Archivi categoria: qualità/prezzo

WEEKEND PER TERME RELAX GASTSRONOMIA ED ARTE IN ROMAGNA

19” TERME DELLA FRATTA ” (Forlì)

La zona di Forlì è un’interessante meta per un fine settimana di terme – relax – cultura e gastronomia.

0 forli hotel

Qui i prezzi sono ancora accettabili, ragionevoli, come è rispettata la vera tradizionale ospitalità e genuinità gastronomica. Non finte trattorie, ma genuine paste fatte in casa, a volte ancora dalla medesima padrona del ristorante.

La cura termale è particolarmente conveniente e fisiologicamente più valida nella mezza stagione. Da ottobre e prima di giugno, le tariffe scendono e non è difficile trovare numerose offerte speciali anche per soggiorni lunghi necessari per le cure più o meno gratuite; a seconda delle convenzioni con il Sistema Sanitario Nazionale.

Noi abbiamo cenato al ristorante ” IL RUSTICHELLO ” e non lo dimenticheremo; ottimi salumi, tagliolini veramente fatti in casa e funghi porcini, verdure alla griglia con castrato e salsicce al forno, ottimi anche la panna cotta e il vino della casa. Chiuso lunedì e martedì, via Vittorio Veneto 7, tel. 0543. 49 52 11 Meldola (Forlì).

L’offerta alberghiera è varia e accontenta ogni esigenza.

LA ZONA E’ RAGGIUNGIBILE DALLE VARIE PARTI D’ITALIA ANCHE CON LA FERROVIA: FRECCIA ROSSA SINO A BOLOGNA E POI I VARI TRENI LOCALI SUFFCIENTEMENTE FREQUENTI. L’ALBERGO, A VOLTE, SI PRESTA CON UN SERVIZIO DI NAVETTA PER IL COLLEGAMENTO.

Il pregio più grande forse, oltre alla speciali qualità delle acque, è la sicurezza di trovare sempre una calda accoglienza.

Le acque termali locali offrono piscine, quasi sempre nel medesimo albergo, dove il corpo si rilassa e assorbe i principi curativi delle stesse. Rrelax e cibo buono fanno il resto.

Non mancano le ormai onnipresenti saune, di vario tipo, le docce per la cromoterapia, i percorsi in acqua per la riattivazione della circolazione sanguigna delle gambe in particolare, i bagni turchi e la gigantesca offerta di soluzioni personalizzate di massaggi, fanghi, cure medico estetiche e quant’altro offrono oggi le terme; a partire dai pacchetti speciali.

I dintorni di Forlì sono una meta che merita la nostra attenzione; grazie alla sua particolare concentrazione di luoghi termali, di eccellente gastronomia ( quella vera, dove ancora si serve la pasta fatta nel ristorante e non comprata da produzioni industriali ad hoc; come ormai accade sempre più frequentemente, soprattutto nei ristoranti “alla moda” ) e d’ arte.

WEEKEND ALLE ” TERME DELLA FRATTA ” IN Emilia Romagna

A 15 minuti da Forlì trovate un angolo speciale dove vi attende cordialità italiana, ottimi ristoranti, o dieta speciale e gradevole, ma anche un angolo dove rigenerarsi e dimenticare lo stress quotidiano.

La cornice è quella di un Grand Hotel, con tutti i confort.

Le terme di Fratta offrono numerosi trattamenti ed acque minerali bicarbonate, alcaline, sulfuree ipertermali; alla temperatura di 45°. Piscina termale con acqua fluente.

Qui trovate tutto il relax che volete, ogni tipo di cura o massaggio; secondo le vostre necessità.

Se non alloggiate al Grand Hotel Terme della Fratta, 4 stelle con prezzi interessanti per la qualità offerta, potete sempre pagare un abbonamento od un biglietto giornaliero o ad ore E USUFRUIRE DELE TERME.

Durante un fine settimana o un periodo più lungo, potrete sperimentare decine di varie soluzioni, studiate per il vostro benessere; tra le tante:

-bagni nelle piscine termali, percorso Kneipp, saune, docce colorate, idromassaggi ai piedi ecc…

-bagno di olio al corpo personalizzato (34′; 34 euro)
-idromassaggio in acqua termale con oli essenziali
-peeling corpo al ceffé, miele ecc…
-pulizia viso (49 euro)
-linfodrenaggio
e tanti altri trattamenti e massaggi speciali (i massaggi partono da € 37 per 30′).

INOLTRE:

-visita medica estetica
-chek up cutaneo
-chek up completo
-dieta personalizzata
-peeling
-mesoterapia estetica
-tattamenti rughe, filler, botulino
-peeling medici ecc…

NUMEROSI I PACCHETTI SPECIALI E LE OFFERTE.

Sono possibili anche cicli di cura, a carico delle S.S.N., con pagamento dell’eventuale ticket.

Si va dai cicli di cure inalatorie a quelle per la sordità rinogena, ai fanghi-bagni terapeutici, ma anche vasculopatie, irrigazioni, cicli di stufe o grotte. Non mancano nemmeno le cure per l’apparato digerente.

SE VOLETE SOGGIORNARE NEL GRAND HOTEL TERME DI FRATTA; DOVE E’ SITUATA LA PISCINA TERMALE:

mezza pensione

-da 54 euro, in bassa stagione (2.11-29.12) camera doppia, minimo 3 notti, tariffa giornaliera a persona
-da 69 euro come sopra, dal 2.1.al 6.1.2016
-GIORNI SPECIALI:
7 gennaio-2aprile-7-23 aprile; 1-17 dicembre dalla domenica al giovedì; sconto di 15 euro al giorno

SPECIALE SINGLE
NESSUN SUPPLEMENTO NELLA FASCIA A 7.1-2.4 // 2.11-29-12

La stessa qualità delle acque la trovate nella splendida località di Bagni di Romagna; in questo caso l’hotel gemello al Terme della Fratta, si chiama “Grand Hotel Terme Roseo”.

——————————

BAGNO DI ROMAGNA

Bagno di Romagna è la meta ideale per chi ricerca: autentico relax, ottima cucina, migliorare il proprio stato di salute e qualche giorno fuori dal quotidiano.

-Una sana attività fisica, bagni termali, saune, massaggi e molto altro, ci aiuteranno a smaltire non solo tossine e centimetri, ma ci permetteranno anche qualche strappo alla regola per godere dei deliziosi prodotti di questa terra.

-Bagno di Romagna era già noto ai romani per le sue acque che sgorgano a 45°ricche di preziose sostanze naturali.

-Tra Firenze e San Marino, Bagno di Romagna è al centro di altre mete culturali indimenticabili come: Siena, Perugia, Assisi, Gubbio, Urbino e non lontano dalla riviera adriatica dove si possono fare delle indimenticabili puntate gastronomiche a base di pesce.

-Quaranta minuti di auto per raggiungere il mare, un’ora per Assisi, Perugia, Arezzo ecc…
I fedeli frequentatori di questa località, apprezzano anche la cordialità dei locali e le numerose feste tradizionali.
-Tornare a Bagno di Romagna è come tornare in un luogo amico, dove ci si incontra volentieri per vivere momenti profondamente rilassanti, che la vita moderna vuole farci dimenticare.
-Le grandi arterie di traffico non passano da qui ed anche l’aria è salutare; proprio come i tagliolini fatti in casa.
-Alberghi, B&B e appartamenti, accontentano tutti per un buon rapporto qualità prezzo.

Grand Hotel Terme Roseo; Hotel a 4 stelle; un classico che accontenta sempre anche il cliente esigente.
Indirizzo: Piazza Ricasoli, 47021 Bagno di Romagna FC
Tel.:0543 911016.

-A noi è piaciuto anche l’Hotel Ròseo Euroterme Wellness;
http://www.euroterme.com
OFFERTA SPECIALI SINO AL 30.4.2015

——————
COSA OFFRE L’EMILIA -ROMAGNA OLTRE ALLA STORICA OSPITALITA’, TREME E BUONA CUCINA?

-100 chilometri di costa
-10 grandi città d’arte e moltissimi centri minori, dove troverete storia e cultura millenarie
-più di 25 grandi campi da golf
-13 porti attrezzati
-percorsi cicloturistici e  naturalistici per un vero contatto con la natura.

DI SEGUITO ALCUNE ALTRE POSSIBILI SCELTE IN EMILIA-ROMAGNA: vedi anche http://www.emiliaromagnaterme.it

19 località con 26 Centri Termali, distribuiti nelle 8 provincie della regione.

-Terme della Salvarola; antico stabilimento termale di 2300 m²
-Terme di Castel San Pietro, qui l’origine delle cure termali  risale al 1337
-Hotel delle Terme di Santa Agnese; l’uso termale della sorgente di S.Agnese è documentato sin dal 1° secolo d.C. in epoca romana
-ecc…
Una visita nei dintorni, durante le cure termali o per un solo weekend, vi permetterà di scoprire tanti luoghi dove tornare la volta successiva.

WEEKEND con i Bambini a Milano – Il castello dei sogni … Sforzesco

VISITA GUIDATA AL CASTELLO SFORZESCO PER BAMBINI


Tutte le più belle fiabe narrano di grandi e meravigliosi castelli, alcuni incantati, altri protetti da animali feroci, alcuni magici e altri abitati da principi cattivi e crudeli… ma quali di queste storie sono vere e quali false? Chi abitava davvero i castelli? E com’era la vita all’interno di quei grandi palazzi dalle tante torri?

Quali intrighi e quali vicende vi si svolgevano? E cosa rimane oggi degli antichi castelli?

A queste e a tante altre domande risponde la visita guidata per bambini al Castello Sforzesco, che porterà i più piccoli alla scoperta di uno dei grandi simboli artistici e storici della città, in un gioco di continua scoperta di verità storiche e di curiosità, di strani misteri, di grandi leggende e di tante bizzarrie.

Il percorso propone una visita all’interno del Castello Sforzesco di Milano per conoscerlo in modo divertente e affascinante, attraverso personaggi realmente esistiti che ci racconteranno la loro storia e le vicende del Castello. Un viaggio giocoso tra passato e presente per imparare ad osservare i particolari di opere d’arte e decorazioni magnifiche, accompagnati da diverse voci narranti che ci lasceranno indizi da decifrare.

Attraverseremo le sale dove lo stesso Leonardo Da Vinci era passato lasciandoci un magnifico regalo. Si conclude la visita ammirando l’ultima opera realizzata dal grande scultore Michelangelo.

La visita guidata è consigliata a bambini di età compresa fra i 5 e i 10 anni.

ATTENZIONE: le visite guidate di Milanoguida per bambini prevedono sempre la presenza di un accompagnatore adulto.

Durata della visita guidata: 90 minuti circa

Ritrovo: 15 minuti prima

Dove: all’ingresso del Museo di Arte Antica del Castello Sforzesco (biglietteria centrale)

 22,00 euro

IL PREZZO SI RIFERISCE AD UN PACCHETTO PER 1 ADULTO + 1 BAMBINO.

La quota è comprensiva di biglietto di ingresso per adulto e bambino, pratiche di prenotazione, saltafila, visita guidata condotta da una guida laureata in storia dell’arte ed in possesso del patentino abilitativo alla professione di guida turistica rilasciato dalla Provincia, tessera e bollinoMilanoguida che permettono l’accumulo di bonus per ottenere una visita guidata gratuita a scelta.

N.B. Chi fosse interessato a quote aggiuntive per singoli adulti (costo 13,00 euro) o singoli bambini (costo 9,00 euro) è invitato a scriverci a info@milanoguida.com prima di procedere all’acquisto. 

 

Non conosci l’Irlanda se non hai visto anche Belfast

Cultura, natura e vita notturna: Belfast offre spunti di ogni tipo, per conoscere davvero ogni aspetto dell’isola d’Irlanda.

La capitale dell’Irlanda del Nord è una città tutta da scoprire, qualsiasi sia il motivo della vostra vacanza: storia, natura, divertimento, gastronomia e molto altro ancora. È una città ricca di spunti, dove ogni strada e ogni quartiere raccontano una storia.
Gallerie d’arte, locali notturni e ristoranti si susseguono nel Cathedral Quarter: qui si potrà apprezzare la vita notturna, scoprendo artisti emergenti o ascoltando musica in compagnia. È questa la parte della città che è nota per il suo appeal culturale, i suoi club e wine bar. Qui sarà anche possibile gustare i piatti della rinnovata scena gastronomica nordirlandese: carne, formaggi, frutti di mare, birra e distillati tutti prodotti localmente e preparati con passione.
La storia recente si potrà ripercorrere nel quartiere dei murales, immergendosi negli anni Settanta, quelli dei “Troubles”. La maggior parte dei murales, che ricordano personaggi e momenti di quel contrastato periodo storico, si potranno vedere girovagando a piedi o con un tour organizzato, a bordo di un black taxi. Il tour prevede anche la visita ai murales più recenti che ravvivano la città e celebrano icone sportive e culturali.
Un altro importante capitolo della storia cittadina è custodito nel Titanic Quarter, un’area di fronte al mare che custodisce la gloriosa tradizione cantieristica di Belfast. Qui si trova il Titanic Belfast, il centro nominato “World’s Leading Tourist Attraction” nel  2016, che ha accolto dalla sua apertura nel 2012 più di 3 milioni e mezzo di visitatori, provenienti da oltre 145 paesi. Più che di un museo tradizionale si tratta di un’attrazione esperienziale: 9 gallerie interattive, un trenino interno con audioguida (anche in italiano), per visitare i moli ed esperienze immersive rivivendo il mito del Titanic, dalla costruzione al varo e infine alla tragedia.
Nell’ex sede di Harland & Wolff, dove sono stati progettati il Titanic e oltre 1.000 altre navi, è stato inaugurato il 10 settembre il Titanic Belfast Hotel, un prestigioso boutique hotel.
Altri due monumenti di ingegneria navale si possono ammirare nei loro moli d’origine: la SS Nomadic e la HMS Caroline, quest’ultima sopravvissuta alla battaglia dello Jutland. Titanic Belfast è una meta in continua evoluzione, un vero e proprio punto di riferimento per tutti coloro si sono appassionati alla vicenda storica e al film di James Cameron. Di recente, grazie ad accurato lavoro di ricerca, sono stati acquisiti nuovi preziosi reperti: due biglietti d’ingresso per la cerimonia del varo e un orologio d’oro, appartenuto a Lord Pirrie che fu il presidente della Harland e Wolff, la società cantieristica che varò il Titanic il 31 maggio del 1911. Secondo i banditori d’asta, Henry Aldridge & Sons, i due biglietti sono tra i più desiderati nella loro categoria.
Per promuovere in Italia il Titanic Belfast, Turismo Irlandese e Titanic Belfast lanciano un concorso: basterà registrarsi sul sito www.irlanda.com/concorso-titanic, rispondere ad un semplice domanda e si parteciperà all’estrazione di un viaggio per due persone a Belfast. C’è tempo fino al 14 ottobre per tentare la fortuna e vincere una vacanza memorabile.
Anche gli immediati dintorni di Belfast offrono idee di viaggio di tutti i generi. Per i fan della mitica serie TV Trono di Spade, sono addirittura una tappa imprescindibile. Ora che la settima stagione si è conclusa e che si dovrà ingannare il tempo almeno fino al 2019, in città all’ Ulster Museum (ingresso gratuito) sarà possibile ripercorrere i principali eventi dei Sette Regni ammirando l’arazzo che ne celebra le gesta. Ogni settimana, di pari passo con la messa in onda degli episodi, è stato svelato un pezzo del prezioso lavoro di ricamo. A breve distanza dalla città si trovano le location della serie che si possono visitare anche utilizzando i numerosi tour tematici organizzati. Tra le principali segnaliamo: Cushendun,  Dark Hedges, Ballycastle, Ballintoy Harbour e il settecentesco Castle Ward che si trova in uno dei paesaggi più dolci e rilassanti dell’Irlanda del Nord: Strangford Lough.
Strangford Lough, è una profonda insenatura, simile quasi ad un lago, che si raggiunge con un’ora circa di automobile dalla città. Piccole baie e isolette punteggiano la costa: questa meravigliosa area naturale protetta è il luogo ideale per il birdwatching, per visitare giardini e dimore storiche, per ammirare il paesaggio o fare shopping. Per quanto riguarda la gastronomia, assolutamente da provare sono le specialità della zona come le celebri ostriche di Strangford o i gamberetti di Portavogie, le patate Comber, la qualità più pregiata e saporita delle patate irlandesi, il tipico burro di Abernethy.
Un servizio di traghetti, tra Strangford e Portaferry permetterà di visitare entrambe le coste, per un’esplorazione completa di questa meta ancora poco conosciuta.
I collegamenti tra l’Italia e Belfast sono resi ancor più facili dall’accresciuta disponibilità dei voli: Ryanair offre voli diretti con partenze da Orio al Serio due volte alla settimana e Jet2.com volerà da Verona a partire da gennaio 2018. Anche i collegamenti da Dublino a Belfast, via treno e bus, garantiscono un servizio veloce e frequente.
Belfast vi aspetta, con la sua effervescente vita notturna, le sue attrazioni e la sua storia.
www.irlanda.com/belfast

 

Voli ” low cost ” di linea – Strepitose offerte Finnair per volare in Asia e Finlandia

Nuove strepitose offerte Finnair per volare in Asia e Finlandia

 

Milano, settembre 2017Fino al 25 settembre sono in vendita i bigliettiFinnairche permettono di volare verso l’Asia e la Finlandia con tariffe davvero sorprendenti sia in Economy Class sia in Business Class.

Per chi già pensa alle vacanze invernali o a un break primaverile, le offerte in alcuni casi sono valide fine al 31 maggio 2018, Finnair offre un ventaglio completo di tariffe speciali per viaggiare in molte delle destinazioni del network della compagnia.

La strategia di crescita di Finnair ha portato all’espansione del proprio network a lungo raggio. A partire dall’inverno 2017, infatti, sarà possibile volare verso: Puerto Vallarta in Messico, L’Avana a Cuba, Goa in India e Puerto Plata nella Repubblica Dominicana e nell’estate 2018 saranno aperte nuove rotte verso Nanjing, Lisbona e Stoccarda Finnair aumenterà anche la capacità di posti sui i voli verso le mete più popolari del suo network asiatico.  Due frequenze settimanali supplementari saranno aggiunte alla tratta Helsinki Bangkok e Singapore e tre sulla tratta fino a  Hong Kong. Anche gli orari dei voli per Krabi e Phuket sono stati rettificati per abilitare connessioni più efficienti.

Per volare verso le destinazioni asiatiche del proprio network Finnair proponetariffe scontate già acquistabili e valide fino al 25 settembre. Le tariffe sono fruibili per voli dal 7 settembre fino al 31 maggio 2018.

Come sempre, i voli in partenza da Helsinki, percorrono la rotta polare, garantendo così un tempo di volo ridotto e collegamenti agevoli per i passeggeri di tutta Europa.

BUSINESS CLASS ASIA

Voli di Business Class per l’Asia(via Helsinki da Milano e Roma) validi per viaggi fino a maggio 2018* su alcune destinazioni:

Delhi, a partire da 1.299 a/r** (Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Chongqing a partire da 1.399 a/r**(Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Canton, Xi’an  a partire da 1.499 a/r**

Bangkok a partire da 1.529 a/r**(Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Phuket, Krabi e Saigon a partire da 1.599 a/r** (Black out Krabi e Saigon 14.12.2017 – 2.1.2018)

 

Singapore a partire da 1.629 a/r**(Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Pechino e Shanghai a partire da 1.699 € a/r**

Hong Kong a partire da 1.799 € a/r** (Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

ECONOMY CLASS DESTINAZIONI ASIA – (Black out 20.12.2017 – 7.1.2018)

Voli per l’Asia(via Helsinki da Milano e Roma): validi per viaggi fino a marzo 2018* su alcune destinazioni:

Pechino a partire da 409 € a/r** (Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Shanghai e Delhi a partire da 419 € a/r** (Black out 14.12.2017 – 2.1.2018)

Chongqing a partire da 449 € a/r**

 Xi’an, Canton e Hong Kong a partire da 459 € a/r** (Black out Hong Kong 14.12.2017 – 2.1.2018)

Singapore, Seoul e Bangkok a partire da 469 € a/r**(Black out Singapore e Seoul 14.12.2017 – 2.1.2018)

E per tutti gli amanti della Finlandia che quest’anno festeggia il suo centenario dell’indipendenza, Finnair permette di raggiungere Helsinki, Kittilä, Rovaniemi e Ivalo con tariffe davvero speciali per partenze da Milano e Roma. La Finlandia è stata eletta Best in Travel 2017 da Lonely Planet.

ECONOMY CLASS DESTINAZIONE FINLANDIA

Voli da Milano e Romaa Helsinki dal 1° ottobre fino al 30 novembre 2017 a partire da 199 a/r**

Voli da Milano e Romaa Kittilä dal 12 gennaio 2018 fino al 31 maggio 2018 a partire da 269 a/r**

Voli da Milano e Romaa Ivalo dal 10 gennaio 2018 fino al 31 maggio 2018 a partire da 279 a/r**

Voli da Milano e Romaa Rovaniemi dal 10 gennaio 2018 fino al 31 maggio 2018 a partire da 289 a/r**

*Per maggiori dettagli sulle condizioni, le destinazioni e sui periodi di viaggio visitare il sito www.finnair.it.

**Tariffe tasse incluse, soggette a restrizioni e disponibilità, posti limitati. La compagnia si riserva di modificare i termini dell’offerta senza preavviso.

Vacanze autunnali ? MARE INCONTAMINATO E TANTA STORIA MACEDONIA

00Macedonia 672 Grecia Stork-and-fishermenSAT

IN VACANZA FUORI DAI SOLITI SCHEMI, NELLA NATURA E NELLA STORIA: MACEDONIA.

La Macedonia è un paese relativamente sicuro.

Non si sono verificati attacchi agli stranieri da molto tempo, ma  sarebbe meglio evitare la parte nord-ovest della Macedonia, lungo il confine con il Kosovo; nessun problema al mare.

La microcriminalità nelle città è piuttosto rara, ma si sconsiglia di percorrere zone isolate o lontano dal centro abitato (regola che vale in quasi tutto il mondo).

I cittadini italiani devono far presente all’Ambasciata d’Italia la loro presenza ed è consigliato comunicare via mail i propri spostamenti per una ulteriore garanzia. Non dimenticare di avvisare del rientro.

MACEDONIA GRECIA MONTAGNA UNKNOWN_06

MACEDONIA Grecia cultura THESSALONIKI_CITY-PHOTOS_101

 

Salonicco:rappresentazione artistica.

macedonia Grecia Pieria32-Olympus

MACEDONIA Vergina_Tafoi_59

Macedonia Grecia 05AGIO_OROS

MACEDONIA GRECIA PANIMG_1183

Macedonia Grecia Thessaloniki

 

Salonicco.

Macedonia Grecia museo bIMG_1113

 

Macedonia Long Distance Path Ε4 at Mt Olympus [Pieria]

 

Mt-Olympus-Pieria.

MACEDONIA VINO GRECIA CIBO BAR BERE VINO IMG_5066

 

VINI E GASTRONOMIA.

 

Per vacanze al mare vedi: http://www.donnecultura.eu/?p=3694

UN PAESE RICCO DI STORIA, CON UNA POPOLAZIONE DAL CARATTERE MOLTO SPECIALE: ORGOGLIOSO E GENTILE.

In Macedonia troverete una natura incontaminata

-avrete il piacere di sentirvi viaggiatori e non turisti

-di assaggiare una cucina genuina; non contaminata da internazionali appiattimenti

-musei e archeologia non finiranno di stupirvi,

-ma anche sport d’azione

-o semplice relax circondati dalla storia e dalla natura.

UN ESEMPIO DELLA VITALITA’ E DELL’INGEGNO DELLA MODERNA MACEDONIA A QUESTO LINK:

Per maggiori informazioni turistiche vedi al link del Turismo Macedone.

http://www.verymacedonia.gr

UNA CITTA’ SPECIALE VEDI: http://www.donnecultura.eu/?p=4803

ZANTE, ISOLE SCONOSCIUTE, BORA BORA…SEMZA SPENDERE UNA FORTUNA.

Si chiama Zante, ma in Grecia e nel resto del mondo la chiamano Zakhyntos.

Ma da noi è conosciuta anche di più col nome di Zacinto, grazie al sonetto che il poeta Ugo Foscolo, che qui vi è nato, le ha dedicato.

-L’isola delle Ionie ha dato i natali a uno dei più grandi letterati italiani: esempio emblematico dello stretto legame che c’è tra questo arcipelago e il nostro paese.

Di qui non sono passati i turchi, e la dominazione veneziana ha preso pieno possesso dell’arte e della cultura di un’isola che, di suo, è sempre stata molto vitale sotto questo punto di vista.

Tant’è che Foscolo non è l’unico grande poeta che ha visto qui le proprie origini: Dionysios Solomos, il padre dell’inno greco, è nato su quest’isola che oggi è un gustoso mix di cultura greca e italiana.

continua su: http://travel.fanpage.it/zante-consigli-per-le-vacanze-al-mare-in-grecia-in-agosto/#ixzz2zsJ9hA4P

http://travel.fanpage.itIl clima di Zante riflette bene questo dualismo: caldo e secco d’estate, con piogge intense nel corso dell’anno.

-Durante la bella stagione le temperature arrivano anche a 40°, ma non si soffre l’afa.

Di contro le precipitazioni rendono l’isola una terra fertile, e infatti la fonte di reddito principale oltre al turismo è l’agricoltura. I preziosi uliveti forniscono un olio extra vergine che viene importato anche all’estero.

Mentre le condizioni meteo ottimali erano conosciute fin dai tempi di Omero che la soprannominò “fiore di levante”.

Ancora oggi agli italiani piace chiamarla così.

-I nostri connazionali sono molto ben visti su un’isola dove da tempo come seconda lingua si studia la nostra, dove la maggior parte degli studenti che fa viaggi all’estero sceglie la nostra penisola come meta preferita, e dove la nostra letteratura e la musica si ascolta assieme alle originali composizioni locali.

 continua su: http://travel.fanpage.it/zante-consigli-per-le-vacanze-al-mare-in-grecia-in-agosto/#ixzz2zsJIRc1C

http://travel.fanpage.it Le spiagge di Zante, d’altro canto, sono invece uno dei motivi per cui gli italiani la scelgono come meta per le vacanze estive. Una tra tutte è famosissima nell’intero Mediterraneo, ed è la spiaggia del Naufragio, conosciuta anche come Navagio: qui tempo fa vi si incagliò un mercantile di contrabbandieri che cercava riparo notturno in una piccola caletta e sfuggire alla guardia costiera. Il mattino dopo fu colto da una secca, e in seguito vi si accumulò tanta di quella sabbia da formare questa spiaggia raggiungibile solo via mare: oggi una delle più fotografate, non solo per lo scenario del relitto, ma anche per lo spettacolo intenso dell’azzurro turchese delle acque che si bagnano contro la bianca arena accumulata tra i faraglioni. Le tartarughe sono invece protagoniste di un’altra spiaggia, quella di Kalamaki, nel golfo di Laganas: qui è stato istituito il Parco Nazionale Marino di Zante per proteggere la specie Caretta Caretta che viene a deporvi le uova. Si tratta del primo parco nazionale della Grecia, nato proprio perché il turismo dell’isola mette a rischio questi animali: ne fa parte l’isola di Marathonissi, uno dei luoghi di deposizione.

 Il divertimento e la vita notturna offrono locali, taverne, discoteche e club a un enorme numero di giovani che

-affollano l’isola in agosto attratti dalla Zante by night. La città di Laganas è stata paragonata a Las Vegas per l’enorme numero di locali che si possono incontrare su un’unica strada.

Anche Zante città (Chora) è molto frequentata, di giorno e di sera. Le famiglie che cercano più tranquillità si dirigono nella località di Arg Argassi, comunque non priva di gente. Se non siete animali notturni, e preferite girare di giorno ce ne sono di cose da vedere.

Per gli amanti della speleologia vale una pena un’escursione alla grotta azzurra sul promontorio Skinari, con le acque dai meravigliosi riflessi; e le innumerevoli grotte di Keri sul Capo Marathia.

Chi vuole godere di un meraviglioso panorama deve recarsi sulla collina di Strani, il luogo che ispirò il compositore dell’inno greco.

Ci sono persino delle isole circostanti, le Strofadi, dove oltre ad avere una vista spettacolare c’è la possibilità di visitare un monastero del XIII secolo. Se invece volete scoprire qualcosa di più sulla cultura e la storia di Zante potete visitare il Museo Bizantino, il Museo Dionisyos Solomos e la Biblioteca Pubblica, tutte nel capoluogo. Infine trovate numerosi luoghi di culto: ad Agios Dionysios, il santo patrono, sono dedicati un monastero e una chiesa.

Per arrivare a Zante ci sono

-voli charter stagionali diretti che partono dagli aeroporti di Forlì-Cesena e Brindisi, mentre generalmente il viaggio via aereo prevede un passaggio all’aeroporto di Atene, e poi un volo con la Olympic Air fino all’isola.

Altrimenti potete prendere il traghetto da Ancona fino a Patrasso, e da lì fino a destinazione.

Il servizio di bus è efficiente, ma la soluzione migliore è sempre quella di optare per il noleggio di uno scooter o di una bicicletta, per chi ha voglia di godere delle bellezze dell’isola in totale libertà. Per chi invece sceglie l’auto è consigliabile una jeep 4×4 per superare le strade più impervie.

In generale la rete stradale collega bene i vari villaggi e li mette tutti in comunicazione con Zante città.

 continua su: http://travel.fanpage.it/zante-consigli-per-le-vacanze-al-mare-in-grecia-in-agosto/#ixzz2zsJdmMeL

http://travel.fanpage.it

—-

Gli arcipelaghi greci sono composti da migliaia di piccole isole, ma un viaggio a

Gavdos è il raggiungimento di un confine estremo sotto molti punti di vista.

Si tratta infatti del punto più a sud di tutta l’Europa geografica.

Non solo: è una piccola isola, abitata permanentemente da meno di 100 abitanti. Questi vivono per lo più di agricoltura e pesca, e soffrono la scarsità di acqua potabile e di energia elettrica. In estate l’isola viene visitata da una media di 3500 persone.

E nonostante ciò, al di là di qualche taverna, il turismo non ha messo radici da queste parti. Poche le attrazioni.

La ricostruzione di un vecchio faro che ospita un museo dedicato alla storia di quello originale, e un caffè al suo interno.

Il Capo Tripiti, l’estremo punto meridionale d’Europa, segnato con un’enorme sedia su cui bisogna letteralmente arrampicarsi.

E una marea di spiagge incontaminate: Potamos, Agios Ioannis, Pyrgos, Sarakinikos… Alcune hanno dei “servizi” (le summenzionate taverne), altre sono del tutto vergini e raggiungibili solo via barca o tramite avventurosi sentieri. Indovinate che tipo di persone viene a trascorrere le vacanze in Grecia su quest’isola?

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsIk2vMo

http://travel.fanpage.it

—-

 Conosciuta localmente col nome di Gökçeada è la più grande delle isole turche, situata proprio all’imbocco dello stretto dei Dardanelli.

-Come gran parte della costa turca anche Imbro si divide tra gli appassionati delle spiagge, e quelli del trekking.

Non che le due cose non possano essere compatibili naturalmente: la spiaggia di Yıldızkoy, ad esempio, è raggiungibile attraverso un sentiero che si percorre in dieci minuti, e tutto attorno è circondata da rilievi montuosi.

A sud dell’isola si trova la spiaggia di Aydıncık: qui il mare è separato da una stretta striscia di dune sabbiose da un lago salato.

Dal fondo del lago sale uno strano odore, non sgradevole, causato da delle sostanze chimiche naturali che sembra abbiano ottime proprietà curative per la pelle.

L’attività migliore qui è farsi un bagno di fango per risciacquarsi poi a mare.

Su Imbro vive una piccola comunità greca, circa 250 persone sparse in vari villaggi: si tratta di luoghi tipici, nei quali si può respirare l’atmosfera del paese d’origine. Un consiglio per quando andate in giro in visita nei vari paesini: portatevi da bere, perché le fonti di acqua potabile sono molto scarse sull’isola

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsIQiB00

http://travel.fanpage.it

 Concludiamo il nostro excursus sul mar Baltico con l’isola più grande della Estonia.

Saarema è conosciuta storicamente per essere stata la patria di un popolo guerriero che ha resistito alla dominazione di svedesi, danesi, tedeschi e russi, tanto da essersi guadagnato l’appellativo di vichinghi orientali.

Gli osiliani conservano ancora oggi le proprie tradizioni uniche, osservabili nei costumi locali.

In effetti una vacanza a Saaremaa è più un viaggio culturale, e ce ne si rende conto visitando la città di Kuressaare: qui vi troviamo chiese, mulini ed edifici antichi, tra i quali un vecchio stabilimento termale per le cure ai fanghi. Dal punto di vista naturalistico l’isola è impressionante: l’80% di tutta la flora dell’Estonia è rappresentata qui, e quasi metà dell’isola è ricoperta da piante.

La fauna è altrettanto ricca, con numerose specie di uccelli, anche endemiche, e vari animali marini. Il perimetro dell’isola è ricco di scogliere, tra cui le più spettacolari sono quelle di Panga, con un’altezza di 20 metri e lunghe 2,5 km. Nel villaggio di Kaali si possono osservare nove crateri millenari causati dall’impatto con meteoriti. Ma non dimentichiamo le spiagge: la più bella è quella di Järverand, ad appena 14 km dal centro principale.

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsIBO2bn 

http://travel.fanpage.it

 Torniamo al nord, in un paese che nell’immaginario collettivo è perennemente ricoperto di neve.

Ma il mar Baltico chiama, e i turisti rispondono.

Troppi, anzi: ecco perché scegliamo l’isola di Fårö. Adiacente alla più grande Gotland, l’isola è meta dei bagnanti che si dirigono verso la lunga striscia di sabbia di Sudersand.

La meta è alquanto popolare, tanto che ogni anno, a settembre, si tiene la Fårönatta, una vera e propria notte bianca, durante la quale negozi e ristoranti restano aperti fino a tardi e si celebra una speciale messa di mezzanotte.

Da Fårö si può raggiungere in traghetto l’isola disabitata di Gotska Sandön, sede di un Parco Nazionale dominato da ampie foreste di pini e spiagge sabbiose popolate da foche grigie.

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsHrzIeh

http://travel.fanpage.it

 La Repubblica di Malta non è un’isola, ma un arcipelago, e questo in molti lo ignorano. Ecco perché sfuggono le due isole più piccole. Ma mentre Gozo vive di un turismo tutto suo, indipendente da Malta, Comino è la vera meta per eletti.

Che non vuol dire che non possiate provarle entrambe.

Sono infatti a un tiro di schioppo l’una dall’altra, ed elicottero e traghetti sono gli unici mezzi di trasporto. Gozo ha due città principali, Marsalforn e Xlendi, ma per il resto è stata ampiamente preservata dall’urbanificazione. La spiaggia vergine di Ramla il-Ħamra, con la sua sabbia rossiccia, è indubbiamente la più bella. Con Malta, Gozo condivide l’antichissima cultura megalitica, che ritroviamo nei tempi di Gġantija.

Comino ha solo quattro residenti stabili, ma il suo unico albergo richiama i visitatori che possono vantarsi di aver dormito dove pochi lo hanno fatto.

Neanche a dirlo entrambe le isole sono meta di trekker, ciclisti e sub. Si dice addirittura che Gozo fosse l’isola dove la ninfa Calipso trattenne Omero nell’Odissea. La sua caverna è oggi visitabile, e come ci si può immaginare il mare tutto intorno è fantastico.

continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsHhNOyR

http://travel.fanpage.it

 Tutti vanno in vacanza a Hvar, a Brac, a Krk.

Nomi impronunciabili, che assomigliano più a delle onomatopee, ma che nascondono un turismo ricco e pieno di movida.

Quindi inflazionato. Il vero gioiello delle isole croate è Sansego, o meglio Susak, in lingua locale.

Una lingua strana, a dire il vero, unica: un dialetto composto da croato antico e prestiti dell’inglese, il francese e l’italiano, comprensibile solo agli abitanti del luogo.

-Che poi sono concentrati tutti in un piccolo villaggio dalle strade strette, dove solo carretti e uomini possono passare. Non ci sono strade asfaltate a Sansego, figuriamoci discoteche.

-Ed è qui che volevamo arrivare:

-un luogo ancora non invaso dai turisti, le cui spiagge sabbiose e ricche di canneti ci fanno dimenticare che siamo a pochi passi dalla più animata Lussino. Fate presto, però, perché il segreto non verrà mantenuto ancora a lungo.

continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsHboHXQ

http://travel.fanpage.it

 Dimenticate le chiccherie e l’ostentata ricchezza di Saint Tropez e dintorni: la

Costa Azzurra ha molto meglio da offrirvi.-

-Proprio dalla blasonata località per vip si può prendere un traghetto per raggiungere questo paradiso naturale che può vantarsi di essere uno dei luoghi abitati meglio salvaguardati del pianeta.

Arricchita da una folta macchia mediterranea e bagnata da acque cristalline, l’isola di Porquerolles tiene alla larga ogni contaminazione di tipo turistico.

I veicoli a motore non possono circolarvi, e le spiagge sono prive di qualsiasi servizio.

L’unico centro abitato è un piccolo porto di duecento persone, che si godono il silenzio e la tranquillità di un panorama sul Mediterraneo.

L’isola è naturalmente ampiamente battuta dai trekkers, che si divertono soprattutto a raggiungere le spiagge della costa sud, isolate e selvagge.

Ma ce n’è per tutti: anche chi non ha voglia di spingersi molto lontano può percorrere dei rapidi sentieri che portano verso le spiagge settentrionali, come quella de la Courtade, che si trova a pochi minuti di bici dal villaggio.

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsHV1FwV

http://travel.fanpage.it

Non solo Azzorre e Madera: ben più vicino alle sue

-coste il Portogallo nasconde un altro piccolo gruppo di isole. Siamo nell’Algarve, a sud del paese: qui, sulla punta occidentale del golfo di Cadice, bagnato dalle acque dell’Atlantico, troviamo il Parco Nazionale Ria Formosa.

Un breve viaggio dall’aeroporto di Faro ci porta a

-Olhão, il più grande porto di pescatori della regione. Da qui sono quindici minuti di traghetto per raggiungere l’isola. Un piccolo paradiso silenzioso dove i portoghesi amano trascorrere le vacanze cercando di tenere lontano il turismo. Non ci sono bar, locali o negozi sull’isola. Solo tre ristoranti.

L’attrazione maggiore è naturalmente la fauna selvatica che popola il parco: piccoli tour sono offerti da ambientalisti e biologi del luogo, che aiutano a individuare pesci, uccelli e piante del circondario.

Una gita può essere organizzata sulla vicina isola di Culatra, ma non si respira la stessa atmosfera di relax, essendo un porto più affollato e dedito agli affari. Su Armona si dorme in una delle 400 case sulla spiaggia, si bevono i migliori vini portoghesi e ci si rilassa pigramente sulle spiagge. Questo è quanto.

 continua su: http://travel.fanpage.it/isole-in-europa-estate-vacanze-al-mare/#ixzz2zsHCsMXv

http://travel.fanpage.it

 Scovarli tutti è molto difficile senza una guida del posto. Ma potete comunque provarci. Come dicevamo, una volta sull’isola si può giocare al risparmio: il modo migliore è abbandonare le agenzie turistiche e fare tutto da soli. Nuotare nella laguna, dare da mangiare ai pesci, passeggiare lungo i sentieri: sono tutte attività che non hanno bisogno di intermediari e possono essere svolte in maniera completamente gratuita. Se scegliete la bici, provate a farvi prestare una mountain bike da qualche locale: quelle dei noleggi sono buone solo per la strada asfaltata che attraversa l’isola.

Scalare il vulcano, d’altro canto, vi verrà sconsigliato se non quasi proibito se non avete una guida con voi. Nessuno al Comune o alla Gendarmeria vi dirà come farlo se non avete qualcuno del posto che vi accompagni: anche i più esperti trekker si sono persi o addirittura rischiato la vita nel tentativo. In effetti si tratta di un percorso abbastanza isolato, che per un tratto passa anche attraverso una proprietà privata, per cui dovete chiedere il permesso al suo proprietario. Il passaggio finale è molto scosceso e accidentato, e c’è rischio di scivolare sul crinale. Ma una volta raggiunta la cima si viene ripagati da una vista fantastica su tutta l’isola. Cos’altro c’è di gratuito? Rilassarsi sulla spiaggia, naturalmente: le vacanze al mare restano comunque la nostra priorità.

Dove dormire

Veniamo ora ai resort e ai villaggi turistici.

Ragazzi, Bora Bora è per chi ha i soldi, e i prezzi degli hotel vanno dalle poche centinaia di euro a notte a qualche migliaia per quelli extralusso.

Un momento, ma non avevamo affrontato il discorso dicendo che Bora Bora poteva anche essere alla nostra portata? Sì, e lo confermiamo. Se riuscite ad arrivarci, il resto della vacanza può essere speso a godersi la natura senza gettare soldi in superflue comodità. Esiste una

-guesthouse, chiamata Sunset Hill Lodge, dove si può soggiornare con prezzi che vanno dai 50 ai 70 euro a notte

-E non parliamo di una catapecchia. Immersa in uno splendido giardino zen con cascata, le sue camere sono eleganti, curate e pulite e fornite di tutto: bagno, cucina accessoriata, aria condizionata, soggiorno e connessione wifi. E vi è comunque anche la possibilità di spendere un po’ di più e dormire in una palafitta, anche se non siete dei petrolieri. Chiunque sia stato lì vi parlerà del proprietario, Gerard: un francese sempre sorridente, che cucina, mette a disposizione le sue biciclette per esplorare l’isola, accompagna in giro con la sua auto, prenota escursioni a prezzo ridotto, e tutto questo in cambio della gratificazione dei suoi ospiti.

Foto di apparena

I resort costosi sono sette in tutto.

Ma anche qui fate attenzione, perché il fatto

-che siano costosi non significa che siano tutti perfetti e incredibili. C’è chi ha riportato di

staff scortese e inadeguato, e non tutti hanno una splendida vista dalle loro camere.

-Quelli classificati tra i migliori sono il Four Season Bora Bora, e il St. Regis Bora Bora.

In particolare il secondo è conosciuto per avere i prezzi più alti sull’isola: le sue camere più costose sono le palafitte che hanno al loro interno

-piscina e spa personali, più un fondale di vetro per ammirare la laguna, la quale la notte è illuminata dal basso dando l’impressione di risplendere nella stanza.

Questa è la struttura preferita per i viaggi di nozze.-

Nel resto dell’isola vi sono poi

-altri alloggi di media categoria: tenendo presente che il paragone è fatto con quelli dai prezzi improponibili, ma parliamo comunque di almeno 200€ a notte minimo.

Altri consigli per risparmiare. Oltre alle attività in solitaria, senza affidarsi a nessuna agenzia turistica, evitate anche di fare altre spese di ogni tipo.

Persino i piccoli supermarket lucrano sulla gente con prezzi fuori dall’ordinario.

Se alloggiate al Sunset Hill, portatevi tutto il cibo da casa, perché avete la possibilità di cucinarvelo da solo.

Anche se uno strappo alla regola si può fare qualche volta:

-vi sono alcuni ristoranti che, sebbene cari, vi delizieranno con la loro cucina di stampo francese e polinesiano.

Per bere la sera il posto migliore è il Bloody Mary’s di Pofai Bay, sul lato ovest dell’isola: il ristorante si distingue per i suoi sapori americani e per la velocità e qualità del servizio.

È meta di molte celebrità: ancora una volta, occhio ai prezzi. L’unica discoteca dell’isola è la Rècife Discothèque, 1 km a nord di Vaitape: apre solo il venerdì e il sabato dalle 23 alle 3.

-L’alternativa low cost è quella di cercare di unirvi a quei festini locali di cui vi abbiamo parlato sopra.

Come e quando andare

Per arrivare a Bora Bora bisogna per forza passare per Tahiti: Air Tahiti infatti è l’unica compagnia che collega, quattro volte al giorno, il Motu Mute di Bora Bora con l’aeroporto internazionale di Fa’a’ā.

-Quest’ultimo a sua volta è collegato con Parigi e altre grandi città come Auckland, Tokyo, Los Angeles, Santiago del Cile. Un volo dall’Italia terrà conto di almeno un paio di scali, per un viaggio complessivo di 40 ore. Una volta atterrati sull’isoletta di Motu Mute, dovete prendere un traghetto verso la vostra isola di destinazione. Questi sono solitamente servizi shuttle gratuiti inclusi nel prezzo del vostro albergo. Altrimenti prendete la vostra barca fino al molo di Vaitape, e da lì esplorate l’isola. C’è solo un servizio di trasporto pubblico, un bus che va avanti e indietro ogni ora. Sono disponibili dei taxi: questi tornano utili se andate a mangiare fuori, e sarà il ristorante stesso a chiamarvelo. Se non sapete dove riposare le vostre stanche membra, l’isolotto di Matira è quello con le spiagge più belle, nonché i resort più costosi.

Il periodo migliore per andare a Bora Bora per quanto riguarda le condizioni meteo è l’inverno polinesiano, che va da marzo a ottobre: si tratta della stagione secca, con piogge meno frequenti e temperature tra i 24 e i 28°.

Questo è il periodo di alta stagione, con prezzi alle stelle e turisti che popolano l’isola. Gli stessi polinesiani celebrano numerosi eventi durante tutto il mese di luglio per la festa conosciuta come Tiurai.

A giugno invece si tiene l’Heiva, una manifestazione multiculturale di canto, danza, sport e artigianato. L’estate polinesiana va da novembre ad aprile, con la maggior parte delle piogge che cade in questo periodo e i mesi più caldi di febbraio e marzo.

Questa è la bassa stagione, ma anche a dicembre si tengono due eventi importanti: il Bora Bora Liquid Festival, una quattro giorni dove atleti da tutto il mondo si incontrano per una serie di gare in vari sport acquatici; e i mercatini di Natale, dal 16 al 23 dicembre, dove potete acquistare un regalo originale comprando un artefatto locale. Vantaggi della bassa stagione? Molta meno gente e prezzi decisamente più bassi. E non piove tutti i giorni, il sole c’è comunque. Come vedete, anche un sogno che sembra impossibile può essere realizzabile.

 continua su: http://travel.fanpage.it/bora-bora-polinesia-viaggio-prezzi-ridotti/#ixzz2zsFKFeoi

http://travel.fanpage.it

Corsica traghetti con Navi Gialle sconti sino al 50% per passeggeri – veicoli e sistemazioni

Con le Navi Gialle, fino al 50% di sconto su passeggeri, veicoli e sistemazioni,

prenotando dal 28 agosto al 10 settembre 2017

disponibile su moltissimi viaggi diurni e notturni, fino al 31 ottobre.

Elementare: per Corsica, Elba e Sardegna conviene prenotare!

 – Una nuova offerta di Corsica Sardinia Elba Ferries:per le prenotazioni effettuate dal 28 agosto al 10 settembre e per viaggi fino al 31/10/2017, su passeggeri, veicoli e sistemazioni è applicato uno sconto immediato fino al 50%!

 La promozione è valida per i collegamenti con Corsica, Elba e Sardegna ed è disponibile su moltissimi viaggi diurni e notturni, fino al 31 ottobre.

“Lo sconto fino al 50%conferma la nostra volontà di incoraggiare il turismo verso Sardegna, Elba e Corsica che, alla fine dell’estate, offrono meravigliosi scenari, molto meno affollati” afferma Raoul Zanelli Bono, direttore commerciale di Corsica Sardinia Elba Ferries.

L’offerta è valida sulle tariffe, al netto di tasse e diritti, di passeggeri, veicoli (auto e moto) e sistemazioni (cabine e poltrone).

La promozione non è retroattiva, è soggetta a specifiche condizioni e alla disponibilità di posti. I biglietti emessi in questa tariffa non sono rimborsabili, né modificabili.

Per prenotazioni, informazioni e condizioni: www.corsica-ferries.it.

Dal 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima Compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati, che serve tutto l’anno Corsica e Sardegna.

La Corsica è collegata da Tolone, Nizza, Savona e Livorno; la Sardegna è collegata da Livorno, Nizza e Tolone e, in estate, da Piombino. L’isola d’Elba è collegata da Piombino e da Bastia (Corsica) nella stagione estiva.

Corsica e Sardegna sono unite da collegamenti annuali.

Corsica Sardinia Ferries gestisce una flotta di 13 navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza: dalla prenotazione, all’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo.

Tutte le attività di Corsica Sardinia Ferries sono certificate ISO 9001:2008.

A Savona Vado, in un’area di 50.000 mq in concessione alla Compagnia, sono concentrate le attività organizzative, amministrative e logistiche della società che nel 2016 ha trasportato oltre 3.700.000 passeggeri.

 

Foto Gili Travangan; low cost per giovani e sub, Gili Meno low cost con tranquillità.

VACANZE: ISOLE GILI; PER DIVERTIRSI O  PER SOGNARE.

Per informazioni su Bali vedi ai link:

http://www.donnecultura.eu/?p=10389

http://www.donnecultura.eu/?p=9889

http://www.donnecultura.eu/?p=9746

http://www.donnecultura.eu/?p=9678

Per l’isola di Lombok vedi ai link:

http://www.donnecultura.eu/?p=10555

Gili Travangan sogno mare esotico vario

Lombok Gili Trawangan dolce vita bar

Lombok Gili Trawangan Scola di Cucina la maestra

La maestra della scuola di cucina.

Lombok Gili Trawangan scuola di cucina 1

Bali street food

Street food, ottimo a Gili Trawangan, sempre la sera nella piazza principale.

Gili Trawangan cibo ristorante Eco Villas b

Cucina eccellente al ristorante dell’Hotel Eco Villas.

Lombo Gili Trawangan spiaggia Eco Village esotico bv

Lombok-Gili-Trawangan-spiaggia-dell’hotel Eco-Village.

Lombok Gili Trawangan vario esotico cochiglie arte spiaggia

Lombok viat a Gili Trawangan bici

Lombok-vita-a-Gili-Trawangan- in bici.

Gili taxi carretto ok

Gili Trawangan esotico spiaggia ok s2z

ANCHE LA VICINA ISOLA DI LOMBOK SI STA APRENDO AL TURISMO, IL PROSSIMO ARTICOLO PARLERA’ DI LOMBOK.

LE ISOLE GILI, UN PARADISO CON QUALCHE PECCA;  MERITANO COMUNQUE IL VIAGGIO.

Le isole Gili sono 3, Trawangan, Gili Air, Gili Meno.

Trawangan è la più grande, la più turistica e la più divertente, ma anche con qualche angolo, quasi, incontaminato.

Gili Meno è per chi ama un rapporto solitario con il mare e la natura, niente divertimento chiassoso, tanta quiete e un mare bellissimo e pulito.

In alcuni punti è possibile nuotare con le tartarughe (poche).

Da Travangan con 100.000 rupie c.a. 7 euro, si organizzano gite in barca di 1 giorno verso le altre isole per nuotare tra le madrepore (coralli), che sono quasi completamente morti a causa delle alte temperature del maree e della sconsiderata pesca con le bombe di tantissimi anni fa; come  è ben evidente su Travangan.

Gili Air è solo per chi vuole una vita spartana o fuori dai luoghi comuni.in solitudine; piccolissima e meravigliosa per le bellissime spiagge assolutamente incontaminate. Solo per pochissimi, si gira in mezz’ora.

Queste isole sono molto belle, ma con qualche pecca di inizio di inquinamento a riva, mentre per chi fa immersioni o va nelle isole più piccole o verso Flores, con le numerose escursioni di 3 giorni con barca, questi problemi sono superabili e il mare è ancora vergine.

A differenza di quanto dicono i media più letti (Corriere della Sera compreso), Lonely Planet compresa, queste isole sono solo un pallido ricordo  delle meraviglie che si vedevano alle Maldive 35 anni fa. Lo scrive una persona che ci andava per fare foto in apnea e con le bombole.

COMUNQUE ECCEZIONALI PER CHI VEDE PER LA PRIMA VOLTA UNA BARRIERA CORALLINA E PER CHI FA SUB.

Da ricordare che la festa più importante dell’anno cambia ogni anno secondo le fasi lunari e corrisponde al loro capodanno (nel 2014 è stato il 31 marzo). Per un giorno a Bali, aeroporto compreso, tutto si ferma, nessuno deve uscire di casa. Gili è esente e quindi diviene meta di vacanza anche solo per 1 o 2 giorni.

La stagione migliore corrisponde alla nostra estate, non fa caldo e non fa  freddo. Molti clienti arrivano dall’Italia per sfuggire al caldo del Mediterraneo.

Il mese più caldo è aprile; e fa veramente caldo, a marzo può piovere anche a lungo.

Per i sub la stagione è ok da giugno a fine agosto/settembre.

Il miglior rapporto qualità prezzo si ha nella bassa stagione ed a partire (le previsioni del tempo non sono mai certe!) dalla seconda metà di marzo sino al periodo di Pasqua, escluso, poi aprile maggio giugno e da settembre a marzo-aprile esclusa la Pasqua.

La stagione delle piogge va da novembre a metà c.a.

 Non sempre il tempo è brutto, facilmente le nuvole e le pogge scroscianti si alternano a squarci di sole, ma a volte è puro diluvio.

Ricordatevi che in riva al mare è sempre più ventilato che all’interno.

NON on ci sono mezzi motorizzati su Gili Trawagan e altre isole, i taxi sono dei caratteristici carretti trainati da forti cavalli. Le strade non sono asfaltate, se vi disturba il fango sui piedi, solo per la stagione delle piogge, portatevi degli stivali, ma qui non li  usa nessuno.

Queste isole sono frequentatissime da giovani di tutto il mondo, dall’Australia agli USA. Vengono qui attratti dalle possibilità di fare immersioni a basso costo.

Come sempre, qui esiste anche una comunità di italiani che frequenta i numerosi ristoranti, bar e alberghi gestiti da italiani.

Una simpatico signora veneta si occupa, con efficienza, dell’hotel Marygio.

GILI TRAVANGAN INFORMAZIONI

SPA

Touring spa è quella dove ci siamo trovati meglio, grazie ai massaggi della bravissima SINAR. 150.000 rupie c.a.11 euro, per un massaggio di un’ora, pedicure 100.000 rupie c.a. 7 euro,manicure 100.000 rupie.

MANGIARE:

Numerosissimi sono i ristoranti di ogni livello e prezzo.

Nella piazza  principale, al centro dove approdano le grandi barche, ogni sera dalle 18,30 si mangia food street: ottimo il rapporto qualità/prezzo. Qui si trova pesce freschissimo, lo si sceglie e si aspetta che sia cucinato. Il primo banco appena entrati, offre spiedini di carne o pesce non piccanti, ma insaporiti con deliziosi aromi.

Uno spiedini di tonno, uno di seppie, uno di gamberi e un pesce intero alla griglia, più riso e verdura: 10 euro.

BAR ITALIANO

Lombok Gili Trawangan dolce vita bar

LA DOLCE VITA: ottime colazioni, brioches, pizze ecc..; vicino alla piazza principale in una via perpendicolare alla passeggiata luogo il mare. 081 317 720 228.

DORMIRE A GILI TRAWANGAN:

Marygiò; buon rapporto rapporto qualità prezzo; meglio se in bassa stagione.

Gili Travangan Marygiò piscina z

Pulitissimo, ordinatissimo; come uno chalet svizzero, il MaryGiò Hotel è gestito da una simpatica signora italiana che fa il possibile e l’impossibile per i suoi ospiti.

Silenzioso e tranquillo, non lontano dalle spiagge.

Dispone di un’ampia piscina e una bella veranda per la prima colazione.

Wi-fi, aria condizionata e colazione compresi nel prezzo della camera; purtroppo il wifi non sempre funziona con efficienza.

PER CHI GUARDA SOLO IL PREZZO E SA ADATTARSI MOLTO BENE:  la home stay: Jessica è in centro nel mezzo della vita notturna, quasi fronte mare. Da 250.000 rupie al giorno con colazione: c.a.17 euro. tel +62.87 864 523 694

PER CHI VUOLE IL VERO LUSSO.

Lontano dai pacchiani hotel che sfoggiano stelle, a volte non meritate, l’ECO LODGE di Gili Trawangan è il vero albergo signorile; nel migliore dei sensi.

Gili Trawangan Eco Villas ok entrata esotico n

Gili Trawangan Eco Villas piscina ok esotico piscina

Gili Trawangan Eco Lodge spiaggia h

Gili Trawangan esotico spiaggia attrezzt 2

Gili Travangan bar e ristorante eco lodge n

Il personale è, senza dubbio, il più qualificato che si trovi nell’isola.

Tranquillo, sorge su di un lato appartato dell’isola e dispone di ogni comodità, piscina raffrescata da tende di design che la difendono dai raggi del sole anche nelle ore e nei mesi più caldi come aprile.

Camera singola in bassa stagione da 125 dollari USA più il 25% di tasse, 198 c.a. per la doppia, sempre con colazione (in bassa stagione).

www.giliecovillas.cominfo@giliecovillas.com

Lo chef si chiama IVAN FRIMA ed è molto bravo sia nella cucina locale che in quella italiana e internazionale.

Ottimi:  il suo pesce impanato con il cocco e fritto (leggerissimo!), i suoi piatti di riso e carne o pesce e verdure, deliziosi i piatti di pesce.

Buone le “piadine” : QUARSADILAS con ripieno di pesce, funghi, pomodoro, spezie leggere, aromi e pochissimo formaggio.

Albergo a gestione internazionale di ottimo livello.

—–

ALTRI NUMEROSISSIMI ALLOGGI  si trovano anche nella strada parallela alla via principale: quando si arriva si chiede al tassista dove si vuole andare e loro conoscono tutti gli alloggi dell’isola.

In zona centrale, sulla parallela alla via sul mare dove ci sono alberghi, bar, ristoranti, negozi…, Emalia Home Stat 3 camere in Lombok tipica costruzione, che si mannite fresca, comunque fornite di solo ventilatore. 4 camere con aria condizionata e 3 con solo il ventilatore. Senza colazione, 200.000 rupie (c.a.13 euro) in bassa stagione per camera singola o doppia. 600.000 in lata stagione per 1 o 2 persone per camera. tel.+ (0)81 917 185 798. Stanno per mettere il wi fi.

Green Banana, dietro la moschea, direzione italiana. wwwgreenbanana.com 350.000 in bassa stat. no piscina, per 2 persone wi fi

Gili Ideaway è carino, con wifi, piccola piscina, tanto verde, solo ventilatore (in marzo aprile è sconsigliabile perché il caldo è veramente pesante)   guardare pirex su internet; trattabili 400.000 rupie al giorno per 1/ 2 pax.

www.gilhideaway.com

GILI MENO

A noi è piaciuta moltissimo la quiete di Gili Meno.

DORMIRE A GILI MENO

Il miglior rapporto qualità prezzo presso SATU TIGA COTTAGES

350.000 rupie a notte per 1 persona in bassa stagione in camera privata con colazione;

tutti i confort, anche piscina, direttamente sulla spiaggia, semplicità e tranquillità.

Pagamento anche con carta di credito.

www.satutigaresort.wordpress.com satutiga_resort@hotmail.com cell +62 370 622 179 //fisso  +62 81 237 007 22.

Vacanze meta low cost 2017 – Albania e spiagge

ALBANIA: l’altra splendida sponda della riviera pugliese e greca e LOW COST !!!

Nel 2011 è stata eletta destinazione dell’anno dalla Lonely Planet

L’Albania si è attrezzata per accogliere i turisti

Traghetti da Ancona; 20 ore di viaggio

Raggiungibile anche in aereo a prezzi contenuti; soprattutto in bassa stagione

La costa è stata preservata dalle speculazioni edilizie e offre acque e spiagge incantevoli.

Da non perdere, partendo dal nord:

Karaburun
scenari unici in Europa sulla penisola di Karaburun a sud di Valona;  la penisola, parte del Parco Marino Nazionale, è raggiungibile solamente a piedi o con piccole imbarcazioni. Bellissima la baia di Grama, vi si conservano antiche scritte di marinai; famose le sue grotte, come Haxhi Aliu chiamata anche “caverna dei pirati”.

Sempre continuando verso sud:

Dhërmi

-dopo Llogara, (le strade non sono in ottimo stato !) pittoresco passo di montagna a 1.027 metri il passo di Llogaraja si trova lungo una strada MOLTO ripida. Questo parco nazionale è stato creato nel 1966; pini e di ristoranti, fantastica la carne grigliata; minimo mezzo chilo (ottimo l’agnello), scesi dal passo si raggiunge la Riviera Albanese che si può fotografare anche già sul passo.

– La prima spiaggia famosa è quella di Dhërmi, nei mesi estivi Dhërmi è abbastanza turisticizzata, ma potete puntare alle numerose baie circostanti, come Drymardes, anche Jalë è una piccola spiaggia fantastica e tranquilla.

 Himara

-Himara evitate le affollate spiagge cittadine e dintorni, come Spile, Potami e Prinos, idem per Livadhia, a  tre chilometri dal centro.

Mehlio: Llaman,  meno frequentata anche in alta stagione.

Porto Palermo

-piccola penisola, Porto Palermo, è veramente  suggestiva e usata anche dai registi, come il suo castello

Borsh

– Borsh ottima per una lunga camminata sul lungomare. La spiaggia, è circondata da ulivi e agrumi.

Ksamil
Saranda è Rimini dell’Albania, saltatela e puntate su Ksamil per le sue quattro indimenticabili isolette,  ricche di  vegetazione, raggiungibili con una nuotata o un breve giro in barca.

Vicino a Ksamil sorge il Parco Nazionale di Butrinto;  patrimonio dell’umanità Unesco per la sua antica storia.

ARRIVARE IN ALBANIA COME ?

In nave
– traghetto  da Trieste, Ancona, Brindisi e Bari, si attracca a  Durazzo e Valona.

In aereo

Con la compagnia BluePanorama si arriva all’aeroporto internazionale di Tirana Nënë Tereza (unico  in Albania, in attesa dell’apertura dell’aeroporto di Kukës entro la fine del 2017),

È anche possibileatterrare a Corfù,  con i numerosi voli lowcost in partenza dall’Italia, e che dista solo quaranta minuti di traghetto dalla costa albanese.

IL NOLEGGIO DELL’AUTO E’ INDISPENSABILE MA ATTENZIONE …

Attenzione, la strada (statale numero 8; quella che dovete percorrere) non è tra le più sicure; in compenso il panorama è insuerabile. Se non siete tipi prudenti e se non siete abituati a guidare su strade di montagna e strette NON andateci; è meglio per voi.

Quasi ovunque: si mangia molto bene e a prezzi irrisori.

SPIAGGE e RISTORANTI:

11 mila lek (circa 50 euro) per sette persone con: orate appena pescate, pollo alla griglia, verdure e birra.

Pasta e crostacei e molluschi 500 lek (circa tre euro)

Lettino più ombrellone da 150 a 250 lek.

ALBERGHI

Alberghi 5 stelle a 70 euro …

Valona: il New York Hotel è a picco sul mare (dieci giorni per settecento euro in alta stagione con una suite familiare).

Dhërmi Hotel Summer Dream –  vicino alla spiaggia di Drymardes 

Saranda :  Hotel Visad : 

posizione ideale, se avete l’auto, per visitare le belle baie.

CELLULARE: conviene acquistare una sim albanese con l’offerta mensile da 5GB internet più 60 minuti di chiamate con l’Italia, costa 15 euro.

::::::::

Da ricordare: l’autostrada finisce decine di chilometri prima della capitale del sud

IL MEGLIO DEL MARE: a sud di Saranda in territorio albanese TROVATE Ksamil; spiaggia su quattro isolette, raggiungibili a nuoto oppure piedi, quando c’è bassa marea.

La distanza tra le principali città albanesi sul mare, Durazzo e Saranda, è di 250 km: circa tre ore.

Durazzo (qui attraccano i traghetti da Ancona) è la spiaggia per tutta la città Tirana.

DOPO IL PASSO VERSO SARANDA
Il paesaggio è maestoso: mare blu, montagne brulle, in lontananza si vede Corfù. Ottimo luogo per fermarsi da uno dei tanti affittacamere (nuove e con prezzi convenienti), colazioni abbondanti con prodotti Km. zero, spiagge libere e mare pulito.

Archeologia contemporanea, presso la scenografica Porto Palermo; una fortezza costruita da Alì Pasha, acque cristalline e due piccole strutture ricettive isolate.

Più a Sud, verso Saranda, le montagne sono più ripide e le spiagge piccole, ma belle.

Saranda; città turistica, grandi brutti albergoni, ma ANCHE scavi archeologici a Butrinto: grande teatro romano e basilica paleocristiana.

 

Vola in Giappone con JAL con 509 euro

Acquario con squalo balena a Kyoto

Vola in Giappone con JAL e
scopri il Sol Levante!
Tariffe speciali verso il Giappone da 509 euro* per la classe Economy e 1.069 euro* per la Premium Economy!
In collaborazione con l’Ente Nazionale del Turismo Giapponese (JNTO)

Japan Airlines (JAL), British Airways, Finnair e Iberia, in collaborazione con l’Ente Nazionale del Turismo Giapponese (JNTO), hanno lanciato una tariffa promozionale per volare in Giappone a partire da 509 euro*.

Questa tariffa promozionale a partire da 509 euro*, tasse e supplementi inclusi, è valida per prenotazioni fino al 14 ottobre 2017 con partenze dal 29 ottobre 2017 al 31 maggio 2018 (ad esclusione dei periodi compresi tra il 15 e il 25 dicembre 2017 e tra il 15 marzo e il 1° aprile 2018).

La tariffa è valida per partenze dai maggiori aeroporti italiani verso il Giappone via Helsinki, Londra, Madrid, Francoforte o Parigi su voli operati da British Airways, Finnair, Iberia o Japan Airlines (JAL).

La tariffa speciale include 2 scali gratuiti (stop-over) uno all’andata e uno al ritorno a Tokyo, Nagoya o Osaka (vicino a Kyoto), con la possibilità di soggiornare per qualche giorno e ripartire per altre destinazioni del Giappone, senza alcun supplemento tariffario (tasse aeroportuali aggiuntive verranno applicate per i voli interni). Potrai così scoprire in tutta comodità diverse destinazioni e spostarti all’interno del Giappone.

In Giappone ogni stagione è una nuova avventura:

In autunno, passeggia sotto le foglie rosse a Kyoto;

Osaka – per chi ama la vita notturna e vuole provare la prelibatezza dello “street food” giapponese.

In inverno, ammira il meraviglioso Festival della neve di Sapporo;

… e in primavera, immergiti nelle acque tropicali di Okinawa.

È possibile acquistare i biglietti sul sito internet di JAL www.it.jal.com/itl/it/, tramite il Call Center JAL al numero 8-488-74700 (stesso costo di una telefonata nazionale) o presso una qualsiasi agenzia di viaggi.

JNTO pubblicizza questa tariffa promozionale sul supplemento “Rclub” del quotidiano La Repubblica, sul supplemento “Tempi Liberi” del Corriere della Sera, sul quotidiano gratuito “METRO”, sui tram milanesi, nelle stazioni della metropolitana di Milano e Roma, e su internet.

* La tariffa si intende per un biglietto andata-ritorno su voli British Airways, Finnair, Iberia o Japan Airlines (JAL) dall’Italia al Giappone via Helsinki, Londra, Francoforte, Madrid o Parigi.

La tariffa è calcolata al 22 agosto, soggetta a disponibilità al momento della prenotazione, tasse e supplementi inclusi, e soggetta a cambiamenti in base al percorso scelto e alle date selezionate. Tasse aeroportuali aggiuntive verranno applicate per i voli interni in Giappone.
Fare riferimento ai Termini e Condizioni su www.it.jal.com/itl/it/

JNTO

JNTO (Japan National Tourism Organization – Ente Nazionale del Turismo Giapponese) è ideatore e coordinatore di una serie di attività finalizzate alla promozione dei viaggi in Giappone all’interno di paesi stranieri. Al contempo, si occupa della promozione del turismo all’interno del Giappone stesso.

L’ufficio di Roma del JNTO è stato aperto alla fine del marzo 2017 ed è responsabile del mercato italiano: uno dei suoi obiettivi principali è di aiutare l’industria ad incoraggiare i propri clienti a visitare il Giappone.

Nella prima metà del 2017, gli italiani che si sono recati nel Sol Levante sono stati 56.200, con un aumento del 10,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il numero totale di turisti italiani nel 2016 è stato di 119.251 con un incremento del 15,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

JAL

Fondata nel 1951, Japan Airlines (JAL) è stata la prima compagnia aerea giapponese ad operare a livello internazionale. Grazie all’alleanza oneworld®, JAL collega oltre 344 aeroporti in 56 paesi e regioni del mondo, insieme alle compagnie aeree partner con cui opera voli in code share, e vanta una flotta moderna di oltre 227 aeromobili. Il programma per i frequent flyer, JAL Mileage Bank (JMB), conta oltre 30 milioni di iscritti in tutto il mondo.

JAL è stata premiata “Compagnia aerea più puntuale al mondo” per cinque volte (2009, 2010, 2012, 2013 e 2015) e nel 2015 e 2017 i sedili in classe Economy hanno vinto il premio come “Migliori sedili in classe economy al mondo” agli Skytrax Awards.

Per maggiori informazioni: www.it.jal.com/itl/it/

Pagina Facebook JAL: www.facebook.com/JapanAirlinesWorldwide/

Pagina Instagram JAL: www.instagram.com/japanairlines_jal/

Per maggiori informazioni sul Giappone: JNTO

OPEN MIND CONSULTING – Rappresentante italiano JNTO

Corso Principe Oddone, 12  10122  Torino
T/F: +39 011 812 8633
italy-rep@tourism-japan.it