Archivi categoria: prevenzione

MANTENERSI GIOVANI – l’invecchiamento può iniziare con la vostra dieta!

UTILI E PRATICHE INFORMAZIONI PER MANTENERSI IN SALUTE

DALLA TRASMISSIONE DEL FAMOSO DOTT. OZ  (insegna alla Columbia University di New York) STELLA TELEVISIVA AMERICANA . Vedi ulteriori informazioni sul dott. Oz alla fine dell’articolo.

http://www.doctoroz.com

——-

LA VITAMINA D E’ MOLTO IMPORTANTE PER MANTENERE UNO STATO DI BUONA SALUTE

 -La vitamina D si trova in: 

salmone, il tonno e  sgombro,  oli di fegato di pesce, fegato di manzo; formaggio e uova ne contengono solo piccole quantità.

Per produrre  vitamina D al nostro corpo bastano circa 10-15 minuti al giorno di sole. Da ricordare:

le protezioni solari impediscono al corpo di produrre  vitamina D.

—In estate è saggio e salutare prendere il sole solo nelle ore precedenti le 11.00 del mattino e  dopo le 17.00 del pomeriggio.

Quale azione svolge la vitamina D?

-Sembra che la vitamina D abbia il potere di controllare i geni che ostacolano la proliferazione cellulare;

quando una cellula viene colpita dal cancro, la vitamina D agisce come segue:
1- stimola l’apoptosi( suicidio) delle cellule tumorali
2- previene l’angiogenesi, ovvero la proliferazione di nuovi vasi sanguigni, indispensabili per la crescita tumorale
3- si unisce ad un enzima( glucosio-6-fosfato-deidrogenasi, detto G6PD) che disattiva i radicali liberi in eccesso (non dimentichiamo che sono i radicali liberi la principale causa della proliferazione tumorale).
Cedric Garland, specialista in prevenzione tumorale a San Diego, sostiene che: ” Aumentando l’apporto di vitamina D, specialmente in quei paesi che sono a nord dell’Equatore, sarebbe possibile

prevenire ben 250.000 casi di cancro al colon retto e ben

350.000 casi di cancro al seno“.

Tutto questo non vuole dire che dobbiamo ingerire pastiglie di vitamina D per avere la certezza di non sviluppare un certo tipo di cancro, anzi

-e’ stato dimostrato che un eccesso di vitamine non solubili, come la vitamina C, possa addirittura causare il cancro.

-Pertanto è meglio lasciare che il nostro corpo produca da solo la vitamina D che gli necessita, esponendoci al sole con prudenza e mangiando cibi che contengono la vitamina D.

Secondo certi studi, pare che una carenza di vitamina D possa essere legata alla comparsa di demenza e di Alzheimer in particolare.

Secondo altri studi, è emersa l’ipotesi che la vitamina D sia in grado di modulare il sistema immunitario.

—-

Il dott.OZ è diventato famoso in tutto il mondo per avere introdotto l’uso dei chetoni; per aiutare i pazienti a dimagrire.

ll chetone è un nuovo ed efficace brucia grasso naturale chiamato anche chetone del lampone (Raspberry Ketone).

Questa sostanza naturale, con un forte potere brucia grasso, la si trova nei lamponi rossi.

-Secondo il dott.OZ il l chetone del lampone è  “il più efficace brucia grasso naturale attualmente esistente”.

-I chetonidei lamponi rossi non hanno effetti collaterali,

-aiutano il corpo a bruciare il grasso dividendo le cellule di grasso in modo da ottenere il risultato più velocemente e facilmente.

-Da 1 chilo di lamponi rossi si ricavano solo 1,4 milligrammi di chetone, quindi

– si dovrebbero mangiare oltre 40 chili di lamponi rossi al giorno, il che è impossibile.

Per la fortuna di chi vuole dimagrire e quella economica del dott. OZ, 2 capsule di chetinoidei al giorno, seguendo le solite regole di vita sana

camminare e mangiare normalmente, senza esagerare,  aiuta a dimagrire più velocemente del normale.

-La risposta è individuale, alcune persone  vedono i risultati immediatamente, altre dopo 5-6 giorni, comunque ci si sente subito più sgonfi e leggeri!

MANGIAMO PEPERONCINO PER LA SALUTE E PER DIMAGRIRE.

A colazione mangiate del peperoncino. Quella che può sembrare una stranezza ha una sua spiegazione; il peperoncino contiene capsicina, una sostanza in grado di controllare i segnali sul bisogno di mangiare che lo stomaco manda al cervello; controllando questi impulsi con il peperoncino (ma anche il peperone normale  ne contiene una piccola quantità) si riuscirebbe a limitare l’appetito durante la giornata.

—-

ATTENZIONE AI MEDICINALI CHE INGERIAMO.

Sempre il dott.Oz ci suggerisce quanto segue.

 IL PARACETAMOLO DANNEGGIA IL FEGATO, la dose max accettata dal nostro corpo è di 3.000 milligrammi al giorno; circa 6 pastiglie. Papa o aceta sono abbreviiazioni di questo farmaco che potete trovare leggendo gli ingredienti di molte medicine (attenzione nessuno è abituato a calcolare la somma di quanto paracetamolo si ingoia in un giorno, ma è molto utile imparare a farlo, (soprattutto se siamo tra quelle persone che prendono farmaci con una certa frequenza).

Attenzione, perché il paracetamolo è contenuto in molti farmaci per la cura del  raffreddore e schioppi per la tosse.

-Negli USA sono stati trovati ben 600 farmaci che contengano paracetamolo.

Se si prendono con leggerezza numerose pastiglie per mal di testa insieme ad altre cure per raffreddore e tosse è facile arrivare all’avvelenamento.

Danni epatici da eccesso di paracetamolo: urina scura, impurità della pelle, pelle giallastra ecc…

Per curare il mal di testa sarebbe consigliabile iniziare provando con 400 milligrammi di magnesio; si porrebbe, forse, così evitare di ingerire paracetamolo per tutta la vita.

 ANTIDOLORIFICI E MAL DI SCHIENA

Iburoprofene ?

La pressione alta è un sintomo di abuso di questo farmaco.

Iburoprofene = emmorregia ?

-Attenzione a stomaco e reni, favorisce i coaguli di sangue ecc…Mai consumarne più di 1.800 mill che sono 6 pillole al giorno; mai per più di 6 gg consecutivi.

Meglio non più di 3 gg alla settimana.

Per curare il dolore è meglio utilizzare i cerotti termici, che sono una valida alternativa all’ingestione di sostanze che, comunque, fanno anche male allo stomaco.

—-

ASPIRINA

Conosciuta sin dal Medioevo.

Ma già Ippocrate capì che macinando le foglie del salice si otteneva una sostanza capace di curare molte malattie.

L’Aspirina è composta da acido acetil salicilico; oggi prodotto da banco in farmacia.

Tutto ruota intorno all’infiammazione; ovvero alla produzione in eccesso di acido da parte del nostro corpo.

Non per niente filosofia e la medicina cinese, parlano di equilibrio tra ying e yang; ovvero tra acido e basico.

L’equilibrio corrisponde allo stato ideale di salute fisica ed equilibrio mentale.

Il corpo produce infiammazione e questa produzione aumenta in varie situazioni: di eccessivo stress, di cattiva o eccessiva alimentazione con abbondanza di alcolici o cibi acidi, ovvero che contengono molto sale, conservanti ecc…sicuramente tutti i cibi pronti contengono un notevole quantitativo di sostanze acide; fosse solo per motivi di conservazione.

Da evitare tutte le conserve sotto aceto, che in realtà è sempre e solo acido acetico, come pure un eccesso di consumo di salumi e vino (che contiene solfiti, innocui in piccole quantità, velenosi in alte).

Ricordiamo che con più il vino è scadente con più solfiti contiene.

La verdura e la frutta (non conservate e senza additivi chimici; o almeno ben lavate con immersione in acqua e bicarbonato) aiutano a riportare il corpo a una situazione basica (ovvero di SALUTE).

Tornando all’aspirina:

-per avere degli effetti  soddisfacenti , ricordiamo che va presa costantemente

Contro  l’infiammazione: da cibo e da ambiente e per prevenire attacchi cardiaci, bastano 325 gr ogni 4 o 6 ore non di più.

In caso di attacco di cuore PUO’ SALVARE LA VITA PRENDERE SUBITO 4 pasticche piccole subito dopo attacco, sotto la lingua.

—-

COLESTEROLO

ZENZERO, MANDORLE, OLIO EXTRA VERGINE, POMODORI, ASPARAGI, AGRUMI… CONTRO IL COLESTEROLO

Lo zenzero abbassa il colesterolo, ma non basta il quantitativo di una tisana … !

Il medesimo effetto si ottiene con anche cibi più economici per il nostro mercato:

-mandorle, agrumi, olio extra vergine di oliva, asparagi, frutti di bosco, tutti i semi come fagioli ecc…, pomodori, avocado, un quadretto al giorno di cioccolato al 70% di cacao.

PROBLEMI DI MEMORIA?

La barbabietola contiene sostanze che possono aiutare la memoria

COME NON AVVELENARE IL NOSTRO CORPO.

Alimenti trasformati e contaminati potrebbero essere intasare le arterie e saturando con ormoni e sostanze chimiche nocive.

L’esperto di nutrizione Tosca Reno, autore di Eat Clean Diet, ha sviluppato queste  regole per aiutare a mangiare pulito e rivitalizzare la vostra salute.

-L’invecchiamento inizia con la vostra dieta!

-Piuttosto che

– spendere cifre inutili di soldi in creme di bellezza e sieri, iniziare a concentrarsi sui cibi che state mettendo nel vostro corpo. 

Queste correzioni semplici possono aiutare a facilitare nel processo di invecchiamento, aiutandovi a sembrare più giovane.

—-

Alcune precisazioni sulla carriera del dott.Oz.

* dottor Oz: medico chirurgo americano di origini turche che, all’interno del suo talk show intitolato “The Dr. Oz Show”, dispensa consigli su come dimagrire.

In America il dottor Oz è diventato famosissimo anche grazie alla sua capacità di parlare di problemi alimentari in modo semplice e coinvolgente, e in Italia è sbarcato su Sky con la rubrica “Chiedilo al Dr. Oz”.

Il dottor Mehmet Oz  è un chirurgo cardiotoracico e professore universitario presso la Columbia University; il  suo successo è da attribuirsi soprattutto ai suoi consigli che spiegano come dimagrire mangiando.

——

L’articolo è scritto dalla giornalista G. Seregni, iscritta all’ORDINE dei Giornalisti e all’associazione di categoria UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici); inoltre, l’autrice, ha presentato una tesi presso L’università Statale di Milano sul tema “Alimentazione dello sportivo”, la tesi era firmata dall’allora rettore prof. Rodolfo Margaria.

 

Salute di figli e nipoti – Prodotti che fanno male alla salute

Gli shampoo che non fanno lacrimare contegono anestetici !!!

Impariamo a consumare e scegliere, eliminando i prodotti che contengono sostanze che fanno male alla salute

MANGIAMO UN CHILO DI ADDITIVI ALL’ANNO …  e poi il cancro è sempre più diffuso e i maschi hanno più problemi di fetilità … il 4% della popolazione soffre di allergie …

I nostri acquisti sono basati su complicati cocktail chimici che ci donano l’effetto desiderato immediatamente … a scapito di un’accumlo di veleni nel corpo.

GREENPEACE HA PUBBLICATO il dossier TOXIC THREADS – The big fashion stritch-up; dove si elencano i prodotti chimici pericolosi rintracciati nei tessuti: ftalati, formaldeide, metalli pesanti, solventi in abbondanza; gli abiti sarebbero rsponsabili dell’8% delle DERMATITI. Vedi al link: http://www.greenpeace.org/sweden/Global/sweden/miljogifter/dokument/2012/Toxic_Threads_The%20Big_Fashion_Stitch_Up.pdf

Sono almeno 360 gli additivi alimentari sconsigliabili … a cui vanno aggiunti gli oltre 3.000 aromi naturali che naturali non lo sono …

La casa è tutta disinfettata … minerali, antibiotici  e plastiche pericolose anche per le capacità di riproduzione passano nel sangue e si accumulano nel corpo … le macchie si sciolgono come per miracolo … tutto luccica … ma i veleni passano nel nostro sangue …  i capelli riflettono la luce come se fossero di seta … alluminio nei deodoranti antitraspiranti … la maglietta costa solo 2 euro, ma …. il gelato resta cremoso e non fa grumi con aggiunta di sostanze che non fanno bene alla salute … le creme solari e molti cosmetici  contengono nanoparticelle sospettate di essere mutagene ( mascono figli deformi); la verità la consceremo tra 10 anni, quando saranno fatti tutti i controlli di legge; per ora intanto è permesso venderle e inserirle in tutto quello che fa risparmiare alla cosmesi e non solo … vedi spazzolini per i denti rivestiti di argento; che non servono a nulla … basta lo spazzolino normale !!! –

Se tutti i consumatori non comprassero più i prodotti che contengono almeno le sostanze più notoriamente pericolose per la salute anche il pianeta terra, insieme alla nostra salute, se ne gioverebbe  e così faremmo l’unico passo buono che possiamo verso un mondo migliore per figli e nipoti.

Il caldo di questa estate e la siccità,  insieme agli incendi ci dovrebbero allamare a sufficienza per farci cercare di contribuire, per quello che possiamo, al miglioramento del futuro dei nostri figli e nipoti.

Ecco alcuni suggerimenti:

-da non dimenticare: i prodotti cosmetici per bambini a partire dai detergenti che contengono sostanze che fanno male, esempio: gli shampoo che non fanno lacrimare contegono anestetici !!! – le irritazioni da pannolino possono anche essere causate dai prodotti chimici contenuti negli stessi pannolini –

-da non acquistare (solo alcuni esempi): gamberetti e gamberi esotici di allevamento; ricchi di antibiotici e/o anidride solforosa come conservante – pulizie con disinfettanti casalinghi contenuti nei detersivi: katthon Cg (antimicrobico), basta pulire NON serve disinfettare (anzi fa male all’apparato immunitari dei bambini che NON impara a difendersi, anzi provoca allergie) – BAGNISCHIUMA SHAMPOO DOCCIA LUCIDANTI PER CAPELLI … DETERSIVI PER LA BIANCHERIA ECC…  usati in grandi quantità, contengono tutti sostanze che fanno male alla salute; comprese sostanze derivate dalla plastica ( perturbanti endocrini) che portano i maschi ad avere riduzioni di sperma ( a meno che non sia precisato il contrario leggere BENE l’etichetta), la doccia poi non li toglie completamente e vengono assorbiti dalla pelle e vanno nel sangue: meglio un sano sapone – IDEM per: oli minerali cosmetici: leggete bene le etichette – Le T-shirt, soprattutto le più economiche e sintetiche, idem per gli abiti, sono colorate con colori che danneggiano gravemente la salute perché contengono dei veleni che arrivano al sangue …

:::::::::::::::::::::::::::::::::::

Se volete seguire la nostra esprienza di donna ecco cosa abbiamo scelto per noi: Yves Rocher e RITUALS

COSMESI SICURA (le leggi francesi, in questo campo, sono più severe di quelle italiane) :

OTTIMI E A BUON PREZZO, ANCHE PER REGALI ECOLOGICI:

—  Yves Rocher (negozi in tutte le grandi – medie città italiane); senza i veleni più noti con prezzi anche inferiori ai 10 euro.


  • Altro prodotto a buon prezzo e gradevole design, con i prodotti RITUALS: utilizzano ingredienti biologici ogniqualvolta sia possibile o alternative sicure; mai  utilizzati i parabeni . https://www.rituals.com/eng-it/home

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

LE AZIENDE ITALIANE CHE PRODUCONO SENZA VELENI:

Peccato che una volta entarti nel sito, ci è stato  impossibile vedere i prezzi e/o capire come acquistarli:

Vagheggi Phytocosmetici dal 1975; http://www.vagheggi.com/cosmetici/catalogo-prodotti/

Confort Zone;  https://www.comfortzone.it/it/

Soha; naturali al 93,3 – 99,9 % dalla Sardegna, mediamente costi dai 25 euro http://www.sohasardinia.com/filter.php?id_category=73&price=0-25

ANCHE LE STAR CAMBIANO ABITUDINI:

  • GWUYNETH PALTROW  “Non c’è niente di megli dell’olio d’oliva” come cosmetico e come detregente al posto dei costosi detergenti
  • CAMERON DIAZ ha cambiato stile di vita: auto ibrida, non mangia più schifezze, ma cibi semplici e genuini e lo scrive in due libri ” The body book ” e ” The longevity book “

:::::::::::::::::::::::::::::::

L’articolo è stato scritto da un giornalista iscritta all’ORDINE  dei Giornalisti  ed all’associazione di categoria UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici); tra l’altro, l’autrice, ha presentato una delle sue tesi presso l’ Università Statale di Milano sul tema “Alimentazione dello sportivo”; tesi firmata dall’allora rettore prof. Rodolfo Margaria.

SALUTE mantenersi giovani – come funziona l’ormone della longevità ?

Scoperto come funziona l’ormone della longevità.

L’ormone della longevità è capace di allungare la vita del 40% nei topi.

Questa molecola è presente in tutti i mammiferi, uomo compreso, e la sua azione sta nel contrastare l’indebolimento delle difese immunitarie; dovuto all’invecchiamento.

L’ormone della longevità si chiama Fgf21 ed è una proteina; prodotta dal fegato e dal timo.

Con l’invecchiamento, il timo tende a diventare “grasso” perdendo la capacità di produrre nuovi linfociti T: uno dei motivi che aumentano il rischio di sviluppare infezioni e alcuni tipi di tumore.

La degenerazione della ghiandola timica può essere arrestata nei topi aumentando i livelli di Fgf21.

L’ormone Fgf21 è prodotto anche dal fegato quando si trova in una situazione di mancanza di cibo (per bruciare le calorie di riserva e aumentare la sensibilità all’insulina); ecco perché il digiuno è tanto raccomandato pe mantenere la salute !

Per il futuro si parla di farmaci che mimeranno la restrizione calorica.

——

L’articolo è scritto dalla giornalista G. Seregni, iscritta all’ORDINE dei Giornalisti e all’associazione di categoria UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici); inoltre, l’autrice, ha presentato una tesi presso L’università Statale di Milano sul tema “Alimentazione dello sportivo”, la tesi era firmata dall’allora rettore prof. Rodolfo Margaria.

SALUTE – I CIBI e i COSMETICI sono ricchi di particelle di PLASTICA come l’ acqua del rubinetto – da dove viene tutta questa plastica che ingeriamo ?

Le numerosissime particelle di plastica che riempiono quasi tutto quello che ingeriamo, ma anche: mari, fiumi e laghi… vengono dalle pellicole per avvolgere i cibi, dalla carta d aforno, dai cosmetici, spray deodoranti per la casa, dai profumi nei detersivi, dai detersivi, dagli ammorbidenti …dalle salviettine per non trasferire il colore da un tessuto ad un altro in lavatrice; anche dai dentifrici…dalle tettarelle dei bimbi in palstica, dai biberon (la cessione di molecole di plastica aumenta con il riscaldamento della superficie della plastica; come quando introduciamo un liquido o cibo caldo).

E’ stato dimostrato che i topi allevati con acqua che proveniva da bittiglie di plastica si ammalavano di cancro molto più delle generazioni precedenti che non bevevano da bottiglie di plastica.

In tutti i prodotti per la casa, la cosmesi, dentifricio compreso, ci sono microparticelle di plastica che servono per pulire o addensare il prodotto.

Nel 1999 solo 1 bambino su 500 era autistico; oggi siamo arrivati a 1 su 88 (dati USA), ma anche noi abu-siamo  delle materie plastiche.

Dati USA degli ultimi 45 anni:

aumento delle malattie nei bambini

il cancro al cervello è aumentato del 38%

leucemia                                                             74%

deformità genitali                                       122%

Sottoposti a test è risultato che il 93% degli americani ha del BPA nel sangue.

PBA: Bisfenolo (interferente endocrino; porta alla sterilità e alla deformazione dell’apparato sessuale), lo si trova in tutto quanto nominato più sopra.

La legge (negli USA) non obbliga a fare test prima di vendere un prodotto.

Diversi gruppi di consumatori e cittadini ammalati, si sono costituiti per combattere la piaga della chimica dilagante indiscriminatamente, ma al momento i risultati sono irrisori a causa di una legislazione che tutele al di sopra di tutti le compagnie produttrici.

Qando si scoprì che l’amianto era cancerogeno, dopo 10 anni di indagini, si riuscì a toglierlo dalla circolazione per breve tempo, ma poi in breve tempo fu di nuovo messo in circolazione per molti anni (oggi è proibito).

L’industria chimica negli USA produce per un totale di 720 miliardi di dollari all’anno. La sua potenza eocnomica è indiscutibile. 

Il polietene (più noto come polietilene o politene) è il più semplice dei polimeri sintetici (derivati dal PETROLIO) ed è la più comune fra le materie: LA PAROLA NON SI LEGGE MAI, ma dovrebbe essere scritta in quasi tutti i prodotti per la pulizia della casa, detersivi per la lavatrice, detergenti per la pelle, creme, dentifrici, shampoo ecc…

SEMBRA SCHIUMA  MA E’ PALSTICA !!!

Questo materiale, passa dal lavandino all’ambiente, distribuito poi insieme ai fertilizzanti, il vento lo sparge nell’atmosfera…

PER PRECISAZIONI SU CONTENUTI IN PALSTICA DEI PRODOTTI VEDI AL LINK https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=de&u=http://www.codecheck.info/&prev=search

LA MARCA NIVEA HA EMANATO UN COMUNICATO DOVE SI DICE COME INTENDA ELIMINARE TUTTE LE PARTICELLE DI PLASTICA NEI PRODOTTI PER LA CURA DELLA PELLE.

La plastica in cosmetica è inutile e DEVE ESSERE TOLTA DALL’AMBIENTE.

ANCHE NELLE ACQUE ARRIVANO QUESTE PARTICELLE DI MICROPLASTICA E ARRIVA ANCHE NEI NOSTRI RUBINETTI; baypassando anche i depuratori.

Le particelle di plastica finiscono anche negli alimenti:

anche nel miele sono state trovate minuscole particelle di plastica (lo ha dimostrato una famosa trasmissione televisiva svizzera, con prove scientifiche).

LE PARTICELLE DI PLASTICA SONO DAPPERTUTTO.

ANCHE L’ACQUA DEL MARE è PIENA DI MICROPLASTICA.

ANCHE NEL LATTE SI TROVANO DEI MICROGRANULATI DI PLASTICA.

La plastica, assai diffusa nell’ambiente anche come sacchetti, con gli anni si sbriciola e viene sparsa nell’ambiente.

Da anni alcuni specialisti studiano gli effetti sull’uomo:

-non può essere valutato ancora

-ma non ci sono ancora prove che sia innocua.

A NOI NON PARE CHE UN PRODOTTO DERIVATO DEL PETROLIO POSSA FARE BENE ALLA NOSTRA SALUTE, TANTO PIU’ SE INGERITO O ASSORBITO DALLA PELLE QUOTIDIANAMENTE IN VARI MODI.

Può essere importante sapere che la Francia, nella legislazione che riguarda le materie plastiche e dannose nei cosmentici, al momento è molto più severa di quella italiana.

 L’articolo è scritto dalla giornalista G. Seregni, iscritta all’ORDINE dei Giornalisti e all’associazione di categoria UGIS (Unione Giornalisti Italiani Scientifici).

SALUTE – La base è l’equilibrio tra acido e basico – Pericolo acidosi

MANTENERSI IN SALUTE A TUTTE LE ETA’

Le note qui sotto sono scritte volutamente con linguaggio semplice e, speriamo, efficace. Sono state abolite parole e  spiegazioni troppo specialistiche.

L’acidità rallenta le attività biologiche; favorisce la malattia.

L’acidità favorisce anche la formazione dei tumori.

Tutte le proteine animali favoriscono l’acidità; salvo quelle provenienti dai vegetali come fagioli, banane,  lenticchie, soya … ecc. (ma si tratta di aminoacidi non completi che hanno bisogno di essere associati a pasta, riso o pane).

Cibo acidificante per eccellenza: aceto e cibi pronti

Come sapere se abbiamo un eccesso di acidità ?

Acquistare in farmacia una cartina tornasole o stik misuratori del PH; bagnare la punta della striscia con pipì e confrontando con la scala di colori di riferimento. Fare 2 prove al giorno per almeno 3 giorni.

Sotto il 7 l’acidità è troppa.

DEACIDIFICANTI:
Spinaci molto deacidificanti
Uva 7 volte più deacidificante degli spinaci.

I vecchi facevano una giornata mangiando solo uva, ma si può fare con qualunque altro frtto.

Il massimo: mangiare tanto ananas (molto depurativo)

L’organismo acidificato è predisposto anche all’ artrosi.

Eccesso di acidità

Il nostro organismo si difende dall’eccesso di acidità prelevando calcio dalle ossa e favorendo processi di indebolimento e malattie alle ossa.

L’INTESTINO PULITO E’ ESSENZIALE PER VITA SANA

Più dannosi di tutto sono i fecalomi che occludono l’orifizio anale (ammassi di feci non espulse).

Nell’intestino ci possono essere fecalomi anche di vecchia data,  che favoriscono l’infiammazione.

Quando si infiamma l’intestino diviene poroso e lascia passare porcherie nei vasi sanguigni che portano in circolo sostanze che favoriscono intolleranze e malattie.

FOTO DI COPERTINA:

Alessandra Angelini_Insalata-mista_Plexiglass-foglia-d’oro-e-tecnica-mista_2013.

Salute – Cervello giovane e attività fisica – Non solo palestra !

MEGLIO CAMMINARE NELLA NATURA CHE FARE GINNASTICA IN UNA PALESTRA

Lo studio è pubblicato su Trends in Neurosciencies da David Raichlen, antropologo, e Gene Alexander, psicologo; entrambi ricercatori alla University of Arizona.

Il movimento facilita lo sviluppo di nuovi neuroni; grazie all’aumentata produzione di un fattore della crescita chiamato Bdnf.

La seleziona naturale ha sempre premiato i cervelli che più velocemente si adattavano a mutate condizioni; ovvero la capacità di fronteggiare l’imprevisto.

Se ne è dedotto che l’esplorazione di nuovi ambienti, stimoli la neurogenesi.

Ovvero: fare attività fisica in luoghi diversi o dove il paesaggio offre stimoli sempre nuovi (come camminare nella natura osservando quello che ci circonda), sia meglio che fare attività fisica in luoghi sempre eguali (come in una palestra).

SALUTE – PERICOLO PESCE CONGELATO ESTERO – PESCE FRESCO PERICOLOSO

Ischia 672 pesce cibo mercato 8

Il pesce può essere pieno di additivi e di sostanze ignote.

PRIMA REGOLA SE VOLETE RICONOSCERE IL PESCE AZZURRO FRESCO:

-guardare l’occhio non deve essere incavato, ma deve sporgere ben sodo, come una semisfera 

– attenti al pesce troppo economico

– attenzione  anche a come viene venduto: se  sardine o acciughe sono immerse in una soluzione acquosa e ghiaccio NON COMPRATE: fossero fresche, non  avrebbero bisogno di quella soluzione acquosa.

PERICOLOSO: l’utilizzo massiccio di alcuni additivi chimici che i pescatori usano per “rinfrescare” il pesce: in sostanza, un liquido dannoso alla salute viene usato per dare più lucentezza al prodotto non fresco.

L’agenzia di sicurezza alimentare dell’Unione Europea ha segnalato:

presenza di batteri in molluschi italiani,

cadmio in calamari congelati spagnoli,

salmonella nei gamberi congelati del Bangladesh e confezionati in Italia

infestazione da larve di nematodi in nasello congelato dalla Spagna,

-mercurio in filetti congelati di squalo blu  e nel pesce spada sotto vuoto dalla Spagna

-pericoloso anche il pesce proveniente dal in  Vietnam; qui permesso il trattamento con antibiotici che da noi è vietato perché pericoloso

———————-

E’ SUCCESSO AD UNO SPECIALISTA TOSSICOLOGO:

Del tonno, acquistato come prodotto freschissimo, in una pescheria; in cucina a luci spente  è diventato fluorescente. La colpa è di un additivo che, oggi, è utilizzato per sbiancare il pesce e renderlo brillante; si tratta del medesimo prodotto usato per i detersivi delle camice, quelli che restituiscono brillantezza ai colori… e non è una barzelletta ! 

PERICOLI: mangiando pesce vecchio si ingeriscono alte quantità di istamina che possono provocare un avvelenamento acuto

RISCHI CONCRETI:

-allergia violenta

-problemi più gravi per  i cardiopatici, ma non solo !

———————–

A Bari, a Torino e in Liguria … :  in ospedale una decina di persone dopo aver mangiato alici al cafodos.

Cosa è il Cafados ?

– sostanza chimica vietata in Italia e TOSSICA; permette di mantenere un aspetto fresco  a sardine, acciughe, sgombro, merluzzo,  anche a distanza di una settimana.

———————-

L’acqua ossigenata mantiene l’aspetto brillante e rende più bianche le carni dei molluschi come seppie, calamari e totani.

L’acido borico, che è tossico, conserva il colore rosso dei gamberoni.

———————

RICORDIAMOCI CHE ( gli effetti del cafados ):

all’interno del pesce, con il passare delle ore dal momento della pesca,  si produce istamina; per la normale conseguenza del deperimento dell’animale.

 

L’istamina, prodotta nei processi di degradazione del pesce, è rischiosa per il nostro corpo, soprattutto per chi soffre di disfunzioni cardiache; né il congelamento né  la cottura la distruggono.

IL CAFADOS AUMENTA LA CONCENTRAZIONE DI ISTAMINA E PUO’ AVERE GRAVISSIME CONSEGUENZE PER I CARDIOPATICI.

——————–

La televisione oggi ha mostrato un filmato dove si vede pesce scaricato come pescato fresco italiano, ma che arriva dalla Grecia.

Il pericolo maggiore è nel pesce congelato che arriva dall’estero; questo pesce può essere trattato chimicamente per ridare colore, sapore e aspetto accettabili a pesce che sarebbe da buttare.

Anche le date di scadenza possono essere falsificate; a noi è successo di ritrovare uova che, una volta aperte nel piatto, il tuorlo si schiacciava come capita quando l’uovo ha superato le due settimane; ma la data di produzione indicava che erano appena state deposte dalla gallina … questo è accaduto più di una volta in un notissimo e, generalmente, ottimo, supermercato.

———————–

E’ bene che tutti conoscano le conseguenze della pesca intensiva :

Pescando a 400 metri di profondità si butta in mare il 60 per cento del pescato.

Pescando a 200 metri di profondità si può arrivare a buttare in mare anche più del 90 per cento del pescato

IL DIGIUNO CI RENDE PIU’ SANI E FORTI. COME LIBERARCI DALLE TOSSINE.

Saltare i pasti, 2 o 4 giorni ogni 6 mesi,, serve a

rendere il sistema immunitario più forte.

Il gerontologo Valter Longo, della South California University, attraverso esperimenti fatti su topi e volontari umani, ha dimostrato che il digiuno “rigenera” il nostro sistema immunitario.

Il digiuno

obbliga in nostro corpo a “sciogliere” i grassi per alimentare il cervello.

Il nuovo esperimento dimostra come l’organismo, in condizioni di scarsità di alimenti, distrugga anche i globuli bianchi; partendo da quelli più vecchi e poco efficienti.

Alla fine del digiuno succede che il midollo osseo venga stimolato a

produrre miliardi di nuovi globuli bianchi.

Se ne può dedurre che brevi digiuni possano aiutare chi ne necessita, come gli anziani e chi è in chemioterapia, a rendere più forte il sistema immunitario.

Di conseguenza, anche le tossine verranno eliminata più facilmente.

Ovviamente questo meccanismo funziona benissimo anche sulle persone sane che posso trarne grande giovamento e migliorare il proprio stato di salute generale; pure dimagrendo.

 

Salute e ospedali che funzionano – CENTRO DI CARDIOCHIRURGIA DI PADOVA

COMPLESSI TRATTAMENTI CHIRURGICI SUL CUORE NEI TEMPI ATTESI

La cardiochirurgia è annoverata come primo Centro in Italia per numero di trapianti (39) effettuati nel 2016

ABBATTERE LA LISTA D’ATTESA

REGIONE DEL VENETO
AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

FORTE AFFLUSSO DI PAZIENTI REGISTRATO PRESSO IL CENTRO DI CARDIOCHIRURGIA DI PADOVA.

L’AZIENDA OSPEDALIERA HA RIORGANIZZATO IL SISTEMA E IN ALCUNI MESI E’ RIUSCITA AD ABBATTERE LA LISTA D’ATTESA PER FORNIRE AI NUMEROSI PAZIENTI I COMPLESSI TRATTAMENTI CHIRURGICI SUL CUORE NEI TEMPI ATTESI.

Luciano Flor, Direttore Generale dell’A.O. di Padova ha come obiettivo la riduzione dei tempi d’attesa in chirurgia. “Il paziente deve essere la centralità per quanti operano in questa complessa organizzazione. La nostra offerta è ampia, essendo un Centro Hub ma dobbiamo migliorare con l’obiettivo di ridurre i tempi d’attesa di chi si rivolge a questa struttura”.

L’organizzazione ospedaliera in accordo con la Regione del Veneto e in sinergia con il team cardiochirurgico che dispone di 2 sale operatorie, 35 posti letto, 12 posti in terapia intensiva e 7 in terapia sub-intensiva per i trapianti, oltre a 198 figure professionali tra medici e sanitari, ha potenziato la struttura e riorganizzato il sistema allungando l’orario di attività nelle sale operatorie passando da 80 a 100 ore/sett. dalle 8/14 alle 8/18 con almeno 6/7 sedute in più a settimana. Sono stati aumentati inoltre i posti letto di terapia intensiva da 7 a 12 e inseriti nel team che contava già 110 infermieri, ulteriori 18 collaboratori professionali infermieristici garantendo sempre nei turni di tutto il personale, l’orario di 38 ore settimanali.

In pochi mesi da settembre 2016 la lista d’attesa, stimata in 8/9 mesi di tempo, ha raggiunto i 30 giorni previsti al netto delle emergenze.

La Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova diretta dal Prof. Gino Gerosa è intervenuta in soli 6 mesi su più di 200 pazienti in lista scongiurando così pregiudizio alla prognosi sul 90% delle persone in classe di priorita’ A: casi clinici con possibilità di aggravamento al punto da diventare emergenti.

Il trend della Cardiochirurgia nel 2017 è di 1296 ricoveri e di 1532 atti cardiochirurgici.

La cardiochirurgia è annoverata come primo Centro in Italia per numero di trapianti (39) effettuati nel 2016, dati riportati dal CNT – Centro Nazionale Trapianti, e primo Centro in Italia per numero di impianti VAD effettuati (100) dal 2010 al 2015 – dati ITAMACS registro italiano delle assistenze meccaniche e cuore artificiale totale. Due primati che conferiscono a Padova il ruolo di Centro leader nel trattamento dell’insufficienza cardiaca

terminale, patologia ad elevata complessità assistenziale che, in assenza di trattamenti specifici, è a prognosi infausta.

Da anni in prima linea nell’impiego di VAD e cuori artificiali, la Cardiochirurgia dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova, ha visto il Prof. Gino Gerosa all’opera con numerosi primati:

2002 – trapianto di cellule staminali nel cuore;
2007 – 1° trapianto di cuore totale artificiale 70 cc in Italia;
2012 – 1° trapianto al mondo di Jarvik 2000 (LVAD) con rivoluzionaria tecnica mini-invasiva chirurgica e di perfusione;
2014 – nuovo intervento mininvasivo impianto di Neocorde mitraliche TOP-MINI per riparazione valvola mitrale a cuore battente, unico Centro in Italia;
2015 – 1° Cardiowest 50 cc impiantato in Italia e per la prima volta al mondo su giovane trapiantato di 26 anni;
2015 – 1° intervento al mondo combinato, microinvasivo, dalla punta del cuore, senza aprirlo. In contemporanea correzione delle valvole aortica e mitralica sempre a cuore battente;
2016 – 1° intervento al mondo di riparazione della valvola mitrale con anello rigido inserito a cuore battente per via trans catetere.

Il Centro di Cardiochirurgia di Padova è annoverato tra i più all’avanguardia del mondo e offre trattamenti chirurgici per la totalità delle cardiopatie (circa 800 TAVI dal 2007 ad oggi, 150 plastiche mitraliche TOP-MINI dal 2014 ad oggi – maggior casistica al mondo; 3 casi di anello mitralico trans apicale Amend) ed è attrezzato di ECMO macchina cuore-polmone anche trasportabile per pazienti extra Regione, consentendo l’utilizzo a pazienti in arresto cardiaco.
912 sono i trapianti eseguiti ad oggi in questo Centro.

La Cardiochirurgia di Padova sta attualmente sviluppando nuove prospettive terapeutiche di medicina rigenerativa, tessuti e organi riprodotti in vitro. Vengono utilizzate le tecniche di ingegneria tissutale e il ripopolamento con IPS (cellule staminali pluripotenti) con possibilità di testare in questi modelli nuovi farmaci. Nel Centro vengono impiegate le stampanti 3D per planning chirurgico.

Dal 2 al 5 dicembre 2017 (50 anni dopo il primo trapianto di cuore al mondo effettuato dal Prof. Christian Barnard) a Città del Capo, Sud-Africa – le celebrazioni ufficiali. Padova è stata invitata a portare un contributo: “Padova ancora pioniera” per il merito che la Cardiochirurgia patavina ha esportato nell’innovazione sul cuore.

Visto, si autorizza la diffusione ai Media – il Capo Ufficio Stampa dr.ssa Luisella Pierobon

COSA FARE QUANDO UNA MEDUSA…

Tempo di mare di bagni e di …meduse.

Medisa 672 vario mare esotico IMG_0399

Belle da vedere galleggianti nell’acqua; non piacevoli per un incontro ravvicinato.

Molte meduse, anche piccolissime, possono iniettare migliaia di arpioni sulla nostra pelle; ognuno  fa esplodere una vescica carica di liquido altamente tossico.

COSA FARE?

-NON FARSI PRENDERE DAL PANICO se si è in acque profonde, si deve raggiungere la riva continuando a nuotare, non fossennatamente, imponendosi di sopportare il dolore.

UNA VOLTA A RIVA:

-in caso di malessere generalizzato, palpitazioni cardiache ecc… subito da un medico; si potrebbe essere ipersensibili ed avere una crisi anafilattica

-in caso solo di bruciore forte localizzato, sedersi sdraiarsi all’ombra ; coprirsi se si ha freddo

-gli impacchi di ghiaccio leniscono il dolore

-NON usare ACQUA DOLCE per lavare la parte dolorante !!

-Non mettere DISINFETTANTI

-NON mettere TINTURA DI IODIO: a contatto con la sostanza irritante può provocare necrosi nei tessuti!

Con UNA CARTA DI CREDITO o similare, raschiare la superficie della pelle dolorante per rimuovere i frammenti dei tentacoli rimasti nella pelle

Solo su ordinazione medica usare: pomate antistaminiche (DIMINUISCONO IL GONFIORE, ARROSSAMENTI E BRUCIORI); potreste avere delle controindicazioni