Archivi categoria: I miei libri preferiti

libri di viaggio, libri scritti da donne, libri che parlano di donne…

UN LIBRO PER CAPIRE LA MALATTIA.

Un libro che tutti dovrebbero leggere.

CANCRO, INFARTO, MA ANCHE UNA SEMPLICE INFLUENZA; SONO UN MESSAGGIO DEL NOSTRO CORPO PER DIRCI CHE QUALCOSA NON VA NELLA NOSTRA VITA.

UN INSIGNE SPECIALISTA CI SPIEGA IL PERCHE’ DELLA MALATTIA; ALLA LUCE DELLE PIU’ NUOVE RICERCHE SCIENTIFICHE.

Il cervello anachico,  di Enzo Soresi.

-LEGGIAMO QUESTO LIBRO PER CAPIRE L’ORIGINE DELLE MALATTIE,  MIGLIORARE LA NOSTRA SALUTE E LA NOSTRA VITA.

“In tutti gli uomini è la mente che dirige il corpo verso la saliute o verso la malattia, come verso tutto il resto”: Antifonte.

“C’è più ragione nel tuo corpo che nella tua migliore sapienza”: Friedrich Nietzsche.

Fare a meno della psicologia, psichiatria e psicanalisi, recuperando il concetto originario di corpo, così come ce lo insegna il mondo della vita. Umberto Galimberti spiega in questo modo il libro del prof. Soresi.

— Enzo Soresi è un medico specialista in anatomia patologica, ex direttore dell’Ospedale Niguarda.

Mai un libro fu più utile a chi lo legge; capire l’origine della malattia è il primo grande passo per capire come mantenerci in salute.

Un libro che tutti, anche i medici, dovrebbero leggere; meglio studiare.

Non lasciatevi ingannare da eventuali parole scientifiche e specialistiche, il libro è scritto con un linguaggio comunque comprensibile; l’importante è comprenderne il concetto principale: come favorire la nostra salute evitando gli eccessi di stress, da qualunque parte provengano.

Ovvero: la malattia parte da uno stato di disagio, di sofferenza; di eccessivo stress.

POESIA – bellissima poesia – ” ITACA “

ITACA di Costantino Kavafis

 

“Tienila sempre in mente, Itaca.

La tua meta è approdare là.

Ma non far fretta al tuo viaggio.

Meglio che duri molti anni;

e che ormai vecchio attracchi all’isola,

ricco di ciò che guadagnasti per la via,

senza aspettarti da Itaca ricchezze.

 

Itaca ti ha donato il bel viaggio.

Non saresti partito senza di lei.

Nulla di più ha da darti.

 

E se la trovi povera, Itaca non  ti ha illuso.

Sei diventato così esperto e saggio,

e avrai capito che vuol dire Itaca.

———————–

UNA POESIA CHE SI COMMENTA DA SOLA.

Splendida, secondo noi  !!!

Costantino Kavafis, ( 1863-1933 ), Itaca, in Le poesie, a cura di Nicola Crocetti, testo a fronte, Einaudi, 14,00 euro.

Antico libro per le difficoltà della vita – L’arte della guerra

L’arte della guerra (Mondadori) (Oscar varia Vol. 1825)
di Sun Tzu, M. Rossi, Amarillis Monica Rossi

Composta in Cina ben trecento anni prima della nascita di Cristo, l’Arte della guerra è uno dei più antichi trattati di strategia militare; il suo autore è noto col nome di Sun Tzu, ma si tratta in realtà di più filosofi che hanno rielaborato un testo frutto probabilmente di un’unica mano. Il contenuto di quest’opera ha influenzato ampiamente nei secoli la filosofia orientale, ma non solo, tanto che oggi essa viene utilizzata nelle scuole di management in tutto il mondo. Perché Sun Tzu non si limita a dare precetti per sconfiggere i nemici sul campo di battaglia, ma ci insegna a gestire i conflitti in modo profondo e non distruttivo: anche nella vita quotidiana, infatti, la miglior battaglia è quella che vinciamo senza combattere.

L’Arte della guerra è un capolavoro assoluto del pensiero, ora disponibile al pubblico occidentale in questa nuova, scrupolosissima edizione a cura di un gruppo di esperti orientalisti.

In vendita anche su Amazon.

Ebook a soli 4 euro c.a.

Un libro da leggere per capire l’aria che tira – Il ritorno delle tribù – Di Maurizio Molinari

“un vento della disgregazione che non solo travolge il mondo arabo ma spazza l’Europa spingendosi oltre la Manica e l’Atlantico, mettendo in crisi anche la stabilità del sistema liberale”.

NUOVI CLAN E ORDINE MONDIALE
Una nuova mutazione verso il tribalismo

Isis: guerra come status permanente fino alla vittoria finale; ecco dove vogliono arrivare.
Ciò che conta per gli estremisti islamici è reclutare combattenti per colpire ovunque e aumentare così la loro zona di influenza.

Primo obbiettivo dei jiadisti sunniti: uccidere TUTTI i 120 milioni di sciiti del mondo arabo (gli sciiti sono una minoranza tra i mussulmani e si concentrano in Iran e nel sud ovest dello Yemen; dove sono attualmente combattuti dall’Arabia Saudita e suoi alleati), per poi sottomettere ebrei e cristiani.

I sunniti, si trovano soprattutto in Turchia, Arabia Saudita, Nord – Centro Africa, Indonesia, Bangladesh.

Gli estremisti più rigorosi si chiamano wahabiti-sunniti e si trovano in Arabia Saudita, parte del Qatar, Emirati Arabi Uniti.

Medioriente – Europa – America – Asia:

– nuovi leader che si rifanno all’antico tribalismo del mondo arabo-musulmano; dove gli Stati nazionali non hanno più peso

-mentre in Occidente: scontento dilagante, crisi economica, diseguaglianze …

E’ urgente sanare le ferite socio-economiche provocate dalla globalizzazione:

-ma chi è all’altezza di affrontare una simile crisi ?

Il libro avverte che anche l’Italia, molto presto, dovrà prendere atto di quanto sopra e fare i conti con questa crisi di valori e non solo … [ aggiungiamo noi: non serve fare come gli struzzi]

Maurizio Molinari è direttore de La Stampa, noto giornalista di chiara fama.

Il ritorno delle tribù, Maurizio Molinari, Rizzoli, 19 euro.

LE MACCHINE PRENDERANNO IL POSTO DEGLI UOMINI

In molti casi le macchine  già preso il posto dell’uomo; a Genova in ospedale i pazienti dispongono di un fisioterapista robot che, ad esami scientifici, è risultato migliore dell’uomo, ma questo è solo un caso delle milgiaia  già esistenti.

I recenti progressi dell’intelligenza artificiale e della robotica, non danno scampo al lavoro dell’uomo comune.

QUESTE NON SONO AFFERMAZIONI A CASO, MA CONFERMATE DA UN IMPRENDITORE E SCRITTORE DELLA SILICON VALLEY E ALTRI VERI ESPERTI; spiegati con argomenti e dati scientifici.

Chi sostiene che si formeranno tanti nuovi lavori abbastanza per tutti, dice VOLONTARIAMENTE IL FALSO.

Non dimentichiamo che chi parlava di surriscaldamento del clima, fino a poco tempo fa era definito solo un fanatico e che non c’erano evidenze scientifiche…

– Nella scienza e nel giornalismo i Rolex d’oro e le regalie trovano sempre terreno fertile, come in politica …

E questa volta NON sarà una rivoluzione industriale come a fine Ottocento, il lavoro sarà solo per pochi specializzatissimi; ma i posti di lavoro saranno sempre meno.

Per saperne di più, dal punto di vista scientifico e non politico:

Il futuro senza lavoro

Questo libro, vincitore del Financial Times and McKinsey Business Book of the Year Award, dimostra che oggi dobbiamo affronatre un problema di mancanza di lavoro come MAI E’ AVVENUTO NELLA STORIA DELL’UOMO.

L’autore è Martin Ford, imprenditore della Silicon Valley e futurologo.
Ha già pubblicato The Lights in the Tunnel: Automation Accelerating Tacnology and the Economy of the Future.
Il futuro senza lavoro, di Martin Ford, 24 euro.

–Il gene. Il viaggio dell’uomo al centro della vita.

Oggi disponiamo di insperate possibilità di sconfiggere malattie, ma siamo di fronte anche a cruciali interrogativi di carattere etico che riguardano il nostro futuro prossimo.

Questo libro è una salutare riflessione sui dubbi che sorgono dall’indagine scientifica e che rischiano di cambiare per sempre la nostra vita e anche i nostri cervelli; per chi potrà sostenere le spese economiche…

Il libro è scritto da Shiddartha Mukherjee, medico e saggista, ha vinto il Pulitzer nel 2011 con Una biografia del cancro.

-Il gene. Il viaggio dell’uomo al centro della vita, Shiddartha Mukherjee, Mondadori editore,

Un libro che non potete tralasciare se amate i giardini -La bibbia della botanica inglese

Un libro che non potete tralasciare se amate i giardini -La bibbia della botanica inglese ora tradotta in italiano – The Genius Rosa di Ellen Willmott

Ellen Willmott, studiò centinaia di specie di fiori e cambiò le regole, allora tutte maschili, del giardinaggio.

All’epoca, il mondo dei giardini era riservato agli uomini: giardinieri, architetti, botanici, ibridatori ecc… anche la bassa manovalanza escludeva le donne. Le prime donne che osarono affrontare gli studi del genere, furono obbligate a vestire come i maschi con una tuta e con i capelli ben raccolti sotto un berretto.

Ellen Willmott, nacque nell’Essex a Warley Place nel 1858, in una magnifica tenuta dotata di un imponente giardino.

L’amore verso i fiori, porta Ellen Willmott a creare, a soli vent’anni, il “giardino grande” della sua dimora natale. Qui raccoglie la più straordinaria collezione di narcisi, rose di ogni genere, primule, tulipani e altro.

I suoi studi ed esperienze botaniche, troveranno poi sfogo nel libro The Genius Rosa, all’epoca pubblicato in due volumi. Oggi ripubblicato in un solo volume in italiano; con tavole a colori del pittore naturalista Alfred Parsons.

Nel 1897, Ellen ricevette la Merit Victoria Medal e la definizione di “più grande giardiniera vivente”, da parte di Gertrude Jekill (facente parte della Linnean Society).

Ellen Willmott ,The Genius Rosa,Elliot, 29 euro.

Un libro fuori dai soliti schemi – ” Un gentiluomo a Mosca ” – Per riflettere sui reali bisogni nella vita e molto altro

Un libro che è anche una rilettura della storia russa degli ultimi secoli.

Mosca, 21 giugno 1922. Il conte Aleksandr Il’icˇ Rostov, pluridecorato; anche con l’Ordine di Sant’Andrea, viene portato nella  suite 317 del Grand Hotel Metropol e confinato in quell’albergo per sempre.

Il tribunale bolscevico l’ha condannato a trascorrere il resto dei suoi giorni agli arresti domiciliari. La colpa; essersi «irrevocabilmente arreso alle corruzioni della propria classe sociale».

il Metropol un Grand Hotel  è tra i più sfarzosi della Russia. Inaugurato nel 1905, famoso per le suite art déco e i rinomati ristoranti, è per il dica Rostov, abituato a godere della libertà di visitare il mondo intero a suo piacimneto, una gabbia per un leone; che saprà saggiamente gestionare.

Da leggere, per distrasi ed anche riflettere sui nostri “confini” personali.

” Un gentiluomo a Mosca ” di Amor Towles, edizioni Neri Pozza, 19 euro.

Libro per capire dove va l’America – Alan Friedman ” Questa non è l’America ” – Sogno americano distrutto ?

DA LEGGERE !!!

Che fine ha fatto il sogno americano?

Tutti i retroscena dell’America di Donald Trump

Alan Friedman “ Questa non è l’America 

Le rivelazioni shock, le storie inedite e i retroscena che svelano i segreti dela paese di Trump

NUMERO 1 IN CLASSIFICA IN ITALIA

La Tv ci sta trasmettendo una serie di informazioni molto contrastanti sugli ultimi  avvenimenti negli Stati Uniti.

Alan Friedman intervista dalle persone comuni  a figure di primo piano della politica e dell’economia statunitense, con lo scopo di spiegare gli USA a noi che stiamo al di qua dell’Oceano.

Gli Stati Uniti emergono come una figura contraddittoria, ricca a Wall Street, ma povera all’estremo in alcune zone rurali come il Mississippi.

Alan Friedman ” Questa non è l’America “, Hoepli, euro 12,90.

Libri che piacciono a noi – “ Il nascondiglio – Una casa di persone felici “

Un libro che dimostra come la felicità sia possibile e che ci offre la possibilità di diverse riflessioni anche sulla stretta attualità.

Stravagante famiglia intellettuale che ha costruito tutto il proprio mondo in un appartamento di Parigi e che si rivela ricca di eclettici personaggi.

Nel testo, si narra della famiglia Boltansky uniti e “attaccati gli uni agli altri”, della loro casa-rifugio e di una stramba, salvifica felicità; nonostante isolamenti e fughe.

I Boltansky possono essere definiti come una famiglia russa di confessione ebraica; antesignana della globalizzazione.

“ Il nascondiglio ”, di Christophe Boltansky, Sellerio,pp.288, euro 16.

Un libro per i viaggiatori che amano leggere – James Hilton ” Orizzonte perduto “

James Hilton
Orizzonte perduto
Da questo libro, nel 1937 Frank Capra trasse un film che in Italia fu chiamato Shangri-La.

Shangri-La è un monastero tibetano che ospita una antichissima e segreta città di saggi, estremamente longevi e felici.

Titolo originale: Lost Horizon

Orizzonte perduto racconta l’avventura di quattro persone: etica, esoterica, sapienziale.

«Se dovessi dirvelo in breve potrei definire la nostra principale credenza così: moderazione. Inculchiamo la virtù di evitare eccessi di qualunque specie; persino, perdonatemi il paradosso, eccessi di virtù. Questo principio è la fonte di uno speciale grado di felicità. Noi governiamo con moderata severità, e siamo soddisfatti di un’obbedienza pure moderata. La nostra gente è moderatamente sobria, moderatamente casta, e moderatamente onesta».

AUTORE
James Hilton (1900-1954) scrisse in Inghilterra, poi andò ad Hollywood come sceneggiatore.
Due sono i suoi romanzi di successo: Orizzonte perduto del 1933, e Addio, Mr. Chips (1934).
1995

Orizzonte perduto, di James Hilton 12,00 euro