Archivi categoria: VIAGGI

Viaggi: in economia, style&luxury, terme…extra Europa, Europa, Italia,

Bali 672 alba sole esotico panorama zx

LE METE PIU’ SUGGESTIVE PER VIAGGI ROMANTICI.

Ecco come stupire il proprio partner in un viaggio romantico attraverso continenti

Berkeley International, agenzia leader nel settore del matchmaking internazionale, propone ai suoi membri un servizio esclusivo nella ricerca del partner ideale e dell’anima gemella. Berkeley International crede nell’importanza dell’amore ed è da sempre attiva nell’offrire nuove possibilità a chi desidera incontrare la persona giusta. Per questo motivo ha stilato la classifica delle location più romantiche ed esclusive, unite ad il gusto dell’esotico e alla bellezza dei paesaggi tropicali sono gli ingredienti per la perfetta meta romantica secondo Inga Verbeeck, Managing Director di Berkeley International.

10) Al decimo posto della classifica troviamo Bali che, con i suoi scenari pittoreschi e le sue tradizioni, è la soluzione ideale per rilassarsi in spiaggia bagnati dall’acqua cristallina dell’oceano, affrontare altissime onde su tavole da surf o immergersi in splendidi paesaggi sottomarini. Tra sole, divertimento, paesaggi spettacolari ed un romanticismo dai sapori esotici, l’isola di Bali è un sogno diventato realtà.

9) Dall’Asia all’Africa… Fez, vero cuore del Marocco e la più antica delle città imperiali, con la misteriosa ed affascinante Medina, la parte più vecchia della città, permette di perdersi e di lasciarsi inebriare dal fascino, dagli odori, sapori e colori di una bellezza appartenente ad un’altra epoca.

8) Acqua cristallina, sole accecante, barchette colorate attraccate sulle spiagge: Santorini, grazie alla limpidezza dell’azzurro mar Egeo e all’eleganza delle sue tradizionali casette bianche, è considerata la più suggestiva delle isole greche. Niente di più romantico di una vacanza da sogno in un’isola che unisce storia, bellezza, eleganza e mondanità.

7) Kyoto, il luogo perfetto per chi preferisce il fascino orientale delle tradizioni giapponesi alla solita città europea. Adatto a chiunque ami la cucina raffinata e la saggezza di una cultura antica. Con i suoi bellissimi templi buddisti e magnifici palazzi, l’atmosfera di Kyoto è intrisa di pace e serenità. Per vivere un’esperienza davvero romantica si consiglia di fare un giro in barca lungo il canale Okazaki, incorniciato dalla bellezza dei fiori di ciliegio.

6) Tra le isole più affascinanti delle Hawaii, Maui spicca per essere la più romantica con le sue lunghe spiagge di sabbia bianca. Non è da meno Kauai, conosciuta anche come “The Garden Island” e collocata in pieno Oceano Pacifico: con i suoi paesaggi incontaminati, spiagge e cascate è perfetta per chi ama godersi le vacanze lontano dalle folle e per chi vuole dedicarsi completamente al proprio partner.

5) In questa speciale classifica non poteva mancare la Nuova Zelanda che è sinonimo di romanticismo. La meta adatta per amori non convenzionali, con la natura selvaggia a farla da padrona tra montagne, foreste pluviali e ghiacciai, fino alla spiaggia di Tunnel Beach, una delle più belle del mondo, completamente incontaminata e raggiungibile solo attraverso un tunnel di roccia.

4) Isole dell’amore sono anche le Seychelles. Considerate fra le più belle dell’Oceano Indiano e tra le più affascinanti del mondo, Le Seychelles sono un vero e proprio paradiso tropicale dove potersi godere un tête à tête durante un’immersione alla ricerca di pesci colorati o durante una passeggiata nell’entroterra, tra piante rare e montagne spettacolari.

3) Sale sul podio di questa speciale classifica dell’amore Venezia, la città dove gli innamorati possono passeggiare sognanti tra eleganti palazzi rispecchiati nell’acqua dei canali. Non c’è nulla di più romantico di un giro in gondola tra i suggestivi canali di Venezia e di più dolce di un “ti amo” sul famoso Ponte dei Sospiri mentre cala il sole.

2) Il Rajasthan, l’India dei Maharajia ed il più antico ed esotico stato indiano, è sede di alcune tra le città più affascinanti del mondo: dalla labirintica antica città di Jodhpur fino alla magica città deserta Jaisalmer e a Udaipur, la città ideale per i cuori romantici. Tra cammelli, elefanti e storie di principi coraggiosi, questa terra è il luogo ideale per passare mille e una notte in un camp lussuoso sotto il cielo ricco di stelle.

1) Parigi, capitale dell’amore per eccellenza, non può che essere incoronata come la regina delle location romantiche. Non c’è una coppia al mondo che non sogni di camminare mano nella mano sulla riva della Senna o di cenare a lume di candela in uno dei ristoranti più chic della città. Ricevere un bacio sull’alto della torre Eiffel è il sogno nel cassetto di qualsiasi fanciulla.

Ma se si desidera qualcosa di davvero speciale e spettacolare basterà salire su un elicottero e volare tra le nuvole verso la Grande Barriera Corallina del Queensland, Australia. Dall’alto del cielo si riuscirà a delineare uno strano disegno ed in mezzo al mare apparirà, come per magia, un cuore: l’ “Hearth reef Queensland”. È in quel momento che l’amore della vostra vita cadrà ai vostri piedi in un istante.

rodano 672 paesaggio ok

CROCIERA SUL RODANO: DA LIONE AD AVIGNONE.

Se amate l’arte, la tranquillità e il buon cibo, una crociera sul fiume Rodano a bordo di una delle più prestigiose compagnie di navigazione  sarà per voi una grande e indimenticabile emozione.

Lione 350 cattedrale particolareLione, cattedrale.

Lione cattedrale vetrate okLione-cattedrale-vetrate.

Lione cattedrale rosone centrale

Lione cattedrale facciataLione-cattedrale-facciata.

lione 350 chiesa st Nizier ponteLione-350-chiesa-st-Nizier-ponte.

lione fiume saoneLione.

Grazia in crocieraIn In crociera.

rodano paesaggio

2009 Francia Vivier Canon (57)Vivier strade dell’antico borgo.

Viviers il borgoViviers-il-borgo.

Viviers cattedrale piazzaViviers-cattedrale-piazza.

Viviers sul Rodano paesaggioViviers-sul-Rodano-paesaggio.

Viviers portone 1Viviers-decori-in-pietra.Viviers decori in pietra

Viviers casa con decori in pietra
Viviers-casa-con-decori-in-pietra.
Vienne cattedrale vetrate laterali
Vienne-cattedrale-vetrate.
Vienne cattedrale vetrate laterali ok
2009 Francia Vienne Canon (90)
Vienne cattedrale particolare di vetrata ok
Vienne-cattedrale-particolare-di-vetrata.
Vienne 350 cattedrale entrata
Vienne-350-cattedrale-entrata.
Vienne 350 cattedrale navataVienne-350-cattedrale-navata.
Vienne scultura romanica
Vienne-scultura-romanica.
Chateneuf du Pape castello
Chateneuf-du-Pape-castello.
Avignone cattedrale interno
Avignone-cattedrale-interno.
Avignone Palazzo dei Papi entrata
Avignone-Palazzo-dei-Papi.
Avignone il Palazzo dei Papi
Avignone Palazzo dei Papi prospettiva entrata
Avignone Palazzo dei Papi dipinto 1
Avignone Palazzo dei Papi scultura 1
Avignone affresco della stanza del Papa
Avignone-affresco-della-stanza-del-Papa.
Avignone baule papale
Avignone-baule-papale.
Avignone Palazzo dei Papi scultura funeraria
Avignone-Palazzo-dei-Papi-scultura-funeraria.
Avignone Palazzo dei Papi il cane fedele
Avignone-Palazzo-dei-Papi-il-cane-fedele.
Avignone mura
Avignone mura.
Avignone il ponte
Avignone-il-ponte.
AUSTRALIA 672 acqua header-gbr-01

AUSTRALIA “IL SOGNO DEL VIAGGIATORE”: DARWIN.

DARWIN, LA CAPITALE DEL NORTHERN TERRITORY-

TNT_IntLogo

AUSTRALIA  672 deserto

AUSTRALIA 672 acqua header-gbr-01

AUSTRALIA 672 balena header-nin-01

arte 672 aborigeni aborigena Australia NT_dipinto_cs

PER VIAGGI IN AUSTRALIA VEDI AL LINK: http://www.donnecultura.eu/?p=8954

AUMENTA IL RICETTIVO: APRE ÉLAN SOHO SUITES

 – Aprirà ufficialmente a luglio 2014

élan Soho Suites, nuovissima struttura a Darwin situata nel cuore della città, a pochi passi da Mitchell Street, la via principale della capitale tropicale del Northern Territory, e

-con vista panoramica sul porto e su Frances Bay.

Questo nuovo hotel 4* Superior, disporrà di 301 fra suite e

Appartamenti, con una o due camere da letto, ideali per il segmento leisure, arredati in stile contemporaneo e dotati dei migliori comfort.

Inoltre, élan Soho Suites offrirà

-Wifi in tutto l’edificio e ospiterà il Seoul Food primo ristorante in città a proporre ricette della moderna cucina coreana, oltre ai piatti tipici australiani.

Un intero piano dell’hotel, sarà invece a disposizione degli ospiti business con spazi modulabili per conferenze ed eventi di lavoro in grado di accogliere fino a 300 persone.

“Entro la fine del 2014 saranno disponibili a Darwin più di 700 nuove camere e appartamenti afferma Matt Conlan Ministro del Turismo del Northern Territory, che prosegue “Oltre alle 301 dell’élan Soho Suites,

-la nuova offerta alberghiera di Darwin includerà 238 camere al

-Lee Point Village,

-60 appartamenti di Quest Berrimah, e

-101 camere di Argus on Shepherd.”

Darwin.

Darwin,

-a sole 4 ore di volo da Singapore, è la

-città australiana più vicina all’Europa, e rappresenta la porta d’accesso privilegiata per esplorare il continente australiano e le bellezze naturalistiche e culturali del Northern Territory: dalla

-ricca vegetazione del Parco Nazionale di Kakadu, alle Katherine Gorges nel Nitmiluk National Park, fino al Parco Nazionale di Uluru/Kata Tjuta con l’omonimo monolito Uluru/Ayers Rock, simbolo dell’Australia.

 Per maggiori informazioni sul Northern Territory, è possibile scaricare l’ iOutback app da iTunes o su Android.

Lory cane 12

SPIAGGE ANCHE PER NOSTRI CANI; PET-FRIENDLY BEACHES.

Vacanze al mare con il cane al seguito?

Dati aggiornati sulle oltre 400 spiagge in italia amiche di Fido.

Lory  672 cane ij

spiaggepercani.com vi dice dove è attivo dal mese di giugno un innovativo servizio pensato per tutti coloro che vogliono effettuare le vacanze al mare con il proprio amato quattro zampe al seguito.

Spiaggepercani.com è nato per poter raccogliere al suo interno

il database più aggiornato in Italia di tutti gli stabilimenti balneari ed arenili in cui “Fido” è il benvenuto.

Spiaggepercani.com quindi, oltre a mostrare all’interno del sito le semplici info “di base” (indirizzo, telefono, sito web etc) dà a tutti gli operatori la possibilità di presentare al meglio la proprio struttura, con la

-descrizione dei servizi forniti, la fotogallery e di inviare all’amministratore del sito le news sulle varie iniziative che promuovono nel corso della stagione estiva.

Il sito fornisce a tutte le persone e famiglie “dog friendly” uno strumento di facile consultazione, utile, completo ed aggiornato, organizzato per Regioni e Province, per sapere dove poter trascorrere piacevoli momenti di relax in compagnia del proprio “Fido”.

Spiaggepercani.com è frutto dell’esperienza e della passione dell’arc. Marco Bianchi, nata sul campo, essendo Marco da diversi anni il motore della “dog beach” creata nello stabilimento balneare di famiglia.

“Ho voluto realizza re un unico contenitore tra le tante informazioni frammentate presenti in molti siti italiani” ha dichiarato Marco “.. e spero che i miei colleghi apprezzeranno la specializzazione del sito, con l’obiettivo di farne un punto di riferimento per chi, come noi, lavora ogni giorno per dare un ottimo servizio agli amanti dei cani”.

Sono più di 6 mln (indagine Doxa) i cani che vivono nelle famiglie italiane e un sito di riferimento, in grado di fornire

-dati aggiornati sulle oltre 400 spiagge in italia amiche di Fido è sicuramente un indirizzo web da tenere a mente.

Strutturato come un semplice portale tematico che vede il motore di ricerca delle spiagge come “protagonista della home page”, esso presenta anche gli spazi per promuovere in generale prodotti e attività che possono far felici i nostri amici a 4 zampe.

CONTATTI E INFO

Antonio Idà marketing@spiaggepercani.com Tel 338-4017188

Spiaggepercani è un progetto di Fidotravel Viale Carducci – Villamarina di Cesenatico (FC) 47042 P.Iva 03425440405 e-mail: info@spiaggepercani.com website: www.spiaggepercani.com

tel: +39 0547 86670

www.spiaggepercani.com

Spiaggepercani è un progetto di Fidotravel Viale Carducci – Villamarina di Cesenatico (FC) 47042 P.Iva 03425440405 e-mail: info@spiaggepercani.com website: www.spiaggepercani.com tel: +39 0547 86670

Villa 672 Litta bambini 20140517_164922

WEEKEND E BAMBINI, DATE DA NON DIMENTICARE 27-29 GIUGNO, 6 LUGLIO.

Il 29 giugno e il 6 luglio laboratori per i più piccoli nella ‘dimora di delizie’.

 SPETTACOLO PER LE FAMIGLIE….Venerdì 27 giugno, alle 21.45

Lainate (Mi), Villa Litta. La gallina che produce uova d'oro.

Lainate (Mi), Villa Litta. La gallina che produce uova d’oro.

IMPARA L’ARTE E… DIVIDILA CON MAMMA O PAPA’:

MUSICA E PITTURA, GIOCHI DA PROFESSIONISTI IN VILLA LITTA

 -Villa Litta? E’ dei bambini! La storica ‘dimora di delizie’ ha già dimostrato di avere un occhio di riguardo per i suoi piccoli ospiti.

 DAI LABORATORI…

Con l’intento di offrire percorsi sempre più mirati a divertire e coinvolgere i più piccoli, il

-29 giugno Lainate dà il benvenuto a

-‘La Villa dei Bambini’ con il laboratorio ‘Viva la Musica!’. Un appuntamento durante il quale i giovani ospiti impareranno a conoscere come nobili e popolani di Villa Litta si divertivano con il magico mondo dei suoni, immedesimandosi nel loro ruolo: canteranno canzoni di principi e contadini, balleranno antiche danze, suoneranno tamburi, piatti, triangoli, tastiere, produrranno ritmi con il corpo e con gli strumenti. Con il solo obiettivo di dare libero spazio alla fantasia e alla creatività.

-Il workshop, che inizierà alle 15.30, è associato ad una visita al Ninfeo, garantita da guide dell’Associazione Amici di Villa Litta appositamente formate,

-pensata per dare ai bimbi gli strumenti necessari per riconoscerne gli elementi artistici: giochi per scovare gli animali nascosti nelle tessere dei mosaici, divertenti quiz sulle tecniche di realizzazione delle opere, percorsi interattivi per memorizzare le forme geometriche disegnate dai giochi d’acqua.

Il secondo appuntamento de ‘La Villa dei Bambini’ è fissato per il

-6 luglio, con il simpatico laboratorio di pittura ‘Il paesaggio a metà!’. In questo caso, le attività vedranno il coinvolgimento dei genitori, o comunque un accompagnatore adulto, chiamati a realizzare una metà della tela che, congiunta con quella del proprio pargolo, darà vita a un paesaggio molto speciale, unico nel suo genere. Sarà anche l’occasione per imparare a dare profondità al cielo, a rendere la prospettiva aerea e la fisicità del colore. Anche in questo caso, ai piccoli ospiti è riservata unavisita guidata al Ninfeo.

 Laboratori artistici a cura dell’Associazione Culturale Antares

Età consigliata dai 6 ai 10 anni

Durata: 2 ore e mezza (laboratorio + visita al Ninfeo)

Visita guidata per bambini + laboratorio € 9,00

Prenotazione obbligatoria: cultura@comune.lainate.mi.it, 02.93598266/267.

 ALLO SPETTACOLO PER LE FAMIGLIE….

Venerdì 27 giugno, alle 21.45(quando si potrà davvero godere della magia del buio della Villa e dei contrasti delle luci delle torce)appuntamento con lo spettacolo ‘Prestige – progetto Bagliori Teatro di fuoco’ di Pietro Chiarenza, in collaborazione con l’Associazione Alice Nella Città.

Una performance di giocolieri, ballerini e attori, nata per valorizzare le specificità del luogo aperto in cui si inserisce. E, visto che noi partiamo avvantaggiati, la sorpresa è assicurata!

Prestige è una fiaba per grandi e piccini ambientata in una dimensione, surreale ma disegnata nei co­stumi e nell’oggettistica come se si svolgesse nei primi del XX secolo: una ballata che narra dell’incontro-scontro tra una donna raggio di luce ed un nobile signore del fuoco coadiuvato dal suo imbranato assistente-maggiordomo.

Magicamente la Villa si animerà di ombrelli di fuoco, serpenti di fiamma, ventagli accesi, fuochi a galleggiare nel buio o sospesi sul palmo di una mano, cappelli e vassoi che bruciano o disperdono luci pirotecniche, artigli, fuochi da lanciare, da portare in testa, da seminare a terra.

‘Prestige’ presenterà il fuoco in ogni sua forma e materia, camminando tra le stelle accese, guardando ombrelli tra­sformarsi in giostre fiammeggianti: tante suggestioni che animano questo incredibile momento performativo.

Le musiche originali, la fisicità del teatro, la danza, il fuoco regaleranno momenti di festa.

Uno spettacolo da non perdere, che saprà regalare a tutti un fascino ipnotico senza tempo!

Biglietto unico € 5,00
Possibilità di visita al Ninfeo a tariffa speciale € 3,50 (su prenotazione
)

 

Villa Borromeo Visconti Litta sorge sul territorio di Lainate, occupando una superficie di tre ettari. Ideatore dell’intero complesso fu il Conte Pirro I Visconti Borromeo il quale  nel 1585 diede una funzione prevalentemente ludica al suo possedimento agricolo lainatese, trasformandola in un luogo di delizie. L’attrazione maggiore è costituita dal Ninfeo, edificio di fine ‘500, costituito da stanze completamente decorate a mosaico di ciottoli bianchi e neri e ciottoli dipinti a tempera. In alcuni di questi ambienti si possono ammirare spettacolari giochi e scherzi d’acqua, completamente ripristinati. Aperta per le visite guidate nei weekend da maggio a ottobre, durante tutto l’anno Villa Litta ospita un ricco programma di manifestazioni e iniziative di vario genere.

Orario per le visite durante la stagione estiva:

VISITE GUIDATE PER SINGOLI:

Domenica dalle ore 15 alle 18
Dal  4 maggio al 3 agosto e dal 31 agosto al 12 ottobre

Sabato dalle ore 21.15 alle 22.30
Dal 7 giugno al 2 agosto e dal 30 agosto al 27 settembre

Martedì, giovedì e sabato ore 15.30 e 17.00
Dal  3 giugno al 26 luglio
(su prenotazione)

VISITE AI PALAZZI DEL ‘500 E DEL ‘700
Domenica dalle ore 15 alle 17
dal 4 maggio al 3 agosto e dal 31 agosto al 12 ottobre

SPECIALE MERCOLEDI’ SERA
Visite al Ninfeo
Mercoledì di giugno e luglio ore 21.15, 21.45 e 22.00

SPECIALE FERRAGOSTO
Apertura straordinaria del Ninfeo dalle ore 15.00 alle 18.00

VISITE GUIDATE PER GRUPPI ORGANIZZATI:

Durante la settimana sono possibili visite guidate al Ninfeo su prenotazione per gruppi di minimo 20 persone. Biglietti: Euro 8,00 – scuole, centri estivi, gruppi disabili Euro 4,00 – scuole di Lainate Euro 1,00
Durante i mesi digiugno, luglio e settembre eventi speciali in Villa. Programmi e modalità di prenotazione saranno pubblicati di volta in volta su www.comune.lainate.mi.itwww.amicivillalitta.it

 

Bali 672 okok tramonto esotico piscina mare hotel lusso

NON SOLO LUSSO, MA ANCHE BIOLOGIA MARINA AL THE BRANDO.

UNA BIOLOGA MARINA PER TETIAROA & THE BRANDO

Tetiaroa Society, la società di ricerca che collabora con l’eco resort, accoglie una scienziata
percoordinare i progetti di tutela ambientale e condividerli con gli ospiti

 – Manca meno di un mese all’apertura di The Brando, l’eco resort di lusso sull’atollo privato di Tetiaroa, in Polinesia francese.

Il resort propone una sintesi perfetta di purezza ambientale, lusso, eco-sostenibilità e charme polinesiano. In quest’ottica la collaborazione con Tetiaroa Society, società non-profit di ricerca e sviluppo a carattere scientifico ambientale, con sede sull’atollo.

Lo scopo di questa collaborazione è aumentare la conoscenza del patrimonio naturale e culturale delle isole tropicali e della loro gente, promuovendone la tutela.

Fra i tanti scienziati e ricercatori provenienti da tutto il mondo per condurre studi sull’atollo polinesiano, la

-prima biologa marina residente di Tetiaroa è Lauren Brandkamp, dell’Università di Washington.

Brandkamp fa parte del progetto di ricerca sullo studio dell’oceano svoltosi a Tetiaroa, e ritorna oggi sull’atollo per portarlo a compimento entro il mese di dicembre.

Durante la sua permanenza, la scienziata aiuterà il team di Tetiaroa Society a coordinare progetti di ricerca sull’atollo e i programmi di lavoro in collaborazione con alcune scuole della Polinesia francese.

Lauren Brandkamp sarà inoltre il punto di riferimento per gli ospiti del The Brando che, fin dall’apertura del resort a luglio 2014, potranno visitare la EcoStation di Tetiaroa Society, per interagire con gli scienziati e partecipare attivamente agli studi condotti dai più importanti istituti di ricerca al mondo.

La ricerca scientifica è la mia vita e grazie a Tetiaroa Society ho finalmente modo di far sperimentare anche a chi non fa il mio mestiere il collegamento tra il mondo scientifico e la vita della comunità“, spiega la biologa marina.

-”Non vedo l’ora di lavorare con Hinano Bagnis, direttrice del centro, e di far parte di un ambiente in

-cui i visitatori possono stare a stretto contatto con i ricercatori, essere in grado di raccogliere campioni e dati, e applicarli direttamente ai progetti di ricerca ambientale“.

Tetiaroa Society segue coerentemente lo spirito con cui Marlon Brando ha acquistato l’atollo nel 1967: ha lo scopo di

-stimolare l’interdipendenza sostenibile attraverso l’educazione ambientale e la proposta di soluzioni scientifiche creative, e il suo “vicino di casa” The Brando è uno dei suoi maggiori sostenitori.

Pacific Beachcomber, che possiede The Brando, ha costruito infatti la EcoStation di Tetiaroa Society.

Viviamo un momento di fondamentale importanza nella storia di Tetiaroa, che ha un posto molto speciale nel cuore dei tahitiani, da sempre favorevoli alla nostra missione scientifica e culturale” spiega Hinano Bagnis, direttrice di Tetiaroa Society.

“Durante la sua permanenza a Tetiaroa, Lauren porterà avanti ricerche di biologia marina, coordinerà le interazioni dei team scientifici con gli ospiti di The Brando e comunicherà attraverso i nostri canali digitali: il nostro blog e i social media.

Ci fa molto piacere che torni a Tetiaroa e siamo certi che porterà avanti le sue attività con passione ed entusiasmo, stimolata dalla bellezza dell’atollo che ci ospita.

 Per informazioni: The Brando infoline 02 66980317

 The Brando

The Brando è un

— esclusivo resort di lusso sito su un atollo privato della Polinesia francese: Tetiaroa, composto da una dozzina di piccole isole che circondano una laguna cristallina 30 miglia a nord dell’isola di Tahiti. The Brando è ispirato dalla visione originale di Marlon Brando di una joint venture di sviluppo sostenibile, volta a promuovere l’opportunità di conoscere sia i luoghi sia la popolazione della Polinesia francese.

–Accessibile solo tramite collegamenti forniti da un aereo privato, il resort offre un’ospitalità di lusso discreta circondati dalla natura incontaminata dell& rsquo;atollo.

-Il resort all-inclusive dispone di 35 ville deluxe ciascuno con la propria spiaggia privata e piscina, ristoranti di cucina polinesiana e francese, un lussuoso centro benessere polinesiano, un bar con vista sulla laguna, un bar sulla spiaggia, una piscina, un orto biologico, una biblioteca, una boutique, un centro per sport acquatici e una EcoStation.

The Brando è un modello pionieristico di tecnologia sostenibile con aria condizionata generata dall’acqua di mare e un sistema di energie rinnovabili. La tutela dell’abbondante fauna ittica tropicale e dell’ecosistema marino è di primaria importanza per il resort.

Pacific Beachcomber
Con oltre 25 anni di esperienza sul mercato turistico della Polinesia francese, 643 camere e 210 cabine, Pacific Beachcomber, S.C. è il più grande operatore del paese nel segmento hotel di lusso e crociere. Oltre alle sue piccole navi di lusso, la m/s Paul Gauguin che accoglie fino a 332 ospiti, e la m/v Tere Moana con capacità totale di 88 ospiti (www.pgcruises.com),

-Pacific Beachcomber gestisce sette resort in Polinesia francese: InterContinental Tahiti Resort , InterContinental Bora Bora Le Moana Resort, InterContinental Bora Bora Resort & Thalasso Spa, InterContinental Moorea Resort & Spa, Le Maitai Polynesia Bora Bora, Le Maitai Rangiroa, e Le Maitai Lapita Huahine (www.tahitiresorts.intercontinental.com e www.hotelmaitai.com).

Tetiaroa Society
Tetiaroa Society è un’organizzazione non-profit dedicata ad esplorare soluzioni innovative ai problemi legati al tema dell’interdipendenza sostenibile.

Omonima dell’atollo su cui ha sede in Polinesia Francese, Tetiaroa Society sostiene gli sforzi di conservazione volti a sviluppare interazioni armoniose tra le persone e il loro ecosistema circostante.

Ispirata dalla visione del defunto Marlon Brando, votata a preservare l’ambiente per le generazioni future e ad aumentare la consapevolezza della fragilità dell’ambiente, Tetiaroa Society è stata fondata da Brando Enterprises, che possiede l’atollo, e da Richard Bailey di Pacific Beachcomber, ed è sostenuta da membri di alto profilo delle comunità scientifiche intern azionali.

Dato il valore storico e le ricche opportunità di ricerca scientifica di Tetiaroa, il ruolo di Tetiaroa Society è fondamentale per

-preservare gli interessi culturali locali e ampliare le nozioni scientifiche apprese in loco a livello globale.

 PARTE IL CONTO ALLA ROVESCIA PER L’APERTURA DEL THE BRANDO.

Bali 672 panorama alba mare esotico vx

POLINESIA HOTEL THE BRANDO thebrando1

TE MANA, L’ENERGIA DI TETIAROA

Per informazioni sulla Polinesia vedi: http://www.donnecultura.eu/?p=10955

http://www.donnecultura.eu/?p=8918

  Parte il countdown per The Brando.

-Manca meno di un mese all’apertura dell’eco-resort di lusso sull’atollo di Tetiaroa, in Polinesia francese, prevista per il 1º luglio.

Il nuovo buen retiro di lusso di Tetiaroa sarà il fulcro del mana dell’isola: l’energia spirituale, dai valori magici e religiosi che, secondo la tradizione polinesiana, tutte le cose possiedono.

L’isola-resort resa celebre da Marlon Brando, che dopo averla scoperta se ne innamorò e l’acquistò nel 1967, si è data l’ambizioso obiettivo di far vivere ai suoi ospiti l’esperienza più autentica in un’ottica di assoluta eco-sostenibilità.

The Brando è infatti impegnato a proteggere lo splendore naturale e la preziosa biodiversità di Tetiaroa, in sintonia con la cultura polinesiana, per la quale l’ospitalità e l’armonia con la natura sono di fondamentale importanza.

Accanto al rispetto del delicato ecosistema di Tetiaroa,

-The Brando si impegna a sostenere la ricerca grazie alla collaborazione conTetiaroa Society, una società non-profit di ricerca e sviluppo che si occupa di programmi a carattere scientifico di salvaguardia dell’ambiente con sede sull’isola. Lo scopo di questa collaborazione è aumentare la conoscenza del patrimonio naturale e culturale delle isole tropicali e della loro gente, promuovendone la tutela.

Custode di Tetiaroa,

Brando_rgb_horiz_72dpi

-The Brando ambisce a diventare un modello per il resto del mondo e un’importante risorsa per la comunità locale. Seguendo il sogno di Marlon Brando, il resort sarà la punta di diamante fra le proprietà del gruppo Pacific Beachcomber all’insegna dello sviluppo sostenibile, volta a preservare l’isola e il suo mana.

Per informazioni: The Brando infoline 02 66980317

 The Brando

The Brando è un esclusivo resort di lusso sito su un atollo privato della Polinesia francese: Tetiaroa, composto da una dozzina di piccole isole che circondano una laguna cristallina 30 miglia a nord dell’isola di Tahiti.

The Brando è ispirato dalla visione originale di Marlon Brando di una joint venture di sviluppo sostenibile, volta a promuovere l’opportunità di conoscere sia i luoghi sia la popolazione della Polinesia francese.

-Accessibile solo tramite collegamenti forniti da un aereo privato, il resort offre un’ospitalità di lusso discreta circondati dalla natura incontaminata dell& rsquo;atollo.

Il resort all-inclusive dispone di 35 ville deluxe ciascuno con la propria spiaggia privata e piscina, ristoranti di cucina polinesiana e francese, un lussuoso centro benessere polinesiano, un bar con vista sulla laguna, un bar sulla spiaggia, una piscina, un orto biologico, una biblioteca, una boutique, un centro per sport acquatici e una EcoStation.

The Brando è un modello pionieristico di tecnologia sostenibile con aria condizionata generata dall’acqua di mare  e un sistema di energie rinnovabili. La tutela della abbondante fauna ittica tropicale e dell’ecosistema marino è di primaria importanza per il resort.

 Pacific Beachcomber

Con oltre 25 anni di esperienza sul mercato turistico della Polinesia francese, 643 camere e 210 cabine, 

-Pacific Beachcomber, S.C. è il più grande operatore del paese nel segmento hotel di lusso e crociere. Oltre alle sue piccole navi di lusso, la m/s Paul Gauguin che accoglie fino a 332 ospiti, e la m/v Tere Moana con capacità totale di 88 ospiti (www.pgcruises.com),

Pacific Beachcomber gestisce sette resort in Polinesia francese: InterContinental Tahiti Resort , InterContinental Bora Bora Le Moana Resort, InterContinental Bora Bora Resort & Thalasso Spa, InterContinental Moorea Resort & Spa, Le Maitai Polynesia Bora Bora, Le Maitai Rangiroa, e Le Maitai Lapita Huahine (www.tahitiresorts.intercontinental.com e www.hotelmaitai.com).

svizzera 672 montagna zermatt sunset-dinner_aussicht-breithorn

Eccellenze gastronomiche 29 vette oltre 4.000: Zermatt.

 Zermatt: occhi puntati sul Cervino.

Albe e tramonti impressionanti circondati dalle Alpi.

Svizzera 450 sunset-dinner_sonnenuntergang

Aperitivo o cena in vetta.

svizzera cibo SFF_Webdesign_header_Startseite-Englisch

Il Cervino è la montagna più fotografata al mondo.

Un hotel che offre  una vista panoramica su 29 vette che superano i 4000 metri !

Lʼinconfondibile forma piramidale è diventata uno dei simboli dellʼalpinismo e della Svizzera.

La fama di Zermatt,

— il villaggio senzʼauto ai piedi del Cervino, inizia nel 1865 quando lʼinglese Edward Whymper riesce per primo a conquistare la vetta.

Oggi Zermatt è una delle località più rinomate dellʼarco alpino con infrastrutture ricettive di eccellenza e unʼofferta di attività outdoor e di eventi ricchissima.

In estate, oltre alle impegnative scalate di 38 quattromila, si può scegliere fra i

-400 km di sentieri contrassegnati, fra i

-100 km di flow trails per bikers o fra le

-numerose escursioni con gli impianti di risalita che conducono oltre i 3’000 metri.

-Per non parlare degli sport da neve: qui è possibile sciare 365 giorni all’anno. Zermatt è inoltre punto di arrivo o di partenza del

-Glacier Express, la tratta panoramica di 7 ore che collega il Vallese all’Engadina.

Spunti, proposte e novità

Restyling eco per lʼHornlihütte

Dopo la conquista del Cervino del 1865, fu costruito dalla sezione Monte Rosa del Club Alpino Svizzero il rifugio Hörnli (3ʻ260 m) per rispondere alla domanda crescente degli alpinisti che volevano scalare la montagna ormai domata. Dal 1880, anno della costruzione, la Hornlihütte ha subito diverse ristrutturazioni arrivando ad offrire 170 posti letto.

-Eʼ stata demolita e

-riaprirà nel luglio 2015 con una nuova veste e nel rispetto dei requisiti di una moderna costruzione alpina in tema di energia, funzionalità e approvvigionamento idrico.Chiude lʼHornlihütte ma il Cervino resta “aperto”.

-Gli alpinisti possono pernottare nel nuovo Matterhorn Base Camp, composto da 25 tendoni removibili. Pernottare costa 150 CHF a persona con colazione e cena. Per informazioni www.zermatt.ch

A Zermatt famiglie benvenute

Dal 2013, la destinazione Zermatt–Matterhorn si fregia del marchio di qualità

-”Famiglie benvenute“, un sigillo che viene assegnato a località turistiche che offrono soluzioni mirate per bambini e famiglie. Wolli, una pecorella dal muso nero, è la mascotte di Zermatt che

-guida i bambini alla scoperta della località attraverso un programma di giochi e attività allʼaria aperta.

Fra le attrazioni preferite dalle famiglie cʼè il parco avventura di Wolly, a 15 minuti a piedi dalla stazione a monte Sunnegga, accanto al lago balneabile di Lei.

-Attrezzato con barbecue, aree gioco, il nuovo padiglione per pic-nic, sdraio e servizi igienici permette di trascorrere una giornata allʼaria aperta coi più piccoli senza preoccupazioni. Per informazioni www.zermatt.ch/en/families

Svizzera Turismo Via Palestro 2, IT-20121 Milano, Telefono +39 02 7601 3203, Svizzera.it

Swiss Food Festival a Zermatt (8-10 agosto 2014).

Un evento allʼinsegna della

-gastronomia e della “svizzeritudine”.

-Il venerdì, gli chef insigniti di 293 punti Gault Millau dimostrano la loro ablità al Mont Cervin Palace e al Grand Hotel Zermatterhof. Sulla strada principale del villaggio è allestito un mercatino con i prodotti vallesani.

-Il sabato grigliata con la carne di razza d’Herens. La domenica opportunità di fare un

-brunch a bordo della cabinovia Matterhorn-Express mentre il sole inizia a illuminare lentamente le montagne.

Per informazioni www.swissfoodfestival.ch
Sentiero panoramico Blauherd – Lago Stelli – Riffelalp

Chi ambisce a salire in alto, qualche volta deve…sottostare: il viaggio di andata da Zermatt al Blauherd (2ʼ571 m) inizia con

-la funicolare sotterranea fino a Sunnegga. Gli ultimi metri di dislivello, invece, vengono superati in funivia.

-Sul Blauherd si dischiude il paradiso dellʼescursionismo.

-Uno dei sentieri più scenografici conduce ai laghi Stelli, Grindje e Grüen, costeggia la morena del ghiacciaio del Findel e, in due ore e mezza, raggiunge la Riffelalp.

Il percorso di 9 km non presenta dislivelli eccessivi e offre diversi punti di ristoro.

I più temerari possono osare un bagno nel gelido e cristallino lago Grüen. Una variante, giunti alla Riffelalp, è proseguire con il trenino del Gornergrat fino alla piattaforma panoramica a 3ʼ089 m dove svettano 29 quattromila.

Cena al tramonto sul Matterhorn Glacier Paradise

Esperienza romantica per chi ama le altitudini vertiginose e la buona cucina.

-Ogni sabato dal 12 luglio al 27 settembre si può cenare al tramonto a 3’883 metri con vista sul Weisshorn, sul Massiccio del Monte Rosa e sull’immancabile Cervino.

La piattaforma panoramica del Matterhorn Glacier Paradise, una delle più alte e spettacolari d’Europa, è raggiungibile comodamente con gli impianti di risalita da Zermatt. Per informazioni www.matterhornparadise.ch

Camere con vista sul Cervino

Cervo Mountain Boutique Resort*****

Sette chalet in stile lodge dotati di area wellness con sauna, biosauna, docce speciali, sala relax, sala per massaggi e caminetto. Servizi di prima classe nello chalet centrale che offre un ristorante e uno dei bar più frequentati per l’aperitivo.

Per informazioni www.cervo.ch

3100 Kulm Hotel Gornergrat***

È l’hotel più elevato delle Alpi e offre una vista panoramica su 29 vette che superano i 4000 metri.

-Dalle stanze si godono albe e tramonti impressionanti circondati dalle alte Alpi. Questa imponente costruzione in pietra con una storia più che centenaria è stata ammodernata con gusto in stile alpino.

Per informazioni www.gornergrat-kulm.ch Hotel Riffelalp Resort 2222m*****S

Raggiungibile con il treno a cremagliera del Gornergrat e d’estate con il tram privato, il Resort è

-unico anche nell’accessibilità. Gli ospiti possono farsi coccolare nel centro benessere e misurarsi con gli innumerevoli sentieri escursionistici che si dipanano sotto il Cervino. Indicato per lo sportivo che non rinuncia al lusso.

Per informazioni www.riffelalp.com

Spot con Sebi&Paul e materiale sui migliori panorami in Svizzera

www.svizzera.it/estate

Riferimenti per il pubblico

N. verde 0080010020030 per informazioni turistiche generali sulla Svizzera, per prenotazioni alberghiere e richieste di brochure (inviate gratuitamente a domicilio), sito web www.svizzera.it.

672 Relax varie esotico grazias1

VACANZE GRATUITE, COME? BARATTO NEI B&B.

SENZA SOLDI IN VACANZA? CON IL BARATTO.

IO FACCIO IL GIARDINIERE E TU MI OSPITI ECC…

www.Barattobb.it

-800 gestori di B&B offrono soggiorni gratuiti in cambio do oggetti o piccoli lavoretti.

Ognuno presenta la sua lista: imbianchino, web master per il sito web, giardiniere  per gli alberi da frutto, meccanico per la riparazione dell’auto ecc..

Cercate l’offerta che fa al caso vostro su:

www.Barattobb.it

Giappone 672 sanctuaires_temples_et_jardins

Cultura, natura, terme, raffinatissima gastronomia: GIAPPONE con il treno.

FORSE NON SAPETE CHE IL VIAGGIO SU ROTAIA E’ NATO IN GIAPPONE.

Giappone cibo 450  gouts_et_saveurs_du_japon

 

La raffinatissima cucina giapponese.

 

cibo giappone ZUKE MAGURO

 

ZUKE-MAGURO.

 

zenzero cibo giappone NAMAWASABI_RADICE FRESCA DI WASABI

 

Il Giappone ha la più fitta rete ferroviaria del mondo, ma anche la più veloce e puntuale.

Una vacanza in Giappone potrebbe essere ben organizzata sfruttando le infinite possibilità e comodità dei treni giapponesi con il Japan Rail Pass.

Japan Experience mette a disposizione il Pass ferroviario per provare l’alta velocità del Shinkansen, ma anche per l’esperienza slow: vedi www.japanexperience,it 

su www.japanexperience.it  troverete case a Kyoto e Tokyo da 57 euro a notte e molto altro.

Tra le mete più spettacolari:

-i monti di Arashiyama e il fiume Hozugawa

-da non perdere il periodo della fioritura dei ciliegi

-la stazione Shimo-Yoshida per raggiungere la pagoda Chureito nel Tempio d’Arajura Sengen da dove si ammira il miglior panorama sul Monte Fuji.

-stazioni gourmand sono: Hirishima, Kobe, Tsuwano: qui si acquistano eleganti cestini da viaggio con sushi, bento,wakayama preparato con tutti i tipi di pesce in una foglia di wasabi

-per godere appieno del fascino del Giappone innevato, durante il prossimo inverno, la compagnia Sariku Railway, all’interno di due vagoni del Kotatsu Ressha, ha disposto coperte riscaldate  per un viaggio più confortevole mentre il treno attraversa i più bei paesaggi innevati tra Iwate, Aomori, Miyazaki.

GIAPPONE. UN PAESE CHE SORPRENDE ANCHE PER LA SUA NATURA.

E SE, PER ORA,   NON POTETE ANDARCI, VISITATELO ALMENO ATTRAVERSO IL NUOVO, BELLISSIMO SITO:

www.visitjapan.jp/en/

Giappone parcs-nationaux

Le foto sono tutte gentilmente fornite dall’Ufficio del Turismo.

Il Giappone è noto ed apprezzato per la sua perfetta combinazione tra tradizione e modernità. Se si parla di modernità, Tokyo ed i suoi grattacieli sono particolarmente rappresentativi – per alcune persone è quasi la “città del futuro”!

-Tuttavia, più del 78% del territorio è formato da montagne (inclusi diversi vulcani) e approssimativamente il 66% del territorio è coperto da foreste, le quali accontentano i visitatori amanti della  natura… e del verde! Con questa newsletter, vorremmo far conoscere il Parco Nazionale di Chichibu-Tama-Kai, raggiungibile in un giorno da Tokyo.

Giappone sanctuaires_temples_et_jardins

Un sito nuovo è stato inaugurato come parte della campagna promozionale: “Visita il Giappone ”. Il sito, “Japan videos- Scopri lo spirito del Giappone”, offre più di 160 video riguardanti il Giappone, con temi vari, come l’artigianato tradizionale, i festival, la vita quotidiana, la cultura, il cibo, le tecniche industriali, la moda, il turismo, ecc. Diversi aspetti del Giappone che probabilmente non conosci ancora:  scoprili  grazie a questo sito!

Per saperne di più:  www.visitjapan.jp/en/  in inglese, ma con tante foto e filmati che parlano da soli !

CUCINA GIAPPONESE.

Il cibo, di tutti i tipi e di tutti i paesi del mondo, è uno dei grandi piaceri della vita in Giappone.

-L’arcipelago non ha sviluppato soltanto una delle migliori cucine del mondo, la quale offre un ventaglio di sensazioni affascinanti che vanno dalle gioie sottili del sashimi all’energico piacere del sushi, ma ospita anche alcuni dei più grandi chef del mondo, che si sono stabiliti qui allo scopo di cucinare per buongustai dal gusti raffinati. Tokyo, in particolare, con il suo status di capitale della finanza e degli affari, offre una cornucopia deliziosa di ricette e sapori.

Tokyo. Per avere un assaggio dell’infinito ventaglio gastronomico giapponese, basta fare una passeggiata nei pressi di una stazione ferroviaria o della metropolitana. La gran quantità di bar e ristoranti offre una varietà abbondante di piatti familiari, a prezzi molto ragionevoli. Per coloro che non parlano giapponese, è utile sapere che alcuni ristoranti espongono in vetrina esempi di plastica o di cera dei piatti che si servono a tavola o forniscono un menù illustrato con foto a colori.
Un altro posto per mangiare senza spendere troppo: i grandi magazzini. In essi, un intero piano – il seminterrato o l’ultimo piano dell’edificio – spesso ospita vari ristoranti. In alcuni ristoranti a buon mercato, i clienti acquistano, alla cassa o a una macchina, dei biglietti per ogni piatto. Ricordare che in Giappone non si elargiscono mance.

UMB RISTOR 1 PANZAN E PESC LAG

La cucina.

Un tempo conosciuta soltanto per i sukiyaki o per più esotici sushi, la cucina giapponese è divenuta negli ultimi anni molto più popolare tra gli occidentali. Numerosi viaggiatori che arrivano in Giappone hanno già sperimentato le delizie del pesce crudo o le frittelle di gamberetti. Ma pochi di coloro che si tuffano alla scoperta del paese, si aspettano una tale varietà di piatti. Mangiare in Giappone è un’esperienza straordinaria, che si ricorderà con nostalgia per il resto della vita.
Ecco alcuni dei piatti che si trovano in Giappone:

  • Il Sukiyaki viene preparato direttamente al tavolo, facendo cuocere della carne tagliata a fettine sottili assieme a verdure, tofu e pasta.
  • La Tempura consiste nel friggere in olio vegetale gamberetti, pesce o verdure, dopo averle inzuppate in una pastella d’uovo, acqua e farina di grano.
  • Il Sushi contiene piccole fette di pesce o frutti di mare crudi e una pallina di riso all’aceto. Gli ingredienti più comuni sono il tonno, i gamberi e i calamari. In questo modo sono serviti anche cetrioli, ravanelli marinati e frittate dolci.
  • I Sashimi sono fette di pesce crudo da mangiare con salsa di soia.
  • La Kaiseki Ryori è considerata la più raffinata prelibatezza culinaria del Giappone. I piatti sono composti principalmente di verdure e pesce, alghe e funghi, variabili a seconda della stagione, e hanno un sapore particolarmente delicato.
  • Gli Yakitori sono spiedini composti da piccoli pezzi di pollo, fegato e verdure, grigliati sulle braci ardenti.
  • Il Tonkatsu è una scaloppina di maiale impanata e fritta.
  • Lo Shabu-shabu è composto da tenere fettine di vitello, cotte appena in un brodo e poi condite con una salsa.
  • Soba e Udon sono due tipi di tagliatelle giapponesi. I Soba sono fatti con farina di grano saraceno mentre gli Udon con farina di grano. Vengono serviti sia in brodo che con una salsa, e ne esistono centinaia di deliziose versioni.
  • Il “sake” giapponese è un vino di riso che si adatta a meraviglia alla varietà dei piatti. Risultato della fermentazione del riso nell’acqua, il sake è una bevanda alcolica che i giapponesi bevono da tempo immemorabile. Si può bere caldo, con un effetto rapido e rinvigorente, ma è apprezzato anche freddo. Ci sono “distillerie” di sake in tutte le regioni del Giappone, e ciascuna d’esse produce un sake differente a seconda della qualità del riso e dell’acqua utilizzati, nonché dei processi di fermentazione.

CH LAGO LUZ OK IMG_6304

MA IL GIAPPONE NON E’ SOLO CUCINA….

GIAPPONE SANTUARIO p01

Templi dai tetti d’oro, templi di una pura semplicità, santuari pieni di tranquillità e giardini di una raffinatezza assoluta…
Quale preferite?

Magnifici templi buddisti accanto ad altri che incarnano la quintessenza di un’eleganza architettonica discreta, eliminando la maggior parte degli elementi decorativi. Santuari shintoisti maestosi e tranquilli immersi nella verde penombra di un bosco… C’è tutto questo in Giappone.

-Sorgono nei luoghi più inaspettati e alcuni si nascondono anche nelle città più importanti come Tokyo o Osaka. La costruzione di molti di loro risale a quasi un migliaio di anni fa.

-Lo shintoismo, l’antica religione indigena, che è rimasta radicata nel territorio giapponese, centrata sul culto degli antenati e sull’armonia con la natura, coesiste con il buddismo che, arrivato dal continente asiatico nel XVI secolo, insegna il risveglio spirituale e il saluto grazie alla rinuncia e all’ascesi. Shintoismo e buddismo rimangono fondamentali per i giapponesi contemporanei e sono sempre fonti di ispirazione culturali ed estetici.

Oltre agli edifici stessi, le immagini buddiste che contengono e i giardini dei templi costituiscono singolarmente delle splendide opere d’arte.

-I giardini giapponesi sono noti in tutto il mondo poiché riproducono con impareggiabile raffinatezza tutta la bellezza della natura in uno spazio limitato.

-Sedetevi sotto un portico di un tempio e dimenticatevi del tempo immergendovi nella contemplazione del giardino. Nulla è più facile quindi di dimenticare la realtà e di assaporare la squisita lentezza che richiede il tempo. Sin dai tempi antichi, i pellegrinaggi organizzati ai templi e ai santuari sono stati per i giapponesi motivo di piacevole svago e sono in realtà precursori del turismo di oggi. È un’esperienza ineguagliabile da gustare.

GIAPPONE p04

(Classificazione in ordine alfabetico.)

Tokyo

GIARDINI.

Hamarikyu Onshi Teien

Questo giardino per passeggiate costruito nel XVII secolo, alla foce del fiume Sumida, offre la particolarità di avere uno stagno di acqua di mare alimentato dalla marea del porto di Tokyo e, quindi, che varia a seconda delle ore. La sua vicinanza al quartiere futurista di Shiodome presenta un forte contrasto.

  • Indirizzo: Hamarikyu Teien, Chuo-ku, Tokyo

          2 minuti a piedi dalla stazione Shiodome di Toei Oedo, 7 minuti a piedi dalle stazione Tsukiji-Shijo di Toei Oedo) o stazione Shimbashi (linee Ginza, Asakusa e JR).

Kiyotsumi Teien

Costruito nel XIX secolo dal fondatore del gruppo Mitsubishi, questo giardino è famoso per le sue rocce provenienti da tutto il Giappone.

  • Indirizzo: 3-3-9 Kiyosumi, Koto-ku, Tokyo
  • 3 minuti a piedi dalla stazione Kiyosumi-Shirakawa di Hanzomon e Toei Oedo.

Koishikawa Korakuen

Oasi di tranquillità nel cuore di Tokyo, questo giardino ha quattro caratteristiche: una struttura molto tradizionale, la replica di alcuni famosi siti giapponesi, un giardino “alla cinese”, il primo giardino Tsukiyama (riproduzione del paesaggio), raffigurante il Monte Fuji.

  • Indirizzo: 1-6-6 Koraku, Bunkyo-ku, Tokyo
  • 3 minuti a piedi dalla stazione Iidabashi di Toei Oedo, Tozai, Yurakucho e Nanboku, 8 minuti a piedi dalla stazione Iidabashi di JR Sobu.

Rikugien

Questo giardino è stato creato nel XVIII secolo da Yanagisa Yoshiyaku, un signore amante della poesia waka e degli insegnamenti di Confucio. Ha selezionato 88 scene delle sue poesie preferite e della storia dell’antica Cina che ha riprodotto nel suo giardino.

  • Indirizzo: 6-16-3 Honkomagome, Bunkyo-ku, Tokyo
  • 7 minuti a piedi dalla stazione Komagome di JR Yamanote e linea della metropolitana Nanboku, 10 minuti a piedi dalla stazione Sengoku di linea Mita.

Kyu Shibarikyu Onshi Teien

Questo giardino richiama l’aspetto tipico di un giardino di un daimyo (signore) dell’epoca Edo. È stato costruito nel XVII secolo su un terreno sul mare.

  • Indirizzo: 1-4-1 Kaigan, Minato-ku, Tokyo
  • 1 minuto a piedi dalla stazione Hamamatsucho di JR Yamanote, 3 minuti a piedi dalla stazione Daimon di Toei Oedo, 5 minuti a piedi dalla stazione Daimon di linea Asakusa).

Higashi Gyoen

Il Giardino dell’Est è una parte del Palazzo Imperiale aperta al pubblico. È sede in modo particolare di un famoso giardino di iris molto visitato in primavera.

  • Indirizzo: 1-1 Chiyoda, Chiyoda-ku, Tokyo
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Otemachi di linee Mita, Chiyoda, Tozai, Marunouchi e Hanzomon, 5 minuti a piedi dalla stazione di Takebashi di linea Tozai.
  • http://www.kunaicho.go.jp/e17/ed17-05.html

Shinjuku Gyoen

Questo giardino nazionale, il più grande di Tokyo, combina giardini giapponesi, francesi e inglesi. Tra i più di 20000 alberi, ci sono specie rare e 1500 ciliegi molto popolari nel periodo della fioritura.

  • Indirizzo: 11 Naitou-machi, Shinjuku-ku, Tokyo
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Shinjuku-gyoen-mae di linea Marunouchi, 10 minuti a piedi dalla stazione Shinjuku di JR Yamanote.
  • http://www.shinjukugyoen.go.jp/english/english-index.html

Mito

Kairakuen

Questo giardino, famoso soprattutto per la fioritura degli ume (prugni del Giappone) da fine febbraio a metà marzo, fa parte dei tre giardini più belli del paese. È stato creato a metà del XIX secolo dal signore della regione per condividere la bellezza dei fiori con i propri sudditi, da cui il nome del giardino: “Giardino per la gioia di tutti”. Inoltre, la parte superiore del giardino offre una splendida vista panoramica sui paesaggi circostanti.

  • Indirizzo: 1-3-3 Tokiwa-cho, Mito-shi, Ibaraki
  • 15 minuti di autobus dalla stazione Mito di JR Joban.
  • Chiuso per le festività d’inizio anno.
  • Indirizzo: 58-1 Honmoku-Sannotani, Naka-ku, Yokohama
  • 5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Honmoku Sankeien, accessibile in 35 minuti dalla stazione Yokohama di JR o in 25 minuti dalla stazione Sakuragicho di JR.
  • http://sankeien.or.jp/ (guida in inglese disponibile per il download)

ANCORA CUCINA, DELLA ZONA DI TOKYO:

Specialità del Kanto

Yuba o foglie di cagliata di soia (Provincia di Tochigi)

Quando il “latte”di soia viene fatto bollire, si forma una sottile pellicola sulla sua superficie. Lo yuba viene prodotto raccogliendo delicatamente questa pellicola. Tale ricetta, giunta assieme al tofu dalla Cina, si è sviluppata come parte fondamentale della cucina giapponese. Lo yuba può essere fresco oppure secco e poi reidratato. Viene utilizzato per farciture, nelle zuppe, negli spezzatini e negli stufati, o mangiato semplicemente con un filo di salsa di soia e di wasabi, come il sashimi. Oggi, lo yuba è molto apprezzato per le sue elevate qualità nutrizionali e perché facile da cucinare. Gli yuba prodotti a Nikko e a Kyoto sono particolarmente famosi. In queste città piene di storia, lo yuba è un alimento tradizionale e la base delle specialità di molti ristoranti. Perché non lasciarsi tentare dai sapori della tradizione?

Namerō(Provincia di Chiba)

Il namerōè un piatto tradizionale dei pescatori della penisola di Boso-hanto, nel sud della Provincia di Chiba. Viene preparato con sugarelli, sardine, una varietà di pesci volanti e sgombro. Il pesce viene tagliato in piccoli pezzi e condito con miso, porro, zenzero e un’erba aromatica finemente tritata simile al basilico. Il tutto viene impastato. Il namerōpuò essere mangiato alla griglia (sanga-yaki), condito con aceto (su-namerō) o con riso, e annaffiato con tè verde (soncha). Tutte le porzioni sono abbondanti, ed essendo piatti destinati a pescatori e marinai, sono più apprezzati per le loro qualità nutrizionali che per il loro aspetto.

Monja-yaki (Tokyo)

In origine, il monja-yaki era il piatto dei bambini nei quartieri popolari di Tokyo. Oggi, è diventato una specialità della città. Viene preparato su una piastra al centro del tavolo. Innanzitutto, occorre riscaldare gli ingredienti di base, ovvero pezzi di calamari, chicchi di mais o cavolo tritato. Poi si compone una corona al centro della quale si versa una sorta di pastella abbastanza liquida. Il tutto viene vigorosamente mescolato con grosse spatole e schiacciato su una spatolina su cui si mangia direttamente. Questo piatto è originario di Asakusa a Kyoto, ma oggi “la città del monja-yaki” è un quartiere nella zona di Chuo. Il quartiere si trova a pochi passi dal quartiere di lusso di Ginza e può rappresentare un bel salto di scenario per il pranzo.

Fukagawa-meshi (Tokyo)

Si tratta di un piatto molto famoso nei quartieri popolari di Tokyo. Vongole e porri vengono cotti in una salsa di miso e serviti in una ciotola di riso. Il Fukagawa-meshi è particolarmente delizioso in primavera, stagione per eccellenza delle vongole. È difficile da credere oggi, ma un secolo fa il quartiere di Fukagawa era ancora un villaggio di pescatori e le vongole abbondavano alla foce del fiume Sumida-gawa. È possibile catapultarsi nel periodo Edo in uno dei ristoranti dei quartieri di Fukagawa o di Monzen-nakachō.

onsen

TERME:

 Kanagawa

Hakone

Terme di Hakone-onsen è un termine generico che indica diverse sorgenti termali calde nei pressi del Monte Hakone nel Parco nazionale Fuji Hakone Izu. Queste sorgenti erano molto popolari durante il periodo Edo (1603-1867) poiché rappresentavano un luogo di passaggio importante sulla via del Tokaido che collegava Tokyo a Kyoto.
Ogni terme si distingue per l’ atmosfera e la qualità delle acque: in tal modo è possibile sperimentare diversi tipi di sorgenti in un’area relativamente ristretta.

-È inoltre un importante luogo turistico: qui si può ammirare la catena montuosa tra il Monte Kami (punto culminante di Hakone) e il Monte Komagatake, il Lago di Ashi-ko in un cratere vulcanico, il Monte Fuji a ovest e splendida Baia di Suruga e di Sagami a sud-est. A soli 90 minuti da Tokyo, è una delle mete più popolari in Giappone.

  • 1 ora e 30 minuti di treno dalla stazione Shinjuku a Hakone Yumoto con la linea Odakyu Railway, treno Romance Car; 45 minuti di treno dalla stazione Tokyo alla stazione Odawara con la linea JR Tokaido di Shinkansen, treno Kodama, poi 15 minuti dalla stazione Odawara alla stazione Hakone Yumoto con la linea Hakone Tozan.
  • Bagni:
    Kappa Tengoku a Yumoto. Bagni all’aperto.
    Tenzan Rotenburo a Yumoto-Chaya. Bagni all’aperto. Chiuso a metà dicembre.
    Miyagino Onsen-kaikan a Miyagino. Chiuso il giovedì.
    Kantaro-no-yu a Miyagino. Chiuso il venerdì e in alcuni giorni di dicembre.
    Himesara-no-yu a Yumoto.
    Hakone Lake Hotel a Togendai.
    Fuji Hakone Guest House a Sengokubara.
  • Per ulteriori informazioni: Hakone Zenkan – National Park Hakone, Hakone Navi, Hakone Hot spring Ryokans and Hotels Association.

Yugawara

Yugawara è una città termale che si affaccia sulla splendida Baia di Sagami e gode di un clima mite tutto l’anno.

-Questa è una delle più antiche fonti termali del Giappone, poiché è citata nel Man yō shū, la più antica raccolta di poesie giapponesi. Questa tradizione letteraria è perdurata nel tempo poiché alla fine del XIX secolo molti scrittori famosi, primo fra tutti Natsume Soseki, hanno soggiornato qui contribuendo alla fama del luogo.

  • 1 ora e 15 minuti di treno dalla stazione Tokyo alla stazione Yugawara con la linea JR Tokaido, treno Odoriko, poi 15-20 minuti di autobus dalla stazione Yugawara alla terme di Yugawara-onsen con la linea Hakone-Tozan Railway Bus o Izu-Hakone Railway Bus.
  • Bagni :
    Kogome-no-yu nei pressi del Parco Manyo Koen.
    Yutoro Sasagawa-no-yu.
  • Per ulteriori informazioni: Yugawara Onsen Tourist Association.

Tochigi

Nikko Yumoto

La terme di Nikko Yumoto si trova nel cuore del Parco Nazionale di Nikko sulle rive del Lago di Yuno-ko. Il piacere di un bagno si unisce al piacere della natura poiché sentieri per lunghe escursioni si snodano nelle foreste e nelle paludi circostanti.

  • 2 ore di treno dalla stazione Asakusa (Tokyo) fino alla stazione Nikko con la linea Tobu Railway, poi 1 ora e 20 minuti di autobus dalla stazione Nikko fino alla terme di Yomoto-onsen con gli autobus della compagnia Tobu Bus.
  • Bagni:
    Yunoya Ryokan a Yumoto. Possibile chiusura temporanea. Informazioni turistiche.
    Wakabaso a Yumoto.
  • Per ulteriori informazioni: Nikko Tourism Association.

Gunma

Ikaho

Questa sorgente è conosciuta ed apprezzata fin dalla prima metà dell’VIII secolo. Salendo i 360 gradini di pietra di una strada fiancheggiata da hotel e negozi di souvenir si arriva al Santuario Ikaho-jinja.

-Un po’ più in là sgorga l’acqua calda da una cupola di vetro che delimita la sorgente. L’acqua è di color rosso-marrone e ha proprietà terapeutiche uniche per i dolori nevralgici e dorsali e per i bambini.

  • 1 ora e 20 minuti di treno dalla stazione Tokyo alla stazione Shibukawa con la linea JR Joetsu, poi 25 minuti di autobus dalla stazione Shibukawa a Ikaho.
  • Bagni:
    Ishidan-no-yu. Chiuso il 2° e 4° martedì del mese.
    Kogane-no-yukan.
    Ikaho Rotenburo. Chiuso il 1° e 3° giovedì del mese.
    Hotel Tenbo.
    Ryokan Fukuichi.
  • Per ulteriori informazioni: Ikaho Spa.

Kusatsu

Si narra che questa sorgente sia stata scoperta in tempi antichissimi dal principe Yamatotakeru-no-mikoto (che esiste solo nella mitologia giapponese) ed è in grado di curare tutte le malattie tranne le malattie d’amore. Questa leggenda la rende una delle terme più famose del Giappone.

-Partecipando allo Jikan-yu, si può tentare di fare il bagno in un’acqua che sgorga direttamente dalla fonte e che ha il tasso di acidità e la temperatura più alti del Giappone. Al centro della città si trova Yukemuri-Tei, un bagno per i piedi molto apprezzato dagli escursionisti e dagli sciatori della regione.

  • 2 ore e 30 minuti di treno dalla stazione Ueno (Tokyo) fino alla stazione Naganohara Kusatsuguchi (treno Rapido Kusatsu), poi 30 minuti di autobus dalla stazione Naganohara-Kusatsuguchi alla terme di Kusatsu-onsen con gli autobus della compagnia JR bus.
  • Bagni:
    Chiyo-no-yu. Ingresso gratuito. A Jikan-yu i bagni si effettuano sotto la direzione di un responsabile che indica come fare il bagno a questo tipo di temperatura per un lasso di tempo determinato. 4 volte al giorno. Solo su prenotazione.
    Sainokawara rotenburo. Bagni all’aperto nel Parco Sainokawara.
    Otaki no yu.
    Kirishima Ryokan.
    Hotel Village.
  • Per ulteriori informazioni: Kusatsu Onsen Tourist Association.

Giappone season_images

Hokkaido

SAPPORO

Sapporo è la capitale dell’Hokkaido, la provincia più settentrionale del Giappone. Situata nella bellissima regione centrale dell’isola, la quinta città del paese è relativamente nuova. Il suo pieno sviluppo è iniziato nel 1869, quando il governo giapponese istituì un Ufficio per la colonizzazione dell’Hokkaido.

-A differenza di altre grandi città del Giappone, è una città molto verde, dotata di numerosi parchi. Come nelle città europee, le strade hanno un nome e sono numerate in modo lineare. La vita a Sapporo è molto singolare e l’atmosfera della città evoca più lo spirito pionieristico che l’ancoraggio a secoli di tradizione.

Giappone sapporo

Solo in inverno. Architetture di ghiaccio e neve.

Da vedere

Università dell’Hokkaido

Fondata nel 1876 per formare tecnici agricoli destinati ai piani di colonizzazione e sviluppo dell’isola.

  • 500 metri a nord della stazione di Sapporo.

Giardino botanico

Interno alla facoltà di Agraria dell’università di Hokkaido, il giardino si estende su 13,3 ettari e conserva più di 4.000 specie di piante e alcuni tratti di foresta vergine.

  • 500 metri a sud-ovest della stazione di Sapporo.

Vecchio palazzo del governo dell’Hokkaido

Quest’edificio di mattoni rossi fu costruito nel 1888 per ospitare la Commissione della colonizzazione. Ora ospita la documentazione relativa al primo sviluppo dell’Hokkaido. L’edificio è ritenuto un importante bene culturale.

  • 200 metri a sud-ovest della stazione di Sapporo.

La Torre dell’orologio

Il simbolo della città è stato costruito nel 1878 come sala di addestramento militare per i decani dell’Università dell’Hokkaido. La torre dell’orologio che sovrasta l’edificio funziona come orologio dal 1881 ed è ritenuta un importante bene culturale.

  • 400 metri a sud della stazione di Sapporo.

Parco di Odori

Si tratta di un passaggio di 1,5 km di lunghezza e 65 metri di larghezza che attraversa il centro della città da est a ovest ed è molto frequentato dagli abitanti. Ad est del parco c’è una torre della televisione alta 90 metri che funziona anche come piattaforma panoramica. Nell’altra estremità si trova il museo degli Archivi della città di Sapporo.

-Ai primi di febbraio, qui si svolge la festa della neve di Sapporo e il parco si trasforma in un meraviglioso palcoscenico per centinaia di sculture di ghiaccio e di neve create da artisti e amatori.

Parco Nakajima

Oltre al centro sportivo Nakajima, un giardino giapponese e altre amenità, il Nakajima ospita una casa del tè, Hasso-san, costruita nel XVII secolo dal maestro di tè Kobori Enshu, e la casa per ospiti Hokeikan, in cui hanno alloggiato membri della famiglia imperiale e altri prestigiosi ospiti.

  • Uscendo dalla stazione della metropolitana di Nakajima Koen, a 2,5 km a sud della stazione di Sapporo.

Parco Maruyama

Questa parte ospita il Santuario shintoista dell’Hokkaido, uno zoo, attrezzature sportive e gli alberi di ciliegio più belli della città.

  • 5 minuti a piedi dalla stazione della metropolitana di Maruyamakoen.

Quartiere di Susukino

Il migliore quartiere notturno della città ha quasi 4500 locali tra ristoranti, bar, taverne e discoteche.

  • 1 minuto a piedi dalla stazione della metropolitana di Susukino.

Centro commerciale sotterraneo di Sapporo

Il centro commerciale è diviso in due sezioni: Pole Town e Aurora Town. Pole town si estende su 400 metri tra le stazioni della metropolitana di Odori e Susukino, mentre Aurora Town si estende per oltre 300 metri tra Odori Sanchome e la Torre della televisione.

Dintorni di Sapporo

Pista di salto con gli sci del monte Okura

Dalla vetta della collina, in cima alla pista di 90 metri, si gode di una splendida vista panoramica su Sapporo e dintorni. Vicino alla pista, c’è il museo degli sport invernali, che espone vari ricordi delle Olimpiadi e di altre competizioni invernali e ospita aree ludiche.

  • 15 minuti di autobus dalla stazione della metropolitana di Maruyamakoen (5,5 km ad ovest della stazione di Sapporo).

Monte Moiwa

I cittadini di Sapporo amano venire qui per sciare o passeggiare. Dalla cima, si ha una splendida vista su Sapporo e dintorni.

  • 4,7 km a ovest della stazione di Sapporo.

Museo Storico dell’Hokkaido

Come suggerisce il nome, il museo espone reperti relativi alla storia dell’Hokkaido. Si trova nella foresta di Nopporo.

  • 1 ora di autobus JR dalla stazione di Sapporo.

Villaggio storico dell’Hokkaido

Nel parco del museo Storico dell’Hokkaido ci sono edifici che risalgono a 140 anni fa. Il principale mezzo di trasporto nel villaggio è la carrozza (270 yen per tragitto).

  • 1 ora di autobus JR dalla stazione di Sapporo.

Sorgenti termali Jozankei

A monte del fiume Toyohira, circondata da alte scogliere, questa terme è molto apprezzata dagli abitanti di Sapporo grazie alla splendida cornice naturale e alle abbondanti sorgenti di acque termali che sgorgano in ogni dove. La terme ospita numerosi ryokan, alberghi in stile giapponese, ristoranti e negozi di souvenir. Costituisce, inoltre, la base per le escursioni al Lago di Toya o ad altre località turistiche nel sud dell’Hokkaido.

  • 1 ora e 15 minuti di autobus da Sapporo.

Trasporti

Aeroporto Tokyo Haneda > 1 ora e 30 minuti > Aeroporto di Sapporo (New Chitose)

Aeroporto di Osaka Itami o di Kansai > 1 ora e 50 minuti > Aeroporto di Sapporo (New Chitose)

Aeroporto di Sapporo (New Chitose) > 36 minuti con il treno “Airport Rapid”, linea JR (1.040 yen) oppure 80 minuti con l’autobus Chuo o Hokuto (1.000 yen) > Centro della città.

Stazione di Ueno (Tokyo) > 16-17 ore con i treni notturni “Hokutosei” o “Cassiopea” > Stazione di Sapporo

Stazione di Tokyo > circa 3 ore con lo Shinkansen Tohoku “Hayate” > Stazione di Hakodate > circa 3 ore e 30 minuti con i treni Rapidi “Hokuto” o “Super Hokuto” > Stazione di Sapporo.

Prodotti del mare

Il pesce e i frutti di mare dell’Hokkaido sono apprezzati in tutto il Giappone e numerosi turisti si recano in questa regione per assaggiare i deliziosi granchi, le capesante, i ricci di mare, il salmone, le aringhe, l’halibut, il merluzzo, i calamari, i polpi, i gamberi, gli abaloni, le vongole, e le saporite alghe. Pescati nei mari del nord, i frutti di mare hanno un sapore delizioso e sono tra i migliori del paese. Tra questi, i granchi sono eccezionali: granchi della neve, granceole o granchi reali. Pescati al momento giusto, sono particolarmente robusti ed estremamente gustosi, sia cotti in acqua che nel sashimi. Anche i ricci nutriti di alghe e tutti i tipi di sashimi sono piatti imperdibili. È possibile provare queste specialità nelle numerose bancarelle che offrono degustazioni. I ristoranti propongono, a prezzi ragionevoli, piatti assortiti di pesce e frutti di mare, come ad esempio il donburimeshi, grossa ciotola di riso ricoperta generosamente di ricci di mare, uova di salmone, capesante, gamberi o granchi.

SPECIALITA’ CULINARIE.

Ishikari-nabe

Questo piatto tradizionale dell’Hokkaido utilizza un salmone intero, completo di testa e coda. Il suo nome deriva dal fiume Ishikari-gawa, noto per i salmoni che vi vengono pescati. Nella zona di Obihiro, questo piatto viene chiamato anche tokachi-nabe. Pezzi di salmone cotti in umido con verdure, tofu e konnyaku in un brodo di alghe laminarie insaporito con miso. Per preparare questo piatto rustico, si utilizzano di solito patate e cavoli di produzione locale, mettendo in risalto così sia i sapori del mare che quelli della terra. In origine, secondo la tradizione degli Ainu, il popolo autoctono dell’isola, l’ishikari-nabe veniva preparato con pezzi di salmone e verdure, ai quali si è aggiunto il miso dopo l’arrivo dei giapponesi nel XVIII secolo.

Genghis Khan

Fette sottili di carne di pecora (la carne di pecora è usata molto raramente nella cucina giapponese) e verdure (germogli di soia, cavolo e zucca) sono cotte su una griglia speciale in ghisa a forma di elmo. Si dice che fosse il piatto preferito di Genghis Khan, e così si spiega il nome del piatto. Si dice anche che i guerrieri mongoli cuocessero la carne di pecora nei loro elmi. Questo piatto è oggi particolarmente diffuso nell’Hokkaido, in particolare in enormi e popolari birrerie come la Sapporo Bier Garten o la Kirin Beer Garden.

Area di Mitake-Shosenkyo  (Prefettura di Yamanashi )

Con la sua meravigliosa gola, Shosenkyo è nota per lo splendido panorama che offre ai visitatori, particolarmente in autunno con le foglie colorate. Grazie ai percorsi escursionistici che attraversano la valle, i visitatori possono godersi una tranquilla passeggiata ammirando le enormi rocce bianche formate dal vento e le cascate. Dopo 1 ora e 40 minuti di camminata, una funivia porterà i visitatori sulla cima del monte da dove si potrà godere dell’eccezionale  vista panoramica. Tempo permettendo, il visitatore avrà occasione di ammirare la catena montuosa meridionale, la valle di  Kôfu e naturalmente il monte Fuji!

Accesso da Shinjuku (Tokyo)

Prendere la linea JR, il treno “Azusa” per Kôfu (circa 1 ora e 20 minuti), dopodiché prendere l’autobus dalla stazione di Kôfu (Yamanashi Bus) per la stazione di Shosenkyo-guchi (30minuti), o Shosenkyo-takiue dove è situata la stazione della funivia (50 minuti).

Mt. Mitake (Prefettura di Tokyo )

È accessibile in meno di 2 ore dal centro di Tokyo e con la funivia della Mitake Tozan railway. Il monte Mitake è facilmente raggiungibile per tutti. Una volta arrivati con la funivia, si possono trovare  piccoli negozi e il centro di informazione che fornisce notizie sulla natura e il turismo. I visitatori giungono spesso con le loro famiglie per un picnic, salgono sulla cima (circa 1 ora e 30 minuti) e godono della vista panoramica.

Accesso da Tokyo

Prendere la linea JR Chuô e la linea JR Ome per la stazione di Mitake (1 ora e 40 minuti), dopodiché prendere l’autobus dalla stazione di Mitake (Nishi Tokyo bus) per Takimoto (direzione “Keiburu-Shita”). Prendere poi la funicolare railway per Mitake-san.

Nakatsukyo (Prefettura di Saitama )

Con le aiuole di azalee in primavera, le passeggiate nella foresta in estate, le foglie colorate in autunno e le cascate ghiacciate in inverno, Nakatsukyo offre diversi paesaggi per tutto l’anno. È un luogo molto popolare per le escursioni e la pesca fluviale. Hotel e campeggi accolgono i visitatori per la notte e il centro di informazioni organizza le attività per godere della natura al massimo.

Accesso da Tokyo

Prendere la linea Chichibu-tetsudo per la stazione di Sanpô-guchi (2 ore e 40 minuti), dopodiché prendere l’autobus Seibu-Kanko in direzione di Nakatsugawa fino al capolinea.

GIAPPONE akita-kanto-matsuri

Giappone hakata-gion-yamagasa

Matsuri

I Matsuri (“feste”) sono cerimonie in cui si prega e si esprime la gratitudine verso le divinità e gli antenati. Ogni regione ha il suo “Matsuri”, che ha luogo in una data o un periodo stabilito. Durante queste feste, i partecipanti sfilano per la città portando il “Mikoshi” (“tempietto”) e il Dashi (“Carro”) , che sono utilizzati per l’occasione.

Che cosa è un Mikoshi? È un palanchino su cui, secondo la credenza, all’interno si trovano una o più divinità. Il Mikoshi può essere di forma quadrata, rettangolare, ottagonale o di altra forma e viene portato a spalla dai partecipanti utilizzando le aste su cui viene appoggiato il tempietto.

Che cosa è un Dashi? I Dashi sono carri con numerose decorazioni, usati presso i santuari durante le feste annuali. Si dice che originariamente quando il Matsuri aveva luogo, gli  Dei scendessero sulla terra e quindi per accoglierli piccole montagne erano state costruite (con l’argilla). Col passare del tempo, queste piccole montagne sono diventate veicoli che possono essere trasportati, appunto gli attuali carri. Questo è il motivo per cui la parola giapponese “Dashi” viene scritta con la combinazione di due caratteri, quelli di “montagna e veicolo” .

Ecco alcuni dei festival più famosi in Giappone (nel periodo estivo) da non perdere.

Hakata Gion Yamakasa (Fukuoka)

Questo è uno dei più rappresentativi festival di Hakata, che si tiene da più di 770 anni e ogni anno viene organizzata nel quartiere di Hakata, dal 1 al 15 luglio. Hakata Gion Yamakasa è stato designato come “un’ importante patrimonio culturale intangibile” dall’Agenzia degli Affari Culturali. I carri sono di  tre metri di altezza e di una tonnellata di peso e sono trainati per la città. Alle donne non è permesso tirare i carri e anche oggi questa regola viene mantenuta (ovviamente le donne possono assistere alla festa!), quindi i partecipanti che tirano i carri sono solo uomini.

Nel passato, diversi gruppi sfilavano e gareggiavano per la bellezza del loro carro. Durante il periodo Edo, due gruppi rivali cominciarono a correre e in tale occasione fecero una gara. Gli abitanti  che guardavano la scena furono molto interessati e da allora, gli uomini corrono durante la festa quanto più veloce possibile  lungo la strada di Hakata.

Il nome di questo quartiere “Hakata” proviene originariamente da una ricca città commerciale del Medioevo affacciata sulla baia di Hakata.  Successivamente, durante il periodo Edo, i samurai costruirono una città fortificata chiamata “Fukuoka” attraverso questa città commerciale. Alla fine nel periodo Meiji, Hakata e Fukuoka vennero fuse diventando l’attuale città di Fukuoka. Questo è il motivo per cui la città ha acquistato la sua doppia caratteristica di essere sia una città commerciale (Hakata e il suo porto) sia una città feudale fortificata (Fukuoka).

Oggi, l’aeroporto di Fukuoka insieme al porto di Hakata costituiscono la terza porta per il Giappone per i turisti stranieri. Hakata è orgogliosa di essere la porta che accoglie il più alto numero di turisti in tutto il Giappone. Inoltre, da Aprile del 2013, la Air France/KLM ha inaugurato il servizio tra Amsterdam e Fukuoka con un volo diretto.

Accesso per l’Hakata Gion Yamakasa Festival

  • Dalla stazione di JR Jakata, 10 minuti a piedi per il santuario Kushida (direzione sud-ovest).
  • con metropolitana: prendere la linea Kûkô-sen alla stazione “Nakasu kawabata”, e 5 minuti a piedi per il santurio Kushida (direzione sud-est).

 Per saperne di più

http://www.hakata-yamakasa.net/knowledge/trivia/masha-yamareport/

Akita Kantô Matsuri

Questo festival ha più di 220 anni di storia e si tiene ogni anno dal 3 al 6 agosto presso la città di Akita (Prefettura di Akita). Il “kantô” è un albero di bambù, di circa 12 metri di altezza e 50 kg.  Ha la forma di una croce con diversi rami su cui sono appese 46 lanterne. Questo albero non deve essere tenuto con le mani, ma i partecipanti sfilano portandolo sulla fronte, sulle spalle o sui fianchi. Per perpetuare questa tecnica di “kantô” con la sua tradizione, ogni anno viene organizzata una gara durante il festival. Per prepararsi alla gara, i giovani si allenano con l’aiuto degli anziani: così viene tramandato il loro sapere, nonché la passione e la volontà di partecipare al festival che unisce la tecnica e la tradizione. Vince il partecipante che dimostra la tecnica migliore e la posizione migliore.

La città di Akita è situata nella parte nord-occidentale della stessa prefettura ed è degna di nota la gastronomia locale (periodo estivo) di cui sono famose le “Ostriche naturali di Akita”. Le ostriche di Akita sono rinomate per essere il numero uno della produzione naturale e anche per la qualità e il gusto senza rivali in tutto il Giappone. Si possono gustare le ostriche di Akita dall’inizio dell’estate fino ad autunno.

Akita possiede inoltre l’importante patrimonio culturale e storico del suo ambiente naturale. I visitatori possono fare varie esperienze culturali come l’arte tradizionale e le canzoni popolari, il “Kiritanpo”(piatto locale, consistente in spiedini a base di riso pestato) e altri dolci, la degustazione di sake, la visita alla fabbrica del vetro, la prova di una vita in campagna, ecc., tutte esperienze autentiche!

Accesso per Kantô Matsuri

  • Dalla stazione di Tokyo, prendere “Akita Shinkansen” (treno super express) per la stazione di Akita  (circa 3 ore e 50 minuti), 10 minuti a piedi verso ovest  verso “Ni chôme-bashi” dove  ha luogo il festival.
  • Aereo: dall’aeroporto di Tokyo-Haneda per l’aeroporto di Akita (circa 1 ora). Dall’aeroporto di Akita, prendere il bus per la stazione JR di Akita (circa 35 minuti) e 10 minuti a piedi.

* Presso il municipio della città di Akita situato a 15 minuti a piedi dalla stazione JR di Akita (direzione ovest) si trova il centro informazioni sul festival.

Yamagata Hanagasa Matsuri

Questo festival si tiene ogni anno dal 5 al 7 agosto, dalle ore 19 alle 21:30, nella città di Yamagata (Prefettura di Yamagata). Più di un milione di visitatori vengono per vedere questi 3 giorni di festa,il  che rende questo festival uno dei più importanti della regione. Splendidi carri colorati inaugurano il festival con tutti i partecipanti che gridano: “Yassho! Makasho!” al suono dei tamburi. I partecipanti  indossano un costume colorato, indossano un cappello ornato con fiori di cartamo (fiore simbolo della prefettura di Yamagata) e ballano lungo la strada ad un ritmo veloce.

La città di Yamagata è famosa per la sua ampia gamma di temperatura: d’estate fa molto caldo e d’inverno molto freddo. Nella prefettura di Yamagata è situata la catena montuosa di Zao, nota per essere quasi un parco nazionale (“Zao kokutei kouen”) e le sue terme (“Zao onsen”), la sua funivia (“Zao Rapeway”) e le sue piste da sci “Zao onsen ski”. Queste diverse attività permettono ai visitatori di godere del luogo e della natura per tutto l’anno!

Per ciò che riguarda gli eventi culturali, lo “Yamagata international Documentary Film Festival” si svolge ogni 2 anni (anni dispari) a Ottobre. Questo evento raccoglie registi e documentaristi da tutto il mondo, principalmente dall’Asia.

L’altro evento si tiene la prima domenica di settembre nella prefettura di Yamagata: il “festival del miglior Imoni del Giappone”, dedicato al piatto giapponese (una sorta di zuppa fatta con “sato-imo”(taro), un amido di Yamagata). In una pentola gigante di 6 metri di diametro viene bollito l’imoni per un totale di circa 30.000 porzioni!

Accesso per Yamagata Hanagasa Matsuri

Treno: dalla stazione di Tokyo, prendere il Yamagata Shinkansen (treno super Express per Yamagata) “Tsubasa“, per la stazione JR di Yamagata (circa 3 ore), 10 minuti a piedi (direzione nord-est)per il centro della città dove si svolge il festival.

Aereo: dall’aeroporto di Tokyo-Haneda per l’aeroporto di Yamagata (circa 1 ora), prendere il bus per la stazione JR di Yamagata (circa 30 minuti) e 10 minuti a piedi.

* il centro di informazioni del festival è situato a 10 minuti a piedi dalla stazione JR di Yamagata (direzione nord-est)

Gili Travangan 672 spiaggia esotico ok ok 2s

VACANZE LOW COST SUL SOLE 24 ORE LUNEDI’ 23 GIUGNO 2014.

Su Risparmio e Famiglia del Sole 24ORE di lunedì 23/06

Vacanze low cost:
tutti gli strumenti offerti dalla rete per risparmiare su voli e alberghi

 Complice la crisi economica si modificano le abitudini degli italiani anche nella scelta delle vacanze, delle mete e dei canali tramite cui scegliere e prenotare  il proprio viaggio.

Su Risparmio e Famiglia, la sezione del Sole 24ORE dedicata al risparmio familiare, di  lunedì 23 giugno viene offerta una panoramica delle

-principali opportunità offerte dalla rete per organizzare vacanze low cost con l’analisi di vantaggi e svantaggi.

Vengono analizzati le caratteristiche dei principali siti internetche ormai sono diventati delle vere e proprie agenzie di viaggio  - Expedia, eDreams, Skyscanner, Tripadvisor – mentre un focus approfondisce alcuni aspetti dei  viaggi con coupon; un’altra visione della vacanza low cost è il viaggio “zaino in spalla” e anche per questa si presenta un ventaglio di soluzioni.

Vengono inoltre offerte informazioni su come fare per

-proteggere le vacanze e su

-cosa fare in caso di vacanza rovinata.