Archivi categoria: Europa

europa viaggi, viaggi in Europa, travels in Europe,

CROCIERE RILASSANTI “MEET THE WINEMAKER CRUISES”

CROCIERE RILASSANTI CON LE STRAORDINARIE “MEET THE WINEMAKER CRUISES”

 – Norwegian Cruise Line propone un’esperienza di crociera flessibile e innovativa, con diversi ristoranti, intrattenimento premiato e un’ampia scelta di bevande premium. In questo contesto, la compagnia di navigazione ha scelto di collaborare con brand prestigiosi ed è ora pronta a rivelare i dettagli del programma Meet the Winemaker Cruises, una serie di itinerari selezionati a bordo di Norwegian Escape e Norwegian Dawn durante i quali gli ospiti avranno l’opportunità di cenare e degustare i vini delle aziende leader nel settore. La notevole selezione di bevande disponibile a bordo ha già ottenuto vari premi ed encomi nel corso della prima metà del 2017.
Le cene Winemaker Dinner di Norwegian si svolgono presso l’enoteca più famosa della compagnia, The Cellars, a Michael Mondavi Family Wine Bar, e vogliono celebrare il successo della partnership di Norwegian con la famiglia e con altri marchi che operano nel campo del beverage, tra cui Moët Hennessy.
“Considerata la straordinaria accoglienza ricevuta da Michael Mondavi durante le visite a bordo delle nostre navi, siamo entusiasti di sviluppare questo concept e dare l’opportunità ai nostri ospiti di entrare in contatto con celebri esperti del settore vinicolo”, ha dichiarato Mark Kansley, vicepresidente senior della gestione alberghiera di Norwegian Cruise Line. “Nell’ambito del nostro rinnovato impegno a migliorare continuamente il nostro programma bevande e le offerte a bordo, queste partnership perseguono il nostro chiaro obiettivo di innovazione nel settore delle crociere”.
Gli ospiti di selezionate crociere avranno l’opportunità di approfondire il tema attraverso una sessione gratuita di domande e risposte con gli esperti in visita, seguita dalla possibilità di acquistare i vini menzionati dai produttori. Per un’esperienza ancora più personalizzata, gli ospiti potranno partecipare a una degustazione di vini interattiva e a un seminario esplicativo condotto dal produttore. Il prezzo della degustazione sarà di $ 19,95 per persona. Gli ospiti appassionati di gourmet potranno prendere parte a un’esclusiva cena di cinque portate, presentata dal produttore di vino o da un esperto del settore. Il prezzo della cena con abbinamento di vini sarà di $ 59,95 per persona.
Ecco il calendario completo di Meet The Winemaker 2017/18:
• 22 settembre 2017 – Norwegian Dawn: Michael Mondavi, fondatore di Michael Mondavi Family Estate, cofondatore della Folio Fine Wine Partners e di The Cellars, il wine bar di Michael Mondavi Family. Mondavi rappresenta la terza generazione della prestigiosa famiglia proprietaria dell’azienda vinicola nella Napa Valley.
• 28 ottobre 2017 – Norwegian Escape: Salvatore Ferragamo, erede della famosa casa di moda italiana e proprietario della cantina Il Borro in Toscana, Italia. Salvatore, il cui padre Ferruccio, acquistò la bellissima proprietà Il Borro nel 1993, ha ripiantato la vigna di famiglia e dal 1999 produce straordinari vini toscani.

• 4 novembre 2017 – Norwegian Escape: Bill Whiting, direttore della formazione sul vino presso Banfi Vintners. Nipote di John F. Mariani Sr., fondatore della Banfi Vintners, Whiting porta avanti la tradizione della premiata proprietà Castello di Banfi, fondata nel 1919 nella regione del Brunello, in Toscana.
• 2 dicembre 2017 – Norwegian Escape: Aarón Sánchez. Famoso chef televisivo e vincitore del James Beard award, è l’ambasciatore ufficiale e il portavoce dei vini Terrazas de los Andes, ed è considerato uno degli chef latini di maggior rilievo al mondo.
• 17 febbraio 2018 – Norwegian Escape: Gerard Bertrand, noto produttore di vino della regione Languedoc-Roussillon. Bertrand, un esperto leggendario del settore enologico, vanta 20 anni di esperienza e un’infinità di premi e riconoscimenti.
La selezione di vini non è l’unica proposta di livello premium su Norwegian Cruise Line. Dopo la vittoria alle semifinali del Diageo World Class Bartender of the Year di Marc McArthur, capo della preparazione dei cocktail sulla Norwegian Escape, Norwegian Cruise Line è nuovamente sotto i riflettori per lo straordinario programma bevande a bordo e desidera celebrare i numerosi premi e riconoscimenti ricevuti nella prima metà del 2017.
“Siamo incredibilmente orgogliosi del team bevande di Norwegian Cruise Line, sia a terra che a bordo della nostre navi, per le straordinarie prestazioni di quest’anno”, ha dichiarato Karl Muhlberger, vicepresidente della sezione Cibo e bevande di Norwegian Cruise Line. “Norwegian si impegna a offrire ai suoi ospiti una vacanza indimenticabile e il nostro programma bevande gioca un ruolo cruciale in questo. Siamo entusiasti di aver ricevuto riconoscimenti per la maestria, la creatività e l’innovazione del programma”.
Il 20 giugno, Marc McArthur ha portato a casa l’oro nella semifinale del concorso WORLD CLASS Bartender of the Year ed è stato premiato con il titolo Global Travel’s Best Bartender Diageo nel settore crocieristico. Ora proseguirà rappresentando Norwegian alle finali mondiali WORLD CLASS che si svolgeranno a Città del Messico il 20 agosto. Sfiderà i 56 migliori barman di tutto il mondo per l’ambito titolo di WORLD CLASS Bartender of the Year 2017.
In precedenza, sempre quest’anno, Wade Cleophas ha battuto la concorrenza di oltre 2500 iscritti proveniente da 13 diverse compagnie di navigazione vincendo il titolo di 2017 BACARDÍ® Legacy Cruise Competition Bartender of the Year. Le finali si sono svolte a Miami il 13 febbraio con una gara dal vivo valutata da una giuria di esperti del settore bevande, presso il premiato ristorante Alter a Wynwood, quartiere alla moda di Miami.
A completare le eccellenze della ricca offerta bevande di Norwegian Cruise Line nella prima metà del 2017, alla compagnia è stato riconosciuto il miglior programma birre e il miglior programma vino di tutti gli hotel, compagnie di navigazione e casinò ai Vista Awards del 2017, tenutisi martedì 28 febbraio durante la VIBE Conference, che presenta le bevande in anteprima ai dirigenti del settore. Norwegian è stata l’unica compagnia di navigazione a essere premiata.
Per ulteriori informazioni o per prenotare una crociera Norwegian Cruise Line, contattare un agente di viaggio, chiamare il numero 010 897 65 19 o visitare il sito www.it.ncl.eu.
A proposito di Michael Modavi Family
Nel 2015, Michael Mondavi Family ha collaborato con Norwegian per presentare la prima enoteca del marchio a bordo di Norwegian Escape, The Cellars, A Michael Mondavi Family Wine Bar, che vanta una carta dei vini particolarmente curata e un servizio fornito da un sommelier certificato dalla Court of Master Sommeliers. Il locale invita gli ospiti a partecipare a una serie di attività divertenti e istruttive che hanno come tema il vino, tra cui seminari, degustazioni, abbinamenti e workshop. La collaborazione è stata ulteriormente ampliata con l’apertura di The Cellars anche a bordo della Norwegian Dawn nel 2016, dopo un ampio rinnovamento della nave. Mondavi è riconosciuto come uno degli emissari mondiali del vini californiani ed è ampiamente accreditato per aver istituito e costruito l’industria enologica nella Napa Valley così come noi la conosciamo.
Norwegian Cruise Line
Da 50 anni Norwegian Cruise Line è un innovatore radicale del segmento crocieristico: la sua è una storia di superamento dei canoni e dei limiti connessi alla tradizionale vacanza in crociera particolarmente con l’introduzione di un nuovo e innovativo concept di crociera, garantendo agli ospiti più libertà e flessibilità. Oggi, Norwegian invita gli ospiti a Feel Free su una delle 15 navi; queste navi, tra le più nuove e moderne dell’intero comparto, offrono ai passeggeri la possibilità di godersi una rilassante crociera. Nel dicembre del 2016, Norwegian ha vinto per la quinta volta il premio di “Compagnia di crociere leader di grandi navi” e per la prima volta il premio di Compagnia di crociere leader mondiale”. A settembre 2016, la compagnia è stata eletta “Compagnia di crociere leader in Europa” ai World Travel Awards per il nono anno consecutivo; inoltre, la compagnia ha ricevuto per la prima volta il premio come “Compagnia di crociere leader in Nord America” nonchè il premio di “Compagnia di crociere leader nei

Caraibi” per il quarto anno consecutivo. La seconda nave più grande della flotta Norwegian Cruise Line, la Norwegian Epic, che attualmente è impegnata in Europa, ha fatto il suo debutto ufficiale nel giugno 2010 e negli Stati Uniti è stata proclamata “Migliore Nave da Crociera Globale” dai lettori di Travel Weekly per due anni consecutivi e “Migliore Nave per Giornate di Mare” da Cruise Critic. La compagnia ha recentemente completato la costruzione di due navi da 4.000 passegger: la Norwegian Breakaway, che ha debuttato alla fine di aprile 2013, e la Norwegian Getaway, consegnata nel primo trimestre del 2014. A ottobre 2015, la compagnia ha terminato la costruzione della Norwegian Escape, nave da 4.200 passeggeri, mentre la Norwegian Joy, la prima nave progettata per il mercato cinese, è stata consegnata ad aprile 2017. La compagnia è in attesa di altre due grandi navi: la Norwegian Bliss nella primavera del 2018 e una quarta nave della stessa classe nell’autunno del 2019. La compagnia ha recentemente stipulato un contratto per la costruzione di altre quattro navi entro il 2025, oltre all’opzione di realizzare due navi aggiuntive con consegna nel 2026 e 2027.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare la propria agenzia di viaggi di fiducia oppure:
NCL (Bahamas) Ltd., Wiesbaden Office Continental Europe Branch
Kreuzberger Ring 68, 65205 Wiesbaden, Germany Tel: 010 897 65 19
Numero verde fax: 00800 0310 21 22 E-mail: prenotazione@ncl.com
Sito internet: www.ncl.com
Norwegian Cruise Line su facebook e twitter:
seguici su www.facebook.com/NorwegianCruiseLineItalia o www.twitter.com/ncl_it e non ti perderai nessuna novità.

SICUREZZA VACANZE – Germania consiglia cautela per vacanze in Turchia

SICUREZZA VACANZE – Germania consiglia cautela per vacanze in Turchia
Sicuramente il consiglio di cautela verso la Turchia, ai cittadini tedeschi, è dovuto anche al fatto che nove cittadini tedeschi sono ancora detenuti dalla data del tentativo di colpo di stato dello scorso anno, ma è anche indubbio che le libertà personali sono, al momento, poco garantite in Turchia.

La Germania, oggi, rappresenta la maggior fonte di turismo e importanti scambi commerciali per la Turchia.

Per altre INFORMAZIONI SUI VIAGGI SICURI VEDI AL LINK:

VACANZE SICURE – ZONE A RISCHIO TERRORISMO – PAESI DA EVITARE

::::::::::::::::::

MADRID NOVITA’ DA NON PERDERE

MADRID RIO: nato dalla riqualificazione urbana che ha trasformato sei chilometri di autostrada lungo il fiume in un’area verde di svago con splendide piste ciclabili.

I bambini qui possono correre a piacere, senza mai incontrare il pericolo del traffico cittadino.

:::::::::::::::::

Fondazione Norman Foster Foundation: palazzina del 1912 ristrutturata utilizzando vetro e acciaio.

La Fondazione ospita circa 74.000 oggetti collezionati da Norman Foster a partire dagli anni ’50.

Punto di incontro per giovani architetti e design.

:::::::::::::::::

La Caixa Forum è una ex centrale elettrica che è stata trasformata in centro culturale.

Il giardino verticale è di grande impatto, come del resto anche il vicino ristorante Tandem, medesimo proprietario del famoso TrioCiclo, ma più rilassato.

::::::::::::::::::

DOVE DORMIRE NEL DESIGN

L’hotel Barcelona Torre de Madrid è localizzato in un grattacielo degli anni ’50 (a suo tempo il più alto d’Europa), in Plaza de Espana (più centrale di così non è possibile).

Estro ed equilibrio stilistico, sono le caratteristiche dello stile dell’albergo che ben equilibra il contemporaneo con la struttura esterna.

CERCASI MOGLI – L’anima gemella si trova sulle Far Oe

Un piccolo“ paradiso “, freddo per le temperature e caldo di cuore; dove la criminalità e il furto non esistono.

Tra la Scozia e L’Islanda, le isole Far Oer sono abitate da vichingo solitari; così il governo ha lanciato la campagna “ cercasi mogli “.

La maggioranza delle risposte proviene da Tailandia e Filippine e, per le nuove immigrate, è già pronto un corso gratuito di lingua locale.

Qui il tasso di disoccupazione è tra i più bassi d’Europa; il 5%, ma gli emigranti sono numerosi.

Esiste un turismo che proviene da tutto il mondo; soprattutto per fotografare le belle pulcinelle di mare, ma non solo.

Il luogo offre massime estive di 16°, non proprio un clima tropicale, e l’adattamento può non essere facile.

Inoltre, come in tutte le comunità isolate, prevale l’interesse del gruppo e chi emerge o non si adegua, viene visto con diffidenza.

Le azioni dell’Unione Europea contro la Russia hanno favorito massicci acquisti di salmone da parte della Russia e anche le prospettive per l’industria di estrazione del petrolio sono positive.

 

Alte informazioni sulle Far Oer?

Dal 1948 indipendenti dalla Danimarca, ma con Esteri e Difesa ancora collegati.

18 scogli vulcanici al 62° parallelo.
48.000 abitanti e solo 2.000 donne in meno rispetto alla popolazione maschile.

Le 80.000 pecore sono per numero superiori agli esseri umani.

 

In gran parte pescatori, i mariti sono assenti per lunghi periodi e le donne locali hanno preso ad emigrare.

Le isole Far Per sono al di fuori dell’Unione Europea.

 

L’economia delle Far Oer, si basa su petrolio e ( hai loro ! ) caccia alla balena.

Camminate facili in montagna e trekking – “hikeTicino”

“HIKE TICINO” CRESCE E DIVENTA SEMPRE PIU’ INTELLIGENTE

Un’applicazione permette di scoprire i punti di interesse in prossimità degli itinerari percorsi e di orientarsi grazie al GPS: camminate facili, trekking impegnativi, rifugi di montagna, natura, architettura, gastronomia locale ecc …

a porata di telefonino.

Image

Successo per il progetto di valorizzazione degli itinerari cantonali lanciato nel 2015 da Ticino Turismo. In due anni di vita il portale internet ha superato quota 500’000 visualizzazioni, mentre l’applicazione “hikeTicino” è stata scaricata da più di 30’000 persone. Oltre alla tematizzazione degli itinerari secondo gli interessi del singolo escursionista, di recente è stata siglata una nuova collaborazione con Google volta a una continua espansione e a un miglioramento qualitativo dei contenuti.

Architettura, cultura e arte, natura, itinerari con rifugi alpini e consigliati da Svizzera mobile.

Sono cinque le categorie tematiche nelle quali sono stati suddivisi gli oltre 150 sentieri che fanno parte di “hikeTicino”, il progetto di promozione e valorizzazione degli itinerari escursionistici lanciato nel 2015 da Ticino Turismo.

Si tratta di un vero e proprio ecosistema di canali di comunicazione, fisici e digitali, rivolto agli escursionisti.

Un’applicazione permette di scoprire i punti di interesse in prossimità degli itinerari percorsi e di orientarsi grazie al GPS, mentre un sito internet e totem con display interattivi distribuiti sul territorio supportano l’utenza nella scelta del sentiero più affine ai propri desideri. Il prodotto è impreziosito da una selezione di immagini ad alto impatto evocativo e filmati realizzati con la tecnica dei droni

Nel corso dell’ultimo anno “hikeTicino” è stato ulteriormente perfezionato: dall’ampliamento e aggiornamento delle mappe proposte all’utente fino all’introduzione di nuove videocamere sperimentali. “Nei mesi scorsi siamo riusciti a siglare un nuovo partenariato con Google grazie al quale oggi siamo in grado di offrire un nuovo punto di vista delle maggiori attrattive del nostro Cantone con fotografie a 360° degli interni delle strutture – spiega Elia Frapolli, direttore di Ticino Turismo –. Oltre a questa novità, la tematizzazione degli itinerari ci consente di aiutare ancora di più il turista nella scelta del percorso maggiormente adatto a lui. Le escursioni sono spesso concepite su più tappe: in questo modo riusciamo a favorire lo spostamento dei turisti e a generare indotto”.

In due anni dal suo lancio sono state più di 500’000 le visualizzazioni di pagina totali e 30’000 le applicazioni scaricate. Numerosi gli articoli apparsi su riviste specialistiche e testate giornalistiche. Da segnalare anche la candidatura del progetto a diversi concorsi internazionali di UX e Service Design. Per citare un esempio quello di New York dove “hikeTicino” è entrato nella shortlist 2015 classificandosi tra i primi dieci progetti al mondo ed è stato esposto alla Global Conference.

L’escursionismo rappresenta una delle attività più apprezzate sia dal turista che giunge in Ticino che dalla popolazione locale. Ed è anche ai residenti che si rivolge il progetto di valorizzazione degli itinerari turistici cantonali. Il nostro Cantone vanta infatti oltre 4’000 chilometri di sentieri regolarmente curati dalle squadre di manutenzione. Per maggiori informazioni: newexperience.ticino.ch/hike.

Per ulteriori informazioni:

TICINO TURISMO
Cecilia Brenni
Press Office
Tel: +41 (0)91 821 53 30
e-mail: cecilia.brenni@ticino.ch

SLOVENIA PARADISO DEI BUONGUSTAI

SLOVENIA: PARADISO DEI BUONGUSTAI

SLOVENIA: PARADISO DEI BUONGUSTAI
Venite a provare la “nuova cucina slovena”!
Scoprirete veri e propri artisti che, partendo da ingredienti locali tradizionali, hanno saputo creare una cucina d’autore degna di prestigiosi riconoscimenti internazionali.

Se amate conoscere il mondo attraverso la buona cucina, vi fermerete in Slovenia più a lungo di quanto abbiate progettato. Nel cuore verde d’Europa, infatti, la buona cucina è di casa. Dai bistrot ai ristoranti, passando per gli agriturismi, potrete scoprire ben 170 piatti caratteristici, la cui peculiarità è quella di essere preparati con ingredienti locali: gli ortaggi e i cereali dei campi, i frutti selvatici dei boschi, la carne e i prodotti caseari dei pascoli, il miele delle api slovene, famose in tutto il mondo. Se poi a lavorare questi ingredienti freschi sono rinomati Chef di fama internazionale… non resta che dire Buon appetito!!!

Ana Roš, Best Female Chef del Mondo 2017

Membro del collettivo di chef Gelinaz, nominata dall’associazione Jeunes Restaurateus d’Europe “Miglior talento nel 2015”, l’unica donna tra i famosi chef di Cook it Raw ed uno dei 6 chef della serie Chef’s table di Netflix: la principale ambasciatrice della cucina slovena è niente di meno che la chef donna migliore del mondo. Ana Roš crea i propri capolavori nella sua casa di campagna a Kobarid (Caporetto), nella valle dell’Isonzo, a pochi chilometri dal confine con l’Italia. Il ristorante Hisa Franko, letteralmente “La Casa Franko”, è di proprietà del marito Valter Franko, che si occupa di rifornire le cantine con il favoloso vino del Collio sloveno. Funghi, erbe selvatiche, fiori, nocciole, noci, castagne e mele rigorosamente di stagione e poi messe subito in padella per preservarne succhi, sapori e olii essenziali. E poi le trote delle acque turchesi dell’Isonzo, dove il pesce d’acqua dolce supera di gusto e di qualità quello di mare. Ana è apprezzata per la sua grande capacità di raccontare, attraverso i suoi piatti, una zona di confine ricca di influenze etniche molto diverse, e di valorizzare la valle del fiume Isonzo in ogni sfumatura.

Janez Bratovž

Chef di fama mondiale, Bratovz è sempre stato motivato dal suo forte desiderio di trovare la perfezione. Le sue creazioni culinarie sono audaci e originali, per un’esperienza culinaria completamente nuova. I piatti di JB – questo è anche il nome del suo ristorante nel centro di Lubiana – sono il risultato di ingredienti freschi che provengono direttamente dal mercato degli agricoltori di Lubiana. Impossibile non rimanere incantato davanti alla loro presentazione e al particolare gusto primordiale che deriva dalla combinazione unica della cucina mediterranea, francese e tradizionale slovena. Questo chef, che scommette sulla fusione degli elementi di terra, acqua, aria e fuoco, e sui sapori dolci, salati, acidi e amari, è il cuore del JB Restaurant, tra i primi 10 ristoranti consigliati dalla guida San Pellegrino’s Top 100 World’s Best Restaurant.

Tomaž Kavčič, chef europeo più innovativo del 2017

Cuoco di quarta generazione, ha ereditato l’amore per la cucina dalle donne di casa, soprattutto dalla madre Katja, ultima matrona di una dinastia di cuoche dal 1897. Dai tempi della trattoria dei suoi avi le cose sono molto cambiate, ma Kavčič, spostandosi dalle colline di Gorizia al castello di Zemono, ha portato con sé tutta la passione per i sapori genuini della valle del Vipacco (Vipava) e per le ricette tradizionali. Finora l’unico sloveno a ottenere il prestigioso riconoscimento italiano Cuoco d’Oro, Kavčič è conosciuto per la sua tecnica rivoluzionaria della piastra di sale, che gli consente di utilizzare il sale integrale delle saline di Pirano per cucinare pesce e carne, una cucina pura e genuina che utilizza materie prime locali di grande qualità, dagli scampi dell’Adriatico al tartufo bianco istriano, dal guanciale d’orso alla Rosa di Gorizia. Kavčič, con il suo Ristorante Pri Lojzetu, è stato tra i pionieri del movimento Slow Food Slovenia ed è stato nominato Chef europeo più innovativo del 2017dall’Associazione giovani ristoratori JRE (Jeunes Restaurateurs).

E DOPO CENA… UN PO’ DI RELAX ALLE TERME SNOVIK

Prezzo: a partire da 48,00€ a persona in camera doppia con trattamento di mezza pensione (minimo 2 notti)

Il pacchetto include: Pernottamento con mezza pensione per persona o affitto di appartamento 2+2 – Acqua termale da bere – Bagno illimitato nelle piscine termali – Bagno notturno ogni mercoledi, venerdi e sabato – 2x al giorno ginnastica in acqua – Ricco programma d’animazione e sportivo (percorso attrezzato e fitness all’aperto) – Noleggio gratuito di bastoncini per la camminata nordica – 1x ingresso gratuito alle saune – Wi-fi – Buono wellness di 5 €

Info e prenotazioni:
info@terme-snovik.si

VACANZE OPEROSE; PAGARSI LE VACANZE LAVORANDO NELLE FATTORIE.

SI CHIAMA WWOOF, WORLD WIDE OPPORTUNITIES ON ORGANIC FARMS.

www.wwoof.net

Si tratta di una rete mondiale di fattorie biologiche che accettano aiuti, concreti, al posto della solita tariffa per il soggiorno.

Si tratta di fare lavori agricoli; come aiutare a raccogliere il fieno (assai gravoso), ma anche aiutare  a preparare le marmellate ( e se sono grandi quantitativi non è solo divertimento, ma anche fatica).

Premesso questo, basta mettere bene in chiaro, prima, le ore di lavoro e il tipo di lavoro che siamo disposti ad accettare. Magari chiedendo una foto della camera dove saremo alloggiati e del suo bagno; meglio essere prudenti, come per le ragazze alla pari è sempre possibile incappare in veri sfruttatori di queste opportunità che pretendono orari e ritmi da lavori forzati.

SE vi informate bene e siete prudenti, potreste trovare una soluzione per molte vacanze attive ed economiche !

Eventi a Parigi – Sulle spiagge della città …


Un tuffo a Parigi e nel’l’Ile de France

La Ville Lumière e l’’Ile de France tra le località balneari più famose di Francia?

Proprio così, l’estate a Parigi e dintorni si sviluppa lungo i canali, tra spiagge cittadine e programmi ricchi di eventi, concerti,spettacoli e attrazioni per tutti i gusti.

• Paris Plages trasforma le rive della Senna in spiagge ricche di attrazioni

• Nel Bassin de la Villette aprono tre nuove piscine gratuite di diverse profondità

• Il canal de l’’Ourcq si anima con la manifestazione L’Eté du canal

• Alla scoperta di Canal Saint Martin, Canal Saint Denis e Canal de l’Ourcq con le imbarcazioni elettriche

• Grande divertimento peri più piccoli con i giochi d’acqua del Jardin-Plage allo zoo

• Il Festival LaPlage veste d’estate Porte de la Villette con sabbia fine, cibi da tutto il mondo e concerti gratuiti

• Con Houilles Plage, negli Yvelines, l’estate è all’insegna dello sport e della creatività

Estate a Parigi è, innanzitutto, Paris Plages:

l’’iniziativa che da quindici anni trasforma le rive della Senna in un “lungomare” metropolitano con spiagge e attrazioni gratuite.

Fino al 3 settembre (tutti i giorni dalle 9 a mezzanotte), è la volta di sabbia, prato, palme, sdraio, ombrelloni, zone relax, piste ciclabili e pedonali, chioschi, bancarelle, attività culturali e sportive...

Gli appuntamenti con la spiaggia parigina sono sulla voie Georges-Pompidou, nel piazzale dell’Hôtel de Ville, al Port de Solférino et des Invalides e al Bassin de la Villette, il più grande specchio d’acqua artificiale della città, che collega il canale dell’Ourcq al canal Saint-Martin..

Proprio al Bassin de la Villette, nel 19° arrondissement, dal 17 luglio al 15 settembre apriranno tre attesissime piscine.

Il bacino, molto amato dai parigini, ospita durante tutto l’anno numerosi eventi e attività culturali (come spettacoli, concerti e rappresentazioni teatrali) e da questa estate sarà anche l’’occasione per ritrovare un po’ di frescura e divertirsi in perfetto stile balneare.

Le piscine che comporranno la Baignade Bassin de la Villette, infatti, sono ben tre e di diverse profondità: una da un metro e venti per rinfrescarsi in tutto relax, quella profonda due metri per gli amanti del nuoto e un’’altra da quaranta centimetri per il massimo divertimento in tutta sicurezza dei più piccini.

L’’area, aperta tutti i giorni dalle 11 alle 21, è completamente accessibile anche per i disabili e può ospitare fino a trecento persone per volta.

A disposizione di tutti, gratuitamente, spogliatoi, docce, servizi igienici e sdraio.

L’’iniziativa è parte del progetto Nager à Paris, che si propone di migliorare la pratica del nuoto nella capitale francese e mira, entro il 2020, a modernizzare le infrastrutture cittadine dedicate, creare nuove piscine e ottimizzare i bacini al fine di avvicinare i parigini a questo sport e promuovere il benessere dei cittadini e dei turisti, durante tutto l’anno.

Chi al nuoto preferisce la navigazione non rimarrà deluso: il servizio Marin D’Eau Douce offre escursioni sui canali accessibili a tutti in un’atmosfera rilassata e amichevole con piccole imbarcazioni elettriche, alimentate con energia da fonti rinnovabili, che non richiedono la licenza di guida: un mezzo inusuale, ecologico e assolutamente silenzioso per ammirare la città da un punto di vista diverso dal solito, che si tratti di una gita con gli amici, una fuga romantica o un viaggio in compagnia della famiglia.

Si parte dal Bassin de la Villette per andare alla scoperta del bacino e dei Canal Saint Martin, Canal Saint Denis e Canal de l’Ourcq.

Proprio l’Ourcq è forse il meno noto tra i canal parigini, ma è ricco di tesori tutti da scoprire: l’’occasione è quella della manifestazione L’Eté du Canal,che questa estate compie dieci anni e promette un’’interessante rassegna di appuntamenti per vivere il dipartimento Seine-Saint-Denis e conoscerne le bellezze a partire dalle rive del canale e del Bassin de la Villette fino al Parc Forestier de la Poudrerie.

Passeggiate urbane, visite gratuite, crociere – anche in versione musicale, culinaria o letteraria dedicata ai bambini – navette fluviali, concerti ed eventi musicali per tutti i generi, swing, tango passando per hip hop, rock ed electro).

Non mancano spettacoli, laboratori, mostre, cinema all’aperto, street-art, nuoto, spiagge, brunch o aperitivi e persino attività equestri: fino al 27 agosto, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Durante l’estate, anche lo Zoo a Parigi diventa luogo ideale per passare qualche ora spensierata in cerca di refrigerio. Il Jardin d’Acclimatation offre, tra le tante attrazioni, giochi d’acqua, una piscina per bambini,e il suo famoso Jardin-Plage davanti alle Grandes Ecuries, dove è possibile fare castelli di sabbia come in riva al mare.

Il divertimento continua anche nel percorso-avventura e nell’area dedicata ai tavoli da ping-pong.

Una chicca? Sul lato di Porte Gandhi, la rinnovata fontaine sèche promette di incantare i più piccoli che non vorranno più smettere di giocare, tra centinaia di dispettosi getti d’acqua.

C’è tempo fino al 30 settembre per scoprire l’edizione 2017 del FestivalLaPlage, diventato ormai un vero e proprio riferimento per la vita sociale dei parigini nella bella stagione: la zona di Porte de la Villette si veste d’estate con l’arrivo di cinquanta tonnellate di sabbia fine, sdraio, i food-truck con cucine di tutto il mondo, una discoteca all’aperto e una lista di concerti gratuiti tra rock, folk e cumbia (d’abitudine, ogni mercoledì).

Tra gli ospiti musicali di quest’anno il re del neo-folk King Dude, il duo losangelino Deap Vally, la psychedelic stoner rock-band Mars Red Sky, il gruppo di new cumbia Chico Trujillo e il cantante e compositore nigeriano Femi Kuti.

Per scoprire un lato insolito dell’Ile de France è da mettere in agenda, infine, la manifestazione Houilles Plage che, fino al 10 settembre, animerà il comune francese da cui prende il nome, situato nel dipartimento degli Yvelines. Il parco Charles de Gaulle verrà preso amabilmente d’assalto da un esercito di sdraio e ombrelloni su una distesa di sabbia finissima. L’estate di Houilles sarà contraddistinta da tanto sport, con tornei di pallacanestro, pallavolo, beach soccer, beach rugby, badminton, ping pong, calcio freestyle, boot-camp, lezioni di fitness, danza, tai chi, zumba, con tanto di festival della capoeira. Per i meno sportivi da segnalare i divertenti laboratori di teatro, di scrittura creativa e di magia e, per gli amanti del grande schermo, il cinema en plein air.

Per info:
•

Paris Plages: www.parisinfo.com/decouvrir-paris/les-grands-rendez-vous/paris-plages
• Baignade Bassin de la Villette: https://www.paris.fr/baignadevillette
• Marin D’Eau Douce: http://www.marindeaudouce.fr/
• Eté du canal: www.tourisme93.com/ete-du-canal/
• Jardin-Plage: http://jardindacclimatation.fr/activite/le-jardin-plage/
• LaPlage:www.laplage2017.com
• Houilles Plage: http://www.ville-houilles.fr/Actualites/Houilles-plage

Per tutte le informazioni sulle migliori tariffe in aereo, treno e pacchetti organizzati per Parigi su

http://it.france.fr/it/feelparisregion

SURF DOVE ? – In Norvegia per emozioni forti

VisitNorway

 

Surf tra ghiaccio e natura – Il meglio della Norvegia per chi ama il surf

VisitNorway – lug 13, 2017 14:28 CEST

Credits: Alex Conu/Visitnorway.com

La Norvegia probabilmente non è la prima destinazione che viene in mente quando si pensa al surf.

Immaginate di tuffarvi nell’oceano e cavalcare le onde circondati da un paesaggio costiero unico.

Molti surfisti la descrivono quasi come un’esperienza religiosa, altri come una sfida.

Per coloro che muovono i primi passi nel surf consigliamo il periodo tra l’estate e l’inizio dell’autunno quando le onde sono generalmente più docili e diversi alberghi e località hanno scuole di surf.

Ecco le migliori destinazioni per fare Surf in Norvegia:

Surf a Jæren

Nella regione di Stavanger, la spiaggia di Jæren si estende per ben 11 km ed è la più lunga di tutta la Norvegia. La costa alterna lunghe spiagge sabbiose a punti di costa rocciosi, un vero e proprio invito ad esplorare il Mare del Nord.

Presso la spiaggia di Orre si trova il centro ricreativo di Orre (Friluft Huset) – un centro informativo sulle attività all’aperto e sulla protezione dell’ambiente, attrezzato con chiosco, servizi igienici e parcheggio. Per arrivarci basta seguire la Rv. 507 (la rotta del Mare del Nord).

www.visitnorway.it/listings/surfing-j%C3%A6ren/1996/

www.regionstavanger-ryfylke.com/

www.klepp.kommune.no/english

Surf a Sandvesanden

Sandvesanden Beach è una delle attrazioni più belle di Karmøy, splendida località a nord di Skudeneshavn. Grazie ai forti venti questa è la destinazione ideale per surfisti, kit-surfer e windsurfer. A pochi passi a sud di Sandvesanden si trova anche la bellissima spiaggia di Mjølhussanden.

www.visitnorway.com/listings/surf-at-sandvesanden/174235/

http://visitkarmoy.no/en/

Surf a Hoddevik

Fare surf nelle fredde acque della Norvegia può essere un’esperienza senza eguali per chi non ha paura del freddo e ama mettersi alla prova. Hoddevik è l’ideale per praticare questo bellissimo sport e per i principianti è consigliato il Lapoint Surf Camp.

www.visitnorway.it/listings/hoddevik/45495/

http://en.nordfjord.no/things-to-do/water-sports/surfing

Surf alle isole Lofoten

In questo splendido arcipelago situato più a nord dell’Islanda e del circolo polare artico la temperatura media dell’acqua è di 5 gradi. Questo non basta a scoraggiare i surfisti, che hanno cominciato a scoprire le isole negli anni ‘60.

Da segnalare l’Unstad Surf Camp dove vengono organizzati corsi e stage per i surfisti di qualsiasi livello.

Vuoi andare a fare surf alle Lofoten? www.unstadarcticsurf.com/

Per maggiori informazioni: www.lofoten.info/home

Innovation Norway – Ufficio Norvegese per il Commercio e il Turismo.
Innovation Norway è il più importante ente governativo norvegese per la promozione, lo sviluppo e la crescità delle aziende e dell’industria norvegese.

Innovation Norway fa capo al Ministero Norvegese per l’Industria e il Commercio, e’ nata nel 2004 dalla fusione tra il Norwegian Trade Council e l’Ente Norvegese per il Turismo. E’ presente in più di 30 paesi del mondo e in tutte le regioni della Norvegia.

La missione di Innovation Norway e’ di promuovere lo sviluppo industriale e socio-economico presso i mercati esteri e di sviluppare le potenzialita’ imprenditoriali dei singoli distretti.

Innovation Norway supporta, attraverso servizi consulenziali e finanziari, le aziende, i centri di ricerca e le organizzazioni industriali nei processi di internazionalizzazione, innovazione e promozione.

Nuova attrazione della Norvegia dei Fiordi

VisitNorway

 I Vichinghi nei Fiordi – Viking Valley, la nuova attrazione della Norvegia dei Fiordi

Il Nærøyfjord, uno dei due fiordi che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ha nuova attrazione: il villaggio vichingo di Njardarheim, conosciuto anche come Viking Valley, inaugurato a fine maggio 2017.

A Gudvangen, da quasi due decenni, si teneva ogni estate un mercato vichingo. Ora al suo posto è stato costruito questo villaggio permanente che, con le sue attività sia culturali che ludiche, dà un’idea di quella che era la cultura vichinga del passato e ha il pregiodi testimoniare la vita di tutti i giorni dei Vichinghi. Un museo all’aria aperta, pensato per ogni età.

Un’esperienza da vichinghi

Nel villaggio, i visitatori possono partecipare a un viaggio emozionante e incredibile che li riporta a più di mille anni indietro nel tempo. Da non perdere il cantastorie che racconta chi erano i Vichinghi e da dove provenivano, la loro comunità, i loro viaggi, le loro imbarcazioni e come l’età vichinga abbia lasciato un segno profondo nella storia.

Esplora e impara

Nel Njardarheim, che tradotto significa “casa del Dio Njord”, i visitatori possono vivere la storia dei vichinghi attraverso tutti i 5 sensi.

Sentire l’adrenalina del tiro con l’arco e il lancio dell’ascia, oppure imparare i tradizionali giochi vichinghi. L’odore del catrame e del fuoco si uniscono alle attività della vita quotidiana dei Vichinghi.
Cibo e bevande

Il cibo dell’età Vichinga era sorprendentemente “avanzato” in quanto utilizzava una varietà di erbe come la cannella, timo e basilico (molte delle quali importate dai loro viaggi in tutta Europa) sia per insaporire le pietanze che per produrre medicinali.

Nel cortile centrale, si possono assaggiare cibi e bevande, il tutto nella migliore tradizione vichinga.Alcune pietanze tipiche sul menù sono: zuppa con pane, salsiccia, insalata di cavolo, pane appena sfornato con salmone o salsiccia e crema acida insaporita con aglio.
“Njardarheim” è dal 31 maggio fino al 1 ottobre 2017
Prezzi: Adulti NOK 195, bambini (4-15): NOK 98
https://www.uk.vikingvalley.no/
https://www.visitnorway.com/media/news-from-norway/chieftain-olafr-has-waited-for-a-viking-town-for-22-years-it-is-finally-open/

Innovation Norway – Ufficio Norvegese per il Commercio e il Turismo.

Innovation Norway è il più importante ente governativo norvegese per la promozione, lo sviluppo e la crescità delle aziende e dell’industria norvegese.

Innovation Norway fa capo al Ministero Norvegese per l’Industria e il Commercio, e’ nata nel 2004 dalla fusione tra il Norwegian Trade Council e l’Ente Norvegese per il Turismo. E’ presente in più di 30 paesi del mondo e in tutte le regioni della Norvegia.
La missione di Innovation Norway e’ di promuovere lo sviluppo industriale e socio-economico presso i mercati esteri e di sviluppare le potenzialita’ imprenditoriali dei singoli distretti.
Innovation Norway supporta, attraverso servizi consulenziali e finanziari, le aziende, i centri di ricerca e le organizzazioni industriali nei processi di internazionalizzazione, innovazione e promozione.
Share on social media