Archivi categoria: LIBRI

libri, libro, il mio libro, i libri più belli, libri di viaggio, libri di donne,

Un libro curioso anche per bambini – La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco

La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco.

Le più bizzarre soluzioni evolutive ai problemi della vita.

Un testo scientifico, ma anche curioso che può essere letto anche ai bambini; magari segnandoci prima le pagine più adeguate.

Matt Simon è un giornalista scientifico, scrive per la rivista Wired ; in particolare articoli di zoologia sui temi più stravaganti.

Il libro parla di come gli animali si siano ingegnati e abbiano sempre trovato una, a volte originalissima, soluzione per sopravvivere. A noi sono venuti in mente “strani” paragoni con l’evoluzione dell’uomo; ma questa è fantasia e divertimento personale del lettore.

La vespa Glyptapanteles deposita le sue uova in un bruco, quando le giovani vespe nascono cominciano a mangiare parte del bruco, quest’ultimo, ancora vivo, le protegge pure dai predatori … Una forma di parassitismo che permette, a che ne ha il tempo e la voglia, allusioni varie … a partire dalla politica.


La vespa che fece il lavaggio del cervello al bruco, Matt Simon, Raffaello Cortina, 24 euro.

:::::::::
::::

Un libro da leggere per capire l’aria che tira – Il ritorno delle tribù – Di Maurizio Molinari

“un vento della disgregazione che non solo travolge il mondo arabo ma spazza l’Europa spingendosi oltre la Manica e l’Atlantico, mettendo in crisi anche la stabilità del sistema liberale”.

NUOVI CLAN E ORDINE MONDIALE
Una nuova mutazione verso il tribalismo

Isis: guerra come status permanente fino alla vittoria finale; ecco dove vogliono arrivare.
Ciò che conta per gli estremisti islamici è reclutare combattenti per colpire ovunque e aumentare così la loro zona di influenza.

Primo obbiettivo dei jiadisti sunniti: uccidere TUTTI i 120 milioni di sciiti del mondo arabo (gli sciiti sono una minoranza tra i mussulmani e si concentrano in Iran e nel sud ovest dello Yemen; dove sono attualmente combattuti dall’Arabia Saudita e suoi alleati), per poi sottomettere ebrei e cristiani.

I sunniti, si trovano soprattutto in Turchia, Arabia Saudita, Nord – Centro Africa, Indonesia, Bangladesh.

Gli estremisti più rigorosi si chiamano wahabiti-sunniti e si trovano in Arabia Saudita, parte del Qatar, Emirati Arabi Uniti.

Medioriente – Europa – America – Asia:

– nuovi leader che si rifanno all’antico tribalismo del mondo arabo-musulmano; dove gli Stati nazionali non hanno più peso

-mentre in Occidente: scontento dilagante, crisi economica, diseguaglianze …

E’ urgente sanare le ferite socio-economiche provocate dalla globalizzazione:

-ma chi è all’altezza di affrontare una simile crisi ?

Il libro avverte che anche l’Italia, molto presto, dovrà prendere atto di quanto sopra e fare i conti con questa crisi di valori e non solo … [ aggiungiamo noi: non serve fare come gli struzzi]

Maurizio Molinari è direttore de La Stampa, noto giornalista di chiara fama.

Il ritorno delle tribù, Maurizio Molinari, Rizzoli, 19 euro.

LE MACCHINE PRENDERANNO IL POSTO DEGLI UOMINI

In molti casi le macchine  già preso il posto dell’uomo; a Genova in ospedale i pazienti dispongono di un fisioterapista robot che, ad esami scientifici, è risultato migliore dell’uomo, ma questo è solo un caso delle milgiaia  già esistenti.

I recenti progressi dell’intelligenza artificiale e della robotica, non danno scampo al lavoro dell’uomo comune.

QUESTE NON SONO AFFERMAZIONI A CASO, MA CONFERMATE DA UN IMPRENDITORE E SCRITTORE DELLA SILICON VALLEY E ALTRI VERI ESPERTI; spiegati con argomenti e dati scientifici.

Chi sostiene che si formeranno tanti nuovi lavori abbastanza per tutti, dice VOLONTARIAMENTE IL FALSO.

Non dimentichiamo che chi parlava di surriscaldamento del clima, fino a poco tempo fa era definito solo un fanatico e che non c’erano evidenze scientifiche…

– Nella scienza e nel giornalismo i Rolex d’oro e le regalie trovano sempre terreno fertile, come in politica …

E questa volta NON sarà una rivoluzione industriale come a fine Ottocento, il lavoro sarà solo per pochi specializzatissimi; ma i posti di lavoro saranno sempre meno.

Per saperne di più, dal punto di vista scientifico e non politico:

Il futuro senza lavoro

Questo libro, vincitore del Financial Times and McKinsey Business Book of the Year Award, dimostra che oggi dobbiamo affronatre un problema di mancanza di lavoro come MAI E’ AVVENUTO NELLA STORIA DELL’UOMO.

L’autore è Martin Ford, imprenditore della Silicon Valley e futurologo.
Ha già pubblicato The Lights in the Tunnel: Automation Accelerating Tacnology and the Economy of the Future.
Il futuro senza lavoro, di Martin Ford, 24 euro.

–Il gene. Il viaggio dell’uomo al centro della vita.

Oggi disponiamo di insperate possibilità di sconfiggere malattie, ma siamo di fronte anche a cruciali interrogativi di carattere etico che riguardano il nostro futuro prossimo.

Questo libro è una salutare riflessione sui dubbi che sorgono dall’indagine scientifica e che rischiano di cambiare per sempre la nostra vita e anche i nostri cervelli; per chi potrà sostenere le spese economiche…

Il libro è scritto da Shiddartha Mukherjee, medico e saggista, ha vinto il Pulitzer nel 2011 con Una biografia del cancro.

-Il gene. Il viaggio dell’uomo al centro della vita, Shiddartha Mukherjee, Mondadori editore,

Un libro che non potete tralasciare se amate i giardini -La bibbia della botanica inglese

Un libro che non potete tralasciare se amate i giardini -La bibbia della botanica inglese ora tradotta in italiano – The Genius Rosa di Ellen Willmott

Ellen Willmott, studiò centinaia di specie di fiori e cambiò le regole, allora tutte maschili, del giardinaggio.

All’epoca, il mondo dei giardini era riservato agli uomini: giardinieri, architetti, botanici, ibridatori ecc… anche la bassa manovalanza escludeva le donne. Le prime donne che osarono affrontare gli studi del genere, furono obbligate a vestire come i maschi con una tuta e con i capelli ben raccolti sotto un berretto.

Ellen Willmott, nacque nell’Essex a Warley Place nel 1858, in una magnifica tenuta dotata di un imponente giardino.

L’amore verso i fiori, porta Ellen Willmott a creare, a soli vent’anni, il “giardino grande” della sua dimora natale. Qui raccoglie la più straordinaria collezione di narcisi, rose di ogni genere, primule, tulipani e altro.

I suoi studi ed esperienze botaniche, troveranno poi sfogo nel libro The Genius Rosa, all’epoca pubblicato in due volumi. Oggi ripubblicato in un solo volume in italiano; con tavole a colori del pittore naturalista Alfred Parsons.

Nel 1897, Ellen ricevette la Merit Victoria Medal e la definizione di “più grande giardiniera vivente”, da parte di Gertrude Jekill (facente parte della Linnean Society).

Ellen Willmott ,The Genius Rosa,Elliot, 29 euro.

Libro insolitamente sussurrato – Quasi niente di Mauro Corona – Da leggere –

Quasi niente di Mauro Corona

PICEVOLMENTE SPIAZZANTE

In questo mondo, dove prevale il mito del successo, del tutto e subito a qualunque costo, questo libro si pone come una piacevole pausa.

Il libro ” Quasi niente “, ci ricorda come ci siano ancora uomini che sanno vivere secondo  tempi e morali che aiutano tutti a vivere decisamente meglio.

Come una bella storia, narrata di fronte ad un camino acceso, e poi aneddoti, riflessioni, citazioni; mai presuntuosi o ingombranti, ma sempre leggeri e “fini” come il cervello di alcuni contadini che la sapevano lunga.

Un libro che ci fa intuire come potremmo cambiare in meglio le nostre frenetiche vite; basterebbe accontentarsi delle cose più preziose che la vita ci offre. Che, guarda caso. NON sono firmate.

Quasi niente, Mauro Corona, Chiarelettere, 14 euro.

Salone Internazionale del Libro di Torinodal 18 al 22 maggio – Audible da Amazon

AUDIBLE, società Amazon leader nell’audio entertainment di qualità, vi invita al Salone Internazionale del Libro di Torinodal 18 al 22 maggio – PAD 1 stand D25/C26.

 Cosa troverete?

  Uno studio di registrazione che ospiterà alcuni narratori, attori e doppiatori che registreranno dal vivo i prossimi audiobook disponibili su Audible.it

  Un palinsesto di ospiti, che insieme ad Audible esploreranno il tema della “Voce alle Parole”. Tra gli altri:

   Gianrico Carofiglio, scrittore e politico, autore e narratore de L’estate Fredda

   Gino La Monica, attore e “voce italiana” di celebri attori tra cui Richard Gere, Harrison Ford e Jack Nicholson

   Massimo Carlotto, scrittore e autore della serie audio Lovers Hotel

   Lella Costa, attrice, scrittrice e doppiatrice

   Luca Vecchi dei The Pills e Claudio Di Biagio, autori dell’audiocast Original “Voce del Verbo Internet”,  reporter d’eccezione dell’evento

Capire da dove viene il fondamentalismo – Storia dei waabiti del Medio Oriente

” Per capire oggi il Medio Oriente ”

L’Isis spiegata ai giovani.

Ward racconta della crisi nei paesi mediorientali.

Ignorare le origini di un problema è il miglior modo per averne paura ed essere impreparati ad affrontarlo.

Si comincia con la storia dei waabiti; i mussulmani che applicano le regole più rigide e la sharia.

Capire le radici di ciò che ci fa paura è il miglior modo per affrontare e, forse, ricolvere il problema.

” Per capire oggi il Medio Oriente “,  Terence Ward, Libreria Editrice Fiorentina, 10 euro.

Tempo di Libri chiude la prima edizione con 72.929 presenze tra Fiera e Fuori Fiera

E da oggi si lavora alla seconda edizione, che si svolgerà nella primavera 2018, sempre nei padiglioni di Fiera Milano Rho. Le date saranno comunicate entro fine maggio

. Chiude con 60.796 presenze in Fiera, cui se ne aggiungono 12.133 nelle 100 sedi del Fuori Fiera, la prima edizione di Tempo di Libri, la Fiera dell’Editoria Italiana organizzata da La Fabbrica del Libro eche ha animato i padiglioni 1, 2 e 4 di Fiera Milano Rho dal 19 al 23 aprile. Diversi appuntamenti della Fiera sono stati inoltre seguiti con oltre un milione di visualizzazioni in streaming fra Tempo di Libri, Corriere.it e Repubblica.it. Inaugurata dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, insieme al Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, al sindaco di Milano Giuseppe Sala,con Roberto Rettani, Presidente Fiera Milano, Federico Motta, Presidente Associazione Italiana Editori e Renata Gorgani, Presidente La Fabbrica del Libro, Tempo di Libri ha conquistato gli editori con i suoi spazi innovativi e accoglienti, una logistica funzionale e un design originale che ha conferito personalità a tutti gli stand, dimostrando una volta di più il livello di avanguardia delle strutture di Fiera Milano e della sua efficienza organizzativa.

Il mondo delle storie attraversate dall’alfabeto si è dipanato su 35mila mq e ha visto la partecipazione di 552 editori, grazie ai quali personaggi, racconti, testimonianze e voci si sono distribuiti in 720 eventi con 2.000 ospiti in Fiera e oltre 100 appuntamenti Fuori Tempo di Libri, tra Milano, Rho, Sesto San Giovanni e Monza.

Soddisfazione da parte degli organizzatori: “Dopo oltre 60 anni è avvenuto un altro ‘Miracolo a Milano’: gli editori e i lettori si sono trovati a Tempo di Libri, che è già una realtà nella vita culturale della città. Di qui la volontà di impegnarsi ancora di più e fin da subito per la seconda edizione, che si svolgerà nella primavera 2018, sempre nei padiglioni di Fiera Milano Rho. Le date saranno comunicate entro fine maggio, coerentemente con i colloqui avuti con il Ministro Dario Franceschini e con la Sindaca di Torino Chiara Appendino”.

Nelle 16 sale adibite agli incontri (più lo Spazio Education e l’auditorium) chiamate con i nomi di alcuni font che hanno scandito la storia della tipografia – Arial, Bodoni, Calibri, Cambria, Courirer, Futura, Garamond, Georgia, Gotham, Gothic, Helvetica, Optima, Tahoma, Verdana, i laboratori Papyrus ed Elephant – si sono alternati alcuni grandi nomi della letteratura contemporanea internazionale e i più rappresentativi del panorama nazionale, sia nella narrativa che nella saggistica, come Adonis, Simonetta Agnello Hornby, DavidAlmond, Brit Bennett, Gianrico Carofiglio, Sveva Casati Modignani, Aidan Chambers, Javier Cercas, Mauro Covacich, Guy Delisle, Tom Drury, Ildefonso Falcones, Marcello Fois, David Grossman,Mohsin Hamid, François Jullien, Sophie Kinsella, M.G. Leonard, Carlo Lucarelli, Maurizio Maggiani, Valerio Magrelli, Marco Malvaldi, Melania Mazzucco, Michela Murgia, Edoardo Nesi, EdnaO’Brien, R.J. Palacio, Patrizia Paterlini-Bréchot, Francesco Piccolo, Roberto Piumini, Massimo Recalcati, Clara Sánchez, RobertoSaviano, Luis Sepúlveda, Walter Siti, Licia Troisi, Andrea Vitali, Irvine Welsh, Abraham Yehoshua. Non sono inoltre mancate le presenze istituzionali come il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, il Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli.

L’Alfabeto è stato declinato in tutte le sue 26 lettere (più la @ del digitale) attraversando come una mappa il programma generale, curato da Chiara Valerio, quello a cura di Pierdomenico Baccalario dedicato a bambini, ragazzi e scuole (per le quali è stato siglato anche un patto di alternanza scuola-lavoro con il mondo del libro – AIE, AIB e ALI – alla presenza del Sottosegretario del MIUR Gabriele Toccafondi), il palinsesto professionale elaborato da Giovanni Peresson e il programma sulla Cittadinanza Digitale a cura di Nina Klein. Tempo di Libri ha offerto anche una finestra sulle attività e i contenuti di alcuni festival che si sono raccontati in Fiera: il Festival Isola delle Storie di Gavoi, il Festival della Mente di Sarzana, pordenonelegge, le Lezioni di Storia, Letterature Festival Internazionale di Roma,scrittorincittà, Leggermente, Liberodiscrivere e #FLA Pescara Festival. Un ricco filone di appuntamenti ha coinvolto anche giornali, riviste letterarie e siti web come laLettura Corriere della Sera, Robinson la Repubblica,TuttoLibri La Stampa, Rivista Studio, Pagina99, Nuovi Argomenti, Il Post, Lercio.it, Donna Moderna, Panorama, Icon, Icon Design, Focus,TheFLR. Sono stati inoltre presenti con propri spazi e numerosi appuntamenti le testate RAI, Corriere della Sera, Robinson di la Repubblica, ilLibraio.it, Radio Popolare e Radio Radicale. Nell’ambito del programma ragazzi, fondamentali sono state le partnership tra la Fiera e Lucca Comics & Games e i laboratori in collaborazione con Focus Junior, Sale&Pepe e con la redazione diTopolino.

È stata un grande successo la prima edizione del MIRC – Milan International Rights Center(dal 19 al 21 aprile nel padiglione 1): oltre 500partecipanti, da 34 Paesi, e più di 6.500 appuntamenti. I 170 operatori stranieri e gli oltre 330 italiani hanno avuto agende fitte e numerose occasioni di consolidare rapporti già avviati ed esplorare nuove opportunità di business. I 700 mq di Tempo di Libri A Tavola, dedicati al mondo dell’enogastronomia, con showcooking e laboratori per tutti, editoria di settore, incontri con gli chef e degustazioni sono stati molto frequentati.

Fra i tanti appuntamenti che hanno scandito Fuori Tempo di Libri, molto seguito il ciclo di eventi Milano ad alta voce, dal 19 al 22 aprile, in collaborazione con, e presso, il Teatro Elfo Puccini e la trasmissione Ad alta voce di Radio3, dedicati a quattro romanzi “milanesi” d.o.c.: I milanesi uccidono al sabato di Giorgio Scerbanenco, Il Ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori, Adalgisa. Disegni milanesi di Carlo Emilio Gaddae Totò il buono di Cesare Zavattini (da cui Vittorio De Sica ha tratto il film Miracolo a Milano). Da venerdì 21 a ieri, Tempo di Libri e RadioCity si sono incrociati e si arricchiti a vicenda, con appuntamenti in Fiera e nell’UniCredit Pavilion (in piazza Gae Aulenti, con strutture realizzate grazie al contributo di Fiera Milano),tra cui due grandi eventi in esclusiva per la prima edizione della Fiera che si sono svolti sabato 22,Diego Bianchi “Zoro” con il suo Zoro Live con tutta la banda di Gazebo di Rai3 e Webnotte condotto daErnesto Assante e Gino Castaldo,con ospiti scrittori e cantanti, e la festa finale di ieri sera, in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, 23. Resistenze. Come la radio e i libri aiutano a resistere, una grande maratona di letture con scrittori e dj musicate in diretta da Saturnino, dedicata a tutte le forme di resistenza, come quella delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto, che sono state rappresentate dal Sindaco di Amatrice.

Altissima l’attenzione da parte dei media, che hanno accompagnato la Fiera sin dalla conferenza stampa di annuncio (il 5 ottobre 2016) fino ad oggi, con oltre 3.000 riscontri fra articoli cartacei e online, servizi radio e tv (tra i quali lo speciale di Rai 5 dedicato a Tempo di Libri e che è andato in onda ieri sera). Le 5 giornate di Tempo di Libri sono state seguite in diretta da Tempo di Libri da 2.900accreditati,tra press e media service, che hanno frequentato un Club Stampa elegante, spazioso e accogliente (realizzato da Scalo Milano) che è stato il salotto della Fiera. Per Tempo di Libri ha lavorato una squadra di 102 persone.

Tempo di libri è una manifestazione di La Fabbrica del Libro; promossa da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano; sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura; in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano, ALI – Associazione Librai Italiani e AIB – Associazione Italiana Biblioteche; con il patrocinio di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, MIUR- Ministero Istruzione, Università e Ricerca, MiSE – Ministero dello Sviluppo Economico,Città metropolitana di Milano, Comune di Monza, Comune di Sesto San Giovanni e Comune di Rho; con il supporto di BookCity e RadioCity; main media partner RAI; media supporter Giornale della Libreria, Sale&Pepe e Radio Popolare; technical partner Rotolito Lombarda, LAGO, Scalo Milano, Acqua Sparea. Tempo di Libri partecipa ad Aldus, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa e coordinata da AIE. Con il sostegno di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane,SEA Aeroporti di Milano, Trenitalia, Trenord, Unicredit Pavillion, Gruppo De’Longhi, Braun, Kenwood, Myvisto.it, Librerie Mondadori, Librerie Feltrinelli, Giunti al punto, Librerie Paoline, Librerie San Paolo, Libraccio, LIM – Librerie Indipendenti Milano, Librerie Coop, Libreria dei ragazzi, IBS.it.

LIBRI – Ha conseguito il 1° Premio con Diploma in Pergamena – Targa e Menzione – Comune di Recco- Dimenticare Pompei seguito di Defixiones

libro 300 Cover-Dimenticare Pompei-ritaglio-bassa

IL LIBRO DI MARINNELLA GAGLIARDI SANTI

DEFIXIONES (DIMENTICARE POMPEI) ” ha conseguito il 1° Premio con Diploma in Pergamena, Targa e Menzione
Cerimonia di Premiazione sabato 14 Maggio 2016 alle ore 15,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Recco in Piazza Nicoloso, 14.

DEFIXIONES (DIMENTICARE POMPEI) nel 2016 aveva già  VINTO IL PRIMO PREMIO DEL CONCORSO INTERNAZIONALE  CITTA’ DI RECCO

Dimenticare Pompei, il seguito di Defixiones il mistero delle tavolette magiche, è un invito a viaggiare nel mondo antico del I sec. d. C. seguendo le emozionanti vicende di alcuni Pompeiani tra Ostia, Roma, Italia meridionale e Gallia.

Si avvicendano così nel corso della narrazione i traffici commerciali di Ostia, l’impegnativa navigazione sul Tevere, la grande Roma, l’Italia meridionale con il Vesuvio, Aquae Sextiae (Aix En Provence) con il suo nuovo acquedotto. Si alternano personaggi storicamente esistiti ad altri frutto di immaginazione, profondamente umani e reali.

Il romanzo si impone per suspense, intrighi, colpi di scena, eventi storici, amore e avventura. In più c’è un pizzico di magia, basata su documenti epigrafici: si propone di valorizzare il mondo antico con una storia complessa e avvincente che nasce dalla lotta tra bene e male.

Dimenticare Pompei proprio per non dimenticarla!

Libri per noi donne – IL TERZO TEMPO di Lidia Ravera – Come affrontare con coraggio e ironia la terza età vivendo da sole ma con tante amiche

Vivere con leggerezza e ironia per non sentire il peso dell’età 

Senza mai smettere di cercare la felicità …

Il sogno della protagonista: ricreare una famiglia larga con i vecchi amici , per affrontare gli affanni e discutere del futuro …

Costanza è soffocata dall’enormità del progetto. Come finirà questo sogno ?

“Insegno malinconia positiva. Soffrire da vecchi è la regola. Soltanto i vecchi speciali ce la fanno. E i vecchi speciali sono quelli che stanno bene.

Dal libro anche il blog di Lidia Ravera: prontuario per abitare il tempo, senza permettergli di fare di noi quello che vuole. http://www.ilterzotempo.org

” Il terzo tempo “, di Lidia Ravera,  Bompiani, 19 euro; lo trovate a 16 su internet; ma è un buon prezzo solo se avete le spedizioni gratuite (per esempio riservate ai clienti abituali di Amazon).