Archivi categoria: VIAGGI

Viaggi: in economia, style&luxury, terme…extra Europa, Europa, Italia,

VACANZE NELLA NATURA ESTREMA IN NORVEGIA …con ricetta

NORVEGIA TUTTO QUELLO CHE POTETE DESIDERARE

TRANQUILLITA’, ARIA PULITA, ACQUE LIMPIDE,  SPORT ESTREMI ,GASTRONOMIA …  E più sotto una speciale ricetta con salmone !

Buone Vacanze !

Isole Lofoten e…

0 400 LofotenKristianNashoug

Scopri le Lofoten e il Nordland, indimenticabili paesaggi fra isole mozzafiato e una costa ricca di sorprese dove natura, storia e cultura si fondono per dar vita ad alcuni tra gli scenari più suggestivi che la Norvegia del Nord ha da offrire.

Tromsø e…

0 450 Norvegia TromsoBaardLoeken

Un viaggio magico e pieno di contrasti sorprendenti? Lasciati affascinare da Tromsø e dalla regione del Troms: arcipelaghi, fiordi, montagne, ampie vallate e tanti laghi da godere sotto al sole di mezzanotte.

Capo Nord e…

0 450 Norvegia North-cape-1400

Perché scegliere Capo Nord e il Finnmark come meta delle tue prossime vacanze? È lo scenario perfetto per una vacanza all’insegna delle attività. Bird-watching, safari al granchio reale, cultura Sami: il Finnmark è questo e tanto altro

Una Norvegia per tutti i gusti

Ami andare alla scoperta di luoghi suggestivi? Cerchi il completo relax alla luce del sole di mezzanotte? Non sai resistere alla tentazione di gustare rare prelibatezze? La Norvegia del Nord è il tuo luogo ideale!

Scegli l’offerta a parti!

Voglia di un viaggio indimenticabile? Scegli la Norvegia del Nord! Scopri le proposte di alcuni fra i migliori operatori specializzati sulla destinazione. Viaggi di gruppo o individuali clicca e troverai sicuramente l’offerta giusta per te!

LA RICETTA DEL MESE

SALMONE

Per evitare che il Salmone Norvegese si attacchi alla griglia e per preparare dei piatti particolarmente gustosi, basta mettere il pesce a grigliare con la pelle rivolta verso il basso e non girarlo mai. A fine cottura, ti consigliamo di servire il Salmone Norvegese su un pezzo di pane grigliato a mo’ di bruschetta, con della cipolla rossa, cetrioli sott’aceto e una spruzzata di lime, oppure con salsa barbecue, avocado e cipolla.
Ingredienti
Numero di porzioni

+

700 g Salmone Norvegese fresco
200 ml salsa di soia
a spicchio aglio
4 cucchiai miele
3 cipolla gialla
2 lime
2 cucchiai aceto
2 cucchiai zucchero
semi di cumino
paprika
coriandolo fresco
pane casareccio
Procedimento
Iniziate affettando i gambi del coriandolo (e conservate le foglie poi per guarnire). Mescolate il coriandolo con la salsa di soia, la paprika, il cumino e l’aglio tritati in una ciotola.
Disponete il filetto di salmone in una terrina capiente con la pelle rivolta verso il basso e versatevi sopra la marinata. Lasciate riposare almeno 1 ora per insaporire bene.
Sbucciate e affettate le cipolle finemente, salate e spruzzatele con il succo dei 2 lime. Mescolate e lasciate ammorbidire per almeno 1 ora, ma preferibilmente per tutta la notte.
Una volta trascorso il tempo della marinatura, adagiate il salmone sulla griglia ben calda con la pelle rivolta verso il basso. E ora ecco il vero segreto: lasciate grigliare per almeno 10 minuti e non girartelo mai (non preoccupatevi se la pelle si brucia un po’).
Poco prima di aver terminato, mettete un coperchio sul salmone o dei fogli di alluminio, per rendere la cottura ancora più uniforme. Quando l’intero filetto ha preso colore, è pronto. Se non siete sicuri, potete aiutarvi con un termometro da cucina: il salmone è cotto quando la temperatura interna è di 56 gradi.
Trasferite il salmone su un piatto e sfilacciate il pesce con l’aiuto di una forchetta. Guarnite le fette di pane, che avrete grigliato in precedenza, con il salmone, il coriandolo, le cipolle rosse e i cetrioli sott’aceto.

Fionia , un’isola nel centro della Danimarca; contattI con la natura e rispetto per l’ambiente.

FIORE FIRMA BATUFFOLO

Fionia è un’isola nel centro della Danimarca

Fionia: 96 isole con molte attrazioni culturali, dai castelli alle escursioni sulle isole la regione; per vivere

esperienze uniche e scovare segrete meraviglie.

Londra, parco in estate

Ai viaggiatori italiani e a tutti gli appassionati di pallavolo un motivo in più per visitarla: a settembre le partite del girone di qualificazione del gruppo A del campionato europeo di pallavolo maschile, tra cui il big match Danimarca-Italia.

LAGO DI COMO GABBIANO FIRMA copy

A Odense, capoluogo della regione di Fionia,  la parola d’ordine è fantasia, perciò la prima tappa è una visita alla casa dello scrittore H.C. Andersen, dove gli allestimenti ripercorrono la vita e la produzione dello scrittore. Un viaggio interattivo nella memoria e nel mondo delle fiabe. Nel 2013 per la prima volta la città festeggia il celebre cittadino con un festival a lui interamente dedicato dal 18-25 agosto. Un altro mondo incantato, fatto di paesaggi, ritmi e valori perduti si può trovare al Villaggio di Fionia, museo all’aperto dove è ricostruito l’ambiente di un villaggio danese tra il 1700 e il 1900, un percorso che si articola tra i 30 edifici trasportati qui da diverse zone della Fionia. In estate il villaggio è animato dagli abitanti, figuranti in costume, che raccontano della vita quotidiana nella campagna danese del XIX secolo.

IMG_6845

CR 13 BELLA SPIAGGIA IMG_4609

E che dire dei luoghi fiabeschi per eccellenza… i castelli!

La Fionia ne ospita ben 123, molti di questi aperti al pubblico per le visite e in alcuni casi anche per il pernottamento!

-Nel mezzo dell’isola si trova il più suggestivo dei castelli danesi, Egeskov, un romantico edificio circondato da un placido lago e da un bosco fiabesco. I più avventurosi potranno esplorare il parco dall’alto delle passerelle che a 15 metri di altezza collegano gli alberi oppure indossare l’armatura e avventurarsi come moderni Lancillotto nel nuovissimo percorso segway che si sviluppa su un’area di 1000m².

scozia fiori spiaggia 062

Gli amanti delle vacanze attive possono dedicarsi a un soggiorno sulle due ruote attraverso i morbidi paesaggi, esplorando le isole oppure per escursioni a piedi alla scoperta del sentiero dell’Arcipelago e delle colline di Svanninge Bakker, le cosiddette “Alpi” della Fionia.

Il contatto con la natura e il rispetto per l’ambiente sono dei temi molto cari a questa destinazione e nell’isoletta di Ærø, a Marstal, il turista può ammirare uno dei più grandi parchi di pannelli solari al mondo. L’isola, una piccola perla incontaminata dai ritmi di vita rilassati, è tra le 100 comunità di spicco al mondo che hanno l’obiettivo di diventare autosufficienti con la produzione di energia sostenibile.

Londra, KG, giardini

-Soprannominata “il giardino della Danimarca”,  Fionia produce anche una gastronomia da favola e sono numerose le opportunità di acquisti sostenibili di prodotti locali e biologici presso i negozi e chioschi delle fattorie.

Ristor  dolc  IMG_1509

Foto di Pia Bassi.

Preparatevi a sorridere e a partire per una vacanza da favola… è sufficiente prenotare uno dei numerosi voli che da 12 città italiane in due ore collegano Copenaghen o Billund, poco distanti dall’isola. I collegamenti interni sono ottimi, il treno dall’aeroporto di Copenaghen arriva in Fionia attraverso lo Storebælt in meno di due ore.

-Oppure è possibile noleggiare un’auto e in poco più di un’ora raggiungere Odense da Billund. 

-Sul sito  HYPERLINK “http://www.visitdenmark.it” www.visitdenmark.it troverete ulteriori informazioni e ispirazione per creare la vacanza ideale in una regione che segue i principi del buon vivere e il modello italiano del movimento Città Slow, di cui Svendborg, nel sud della Fionia, fa ufficialmente parte.

Dopo una vacanza in Fionia, qualunque sia la stagione o l’itinerario, una cosa è certa… tutti ripartiranno con il sorriso sulle labbra.

 Indirizzi utili:

 VisitDenmark

Tel.: 02 87 48 03 (lun-ven 14:00-17:00)

Fax: 02 86 07 12

 HYPERLINK “http://www.visitdenmark.it” www.visitdenmark.it

-Odense è il capoluogo della regione, meta ricca di fascino e di esperienze da sogno.

IN BREVE:

-Fionia a settembre offre ai viaggiatori italiani e a tutti gli appassionati di pallavolo un motivo in più per visitarla: le partite del girone di qualificazione del gruppo A del campionato europeo di pallavolo maschile, tra cui il big match Danimarca-Italia che si terrà all’Arena Stadium di Odense.

A Odense la parola d’ordine è la fantasia e nel 2013, per la prima volta, la città festeggia il celebre cittadino ANDERSEN  (autore di tante belle favole) con un festival a lui interamente dedicato dal 18-25 agosto.

-Oltre 250 gli eventi in programma per tutte le età.

-Per una settimana la città verrà animata da spettacoli teatrali, visite guidate, concerti, street art e molte altre attività legate all’universo artistico del celebre favolista.

-Sette le parole chiave legate alla figura di H.C. Andersen e integrate nella elaborazione del programma, ovvero: la rottura con gli schemi,  la magia degli oggetti, il ruolo della fantasia, la ricerca dell’identità, il desiderio di affermazione,  il viaggiatore irrequieto e il maestro d’ironia.

Per sottolineare il peso internazionale del poliedrico artista della Fionia, il compito di elaborare l’immagine simbolo dell’evento è stato affidato al famoso artista cinese, Yue Minjun.

-Yue Minjun ha ideato l’originale  scultura di un uomo di 180cm,  traslata graficamente per il logo. Yue Minjun è stato scelto perché la sua arte, ha molteplici chiavi di lettura, proprio come quella di Andersen che può essere letta da bambini e interpretata da adulti. http://hcafestivals.com/

BERLINO:AVANGUARDIE, CULTURA, DIVERTIMENTO; LA SASSONIA: CITTA’ D’ARTE.

Berlino, da decenni la città delle università della ricerca più avanzata.
Berlino, da decenni la città delle università della ricerca più avanzata.

BERLINO: CULTURA, DIVERTIMENTO E TANTE SORPRESE, OGGI LA GERMANIA COSTA MENO DELL’ITALIA.

PIU’ SOTTO LA SASSONIA E L’ARTE.

aereo luthansa vecchi museo berl

www.germany.travel/cities  info a Berlino 030-25 00 25  www.berlin-tourist-information.de

dall’Italia: Ente Naz.Germanico per il Turismo, cas. post. 10009; 20110 Milano tel. 02.847 444 44;  www.germany.travel

Berlino, Duomo.
Berlino, Duomo.

Ben ricostruita, nelle sue parti ottocentesche, dopo la guerra, oggi è altrettanto famosa per l’enorme quantità di edifici moderni progettati dai più grandi architetti di tutto il mondo.

Berlino moderna.
Berlino moderna.

032c: procuratevene una copia, saprete tutto sulle avanguardie culturali, potrete conoscere i locali frequentati da chi a Berlino ci vive.

Berlino, centro Sony.
Berlino, centro Sony.

-Moritz-plaz: dopo un lungo abbandono, oggi è un orto urbano collettivo dove ci si ritrova per coltivare, strappare erbacce e bere un aperitivo in comunità. www.prinzessinnengarten.net

La moderna Berlino dei quartieri residenziali, firmati dai più celebri architetti di tutto il mondo.
La moderna Berlino dei quartieri residenziali, firmati dai più celebri architetti di tutto il mondo.

-La città si estende sulle rive della Sprea ed alla sua confluenza nell’Havel. La posizione fisica ne favorì la difesa sin dalle sue origini medioevali.

Berlino, il Duomo.
Berlino, il Duomo.

Attualmente un sistema di canali artificiali consente il collegamento con il  Mar Nero.

Berlino, porta di Brandeburgo.
Berlino, porta di Brandeburgo.

Sin dal 1870  Berlino fu nominata capitale dell’Impero Germanico.

Berlino, arte anche sul muro.
Berlino, arte anche sul muro.

-Oggi è LA CITTA’ DEI GIOVANI E DEL RINNOVAMENTO PER ECCELLENZA dopo la distruzione della seconda guerra mondiale e la divisione creatasi con il muro

Berlino, il primo edificio ecologico; le finestre si spostano secondo la luce, qui si usa il raffreddamento a camino, come nei paesi dell'antico Medio Oriente, al posto dell'aria condizionata.
Berlino, il primo edificio ecologico; le finestre si spostano secondo la luce, qui si usa il raffreddamento a camino, come nei paesi dell’antico Medio Oriente, al posto dell’aria condizionata.

Numerose sono le istituzioni e le società che dimostrano una grande volontà di affermarsi a livello internazionale nella cultura e nella ricerca tecnologicamente più avanzata. (vedi note più sotto)

germania 2005 167                                                                       L'orso è il simbolo di Berlino.

 

 DA NON PERDERE: 

Berlino, altare di Pergamo.
Berlino, altare di Pergamo.

Pergamonmuseum (altare di Pergamo, la porta di Istar ed il percorso processionale di Babilonia che, da soli, varrebbero il viaggio)

Nefertiti.
Nefertiti.

Gipsformerei: il museo dove è stato trasferito lo splendido busto di Nefertiti

I musei di Berlino sono ricchissimi di gioielli dell'archeologia mondiale.
I musei di Berlino sono ricchissimi di gioielli dell’archeologia mondiale.

Postdamer Plaz, con l’area Sony di H.Jahn, il grattacielo Jahn e Kollhoff e l’area di Renzo Piano

Berlino, quartiere Sony.
Berlino, quartiere Sony.

Museo Ebraico di Daniel Liberkind

Museo Ebraico.
Museo Ebraico.

 

Berlino, cimitero ebraico.
Berlino, cimitero ebraico.

Padiglione dei Congressi per la sua straordinaria architettura

castello di Charlottenburg

zoo, il più grande d’Europa e…moltissimo altro anche per lo shopping.

Lo zoo di Berlino è famoso in tutto il mondo, anche per il film "I ragazzi dello zoo di Berlino".
Lo zoo di Berlino è famoso in tutto il mondo, anche per il film “I ragazzi dello zoo di Berlino”.

Max Plank Institute for the History of Science si può definire la seconda Biblioteca di Alessandria. Scopo di questo istituto è mettere il sapere umano in rete a disposizione gratuita per tutti. In particolare ci si vuole occupare dello sviluppo del sapere, ovvero come il sapere viene trasmesso, come avvengono le rivoluzioni scientifiche e il nesso tre filosofia e storia.

-Si tratta di una Joint-italo-tedesca sul Rinascimento della scienza. Tutti speriamo che il computer centrale di questo lavoro sia sufficientemente protetto da ogni tipo di possibile danno. zentrale@mpiwg-berlin.mpg.dewww.mpiwg-berlin.mpg.de/home.html

Berlino. Cipria e Rossetto. Un ricordo delle macerie della guerra recuperato al meglio con decorazioni di vetri artistici manufatti dagli antichi nemici.
Berlino. Cipria e Rossetto. Un ricordo delle macerie della guerra recuperato al meglio con decorazioni di vetri artistici manufatti dagli antichi nemici.

Dove dormire:

-Se il risparmio è la vostra priorità cercate i migliori alloggi in tutta Europa su:            http://www.budgetplaces.com

-Camere da 35 euro la singola, 59 la doppia: Hotel & Hostel Friedrichshain,  Warschauerstrasse 57, Berlino; è uno stabilimento catalogato con 3 stelle che offre alloggi semplici con rapido accesso ai principali luoghi di interesse; a soli 5 fermate di metro da Alexanderplatz. L’hotel è situato nel quartiere alla moda e alternativo di Friedrichshain, nel cuore della città, vicino alla East Side Gallery e ai colorati resti del muro di Berlino.Colazione  7.00€, reception aperta 24 ore su 24, parcheggio privato ( 5.00 € al giorno), Bar/Caffè, ascensore, Wi-Fi negli spazi comuni GRATIS, Deposito bagagli.

-Per i più giovani e curiosi, ma non economico: Michelberger www.michelbergerhotel.com l’albergo più divertente e amichevole di Berlino, potete anche prendere una camera in condivisione, al bar la sera quasi sempre concerti, ricco programma culturale; tutto da 90€ per la singola.

-ANDEL’S HOTEL, http://www.vi-hotels.com/en/andels-berlin/, da 80 euro in su per notte; tra i più belli hotel di design, lo SKY-BAR  è il ritrovo alla moda dei berlinesi per l’aperitivo e per sauna e solarium. Doppia per 3 giorni in bassa stagione c.a. 250 euro Situato a 6 fermate di tram da Alexanderplatz, questo hotel non fumatori a 4 stelle superior vanta sistemazioni eleganti con lettore DVD, un bar con viste panoramiche su Berlino e un centro benessere con una palestra disponibile 24 ore su 24.

Camere climatizzate tutte provviste di TV a schermo piatto, cassaforte per computer portatile e ampio bagno e la connessione Wi-Fi gratuita.

Potrete ammirare splendide viste dallo sky.café, situato al 12° piano, e dallo sky.bar, al 14° piano, e gustare la cucina mediterranea al ristorante Oscar’s o pasti gourmet presso il premiato a.choice.

Pezzi di muro decorati.
Pezzi di muro decorati con il tema della pace.

LA BERLINO CHE LAVORA PER LA CULTURA E LA SCIENZA:

Da oltre vent'anni la ricerca tedesca è all'avanguardia.
Da oltre vent’anni la ricerca tedesca è all’avanguardia.

Max Plank Institute for the History of Science si può definire la seconda Biblioteca di Alessandria. Scopo di questo istituto è mettere il sapere umano in rete a disposizione gratuita per tutti. In particolare ci si vuole occupare dello sviluppo del sapere, ovvero come il sapere viene trasmesso, come avvengono le rivoluzioni scientifiche e il nesso tre filosofia e storia.

Si tratta di una Joint-italo-tedesca sul Rinascimento della scienza. Tutti speriamo che il computer centrale di questo lavoro sia sufficientemente protetto da ogni tipo di possibile danno. zentrale@mpiwg-berlin.mpg.dewww.mpiwg-berlin.mpg.de/home.htm

-Menarini Farmaceutici: società italiana, con numerose sedi all’estero, è la seconda per crescita in Europa; dopo un momento di crisi, per la società in Germania, dovuto alla caduta del muro ed alle sue conseguenze, oggi è in pieno sviluppo

-City of Science, Economy and Media, uno tra i parchi più grandi d’Europa

-Insitute für Kristallzüchtung qui si ricercano nuovi materiali, speciali cristalli, per un miglior utilizzo del raggio laser (numerosissime le applicazioni, dalla medicina alla tecnologia avanzata)

Berlin Museum Island: centro scientifico di conservazione e restauro archeologico con l’utilizzo della più moderna tecnologia

Ceck point Charly.
Ceck point Charly.

 

 

SASSONIA: QUANDO L’ARTE DIVENTA VERA PASSIONE!

 www.sachsen-tourismus.de

-1.000 castelli, fortezze e giardini

-Semperoper: uno dei più bei teatri lirici al mondo

Un tour culturale indimenticabile: Turingia/Sassonia

Lutero/Medioevale:

-Eisenach:museo di Bach, indimenticabile / Erfurt / Weimar: Göethe.

Barocco:

-Dresda: musei / Lipsia: orchestra,Messen ceramiche

 —————

Franconia (Baviera): Bamberg: barocco-rococò / Rothemburg: medioevale / Warzburg: Ressdemz (meglio di Versailles?)

 

ROMA WEEKEND NUOVI ITINERARI E ALBERGHI DI LUSSO

UNA PASSEGGIATA MULTIMEDIALE NELLA STORIA DELL’ANTICA ROMA

…avanzare attraverso il Foro di Traiano e a percorrere la galleria sotterranea dei Fori Imperiali, aperta per la prima volta…

…un nuovo ed appassionante viaggio che durerà fino al 1 novembre.

Un viaggio appassionante alla scoperta del Foro di Augusto e del Foro di Cesare

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la visita multimediale al Foro di Augusto, che ha raccolto un plauso eccezionale con 110.000 spettatori e 563 repliche, nel 2015 la scelta di percorsi culturali attraverso i Fori Imperiali si arricchisce con quello attraverso il Foro di Cesare.

L’iniziativa, nata dalla fantasia di Piero Angela e Paco Lanciano, porta i visitatori ad intraprendere un nuovo ed appassionante viaggio che durerà fino al 1 novembre.

Un’insolita passeggiata notturna nel cuore dei Fori Imperiali che è cominciata lo scorso anno e che nel 2015 prosegue ampliata e arricchita: alla visita guidata al Foro di Augusto si è aggiunta infatti quella al Foro di Cesare.

Attraverso l’uso di tecnologie all’avanguardia gli spettatori sono accompagnati dalla voce di Piero Angela e da magnifici filmati e ricostruzioni in una rappresentazione emozionante e ricca di informazioni di grande rigore scientifico e potranno accedere all’area archeologica dopo aver attraversato la galleria sotterranea dei Fori Imperiali.

Foro di Cesare.

Una scala collocata nei pressi della Colonna Traiana e si accede ad un mondo mitico e favoloso:

–il pubblico si trova ad avanzare attraverso il Foro di Traiano e a percorrere la galleria sotterranea dei Fori Imperiali, aperta per la prima volta dopo gli scavi del secolo scorso, per trovarsi alla fine nel cuore del Foro di Cesare.

Il racconto di Piero Angela, accompagnato da ricostruzioni e filmati, parte dalla storia degli scavi realizzati per la costruzione di Via dei Fori Imperiali.

Si entra poi nel vivo partendo dai resti del maestoso Tempio di Venere rivivendo l’emozione della vita del tempo a Roma grazie ad affascinanti proiezioni ed effetti speciali.

La visita cerca di rievocare il ruolo del Foro nella vita dei romani ma anche di tratteggiare la figura di Giulio Cesare.

Grazie al racconto di Piero Angela si potrà così conoscere più da vicino quest’uomo intelligente e ambizioso, idolatrato da alcuni, odiato e temuto da altri.

Foro di Augusto.

Nel conosciuto e amato percorso alla scoperta del Foro di Augusto il racconto resta sempre ancorato al sito, utilizzando in modo creativo i resti del Foro per cercare di far “parlare” le pietre.

Il racconto si sofferma sulla figura di Augusto, la cui gigantesca statua, alta ben 12 metri, dominava l’area accanto al tempio.

DOVE DORMIRE A ROMA CIRCONDATI DA LUSSO E CULTIURA ?

Tariffe Hotel Quirinale: prezzo camera doppia Standard in giugno a partire da Euro 184,00; in luglio a partire da Euro 144,00 prima colazione e wi-fi in camera e aree comuni inclusi. Contributo di soggiorno non compreso.

Tariffe Hotel Capo d’Africa:
Prezzo della camera doppia in giugno e luglio a partire da Euro 250,00; American breakfast, IVA e servizio inclusi. Contributo di soggiorno non compreso.

Tariffe Visconti Palace Hotel:
Prezzo della camera doppia in giugno e luglio a partire da Euro 230,00; American breakfast, IVA e servizio inclusi. Contributo di soggiorno non compreso.

L’Hotel Quirinale, un giardino al centro di Roma.

L’Hotel Quirinale è situato in via Nazionale, a due passi dalla Stazione Termini e dalla celebre Piazza di Spagna, base di partenza ideale per passeggiate nella Capitale.

Questa struttura rievoca le atmosfere di un albergo di charme che ha saputo conservare parte del suo splendore originale di antico palazzo di fine Ottocento: mobili d’epoca e dipinti ad olio originali testimoniano la storia dell’edificio e gli conferiscono una calda ed incantevole atmosfera.

Le 210 camere si ispirano tutte allo stile Impero in tono crema, ampie, con pavimenti in parquet.

Ad aggiungere un tocco di esclusività in più è il passaggio privato con accesso riservato diretto al Teatro dell’Opera, nato nello stesso periodo dell’albergo, che lo ha reso il luogo prediletto dai grandi della musica del passato e del presente.

Pur trovandosi in centro, l’Hotel Quirinale è un’oasi di pace e tranquillità: all’interno si trova un rigoglioso giardino privato con un imponente cedro del Libano e una bella fontana, dove si può mangiare nei mesi estivi. Il Ristorante Rossini propone deliziosi piatti regionali e nazionali in magnifici saloni, impreziositi da specchi con cornici dorate e splendidi lampadari o nella bella stagione all’ombra del giardino.

L’Hotel Capo d’Africa: all’ombra del Colosseo
L’Hotel Capo d’Africa è un raffinato ed accogliente Boutique Hotel, caratterizzato dalla prossimità con il Colosseo e dalla magnifica vista che si gode dal roof garden.
Proprio all’ultimo piano si trova il Bistrot L’Attico, nella sala con doppio affaccio sulle terrazze panoramiche del roof dell’albergo. Il menu, realizzato con prodotti di qualità e ingredienti selezionati, varia ogni tre mesi, presentando una cucina romana rivisitata in chiave moderna con frequenti richiami campani.Il Bistrot

L’Attico è aperto dalle 19.00 alle 23.00 dal lunedì al sabato.

Nei mesi della bella stagione si può cenare fuori e il bar “La Terrazza” del roof garden accoglie coloro che vogliono rilassarsi gustando un drink o una prelibatezza in una magica atmosfera.

Nella Hall oltre alla reception si trovano il Centrum Bar e un accogliente salotto. Le 65 camere, disposte su tre piani, sono tutte immerse nelle calde tonalità dell’ocra, della sabbia e dello zafferano. All’interno del Capo d’Africa si trovano anche tre eleganti sale conferenze dotate di attrezzatura multimediale capaci di accogliere fino a 60 persone e una palestra.

Visconti Palace Hotel: lusso contemporaneo nel centro di Roma
Il Visconti Palace Hotel è situato nel cuore di Prati, idealeper raggiungere agevolmente con una passeggiata la Basilica di San Pietro o, attraversando il Tevere, Piazza di Spagna e Villa Borghese.

Nei dintorni si trovano negozi, ristoranti rinomati e locali. Caratterizzato da un ambiente contemporaneo, curato nei dettagli, con una grande attenzione per la qualità dei materiali e per la tecnologia, dispone di 240 camere luminose, tra cui camere Premier, Premier Suite, Studio Suite e le Suite ‘7th Heaven’ all’ultimo piano.

Sulla grande terrazzapanoramica si può godere della vista sui tetti di Roma e rilassarsi per un drink presso il “Roof 7 Bar”. Il Visconti Bar,situato nell’accogliente area Lounge al piano terra dell’albergo, propone unservizio di piccola ristorazione dalle ore 11.00 a mezzanotte tutti i giorni. Visconti Bar, area Lounge, il Patio situato a pianterreno e la Terrazza sono luoghi adatti per rilassarsi a fine giornata, per un incontro di lavoro, un aperitivo o cocktail ed eventi privati. Durante la bella stagione, tutte le sere vi è il BBQ in terrazza. L’albergo dispone anche di una palestra equipaggiata con le più sofisticate attrezzature.

Hotel Quirinale – Via Nazionale 7 – 00184 Roma
Tel. 06/4707 – Fax 06/4820099
E-mail info@hotelquirinale.it – Internet www.hotelquirinale.it

Hotel Capo d’Africa – Via Capo d’Africa 54 – 00184 Roma
Telefono 06.772.801 – Fax 06.772.80801
E-mail: info@hotelcapodafrica.com – Internet: www.hotelcapodafrica.com

Visconti Palace Hotel, Via Federico Cesi 37, 00193 Roma
Tel. 06 3684, E-mail: info@viscontipalace.com -www.viscontipalace.com

WEEKEND 26 29 giugno : APPUNTAMENTO ENOGASTRONOMICO MUSICALE IN FRIULI

BOB DYLAN IN CONCERTO PER FESTEGGIARE IL PROSCIUTTO SAN DANIELE.

Aria di Friuli Venezia Giulia un calendario ricco di eventi per lo storico appuntamento enogastronomico e culturale che promuove i valori di un affascinante territorio.

Friuli ristoranti fette prosciutto

Aria di Friuli Venezia Giulia origina da Aria di Festa, storica festa del prosciutto di San Daniele che si svolge da oltre trent’anni.

La Regione Friuli Venezia Giulia, con TurismoFVG e il Consorzio del Prosciutto di San Daniele, in collaborazione con Collisioni per il cartellone di musica e cultura, promuovono la manifestazione in programma dal 26 al 29 giugno, per valorizzare i luoghi al centro del territorio regionale friulano, ricchi di storia, paesaggi incontaminati, cultura e tradizione enogastronomica.

A San Daniele del Friuli i concerti di Bob Dylan, Vinicio Capossela e Caparezza e, per i più giovani, Lodovica Comello della serie tv “Violetta”; il reading di Niccolò Ammaniti e la presenza di Alessandro Baricco e Stefano Accorsi, le visite guidate nei prosciuttifici e le degustaz ioni di vini e prodotti tipici

La Regione Friuli Venezia Giulia, con TurismoFVG e il Consorzio del Prosciutto di San Daniele in collaborazione con Collisioni, presentano “Aria di Friuli Venezia Giulia”, l’appuntamento enogastronomico e culturale che si terrà dal 26 al 29 giugno 2015, e avrà in San Daniele del Friuli il suo centro, cui saranno collegati altri 12 comuni.

Il clima, i sapori, l’arte e la storia, lo stile di vita e la cultura, la convivialità e l’ospitalità sono le parole chiave su cui è costruito il racconto di eccellenza del prosciutto di San Daniele.

Il rapporto a doppio filo che lega questo prodotto tipico con il suo territorio è radicato in un ecosistema ambientale e climatico che è unico che irripetibile.

Aria di Friuli Venezia Giulia: la storia e i numeri

Aria di Friuli Venezia Giulia origina da Aria di Festa, storica festa del prosciutto di San Daniele che si svolge da oltre trent’anni e di grande richiamo per il pubblico: una quattro giorni di sapori, musica, eventi e spettacoli per vivere la cittadina e il suo Prosciutto DOP.

L’edizione 2015 amplia i percorsi artistico-culturali, mescolando il linguaggio della musica con quello della letteratura e dell’enogastronomia e creando un nuovo racconto del territorio che possa offrire al pubblico uno spaccato del patrimonio regionale. Nei quattro giorni di kermesse dell’edizione 2014,

Aria di Festa ha registrato più di 150 mila visitatori di cui 60 mila provenienti da Austria e Germania (+10% le presenze rispetto al 2013). Sono state tagliate oltre 2 milioni di fette di Prosciutto, rilevando un +20% dei consumi di San Daniele durante la manifestazione rispetto al 2013.

Le visite guidate ai prosciuttifici sono state più di 8 mila, ai corsi e alle degustazioni hanno partecipato oltre mille persone.

Il programma

Aria di Friuli Venezia Giulia a San Daniele del Friuli manterrà la stessa formula di successo di Aria di Festa, trasformando il centro storico cittadino in una grande sala di degustazione, con un’enoteca dei migliori vini regionali, e aprendo ai visitatori le porte dei prosciuttifici per accompagnarli in visite guidate che consentano loro di entrare in contatto diretto con gli unici luoghi dove avviene la produzione di questa eccellenza italiana, assaporandone le peculiarità con tutti i sensi.

 Il concerto del celebre cantautore statunitense Bob Dylan, che si terrà a San Daniele del Friuli sabato 27 giugno come prima tappa del suo tour italiano, rappresenta bene lo spirito della festa. Al cartellone si aggiungono anche i concerti GRATUITI di Vinicio Capossela (venerdì 26 giugno) in concerto “Nel paese dei coppoloni still alive”, evento musicale studiato appositamente per la manifestazione che si esibirà insieme con La Banda della Posta, Cicc’ Bennett, i Cumversazionevoli e altri ospiti e di Caparezza in “Museica Tour” (domenica 28 giugno). Per il pubblico più giovane, venerdì 26 in piazza Duomo il concerto gratuito di Lodovica Comello, originaria di San Daniele, che interpreta Francesca in “Violetta”, celebre serie tv di s uccesso mondiale. Tutti i concerti sono gratuiti ad eccezione di Bob Dylan (biglietti in vendita su ticketone).

Oltre ai grandi artisti in concerto presso lo stadio Zanussi, Aria di Friuli Venezia Giulia sarà animata da altri eventi di intrattenimento musicale in diversi luoghi della cittadina, un contest di band emergenti, vedrà la partecipazione di un ampio parterre di giornalisti e scrittori tra cui Piergiorgio Odifreddi, Paolo Crepet, Gad Lerner, Alessandro Baricco, Niccolò Ammaniti, Philippe Daverio, Valerio Massimo Manfredi, esponenti di rilievo del mondo della cultura e dello spettacolo come Katia Ricciarelli, Carla Fracci, Ale & Franz e Stefano Accorsi, nel nuovo padiglione che verrà dedicato agli incontri col pubblico, oltre al potenziamento del cartellone degli esperti per le degustazioni di Prosciutto di San Dan iele, dei grandi bianchi friulani e degli altri prodotti gastronomici di maggior rilievo nella regione, degli abbinamenti ad alcune delle migliori birre bavaresi e di alcuni prodotti tipici della panificazione italiana.

Non mancheranno altre novità! Itinerari turistici a piedi o in biciletta, degustazioni guidate e gratuite alla scoperta dei segreti del San Daniele con assaggi, ‘istruzioni per l’uso’ e un ciclo di mini corsi di cucina a cura de La Scuola de La Cucina Italiana, previa prenotazione via e-mail.

L’offerta gastronomica verrà affiancata da quella enologica coordinata da ERSA (Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale) tracciata da un percorso di degustazione al calice e alcuni laboratori tematici. In una passeggiata, che si snoda nel centro della città, si potranno assaggiare i grandissimi vini regionali e per percorrere idealmente la “filiera lunga del vino” che vanta eccellenze in tutte le fasi di produzione: a partire dalle barbatelle fino alla tradizionale arte del distillare le grappe, passando per gli aceti e i prodotti tipici realizzati mediante processi di macerazione e fermentazione in vinaccia.

San Daniele e gli altri comuni coinvolti

Aria di Friuli Venezia Giulia avrà come fulcro il comune di San Daniele del Friuli attorno al quale ruoteranno le attività di altri 12 comuni come Gemona del Friuli, Ragogna, Fagagna, Udine, Spilimbergo, Codroipo, San Giorgio della Richinvelda, Valvasone-Arzene, Maniago, Corno di Rosazzo, Cividale del Friuli e Aquileia (entrambe patrimonio dell’Unesco) vedi allegato alla e-mail “Cartoline comuni”.

Aria di Friuli Venezia Giulia è un appuntamento pensato per valorizzare le risorse del territorio e la cultura delle comunità locali di un’area, meno nota al grande turismo, che include la fascia collinare tra le Prealpi Carniche e Giulie e il mare Adriatico. In un paesaggio che alterna scorci incantevoli a piccole città ricche di gioielli d’arte si trovano comuni affini e accumunati da forti peculiarità enogastronomiche e culturali, tutte ancora da far apprezzare. Il Friuli Venezia Giulia propone i suoi sapori e le sue bellezze più raffinate: ognuno dei comuni ospiterà attrattive culturali ed enogastronomiche. Inoltre sarà presente una guida turistica che racconterà il territorio dal punto di vista paesaggistico, artistico e della tradizione vinicolo-culinaria. I comuni saranno connessi al centro del festival con dei m ini bus dedicati

Aria di Friuli Venezia Giulia: orari di apertura
venerdì e lunedì, dalle ore 18.00 alle ore 24.00
sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle ore 24.00

TurismoFVG

Il Friuli Venezia Giulia è una destinazione originale e completa, al centro del rinnovato contesto europeo.

Seguici su:
www.facebook.com/friuliveneziagiulia.turismo
www.facebook.com/FriaulItalienUrlaub
twitter.com/fvglive
instagram.com/fvglive/ usare #FVGlive per permetterci repost foto
www.youtube.com/user/FVGlive
www.golivefvg.com

Agenzia Turismo Friuli Venezia Giulia – Ufficio stampa
Via Carso, 3
33052 Cervignano del Friuli – UD
Tel +39 0431 387111 Fax +39 0431 387199
e-mail ufficiostampa@turismo.fvg.it;
sito www.turismofvg.it

Consorzio del Prosciutto di San Daniele

Costituito nel 1961, il Consorzio del Prosciutto di San Daniele detiene il Disciplinare di Produzione, vigila sulla sua corretta applicazione, protegge, tutela e promuove il marchio ‘Prosciutto di San Daniele’. Il prosciutto di San Daniele è un prodotto a denominazione di origine protetta – DOP, un alimento naturale, assolutamente privo di additivi o conservanti, che viene prodotto dalle 31 aziende aderenti al Consorzio, localizzate solo ed esclusivamente a San Daniele del Friuli (Udine). Il particolare ambiente geografico che include fattori climatici e umani, determina le caratteristiche naturali, uniche e irripetibili del Prosciutto di San Daniele.

Seguici su:
www.prosciuttosandaniele.it
www.facebook.com/sandanieledop
twitter.com/SanDanieleDOP
www.pinterest.com/sandanieledop/
www.youtube.com/user/SanDanieleDOP

Consorzio Prosciutto San Daniele
Consorzio del Prosciutto di San Daniele – Relazioni esterne
Giovanna Barbieri: barbieri@prosciuttosandaniele.it
T. 0432 957515

TripAdvisor dimostrata scarsa serieta’ nei controlli; poco affidabile ?

È il 1° in classifica su TripAdvisor
Ma il ristorante di Moniga non esiste

LA PROVA CHE IL MARKETING PORTATO ALL’ESASPERAZIONE  FA PERDERE LA FIDUCIA AI CLIENTI

Altre informazioni a questo link: http://www.italiaatavola.net/articolo.aspx?id=40173

300 tripadvisor-ristorante-scaletta-classifica

Su TripAdvisor è stato creato ad hoc un profilo falso di un ristorante a Moniga del Garda, che con solo 10 recensioni tarocche di eccellenza è balzato in un mese in cima alla classifica.

È l’ennesima dimostrazione che il portale non applica nessun controllo o filtro.

Un danno per gli esercenti ma anche per i consumatori.

Prosegue intanto con sempre più adesioni la campagna #NoTripAdvisor di Italia a Tavola.

Italia a Tavola network
www.italiaatavola.net | www.ristotv.it

P:S: Noi non abbiamo dimenticato quando si scoprirono i falsi commenti sugli alberghi, su TRopAdvisor,non scritti da reali clienti, ma da persone che lo facevano… per lavoro…

WEEKEND IN CANTON TICINO , SVIZZERA , TANTE SORPRESE E NOVITA’

MUSEO CENTRO CULTURALE : LAC – si parte.
LAC, Lugano | da metà settembre 2015 | www.luganolac.ch

I lavori nel LAC – Lugano Arte e Cultura – sono quasi ultimati (Architetto Ivano Gianola): il museo è pronto, il rivestimento della sala teatrale e concertistica anche. La facciata di vetro e pietra verde del Guatemala che caratterizza l’edificio è già ben visibile e anche la piazza antistante è agibile.

È tempo allora di pensare all’area verde alle spalle del centro culturale, che diventerà un parco pubblico raggiungibile dalla strada, dalla hall del LAC e dal teatro-studio. Nel parco, oltre ad una quarantina di specie diverse di alberi e piante autoctone, ci sarà una delicata rosa color madreperla che prenderà il nome del LAC. L’inaugurazione ufficiale del LAC è prevista per metà settembre 2015.

Il Museo Vela riapre al pubblico.
Museo Vela | Ligornetto | www.museo-vela.ch

A seguito dei lavori di miglioria effettuati nel corso del 2014 per potenziare le collaborazioni con istituzioni nazionali e internazionali di prestigio, il Museo Vincenzo Vela ha da poco riaperto i battenti lo scorso 23 aprile 2015.

ll Museo appartiene al novero delle più importanti case d’artista dell’Ottocento europeo. Ideata dal grande scultore realista ticinese Vincenzo Vela (1820-91) all’apice della sua carriera e trasformata in museo pubblico dopo la sua donazione allo Stato elvetico, accanto alla gipsoteca monumentale di Vincenzo Vela, il museo conserva i lasciti dello scultore Lorenzo Vela (1812-97) e del pittore Spartaco Vela (1854-95), una notevole quadreria ottocentesca di pittura lombarda e piemontese, nonché centinaia di disegni autografi e una delle più antiche collezioni fotografiche private svizzere.

Ristrutturato interamente nel 2001 dall’architetto Mario Botta, il museo è ubicato ai piedi del Monte San Giorgio (patrimonio UNESCO per l’umanità), a 500 metri dal confine con l’Italia. Mostre temporanee sono organizzate regolarmente. Degno di nota anche il parco del Museo che combina il giardino formale italiano e quello paesaggistico inglese, con coltivazioni di agrumi e piccole esposizioni di piante ornamentali. Il parco ospita mostre di arte contemporanea.

125 anni per il Monte di Lugano.
Monte San Salvatore | Lugano | www.montesansalvatore.ch

Era il 1890 quando la Funicolare del Monte San Salvatore entrò in servizio. Da allora non ha mai smesso di condurre in vetta viaggiatori e amanti della alte vette. Sono dunque 125 le candeline che questa montagna a forma di panettone, molto amata dagli abitanti di Lugano, spegne quest’anno.

A sottolineare l’anniversario, vicino alla stazione di arrivo è stato allestito uno spazio espositivo – L’angolo delle curiosità. Qui sono ospitate testimonianze esclusive legate al Monte San Salvatore, con oggetti, reperti, fotografie, prodotti manifesti, stampati e molto altro materiale “curioso” che raccontano quello che è il più vecchio impianto di risalita in esercizio in Ticino.
Il Monte San Salvatore (912m s.l.m.) offre un’incomparabile vista sul lago Ceresio, sulla pianura lombarda e sulle sontuose catene delle Alpi svizzere e savoiarde. Il tetto della chiesa è un belvedere che offre una panoramica a 360°.

Dalla vetta si può scendere a piedi lungo il sentiero panoramico che porta a Ciona (Carona). Percorrendo inoltre i sentieri escursionistici della zona si possono godere tutte le peculiarità delle pendici del monte, passeggiando in una natura intatta e rigenerante.

Le Harley ritornano…
Swiss Harley Days | Lugano | www.lugano-tourism.ch

Dal 3 al 5 luglio 2015 le vie della città di Lugano torneranno ad essere invase dai boati delle fiammeggianti Harley Davidson in occasione dell’omonimo evento che si terrà sulle rive del Lago Ceresio. Destinata ai “riders” delle Harley, la manifestazione nata nel 2004, si rivolge anche ad altri motociclisti, amici ed entusiasti del mondo Harley e delle due ruote in generale, così come ai residenti locali, curiosi e ovviamente ai turisti.

Già nel 2013 i Harley Days avevano fatto tappa da Lugano: location suggestiva per accogliere l’atmosfera internazionale degli “harleyisti” di tutto il mondo. Oltre 70 espositori, una grande varietà di offerte food & beverage, una sfilata di moto lunga 7 Km composta di 2’500 Harley attraversarono Lugano, il gruppo musicale dei Gotthard che scaldò il pubblico accompagnato da uno spettacolo pirotecnico che illuminò il cielo sabato sera. Per tutti questi motivi l’evento sarà ripetuto nuovamente per la gioia di tutti gli appassionati.

Fox Trail: insegui la volpe.
Lugano | www.foxtrail.ch

Decifrare messaggi, interpretare indizi, carpire segreti a macchinari unici e spinosi. In altre parole: seguire la traccia giusta, con furbizia e impiegando i sensi, proprio come una volpe. Questo è Fox Trail.

Un modo originale e divertente per scoprire gli angoli più belli di una città, per imparare a vederla da una prospettiva diversa. Una sorta di caccia al tesoro urbana, inseguendo la volpe in compagnia o privatamente, con amici oppure con tutta la famiglia… semplicemente per tutti coloro che vogliono vivere qualcosa di diverso insieme.

Da aprile 2015 – Fox Trail già presente in otto città svizzere, approda anche a Lugano, con un tracciato cittadino tutto da scoprire!

WEEKEND 3 LUGLIO NOTTE ROSA SULLA RIVIERA ROMAGNOLA E NON SOLO

Venerdì 3 luglio appuntamento con la Notte Rosa sulla Riviera romagnola e marchigiana.

La Notte Rosa è la grande festa dell’estate, il capodanno estivo in Riviera.

Tutta la costa si tinge di rosa, dal tramonto all’alba i 110 chilometri della Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna sono un’esplosione di luci, suoni, immagini, colori Ogni località interpreta il tema in modo creativo ed unico per regalare al pubblico una notte di intense emozioni, una notte in cui la Riviera diventa un grande palcoscenico

110 chilometri di concerti, performance teatrali, reading, installazioni, convegni, mostre, spettacoli per la decima edizione della Notte Rosa che da quest’anno coinvolge, oltre ai Comuni della Riviera romagnola anche molte località di quella marchigiana.

Programmi al sito : http://www.lanotterosa.it

Capodanno dell’estate, la Notte Rosa è diventata un punto di riferimento per turisti e operatori, in cui ogni località della costa interpreta il tema in modo libero e creativo, facendo del rosa il colore dell’ospitalità e del divertimento.

Le iniziative sono tantissime e adatte a ogni tipo di pubblico: il programma della Notte Rosa è in grado di soddisfare le esigenze di intrattenimento di bambini, ragazzi, adulti e anziani, alternando momenti più ludici a iniziative a vocazione maggiormente culturale.

Il dress code per la serata è in ogni caso alla portata di tutti, basta indossare un capo del colore giusto: un’ottima occasione per provare una delle nuove nuance di Coloreria Italiana, il Rosa intenso, e trasformare t-shirt, abiti, gonne e pantaloncini nell’outfit perfetto per la notte in riviera.

Farsi trovare pronte per la serata è facilissimo; sono sufficienti una lavatrice, una confezione di Rosa intenso Coloreria Italiana, un chilo di sale grosso e, seguendo le semplici istruzioni, il gioco è fatto.

In realtà, Coloreria Italiana è perfetta, non solo per rinnovare i capi di abbigliamento, ma anche per dare nuova vita alla biancheria della casa e agli accessori da spiaggia, come telo mare e accappatoio, senza correre rischi per le fibre e per la lavatrice.

Coloreria Italiana: illumina la tua voglia di estate!

VACANZE PER I BAMBINI E NON SOLO ; AL FRESCO IN MONTAGNA A BOLZANO

Estate in famiglia

SPORT, CULTURA, ARIA BUONA, LAGHI CALDI E NON PROFONDI, ACQUE PULITE…

Un ampio ventaglio di proposte adatte a grandi e piccini accende la stagione estiva a Bolzano e dintorni: laghi, castelli, parchi avventura, attività a contatto con la natura e con gli animali e, per concludere, anche un’immersione nella preistoria al Canyon del Bletterbach.

 Vacanze a misura di famiglia, a Bolzano e nei suoi dintorni (www.bolzanodintorni.info) , con un’offerta che spazia dal divertimento “balneare” sui laghi di Monticolo e Caldaro, fino alle tantissime possibilità di avventure a contatto con la natura – come i percorsi ad alta fune di Terlano o il riverboating sull’Adige – e poi ancora i sentieri didattici sul Renon e in Val Sarentino, gli itinerari a cavallo a San Genesio o il trekking guidato con i lama.

Senza dimenticare naturalmente la storia e le tradizioni locali, tutte da scoprire con il tour dei castelli ad Appiano, con il sentiero dedicato alle leggende di San Genesio o con una discesa nella gola del Canyon del Bletterbach, patrimonio dell’UNESCO.

Divertimento acquatico

il Lago di Caldaro, il più caldo di tutto l’arco alpino.

Acque tiepide e tanto divertimento: i laghi lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige aggiungono un tocco quasi “marino” a una vacanza nei dintorni di Bolzano.

La grande star della regione è senza dubbio il Lago di Caldaro, il più caldo di tutto l’arco alpino. L’acqua di questo lago – collocato a poco più di 200 metri di altitudine, con una profondità media di appena 4 metri – raggiunge tra luglio e agosto anche i 28° C (ed è balneabile da maggio fino settembre): perfetto dunque per i tuffi dei più piccini, ma anche per i ragazzi che vogliono cimentarsi negli sport d’acqua, dal windsurf alla barca a vela (grazie all’Ora, il vento che spira da sud).

Acque più pulite d’Italia

Tanto divertimento anche nei vicini Laghi di Monticolo (sono due, Grande e Piccolo, immersi in una verdissima area protetta e annoverati tra le acque più pulite d’Italia): il più esteso è perfetto per chi viaggia con i bambini, complice la presenza dello scivolo più lungo dell’Alto Adige. Il minore invece è raggiungibile soltanto a piedi, l’ideale dunque per chi vuole silenzio e tranquillità.

A tutta avventura
Parchi per tutti i gusti e per ogni livello di difficoltà: a Terlano, ad esempio, si trova un emozionante percorso ad alta fune che raggiunge in tutta sicurezza i 14 metri di altezza, da dove è possibile fare un salto nel vuoto grazie a un meccanismo a rallentamento progressivo, che adagia la caduta gradatamente fino al suolo.

A C aldaro invece percorsi dai 3 ai 60 metri collegano abeti, betulle e larici con dieci diversi livelli di difficoltà (alcuni adatti anche ai bambini), mentre per i più temerari c’è il percorso “nero”, che raggiunge altezze notevoli e regala vedute mozzafiato.

Per chi ama le emozioni, da provare infine il riverboating, per discendere la corrente dell’Adige a bordo di gommoni molto stabili: si parte da Lana e si arriva fino a Castel Firmiano, godendosi la traversata in mezzo ad aironi, anatre, uccelli e pesci (tariffe per barca da € 59, durata circa 3 ore).

Salendo invece sull’ Altipiano del Renon troviamo il sentiero Pyramix: dieci le soste allestite lungo il percorso, dai sassi da scalare all’asse di equilibrio, fino al grande cavallo a dondolo, per permettere ai bambini di scatenarsi liberamente all’aria aperta.

Per percorrerlo tutto, partendo da Soprabolzano o da Collalbo, ci vogliono circa 3 ore e mezza, ma naturalmente c’è la possibilità di iniziare in qualunque punto.

Nella vicina Val Sarentino, troviamo infine il sentiero didattico Urlesteig: il punto di partenza è facilmente raggiungibile dalla cabinovia di San Martino, poi il percorso si suddivide in quattro tappe, in modo da consentire sia brevi escursioni che lunghi tour di una giornata. Il primo tratto esplora il tema dell’acqua: qui i bambini possono sperimentare le ruote idrauliche e le correnti d’acqua, scivolando su una zattera in legno sulla superficie dello stagno.

Poi si prosegue fino all’alpe Sunnalm: lungo il percorso, alcune tavole informative illustrano la fauna locale. Al di sotto dell’alpe si trovano gli “Urlelacken”: la leggenda narra che un tempo, in questo luogo, sorgesse un lago incantato in cui trovavano sepoltura gli stranieri che erano deceduti nella neve alta, le vecchie zitelle dalla vita troppo facile e le giovani contadine scostumate. Andando oltre, sul tratto dal Pichlberg a Malga Getrum, c’è la possibilità di conoscere meglio le tradizioni sarentinesi, come il pino mugo, la vita nelle malghe e i buchi dei minatori.

In sella, per una full immersion nella natura

Uno dei centri più attivi per quanto riguarda l’equitazione è senza dubbio San Genesio, patria dei cavalli Avelignesi, noti per la loro indole mansueta e la struttura salda e robusta, caratteristiche che li rendono perfetti anche per i bambini.

Il paesino, raggiungibile da Bolzano pure in funivia, è incastonato nel paesaggio fiabesco dell’Altipiano del Salto: prati di larici, pascoli, antichi masi e, tutt’intorno, lo spettacolo delle montagne altoatesine, da ammirare con gite al trotto o in carrozza e, per i più piccini, con divertenti cavalcate sui pony.

Sull’Altipiano del Renon, oltre ai cavalli, si trova anche un maso con lama e alpaca: da provare qui il “lamatrekking”, un’escursione guidata con vista sulle Dolomiti e merenda a base di Speck e pane casalingo (presso il maso Kaserhof, www.renon.com/it/attivita/escursioni/lamatrekking).

CULTURA : Inesauribili scoperte

Tra le proposte più interessanti per conoscere il patrimonio di storia e tradizioni di Bolzano e dintorni, c’è il tour dei castelli di Appiano, che combina la visita a tre manieri – Castel Korb, Castel Boymont e Castel d’Appiano – al divertimento: intorno a quest’ultimo castello è stato allestito infatti un percorso per il tiro con l’arco, dove i bambini possono fingersi giovani Robin Hood e impavide principesse.

Alle leggende locali è dedicato invece il percorso realizzato dagli studenti della scuola elementare di San Genesio: un modo per scoprire, ad esempio, che Castel Greifenstein deve il suo soprannome di “Castel Porco” alla storia che narra di quando i suoi abitanti, assediati dai nemici, per dimostrar loro di avere ancora derrate sufficienti, gli lanciarono contro l’ultimo maiale rimasto.

Il Canyon del Bletterbach, infine, è perfetto per i giovani esploratori: zona delle Dolomiti inserita nel Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, in tre ore di cammino questa gola offre un vero e proprio viaggio nella preistoria.

Discendendo nelle profondità del canyon, su sentieri facili e ben segnati, si scoprono le stratificazioni geologiche di circa 250 milioni di anni: tracce di parti di piante, numerosi resti di pasti animali e buche scavate nel suolo raccontano il mondo vegetale e la vita della Terra.

I fossili dei sedimenti marini, come ammoniti, gasteropodi e cefalopodi, permettono invece di immaginare la vita dei mari tropicali dell’epoca. Al Centro Visitatori vengono illustrati i processi che hanno portato alla formazione del Canyon e al Museo Geologico di Redagno si possono ammirare altri reperti fossili.

Muoversi green. Le proposte per chi vuole lasciare a casa l’auto

•In treno, con le Ferrovie Austriache e Tedesche
Con i treni DB-ÖBB EuroCity si raggiunge comodamente Bolzano da Verona a partire da soli 9 € (da Bologna e Venezia SL a partire da 19 €). I bambini fino a 14 anni viaggiano gratis, se accompagnati da un genitore o da un nonno. Per maggiori informazioni: www.megliointreno.it
•Mobilcard Alto Adige
Con Mobilcard, si possono utilizzare tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato per scoprire l’Alto Adige. Biglietto valido per 7 giorni a 28 €, oppure 3 giorni a 23 €. Mobilcard Junior (sotto i 14 anni) costa la metà, mentre i bambini fino a 6 anni viaggiano gratis.
•Winepass
Abbina Mobilcard & l’offerta lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige.
Il Winepass apre le porte dell’affascinante mondo della Strada del Vino dell’Alto Adige. Winepass valido per 3 giorni a 35 €, oppure 7 giorni a 40 €. Per informazioni: www.stradadelvino-altoadige.it


Informazioni:
Consorzio Turistico Bolzano Vigneti e Dolomiti
tel. 0471 633 488
info@bolzanodintorni.info
www.bolzanodintorni.info

WEEKEND A ROMA IL VATICANO APRE LE PORTE E I GIARDINI; ANCHE DI NOTTE

I GIARDINI DI PAPA FRANCESCO

Novità al Vaticano: quest’estate i Giardini Vaticani si possono visitare comodamente a bordo di un open bus ecologico e panoramico con audio guida multilingue.

Vivere la città eterna vuol dire anche conoscerne i lati nascosti ai più, ma non per questo meno stupefacenti ed emozionanti.

Molta della storia dei papi è racchiusa nei Giardini Vaticani, grandi la metà dello Stato Pontificio, splendidi per la ricchezza di piante rare e secolari che custodiscono, ma anche per le creazioni architettoniche come torri, belvedere e fontane.

Quest’estate è possibile godere della quiete e dei tesori botanici del “cuore verde” del Vaticano non solo passeggiando lungo un suggestivo percorso tra arte, natura e fede, ma anche usufruendo di un comodo Open Bus ecologico.

I Giardini Vaticani

Tra le gemme nascoste più affascinanti della Città del Vaticano ci sono sicuramente i suoi magnifici Giardini.

Essi costituiscono un unicum affascinante e poco conosciuto, non solo per i fiori rari, gli alberi secolari e le ricche siepi, ma anche per le costruzioni che vi si incontrano: torri, casine, belvederi e soprattutto fontane.

La loro creazione risale alla fine del secolo XIII, con Papa Niccolò III ma fu solo dal 1870, quando il Vaticano divenne l’unica dimora dei papi, che i Giardini assunsero la funzione di spazio vitale dove i papi passeggiavano, a piedi o in carrozza.

Tra le fontane qui situate quella più spettacolare è certamente quella della Galera: uno scenografico galeone che zampilla acqua dai suoi cannoni, una vera e propria nave dei sogni curata in tutti i minimi particolari.

Ma ce n’è una particolarmente cara ai romani: quella dell’Aquila, che segnò l’arrivo, dal lago di Bracciano, dell’Acqua Paola a Roma, ovvero il ripristino dell’antico acquedotto di Traiano voluto da Paolo V.

Nei Giardini Vaticani convivono, ecumenicamente, specie esotiche importate da America e Asia, ed esemplari della flora mediterranea. Un tripudio di colori, di profumi, di forme.

Maestosi lecci con chioma ad ombrello, cipressi e tassi a piramide; magnifiche magnolie grandiflora.

Impossibile raccontare tutto: dai giardini all’italiana al ricco vivaio, sino al vero bosco che copre due interi ettari.

Qui si trova anche un chiosco cinese in bronzo, luogo prediletto di Giovanni XXIII.

C’è anche uno stemma papale “scolpito” nell’erba, con una parte fissa, cioè le Chiavi di San Pietro ed il Triregno, ed una mobile che rappresenta il simbolo araldico del pontefice regnante, oggi Papa Francesco.

Aperture notturne dei Musei Vaticani – Torna a casa l’Augusto di Prima Porta – La Necropoli della Via Triumphalis

Ma le visite suggestive e spettacolari al Vaticano durante l’estate romana non si fermano qui: i Musei Vaticani si possono visitare anche la notte: tutti i venerdì sera fino al 30 ottobre eccetto il mese di agosto – il portone monumentale dei Musei del Papa si schiude al tramonto per svelare in una luce inconsueta i tesori millenari delle collezioni vaticane, con una proposta culturale e musicale che arricchisce l’esperienza di visita di alcune serate in notturna.

Altre novità: è tornato nei Musei Vaticani, reduce dal grande successo di pubblico delle mostre di Roma e Parigi nel bimillenario della morte del primo imperatore di Roma, il capolavoro marmoreo dell’Augusto di Prima Porta.

Sono tornati inoltre visibili al pubblico – ampliati, riallestiti e musealizzati con passerelle e apparati didattici multimediali – gli scavi archeologici di epoca romana che si estendono sotto l’intero colle Vaticano: la Necropoli della Via Triumphalis, una piccola Pompei sepolcrale nella Roma di Augusto.

È quindi possibile passeggiare nel sepolcreto, accompagnati da una esperta guida plurilingue, tra piccoli mausolei, sarcofagi finemente scolpiti, statue, stucchi, mosaici, affreschi e bassorilievi con epigrafi che raccontano le vite di coloro che riposano sulle pendici dell’antica collina.

DOVE DORMIRE IN UN HOTEL DI LUSSO 

Situato in Prati, a due passi dal Vaticano, il Visconti Palace Hotel si trova in una posizione strategica, nel cuore storico, culturale e commerciale di Roma e rappresenta il punto di partenza ideale per un viaggio alla scoperta dei lati più segreti ma anche di quelli più conosciuti e amati della città.

Tariffa Visconti Palace Hotel: camera doppiaa partire da Euro 220.00, American Buffet Breakfast, IVA e servizio inclusi.

Visconti Palace Hotel: lusso contemporaneo nel centro di Roma
Il Visconti Palace Hotel è situato nel cuore di Prati, idealeper raggiungere agevolmente il centro di Roma con una passeggiata che attraversando il Tevere porta fino a Piazza di Spagna e a Villa Borghese. Nei dintorni si trovano negozi, ristoranti rinomati e locali. Caratterizzato da un ambiente contemporaneo, curato nei dettagli, con una grande attenzione per la qualità dei materiali e per la tecnologia, dispone di 240 camere luminose, tra cui camere Premier, Premier Suite, Studio Suite e le Suite ‘7th Heaven’ all’ultimo piano.

Sulla grande terrazzapanoramica si può godere della vista sui tetti di Roma e rilassarsi per un drink presso il “Roof 7 Bar”. Da maggio a ottobre al Roof 7 Bar si può anche cenare all’aperto con “I love BBQ”, un ricco menu alla brace. Il Visconti Bar,situato nell’accogliente area Lounge al piano terra dell’albergo, propone unservizio di piccola ristorazione dalle ore 11.00 a mezzanotte tutti i giorni. Visconti Bar, area Lounge, il Patio situato a pianterreno e la Terrazza sono luoghi adatti per rilassarsi a fine giornata, per un incontro di lavoro, un aperitivo o cocktail ed eventi privati. Durante la bella stagione, tutte le sere vi è il BBQ in terrazza. L’albergo dispone anche di una palestra equipaggiata con le più sofisticate attrezzature.

Visconti Palace Hotel, Via Federico Cesi 37, 00193 Roma
Tel. 06 3684, E-mail: info@viscontipalace.com -www.viscontipalace.com