Archivi categoria: fiere gastronomiche

fiere

Gourmet goloso – Finocchiona IGP e scoprire le birre artigianali

Due settimane di eventi per gustare la Finocchiona IGP e scoprire le birre artigianali alla Diana di Siena
Maggio “a tutta birra”: la Finocchiona IGP incontra gli artigiani del luppolo

Siena. La Finocchiona IGP incontra la birra artigianale per un ‘matrimonio’ di gusto che sarà celebrato alla Birreria La Diana di Siena, in via della Stufasecca 1. A maggio, due settimane di eventi, laboratori, degustazioni guidate e assaggi golosi per scoprire l’originale abbinamento tra Finocchiona IGP e birre artigianali selezionate e prodotte dal birrificio senese.

Le degustazioni e gli incontri didattici.

La rassegna golosa si è aperta venerdì 19 maggio alle ore 11 con l’incontro dedicato agli studenti dell’Istituto Professionale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Colle di Val d’Elsa.

Giovedì 25 e venerdì 26 la Finocchiona IGP salirà in cattedra con un doppio appuntamento riservato agli studenti dell’Istituto di istruzione superiore statale “Bettino Ricasoli” di Siena che, per l’occasione, potranno assistere alla “lezione di gusto” guidata da Francesco Seghi, direttore del Consorzio Tutela Finocchiona IGP. L’appuntamento con gli artigiani della birra si rinnoverà anche nei pomeriggi di giovedì 25 e venerdì 26 maggio con l’aperitivo guidato dagli esperti sommelier dell’Unione Degustatori Birre, sempre in abbinamento alla Finocchiona IGP.

Finocchiona IGP, birra, ma non solo.

Gran finale venerdì 26 maggio a tavola con Rossella Giulianelli, chef della sezione Lady Chef dell’Unione Regionale dei Cuochi Toscani, che dalle ore 18.30, si cimenterà ai fornelli de La Diana per preparare una mini cheesecake alla Finocchiona IGP, la ricetta che poche settimane fa ha vinto la prima edizione del contest “La Finocchiona in cerca di ricette”.

“La Finocchiona IGP e la birra artigianale – spiegano Alessandro Iacomoni e Francesco Seghi, rispettivamente presidente e direttore del Consorzio – sono una coppia perfetta. Siamo partiti da questa convinzione per costruire un’iniziativa nella quale crediamo molto e che prende vita, non a caso, con la bella stagione. Un panino con la finocchiona e una bella birra fresca, magari consumati in qualche angolo suggestivo della Toscana, sono il miglior modo per promuovere un prodotto adatto alla convivialità e all’incontro.

Quello delle birre artigianali è un mondo affascinante e tutto da scoprire. Da tradizione il nostro salume si sposa al meglio con il vino e con altri prodotti tipici del nostro territorio, ma siamo certi che la Finocchiona IGP possa e debba percorrere anche strade nuove e meno battute, come quelle sicuramente gustose legate alle birre artigianali”.

Gli abbinamenti tra Finocchiona IGP e le birre. Per tutto il mese, inoltre, all’interno della birreria senese sarà possibile sperimentare degustazioni culinarie e ‘da bere’ che uniranno la Finocchiona IGP al sapore unico delle birre artigianali. Per celebrare il profumo e il sapore dette terre toscane sono state selezionate la rossa Pia, birra ambrata doppio malto con aggiunta di luppoli americani, da accompagnare al gusto tutto toscano del panino con Finocchiona IGP, Pecorino e crema di baccelli e la bionda Beatrice, chiara e morbida dal colore giallo paglierino che ben esalta il gusto del tagliere speciale, dove spicca la Finocchiona IGP, regina dei salumi toscani.

Info utili. Per conoscere il programma completo della rassegna “A tutta Finocchiona” è possibile consultare il sito www.finocchionaigp.it e seguire la pagina Facebook (Consorzio Finocchiona IGP) e il profilo Twitter (FinocchionaIGP).

SI CONCLUDE SEEDS&CHIPS 2017

Assegnati 13 premi alle startup più innovative nella food innovation

L’annuncio per l’edizione 2018: John Kerry tra gli ospiti d’onore

 

Milano, 12 maggio 2017– Si è svolta ieri mattina la Cerimonia conclusiva dell’edizione 2017 di Seeds&Chips-The Global Food Innovation Summit, che ha visto la consegna dei Seeds&Chips 2017 Awards, i premi alle startup più innovative a livello globale nel settore food e ag tech. Al termine della cerimonia, l’ideatore di Seeds&Chips, Marco Gualtieri, ha fatto un bilancio dell’edizione appena conclusa, che ha visto la straordinaria partecipazione dell’ex Presidente USA Barack Obama, e ha annunciato il primo dei grandi ospiti della prossima edizione 2018: l’ex Segretario di Stato degli Stati Uniti John Kerry.

 

L’edizione 2017 di SaC ha visto la partecipazione di oltre 200 speakers internazionali, investitori, policy maker e startup da tutto il mondo, dall’Italia aIsraele, dagli Stati Uniti alla Giordania fino all’Iraq.

“Questa straordinaria edizione di Seeds&Chips, e la partecipazione di Barack Obama, hanno confermato Milano e l’Italia come capitale e punto di riferimento mondiale del food, ma anche come laboratorio per trovare le soluzioni alle grandi sfide globali, dalla produzione alla nutrizione, dall’uso sostenibile delle risorse ai cambiamenti climatici”,ha commentato Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. “Oggi più che mai esistono strumenti e competenze tecnologiche, soprattutto tra le nuove generazioni, per permetterci di affrontare e superare queste sfide. È nostro compito investire e supportare i giovani e l’innovazione, in particolare in un settore chiave come quello del cibo, per garantire un miglioramento della nostra vita e di quella dell’intero pianeta. Il Presidente Obama mi ha personalmente chiesto di collaborare sui temi dei giovani, del cibo e dell’innovazione. Una grande opportunità per Milano e per il nostro Paese e un impegno per la prossima edizione di Seeds&Chips, che vedrà un grande keynote speaker ogni giorno: il primo confermato è l’ex Segretario di Stato John Kerry”.

I Seeds&Chips 2017 Awards

13 i Premi conferiti suddivisi in altrettante categorie. Tra i vincitori, progetti italiani e internazionali che rappresentano il meglio dell’innovazione di oggi nel food.  La cerimonia ha visto la partecipazione dell’ideatore di Seeds&Chips, Marco Gualtieri, e della giornalista Rula Jebreal che ha annunciato i nomi dei vincitori.

12 startup hanno ricevuto il riconoscimento dalla propria azienda “sponsor” che ha contribuito a sostenere e promuoverne il progetto. Al vincitore del Nextfood Award by Image Line il riconoscimento da parte degli ideatori del contest, capofila del network che riconoscerà il premio. I vincitori sono stati selezionati da una giuria composta da membri di Seeds&Chips, dalle aziende, e dal CNR come consulente scientifico.

 

L’elenco dei Premi e dei vincitori:

1.“SEEDS&CHIPS VISIONARY AWARD”

Vincitore: Ingredient Optimizedby Plasma Nutrition (USA), premiati da Alessandro Russo, Presidente Gruppo CAP

Plasma Nutrition sta trasformando le prestazioni di polveri proteiche attraverso uno speciale ingrediente in attesa di brevetto: un processo di ottimizzazione per aumentare la sostenibilità e migliorare la salute.

2.PREMIO “BEST DISRUPTIVE STARTUP”

VINCITORE: Food Pairing and Tailor Made (Belgio) premiati da Marcello Pincelli, Italy General Manager, PepsiCo

Foodpairing è un’azienda di automazione specializzata nel settore delle ricerche di mercato, che identifica le combinazioni di sapori del futuro, attraverso la combinazione di intuizioni scientifiche e dati sui consumi.

  1. PREMIO “FUTURE FOOD AWARD”

VINCITORE: Flatev (Svizzera), premiato da Fabio Ziemssen, Head of Food Innovation and Foodtech, Metro Group

Flatev Artisanal Bakery e Flatev Dough sono sistemi di cottura personalizzati (PBS). Il sistema di cottura chiuso provvede alla preparazione di singoli porzioni di tortillas fresche, rotis, flatbreads, biscotti e molto altro. Il consumatore deve solo aprire un contenitore di pasta monouso riciclabile nella Flatev Artisanal Bakery, selezionare le impostazioni desiderate e godere di una deliziosa e fresca delizia in pochi secondi.

 

4.PREMIO “BEST FOOD EXPERIENCE”

VINCITORE: The Vegetarian Butcher (Italia), premiato da Niccolo Longoni, Innovation Manager di Just Eat

Entro il 2022, il valore del mercato dei prodotti sostitutivi della carne sarà di circa 6 miliardi di dollari. Dopo una ricerca di dieci anni, The Vegetarian Butcher, ispirata dal fondatore Jaap, ha sviluppato e trovato innovativi sostituti di carne con un’ottima consistenza e texture. Obiettivo è che gli amanti della carne sperimentino e apprezzino anche i prodotti sostitutivi, e che gli animali siano rsparmiati. Facendo ciò si punta anche a ridurre l’impronta di anidride carbonica causata dall’allevamento intensivo.

 

  1. PREMIO “EAT HEALTHY – BEST HEALTH AND DIET SOLUTIONS”

VINCITORE: INDI (Israele), premiato da Gabriella Bartoccelli, Responsabile comunicazione e relazioni esterne, CAMST

INDI è la prima formula al mondo di non-soia non a base di latte, sviluppata da una squadra di esperti nutrizionali infantili con oltre 60 anni di esperienza. Prodotto sia in polvere che in forme liquide, INDI è una soluzione completa per i neonati allergici, sensibili e vegani (0-36m). La formula è vegetale al 100% (2 composizioni vegetali), senza ormoni, senza OGM, senza antibiotici, con un gusto ottimo e a prezzo competitivo. INDI è stato approvato dal Ministero della Salute israeliano, approvato dai principali esperti medici nutrizionali per l’alimentazione infantile, in quanto conforme alle rigorose norme internazionali per la nutrizione infantile. La formula è brevettata in 85 paesi in tutto il mondo.

 

6.PREMIOBEST MORNING SOLUTION”

VINCITORE: RISE Products (USA), premiato da Franck Bocquet, direttore generale Délifrance Italia

RISE è una start up green verde che ricicla le rimanenze di orzo dei piccoli birrifici trasformandole in farina per prodotti da forno, producendo una farina sostenibile, organica, altamente proteica, nutriente e poco costosa, con una vasta gamma di utilizzi, dai biscotti alla pasta.

 

  1. 7. PREMIO “INCREDIBLE GROWTH – FASTEST GROWING STARTUP”

VINCITORE: Blue Cart (USA), premiati da Francesco Spadaro e Giovanni Rebay, Partner di KPMG

BlueCart è una piattaforma mobile SaaS di approvvigionamento chiavi in mano che collega gli acquirenti all’ingrosso con la loro rete esclusiva di fornitori nel settore dell’hospitality. Ogni giorno, gli acquirenti all’ingrosso, i ristoranti, gli alberghi, ecc trascorrono ore, mandando ordini a ciascuno dei loro fornitori tramite e-mail o messaggi di testo. BlueCart consente di comunicare questi ordini con un semplice clic sul cellulare. I distributori ricevono quindi tutti gli ordini su un’unica piattaforma senza la necessità di immettere dati manuali. Questa organizzazione digitale del lavoro garantisce trasparenza, efficienza e affidabilità nel processo di approvvigionamento all’ingrosso.

 

  1. PREMIO “FARMING OF TOMORROW – BEST INNOVATION IN FARMING”

VINCITORE: Agrologies (Grecia), premiati da Anders Nilsson, Partner di GROW IT UP

I prodotti e servizi di Agrologies offrono soluzioni per il settore agricolo. Agrologies ha sviluppato una piattaforma di irrigazione automatica che combina un dispositivo basato su Internet of Things, il Cloud e una app per consentire agli agricoltori di pianificare l’irrigazione delle loro colture a seconda delle condizioni meteorologiche. Inoltre, in occasione di Seeds&Chips, growITup in partnership con New Holland Agriculture apre la #CallForGrowth sul Precision Farming: una chiamata per tutte le startup e PMI italiane impegnate nello sviluppo di soluzioni innovative nella catena del valore dell’agro-alimentare. Per aderire alla call, startup e PMI devono avere attività rilevanti in Italia e presentare la loro candidatura entro il 6 giugno sul sito www.growITup.it.

 

  1. PREMIO “SMARTER RETAIL EXPERIENCE”

VINCITORE: Coffee Hat (Italia), premiati da Federica Palermini – Head of Brand&Communication and Digital Innovation, CARREFOUR

Coffee Hat nasce per distribuire le migliori specialità di caffè con caratteristiche innovative. La capsula di Coffee Hat rappresenta la sintesi tra eccellenza degli aromi, genuinità e tracciabilità dei chicchi di caffè.

 

  1. PREMIO “BEST VERTICAL FARMING INNOVATION”

VINCITORE: Robonica (Italia), premiati da Association for Vertical Farming (AVF)

Linfa è la serra domestica intelligente dal bellissimo design realizzata da Robonica, che può incidere fortemente sulle abitudini delle persone. Permette infatti di far crescere ogni tipo di vegetale, come erbe aromatiche, peperoncino o insalata, pronti da mangiare in soli 5 giorni. Linfa è un sistema di coltura idroponica che prevede l’illuminazione a luce LED in sostituzione della luce naturale, dove il micro ambiente ricreato è totalmente controllato.

 

  1. PREMIO “BEST SMART CITY VISION”

VINCITORE: AeroFarms (USA)premiati da Ingegner Marco Moretti, A2A

AeroFarms produce deliziosi ortaggi a foglia e erbe aromatiche senza luce solare, terreno o pesticidi. I raccolti ottengono la quantità perfetta di umidità e sostanze nutritive direttamente sulle loro radici in un ambiente completamente controllato. Grazie ad una tecnologia brevettata, AeroFarms è in grado di portare l’agricoltura verticale al coperto ad un nuovo livello di precisione e produttività con un minimo impatto ambientale e senza rischi.

 

  1. NEXTFOOD AWARD by Image Line”

VINCITORE: Seamore Food, premiati da Roberto Ghioni, Socio e Graphic Designer, 63De-Sign e Paolo Rumi, Direttore Creativo, 63De-Sign

Seamore Food vince un percorso completo di accompagnamento verso il posizionamento e l’industrializzazione del prodotto. Con il loro prodotto – I SEA PASTA, tagliatelle 100% vegetali da alghe -, si è distinta tra tutti i partecipanti a questa 1^ edizione internazionale di NEXTFOOD AWARD sul tema Food Innovation, le innovazioni dal campo al piatto, tenuto in concomitanza di Seeds&Chips e rivolto a tutte le start up che si misurano in questo ambito con almeno un prodotto a proprio marchio. NEXTFOOD AWARD è voluto da 63DE-SIGN, un team di communication designers con esperienza in settori differenti e convergenti. Con Seeds&Chips e la partecipazione del Politecnico di Torino, Dip. di Architettura e Design, e l’Osservatorio Ecopak (OEP). Nextfood Award by Image Line è realizzato con il contributo del main sponsor Image Line, dal 1988 mani sulla tastiera del computer, piedi in campo e occhi rivolti al presente e al futuro dell’agricoltura. In quest’ottica l’azienda sviluppa soluzioni digitali per i professionisti del settore: da innovativi software per la gestione sostenibile delle aziende agricole, a motori di ricerca verticali e portali per la condivisione di conoscenze tecniche.

 

  1. PREMIO “BEST SOLUTION FOR A BETTER WORLD”

VINCITORE: Impact Vision (UK) premiati da Hugo Doyle, Head of International Public Affairs, Intesa Sanpaolo

La missione di Impact Vision è costruire un sistema alimentare globale più trasparente e sicuro, utilizzando la tecnologia iperspettrale. La piattaforma software di ImpactVision fornisce informazioni rapide e non invasive sulla qualità e le caratteristiche dei diversi alimenti, utilizzando il riconoscimento delle immagini e l’apprendimento predittivo. Con Impact Vision, basta una foto di un prodotto alimentare per comprendere i contenuti nutrizionali, i livelli di freschezza e il contenuto in proteine, grassi, zuccheri o umidità. Un’innovativa soluzione per ridurre gli scarti, aumentando qualità e sicurezza.

 

Weekend goloso a Milano – Tutto Food – Anche per veri gourmet – Evento imperdibile – Intervento di OBAMA

TUTTO FOODSeeds&Chips

Fiera Milano RHO e in tutta le città – moltissimi gli eventi

Abbiamo visitato per voi la fiera TUTTO FOOD

Impossibile riferire di tutto; impossibile anche  visitare tutti gli stad; data la vastità della fiera.

Qui di seguito segnaliamo chi ci ha più colpito

Un piccolo esempio di quello che potete trovare

Presenti sia le grandi industrie che acquistano materia prima anche dall’estero, sia i produttori locali, i consorzi che si affidano, alcuni, solo alla produzione locale

è stato come fare una caccia la tesoro … buonissimo !!!!

COMINCIAMO CON UN’OMAGGIO AD AMATICE; città martoriata dal terremoto. Invitando i visitatori a visitare tutti gli stand delle zone terremotate in segno di solidarietà e magari acquistare poi via internet …

Caseificio Amatrice, “Il pecorino per l’amatriciana”;www,caseificiostoricoamatrice.com

::::::::::::

Salame, ma non solo salame, di suino nero di Calabria: fantastico. MADEO Tenuta Corone, una ditta di una donna che fa lavorare tante, bravissime, donne !!! Informazione e spedizioni info@filieramadeo.it www.suinonerodicalabria.it – www.madefood.com – Abbiamo deciso che qui ordineremo anche alcuni regali per il prossimo Natale.

:::::::::::

Fantastico pecorino stagionato da Catania

IL GAETELLO, Maria Angela Catania, anche questa volta una ditta gestita da una donna. www.ilgaetello.com Anche qui faremo un ordine pe ril pecorino stagionato.

::::::::::::

Dal latte della zona sabaudia

Venduta anche presso Coop e Natura si.

:::::::::::::::

La carne irlandese viene solo dai pascoli liberi; mai nelle stalle.

Alimentazione naturale degli animali.

NATURALE, BUONA E SOSTENIBILE: LA CARNE DI MANZO IRLANDESE.

:::::::

Non tralasciate di visitare le provenienze di nicchia come il consorzio alimentare di Cypro

Genuinità e bontà assolute; anche nei dolci e una novità con l’avocado.

Prodotti da avocado; creme-salse, olio, guancamole, salsa con feta,  ecc… www.avoel.com info@avoel.com

Prodotti caseari: Gypas, petros@gyparaki.gr www.gypas.gr e molto altro.

:::::::::::

LATTE TRENTO

Tutto e solo latte trentino, da piccoli produttori.

www.lattetrento.it

:::::::

INGALAT

burrate e mozzarelle

consegne due volte  la settimana anche a Milano Eataly Smeraldo

::::::

PANEMBORIKI

alimentari di origine greca

www.panemboriki.com


DOLCI GRECI BUONISSIMI CON INGREDIENTI ECCELSI: CHRISANTHIDIS

www.chrisanthidis,gr

::::::::::

Fanatstici alcuni yogurt greci e formmaggi feta: provate e cercate.

:::::::::

TUTTO FOOD è anche: Seeds&Chips

Il cibo ai tempi dei millennials

Sempre più connessi, informati e on the go: le scelte dei nativi digitali

 

I millennials al centro di Seeds&Chips, tra startup innovative e conferenze aperte dagli under 18

 – I millennials – i nativi digitali – stanno rivoluzionando il modo in cui si acquista, si ordina, si cucina, si consuma e si condivide il cibo, lanciando nuove tendenze a livello globale. L’affermazione di internet e l’avvento delle nuove tecnologie hanno infatti stravolto le abitudini alimentari dando il via ad una vera food revolution.

Nell’ambito della terza edizione di Seeds&Chipsthe Global Food Innovation Summit (8-11 maggio a Fiera Milano Rho), saranno esaminati questi i nuovi trend di acquisto e consumo, influenzati dalle abitudini della generazione dei millennials, e si potranno toccare con mano i progetti più interessanti di aziende e start up, in questo campo.

“Tra le sfide che l’industria del cibo si trova ad affrontare oggi – commentaMarco Gualtieri, ideatore di Seeds&Chipsc’è quella di dare una risposta concreta alle esigenze di un nuovo pubblico, i Millennials. Sono loro, che con nuove abitudini di consumo e di acquisto e, grazie ai potenti mezzi tecnologici a disposizione, stanno dando vita ad una food revolution globale e tutti noi dobbiamo essere consapevoli e pronti al cambiamento.”

“How millennials are changing the food industry” è iltitolo della conferenza che l’8 maggio aprirà Seeds&Chips e che vedrà la partecipazione di due millennials diventate guru internazionali nel settore foodtech: Danielle Gould, CEO di Food+Tech Connect, la più grande community al mondo dedicata a tecnologia alimentare e innovazione e Deepti Sharma Kapur, CEO e fondatrice di FoodtoEat, servizio online che permette di ordinare cibo dai migliori ristoranti locali, food truck, chioschi e ristoratori, nato per avvicinare i piccoli venditori alle potenzialità della tecnologia.

La generazione Y sarà la vera protagonista di Seeds&Chips e per ogni conferenza sarà presente almeno un relatore che abbia meno di 30 anni.

Ogni sessione, inoltre, sarà aperta da un “teenovator” under 18 che presenterà la propria visione di innovazione in campo alimentare.

Sempre ai giovani è dedicato lo spazio ‘Give me five’, che consentirà agli startupper di incontrare un leader per 5 minuti, al quale potranno illustrare le proprie idee e strategie.

Oggi i millennials rappresentano un pubblico sempre più attento alla qualità, alla salute, alla sostenibilità e alla novità: rispetto alle generazioni precedenti, i nativi digitali spendono di più in cibo – la spesa annua negli USA è di 1,4 trilioni di dollari – ma sono anche più informati su ciò che mangiano.

Una generazione molto esigente e consapevole, che rivolge grande attenzione alla qualità del prodotto e alle proprietà benefiche e nutrizionali degli alimenti, l’80% vuole infatti sapere di più sulla provenienza e la tracciabilità del cibo che consuma. Tra i food trend: l’alto gradimento di alimenti organici, biologici e a Km zero, l’attenzione per la sostenibilità ma anche la richiesta di un’offerta più ampia di prodotti.

4 start up di successo presenti a Seeds&Chips2017

 

Robonica (http://robonica.it/), giovane startup milanese, con il suo progetto Linfa, un elettrodomestico micro-farm connesso, una sorta di serra in miniatura dal design ricercato, che permette di far crescere ogni tipo di vegetale, come erbe aromatiche, peperoncino o insalata, pronti da mangiare in soli 5 giorni.

Linfa è un sistema di coltura idroponica che prevede l’illuminazione a luce LED in sostituzione della luce naturale, dove il micro ambiente ricreato è totalmente controllato. Una app monitora i tempi di crescita fino alla completa maturazione mentre ogni malfunzionamento del sistema è segnalato direttamente sul cellulare insieme alla tipologia di intervento da effettuare. In questo progetto si incontrano tecnologia, design e food innovation, un mix di ingegno tutto italiano che genera un oggetto tecnologicamente avanzato, sostenibile e anche bello.

Foodpairing (https://www.foodpairing.com/en/home), azienda con sede a Bruges e New York, rappresenta un innovativo approccio alla tecnologia alimentare, uno sguardo nuovo sui cibi del futuro. Foodpairing dispone di uno dei più grandi database di ingredienti e sapori provenienti da tutto il mondo che un algoritmo combina grazie all’elaborazione di dati scientifici. La sua mission è creare cibi e bevande uniche, proporre accoppiamenti sorprendenti, nel rispetto di una dieta bilanciata, per promuovere uno stile di vita sano e sostenibile.

Winnow (http://www.winnowsolutions.com/) società londinese specializzata nella realizzazione di tecnologie all’avanguardia per le cucine professionali.

Lo scopo di Winnow è aiutare gli chef a misurare, controllare e ridurre gli sprechi alimentari.

Grazie al suo utilizzo è possibile sapere esattamente cosa si sta gettando via, tramite un tablet touch screen, e il costo del cibo che finisce in spazzatura.

Un software cloud fornisce dati e analisi degli scarti per dare agli chef le informazioni necessarie per migliorare i propri processi, risparmiando e riducendo l’impatto sull’ambiente.

The Sage Project (https://sageproject.com/), team newyorkese di designer, dietologi e tecnologi creativi con una semplice mission: rielaborare i dati relativi agli alimenti rendendoli smart, chiari e personalizzati. The Sage Proget è quindi un archivio dati che aiuta a tracciare e conoscere i prodotti alimentari fornendo dettagli non solo su ingredienti, allergeni, proprietà nutritive, apporto calorico ma anche su origine e distribuzione.

Per dettagli sul programma: www.seedsandchips.com

Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, è uno degli eventi di riferimento a livello mondiale nel campo della Food Innovation. Una vetrina d’eccezione interamente dedicata alla promozione di soluzioni e talenti, tecnologicamente all’avanguardia, provenienti da tutto il mondo.  Un’area espositiva e un palinsesto di conferenze per presentare, raccontare e discutere sui temi, sui modelli e sulle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato. La III edizione di Seeds&Chips svolgerà dall’8 al 11 maggio 2017 presso Rho Fiera Milano in forte sinergia con TuttoFood, con l’obiettivo comune di portare a Milano il meglio del Food e dell’innovazione mondiale legata al settore. 

Il Summit è stato scelto dal Presidente Barack H. Obama per una tra le prime uscite pubbliche dopo il suo mandato.

Il Presidente è quindi l’ospite d’onore di Seeds&Chips, a cui prenderà parte con un keynote speech, insieme a Sam Kass, lo chef e consulente nutrizionale della Casa Bianca sotto l’Amministrazione Obama.

 

Evento a Milano – TUTTOFOOD 2017 – LA CARNE DI MANZO IRLANDESE

NATURALE, BUONA E SOSTENIBILE: LA CARNE DI MANZO IRLANDESE SI PRESENTA IN ITALIA CON “UNA STORIA DI LIBERTÀ”

Consumatori, sempre più consapevoli e attenti a ciò che mettono nel carrello.

Animali sono lasciati liberi per 10 mesi l’anno e …

Il risultato è una carne unica nel suo genere: tenera, grazie a una vita trascorsa in libertà e senza stress …

A Tuttofood 2017 ogni giorno, inoltre, un membro dello Chefs’ Irish Beef Club sarà impegnato in uno showcooking dedicato alla preparazione della carne di manzo e agnello irlandese.

Da TUTTOFOOD 2017 Bord Bia – Irish Food Board punta a conquistare il palato degli italiani grazie al gusto distintivo, l’origine tracciata, un allevamento naturale e il racconto di un prodotto dalla qualità premium.

Per l’occasione saranno presenti il nuovo CEO di Bord Bia Tara McCarthy e l’Ambasciatore Irlandese in Italia Bobby McDonagh.

Le tendenze degli ultimi anni hanno evidenziato un’evoluzione costante e progressiva dei consumatori, sempre più consapevoli e attenti a ciò che mettono nel carrello.

Un fenomeno che ha coinvolto anche i consumi di carne e di carne rossa in particolare: mai come oggi gli italiani prestano grande attenzione alla qualità, alla provenienza e alla sostenibilità del prodotto.

Tre concetti chiave su cui Bord Bia – Irish Food Board, l’ente governativo per lo sviluppo e la promozione dei prodotti alimentari, delle bevande e dell’orticoltura irlandese, ha scelto di puntare per promuovere la carne di manzo irlandese in Italia, valorizzando un prodotto premium e assicurato dal Bord Bia Quality Assurance Scheme, che controlla e verifica la qualità e la tracciabilità lungo tutta la filiera.

La storia dell’allevamento bovino in Irlanda ha origine oltre 5000 anni fa: un’attività millenaria che ha permesso di perfezionare le tecniche e selezionare le migliori razze.

Questa attività si è adattata al territorio, in un Paese che vanta quasi 5 milioni di ettari di superficie agricola, di cui più dell’80% è dedicato al pascolo.

Qui, gli animali sono lasciati liberi per 10 mesi l’anno e seguono un ritmo di vita naturale, cibandosi per oltre l’80% della dieta di erba fresca e sempre verdeggiante grazie alle frequenti piogge.

Queste caratteristiche permettono di ridurre l’impatto ambientale degli allevamenti e di garantire condizioni naturali di benessere ai capi di bestiame, che sono liberi di vivere nella natura.

Il Bord Bia Quality Assurance Scheme, programma di qualità assicurata promosso da Bord Bia, prevede infatti un rigoroso disciplinare che impone criteri di misurazione della qualità negli allevamenti e nelle aziende agricole irlandesi, con un’attenzione anche in termini di sostenibilità.

Gli allevamenti aderiscono inoltre a numerosi programmi di sostenibilità ambientale a livello nazionale.

Il risultato è una carne unica nel suo genere: tenera, grazie a una vita trascorsa in libertà e senza stress, con un sapore intenso e distintivo, dovuto in particolare all’alimentazione naturale, e un colore rosso borgogna grazie all’alto contenuto di betacarotene. Inoltre presenta ottimi valori nutrizionali, grazie al ridotto contenuto e alla migliore distribuzione dei grassi e al contenuto elevato di Vitamina A ed E e Omega 3.
Come parte dell’attività volta alla valorizzazione del manzo irlandese, Bord Bia sarà presente a TUTTOFOOD, la fiera dedicata alle eccellenze agroalimentari che si svolgerà a Milano dall’8 all’11 maggio, per lanciare la nuova campagna di comunicazione: Una storia di libertà è il racconto di un Paese dagli spazi infiniti, di persone che hanno fatto della loro passione una vita, di rispetto delle tradizioni e della natura, di animali al pascolo e di una carne che rappresenta tutto questo.

La nuova campagna di comunicazione, inizialmente focalizzata sul trade, sarà lanciata martedì 9 maggio alle 16.30 presso lo stand Bord Bia (Pad.2, C11 D20) alla presenza del nuovo CEO di Bord Bia, Tara McCarthy, e dell’Ambasciatore Irlandese in Italia, Bobby McDonagh.

Ogni giorno, inoltre, un membro dello Chefs’ Irish Beef Club sarà impegnato in uno showcooking dedicato alla preparazione della carne di manzo e agnello irlandese per dimostrare la versatilità del prodotto e far provare in prima persona tutto il suo gusto e la sua qualità.

Il palinsesto giornaliero si arricchisce con la presentazione delle due iniziative di punta firmate Bord Bia: Origin Green, il primo programma nazionale al mondo per la sostenibilità nell’agroalimentare, e la Meat Academy, il programma educativo rivolto alla filiera della carne.

Bord Bia, Irish Food Board, è un ente governativo dedicato allo sviluppo dei mercati di esportazione dei prodotti alimentari, bevande e prodotti ortofrutticoli irlandesi. Scopo di Bord Bia è quello di promuovere il successo dell’industria food&beverage e dell’orticoltura irlandese attraverso servizi di informazione mirati, la promozione e lo sviluppo dei mercati. Nel 2016 le esportazioni dell’industria food&beverage irlandese hanno registrato un nuovo record, superando 11.25 miliardi di euro.

Tra i settori in maggiore crescita nel 2016 quello della carne che rappresenta il 32% delle esportazioni (3.66 miliardi di euro). L’Italia è il quarto mercato più importante per l’export di manzo irlandese. Ulteriori informazioni sono disponibili sul www.bordbia.ie.

CIBO SANO A MILANO – Dalle aziende italiane colpite dal sisma nel 2016 ogni domanica sino al 9 aprile

SPESA SOLIDALE

I Missionari Cappuccini portano a Milano
i prodotti Bio da filiera a km 0
delle aziende italiane colpite dal sisma nel 2016

Pecorino a stagionatura naturale da latte munto durante la fioritura di marzo, Miele millefiori ricavato dalla splendida fioritura estiva dell’altopiano di Castelluccio e i salumi tipici della tradizione nursina. tutte le domeniche al convento di piazza Cimitero Maggiore fino al 9 aprile per mettere in tavola cose buone, sane e preziose
aiutando i nostri fratelli a ‘ripartire’.

Piazza Cimitero Maggiore, 5
dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17:30
Tel. 02 3088042

(Per arrivare: tram 14 oppure Metro Rossa fermata Uruguay e poi pullman 40).

www.missioni.org

‘ Superfoods Perú ’ alla fiera alimentare più importante del mondo Fruit Logistica di Berlino

PromPerú lancia il brand ‘Superfoods Perú’

Presentato a Berlino in occasione della 25esima edizione di Fruit Logistica. Supportano il marchio alcune delle principali associazioni peruviane del settore privato. Quinoa, maca, camu camu, alcuni dei prodotti che fanno parte di questo brand.

 La Commissione peruviana per la promozione delle esportazioni e del turismo – PromPerú – ha lanciato lo scorso 8 febbraio il marchio ‘Superfoods Perú’, in occasione della fiera alimentare più importante del mondo, Fruit Logistica, tenutasi a Berlino.

Con questo brand si intende posizionare, a livello internazionale, la qualità, la varietà e i benefici nutrizionali dei prodotti peruviani e dare così inizio ad una promozione commerciale dell’offerta esportabi le cominciando proprio dall’Europa.

Alla manifestazione era presente il Ministro per la promozione delle esportazioni e del turismo Eduardo Ferreyros Küppers, accompagnato da rappresentanti dell’Associazione degli Esportatori (ADEX), l’Associazione dei produttori agricoli Gilde del Perù (AGAP) l’Associazione peruviana dei Produttori ed Esportatori di Mango (Peruvian Mango Growers), oltre a ProHass, Procitrus e ProVid, esportatori, buyer internazionali e rappresentanti del commercio equo, per citarne alcuni.

Nel settore imprenditoriale, si riscontra un sempre maggiore interesse e riconoscimento di questi prodotti da parte dei consumatori di tutto il mondo.

Basta pensare che, tra il 2011 e il 2015, il lancio di nuovi alimenti e bevande a base di ‘superalimenti’ è aumentato del 202%.

Va inoltre sottolineato che il Perù ha tutte le carte in regola per essere considerato leader mondiale nell’ambito dei ‘superalimenti’: possiede una ricca biodiversità, ha ottime capacità di esportazione, oltre a fornire tracciabilità e innovazione grazie a catene di processo trasparenti e sostenibili.

Da migliaia di anni, il Perù tramanda di generazione in generazione conoscenze ancestrali per preservare le colture del territorio, ha una gastronomia conosciuta in tutto il mondo ed è considerato destinazione propizia per gli investimenti mentre la sua posizione geografica lo rende hub apprezzato in America Latina.

Molti i ‘Superfoods’ peruviani che verranno promossi con questo nuovo marchio: la quinoa, l’amaranto, cañihua (pinata erbacea simile alla quinoa), la maca, lo yac&oacu te;n (tubero coltivato nella Cordigliera delle Ande), le castagne, la carruba, sacha inchi o arachide dell’Inca, mais gigante di Cusco, mais viola, camu camu, la chirimoya (frutto tropicale), soursop o guanábana, lucuma, mango, uva, mandarini e acciughe, oltre a quelli già conosciuti a livello internazionale come i mirtilli, gli asparagi, i broccoli, l’avocado, il melograno, il cacao e il cioccolato.

Con uno stand di oltre 500 mq, il Perù ha inoltre organizzato diverse attività promozionali, tra le quali alcune dimostrazioni culinarie proposte dagli chef Palmiro Ocampo e ArletteEulert, intrattenimenti musicali di hip hop in quechua con Liberato Kani e, grazie ad un touch screen, i visitatori hanno potuto conoscere i prodotti peruviani e le esportazioni agricole e, grazie alla maestria di alcune donne peruviane nella tessitura, una tela gigante ricamata a mano ha messo in mostra l’incredibile geografia del Paese e i ‘superalimenti’ che questa terra così tanto generosamente regala.

PromPerú
La Commissione peruviana per la promozione delle esportazioni e del turismo (PromPerú) è l’organismo ufficiale specializzato in promozione turistica e marketing, collegato al Ministero del Commercio Estero e del Turismo del Perù. PromPerú stabilisce relazioni a lungo termine con i professionisti del settore e dei media in tutti i paesi in cui si svolgono attività promozionali.

Per ulteriori informazioni, visita il sito http://www.peru.travel o segui PromPeru sui canali di social media: Facebook: www.facebook.com/visitperu – Twitter: https://twitter.com/visitperu – Youtube: www.youtube.com/VisitPeru – Instagram: https://instagram.com/peru/

WEEKEND per i ravioli a Milano – Da EATALY assaggi e lezioni di cucina

RAVIOLI CHE PASSIONE … DA TUTTO IL MONDO

Nella prima sede di Eataly (piazza XXV Aprile) di Milano, da oggi venerdì a domenica, terrà banco ” Il mondo del raviolo “.

Venerdì        27 orario: 18-23

Sabato         28 orario: 12 – 23

Domenica  29 orario: 12 – 22.

Dai ravioli classici in stile italiano a quelli cinesi con carne bio della famosa Ravioleria Sarpi; dove si aspetta tutti in coda.

Ma il raviolo sarà declinato in molte altre varianti, comprese: quella coreana, indiana, peruviana, tailandese … tradizione e nuove invenzioni.

Piatti da 4 a 8 euro. 10 gettoni “Eataly”  30 euro. 1 solo gettone costa 4 euro.

Scuola di cucina:

SABATO POMERIGGIO

 

Solo per veri gourmet – Dubai Food Festival (DFF) dal 23 febbraio all’11 marzo 2017 – Cibo e lusso

Il Dubai Food Festival si terrà dal 23 febbraio all’11 marzo

17 giorni ricchi di eventi, alla presenza di chef famosi e presentazione di trend e concept gastronomici.

– Il Dubai Food Festival (DFF) si terrà dal 23 febbraio all’11 marzo. Il programma, che si snoderà lungo 17 giorni, ospiterà una serie di eventi con celebri chef — che saranno annunciati a breve — e coinvolgerà ristoranti famosi. L’evento sarà un’occasione per conoscere gli ultimi trend e concept gastronomici, compresi l’apprezzatissima location dell’Etisalat Beach Canteen a Sunset Beach, l’evento nell’evento, ovvero la Miele Dubai Restaurant Week, il Dubai Hidden Gems e la promozione Dine & Win.

Quattro volte più grande dell’anno scorso, l’Etisalat Beach Canteen a Sunset Beach sarà la location ad ingresso gratuito che offrirà ai visitatori concept di ristoranti locali, piatti take-away e superbe esperienze gourmand sulla spiaggia.

Ci saranno inoltre corsi di cucina con chef famosi, sport sulla spiaggia e attività per i bambini. Saranno anche organizzate, infine, classi di yoga.

La Miele Dubai Restaurant Week ospiterà 15 esclusivi ristoranti di Dubai, compreso il Gordon Ramsay’s Bread Street Kitchen dell’Atlantis, The Palm, il Pier Chic e lo Scape Restaurant & Bar del Burj Al Arab, che proporranno un menu di tre portate in edizione limitata, disponibile dal 23 febbraio al 4 marzo, al costo di 51 € a persona. Chef di livello internazionale come Jason Atherton (Marina Social), Heinz Beck (Social by Heinz Beck) e Gary Rhodes (Rhodes W1) serviranno anche loro capolavori di alta cucina.

Il Dubai Hidden Gems presenterà i 10 ristoranti meno noti di Dubai, che verranno valutati dal pubblico.

I votanti parteciperanno inoltre ad una lotteria che mette in palio un soggiorno di 3 notti presso un boutique hotel di lusso sito nel cuore della Dubai vecchia.

Vedi anche al link: http://www.visitdubai.com/en/dff

“Siamo lieti di ospitare di nuovo il Dubai Food Festival, anche quest’anno. Un evento che coinvolge ogni angolo della città con 17 giorni di incredibili esperienze gourmand, lussuosi concept culinari e un assaggio di piatti locali. Dalla cena nel deserto agli splendidi ristoranti lungo il mare, il Dubai Food Festival è un’opportunità unica per celebrare la ricchezza del melting pot gastronomico di Dubai e posizionare saldamente la nostra città sulla mappa mondiale delle destinazioni da vedere per gli amanti della gastronomia”, ha affermato Issam Kazim, CEO di Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing (DCTCM), in una dichiarazione rilasciata alla stampa.

REGALI DI NATALE A ROMA E MILANO – AIUTIAMO I TERREMOTATI in Piazza Navona e in convento regali gastronomici

Dovremmo sentirlo come un dovere o, se preferite, il vero sicuro regalo di Natale: aiutare i nostri terremotati, senza intermediari.

Sicuramente meglio che donare ad ONLUS, delle quali MAI, per ora,  abbiamo i movimenti economici pubblicati e leggibili da tutti.

A MILANO

nel convento di piazza Cimitero Maggiore ( (Per arrivare: tram 14 oppure Metro Rossa fermata Uruguay e poi pullman n° 40).per scoprire le specialità dei Comuni di Norcia, Spoleto e Castelluccio colpite dal sisma: salumi, formaggi, miele, biscotti e legumi di prima qualità

Per Milano vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=40483

—–

A ROMA 

per una intera settimana, è possibile acquistare per regali e cenoni di Natale prodotti salvati dal terremoto; aiutando concretamente la ripresa economica ed occupazionale.

In Piazza Navona a Roma è possibile acquistare i prodotti delle aziende terremotate

Vedi altro al link: http://giovanimpresa.coldiretti.it/pubblicazioni/eventi/pub/natale-2016-da-oggi-a-piazza-navona-i-prodotti-salvati-da-macerie/

ROMA GOURMET – TASTE OF EXCELLENCE IV EDIZIONE 25 – 28 novembre 2016

PER GOLOSI CURIOSI ED ESPERTI DI CIBO

#FoodInnovation

Venerdì 25-Sabato 25-Domenica 27-Lunedì 28 novembre 2016

Set Spazio Eventi Tirso
via Tirso, 14 – Roma

Approda a Roma, dal 25 al 28 novembre, la quarta edizione di TASTE OF EXCELLENCE, l’evento dedicato al B2B del Food che riunisce in un’unica cornice produttori, chef, scuole di cucina, operatori e istituzioni.

Ideato da EXCELLENCE, l’iniziativa è dedicata quest’anno alla #FoodInnovation, concepita come innovazione ma anche come creatività nell’accostamento di eccellenze lavorate direttamente da grandi chef in performance, dialoghi e incontri in perfetto equilibrio tra tecnica ed improvvisazione.

“Taste of Excellence si pone come obiettivo primario quello di essere utile agli operatori del Settore incrementando il networking ed il business tra gli addetti ai lavori. Si presterà particolare attenzione alle performance dei grandi chef che porteranno creatività e innovazione attraverso la spettacolarizzazione del cibo tenendo quale riferimento assoluto la qualità dei contenuti” afferma Pietro Ciccotti, ideatore dell’evento.

Molte le tematiche affrontate, distribuite tra talk show interattivi con pubblico e addetti ai lavori: si parte dagli ingredienti della cucina del futuro, per parlare dell’idea di cibo perfetto; si attraverseranno i meccanismi dello Chef Star System per poi incorrere in discorsi sulle virtualità enogastronomica, a partire dall’Oste 2.0. E ancora ipotesi di come sarà lo Chef del domani e del nodale ruolo affidato al Critico Enogastronomico (Osservatore o Giudice?), analisi algoritmiche sui modelli empirici della ristorazione e ricette di donna, raccontate da rilevanti operatrici del settore con una considerevole esperienza nel mondo enogastronomico, oltre ad uno speciale approfondimento sulle innovazioni in corso nell’universo “Pizza”.

Più di un convegno dai contenuti di estrema attualità, Excellence avrà valenza di uno show che prevede anche una serie di incontri quotidiani per sviluppare – attraverso cooking show a 4 mani – ricette inedite ed esclusive, con prodotti sia territoriali sia forniti in prevalenza dalle oltre 40 aziende espositrici. Oltre 70 invece i cuochi protagonisti in scena, molti dei quali chef stellati che presenteranno direttamente sul piatto in lavorazione la propria filosofia culinaria.

Nell’ambito dell’evento verranno infine presentate le guide 2017 “Roma nel Piatto” e “Roma per il Goloso” a cura di La Pecora Nera editore.

Taste Of Excellence prenderà ufficialmente il via venerdì 25 novembre alle 19:00 con una serata inaugurale riservata a stampa, aziende e Istituzioni, nel corso della quale verranno consegnati importanti premi a personaggi e aziende di spicco, selezionati da Excellence e da giurie qualificate. Numerose le categorie in gara tra cui il “Premio Excellence Chef 1986 Così com’è”, dedicato a chef uomo/donna under 30, il “Premio Excellence Architecture For Food”, sulle innovazioni strutturali in cucina, il “Premio Excellence Ricetta di Donna”, alle donne dell’imprenditoria enogastronomica. Riconoscimenti speciali saranno poi quelli attribuiti da “Excellence”, da “Operation Smile”e dal portale “Agrodolce”. Nell’ambito della stessa serata la chef-sommelier Adua Villa darà vita ad uno spettacolo-reading dal titolo “Basta un bel divano”, tratto dal suo romanzo enologico di successo Vino rosso tacco 12.

All’interno di Taste of Excellence vi sarà anche un ulteriore appuntamento di beneficenza previsto domenica 27 novembre con la cena “Angel Chef Dinner” (su prenotazione) il cui ricavato sarà interamente devoluto alle borse di studio a favore delle allieve dell’Istituto Enogastronomico SafiElis di Roma.

#NextCookingLazio, #PerfectFood, #FoodInnovation, #PizzaInnovation, #foodexperience, #ristorantedelfuturo saranno alcuni degli hashtag che permetteranno a tutti i blogger e appassionati con smartphone convenuti di interagire con i singoli eventi in calendario. Per il resto, largo alle molteplici degustazioni dei prodotti di aziende selezionate all’interno della Tasting Area.

Maggiori info su: www.tasteofexcellence.it

TASTE OF EXCELLENCE
Dal 25 al 28 novembre 2016
SET – Spazio Eventi Tirso
Via Tirso 14, Roma
Orari: 11-21
Ingresso: 20 Euro
Excellence infoline:
Tel: +39 06 43254399 -info@excellencemagazine.it
www.excellencemagazine.it