortile e focus dedicati alle tecniche della coltivazione dell’orto fatto in casa. Anche le attività didattiche per i più piccoli la rendono un interessante laboratorio a cielo aperto per grandi e bambini.

INCONTRI CON GLI AGRICOLTORI “A PORTE APERTE”

Oltre ai tre eventi principali, “Aprile dolce fiorire” proporrà numerose iniziative legate alla Strada della Mela. Le aziende agricole e produttrici di derivati della mela daranno vita a incontri a “porte aperte” per i visitatori, accompagnandoli nei luoghi di produzione e illustrando loro le tecniche di coltivazione e di lavorazione della frutta.

Per ulteriori informazioni:
APT Val di Non – www.visitvaldinon.it
tel. 0463 830133
www.apriledolcefiorire.com

COSMETICI LOW COST PER LA PRIMAVERA – SCRUB facciamoli in casa

E’ arrivata la primavera e la pelle ha bisogno di un “risveglio” dopo lo smog e le costrizioni invernali, come?

La base di una bella pelle è lo scrub; ovvero l’asportazione delle cellule morte che ingrigiscono la carnagione.

Questo vale per il viso e per il corpo.

Inoltre solo con una pelle perfettamente pulita, potremo ottenere il massimo da ogni tipo di crema.

Fare uno scrub è anche come fare un buon massaggio; un toccasana per la salute e bellezza del nostro corpo.

Se non potete rivolgervi a serissimi specialisti ed acquistare prodotti senza i famigerati parabeni e tutte le altre sostanze velenose derivate dal petrolio, usate cosmetici fatti in casa; almeno per quello che potete o scegliete marchi seri che garantiscono, leggete gli ingredienti, sostanze naturali, come Clarins e la più economica YVES ROCHER (la Francia ha una legge più seria della nostra che ha eliminato sostanze pericolose per la salute).

Paesi come la Francia hanno proibito per legge parabeni & C., ma non l’Italia … che evidentemente appoggia gli interessi che NON sono del consumatore (non è questione di essere esterofili, ma di sapere cosa fa MOLTO male alla salute).

Ecco alcune ricette facili (che potete mescolare a piacimento) per gli scrub e MASCHERE DOPO-SCRUB:

-zucchero e yogurt naturale

-argilla verde (in erboristeria e farmacia) e olio di ottima qualità

-sale fino mescolato con olio e caffè macinato

-polvere di nocciole e olio di Argan (leggere che sia PURO)

-zucchero a velo con olio di germe di grano e peperoncino

-succo di arancio o limone mescolati con argilla o puri sulla pelle imbevendovi il cotone idrofilo che andrà applicato alla pelle per 15 – 20’

-bicarbonato di sodio e olio di mandorle dolci (leggete bene l’etichetta che sia PURO)

INDISPENSABILE UN GUANTO DI CRINE O SPUGNA DI KONJAC PER MASSAGGIO FINALE

Altre maschere per distendere le rughe e ringiovanire la pelle del viso:

-albume d’uovo leggermente sbattuto e tenuto almeno 15’, tira la pelle e distende le rughe, nutre perché contiene molte proteine

-rosso d’uovo per capelli secchi; come impacco

Altre informazioni sui cosmentici sani al link http://www.donnecultura.eu/?p=19468http://www.donnecultura.eu/?p=19468

Per le sostanze pericolose per la salute, contenue in molti cosmetici vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=8148http://www.donnecultura.eu/?p=8148

Alla BIT il 3 Aprile la “BIO SPA”

Green Travel Award per la “BIO SPA”

Appuntamento alla BIT il 3 Aprile

Ancora un prestigioso riconoscimento per il TeviniDolomites CharmingHotel. Il 3 aprile infatti nell’ambito della fiera BIT di Milano, il Gruppo Italiano Stampa Turistica consegnerà il premio per la categoria “Bio-Spa” a Lorenzo Tevini. Il Green Travel Award è il premio che il Gist riconosce alle eccellenze del turismo sostenibile e responsabile. Ancora una volta quindiil rispetto per l’ambiente e l’ecosostenibilità volute dalla famiglia Tevini si dimostrano scelte vincenti insieme alla cura per il dettaglio e alla calorosa accoglienza tramandata da padre in figlio. l Premio consiste in una targa in cristallo con il logo del Premio disegnato da Miriam Mirri. La giuria 2017, che ha deliberato sulla base delle segnalazioni e delle candidature sollecitate dai soci Gist, era così composta: Luca Pollini (presidente), Raffaele D’Argenzio, Diana De Marsanich, Bruno Gambacorta, Graziella Leporati, Edoardo Stucchi. Tutti I vincitori del premio che vede coinvolte diverse categorie, saranno proclamati il 3 aprile a Milano in occasione della Bit (Borsa internazionale del turismo) a Fieramilano City.
Il Green Travel Award come migliore Bio Spa va ad assommarsi agli altri prestigiosi riconoscimenti che l’hotel ha ottenuto per la sua anima green: l’ultimo in termini di tempo aggiudicato a dicembre 2016 dal portale Più Turismo in collaborazione con WWF alla sua Spa “Km zero” e l’ECO LABEL per i consumi a impatto zero sul territorio come l’acqua, che si trova in abbondanza in tutta la valle, o il legno usato al posto del gasolio per il riscaldamento naturale.

Arte e floricultura a Milano – Brera una rosa per la nuova Brera ad Orticola 2017

5 – 7 maggio sono le date di Orticola che, ai Giardini Montanelli, presenterà un’idea di Philippe Daverio per James Brandburne, quest’ultimo direttore della Pinacoteca di Brera: una nuova rosa creata espressamente per promuovere la NUOVA GRANDE BRERA.

Dalla tonalità bicolore, rossa e gialla, la Rosa di Brera quando si apre vira verso i colori viola e crema. Resistente e dalla lunga fioritura si presenta come un soggetto interessante per tutti gli amanti dei giardini.

La rosa sarà coltivata nell’Orto botanico di Brera a partire dal mese di maggio e sarà messa in vendita dall’autunno 2018; dal vivaio Barni di Pistoia.

Non solo la rosa è la novità di Brera,  con 6.500 mq. dedicati all’arte moderna di inizio ‘900; con l’esposizione di due gradi collezioni quali la Jesi e la Vitali.

Vi saranno esposti per due anni, anche 26 pezzi del collezionista Mattioli.

————-

Weekend con i profumi artistici a Milano – Entrata gratuita a ESXENCE ESXKIN – The Excellence of Beauty –

 

Questo fine settimana a Milano, 25 – 26 marzo 2017

Per farsi una cultura sui profumi

Abbiamo visitato personalmente questo evento e ne siamo usciti entusiasti

Ci siamo divertiti a cercare, tra i tantissimi, qualcosa di speciale e unico e ve lo segnaliamo, ma molto merita attenzione.


LES INDÉMODABLES, se volete l’assolutamente naturale e di gran classe. Si tratta di un piccolissimo stand che va cercato nella marea di proposte presenti a questo evento, ma merita la visita. Completamente prodotto dalla casa venditrice in Francia ad Annecy.

Ideatrice una raffinata signora: ValériePulvérail. 5 bis, rue Joseph Blanc – 74000 – Annecy – France – tel. +33 (0) 4 50 32 44 16. E’ possibile l’acquisto anche scrivendo; profumi particolarissimi e pregiati, a partire da 190 euro in su.

Per quello che abbiamo potuto constatare è l’unico che pubblica sul profumo gli ingredienti; che sono veramente TUTTI di origine naturale (fatto rarissimo, anche se molti si spacciano per tali).

Più informazioni su LES INDÉMODABLES e ordinazioni al link. www.les-intemporels-parfums.com

APPENA ENTRATI TRA GLI STAND TROVATE, EVIDENTISSIMO, UN ELEGANTE STAND TUTTO NERO con rose bianche: se avete buon naso NON perdetelo:

STEPHANE HUMBERT LUCAS – Paris

Abbiamo avuto il piacere di annusare i loro profumi; tutti eccellenti, ma il nostro preferito è Wish come True da 195 euro per 50 ml.

www.stephanehumbertlucas.com


DA BARCELLONA PROFUMI CHE MERITANO ATTENZIONE:

CARNER – Barcellona

Ricco di proposte, tutte pregevoli e indimenticabili.

www.carnerbarcelona.com / contact@carnerbarcelona.com


MAISON DU SAGE

Tante proposte, tutte da senire, in questo stand che ci ha attirato per la loro cortesia, per poi scoprire che meritava davvero l’attenzione.

Tutto al sito www.mdusage.com / www.verduntrading.com per gli addetti ai lavori.


PROFUMI ESOTICI E INCONSUETI: DHAHER BIN DHAHER (nome della società e del fondatore.

Lo stand è inconfondibile, piccolo con sfondo di vegetali e fiori, gestito da un solo signore arabo, molto gentile.

Un assortimento di essenze esotiche con tante sfumature, un’esperienza unica se siete curiosi; da provare per trovare la più adatta al vostro gusto personale.

Un’ esperienza unica e imperdibile per tutti coloro che hanno buon ” naso “, ma anche l’occasione per imparare a capire essenze diverse da quelle cuisiamo abituati.

Indirizzo: dhaher@tolalperfumery.com / www.tolaperfumery.com

tel. +971 50 644 5252

P.O. Box 35369, Dubai, UAE


UN INTERO STAND E’ DEDICATO A PROFUMI CON DIVERSI MARCHI, TUTTI PROVENIENTI DA DUBAI

Questo stand ci ha attirato per la curiosità di cercare qualcosa di esotico, ma abbiamo scoperto un mondo di profumi, alcuni dei quali presentati in lussuosissime confezioni (con prezzi adeguatamente altissimi).

I profumi partono da 100 euro, ma possono arrivare a cifre vertiginose; dipende molto dalla concentrazione delle essenze.

www.SignaturePerfume.com  – questo è il marchio più ” economico “.

www.guruperfumes.com

www.woodscollections.com


23 – 26 marzo 2017

APERTO AL PUBBLICO SOLO SABATO E DOMENICA

9a edizione di ESXENCE

Evento della Profumeria Artistica internazionale

UN GIARDINO DELL’EDEN DOVE SOGNARE E CERCARE LA PROPRIA PROFUMAZIONE IDEALE

Negli spazi del The Mall, Piazza Lina Bo Baldi, Porta Nuova Milano (dietro all’hotel Principe di Savoia).

Numerosi e gratuiti anche gi eventi che accompagnano la manifestazione.

190 le case presenti a Esxence.

I visitatori e il pubblico generalista possono entrare in contatto con realtà che raccontano storie profumate.

Tra gli eventi, tutti gratuiti, anche una caccia la tesoro per i bambini ( 4-6 ANNI); SABATO 25 MARZO.

Sempre il 25 marzo, alle ore 12 un workshop sulla raffinata profumeria iraniana.

Addetti ai lavori, espositori, retailer, buyer e distributori si incontrano nell’area espositiva di altissimo livello; piazza ideale per incrementare il loro network e concludere affari,.

Oltre 5.000 mq. di operatori e appassionati per un totale di 7.000 presenze nel 2016.

Un settore che nuove gradi interessi economici; nel 2015, in tutta Italia, la profumeria d’autore vale 130 milioni di euro.

Vedi altri particolari e il programma al link: http://www.esxence.com/evento.html

Weekend a Milano – Evento danza – Poesia e funambulismo con Luciana Savignano

Evento danza a Milano – Poesia e funambulismo con Luciana Savignano nel restaurato Teatro Gerolamo – 24 – 26 marzo 2017
“Funambolia” e “Luminare Minus”:

sulle tracce di una donna dalla pelle bianchissima; da un frammento di luna si fondono poesia, movimento, ricerca scientifica e nuove tecnologie. Da non perdere.

Teatro Gerolamo, Pzza Beccaria 8; orari diversi – entrata da 8 a 60 euro.

Home Slider Full Width

Dopo più di trent’anni riapre il Gerolamo, gioiello dei teatri milanesi, l’unica ribalta europea appositamente costruita sulla misura degli spettacoli di marionette, per decenni attrazione e appuntamento privilegiato per un pubblico colto e appassionato e per generazioni di piccoli spettatori.

Traghetti e vacanze – Navi di Corsica Sardinia Ferries con chef a bordo

 – Dalla primavera 2017, le navi di Corsica Sardinia Ferries sorprenderanno i passeggeri grazie al moderno e attento restyling dei locali dedicati alla ristorazione, che avranno un nome rappresentativo, un logo dedicato e una precisa personalità.

Anche il personale vestirà nuove divise, confortevoli e alla moda, che avranno uno stile più contemporaneo ma con un richiamo al passato: accessori classici si accosteranno a capi moderni e pratici.

Maître, camerieri, barman, hostess e responsabili di sala si presenteranno con un look accattivante, che avrà come colori dominanti il giallo e il blu, da sempre elementi identificativi del brand Corsica Sardinia Ferries.

Il raffinato ristorante “à la carte”Dolce Vita, dove i piatti della tradizione sono rivisitati in chiave moderna, sotto la supervisione di uno chef stellato; l’ampio buffet La Verandacon la formula“All you can eat”; l’elegante e classico Riviera Lounge; il dinamico self service gourmand Yellow’s; il mediterraneo “pasta e pizza” Gusto; il Lido Beach Bar, posto sul ponte solarium, e l’allegro Sweet Café si distingueranno per gli arredi, lo stile e la tipologia di offerta.

I nuovi locali avranno una precisa personalità ed esprimeranno i moderni concetti di ristorazione, rispettando le mode, le filosofie di vita, le esigenze salutistiche e le voglie della clientela più attenta.

Le navi gialle accoglieranno la serena unione tra Slow Food, per i passeggeri più tradizionalisti e amanti della buona cucina, e Fast Food, per i passeggeri più giovani o dinamici, che desiderano solo una pausa snack.

Sebastien Romani – Direttore del Catering – commenta “Sono stati creati nuovi concetti di accoglienza e ristorazione. Ogni locale avrà il suo stile, servirà cibo e bevande di qualità e presenterà una grande varietà di prodotti” e prosegue “Il nostro catering è motivo di vanto e orgoglio: da sempre curiamo l’immagine e le proposte di ristoranti e bar, garantendo la scelta delle migliori materie prime, la massima cura nella preparazione dei piatti – che sono tutti cucinati a bordo – con uno sguardo curioso alle novità e il desiderio di rispondere alle attese di tutti i tipi di clientela”.

§§§

Dal 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima Compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati, che serve tutto l’anno Corsica e Sardegna.
La Corsica è collegata da Tolone, Nizza, Savona e Livorno; la Sardegna è collegata da Livorno, Nizza e Tolone e, in estate, da Piombino. L’isola d’Elba è collegata da Piombino e da Bastia (Corsica) nella stagione estiva.
Corsica e Sardegna sono unite da collegamenti annuali.
Corsica Sardinia Ferries gestisce una flotta di 13 navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza: dalla prenotazione, all’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo.
Tutte le attività di Corsica Sardinia Ferries sono certificate ISO 9001:2008.
A Savona Vado, in un’area di 50.000 mq in concessione alla Compagnia, sono concentrate le attività organizzative, amministrative e logistiche della società che nel 2016 ha trasportato oltre 3.700.000 passeggeri.