Archivi categoria: VIAGGI

Viaggi: in economia, style&luxury, terme…extra Europa, Europa, Italia,

MONTAGNA 672 G

DOVE SCAPPARE DAL CALDO ? VACANZE AL FRESCO E ARIA PULITA.

DOVE SCAPPARE DAL CALDO DI MILANO? IN VAL DI BLEGNO E LUCOMAGNO

C’E’ ARIA FRESCA E PURA.

 COVER 3 a Ch OK spero IMG_6306

CH LAG LUZON CASCAIMG_6246

Due ore circa, da Milano, un’ora e mezza da Como ed eccovi in Paradiso; ovvero lontano dalla calura estiva e dall’inquinamento che, con l’afa e l’aria stagnante, raggiungono pericolosi vertici per la nostra salute.

Le fresche acque dei torrenti, dei laghi artificiali e non, ci accolgono in un panorama verdeggiante di alti pini e vette innevate sullo sfondo. Pù su, la sola prateria d’alta montagna ci abbronzerà circondandoci di una brezza perenne.

Le trattorie, poi, eccetto il vino, hanno prezzi ragionevoli: 22 euro per polenta e brasato; piatto  assai abbondante.

CH LAGO LUZ IMG_6250

CH LAGO LUZON ACQUAIMG_6284

Lago di Luzzone.

Se volete godere appieno del fresco notturno, non dimenticate la giacca a vento e fermatevi all’Ospizio di Camperio; non lontano dai 1.700 metri del Passo del Lucomagno.

-Da 50/60 euro per la singola all’Ospizio di Camperio. Qui i servizi sono in comune, ma tutto è perfettamente pulito.

-Ovviamente potrete trovare anche veri e propri alberghi con tutti  i confort.

La gita o il soggiorno sono interessanti per giovani, che adorano i tornanti in moto, e meno giovani, che subiscono maggiormente le conseguenze del caldo della città: problemi di circolazione sanguigna, respiro affaticato ecc…

Qui il cuore deve essere in buone condizioni; siamo oltre i  1,000 metri.

Prima di arrivare alla deviazione per il Lucomagno, sulla strada per il Passo del Gottardo, trovate Bellinzona che meriterebbe una visita. Meglio se notturna, i suoi castelli illuminati gli donano un fascino fiabesco e poi fa meno caldo.

Una volta presa la deviazione dalla strada principale o dall’autostrada, ci si avvia verso Biasca, sempre seguendo l’indicazione Lucomagno.

CH OLIVONE MONTIIMG_6331

Dopo la località Aquila, si incontra Olivone, località di soggiorno assai nota.

-Qui, sulla strada, una squisita pasticceria-panetteria offre golosità e ottimi Kipferl (“sfogliolosi”cornetti al burro).

-Accanto alla farmacia, trovate un negozietto di prodotti locali e tisane.

-Non mancano bar e alberghi.

Se fa molto caldo, vi conviene continuare a salire, dopo avere fatto un piccola sosta per le necessità.

ch lago luzon OKOKIMG_6306

CH LAGO LUZZONE MUCCA PUBBLICIIMG_6254

LAGO DI LUZZONE. CASCATE E FORMAGGI.

Alla fine del paese di Olivone si incontra la deviazione per il lago di Luzzone. Dopo alcuni chilometri si raggiungono le due gallerie che portano alla strada che attraversa la diga e porta, se non potete andare a piedi, ad un simpatico posto di ristoro dove trovate solo:

-yogurt, burro e formaggi di latte dell’alpe più sopra.

Non siamo di fronte ai costosi prodotti slow food, ma l’origine è sicura e qui non si usa dare alle mucche foraggi per aumentare  la produzione del latte; come è diventato assai comune anche in insospettabili alpeggi “di moda” con prodotti “firmati”.

Non mancano le bibite per il camminatore assetato.

Due simpatici nonni con nipotine accolgono gli alpinisti, e non, e li ristorano con quello che c’è.

CH LAGO LUZONE RAGAZZA E FORME IMG_6301

 CAMPERIO

Qualche chilometro sopra Olivone trovate Camperio, dove noi abbiamo alloggiato in semplicità, simpatia e buon cibo. Quest’ultimo grazie al cuoco, con esperienza internazionale, ma di origini, mai tradite, novaresi: il signor BATTAGLIOLI GIANFRANCO.

-OTTIMI I SUOI: CONIGLIO e POLENTA, BRASATO o SPEZZATINO, ma anche: fonduta. Solo su ordinazione, per gruppi, un’ottima Paella.

L’Ospizio è ben gestito dal signor Doriano Blanc, svizzero di Ginevra, anche lui con esperienze internazionali.

per prenotare, tel. 0041. (0) 91. 872 22 55. LORIS3X1@HOTMAIL.COM

 CH OSPIZIO CAMPERIOIMG_6330

CH OSPIZIO CAMPERIO MOTO IMG_6323

CH CAMPERIO OSPIZIO COLAZ ORCHIDEEIMG_6307

 VACANZE  ESTIVE  ALLA  MONTANINA  DI  CAMPERIO 2014

 La casa è aperta da giovedì 17 luglio (ore 10.30) a sabato 02 agosto 2014, (sabato 02 agosto verrà servita solo la prima colazione) persone sole, coppie, anziani autosufficienti. Permanenza minima 5 pernottamenti. Tutti i ospiti devono portare da casa gli asciugamani.

 Prezzi per pensione completa (bibite escluse) Camera singola fr. 65.-     camera doppia fr. 55.-  Tassa di soggiorno fr. 0.70 Scrivere a: mirtawyler@gmail.com Mirta Wyler – CP 335 – 6528 Camorino

—–

Dopo Camperio si raggiungono: Acquacalda e Lucomagno.

I prati sottostanti la strada, dopo Acquacalda,  sono rinfrescati da un limpido ruscello che invita al picnic. Ricordiamo che qui non si usa lasciare avanzi di nessun genere nei prati.

Se proseguiamo possiamo parcheggiare al passo del Lucomagno e iniziare la camminata intorno al lago o altri più impegnativi trekking, ben segnalati.

Su questo lago artificiale non fa mai caldo, anche nelle giornate più afose dell’anno.

Calcolate che non c’è ombra, quindi regolatevi di conseguenza tenendo conto che siamo a quasi 2.000 metri e il sole brucia.

Noi preferiamo passeggiare di primo mattino, magari con una sosta per il picnic o per un boccone al ristorante del passo.

Durante il week-end o soggiorno, potete spostarvi e visitare Olivone: la chiesa e il museo, nonché  le antiche case.

CH AQUILA IMG_6339

 

CH AQUILA BATTISTEROIMG_6333

Più sotto, trovate Aquila. Un comodo parcheggio vi permette di visitare agevolmente la chiesa sulla strada. Degno di nota il battistero e il popolare affresco con Sampietro  e il  gallo che canta.

Scendendo verso valle dall’Aquila si incontra  la località Torre, un paese di antiche case ben ristrutturate e la chiesa di Santo Stefano.

CH OK TORRE CHIESA E IMG_6341

CH TORRE CASE EPOCAIMG_6353

CH TORRE SCRITTA IMG_6354

Torre. Chiesa S.Stefano. Questa iscrizione dichiara come gli abitanti della zona decisero di ribellarsi all’invasore straniero.

CH TORRE 2IMG_6356

CH TORRE CASE IMG_6357

CH S STEFANO TORRE IMG_6363

Tornando verso Aquila una sosta a Dangio ci svelerà un piccolo paese con antiche case e la chiesa di S. Ambrogio.

CH DANGIO S AMBROGIOIMG_6367

ch SAMBROGIO

 

UNA DEVIAZIONE PER APPASSIONATI D’ARTE.

Tornando verso valle può interessare questa deviazione, consigliabile se siete appassionati o intenditori di arte romanica.

-Sant’Ambrogio Vecchio: IL MONUMENTO E’ ISCRITTO TRA GLI EDIFICI PROTETTTI A LIVELLO NAZIONALE.

La chiave della chiesa è disponibile presso i ristoranti ad Acquarossa (Rubino, Stazione, Val Sole), Leontica (Bar Centrale) e Blenio Turismo ad Olivone.

Da Biasca devozione per Malvaglia, Dongio, Acquarossa; da Acquarossa verso Leontica-Pugliasco il percorso è ripido, ma si fa in auto (si chiede per Negrentino in Val di Blenio).  OPPURE DAL POSTEGGIO DEL NARA 15 MINUTI A PIEDI.

-A Negrentino, tra i pascoli di Leontica e Prugiasco, trovate la chiesa romanica di Sant’Ambrogio Vecchio, risalente all’anno 1.000.

-La chiesa fu ampliata con una seconda navata un secolo dopo e il campanile è del XIII secolo.

-Le pitture interne sono in stile gotico-longobardo, della cosiddetta scuola del Seregno. 

-Nella navata a sud gli affreschi sono c.a. del 1510, di Antonio da Triade, con episodi della vita della Vergine.

-IL DIPINTO DI MAGGIOR IMPORTANZA SI TROVA NELLA PARETE CONTRO LA MONTAGNA. La decorazione è romanica originale, di quasi ben 1.000 anni fa.

Si tratta di un Cristo Risorto con candida tunica che benedice gli apostoli, dei quali, ora, si distingue solo il gruppo sopra la porta.

LO STILE E LA RAFFINATEZZA DI QUESTO DIPINTO, DA SOLI, VALGONO LA VISITA.

 

CH ORCHIDEA PRIMO PIANO VIOLIMG_6270

CH  orchidea viol mIMG_6290

CH LUZZONE LAGO MONTIMG_6259

CH LUZON LAGOIMG_6286

CH AGLIO URSINO DI MONTAGNA IMG_6314

CH LUZZONE LAG MUCCHIMG_6258

CH FIORE 1IMG_6265

CH LAGO LUZZONE FORMAGIMG_6252

COVER CH LAGO 4a IMG_6305

STORIA.

 

Qualche informazione storica sulla zona:

-La trasformazione dei boschi d’altitudine in alpeggi ebbe luogo tra il 1.000 e 1.200, poiché la pianura non bastava più a sfamare la popolazione sempre in crescita.

-La terra venne dissodata e servì come prati, pascoli, campi per la coltivazione della segale per la panificazione e la canapa per i tessuti.

-Nell’alta valle di Blenio, nei secoli, si sfruttarono diversi filoni d’oro, d’argento, di calce, gesso, alabastro, quarzo ecc..

Il cristallo di rocca fu estratto già nel Neolitico.

L’ epoca gallo-romana vide la fioritura di un artigianato di alta qualità nella zona del Lago Maggiore, e questo ci fa pensare ad un’intensa ricerca di materia prima nella zona della val di Blenio.

 

 

Copenaghen 672 cibo smoerrebroed-koed

LOW COST STREET FOOD PER VACANZE E WEEKEND A…

A POCHI PASSI DAL NOMA…

offrire alla gente del cibo di qualità con il giusto prezzo e il motto dell’iniziativa è “Genuino, onesto ed estetico”.

Dal chiosco dei burritos alla signora che serve ostriche fresche.

A pochi passi dal Noma, il ristorante dello chef René Redzepi che con due stelle Michelin è arrivato a raggiungere il tetto dei The World’s Best Restaurants, sorge il

nuovo mercato del cibo di strada sull’isola di carta, Papirøen, che deve il suo nome al precedente utilizzo dell’area come stoccaggio di carta.

Copenaghen cph-street-food-truck

Copenaghen cph-street-food-thewinebar

copenhagen-street-food1

Copenaghen cph-street-food-tallerk-2

Ora la struttura racchiude

-vecchi truck americani e alcuni chioschi, dove acquistare

-a poche corone il gustoso pasto.

Qui infatti si trovano

-cibo cubano, il classico

-Fish & Chips,

-panini di ogni sorta,

-pollo allo spiedo,

-pizza cotta nel forno a legna,

-zuppe del giorno,

-salsicce artigianali e hot dog, patatine fritte, carne alla griglia, tacos messicani e

-gli immancabili smørrebrød (fette di pane imburrate farcite di ogni bendidio).

Copenhagen Street Food non è solo cibo: un ricco calendario di eventi – dagli appuntamenti del Jazz Festival al Kulturhavn,

http://www.visitdenmark.it/it/denmark/copenhagen-jazz-festival-gdk474738

il festival estivo fronte mare dedicato alla cultura offre una piacevole esperienza senza svuotare le tasche.

Insomma una valida

-alternativa economica ma gustosa in un ambiente easy e colorato per godersi anche l’ottima vista sull’Operahouse e sul Teatro di Prosa Reale.

 — Copenaghen è la capitale gastronomica del Nord Europa, ospita il miglior ristorante al mondo, il Noma, e ha rilanciato la gastronomia nordica.

Dopo

-l’apertura del mercato coperto di Torvehallerne è la volta di una nuova mecca del cibo: Copenhagen Street Food, il nuovo regno del cibo di strada a prezzi contenuti.

 Cibo di strada a Copenaghen. Cosa ti va di mangiare?

Le bancarelle del nuovo spazio dedicato allo Street Food servono differenti tipologie di cibo di strada che possono variare in base alle disponibilità del mercato.

 Il mercato dello Street Food è stato inaugurato nella primavera 2014 nell’area di Papirøen, un complesso industriale dedicato in passato allo stoccaggio della carta, ampio a sufficienza per 40 camioncini. Papirøen si trova sul porto di Copenaghen, non lontano dal Noma di Redzepi.

Creatività e prezzi bassi

Il concetto del Copenhagen Street Food è stato ideato dal ristoratore Jesper Møller che guida il ristorante del National Museum of Denmark e Toldboden in collaborazione con Dan Husted, che tra le altre cose ha progettato i ristoranti Paté Paté, Bibendum e Falernum sempre a Copenaghen.

-L’idea di fondo è quella di

-offrire alla gente del cibo di qualità con il giusto prezzo e il motto dell’iniziativa è “Genuino, onesto ed estetico”.

Un nuovo punto di riferimento per la gastronomia di Copenaghen, sulle orme di celebri esempi come il Borough Market di Londra.

La varietà dell’offerta è anche uno dei punti di forza di questo nuovo paradiso gastronomico, proprio perché si va

-dal chiosco dei burritos alla signora che serve

-ostriche fresche. Tutto con l’attenzione al prezzo, infatti l’obiettivo è di dare

— l’opportunità di trovare piatti a meno di 7/8€ (50dkk), e ai gusti di tutti,

-dai palati più sofisticati ai bambini.

Inoltre, al Copenhagen Street Food non si mangia soltanto ma c’è un ricco calendario di eventi – dagli appuntamenti del Jazz Festival al Kulturhavn, il festival estivo fronte mare dedicato alla cultura.

Orari

Lunedì-giovedì: 10.00-24.00
Venerdì e sabato: 10.00-24.00/02.00
Domenica: 10.00-22.00

Aperture differenziate per i chioschi
Food Trucks: 12.00-22.00, qualcuno chiude prima
Bar & Cocktail: 12.00-24.00/02.00
Coffee Truck: 10.00-24.00

Gli orari possono variare causa maltempo

Dove

Copenhagen Street Food
Papirøen/The Paper Island
Warehouse 7 & 8
Trangravsvej 14, 1436 Copenhagen K

Partner

Copenhagen Street Food è sostenuto da Copenhagen Cooking, Kulturhavn, Wonderful Copenhagen, ArtRebels, Danish Documentary, By & Havn. Inoltre Copenhagen Street Food supporta la conservazione della razza bovina rossa danese e in particolare l’azienda Thorshøjgaard.

Vuoi aprire un tuo stand?

Se hai voglia di unirti all’avventura del Copenhagen Street Food, perché non provi a fare domanda per un tuo stand o furgoncino? Trovi tutte le informazioni sul sito Copenhagen Street Food

Un tocco d’Italia!

Dal 2 luglio Cindy Romor e Johan Brad Petersen servono panini, salumi e formaggi (tra cui la Burrata) Italian style sul vecchio furgoncino che il papà di Cindy ha portato in Danimarca dall’Italia.

Informazioni pratiche

Pagamenti:
la maggior parte dei chioschi accetta contanti e carte di credito
Trasporti:
5 minuti in bici da Højbro Plads; 3 minuti a piedi dalla fermata 9a su Prinsessegade; 15 minuti a piedi dalla fermata della metro di Christianshavn
Trasporti su battello:
l’harbour bus 993 arriva direttamente a Papirøen da Nyhavn/Havnegade. Salta su una barca ogni giorno della settimana tra le 9 e le 18. Il battello parte ogni 20 minuti da Nyhavn – Experimentarium City – The Opera.

 Tour sui canali vedi: http://www.visitdenmark.it/it/denmark/canal-tours-copenhagen-gdk410731

Lago di Como 672 panorama IMAG3401

13 luglio e altre date. Camminare: Via Regina e OROPA .

13 luglio

CAMMINI DELLA REGINA

Camminare e riscoprire la Via Regina da Griante a Ossuccio (CO) ( 9 km circa)

QUARTA TAPPA DEI CAMMINI DELLA REGINA

 per una nuova valorizzazione dell’itinerario culturale transnazionale

della Via Regina/Via Francisca/ Via Spluga

IUBILANTES

Aderente   RETE DEI CAMMINI

PARTENZA 8,45 A GRIANTE Via Indipendenza, primo parcheggio libero sterrato, sulla strada. Quota 20 euro. iubilantes@iubilantes.it tel 34774 186 14

—-

20 luglio

CAMMINO DI OROPA

TERZA TAPPA

 Torrazzo – Graglia

ASSOCIAZIONE AMICI DELLA VIA FRANCIGENA DI SANTHIA’

 Per informazioni turistiche vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=6319

Domenica20luglio

èprevistalaterzatappadelCamminodiOropa:ilcammino partedaTorrazzoearriva al Santuario di Graglia, attraversando la Serra e risalendo lungo le prime pendici montane.

L’intero itinerario si snoda sulla GTB (Grande Traversata Biellese), percorrendo quasi interamente strade sterrate e sentieri. Rispetto alla tappa precedente, aumentano le quote e quindi i dislivelli, ma complessivamente è un percorso abbastanza agevole. Il primo tratto è nei boschi della Serra, poi, dopo una breve discesa e una successiva salita, si raggiunge il paese di Donato, dove è possibile dissetarsi con l’acqua delle fontanelle. Ancora un tratto di salita fuori dal paese, poi comincia un gradevole tratto in saliscendi che porta fino al Santuario di Graglia. Camminando a mezza costa si può godere

-un panorama mozzafiato sulla sottostante pianura: se la giornata è limpida, lo sguardo può arrivare fino al Monferrato e addirittura agli Appennini.

La partenza da Torrazzo è prevista attorno alle 9 dalla piazza antistante la chiesa.

Il pranzo è autogestito, c’è la possibilità di avere un pasto caldo al ristorante del Santuario.

Nel primo pomeriggio è prevista la visita libera del santuario.
È previsto un servizio di pullman da Santhià, con i seguenti orari: ritrovo a Santhià alle ore 7.45 in piazza Aldo Moro; partenza alle 8.00; ritorno dal santuario alle 16.00 e arrivo a Santhià attorno alle 17.00. Il servizio con autobus è garantito con un minimo di 15 partecipanti, altrimenti ci si organizza con mezzi propri.

Per informazioni ed iscrizioni telefonare a Gianpaolo Falletti (349-1439759) o mandare un’email a info@santhiasullaviafrancigena.it o a gianpaolo.falletti@tiscali.it

Il Cammino di Oropa è un percorso di una sessantina di chilometri tra Santhià e Oropa con uno sviluppo di quota di un chilometro esatto. Si può percorrere in quattro tappe, con difficoltà crescente; partendo dalla pianura santhiatese si prosegue sulle colline della Serra fino ad arrivare alle montagne del Biellese Occidentale. Questo cammino rappresenta una palestra di allenamento per chi intende fare un grande pellegrinaggio.

 

Lory  672 cane ij

Natura incontaminata: 200 laghi balneabili e con acqua potabile.

IN CARINZIA L’ESTATE È FORMATO FAMIGLIA

La Carinzia è la meta ideale per le vacanze di tutta la famiglia.

Le sue tante destinazioni e le altrettante attrazioni andranno senza dubbio a soddisfare le esigenze di tutti, grandi e piccini.

Dalla torre Pyramidenkogel e il suo scivolo di ben 150 metri (il più lungo d’Europa!), al parco avventura sul lago Klopeiner See; dallo scoprire i segreti del lavoro dei minatori a Villach, al pedalare nella storia del medioevo mentre viene costruito un vero e proprio castello.

Davvero proposte uniche, divertenti e al tempo stesso istruttive per un soggiorno davvero indimenticabile, tra divertimento e scoperta, sempre in compagnia di mamma e papà.

phoca_thumb_m_carinzia_famiglia_steinthalerphoca_thumb_m_carinzia_woerthersee_zupancphoca_thumb_m_cariznia_ossiacher_see_zupancphoca_thumb_m_carinzia_famiglia_groeger_ 2

phoca_thumb_m_carinzia_torre_panoramica_pyramidenkogel_3

Torre panoramica Pyramidenkogel: uno sguardo sul lago Wörthersee e lo scivolo più lungo d’Europa

Dalla torre Pyramidenkogel, la nuova piattaforma panoramica sospesa a oltre

-100 metri d’altezza, si gode una vista stupefacente su tutta la Carinzia, dalle maestose vette degli Alti Tauri a nord, fino alla catena delle Caravanche a sud e ai monti che segnano il confine con l’Italia e la Slovenia. In ogni direzione si guardi, si resterà colpiti dai colori di quella che è la regione più meridionale d’Austria, caratterizzata dal verde brillante dei suoi monti e dell’azzurro dei numerosi laghi dalle acque pulitissime e di qualità potabile. Tra tutti spicca in primo piano il lago Wörthersee, il più grande e che si estende ai piedi della torre panoramica. La salita è prevista tramite un ascensore panoramico, anche se i turisti più in forma potranno conquistare la cima della torre tramite le scale. Tre piattaforme, di cui la più alta si trova a 71 metri da terra, garantiscono una vista mozzafiato su tutto il territorio carinziano e oltre. Sulla terrazza più alta è stato realizzato anche lo “Sky Box”, un locale molto luminoso e riparato dalle intemperie, destinato ad ospitare eventi e manifestazioni. Questa torre dalla linea inconfondibile è composta da 16 pilastri in legno lamellare slanciati verso l’alto, stabilizzati da 10 anelli d’acciaio e 80 tiranti trasversali. Ai bambini d’altezza superiore ai 130 cm, la torre offre un divertimento speciale: lo scivolo più lungo d’Europa, lungo oltre 120 metri e con un dislivello di 52 metri. La discesa dura circa 20 secondi durante i quali si raggiunge una velocità massima di 25 km/h. Un’esperienza assolutamente indimenticabile per grandi e piccini! Per informazioni: www.pyramidenkogel.info

Lago Klopeiner See: avventure nel bosco, arrampicata e fitness sul lago per tutta la famiglia

Il Klopeiner See è il lago balneabile più caldo d’Europa, con ben 1.246 chilometri di piste ciclabili e 800 chilometri di sentieri escursionistici. Le acque turchesi raggiungono già a maggio la piacevole temperatura di 22 gradi ed invitano a tuffarsi e nuotare. Attorno alle sue sponde numerose mete turistiche adatte alle famiglie. Una su tutte, il parco avventura “Walderlebniswelt” con 75 attrazioni allestite su ben 20.000 mq. Da ricordare anche il parco ornitologico “Vogelpark” sul lago Turnersee, o la possibilità di navigare in battello sulla Drava. Il programma “Momenti Magici”, quest’anno per la prima volta prevede anche un corso di prova di arrampicata per famiglie con guide alpine diplomate. Ispirati dallo slogan “Kärntner Seen Fitness”, fino a settembre, da lunedì a venerdì, saranno organizzati numerosi programmi fitness gratuiti per gli ospiti, tenuti da esperti trainer: nuoto, mountain-bike (percorsi facili, medi o difficili) e bici da corsa, ce ne sarà davvero per tutti i gusti. Sono previsti anche sport di tendenza come stand up paddling o downhill sul nuovo percorso Flow Country Trail sul Petzen. Per informazioni: www.klopeinersee.at

Terra Mystica e Terra Montana: piccoli minatori a Villach

A Bad Bleiberg un tempo si estraeva il ferro e ancora oggi si può imparare tutto su questo antico lavoro e scoprire i misteri del sottosuolo grazie ai centri didattici Terra Mystica e Terra Montana.

Attraverso due percorsi didattici si mostrerà quanto era pericoloso e faticoso il lavoro in miniera svolto agli inizi del secolo scorso e una guida accompagnerà gruppi alla scoperta del “labirinto sotterraneo”.

Dopo aver indossato pantaloni, giacca ed elmetto si scivolerà lungo uno scivolo da minatore di ben 68 metri (il più lungo scivolo sotterraneo d’Europa!) si arriverà nel cuore del mondo sotterraneo di Bad Bleiberg e percorrendo le varie gallerie l’attenzione verrà catturata da antichi strumenti e macchine. Inoltre spettacoli multimediali anche in lingua italiana, suoni, colori e luci faranno rivivere le emozioni e la quotidianità di chi in passato svolgeva il lavoro del minatore.

Vengono organizzate anche cacce al tesoro (per bambini dai quattro anni in poi) di piccoli minerali raccolti e che resteranno uno dei ricordi di questa giornata unica trascorsa “nel sottosuolo”. Per informazioni: www.terra-mystica.at

Carinzia centrale: in bici nel Medioevo

Vivere la storia in maniera divertente si può! Lo dimostra la pista ciclabile “Mittelkärntner Kulturradweg” che da St. Veit an der Glan raggiunge Friesach, la più antica cittadina della Carinzia centrale. Molti edifici di epoca medievale sono ancora oggi ben conservati: imponenti fortificazioni, una possente cinta muraria e un fossato intatto rendono la città una vera e propria opera d’arte per un tuffo nella storia. Nell’ambito del progetto “Burgbau”, a Friesach si sta erigendo una roccaforte medievale su un’area di circa 4000 m². La particolarità della costruzione consiste nell’uso esclusivo di metodi e strumenti medievali. Vengono impiegati solo materiali naturali (legno, pietra, sabbia ecc.) e non vi sono macchinari azionati da motori o elettricità. Ciò che conta è la forza dell’uomo. I visitatori possono osservare gli artigiani durante le loro faticose attività, riscoprire un sapere che si credeva perduto e imparare così dal passato.Per informazioni: www.mittelkaernten-ebiken.at

www.carinzia.at

Carinzia

 La regione della  Carinzia è la parte più meridionale dell’Austria e confina con l’Italia attraverso la linea di frontiera condivisa con il Friuli Venezia Giulia.

Un territorio esteso  che offre

-ampie e variegate soluzioni turistiche tutto l’anno. Ideale per le vacanze delle famiglie grazie  a una lunga tradizione di accoglienza,  la Carinzia vanta un

– interessante patrimonio culturale e folkloristico. 

Ma è nella

“vacanza attiva” che la regione si contraddistingue.

D’inverno

– sci e snowboard, ma anche sci di fondo, ciaspole, trekking,

–gite su slitte trainate dai cani, pattinaggio su ghiaccio e tanto altro. Imperdibili i mercatini di Natale.

Durante l’estate gli oltre

-200 laghi balneabili e con acqua potabile (con temperature fino i 28 gradi) diventano meta per gli amanti del campeggio e della vita all’aria aperta, dell’escursionismo e di  numerosi

-sport acquatici come  vela, windsurf e canoa. La Carinzia è  composta da 13  destinazioni turistiche:

-il lago Wörthersee,  Villach-Warmbad/lago di Faak/lago di Ossiach, Nassfeld-Hermagor-Presseger See/Weissensee/Lesachtal – Arena Naturale della Carinzia; lago Millstätter See, Oberdrautal – Outdoor Park, Hohe Tauern – Parco Nazionale Alti Tauri; Klopeiner See – Carinzia del sud, Bad Kleinkirchheim/Nockberge, Lieser-Maltatal-La Valle per le famiglie, Katschberg-Rennweg, Carnica – la Valle Rosental e la Valle Lavanttal.  Klagenfurt  è la città  capoluogo  della Regione con circa 90.000 abitanti.

ANGUILLA COUSIN ART car2106_beach_evening

LUSSO SULL’ISOLA DI ANGUILLA: CUSINART SPA HOTEL.

“Pochi saprebbero indicare con precisione su una cartina geografica dov’è posizionata Anguilla, eppure tutti riescono ad immaginarla e a sognare di trascorrere una vacanza nella Perla dei Caraibi…”

matrimonio 672 mare car10_sc13

ANGUILLA_ NOTIZIE SULL’ISOLA

 Aguilla, la “Perla dei Caraibi”, è una tra le più belle isole del mondo.

33 lunghe spiagge di sabbia bianchissime, bagnate da acque di un intenso color turchese, ne fanno la meta preferita di quanti amano l’unicità spettacolare del mare caraibico.

ANGUILLA COUSIN ART cars_golf_3

Anguilla mare esotico ok

ANGUILLA COUSIN ART cars_golf_td_17

ANGUILLA car10_sc7

ANGUILLA COUSIN ART car5028_seawdwrap

 L’isola è la più a nord delle Isole Sopravento Settentrionali (Leeward Islands), nell’arcipelago delle piccole Antille. Deve il suo nome a Cristoforo Colombo che nel 1493 la scoprì durante il secondo viaggio verso le Indie e che rimase colpito dalla sua singolare forma allungata (è larga 5 km e lunga 26 km) simile appunto ad un’anguilla. La popolazione è di poco superiore ai 13.500 abitanti

 Anguilla è circondata da altre

-6 piccole isole disabitate e desertiche – Sandy Island, Scrub Island, o Prickly Pear Cay tra le più famose – dove gli

-appassionati di snorkeling e di subacquea possono trovare un vero paradiso marino e ammirare vari tipi di pesci tropicali, barriere coralline, caverne e scogli.

Anguilla inoltre offre

-molte spiagge incantevoli, tutte egualmente incontaminate, ciascuna con le sue caratteristiche che sommate ne fanno una piccola meraviglia. Tra le più famose sono quelle di Shoal Bay, Meads Bay e Rendezvous Bay.

Particolarmente interessante è anche

-l’attività culturale dell’isola che essendo sede di una colonia di artisti internazionali e locali offre numerose gallerie d’arte, musei e studi.

 Anguilla è sicura, tranquilla, cordiale e con

-un animo profondamente britannico essendo un territorio d’oltremare della corona inglese.

La lingua ufficiale è l’inglese.

 COME RAGGIUNGERLA

Ad Anguilla non atterrano voli intercontinentali essendo le dimensioni e il traffico dell’aeroporto coerenti con il tranquillo stile di vita locale.

L’isola è però facilmente raggiungibile con i voli di collegamento

-quotidiani da Puerto Rico,

-St Maarten, Antigua e St. Kitts. L’aeroporto Clayton J. Lloyd è situato al centro dell’isola, a soli 15 minuti dal CuisinArt Golf Resort & SPA.

 È possibile raggiungere l’isola anche via traghetto da St. Maarten (30 minuti circa).

CLIMA

Gli isolani assicurano

-“the weather is always nice, no problem”.

Per la sua posizione prossima all’equatore, le temperature sull’isola sono pressoché costanti, con

-poche variazioni tra i mesi invernali e quelli estivi. L’isola è soleggiata e rinfrescata dai venti alisei.

Le precipitazioni sono scarse e concentrate tra settembre e ottobre e sporadicamente tra febbraio e marzo. E se anche qualche scroscio interrompe la giornata, poco dopo il sole splende di nuovo.

 FORMALITA’ DOGANALI 

Per i cittadini italiani è necessario avere il passaporto in corso di validità (almeno 6 mesi dalla scadenza) e il biglietto di ritorno oppure di proseguimento del viaggio. Non sono richiesti visti e vaccinazioni.

 VALUTA 

La valuta locale è l’East Caribbean Dollar (EC$).

1€ è pari a circa 3,52 EC$. Il Dollaro Americano è accettato quasi ovunque.

 TASSE 

In partenza da Anguilla, in aeroporto o traghetto, è richiesto il pagamento di una tassa d’imbarco (per persona) pari a circa US$ 20. Per i bambini trai 5 e 12 anni la tassa è di US$ 10.

 FUSO ORARIO 

-5 ore quando in Italia vige l’ora legale; -6 ore durante l’ora solare.

————————————————–CUISINART Il MIGLIORE SPA HOTEL DELLE ISOLE DELL’OCEANO ATLANTICO, L’OCEANO PACIFICO E DEI CARAIBI 

Natura e benessere sono le parole chiave del soggiorno al CuisinArt Resort, dove oltre alla straordinaria scenografia offerta dal Mar dei Caraibi, al sole rigenerante e alla brezza marina si può godere dei piaceri di

-una modernissima SPA, la cui eccellenza ha valso alla struttura, nel 2012, il titolo di

-migliore SPA hotel delle isole dell’Oceano Atlantico, l’Oceano Pacifico e dei Caraibi assegnato dalla prestigiosa rivista internazionale di alberghi di lusso Condè Nast Johansens.

yoga anguilla spa sport

La Venus SPA è un universo intero dedicato ai rituali di bellezza, al relax, ai

-programmi benessere personalizzati e affidati a personale altamente specializzato: 2.500 mq elegantemente arredati e

-predisposti per la remise en forme, 16 cabine per i trattamenti, un hammam, un Man’s Club, VIP suite e suite per la coppia, una Piscina d’Acqua

-Terapica di ultima generazione, un Fitness Center e molto altro ancora per abbandonarsi al piacere di una vacanza dedicata a riequilibrare mente e corpo, tonificare, rilassare e depurare l’organismo, donare nuova luminosità alla pelle.

La scelta dei trattamenti è vastissima e particolare.

I fiori, le erbe e gli ortaggi coltivati nella fattoria idroponica del CuisinArt diventano

-preziosi ingredienti per i trattamenti estetici, come nel caso dello Scrub al Latte di Cocco e Ananas che purifica la pelle e favorisce la circolazione o ancora del Bendaggio all’Aloe e Cetriolo che dà sollievo immediato all’epidermide irritata dal sole oltre ad essere un’efficacissima maschera idratante per il corpo.

 Nella Piscina d’Acqua Terapica, unica del suo genere ai Caraibi e strutturata

— con vasche individuali, ci si può immergere nell’acqua marina ricca di sali minerali rivitalizzanti, portata alla temperatura di 37° (temperatura corporea) per consentire al corpo di rilassarsi, depurare lo stress e dare sollievo ai muscoli affaticati.

Per prolungare l’effetto benefico di questa preziosa risorsa ricca di proprietà terapeutiche e curative, si potrà poi scegliere tra i numerosi trattamenti in acqua quali

-il massaggio, la pressoterapia e lo stretching o ancora la Doccia alla Pioggia Tropicale.

 Il menu della Venus SPA include trattamenti di

-Riflessologia, Reiki, Stone Therapy, Peeling, Bagni aromatici, Impacchi naturali, Maschere facciali, Trattamenti anticellulite, Trattamenti del cuoio capelluto e naturalmente tutti i Servizi Beauty per il benessere di piedi e mani e Salone di Bellezza per Capelli e Make Up.

Grande attenzione è data ai percorsi di benessere personalizzati tra cui:

il Man’s Club, un luogo esclusivo e privato dove i trattamenti rilassanti ed estetici sono specificatamente studiati per la pelle e il corpo maschile e che,

-come un vero club, offre una lounge per condividere tra uomini il piacere di un drink a conclusione dell’esperienza di benessere.

Le due SPA Suite per la Coppia, ognuna con

-terrazza privata e Jacuzzi, dove vivere romanticamente a due il piacere di abbandonarsi al relax, ai massaggi, ai bagni aromatizzati mentre Fragole e Champagne rendono l’esperienza ancor più sensuale.

 NATURA, SABBIA BIANCHISSIMA E SILENZIO AVVOLGONO IL CUISINART GOLF RESORT &SPA, LUSSUOSO “Leading Hotel of the World” 

 Anguilla è la Perla dei Caraibi, una piccola meraviglia affacciata su un mare turchese e appartenente al gruppo delle Piccole Antille. Lunghe e candide spiagge la percorrono e tramonti dai colori cangianti ne tingono le notti.

 Tra le 33 spiagge che la compongono, Rendezvous Bay è un sogno tropicale: una mezzaluna di sabbia corallina bianco smagliante lunga 4 km, mare turchese, di fronte i profili delle verdi colline di St Marteen. È qui che sorge l’esclusivo

-CuisinArt Golf Resort & Spa, Leading Hotel of the World che offre una vista incontaminata del Mar dei Carabi, con accesso diretto ad una delle spiagge più belle di tutto l’arcipelago.

 La struttura si ispira alla candida architettura dell’isola greca di Mykonos e si offre come un mosaico di case bianche rese ancor più abbaglianti dal contrasto con il verde dei giardini e l’azzurro cristallino del mare.

Le 93 stanze e suite e le 6 ville private che compongono il Resort sono inondate dalla luce, immerse nel silenzio, intrise dei profumi dei limoni e dei fiori tropicali.

-Da ognuna si può godere una splendida vista sull’oceano e tutte sono dotate di sistema di purificazione dell’aria, connessione Internet e TV.

 Il Resort offre ai suoi ospiti

-un’accoglienza lussuosa,

-un servizio esemplare e rappresenta una proposta turistica di alta qualità anche nello stile di vita offerto agli ospiti.

-Chef di caratura internazionale sono alla guida de

-i 5 ristoranti che propongono ognuno una diversa cucina; la sua SPA è stata insignita

-nel 2012 come la migliore delle isole dell’Oceano Atlantico, l’Oceano Pacifico e dei Caraibi dalla prestigiosa rivista internazionale di viaggi e alberghi di lusso Condé Nast Johansens;

-il recentissimo Campo da Golf, un 18 buche disegnato dal noto Greg Norman, è meta degli appassionati da tutto il mondo. L’assoluta attenzione al benessere degli ospiti è confermata dalla fattoria idroponica – prima e unica nel suo genere all’interno di un Resort in tutto il mondo – che garantisce verdura ed erbe sempre freschissime e sane.

 Relax ed ottimo cibo uniti a quiete ed assoluto rispetto della privacy sono i valori di questo piccolo paradiso dove trascorrere una vacanza interamente dedicata a se stessi, scegliendo tra il relax in spiaggia, i trattamenti della Venus SPA, le escursioni nella natura incontaminata o una delle innumerevoli proposte di sport.

 Scegliere una vacanza al CuisinArt Resort significa scegliere una delle destinazioni più esclusive dei Caraibi Orientali e concedersi il sottile piacere di sentirsi unici affidandosi ad uno staff internazionale che è pronto ed esaudire ogni desiderio.

 Fiore all’occhiello del Cuisinart sono le 6 ville private che godono di una vista esclusiva sul Mar dei Caraibi.

-3 sono situate direttamente sulla spiaggia e 3 sono invece immerse nei giardini tropicali.

Tutte hanno giardino, patio e piscina privata, solarium, spazi ampi e lussuosamente arredati e sono dotate di alta tecnologia e di ogni genere di comfort.

 Rappresentano delle esclusive oasi di pace in quello che già di per sé è un paradiso incontaminato.

La villa più ampia è dotata di 3 ampie camere, bagni in marmo, cucina privata, uno spaziosissimo living, sala da pranzo, uno studio, solarium e Jacuzzi: si estende su una superficie interna di oltre 400 mq ed un giardino di quasi 500 mq.

La villa più piccola, con una sola camera, si estende su una superficie di oltre 170 mq ed è caratterizzata da uno splendido soggiorno con vista sulla piscina privata e sulla spiaggia.

Gli ospiti delle ville hanno accesso complimentary a tutti i servizi del Resort. A richiesta vengono  messi a disposizione uno chef privato e la baby sitter full time.

 CuisinArt Golf Resort & Spa ha ottenuto numerosi riconoscimenti prestigiosi da importanti riviste quali Conde Nast Traveler Reader’s Choice e Wine Spectator. Nel 2012 è stato annoverato tra i migliori Hotel del mondo da Travel & Leisure.

———————

VERDURA FRESCHISSIMA E SANA GRAZIE ALLA FATTORIA IDROPONICA 

 Il CuisinArt è il primo e l’unico resort al mondo che vanta una fattoria idroponica. La proprietà ha voluto dotarsi di una struttura per le coltivazioni fuori suolo per una precisa  scelta di sostenibilità ambientale (l’acqua utilizzata in agricoltura idroponica, ormai un  bene raro per il nostro pianeta, è un decimo rispetto alla coltura in terra) e di grande attenzione alla salute degli ospiti.

Forse non tutti sanno che la maggioranza della frutta e degli ortaggi usati ai Caraibi sono importati da Stati Uniti, Sud America ed altri paesi a causa del clima e del terreno non favorevole alla crescita dei vegetali. La coltura idroponica, cioè l’arte di coltivare le piante direttamente in vasche d’acqua ricche degli elementi nutritivi utili ad una crescita ottimale, consente invece al CuisinArt Resort la totale autosufficienza di produzione, garantendo ai propri ospiti tutto l’anno verdura ed erbe aromatiche freschissime e dai sapori intensi, davvero sane perché prive di prodotti chimici e pesticidi.

 La direzione della fattoria è affidata al Dr Howard M. Resh, esperto di fama internazionale da oltre 20 anni impegnato nello studio e nella ricerca di coltivazione idroponica.

 Pomodori, lattuga, cetrioli, peperoni, broccoli, melanzane… erbe aromatiche quali prezzemolo, salvia, menta, origano, lavanda ed altro vengono raccolti ogni giorno, e forniscono i migliori ingredienti per la cucina di tutti i ristoranti del Resort così come per i benefici trattamenti alle erbe offerti dalla SPA.

 La fattoria idroponica è visitabile in alcuni giorni della settimana allo scopo di consentire agli ospiti di meglio conoscere questo innovativo sistema di coltura non convenzionale.

 UN’OASI BOTANICA

 Il CuisinArt Resort è stato concepito per essere una vera oasi botanica: sono oltre 37.000 piante che lo abbelliscono di cui 150 specie tra alberi, fiori e arbusti.

 Di grande effetto è la composizione cromatica che si offre agli occhi dei visitatori: fiori e piante sono disposte secondo il modello “a fiocco” in colorati schemi di gardenie, lavanda, gelsomino e bellissime piante esotiche che creano aiuole e passaggi nel verde dai profumi inebrianti.

 Nel Resort ci sono inoltre un orto e un frutteto biologico, un solarium

—-  per le orchidee e una serra con piante rarissime.

 SAPORI DI MARE E DI TERRA PER UNA CUCINA CHE ABBRACCIA IL MONDO 

 L’offerta gastronomica del Cuisinart Golf Resort & SPA è ricca di sapori, colori e sfumature di gusto. Lo Chef Daniel Le Guènan e il suo staff internazionale attingono alla creatività della cucina caraibica così come alla migliore tradizione culinaria di diversi paesi per elaborare piatti innovativi e caratterizzati dalla qualità e dalla freschezza degli ingredienti.

5 ristoranti di altissimo livello affidati alle mani di un’equipe internazionale permettono agli ospiti del CuisinArt di intraprendere ogni giorno un diverso viaggio culinario e assaporare un percorso di gusto che esalta le materie prime genuine dell’isola, i freschissimi ortaggi, la frutta della fattoria idroponica del CuisinArt, il pesce appena pescato. Ad accompagnare i piatti sono i vini di una Cantina che offre agli intenditori una scelta vastissima e di qualità.

 BISTRO AL SANTORINI

È riconosciuto come uno dei più qualificati gourmet restaurant dell’isola ed è l’unico che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento AAA Four Diamond. I menu pmixano la cucina moderna ai sapori e alle spezie dell’isola e il risultato è una proposta innovativa e talentuosa, sintesi delle pluripremiate esperienze internazionali dello Chef Le Guènon e del suo staff.

 ITALIA

La cucina della tradizione italiana si esprime attraverso la creatività dello chef Massimo Seletti che ha diretto per dieci anni il Ristorante di Villa Serbelloni sul Lago di Como. Fedele alle sue origini parmigiane, propone una cucina genuina e ricca di pasta fatta in casa, carni saporite, ottimi dolci, creme al cucchiaio e gelati artigianali. Il ristorante, caratterizzato da un’architettura che rievoca il bianco abbagliante di molti edifici greci – è incastonato nella Club House del Golf Club e offre un panorama straordinario sul Mar dei Caraibi e su St. Maarten, oltre che ovviamente sul campo da golf. Inutile dire che proprio grazie alla vista da sogno e alla cucina raffinata, abbinata agli ottimi vini italiani, il ristorante Italia è la location ideale per banchetti nuziali e rinfreschi.

 TOKYO BAY

Un autentico ristorante giapponese dove poter gustare sushi, sashimi e teppanyaki preparati ad arte dallo Chef Ken Lin, attorniati dalle acque turchesi del Mar dei Caraibi. L’unico ristorante che offre ad Anguilla una cucina ormai sempre più ricercata in tutto il mondo. Si può scegliere di cenare anche nella sala privata o nella lounge posta sul tetto a terrazza.

CAFE’ MEDITERRANEO

È chiamato anche Cafè Med ed è la scelta ideale per la colazione e per un pranzo informale. Si affaccia sulla piscina e offre un menu internazionale, con una ricca offerta di freschissime e saporite verdure coltivate nella fattoria idroponica, con cui gli ospiti compongono a piacere gustose e variopinte insalate. Ottima anche la pizza rigorosamente cotta nel forno a legna, riconosciuta come la migliore pizza dei Caraibi al punto che per degustarla gli ospiti arrivano anche da St. Marteen.

 BEACH GRILL

Quando si è in spiaggia non c’è niente di più piacevole che una pausa sotto gli ombrelloni del Beach Grill. Qui si può pranzare con uno snack o con ottimi spiedini di pesce alla griglia o semplicemente sorseggiare un fresco cocktail a base di frutta o una bevanda tipica dell’isola. Ma è alla sera che il Beach Grill rivela tutta la sua magia: sotto il cielo stellato, cullati dal rumore delle onde e con i piedi che affondano nella tiepida sabbia, è la location per una romantica cena ai Caraibi.

 ALLA TAVOLA DELLO CHEF

Una sala privata a Le Bistro Santorini, un menu di sei portate preparato in esclusiva dallo Chef Le Guènan e accompagnato da una selezione speciale di vini: sono gli ingredienti di un cena esclusiva per regalarsi il sottile piacere di essere i protagonisti di una serata speciale, davvero unica. La Tavola dello Chef è un esperienza da vivere in coppia o a piccoli gruppi.

 3.600 VINI PER UNA CANTINA DA INTENDITORI

Con un’offerta gastronomica così ricca, la Cantina dei Vini del CuisinArt Resort non poteva certo essere da meno. E infatti la scelta dei vini è straordinaria per numero di etichette – ben 3.600 bottiglie – e per la selezione delle migliori aziende vitivinicole al mondo. I più pregiati vini francesi e italiani si accompagnano ai vini californiani, australiani, neozelandesi, sudafricani, cileni, argentini, spagnoli…

Chi desidera cogliere l’occasione per approfondire le proprie conoscenze sul vino potrà affidarsi a Garmon Greenway, esperto sommelier, per una degustazione che parte da un’introduzione alla storia del vino e prosegue fornendo le nozioni per un corretto wine testing.

 LOBBY BAR 

Musica dal vivo, una notevole scelta di vini, champagne e rum delle migliori marche oltre ad un’ampia offerta di cocktail tra cui il Martini Sage a base di cetriolo, rigorosamente oltivato nella fattoria idroponica. Il Lobby Bar è un ambiente di assoluto relax dove trascorrere le serate, magari scegliendo di fumare un buon sigaro ( 25 le marche proposte).

————————-

IN VACANZA TRA I FORNELLI: 

A LEZIONE DI CUCINA CON GLI CHEF CUISINART

 È in vacanza che le passioni si risvegliano ed è più facile trovare il tempo per dedicarsi a ciò che più piace. A chi ama stare dietro i fornelli, il CuisinArt Golf Resort & SPA offre la possibilità di lasciarsi condurre passo dopo passo in appassionanti lezioni di cucina. Principianti, esperti ed anche i bambini potranno apprendere direttamente dagli Chef del CuisinArt piccoli e grandi segreti per preparare ottimi piatti con gli ingredienti locali e gli ortaggi raccolti nella fattoria idroponica.

 Si potrà scegliere tra le lezioni di:

 CUCINA LOCALE, per preparare un menu con i piatti tipici della cucina caraibica

CUCINA GIAPPONESE, per imparare a preparare sushi rolls insieme allo Chef del Tokyo Bay’s, ma anche i primi piatti tradizionali e i dolci giapponesi

 LEZIONI DI PASTICCERIA con il Maestro Pasticcere del resort

 LEZIONI PER PROFESSIONISTI, che si cimenteranno a realizzare un menu completo partendo da un ingrediente base.

 CUCINA PER BAMBINI, il viaggio dedicato ai più piccoli inizia con una visita alla fattoria idroponica dove apprendono i benefici nutrizionali di ortaggi ed erbe aromatiche per poi giungere in cucina, dove preparano cibi gustosi e divertenti da realizzare.

—————————————-

IL GOLF AL CUISINART RESORT

UN GREEN COINVOLGENTE, UN PERCORSO DA CAMPIONI IMMERSO NEL PAESAGGIO DI UNA DELLE PIÙ BELLE ISOLE DEI CARAIBI

Il golf è uno tra gli sport che meglio consente di entrare in profonda armonia con l’ambiente e in connessione con il proprio io più profondo, complici il silenzio, la concentrazione, l’equilibrio che si crea tra mente e corpo. Un’esperienza che sul green del Cuisinart Golf Resort & SPA diventa unica perché strepitoso è lo scenario naturale da cui si è circondati nel corso del gioco e impagabile la vista panoramica che permette allo sguardo di abbracciare St Maarten e perdersi negli intensi contrasti cromatici che vanno dal verde del campo al turchese dell’acqua del Mar dei Caraibi.

Il green del Cuisinart è l’unico campo da gioco di Anguilla ma soprattutto è, tecnicamente parlando, uno dei più prestigiosi e interessanti dei Caraibi, progettato dal famoso disegnatore di campi da golf Greg Norman – meglio noto come lo Squalo Bianco, uno dei miti della storia del golf di tutti i tempi – con una particolare attenzione all’ambiente e alla salvaguardia dell’habitat naturale dell’isola.

Studiato per mettere a giusta prova, colpo dopo colpo, le proprie capacità e quelle degli avversari, il percorso, composto da 18 buche impegnative, si propone come una continua sfida: acqua, sabbia e i venti Alisei si equilibrano alla perfezione per offrire un terreno di gioco stimolante. Costruito su più livelli e con diverse pendenze, offre in ben 13 buche la presenza dell’acqua. Un innovativo impianto di desalinizzazione e purificazione delle acque consente un’irrigazione tale da rendere il manto erboso più folto e verde.

Una vista spettacolare su St. Maarten e sul Mar dei Caraibi attende i giocatori già alla buca di partenza. Il difficile drive della 16esima buca è incorniciato da grandi alberi Sea Grape e reso ancor più interessante dalla forza dei venti e da un green sopraelevato circondato da acqua e protetto da bunker assai profondi. Il fairway della 18esima buca sale restringendosi per 12 metri attraverso un terreno insidioso che culmina in uno stretto green ricavato nella macchia locale.

 Curato e migliorato giorno dopo giorno con l’attenzione che meritano le cose belle, il Golf del Cuisinart offre un’esperienza di gioco dalle emozioni intese e terminato il percorso sarà impossibile resistere alla tentazione di inanellare un altro giro.

 Oltre al campo da golf, al Cuisinart Golf Resort & SPA c’è davvero tanto per gli appassionati di questo sport.

La Club House – dove ogni dettaglio è stato pensato per offrire agli ospiti un’esperienza di lusso autentica – ospita Italia, ristorante 5 stelle di ricercata contemporaneità dove rilassarsi dopo un’impegnativa partita, con vista diretta sul campo e una raffinata cucina italiana curata dallo Chef Massimo Seletti.

 Per chi ama vivere la passione del golf a 360°, nel Pro shop – aperto sette giorni su sette – si possono acquistare le novità delle migliori marche di attrezzatura e abbigliamento golfistico (Greg Norman, Fairway & Greene, EP Pro, AHEAD). Qui è inoltre possibile noleggiare attrezzatura della migliore qualità per destroidi e mancini: per uomini (D2 Driver, 910F Fairway Woods, 910H Hybrids, AP1 Irons, Vokey Wedges and Scotty Cameron Putters) e per donne (Diablo Octane Driver, Fairway Woods, Diablo Edge irons e Odyssey Putters). Ed inoltre è possibile noleggiare anche le calzature da gioco.

 Per esercitarsi, a disposizione degli ospiti ci sono un bellissimo campo pratica che include 2 buche e lezioni con istruttori professionisti per neofiti e giocatori di ogni livello. Le lezioni sono di diversa durata (mezz’ora, un’ora o due ore) e prevedono l’utilissima possibilità di video analisi del gioco su iPad (V1 Coaching System).

 Di grande livello sono naturalmente tutti i servizi utili, tra cui gli spogliatoi dove funzionalità, lusso ed efficienza consentono di prepararsi al meglio alla partita.

Terminato il gioco, chi lo desidera potrà poi depurarsi dalla fatica e rimettersi in forma nell’esclusiva SPA del Cuisinart, seguendo terapie personalizzate e trattamenti estetici esclusivi.

 

 

Botswana safari 672 esotico animali giraffa OES-GAME-68

Eastern & Oriental Express. Lusso e safari in Botswana; Okavango.

Alla scoperta del Botswana con Belmond.

Sul  sul delta del fiume Okavango.

I mesi di luglio, agosto e settembre sono ideali per esplorare il Botswana: il clima è più caldo e gli animali sono più facilmente avvistabili.

Emozionante tour in elicottero di 35 minuti sorvolando il Botswana per osservare la ricca fauna nel suo habitat naturale.

express Botswana lusso safari OES-POOL-11

trans europe express

 

trans europe express 3

“http://www.belmond.com/web/luxury/home.jsp

“Belmond propone ai suoi ospiti

– indimenticabili safari con soggiorni presso i suoi lussuosi campi tendati in Botswana, una delle più grandi aree naturali al mondo.

trans europe express 2

Per l’occasione è disponibile l’offerta Discover Botswana with Belmond che include un safari tour di 35 minuti in elicottero partendo dal  “http://www.belmondsafaris.com/web/safaris/eagle_island_lodge.jsp

“Belmond Eagle Island Lodge, con pic-nic nella savana e attività di pesca, valido per soggiorni di almeno 4 notti da luglio a settembre.

 http://www.belmondsafaris.com/web/safaris/khwai_river_lodge.jsp

“Belmond Khwai River Lodge nella riserva di Moremi,

http://www.belmondsafaris.com/web/safaris/savute_elephant_lodge.jsp

Il “Belmond Savute Elephant Lodge nel Chobe National Park e il  “http://www.belmondsafaris.com/web/safaris/eagle_island_lodge.jsp

-Belmond Eagle Island Lodge situato sul delta del fiume Okavango sono dei veri e propri rifugi immersi nella natura e punti di partenza privilegiati per esplorare le bellezze dell’area selvaggia circostante. Ogni lodge vanta una piscina, una ricca offerta gastronomica e lussuose sistemazioni con punti di osservazione privati.

— I mesi di luglio, agosto e settembre sono ideali per esplorare il Botswana: il clima è più caldo e gli animali sono più facilmente avvistabili.

A luglio, la piena del Delta dell’Okavango riunisce gli animali vicino all’acqua e alle pianure acquitrinose, mentre in agosto si possono ammirare gruppi di elefanti che si concentrano attorno agli specchi d’acqua.

Anche settembre è un ottimo periodo per vedere elefanti e bufali in quanto i livelli d’acqua cominciano lentamente ad abbassarsi.

 Incluso nell’offerta vi è anche

-l’emozionante tour in elicottero di 35 minuti sorvolando il Botswana per osservare la ricca fauna nel suo habitat naturale. A seguire gli ospiti potranno concedersi un pic-nic e infine andare a pesca, prima di rientrare in barca al lodge.

 Discover Botswana with Belmond è soggetta a disponibilità e prevede almeno una notte presso il Belmond Eagle Island Lodge.

Per informazioni e prenotazioni:  HYPERLINK “http://www.belmond.com”   www.belmond.com;  01 852 67809.

 Belmond: ORIENT-EXPRESS-HITELS: hotel unici e  lussuose esperienze di viaggio in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo.

Belmond, di proprietà e gestione di Orient-Express Hotels Ltd., è una collezione globale di

-hotel unici e di lussuose esperienze di viaggio in alcune delle destinazioni più affascinanti e interessanti del mondo. Fondato quasi 40 anni fa con l’acquisizione di Belmond Hotel Cipriani di Venezia, il portfolio unico di Belmond oggi comprende

-45 hotel, itinerari su rotaia e crociere fluviali in molte delle più celebri mete a livello internazionale. Dai city landmark ai boutique resort, la collezione include

-Belmond Grand Hotel Europe di San Pietroburgo; Belmond Copacabana Palace a Rio de Janeiro; Belmond Maroma Resort & Spa nella Riviera Maya; e Belmond El Encanto a Santa Barbara.

-Belmond dispone anche di safari, sei treni di lusso, tra i quali il leggendario Venice Simplon-Orient-Express, e tre crociere fluviali.

-Orient-Express Hotels Ltd. gestisce inoltre il

-ristorante ‘21’, uno dei luoghi di ritrovo più rappresentativi di New York. Orient-Express è un marchio registrato di SNCF.  “http://www.belmond.com/”belmond.com

lorenzo 672 salto tramonto mare

OMAN: tradizione, storia, deserto, mare, golf e SPA.

 

OMAN: proposte anche per i palati più esigenti.

 

– Sulla punta sud-orientale della Penisola Arabica, affacciato sull’omonimo golfo, è situato il Sultanato dell’Oman,

-un Paese ancora poco esplorato e conosciuto da un punto di vista turistico.

L’Oman è ricco di

-tradizioni, di cultura ed è anche la meta

-ideale per gli amanti del mare, dal momento che i fondali del Golfo contano 85 specie diverse di coralli e ben 900 di pesci.

 

ESOTICO PANORAMI TRAMONTO PALMA H

animali Copenaghen acquario IMG_4293

 

Yemen  - pugnale

 

AUSTRALIA 450BARRIERA PTEROIS VOLITANS PESCI

 

 

 

 

 

Evolution Travel propone il tour “Discovery l’Oman e soggiorno mare a Al Sawadi” per chi vuole “cominciare a conoscere il Paese”:
-un viaggio che parte da Muscarat e passa attraverso l’oasi di Wadi Bhani Kalid, l
-e dune di sabbia di Wahiba Sand (dove è possibile provare il dune bushing),
-la città abbandonata di Ibra,
-il villaggio di Misfah,
-le città di Bahla (con le sue ceramiche),
-Jabrin, Nizwa (l’antica capitale) per giungere a Al Sawadi e godere qualche giorno di relax in spiaggia. I pernottamento sono in hotel e in campi tendati, per godere appieno dell’atmosfera del deserto.
8 giorni/7 notti – da euro 1.575 per persona in camera doppia.
Bisogno di un break in una località esotica? Al caldo?
- Al Bustan Palace Ritz Carlton Hotel 5 stelle, il lusso in raffinato Stile Moresco: un raffinato ed elegante Centro Benessere & SPA in stile moresco a ridosso di una spiaggia di sabbia bianca per rivivere i fasti della regina di Saba.
9 giorni/7 notti – da euro 1.570 per persona in camera doppia
 Sogniamo le atmosfere da “mille e una notte”?
Evolution Travel propone un tour nel Sud dell’Oman, alla scoperta della regione del Dhofar e Salalah:
– dal selvaggio deserto di Rub Al Khali, alle
– splendide spiagge di sabbia bianca di Fisaya,
– alle rovine delle città perdute e il mito della Regina di Saba.
Qui è sorta la famosa “Via dell’Incenso”, che da qui partiva per tutto il mondo allora conosciuto, verso l’Egitto, l’Africa, l’Europa, la Penisola Araba e l’India.
Le carovane percorrevano 2400 chilometri, fino a giungere al Mediterraneo, dove si scambiava la preziosa resina pagata in oro.

 

8 giorni/7 notti – da euro 1.690 per persona in camera doppia
 Stufi del solito “green”?
Non avete più forza per lo “swing”? Evolution Travel propone un
“Minitour in 4×4 e soggiorno Golf”:
due giorni di tour nel deserto in 4×4 e poi
-soggiorno a Muscat per giocare sui particolarissimi campi: Muscat Hills Golf & Country Club (il primo campo in erba in Oman), Ghala Valley Golf Club  e Golf Amouj
8 giorni/7 notti – da euro 2.800 per persona in camera doppia
 Tutte le proposte OMAN di Evolution Travel Italia si possono trovare al seguente indirizzo:
http://oman.evolutiontravel.it
 Per informazioni: http://www.evolutiontravel.it

 

LUGANO 672 MUSEO CULTURE IMAG3465

ENTRATA GRATUITA DOMENICA 6 LUGLIO: MUSEO DELLE CULTURE, LUGANO.

Uno dei più interessanti musei etnografici al mondo,

in una magnifica cornice Liberty sul lago;

da non perdere!

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3418

Villa Ciani; nello splendido scenario Liberty della villa, del suo giardino e del lago. Castagnola, 697 (Lugano).

Il Museo delle Culture è ubicato nella parte più orientale del Golfo di Lugano, in una splendida Villa appena prima dell’inizio del Sentiero per Gandria (si consiglia di studiare bene l’itinerario su di una piantina)

-Il Museo è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici, sia con i mezzi privati. Il parcheggio delle automobili è possibile in Zona Blu (grauito per un’ora) o in Zona Bianca (a pagamento per 90 minuti).; . tel.+41 58 866 69 60; http://www.lugano.ch/museoculture/

Abbiamo inoltre il piacere di comunicarvi che domenica 6 luglio , in occasione di Open Gallery #7, l’entrata al Museo delle Culture è gratuita e la giornata sarà animata da attività legate all’esposizione « Dhukarr » :

- alle 15:00 « Australia Dreaming » , visita guidata con performance musicale di didgeridoo;

- alle 16:00 attività per bambini (5-11 anni) con performance musicale e realizzazione di un didgeridoo.

Le attività sono su prenotazione: +41 (0)58 866 69 60 – info.mcl@lugano.ch

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3444

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3446

LUGANO 672MUSEO CULTURE IMAG3447

LUGANO ok ok MUSEO CULTURE IMAG3440

 

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3468

 

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3434

 

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3462

 

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3454

 

 

LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3458

 

LUGANO 450 MUSEO CULTURE

 

IL SIMBOLO DEL MUSEO.

 

LUGANO 672 MUSEO CULTURE IMAG3452

 

LUGANO 450 MUSEO CULTURE IMAG3449

 

LUGANO 672 MUSEO CULTURE IMAG3451

 

LUGANO 672 MUSEO CULTURE IMAG3456

 

Il museo è nato nel 1985 ed è stato  inaugurato nel 1989; conserva la maggior parte delle opere d’arte etnica collezionate da Serge Birignoni, il quale fu padrone e abitò a Villa Ciani-

Il museo si occupa anche di:
-attività educative
-alta formazione
-attività scientifiche.
WEB-Museo delle Culture
ULTIMA MOSTRA con la collaborazione delle scolaresche.
LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3428
LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3429
LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3427
Particolare del fregio.
LUGANO 450 MUSEO CULTURE IMAG3430
LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3433
LUGANO MUSEO CULTURE IMAG3438

A TORINO:

E’ APERTA al pubblico l’esposizione temporanea “L’incanto delle Donne del Mare. Fosco Maraini. Fotografie. Giappone 1954

 L’esposizione è il primo risultato della collaborazione avviata tra il MAO (Museo Arti Orientali di Torino; vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=4106) e il Museo delle Culture di Lugano, nell’ambito dell’accordo di programma siglato tra i due musei.

Invito JPG

——

PROSSIMI APPUNTAMENTI al Museo delle Culture di Lugano:

Do 6 Luglio 

Apertura al pubblico dell’esposizione temporanea “Dhukarr. Itinerari d’arte aborigena contemporanea. La Collezione Knoblauch

Ve 18 Luglio

Apertura al pubblico dell’esposizione temporanea “Gento-ban. Fantasie di luce. Il Giappone dell’Ottocento nelle diapositive colorate della Collezione Perino

Museo delle Culture0.222

672 MONTAGNA neve vario Alba sul Cervino

IL CERVINO NEL 2015 FESTEGGERA’ I 150 ANNI DELLA SUA CONQUISTA.

CERVINO

2015BREUIL-CERVINIA VALTOURNENCHE

150 ANNI

DALLA CONQUISTA

Logo CERVINO 2015

Cervino 2015: i 150 anni della conquista del Cervino

Il 2015 sarà un anno importante per Cervinia e per tutta l’Italia, è l’anno in cui ricorrono i 150 anni dalla celebre conquista della vetta del Cervino compiuta da una cordata interamente italiana, guidata da Jean-Antoine Carrel, il 17 luglio 1865.

Cervino 2015 sarà un avvenimento in cui la montagna è protagonista con manifestazioni legate alla sua storia ed ai personaggi che lo hanno reso celebre in questi 150 anni, come Hervé Barmasse protagonista dell’al- pinismo contemporaneo e di una tradizione familiare di guide del Cervino lunga quattro generazioni. Hervé Barmasse, nato e cresciuto ai piedi del Cervino, da sempre portavoce del territorio e della montagna, sarà il testimonial di eccezione delle celebrazioni legate a questo importante avvenimento.

Cervinia si trasformerà nel fulcro di tutte le attività organizzate per scoprire il territorio, la sua arte e le sue eccellenze enogastronomiche, condividere la sua ospitalità e le risorse sciistiche e sportive che da sempre sono a disposizione dei milioni di turisti che ogni anno frequentano Cervinia e tutta la regione.

Insomma più di un anno in festa che vedrà Cervino 2015 protagonista di altri eventi internazionali, contri-

Cervino 2015 sarà dunque un grande avvenimento, caratterizzato da un programma di mostre itineranti, ma- nifestazioni sportive, eventi culturali, manifestazioni enogastronomiche, un’avventura spettacolare che aprirà nuovi sentieri per la scoperta del Cervino e della sua terra.

Il Logo

Un montagna perfetta il Cervino che assomiglia ad una piramide con le basi massicce saldamente piantate innalza isolato dal resto della catena montuosa a cui appartiene.

–  Verde come la natura del territorio, Giallo come il sole, Viola come il colore dei tramonti e delle albe ad alta quota e Blu come il cielo, il tutto adagiato su un fondo bianco come la candida neve.

e memorabile www.cervinia.it

logo

NORVEGIA 672 HeaderMagicNorway

FIORDI NORVEGESI A BORDO DELL’ HURTIGRUTEN.

Un viaggio ideale in tutte le stagioni per scoprire la Norvegia .

Con Hurtigruten ci si sente veramente parte integrante della Norvegia.

E’ ANCHE POSSIBILE  EFFETTUARE LA CROCIERA PIU’ COMPLETA: Geirangerfjord, Alesund, Trondheim, Isole Lofoten, Tromso, Capo Nord, ecc.

UNA CROCIERA A CONTATTO CON LA POPOLAZIONE; USI E COSTUMI, GIA’ A BORDO, ANCHE PER LA CUCINA.

UNA VALIDA E INTERESSANTE ALTERNATIVA ALLA SOLITA CROCIERA “STERILIZZATA”.

000NORVEGIA OKOKOK

NORVEGIA OK PAESINO OK

NORVEGIA OK PONTE OK

NORVEGIA RISTORANTE SALMONE MARINATO PRIMO

 – Scoprire i fiordi norvegesi a bordo del

– Postale dei Fiordi rappresenta un modo unico e incantevole per entrare in contatto con questa terra, bella in ogni stagione dell’anno.

Da 120 anni le navi del Postale dei Fiordi Hurtigruten viaggiano lungo la costa norvegese: questo itinerario è considerato il viaggio più bello del mondo.

– Con Hurtigruten ci si sente veramente parte integrante della Norvegia, in quanto è possibile vivere a fondo la tradizione di questa terra: equipaggio, cibo ed esperienza sono tutti norvegesi.

Per altre foto e suggerimenti vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=4535

Dal 1878 Chiariva offre soluzioni di viaggio autentico, destinate a rimanere nella mente e nel cuore dei propri clienti: la crociera con il Postale dei Fiordi, che fa parte delle proposte del T.O. milanese da diversi anni, è da sempre stato molto apprezzato da parte dei viaggiatori.

Chiariva propone tre itinerari:

la CROCIERA VERSO SUD, della durata di 8 giorni con partenze giornaliere. Si parte da Kirkenes e si toccano Capo Nord, le Isole Lofoten, Trondheim e si arriva a Bergen.

Quote per persona in cabina doppia interna con trattamento di mezza pensione in cabina interna

– a partire da euro 1.245,00 (nel mese di agosto)

 La CROCIERA VERSO NORD, della durata di 9 giorni con partenze giornaliere.

Si parte da Bergen, per giungere a Geirangerfjord, Alesund, Trondheim, Isole Lofoten, Tromso, Capo Nord e si sbarca a Kirkenes.

Quote per persona in cabina doppia interna con trattamento di mezza pensione in cabina doppia interna a partire da euro 1.406,00 (nel mese di agosto)

 La CROCIERA CIRCOLARE, tour di 14 giorni con partenze giornaliere. E’ il più completo, si parte e si ritorna a Bergen, toccando tutte le città e i luoghi più importanti lungo la costa: Geirangerfjord, Alesund, Trondheim, Isole Lofoten, Tromso, Capo Nord, ecc.

Quote per persona in cabina doppia interna con trattamento di mezza pensione in cabina doppia interna a partire da euro 2.005,00 (nel mese di agosto)

 Le quote comprendono:

-1 pernottamento a Bergen,

-1 ad Oslo per le crociere verso Sud e Nord

-o 2 pernottamenti a Bergen per la crociera Circolare, il pernottamento in cabina doppia interna con trattamento di mezza pensione.

-Le quote non comprendono: i voli dall’Italia con le tasse aeroportuali, la quota d’iscrizione e l’assicurazione.

Le quote speciali per la crociera Hurtigruten sono soggette a disponibilità.

BOOKING  CHIARIVA: Telefono 02 80581002 / 02 8056280  – Fax 02 80581954 – email:  “mailto:info@chiariva.it” info@chiariva.it

Per informazioni al pubblico:

Chiariva by Vivamondo

Via Meravigli 16 – 20123 Milano