Archivi categoria: VIAGGI

Viaggi: in economia, style&luxury, terme…extra Europa, Europa, Italia,

esotico 672 mare IMAG3290

MAURITIUS UNA VACANZA DI LUSSO; PIENA DI COLORE E PROFUMI.

MAURITIUS  E’ UN’ISOLA RICCA DI COLORI, DELLA NATURA, DEI MERCATI  E DELLA SUA GENTE.

Mauritius 8

Mauritius 9

MAURITIUS 1

MAURITIUS 5

MAURITIUS 4

A Mauritus incontrerete le spiagge più belle, acque di smeraldo sempre calde, sole che splende tra lussureggianti palme, gole profonde con cascate circondate dalla foresta, tanti bellissimi fiori, uno dei più bei parchi botanici al mondo, campi da golf e una raffinata gastronomia.

Mauritius è in grado di offrire paesaggi indimenticabili e alberghi raffinati, ma anche un mercato pieno di voci, colori e profumi di spezie.


Dai negozi di artigianato locale agli outlet dei più rinomati brand internazionali della moda,

 – Mauritius, destinazione rinomata in tutto il mondo per il suo candido litorale, l’accogliente ospitalità del suo popolo e l’eccellente qualità dei servizi turistici offerti, è da sempre nota anche per la qualità e varietà dei prodotti, locali e non, che qui si possono acquistare.

Gli ‘shopping addicted’ la riconoscono da sempre come una meta in grado di soddisfare le esigenze di ogni tipo di acquirente.

Grazie alla presenza di numerosi outlet, boutique e negozi tradizionali che offrono una vasta gamma di prodotti, dall’abbigliamento di marca al rhum e té locali, Mauritius si è guadagnata la reputazione di paradiso dello shopping dell’Oceano Indiano.

 Chi è alla ricerca di nomi e brand internazionali non può perdersi una visita ai grandi centri commerciali di Grand Baie e Port Louis.

Una delle mete più amate dagli appassionati di shopping è il centro commerciale Bagatelle, vicino alla capitale Port Louis.

Ospita oltre 130 negozi ed offre ai visitatori una vastissima selezione di prodotti che incontrano le esigenze dei compratori più esigenti grazie a un’ampia scelta di articoli di abbigliamento, calzature, occhiali, cosmetici, gioielli e arredamenti.

 La splendida cittadina di Grand Baie ospita La Croisette, perfetta combinazione tra shopping all’aria aperta e divertimento che, oltre ad offrire negozi ed articoli di vario genere e fattura, dedica ai suoi numerosi visitatori un vasto programma di intrattenimento che comprende spettacoli, sfilate, eventi dedicati ai più piccoli e manifestazioni sportive. Inoltre, sono presenti circa 20 ristoranti e un cinema multisala.

 Sempre nel centro turistico di Grand Baie si trova un altro punto shopping che merita certamente la visita di chi ama i tessuti ricercati e di pregiata fattura: ilSunset Boulevard Shopping Village.

Oltre che per i prodotti locali e per le note marche di abbigliamento, il centro deve la sua fama ai pregiati capi in cashmere che qui si possono acquistare.

Mauritius possiede, infatti, una fiorente industria della lana che fa sì che ogni acquisto di stoffe e tessuti si trasformi in un vero e proprio viaggio alla scoperta della storia e della cultura dell’Isola. 

 Chi non vuole rinunciare all’acquisto di un souvenir tradizionale deve recarsi a Caudan Waterfront.

Presso questo Shopping Centre si possono acquistare i prodotti locali più tipici e noti di Mauritius, quali tè, spezie, rhum, vaniglia, tessuti locali, cesti, borse, articoli in seta e dipinti a mano nonchè pietre preziose.

Tra gli oggetti più ricercati e desiderati dai turisti, troviamo le creazioni che testimoniano l’abilità mauriziana nel fabbricare prodotti artigianali in legno, metallo, vetro e terracotta.

 Lo shopping a Mauritius è un’esperienza che va oltre il semplice acquisto di articoli.

Preparatevi a vivere un vero e proprio viaggio nella storia e nella cultura mauriziane, in cui il colonialismo e l’influenza dei tanti popoli che hanno dato vita a questo meraviglioso angolo di paradiso prendono vita attraverso colori, luci, materiali e profumi.

Se è vero che gli oggetti hanno un’anima, a Mauritius essa prende forma.

NOTA: SI RINGRAZIA L’UFFICIO DEL TURISMO PER LE FOTO.

photographe

IN VACANZA CON LE AMICHE TRA CUCINA, BENESSERE E SCOPERTA DI …

IN VACANZA CON LE AMICHE A DAR DARMA

TRA CUCINA, BENESSERE E SCOPERTA DI MARRAKECH

Il riad di Marrakech propone un soggiorno tutto al femminile con l’offerta “Ladies a Dar Darma”

Bali spa gba1

Marocco cibo

 – Dar Darma, l’esclusivo riad nel cuore di Marrakech, presenta un’offerta “in rosa”, Ladies at Dar Darma, per coloro che non rinunciano ad una vacanza fra sole donne.

L’offerta, valida per un minimo di tre notti, include uno sconto del 10% su cibo e bevande, lezioni di cucina private su prenotazione e ingresso libero ai Giardini di Majorelle. Sarà quindi un soggiorno all’insegna delgusto, del benessere e della scoperta della città.

Per tutte coloro che desiderano cimentarsi con la cucina tradizionale, Dar Darma offre la possibilità di partecipare a una cooking lesson con lo chef del riad Maria e, a conclusione, i piatti preparati potranno essere degustati sulle soleggiate terrazze del riad.

Ci si potrà imparare a preparare alcune specialità tipiche come il cous cous alle verdure, la tajine di agnello ai datteri e mandorle, e ancora il pollo al miele e la tradizionale pastilla carpendo i segreti delle ricette da riproporre a casa, con gli amici, al proprio ritorno.

E’ inoltre previsto il 10% di sconto sui pasti all’interno del ristorante di Dar Darma, aperto anche agli ospiti esterni.

Assolutamente da non perdere è la visita a uno dei tanti hammam della città, veri regni del benessere per una totale remise in forme.

Le ospiti di Dar Darma hanno a loro disposizione la possibilità di una convenzione con il noto centro Les Bains de Marrakech, situato all’interno delle mura della medina, per concedersi un bagno rilassante con sali da bagno profumati ai petali di rosa, scrub e massaggi rivitalizzanti.

E invece coloro che non desiderano uscire dal riad, possono usufruire del piccolo ma intimo hammam interno.

Un’altra esperienza è quella di esplorare la città, perdendosi tra i vicoli della Medina e tra gli affollati mercati, fino ad arrivare ai luoghi di maggior interesse, tra cui la piazza Djemaa el Fna, all’ombra del minareto della Koutoubia, che offre uno spettacolo suggestivo grazie ai musicisti, agli indovini, agli incantatori di serpenti e alle donne che dipingono tatuaggi all’henné.

E infine, inclusa nell’offerta, è la visita ai Giardini di Majorelle, nella parte nuova delle città, appartenuta all’artista francese Jacques Majorelle, grande collezionista di piante provenienti da tutto il mondo e acquistata poi da Yves Saint-Laurent come residenza privata.

Non resta quindi che partire per vivere un’esperienza tutta al femminile!

L’offerta Ladies a Dar Darma è valida tutto l’anno per un soggiorno minimo di tre notti e non cumulabile con altre offerte.

Dar Darma(www.dardarma.comè un lussuoso Riad del XVIII secolosituato nel cuore della Medina, a pochi passi dal Museo di Marrakech. Le 4 lussuose suite (2 Patio suite, la suite degli Specchi e la Orange suite) e i 2 appartamenti (Blue Rosso) sono superbamente arredati e ricercati nei decori. Offrono sale con camino, una o due camere da letto e servizi.

Le aree dining, le terrazze con salotti ombreggiati, zone sole e piscina completano l’esclusiva offerta della maison.

Dar Darma accoglie gli ospiti con ampi spazi, un’atmosfera elegantee di assoluta privacy, un servizio personalizzato e al tempo stesso informale. Lo Chef propone piatti tipici della cucina marocchina realizzati tutti i giorni con prodotti freschi.

 Per prenotazioni e informazioni:

Dar Darma, Marrakech
tel. +39 02.669927.204
info@dardarma.com – reservation@dardarma.com
www.dardarma.com

 

ostello 672 RL_OstelloLaPenicina_CasamattiDiRomagnese_PV

WEEKEND LOW COST DA 15 EURO A NOTTE, DOVE?

CentralHostelBG2 ostelli

CentralHostel Bergamo.

Per una vacanza last minute e low cost, prenotate
gli Ostelli Lombardi, soggiorni
a partire da 15 euro a notte.

Alcune strutture offrono camere singole e doppie con servizi.

OSTELLI UN’ACCOGLIENZA TUTTA DA SCOPRIRE.

ostello 672 RL_OstelloDelleTreCorone_Trescore Balneario_BG

TERME: OstelloDelleTreCorone_Trescore-Balneario, Bergamo

ostello 450 RL_OstelloDelMincio_RodigoRivalta_MN

OstelloDelMincio_RodigoRivalta, Mantova.

ostello 672 chiaro RL_ZebraHostel_MI

ZebraHostel_Milano.

www.hostellombardia.net

67 strutture di qualità con impianti rinnovati, 
nuovo look e comfort sorprendente offrono 3000 posti letto

– Se siete alla ricerca di una vacanza last minute e low cost, gli ostelli lombardi sono la soluzione ideale, qui infatti potrete soggiornare a partire da soli 15 euro a notte!

Tra le 67 strutture presenti su tutto il territorio, con 3.000 posti letto, dal look e dagli impianti rinnovati grazie ad un bando regionale e a risorse private, sarà facile trovare quella che meglio risponde alle vostre esigenze e necessità.

Per ragazzi, giovani e famiglie che desiderano trascorrere un semplice week end o fare una vacanza alla scoperta di angoli magici e sconosciuti o godersi il

-contatto con la natura attraverso

-lunghe passeggiate e

-percorsi ciclabili,

-andare alla scoperta di città d’arte e di

-percorsi enogastronomici o

-fermarsi a rilassarsi alle terme: i nuovi ostelli lombardi, sono la soluzione ideale.

Le idee per fare una vacanza in Lombardia sono numerose e infinite, basta scegliere quella più adatta alle proprio esigenze, preparare la valigia, cliccare sul sito www.hostellombardia.net scegliere l’ostello e …partire! Nessun problema a trovare la struttura più comoda o quella che meglio incontra i gusti personali, con 3.000 posti letto, la vacanza è assicurata ed anche la simpatia e la cordialità dei gestori che nella maggioranza dei casi sono giovani di età tra i 16 e i 30 anni.

Gli ostelli sono alla portata di tutte le tasche, offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo, standard di privacy e di confort ormai irrinunciabili (ad esempio camere più piccole con servizi privati) coniugati con una dimensione “social” (cucina, spazi comuni) per trascorrere week end e vacanze in

-strutture accoglienti e curate, low cost, green ed ecostenibili, nonché attente alle esigenze degli ospiti con disabilità.

In Lombardia anche gli ostelli sono un’attrazione tutta da scoprire.

La loro capillare presenza in ogni provincia permette la valorizzazione del patrimonio storico e naturalistico, favorisce la ricerca di nuove mete e la scoperta di prodotti enogastronomici d’eccellenza.

ALTRE INFO AL LINK: http://www.donnecultura.eu/?p=11702

—-

Caratteristiche del CentralHostel Bergamo:

Internet e WI-FI gratis!

Wi-Fi gratuitoIl WI-FI consente a tutti gli ospiti di collegarsi ad internet senza fili, anche dalla propria stanza. A disposizione anche due postazioni fisse e la connessione via cavo.

TV LCD satellitare + DVD in camera!

TV LCD e DVD in cameraCiascuna stanza dell’Ostello Centrale di Bergamo è ora dotata di televisione LCD satellitare, per allietare ancor di più il vostro soggiorno, anche con un film DVD!

Cassetta di sicurezza

Cassetta di sicurezza in ogni stanza
Ora in ogni stanza dell’Ostello è presente una cassaforte elettronica per i vostri oggetti personali, proprio come nei migliori hotel!

Telefono Internazionale GRATIS

Telefono internazionale gratis
Siamo la prima struttura al mondo ad offrire la possibilità di chiamare gratis ovunque, grazie al telefono pubblico al piano terra.

L’Ostello è Ecososostenibile

Cassetta di sicurezza in ogni stanzaVetri doppi, pannelli solari, elettronica a basso consumo, un nuovo e più efficiente sistema di climatizzazione… Il meglio per voi e per l’ambiente

Parcheggio interno gratuito

Cassetta di sicurezza in ogni stanza
Non poteva mancare il parcheggio gratuito a disposizione dei nostri ospiti

 

PANORAMA MARE 672 lory 2006 (18)

TURISMO : UN ALBERGO ITALIANO PER IL TURISMO CINESE.

中国人欢迎萨沃伊饭店里米尼!

I CINESI SONO I BENVENUTI NEL SAVOIA HOTEL DI RIMINI !

TURISMO CINESE IN RIVIERA: L’ESPERIENZA DEL SAVOIA HOTEL.

 La nota struttura sul Lungomare riminese offre servizi e accoglienza ai turisti cinesi. E lo fa tenendo conto delle differenze culturali e della diversa concezione di ospitalità, senza tralasciare alcun dettaglio. Per fare sentire i turisti a proprio agio. E destagionalizzare -

Una delle caratteristiche della provincia di Rimini è certamente la sua innata capacità di saper intercettare le esigenze di una domanda turistica sempre più evoluta e complessa con proposte innovative che cercano di essere sempre un passo avanti. Non nuova a esperienze pionieristiche e innovative nel contesto turistico, la realtà riminese non poteva certo rimanere insensibile agli incoraggianti dati emersi circa  il flusso di turisti cinesi, né permettersi di farsi trovare impreparata ad accogliere questa nuova ondata di viaggiatori. Lo sanno bene al Savoia Hotel Rimini, praticamente la prima struttura ad aderire al progetto Chinese Friendly Italy e che oggi sta raccogliendo i primi risultati dell’impegno investito su questo fronte, nel quale il general manager Piero Marini dichiara di credere moltissimo.

A distanza di oltre un anno, molte sono le attività che il Savoia Hotel ha messo in atto per adeguarsi agli standard di accoglienza nei confronti dei turisti cinesi e per rendersi sempre più chinese friendly.

Grazie anche a una continua formazione del personale attuata attraverso i seminari e workshop proposti da Chinese Friendly Italy, il Savoia sta cominciando a posizionarsi nel mercato turistico cinese. «La promozione in questo senso – dichiara Piero Marini – non si limita semplicemente a proporre la struttura. Noi vogliamo realmente capire cosa vogliono, cosa cercano i nostri potenziali ospiti cinesi. Per questo ci stiamo allineando con tutti i loro desideri: la segnaletica, il menù, il servizio che abbia attenzioni particolari dedicate a loro e molto altro».

Ma vediamo cosa è cambiato all’interno della struttura per migliorare l’accoglienza e incentivare la presenza di turisti cinesi. L’hotel è innanzitutto disseminato – a partire dalla reception – di loghi che mettono in risalto la caratteristica di hotel chinese friendly. Alla reception un desk è riservato proprio agli ospiti cinesi, con tanto di presenza di una persona madrelingua ad accoglierli. I turisti cinesi vengono così accolti alla loro maniera, il personale porge il biglietto da visita con entrambe le mani facendo l’inchino dopodiché vengono accompagnati in camera dove trovano frutta fresca e the verde. Nessuno al Savoia Hotel assegnerà mai loro loro la camera 414, numero che in Cina, secondo un’antica superstizione, significa devi morire. A colazione, insieme alle pietanze tradizionali, viene proposto anche il tipico breakfast cinese. «Ma la cosa principale che abbiamo capito – prosegue Marini – è che il turista cinese è sempre più attento a un turismo autentico, rivolto all’arte, alla cultura e a tutte le risorse del territorio ed è questo che a noi interessa promuovere, insieme alla struttura. E lo facciamo grazie anche alle numerose attività intraprese in questo senso dal Comune di Rimini, dall’Apt e da Rimini Reservation nell’ultimo anno».

Lo scorso Marzo il Savoia ha ospitato il workshop Matching China, organizzato da Chinese Friendly Italy in collaborazione con la società di consulenza e formazione alberghiera Teamwork di Rimini, dove sono state messe in contatto le strutture che fanno parte della rete con tour operator che lavorano proprio con il mercato cinese. Nei mesi di Luglio e Agosto l’hotel ha inoltre ospitato Susan Sun, scrittrice, blogger e giornalista autrice della guida all’Italia Enjoy Italy scritta in cinese per i cinesi, e Shen Wei, travel blogger fra i più seguiti della Cina.

Nuovo appuntamento a Novembre, stavolta direttamente a Shanghai, dove lo staff del Savoia Hotel sarà presente sia per promuovere il territorio riminese e la struttura che per andare alla ricerca di nuove tendenze e idee sul mondo dell’ospitalità con l’obiettivo di intercettare una richiesta sempre maggiore e migliorare sempre di più le proposte e i servizi nel settore.

Parlando di risultati concreti, da quando il Savoia si è adeguato agli standard chinese friendly, promuovendone i servizi sul web e sui vari canali promozionali, si è registrato un incremento di prenotazioni da parte di clientela cinese sia leisure che business. Generalmente tali prenotazioni arrivano tramite le grandi agenzie online, ma proprio la scorsa settimana è stata ospite dell’hotel un’intera famiglia cinese che ha prenotato direttamente e che ha dimostrato grande soddisfazione nei confronti dei servizi offerti.

Egitto golf_experience_2

HOTEL DI LUSSO DA 45 EURO MEZZA PENSIONE.

IL FASCINO DI GIOCARE A GOLF IN EGITTO 

 Soma Bay, la splendida destinazione sulla costa del Mar Rosso, è ideale per i golfisti e per tutti coloro che desiderano praticar questo sport o avvicinarvisi per la prima volta.

Gli ospiti possono optare per un soggiorno in uno dei cinque resort di lusso: Sheraton Soma Bay Resort,  La Résidence des CascadesKempinski Hotel Soma BayThe Breakers Diving e Surfing LodgeeRobinson Club.

Un hotel della famosa catena di lusso: Leading Hotels of the World da 45 euro mezza pensione a settembre.

Egitto 672 La Résidence des Cascades golf 1

Gli appassionati dello swing saranno tentati di trascorrere l’intero soggiorno presso il pluripremiato e lussuoso hotel La Résidence des Cascades, membro di Leading Hotels of the World, situato al centro dello splendido The Cascades Championship Golf Course disegnato dal celebre golf designer Gary Player.

L’hotel in stile coloniale dispone di 250 spaziose camere e suite con servizi in grado di soddisfare anche i più esigenti, è stato inoltre premiato con il riconoscimento Golf Travelife Award per l’attenzione e l’interesse dimostrati nei confronti dell’ambiente.

650 euro per 7 notti, la camera singola compresi: pensione completa all inclusive, trasporto dall’aeroporto e viceversa, tasse, basket frutta all’arrivo, ingresso palestra, stanza del vapore, check-in anticipato e ritardato rispettivamente all’arrivo e partenza.

1.100 EURO PER LA SISTEMAZIONE SINGOLA IN QUESTO HOTEL DI LUSSO, mezza pensione per 7 notti più  3 gg. di  Thalasso Total Luxury package, comprendono anche:

  • Open buffet breakfast and dinner
  • Fruit basket in room
  • Free access to the gym, sauna and steam room
  • Early check-in and late check-out
  • Welcome drink upon arrival
  • Transportation from/to Hurghada Airport
  • All service charge & taxes

Mentre The Sheraton Soma bay Cascades Golf club propongono uno speciale pacchetto di sette notti con tre round x 18 buche nel rinomato campo da Golf. L’offerta comprende anche late check-out fino alle 16:00, uso gratuito giornaliero per un’ora di tennis o squash, croquet (solo noleggio campo), snorkeling e noleggio attrezzature per windsurf e vela; acqua minerale gratuita indipendentemente dal trattamento degli ospiti paganti e tea & coffee tray in camera; parcheggio gratuito e infine quotidiano gratuito.

Per maggiori informazioni:
www.somabay.com

PISA 450 1 Depliant Pisa 2014-1

Pisa: sapere sulla Torre pendente (in inglese).

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla Torre pendente (e in inglese)

Per la prima volta un ricercatore dell’Università di Pisa rende accessibili ad un vasto pubblico non italiano le conoscenze più avanzate sulle origini e i segreti del celebre monumento.

E’ quasi un paradosso: la Torre di Pisa è uno dei monumenti più celebri al mondo, ma è talmente conosciuto che il suo aspetto turistico e iconico ha ormai largamente prevalso sulla conoscenza delle sue caratteristiche storico-architettoniche.

E questo specialmente nei confronti del pubblico straniero, anche per la scarsa circolazione all’estero dei testi scientifici sull’argomento, scritti per lo più da autori italiani.

Proprio per colmare questa lacuna nasce l’ultimo libro di Valerio Ascani, ricercatore del Dipartimento di Civiltà e Forme del sapere dell’Università di Pisa.

Il volume, scritto in inglese, s’intitola

– “The Leaning Tower of Pisa. Concept and realisation of a medieval Masterpiece” (ETS, Pisa 2014) e spiega, con agilità e rigore scientifico, la nascita di questo capolavoro architettonico medievale tenendo conto degli studi più recenti e avanzati.

E nel rimettere in ordine i tasselli non mancano le soprese, ad esempio che il progetto arrivò a prevedere una piccola cupola oppure che la pianta, basata sul numero 15, oltre ad essere un unicum dell’architettura medievale europea, si lega alla simbologia cristiana del culto della Vergine.

“Ho potuto accertare – ha spiegato Valerio Ascani – la presenza di una base geometrica legata a figure piane quali il triangolo equilatero e il pentagono ed ho individuato il processo compositivo che ha portato, mediante rotazione sui vertici delle due figure sovrapposte, a generare la pianta del monumento, che appare singolarmente basata sul numero 15.

Di questa peculiarità abbiamo ricercato le ragioni possibili, in termini soprattutto di simbologia cristiana, giungendo ad offrire alcune plausibili soluzioni, riflesse in schemi elaborati con la collaborazione di dottori di ricerca dell’Università di Palermo e con il Laboratorio grafico del nostro dipartimento.

La scelta della geometria legata al numero 15 e ai suoi multipli dovette originare dalla volontà di alludere alla dedicazione mariana della vicina cattedrale, che il campanile andava a completare, dato che nella teologia e nell’iconografia della Vergine vari elementi rimandano a quel numero”.

Per quanto riguarda poi la struttura cilindrica della Torre – spiega ancora il libro – essa si rifà alla tipologia dei fari e delle torri di avvistamento costiere che in quel stesso periodo, la seconda metà del XII secolo, la Repubblica pisana stava costruendo sul litorale, anche se naturalmente in questo caso la chiave è spirituale e religiosa. La Torre di fatto rappresentava un richiamo visivo e sonoro per fedeli e pellegrini, che venivano così indirizzati verso i riti che si svolgevano in duomo, una teoria confermata dall’analisi delle iconografie dei rilievi e dei capitelli del campanile.

Reinterpretando la documentazione conservata e confrontando i dati con l’analisi delle murature, il volume di Ascani propone infine anche una nuova scaletta cronologica sui circa 180 anni della storia costruttiva del monumento.

“Dopo la fondazione nel 1173 – conclude il ricercatore dell’Ateneo pisano – ci fu un primo arresto dei lavori intorno al 1185, al livello del terzo ordine di loggette, che fu poi completato lentamente nei decenni intorno al 1200, sino alla più decisa ripresa dei lavori con i tre anelli superiori di logge a partire dagli anni Sessanta del Duecento per terminare con la terrazza sommitale attribuita a Giovanni Pisano e avviata nel 1299.

La sommità del campanile con la cella ‘a cannocchiale’ è stata poi realizzata in due fasi distinte, al contrario di quanto sinora sostenuto, di cui restano evidenti i segni di giuntura e le sovrapposizioni.

Queste fasi vanno fatte ricadere rispettivamente nel primo e nel secondo quarto del Trecento e ascritte la prima a maestranze formate alla scuola di Giovanni Pisano, la seconda alla bottega dei figli di Andrea Pisano, che intorno o subito dopo la metà del XIV secolo devono aver compiuto il coronamento sommitale, mutando un precedente progetto che prevedeva un cupolino di cui è tuttora evidente l’impostazione, e consegnando quindi alla posterità la Torre come in sostanza ancor oggi la possiamo vedere”.

Digital Camera

PETRA: VIAGGIATORI E FOTOGRAFI ANCHE DILETTANTI; INDIMENTICABILE !

Una delle meraviglie più stupefacenti create dalla natura e dall’uomo.

PER APPREZZARE A FONDO IL FASCINO DI PETRA E’ NECESSARIO VISITARLA !

Può bastare anche un solo weekend.

Digital Camera

Digital Camera

Petra IMG_0070

Digital Camera

Foto  d’epoca.

Petra IMG_0060

Digital Camera

Digital Camera

Digital Camera

Digital Camera

Digital Camera

Digital Camera

Digital Camera

Foto: sfumature della pietra di Petra.

Descritta come una delle otto meraviglie del mondo antico, Petra è un prezioso tesoro della Giordania.

Fu fondata dai Nabatei, popolazione araba insediatasi oltre 2000 anni fa, una tribù nomade la quale, con il commercio, fondò le basi di un impero che si estenderà sino alla  Siria.

Petra è tutta scavata nella nuda roccia ed è divenuta snodo cruciale delle rotte commerciali della seta e delle spezie.

Qui transitavano merci dalla Cina, India e Arabia del Sud, che venivano scambiate  con altre merci provenienti da: Egitto, Siria, Grecia e Roma.

Il Siq è una gola lunga più di un chilometro, circondata da alte pareti rosse e rocciose alte anche ottanta metri.

Digital Camera

Alla fine del Siq si vede, come in un miraggio tra le rocce e il buio,  una costruzione scolpita nella roccia chiamata il Khazneh (il Tesoro).

Il Khazneh ha una facciata larga 30 metri e alta 43 color rosso-arancio pallido  e fu scavato nel I° secolo per divenire la tomba di un importante re nabateo.

Il Tesoro è la prima delle numerosissime sorprese  che Petra riserva al viaggiatore che giunga sin qui.

Vi attendono centinaia di tombe scavate nella roccia con eleganti incisioni.

Le tombe furono scavate per durare in eterno; mentre le case degli abitanti sono state distrutti dal passare del tempo.

Incontrerete: un teatro in stile romano, costruito per 3000 spettatori, inoltre:  obelischi, templi, altari, strade colonnate.

La vallata è dominata dall’imponente Monastero di Ad-Deir; indimenticabile la salita lungo la  scalinata di 800 gradini, ricavati nella roccia.

Da visitare anche i due musei:

– il Museo archeologico di Petra e

-il Museo nabateo di Petra.

Se avete tempo a sufficienza, non potete  perdervi il Santuario del XIII Secolo, commemorativo della morte di Aronne (fratello di Mosè) e costruito dal sultano mamelucco Al-Nasir Muhammed; sul Monte Aronne (Jabal Haroun).

Non mancano gli alberghi di buon livello come : , e il .

Portogallo casa albero 672

WEEKEND IN PORTOGALLO; ALBERGO SUGLI ALBERI

Una casetta di design e bioedilizia con ogni comodità appollaiata su di un albero.

Ecco cosa offre il bosco di Bornes de Aguilar, in Portogallo.

Si chiama Pedras Salgadas Spa & Nature Park, l’hotel che mette in contatto diretto con la natura.

Portogallo

Portogallo s

Portogallo a

Gli interni bianchi, modernissimi e gli arredi minimali trasformano i bungalow mimetizzati sugli alberi, in rifugi di lusso.

Un centro benessere completa il confort per il cliente.

 http://www.pedrassalgadaspark.com/pt/galeria-de-fotos/tree-houses/

Offerte da 473 euro per due persone due notti con alcuni trattamenti presso la spa.

672 Bali tramonto alba vario esotico

LUSSO . UN’ISOLA PER POCHI FORTUNATI: SYLT .

www.sylt.de

SYLT nm

Sylt dc

Sylt dc

Sylt n

CIBO 672 PESCE CROSTACEI RISTORANTI

Spiagge bianche;

-2.000 ore di sole all’anno, le più lunghe di tutta la Germania, natura incontaminata,

-dune dove in estate fa caldo come sul mediterraneo,

-ristoranti a tre stelle, ma anche bistrot sulla spiaggia e

-club di golf esclusivi.

Sylt sta ai tedeschi come la Toscana sta agli Italiani, Saint-Tropetz ai francesi, Martha’s Vineyard agli americani e le zone più sconosciute delle Baleari agli spagnoli.

L’isola fu scoperta dai facoltosi mercanti di Amburgo a metà Ottocento e nel Novecento fu meta del meglio della cultura tedesca.

La maggior parte dell’isola è parco naturale e le autorità locali sorvegliano molto scrupolosamente l’edilizia e l’urbanistica.

-Sylt: ricchissima  di sentieri per le passeggiate e di piste ciclabili.

-Syl: rinomata anche per la talassoterapia.

-Sylt: l’isola scelta da Roman Polansky per  ambientare “The Ghostwriter” e da Thomas Mann per ambientarvi il suo più famoso romanzo.

Dall’ aereo, in una soleggiata giornata estiva, l’isola ha i medesimi colori delle isole tropicali, ma con acque ben più fredde.

Qui si sono tenuti i campionati mondiali di wind-surf e i viaggiatori (tanti) o turisti (meno), prendono il sole e trascorrono il tempo in spiaggia avvolti dalla protezione dei mitici sofà di vimini con la tettoia in  tela a strisce bianche e blu.

Qui si viene anche per mangiare dell’ottimo pesce, ostriche e aragoste, ma anche fantastiche aringhe ben cucinate o affumicate.

Ovunque troverete conigli selvatici che corrono lungo le distese di erica.

Nella parte più a nord dell’isola; la più esclusiva, le ville antiche hanno ancora i tetti di paglia; un  vero lusso e tanto romanticissimo.

Solo la capitale Westerland ha l’aspetto della tipica città frequentata da turisti; il resto dell’isola è frequentata più da viaggiatori che da turisti.

Chi vuole raggiungere Sylt in macchina deve caricare la macchina sul treno (sulla terraferma, a Niebüll) che, attraverso la diga, arriva  fino al centro dell’isola; a Westerland.

VIAGGIO:

-in aereo con Air Berlin volo diretto, minimo  250 euro a/r; oppure con scalo ad Amburgo con Easy Jet , Ryan Air…(da 45 euro)

-da Amburgo in treno o traghetto.

DORMIRE:

-THE A-ROSA www.resort.a-rosa.de da 250 euro, sulla spiaggia, spa con talassoterapia; un ristorante  due stelle Michelin per gustare frutti di mare e crostacei. Il secondo ristorante, giapponese,  vanta una stella.

MANGIARE:

-BUHNE 16, pesce pescato al mattino, tavoli sulla spiaggia.

-GOSCH, si ordina al banco e si paga secondo il peso: scampi, aragoste, sogliole, tonno, aringhe ecc..

-SANSIBAR, 45 mila etichette da tutto il mondo in cantina, sulla spiaggia, tutto freschissimo.

SYLT INFORMAZIONI: 

-nord-sud: 38 km

-est-ovest: 12,5 km max larghezza

-abitanti: 21.200

-turisti:   780.000 c.a.

-pecore:  3.000

-capoluogo: Westerland (9.000 abitanti)

-lunghezza della diga che collega l’isola alla terraferma: 11 km

-la duna più alta: 53 m

-da Sylt ad Amburgo: 235 km

NICARAGUA 672 IMG_0008

LOW COST NICARAGUA: UN VIAGGIO FANTASTICO.

NICARAGUA  300 IMG_0028

Surf sul vulcano.

Se volgiamo fare un viaggio immersi nella natura ci è facile pensare al Costa Rica.

Ma è bene sapere che il Nicaragua offre spettacoli naturalistici molto più incontaminati e spettacolari del Costa Rica; dove ormai il turismo ha inquinato molte delle baie più belle e i prezzi sono saliti.

CR 13 potrero IMAG1030

CR FIORI 87 IMG_4929

NICARAGUA  672 IMG_0026

NICARAGUA IMG_0027

NICARAGUA

NICARAGUA IMG_0016

Il Nicaragua è:

-un paese dove ancora si può fare del turismo veramente low-cost

-una popolazione allegra e sempre pronta a fare festa

-natura allo stato puro; mare, foreste, laghi e spettacolari vulcani

-folclore ancora vivissimo

-architettura coloniale

-mercati di artigianato locale, deliziose spremute di frutta tropicale, spezie e cacao e caffè

-cucina che si avvicina a quella messicana; ricca di sapori

-possibilità di praticare sport tranquilli come il trekking e la canoa, ma anche sport estremi e pesca

-il Paese è diventato un Paese sicuro; bastano le normali precauzioni che ogni saggio viaggiatore deve seguire:

-viaggiare sempre con le fotocopie di tutti i documenti,

-soldi in un posto sicuro

-meglio avere due borsellini, ma questo è un consiglio valido per tutti i veri viaggiatori, ovunque nel mondo).

CR 13 FIORE IMAG1108

CR 13 FRUTTA IMAG1092

NICARAGUA IMG_0005

NICARAGUA IMG_0017

NICARAGUA IMG_0018

NICARAGUA IMG_0025

ARTE:

-precolombiana, barocco-gotico; la Fondazione Ortiz Guardian, a León,  rappresenta uno dei musei privati più belli del Centroamerica www.fundacionortizguardian.org

NATURA:

-quando visitate  León non perdete la laguna di Asososca con il vulcano Chorotega (posto dove abbonda l’acqua)

-da non perdere anche la Riserva Naturale dell’isola “Juan Venado” a 22 km, a nord-est di  León

-lo spettacolo più grandioso vi attende sull’immenso lago Nicaragua e la sua isola Zapatera (pappagalli, scimmie, giaguari, tucani, tartarughe, martin pescatore, falchi, numerose specie di pesci ecc…) circondata da numerose altre isole in uno scenario dominato da due vulcani.

NICARAGUA IMG_0004

FOLCLORE:

-Il 7 dicembre  si festeggia “LA PURISSIMA” in tutte le regioni del Pacifico: tutta la popolazione è coinvolta in un caleidoscopio di colori

- a  León, nel quartiere di Sutiaba, si festeggia il venerdì Santo con i “tappeti della passione” fatti di segatura dai forti colori

NICARAGUA IMG_0021

Tappeti della Passione.

SPORT E MARE:

- a Chinandega incontrerete una popolazione allegra e festaiola che incarna l’essenza dello spirito del NIcaragua, mentre il suo porto Corinto offre spiagge circondate da palme da cocco, possibilità di fare surf e il caldo è mitigato da una costante brezza.

-a Chinandega non perdete la chiesa di Santa Ana con il suo spettacolare altare in legno (Rococò 1776, allora tutto ricoperto in oro), oggi più modestamente colorato di indaco; in memoria dalle grandi piantagioni dell’epoca spagnola.

NICARAGUA IMG_0024

-Chorotega-Nicarao Museum (Betania): la più grande collezione nicaraguense di arte pre-colombiana (sabato e domenica aperto solo su appuntamento).

PESCARE O SOLO MANGIARE CUCINA A BASE DI PESCE?

-Il Río San Juan (al confine nord-est con il Costa Rica)è un paradiso naturalistico, anche per i pescatori.

-Qui si trovano specie di acqua dolce e salta; da qui passarono colonizzatori, pirati e grandi tesori. Oggi rimane uno spettacolo naturale incomparabile tra il delta e il gran lago Cocibolca.

-Presso il rifugio naturalistico ricco di fiumi e lagune “Los Guatuzos” (Municipio San Carlo) si può fare birdwatching, incontrare allevamenti e coltivazioni di tartarughe, orchidee e pernottare presso la comunità dei Papaturo.

-I fortunati vedranno squali toro e pesce sega, ma non si possono pescare in quanto specie protette.

Per quanto riguarda i costi, dipende dal livello di alberghi che volete prenotare, dalle distanza che volete coprire, dal fatto che potete utilizzare un comodo viaggio organizzato o divertirvi ad organizzarvelo da soli; comunque spenderete molto meno che in moltissimi altri paesi.

A León potete dormire in una pousada di buon livello spendendo 40 euro a notte in doppia.

-PURA ADENALINA: Sul vulcano Cerro Negro si fa surf

CON QUESTI APPUNTI ABBIAMO SOLO VOLUTO SUGGERIRVI ALCUNI MOTIVI PER VISITARE IL NICARAGUA.

NON VOLGIAMO ESSERE E NON SIAMO GUIDE TURISTICHE CHE, PERALTRO, SONO SCRITTE DA SPECIALISTI.