Archivi categoria: Italia

Weekend a Bra – Per formaggi e famiglie

Siamo stati a Bra per la fiera Cheese e abbiamo scoperto una località ricca di interessi dove torneremo al più presto; fosse solo per soggiornarvi prima di andare a gustare il famoso ” Bue grasso” di Carrù e la sua  fiera di dicembre; vedi informazioni più sotto.

Bra-Municipio

Girando per la fiera abbiamo scoperto che Bra ha tanto da offrire anche per un weekend di cultura e gastronomia ed enologia.

Bra:  Santa Maria degli Angeli
Bra:  Santa Maria degli Angeli

 

Imperdibile a Bra:  Santa Maria degli Angeli, Convento di Frati Minori Osservanti di San Francesco, fondato nel 1602. La chiesa è prospicente la piazza XX Settembre.

A pochi chilometri da Bra: la bella cittadina di San Damiano merita la visita.

San-Damiano-interno-Cattedrale
San-Damiano-MUNICIPIO
San Damiano (Cuneo)

 

LA FIERA CHEESE 2017 E IL FORMAGGIO DI LATTE CRUDO

Cheese 2017 (15-18 settembre), ha celebrato i suoi vent’anni con l’esaltazione del formaggio NON pastorizzato e delle sue pregevoli caratteristiche.

Casari e pastori di tutto il mondo resistono alla pressione dell’industrializzazione e spiegano i grandi pregi delle loro produzioni.

UNA GRANDE RIVINCITA PER LA BIODIVERSITA’

IL FORMAGGIO DI LATTE CRUDO PRODOTTO DA MUCCHE AL PASCOLO

CARATTERISTICHE:

-il latte da animali da pascolo ha una protezione all’ossidazione che può arrivare a venti volte superiore a quella degli animali che mangianoil cibo delle stalle

-i preziosi  omega 3 provengono dalla grande varietà delle erbe e gli omega 6  da quella dei semi (varietà che non esistono nel foraggio da stalla)

-il cibo da stalla contine solo il 40% di erba …

-per saperne di più: asyoucheeseit.com

-un formaggio a pasta dura ben stagionato, contiene sino a 25/28 grammi di proteine ogni 100 grammi (un alimento prezioso per anziani, bambini e sportivi, che contiene anche sostanze che combattono il colesterolo; a differenza del formaggio industriale). Ne bastano due porzioni a settimana per garantirsene tutti i benefici.

Riportiamo qui sotto solo alcuni dei meravigliosi prodotti che abbiamo assaggiato e acqustato:

  • Parmigiano Reggiano di montagna
  • Parmigiano Reggiano della Latteria Sociale Moderna, Bibbiano (RE), via A.Secchi 77; spedizioni ovunque
  • Formaggi stagionati di Beppino Occelli, Farigliano (CN), Regione Scarrone,2
  • Luigi Guffanti, affinatore anch edi gorgonzola, via Milano 140, Arona (Novara)
  • formaggi da latte di pascolo e stagionati da La Bottega nel Pascolo, via Berenini 151, Fidenza (Parma)
  • Bussu; formaggi Bio dalla Sardegna, Macomer (NU), www.fomaggidebbene.it
  • impossibile scriverli tutti, ma abbiamo assaggiato meravigliosi formaggi stagionati di montagna di mucca, capra, pecora e freschissime mozzarelle e burrate … !
  • tra gli stranieri:
  • il VERO Ceddar, non è industriale, ed è buono e sano; marianna.giancola@nealsyarddairy.co.uk lo sitrova ad Arona (No); da Luigi Guffanti 1876
  • Vacherin friburghese a latte crudo, prodotto nel cantone Friburgo, tipico formaggi d’alpeggio, Cooperativa produttori La Tzintre, 53, Charmey www.formage-alpage.ch
  • Marcel Petite, piccolo caseificio del Giura (Francia) ,Granges  Narboz; formaggi solo di piccole produzioni di montagna affinati in cantina
  • Campo Capela, Os Calzados, A Capela- Coruna www.coopocapela.com
  • Cerro Tejarejo D.O. Queso Manchego; per conservare le razze autoctone spagnole
  • Quesos Cerron, di una donna Lucia Cerdan Garcia, Fuente Alamo , Albacete, Spagna
  • Sbrinz DOP, 36 mesi, www.gourmino.ch
  • Dagli USA una donna produce: SMOKEY BLUE, sapore affumicato creato da fumo freddo sulle conghiglie di nocciole dell’Oregon, note di noci, caramello e sapori di funghi; Rouge Creamery 311 Front Street, Central Point, Oregon P.O. Box 3606
  • non possiamo scrivere di più, ma possiamo invitarvi a visitare Cheese 2018.
  • :::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

DOVE ABBIAMO ALLOGGIATO A BRA:

Un B&B molto speciale che offre tutta la cultura della zona anche  a famiglie e bimbi.

Il piacere di dormire, spartano, ma comodi e di conoscere un ospite che sa tutto della zona e fabbrica giocattoli, ma non solo!

Un prezzo ragionevole per dormire con prima colazione.

http://www.ibageta.com/#!/it/ita-famiglie

Varie e interssanti le proposte pe ri weekend degli adulti.

Mentre  le famiglie, qui trovano il meglio per il gioco e l’educazione dei figli; rispettosa e conoscitrice della natura:

Dal gioco che aiuta a conoscere, al museo dei lavori antichi, alle escursioni nel ricco territorio circostante per conoscerne le peculiarità.

ESCURSIONI A TEMA AL LINK
EASY TREK PROGRAM
PERSONAL TRAINER:
TREK PERSONAL TRAINER

Il Parco Didattico : giocare per scoprire

Il  Parco Didattico ( LE COLLINE DI GIUCA http://www.ibageta.com/ita/bambini ) un parco  attrezzato  con dodici stazioni di gioco dove i bambini scoprono il Territorio, giocando con il Territorio.

Bambini e genitori possono cimentarsi in simpatiche sfide con  giochi dislocati lungo un percorso segnalato e immerso nel verde delle colline del Roero.

Completa l’offerta del nostro Parco didattico, la proposta di laboratori manuali dove i bimbi possono cimentarsi nel travaso di fiori e nella realizzazione di piccoli oggetti in legno.

La nostra idea era far conoscere il nostro Territorio ai bambini attraverso  il gioco , perché siamo convinti che si può imparare giocando, ma non siamo riusciti a trovare sul mercato dei giocattoli lo rappresentassero nella sua completezza;  non ci rimaneva soluzione che inventarceli e costruirceli artigianalmente.

PARCO DIDATTICO
IL Parco Didattico LE COLLINE DI GIUCA  si trova in Loc. Sigola Alta N° 36 a Baldissero d’Alba  ed è agibile su prenotazione al seguente numero 335 1301912  info al seguente indirizzo : info@sinergiaoutdoor.com
Giuca è  un ragazzino impertinente (in realtà è un abile affabulatore, costruttore di giochi ed egregio ospite)

Ha pensato anche alle famiglie che  vogliono  fermarsi a pernottare allestendo delle camere a quattro letti singoli e alle scolaresche che vogliono organizzare le loro giornate didattiche.
Nel parco ha realizzato delle  piattaforme di gioco  dove grandi e piccini giocando  possono conoscere i prodotti tipici e la cultura del nostro territorio…
Nel giardino ha creato un’area attrezzata per chi vuole semplicemente rilassarsi godendosi il panorama o per chi volesse organizzare mangiate conviviali cucinando col barbecue.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

FESTA DEL BUE GRASSO DI CARRU’ (CUNEO)

La 107^ fiera nazionale del bue grasso si terrà venerdì 8 dicembre 2017.

Ma se volete mangiare il meglio, con calma, prenotate un weekend diverso presso il famoso Vascello d’Oro a Carrù; imperdibile il carrello dei bolliti.

Per informazioni al riguardo:

• dei pranzi, delle cene e del bollito no stop, alla Pro Loco di Carrù, telefono 3385866132, telefax 0173750220, e-mail: info@prolococarru.it , sito www.prolococarru.it

Rayanair – Vacanze rovinate da ritardi aerei – Farsi rimborsare anche due anni dopo ….

Avete tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere al rimborso …

Rayanair voli cancellati per 400 mila passeggeri – settembre 2017

La compagnia aerea rimborserà i passeggeri che si vedranno cancellati il volo o offrirà un volo alternativo per evitare il più possibile i disagi ai propri clienti. I voli cancellati saranno circa il 2% del totale.

:::::::::::

Quali sono gli aeroporti che hanno registrato maggiori disagi (statistiche generiche del 2016) ?

Partenze estive:

-i migliori e peggiori aeroporti secondo AirHelp

-

Il 70% dei viaggiatori prenderà un aereo per raggiungere la propria meta delle vacanze

Lo scorso anno, i piani estivi di quasi 265.000 passeggeri sono stati rovinati da ritardi e cancellazioni:gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro

 – Valigie pronte per quasi 33,5 milioni di italiani.

Si prevede che il 70% dei viaggiatori prenderà un aereo per raggiungere la meta desiderata: non sempre però questo passaggio è esente da problemi.

Sono stati quasi 265mila (per l’esattezza 264.255) i viaggiatori che nell’estate 2016 hanno visto i loro piani estivi rovinati da un forte ritardo, dalla perdita di una coincidenza o addirittura da un volo cancellato.

Gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi e hanno tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere.

Un diritto in molti casi sconosciuto ai passeggeri e omesso dalle compagnie aeree (meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto ed ottenuto il risarcimento).

Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250€ a fino 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

Lorenzo Asuni, Country Manager di AirHelp, sottolinea:

È ora di muoversi per ottenere quanto in nostro diritto in caso di problemi, le leggi esistono e tutelano i passeggeri con disagi nei loro voli ed esistono strumenti che rendono queste richieste sempre più facili e veloci anche per voli di 3 anni fa”.

Quali sono gli aeroporti che hanno registrato maggiori disagi?

Nel periodo estivo dello scorso anno, due aeroporti in Italia si sono distinti per la grande quantità di disagi:

-Roma Fiumicino: 77.636 passeggeri aventi diritto ad un risarcimento per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali;

Milano Malpensa: 61.088 passeggeri e rimborsi per 23,9 Milioni di euro nello scalo milanese.

Spiccano anche le destinazioni tipicamente estive come Olbia quasi 9 mila passeggeri con disagi sui loro voli ed una percentuale di voli afflitti da problemi tra le più alte in Italia.

A Napoli potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro e non se la passano meglio le destinazioni siciliane con Palermo (1,4 milioni) e Catania (1,5 milioni).

 

AirHelp, società che ha aiutato oltre 3 Milioni di passeggeri ad ottenere il rimborso per i loro voli in ritardo o cancellati, ha voluto analizzare i dati della scorsa estate per determinare quali sono state le mete con maggiori problemi.

AirHelp

AirHelp. è stata fondata nel 2013 da Henrik Zillmer, Nicolas Michaelsen, Greg Roodt e Morten Lund ed ha aiutato negli utlimi 4 anni oltre 3 milioni di passeggeri ad ottenere oltre 200 milioni di € in risarcimenti.

L’azienda è parte di Y-Combinator, il più grande accelleratore di start up al Mondo, ed aiuta i passeggeri di tutto il mondo ad ottenere il risarcimento dovuto in caso di volo in ritardo, volo cancellato o in overbooking. Il lavoro di AirHelp è quello di far rispettare ai vettori aerei i loro obblighi, online e attraverso organismi di controllo nazionali, con l’obiettivo di rendere le domande di risarcimento il più semplice e fluide possibile.

VEDI COME AL LINK:

AirHelp – Ottieni fino a 600€ per il ritardo dei tuoi voli

SALUTE – Weekend d’autunno alle terme di Abano per affronatre l’inverno

CON L’AUTUNNO E L’INVERNO ARRIVERANNO:

FREDDO, UMIDITA’ e STRESS

Le acque termali hanno proprietà

-antiinfiammatorie,

-fluidificanti,

-stimolanti per la produzione di immunoglobuline A,

-drenanti per le sostanze nocive (aiutano ad eliminare le TOSSINE che sono l’equivalente dell’invecchiamento del nostro corpo) 

-sedative e broncodilatatrici.

Terme, da sempre: salute e stile!

Autunno: cambiamenti climatici, abbassamento delle temperature, vita d’ufficio, posizioni poco corrette e sedentarietà.

Così aumentano i  livelli di stress e delle TOSSINE

Conseguenze:

– infiammazioni delle vie respiratorie

  • maggiore vulnerabilità verso gli  attacchi virali, come  raffreddore, bronchiti ecc…
  • Anche i muscoli diventano più soggetti alle contratture ed ai dolori di vario genere.

IL RAFFREDDORE

Starnuti, congestione nasale, mal di gola, tosse, mal di testa, stanchezza: è lamalattia umana più diffusa.

INFLUENZA

Febbre, brividi  e dolori muscolari.

CERVICALE E REUMATISMI 

I lavori sedentari sono la causa di stress e conseguenti dolorose contratture muscolari.

LE ACQUE TERMALI SONO LA PREVENZIONE PIÙ COMPLETA PERCHÉ FAVORISOCONO IL RILASSAMENTO, CON EFFETTI DURATURI NEL TEMPO.

Le cure termali e loro derivati: fanghi, vapori, nebulizzazioni, hanno una efficacia riconosciuta dai tempi più antichi.

I benefici delle cure termali sono riconosciuti dal  Sistema Sanitario Nazionale con il diritto per ogni assistito di usufruire di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell’anno legale (1° gennaio-31 dicembre).

Basta farsi rilasciare la prescrizione dal medico di famiglia.

E’ previsto il pagamento di un ticket.

Il ciclo di terapia termale deve durare 12 giorni in un arco temporale massimo di 60 giorni.

Le acque termali hanno proprietà:

antiinfiammatorie

fluidificanti

stimolanti per la produzione di immunoglobuline A

drenanti per le sostanze nocive (TOSSINE)

componente sedativa broncodilatatrice.

Possono essere effettuate come: inalazioni, aerosol, humage. Consigliabile anche l’immersione nei bagni termali e/o fanghi; per il rilassamento di tutto il corpo e la cura e prevenzione di artrite, artrosi  e disintossicazione generale (eliminazione TOSSINE).

:::::::::

ABANO TERME 

 Le treme riconosciute da secoli di cure e milioni di affezionati clienti

::::::::::::::::::

Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica (I.A.T.)
 Isola Pedonale, via Pietro D’Abano 18/ 35031 ABANO TERME (PD) VENETO

tel. 049 8669055

L’ufficio osserva il seguente orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì 9.00-13.00 / 14.30-18.00
sabato e festivi (in stagione) 9.00-13.00
E’ possibile contattare l’ufficio all’indirizzo di posta elettronica infoabano@turismotermeeuganee.it
::::::::::::::::::

Tutte le informazioni necessarie per poter progettare un soggiorno nel Bacino Termale più grande d’Europa

https://www.visitabanomontegrotto.com/chi-siamo/

WEEKEND con i Bambini a Milano – Il castello dei sogni … Sforzesco

VISITA GUIDATA AL CASTELLO SFORZESCO PER BAMBINI


Tutte le più belle fiabe narrano di grandi e meravigliosi castelli, alcuni incantati, altri protetti da animali feroci, alcuni magici e altri abitati da principi cattivi e crudeli… ma quali di queste storie sono vere e quali false? Chi abitava davvero i castelli? E com’era la vita all’interno di quei grandi palazzi dalle tante torri?

Quali intrighi e quali vicende vi si svolgevano? E cosa rimane oggi degli antichi castelli?

A queste e a tante altre domande risponde la visita guidata per bambini al Castello Sforzesco, che porterà i più piccoli alla scoperta di uno dei grandi simboli artistici e storici della città, in un gioco di continua scoperta di verità storiche e di curiosità, di strani misteri, di grandi leggende e di tante bizzarrie.

Il percorso propone una visita all’interno del Castello Sforzesco di Milano per conoscerlo in modo divertente e affascinante, attraverso personaggi realmente esistiti che ci racconteranno la loro storia e le vicende del Castello. Un viaggio giocoso tra passato e presente per imparare ad osservare i particolari di opere d’arte e decorazioni magnifiche, accompagnati da diverse voci narranti che ci lasceranno indizi da decifrare.

Attraverseremo le sale dove lo stesso Leonardo Da Vinci era passato lasciandoci un magnifico regalo. Si conclude la visita ammirando l’ultima opera realizzata dal grande scultore Michelangelo.

La visita guidata è consigliata a bambini di età compresa fra i 5 e i 10 anni.

ATTENZIONE: le visite guidate di Milanoguida per bambini prevedono sempre la presenza di un accompagnatore adulto.

Durata della visita guidata: 90 minuti circa

Ritrovo: 15 minuti prima

Dove: all’ingresso del Museo di Arte Antica del Castello Sforzesco (biglietteria centrale)

 22,00 euro

IL PREZZO SI RIFERISCE AD UN PACCHETTO PER 1 ADULTO + 1 BAMBINO.

La quota è comprensiva di biglietto di ingresso per adulto e bambino, pratiche di prenotazione, saltafila, visita guidata condotta da una guida laureata in storia dell’arte ed in possesso del patentino abilitativo alla professione di guida turistica rilasciato dalla Provincia, tessera e bollinoMilanoguida che permettono l’accumulo di bonus per ottenere una visita guidata gratuita a scelta.

N.B. Chi fosse interessato a quote aggiuntive per singoli adulti (costo 13,00 euro) o singoli bambini (costo 9,00 euro) è invitato a scriverci a info@milanoguida.com prima di procedere all’acquisto. 

 

I MUSEI DI MILANO – GRATUITI TUTTO L’ANNO

Elenco di musei gratuiti tutto l’anno o in alcuni giorni speciali

Ingresso gratuito nei musei italiani e milanesi, la prima domenica di ogni mese

Casa-Museo Boschi di Stefano.


Una collezione privata di arte italiana del XX secolo in una abitazione di collezionisti: Antonio Boschi e Marieda Di Stefano.
Un appartamento diventato museo con preziose opere di Sironi, De Chirico, Guttuso e altri grandi del ‘900.
Entrata gratuita tutti i giorni.
www.fondazioneboschidistefano.it

Case-museo:

-Via Gesù, (laterale di Via Maontenapoleone): Il Museo Bagatti Valsecchi.

Hangar Bicocca: 
ingresso gratuito tutti i giorni.
www.hangarbicocca.org

Museo del Risorgimento. 
Ingresso è gratuito tutti i pomeriggi, eccetto il lunedì(chiuso): da martedì a domenica dalle ore 14.00 alle ore 17.00.
www.museodelrisorgimento.mi.it

Musei del Castello Sforzesco e Pietà Rondanini di Michelangelo


La Pinacoteca, il Museo Egizio, il Museo d’arte antica e la Pietà Rondanini di Michelangelo si visitano gratuitamente in alcuni giorni e orari da controllare.
Ingresso è gratuito tutti i martedì dalle ore 14.00; da mercoledì a domenica dalle ore 16.00 alle ore 17.00.
www.sforzesco.com

Galleria d’Arte Moderna di Milano. 
La più ricca e importante collezione della Lombardia di opere dell’Ottocento.
Presso la bellissima Villa Belgioioso, via Palestro. Tra l’altro: ritratto di Alessandro Manzoni di Francesco Hayez, due madri di Giovanni Segantini, Donne bretoni di Van Gogh, signor Arnaud a cavallo di Eduard Manet.
Ingresso gratuito ogni giorno un’ora prima della chiusura e tutti i martedì dalle ore 14.00.

www.gam-milano.com

L’Acquario Civico di Milano


In uno splendido edificio liberty. Ora appena ristrutturato.
Ingresso è gratuito tutti i martedì dalle ore 14.00; da mercoledì a domenica dalle ore 16.30 alle ore 17.00.
www.costumemodaimmaginemi.it

Raccolte storiche di Palazzo Morando


Museo di Milano dedicato a: Costume Moda Immagine.
Ingresso libero ogni giorno (da martedì a domenica) durante l’ultima ora di apertura e il martedì a partire dalle ore 14.
www.costumemodaimmagine

Dinosauri a Venezia – 15 al 22 ottobre ” Settimana del Pianeta Terra “

I dinosauri del Gargano arrivano al Lido di Venezia

Settimana del Pianeta Terra

Per una intera settimana di ottobre diverse località sparse su tutto il territorio nazionale sono animate da manifestazioni per diffondere la cultura scientifica

Venezia74, la “terra dei dinosauri” della Settimana del Pianeta Terra nella goccia del Green Drop Award

La “terra dei dinosauri”, che risale a circa 66 milioni di anni fa, arriva al Lido di Venezia con la Settimana del Pianeta Terra, il festival dedicato alle Geoscienze che quest’anno si svolgerà dal 15 al 22 ottobre, in occasione della sesta edizione del Green Drop Award, il premio collaterale che sarà assegnato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia al film più attento alle tematiche della sostenibilità.

Una terra che risale a circa 66 milioni di anni fa, ovvero al limite fra Era mesozoica ed Era cenozoica, la fine dei dinosauri: è la polvere di roccia della Settimana del Pianeta Terra che quest’anno si trova all’interno del trofeo del Green Drop Award, il premio che sarà assegnato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia al film tra quelli in concorso che meglio abbia interpretato i valori dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile.

A raccogliere tutti i 12 campioni è stato Rodolfo Coccioni, professore ordinario di Paleontologia all’Università di Urbino e co-responsabile della Settimana del Pianeta Terra: “Il Green Drop Award è un’occasione importante per diffondere il rispetto per l’ambiente.

” … La Settimana del Pianeta Terra ha come scopo quello di trasmettere con eventi, escursioni, laboratori didattici e sperimentali, degustazioni conviviali, conferenze e tavole rotonde, l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica e di promuovere un turismo culturale che diffonda il rispetto per l’ambiente”, aggiunge Silvio Seno, professore ordinario di Geologia strutturale presso l’Università degli Studi di Pavia e co-responsabile della Settimana del Pianeta Terra.

I dinosauri del Gargano arrivano al Lido di Venezia
Ad accompagnare la presentazione del trofeo alla Mostra del cinema di Venezia i modelli animati di alcune specie di dinosauri, provenienti dal Museo Paleontologico dei Dinosauri di Borgo Celano (BA) nel Parco Nazionale del Gargano. In Puglia, infatti, è stato ritrovato un alto numero di impronte di dinosauro nel sito di Altamura, appartenenti a quattro distinti livelli stratigrafici che coprono un arco di tempo che va dal Giurassico terminale al Cretaceo Superiore.

La Cerimonia di premiazione del Green Drop Award con il trofeo Green Drop contenente la “terra dei dinosauri” avverrà domani, venerdì 8 settembre 2017, dalle ore 10 alle 11.45  negli spazi della Fondazione Ente dello Spettacolo, nella Sala Tropicana, presso l’Hotel Excelsior al Lido di Venezia.


Cos’è la Settimana del Pianeta Terra
La “Settimana del Pianeta Terra – L’Italia alla scoperta delle Geoscienze – Una società più informata è una società più coinvolta” è un festival scientifico che coinvolge tutta l’Italia, vive dal 2012 ed è diventato il principale appuntamento delle nostre Geoscienze.

Per una intera settimana di ottobre diverse località sparse su tutto il territorio nazionale sono animate da manifestazioni per diffondere la cultura scientifica, i “Geoeventi”: escursioni, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte nei musei e nei centri di ricerca, visite guidate, esposizioni, laboratori didattici e sperimentali per bambini e ragazzi, attività musicali e artistiche, degustazioni conviviali, conferenze, convegni, workshop, tavole rotonde. I Geoeventi sono organizzati da università e scuole, enti di ricerca, enti locali, associazioni culturali e scientifiche, parchi e musei, mondo professionale.

Maggiori informazioni:
Sito: www.settimanaterra.org
Facebook: Settimana del Pianeta Terra
Twitter: @SettimanaTerra
Hashtag ufficiale: #SettimanaTerra

Bergamo per giovani: dal 7 al 24 settembre 2017 – 7 serate di arte – live music – ottimi drink e finger food – partecipazione libera e gratuita

Per coinvolgere i giovanidal 7 al 24 settembre 2017, 7 serate di arte, live music, ottimi drink e finger food, tutte a partecipazione libera e gratuita previo accredito sul sito http://high.ischool.bg.it/cool/

«COOL CONTAINER Music & Food»

IL RISTORANTE DIDATTICO TASTE DEDICA AI GIOVANI 7 APPUNTAMENTI SFIZIOSI TRA DJ SET, LIVE MUSIC E ARTE

7 / 24 settembre 2017

Taste, Piazza Dante – Bergamo

La rivoluzione dei tempi moderni è cool & green e Taste, il ristorante didattico di iSchool, crea un nuovo format per coinvolgere i giovani in un modo più green. Dal 7 al 24 settembre 2017, nell’ambito della kermesse I Maestri del Paesaggio, organizzata dal Comune di Bergamo in collaborazione con Arketipos, l’universo del food dell’istituto alberghiero iSchool si trasforma.

Il ristorante didattico Taste, in piazza Dante, cambia volto e con la sua straordinaria energia spinge I Maestri del Paesaggio ad affacciarsi in città bassa. Ad attenderli ci sarà un locale in stile metropolitano, fashion e contemporaneo, spalancato su Piazza Dante, allestita dai Maestri del Paesaggio, che accoglierà i giovani in 7 serate con live music, food e performance artistiche.

Taste, nelle serate del 7,9,12,14,19, 21 e 23 settembre, dalle 18 alle 22, si trasforma in un lounge e music bar. A caratterizzarlo, un’ambientazione urbana che lo renderà luogo di incontro, punto di riferimento in Città Bassa e paradiso dello splendido connubio musica e cibo.

Una serie di appuntamenti a partecipazione libera e gratuita che vogliono raccontare quel che accade quando forme d’arte e generi musicali apparentemente lontani si incontrano in un unico “Cool Container”, per poi perdersi un po’ tra Dj set, live music, finger food e drink eccezionali. Per partecipare: http://high.ischool.bg.it/cool/

 

«Abbiamo ricreato  un luogo-non luogo perfettamente integrato all’interno della piazza cittadina grazie alla trasparenza e alla versatilità che è propria a questa location. Uno spazio espositivo perfetto per le esibizioni di giovani  artisti locali ed emergenti, in cui saranno ospitati oggetti d’arte e performance musicali in una fusione di personalità e poetiche creative. Il tutto, a partire dalla straordinaria originalità e professionalità dei nostri studenti» – annuncia la titolare di iSchool, Valentina Fibbi.

Collaborano sia istituzioni che producono musica di altissimo livello sul territorio come la Fondazione Donizetti, il CDpM e Il Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo, sia realtà della vita notturna bergamasca come Bauhaus Party e The Box.

Aprirà le danze in Taste, giovedì 7 “Opening Cool Container” con Dj Bombardieri, volto del panorama mondano cittadino, dal Face2Face agli School Party più frequentati.

Per i clubber, affezionati ai suoni house e deep, gli appuntamenti sono due: “Colorful Container” giovedì 14 grazie alle note elettroniche di CIOZ (Monaberry Label), resident al party Bauhaus che prende il nome dall’omonima corrente culturale che ha riunito geni artistici di diversa appartenenza sociale e con differenti background in un unico grande movimento; giovedì 21, sulla stessa onda si sviluppa la sinergia tra The Box e la mostra fotografica TOILET-immagini per transizione di Marco Riva che dipingeranno la serata “Cool Black” con i loro toni black&white. Il dj Danilo Carsana, del party più in voga del mercoledì notte bergamasco dal carattere monocromatico e essenziale, farà compagnia a drag queens e club kids, protagonisti degli scatti curiosi e discreti di Marco Riva.

 

Serate per i giovani ma anche animate da giovani come gli Alta Quota, un duo acustico del mondo CDpM composto da Michela Belotti e Diego Pavoni, che intratterrà il pubblico della serata “Cool blues and soul” di sabato 9 con delle note graffianti di blues e soul.

Restando in queste corde black dell’accademia CDpM, sabato 23 Stefano Damaro, con la sua voce piena e il suo pianoforte coinvolgente accompagnati da una chitarra energica, intratterrà i ragazzi con “Viaggio di Voce”.

E i più conservatori che non vorranno stare a casa, che faranno? Doppio appuntamento classico: martedì 12 è il giorno perfetto per un po’ di “Contemporary Lyric” con la Fondazione Donizetti che delizierà gli avventori con un percorso affascinante fatto di musica e parole. Chi non vuole osare troppo perché, in fondo, il classico è un evergreenmartedì 19 Kaosmos, quartetto di fiati del Conservatorio di Bergamo, proporrà “‘900 is cool” per creare un’atmosfera sinfonica che terrà compagnia al pubblico di TASTE-a restaurant experience tra un finger food e uno spritz.

 

 

Cultura a Milano – Il Tempo delle Donne – Entrata gratuita alla Triennale

Sino al 10 settembre

La Triennale di Milano aperta per donne e uomini per parlare di argomenti comuni e non

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, per alcuni è necessaria l’iscrizione anticipata

Programma completo del Tempo delle Donne 2017 di sabato 9 settembre.

Tra gli ospiti Clara Sánchez e Jasmine Thompson, Guido Catalano e Rudy Zerbi, Jennifer Nadel e Stash, Brunori Sas e Cosmo.Lo Stato Sociale e Samuel

  • Ore 10.00, Salone d’Onore. C’eravamo tanto amati e adesso? Come sanare lo «strappo» iniziando dai giovani, introduce Sandra Mori, presidente Valore D e General Counsel Europe Coca-Cola Company.
  • Segue: Salone d’Onore. Maschi e femmine si nasce, uomini e donne si diventa: facciamo teatro, workshop con Andrea Narsi, attore, regista e coach, e Federica Vai, attrice (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 10.00, TriennaleLab. Armonie & Dissonanze. La musica trasforma un matrimonio? Francesca Dego, violinista, e Daniele Rustioni, direttore d’orchestra; a cura di Gian Mario Benzing.
  • Ore 10.00, Giardino. Mindfulness, lezione di meditazione con Paola Ginevra Buonomo (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 11.00, La Balena. Nei panni di un genio, viaggio per bambini (6-10 anni, accompagnati) alla scoperta del proprio talento, a cura di Alberto PellaiBarbara Tamborini Manuel Berselli (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 11.30, TriennaleLab. Le differenze di genere vanno… ascoltate. Quanto l’udito è fondamentale nelle relazioni e in alcune, insospettabili, questioni di genere, con Eliana Cristofari, responsabile struttura dipartimentale di sudiovestibologia dell’ospedale Macchi, ASST Settelaghi di Varese, Rudy Zerbi, dj, e Marta Zoboli, attrice comica; a cura di Chiara Maffioletti.
  • Ore 11.30, Giardino. Yoga per Bambini, lezione con Laurence Nadine Parietti Cristina Pecorella (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 12.00, Teatro dell’Arte. Piccoli uomini crescono: alle radici del figlio maschio, con Caterina Balivo, conduttrice televisiva, Vera Slepoy, psicologa, Chiara Beria di Argentine, giornalista, e Dario Vergassola, attore, conduce Maria Grazia Ligato.
  • Ore 12.00, Salone d’Onore. Uomini: il diritto ai sentimenti, tavola rotonda con Paola Bonomo, Non Executive Director, Advisor, Investor, Carmen Cini, epistemologa e bioeticista Neureka, Elena David, AD Valtur, Monica Fabris, presidente Episteme, Cristiana Scelza, responsabile Business Unit SURF Brasile Prysmian; conduce Nicola Saldutti, caporedattore economia Corriere della Sera (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 13.00, TriennaleLab. PFactor. Scrivere poesie d’amore, con Guido Catalano, academy a cura di Luca Mastrantonio (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 13.00, Giardino.Vinyasa Flow, lezione di yoga (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 13.30, Teatro dell’Arte. Donne & Uomini in vino Veritas: la rivoluzione dell’uva, incontro e degustazione con Luciano Ferraro e le donne del vino.
  • Ore 14.30, Salone d’Onore. A ciascuno il suo scettro del potere. L’esercizio della leadership, workshop con Rafaella Mazzoli e Mario Pellizzari di Egon Zehnder; interviene Pierluigi Cocchini, AD La Rinascente; introduzione di Paola Mascaro, direttore comunicazione & pubblic affairs GE Italy & Avio Aero (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 14.30, TriennaleLab. L’intelligenza è di casa: come si vive (e vivrà) in una smart home, dove quasi tutto è gestito dallo smartphone, con Matteo Cibic, designer, Elena Perini, ingegnere ricercatore Edison, e Alessandro Squatrito, designer ricercatore e manager di Casa Jasmina; academy a cura di Francesca Taroni, direttrice Living (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 15.00, Teatro dell’Arte. Uomini che amano le mamme: anatomia di una relazione molto speciale, con Marco Gualtieri, fondatore di Seeds and Chips e la mamma Ethel; intervengono Mara Maionchi, discografica, e il marito Alberto Salerno, paroliere; Alessandro Sala tiene a bada i The Show; inchiesta di Michela Proietti e Luca Mastrantonio.
  • Ore 15.00, Giardino. Yes, we can. Dall’Io al Noi: consigli per una vita più centrata. Con contrappunto critico, con Jennifer Nadel, giornalista e co-autrice con Gillian Anderson di WE, un manifesto per tutte le donne; a cura di Maria Serena Natale.
  • Ore 15.00, La Balena. Minecraft: storie attive di talenti, junior academy per bambini (6-8 anni, iscrizione obbligatoria).
  • Ore 15.00, Atrio della Triennale. Scrivere con la fotografia. Tra sguardo, musica e cuore: lo scatto istantaneo, academy con Maurizio Galimberti, instant artist (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 16.00, TriennaleLab. In Italia sono tutti maschi. La virilità degli uomini gay, con Francesco Bilotta, avvocato, saggista e co-fondatore dell’associazione Rete Lenford, Fabio Fasoli, ricercatore dell’Università del Surrey, Diego Passoni, speaker di Radio Dj, iO Tillett Wright, fotografo; a cura di Elena Tebano e Serena Danna.
  • Ore 16.30, Teatro dell’Arte. Rivoluzione Smartcity. Come costruire una città intelligente, con Marco Brambilla, docente di Web Science su Big Data e Smart City del Politecnico di Milano, Mario DellaToffola, sindaco di Polcenigo, Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni, Sharon Landes, Head of Strategy for Global City Tel Aviv, Paolo Quaini, direttore della divisione servizi energetici Edison, Beppe Sala, sindaco di Milano; inchiesta di Greta Sclaunich e Silvia Morosi.
  • Ore 16.30, Salone d’Onore. Tango per due, il ritmo dei nuovi ruoli. Un modo diverso di essere uomini e donne, workshop diretto da Germano Scaperrotta, coreografo e ballerino professionista, con Roberto Angelica, coreografo e ballerino professionista, Daina Pezzotti, coreografa e ballerina professionista, Loredana Sartori, coreografa e ballerina professionista; HiTalk Speech con Stefano Firpo, direttore generale MISE, Marco Morchio, Managing Director Accenture Strategy, Linda Laura Sabbadini, statistica, Silvia Scola, regista e sceneggiatrice; modera Simone Spetia, Radio24 (iscrizione obbligatoria).
  • Ore 16.30, Giardino. Io non sono un uomo, almeno non ne sono sicuro. Tra luoghi comuni, non voglia di dominare, non potere: è proprio vero che «i giovani non contano un c…», parole, musica e scontro generazionale tra Francesco Cevasco e gli Ex-Otago, Maurizio Carucci e Francesco Bacci; a cura di Luisa Pronzato.
  • Ore 17.30, Giardino. Scrittori in Giardino. Il passato profuma di limone, conversazione con Clara Sánchez, autrice di Lo stupore di una notte di luce, a cura di Roberta Scorranese.
  • Ore 18.00, TriennaleLab. Politicamente scorretto. Gli uomini non sopportano le donne di potere, con Ferruccio de Bortoli, giornalista e scrittore, ed Elsa Fornero, economista; confronto senza rete a cura di Maria Silvia Sacchi.
  • Ore 18.30, Salone d’Onore. Media e nuovi media: come raccontiamo gli uomini e le donne, conversazione con Daria Bernardoni, direttrice di Freeda, Giampaolo Coletti, co-fondatore Osservatorio EGC Università Bocconi, Francesca Fialdini, ex conduttrice di UnoMattina e ora di La vita in direttaBarbara Stefanelli, vicedirettrice vicaria del Corriere della Sera e creatrice di La27ora, Giorgio Simonelli, mass mediologo; a cura di Luisa Pronzato.
  • Ore 19.00, Giardino. Una vita in rock. Perché sono nato da una canzone, Andrea Laffranchi intervista Stash(The Kolors).
  • Ore 19.30, TriennaleLab. La scommessa di Angela. Il potere logora gli uomini, ma non questa donna, Danilo Taino intervista Paola Concia, assessora a relazioni internazionali e cooperazione, turismo, internazionalizzazione e attrazione di investimenti, marketing territoriale, congressi e fiere comune di Firenze.
  • A seguire, TriennaleLab. Nel nome di Valeria: òa borsa di studio per le ragazze che spingono il mondo un po’ più in là, con Luciana MilaniDario Solesin e Paola Corno Pellegrini, CEO Allianz, coordina Barbara Stefanelli.
  • Ore 19.40, Giardino. Generazione YouTube: dalla cameretta ai palchi internazionali, Andrea Laffranchi intervista Jasmine Thompson (parole e musica).
  • Ore 20.00, Salone d’Onore. Scrittori in Salone. Tutti gli uomini del mondo, Elisabetta Rosaspina conversa con Arturo Pérez-Reverte, autore di Il codice dello scorpione; a cura di Roberta Scorranese.
  • Ore 21.00, Teatro dell’Arte. Il nostro canto libero, concerto con Brunori SasCosmoLo Stato SocialeSamuel; introduce Andrea Laffranchi con Barbara Stefanelli.

E domani? Leggi il programma del Tempo delle Donne 2017 di domenica 10 settembre (tra gli ospiti Luciano Ligabue e Gianna Nannini, Elizabeth Strout e Paolo Cognetti, Maria Grazia Cucinotta e Gregorio Paltrinieri, Claudia Gerini e Gerry Scotti, Diego Abatantuono e Monica Guerritore).

Programmi prossimi giorni al link:

http://iltempodelledonne.corriere.it/2017/

Weekend – evento imperdibile a Bergamo – 7 – 24 settembre 2017

 

La luna piena e altre 60 lune galleggianti nell’aria a Bergamo alta

COSA PUO’ FARE L’ARCHITETTURA PER LE CITTA’ SEMPRE PIU’ CALDE ?

” Cool Landscape ” a Bergamo

BIANCO (dei palloni fluttuanti) – VERDE (del “prato”) – ACQUA (un grande cubo di ghiaccio)

I bianchi e immensi palloni si muovono lievemente, le loro ombre mitigano lo stress del caldo, insieme alle piante rampicanti e al “prato”; tra posti a sedere e la scenografica Pazza Vecchia.

I palloni galleggianti nell’aria rappresentano anche i palloni meteorologici che misurano i cambiamenti climatici.

Le piante verdi sono di luppolo e rappresentano anche la birra e la sua nuova stagione artigianale; un punto a favore dei giovani e delle tendenze.

Il cubo di ghiaccio è il divertimento, un piacevole rinfresco nella calura cittadina; a grandi e bambini piace toccarlo … e poi tutti i riferimenti a quanto velocemente si scoglierà e se si scoglierà completamente.

A Bergamo, nei prossimi giorni, alla sera si ammirerà la luna piena e altre 60 lune galleggianti nell’aria. Le vie saranno piene di luci e di idee; anche di giorno.  Per quest’anno, I Maestri del Paesaggio hanno coinvolto anche la parte più nuova delal città; tutto da vedere per capire.

Piazza Vecchia, a Bergamo alta, è tutta arredata di palloni fluttuanti, tanto verde intorno e un cubo di ghiaccio per sintetizzare il tema del 2017: Cool Landscape.

La presentazione alla stampa dell’evento dell’anno di Bergamo ci ha definitivamente convinti dell’alto livello della manifestazione.

Una manifestazione che si propone a tutti; a seconda degli interessi personali.

PROGRAMMA AL LINK: http://www.imaestridelpaesaggio.it/2017/programma/agenda/

Un evento da segnare in rosso !!!

Bergamo “arredata” dai Maestri del Paesaggio; una città più accogliente, più verde con mille iniziative, conferenze di alto livello e speciali scuole d’arte per i vostri bimbi !!

Concorsi fotografici, musica, allestimenti e percorsi di land art nei luoghi più suggestivi di Bergamo come vicoli, corti, chiostri e giardini, cultura, gastronomia e molto altro …

Almeno weekend  va programmato !

Un programma da leggere per iniziare a programmare la vostra visita.

Negli anni l’allestimento temporaneo della piazza si è evoluto, e oggi è caratterizzato da installazioni site specific di grande impatto anche scenografico.

I MAESTRI DEL PAESAGGIO, SETTIMA EDIZIONE COOL LANDSCAPE

Bergamo, dal 7 al 24 settembre 2017

 – Questa manifestazione, nel corso degli anni, ha saputo raggiungere risultati straordinari e i numeri delle passate edizioni ne sono la dimostrazione concreta.

” … far diventare la città di Bergamo capitale del paesaggio” – ha dichiarato Claudia Maria Terzi, Assessore all’Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile della Lombardia.

Tutti i programmi al link: http://www.imaestridelpaesaggio.it/2017

 – Bergamo città del Paesaggio. E’ con questo proposito che la Città, immersa nel verde dei colli, si prepara a diventare per 18 giorni, dal 7 al 24 settembre, il palcoscenico de I Maestri del Paesaggio, con lasettima edizione dedicata al tema “COOL Landscape”. La kermesse, organizzata dal Comune di Bergamo e dall’associazione Arketipos con il contributo di Regione Lombardia, porterà in Italia le espressioni più interessanti del landscaping internazionale e sarà animata da numerosi eventi con un unico vero protagonista: il Paesaggio.

Negli anni l’allestimento temporaneo della piazza si è evoluto, e oggi è caratterizzato da installazioni site specific. Quest’anno il progetto di Balijon, svelato oggi nel corso dell’incontro, coniuga concettualità e design utilizzando elementi iconici dell’allestimento un grande blocco di ghiaccio e un “tetto” di palloni rimandano a temi metereologici – per innescare una riflessione sul global warming.

Inoltre la piazza si animerà la sera con illuminazioni al led di forte suggestione.

Saranno per la Città 18 giorni di fermento culturale open air attorno a diverse aree tematiche

#GreenSquare,

#Educational-BLG Institute,

#Green Design,

#GreenFashion,

#Green Food,

#GreenShow,

#Kids,

#GreenTour: concorsi fotografici, musica, allestimenti e percorsi di land art nei luoghi più suggestivi di Bergamo come vicoli, corti, chiostri e giardini.

Tutti gli appuntamenti del ricco programma contribuiscono a divulgare diversi aspetti della cultura di paesaggio, alternando iniziative educative a momenti di intrattenimento.

“Dal 7 al 24 settembre tornano I Maestri del Paesaggio, manifestazione internazionale che celebra ogni anno la cultura del Paesaggio a Bergamo. La nostra città si consacra ogni anno in questo periodo come capitale mondiale del Paesaggio: il programma della manifestazione cresce e si arricchisce anno dopo anno, attirando in città non solo i più importanti paesaggisti del mondo, ma anche migliaia di visitatori e appassionati. Il Comune di Bergamo continua a credere con convinzione in questa manifestazione, contemporaneamente laboratorio e osservatorio, anche e soprattutto grazie alla collaborazione con l’Università degli Studi di Bergamo: la dimostrazione sta nel fatto che i Maestri del Paesaggio sono coinvolti nella progettazione di parchi e aree verdi della città, creando una connessione sempre più stretta con il territorio e il tessuto della città.”  – ha dichiarato Giorgio GoriSindaco di Bergamo. 

Il calendario è pensato per favorire scoperte, incontri e riflessioni a tu per tu con le più famose archistar del Paesaggio, che saranno ospiti all’importante appuntamento dell’International Meeting of Landscape and Garden (22-23 settembre): due giorni di osservatorio sui migliori esempi di cultura del paesaggio e del giardino.

Questa manifestazione è una splendida opportunità per accendere i riflettori su tematiche a me care come l’ambiente e la sostenibilità ed è inoltre un’occasione per promuovere una vera e propria cultura del paesaggio, ancora poco diffusa nel nostro Paese. Siamo partiti da una kermesse a contenuto soprattutto divulgativo per giungere ad un perfetto mix tra cultura del paesaggio e cultura pop in grado di valorizzare la Città usandola come teatro per uno spettacolo che parla della bellezza dell’opera umana e crea indotto turistico” ha dichiarato Maurizio Vegini, presidente di Arketipos.

L’impegno divulgativo che anima I Maestri del Paesaggio ha reso possibile la realizzazione del primo International Master in Garden and Open Space Design. Nell’anno accademico 2017/2018 prenderà il via il primo ciclo dell’innovativo Master, frutto dell’attività del Bergamo Landscape and Garden Institute, reso possibile grazie ad un accordo tra Università degli Studi di Bergamo, Regione Lombardia, Comune di Bergamo, Fondazione Lombardia per l’Ambiente e Arketipos

Il Master internazionale integra una offerta formativa accademica nell’analisi territoriale e nell’urban planning con le competenze di professionisti di alto livello nel landscape and garden design, con laboratori di progettazione sul campo e masterclass tematiche. Credo rappresenti una sfida innovativa e stimolante per i docenti e una occasione importante per i corsisti di costruirsi solide competenze professionali” ha dichiarato Fulvio Adobati, prorettore dell’Università degli Studi di Bergamo.

ECOZEMA: tutto per il servizio in tavola biodegradabile e compostabile.

 

Arte eventi a Venezia al Peggy Guggenheim – Anche per i bambini

EDU Open Day

12, 26 settembre e 3 ottobre dalle ore 14

Tre pomeriggi di formazione dedicati agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado. I docenti, divisi per fasce scolari, sono invitati a partecipare a visite guidate al museo, ad attività laboratoriali e alla presentazione di tutte le proposte della Collezione Peggy Guggenheim destinate alle scuole.

La partecipazione è gratuita su prenotazione tramite il sito ascuoladiguggenheim.it
INFO: didattica@guggenheim-venice.it – Tel. 041 2405444 / 401

Guggenheim Art Classes 2017. Nuovi Sguardi

Sabato 9 settembre

Al via il secondo ciclo delle Guggenheim Art Classes, le lezioni di storia dell’arte, a cura di Alessandra Montalbetti, della Pinacoteca di Brera, alla scoperta dei tesori nascosti di Venezia. Appuntamento alla Basilica dei Santi Maria e Donato a Murano e Chiesa di Santa Maria Assunta a Torcello.

Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim
16 – 17 settembre

Riprendono le visite tattili e laboratori dedicati al pubblico con disabilità visive: appuntamenti a cadenza mensile, per persone non vedenti, ipovedenti e vedenti, che conducono i partecipanti a scoprire i movimenti artistici e i capolavori collezionati da Peggy. Le opere sono riprodotte in rilievo per la fruizione tattile e accompagnate da schede tecniche descrittive redatte in Braille.

MOSTRE

PICASSO. Sulla spiaggia
Project Rooms, fino al 7 gennaio 2018

“È come entrare per nove lunghi giorni nella vita di Picasso”, così il curatore Luca Massimo Barbero definisce la mostra-dossier PICASSO. Sulla spiaggia: un percorso attraverso 14 opere, di cui tre preziosissimi dipinti tutti realizzati tra il 10 e il 18 febbraio del 1937, esposti insieme per la prima volta. L’esposizione, mirata e puntuale, cerca di gettare nuova luce sul lavoro dell’artista spagnolo, evidenziando i suoi collegamenti con quel Mediterraneo che ha avuto un ruolo così importante nella sua carriera artistica. La mostra è in collaborazione con il Musée national Picasso-Paris e rientra nel programma del progetto triennale Picasso-Méditerranée. Tutti i giorni alle 15 presentazioni gratuite della mostra, previo acquisto del biglietto.

Mark Tobey. Luce filante
Fino al 10 settembre 2017

Si tratta della più esaustiva retrospettiva degli ultimi vent’anni in Europa dedicata all’artista americano Mark Tobey (1890–1976), e la prima in assoluto in Italia. Con 70 dipinti, che spaziano dalle produzioni degli anni ’20 fino ad arrivare agli anni ’70, la mostra, a cura di Debra Bricker Balken, intende tracciare l’evoluzione dello stile pionieristico di Tobey, nonché il suo contributo, significativo e ancora non del tutto riconosciuto, all’astrazione e al modernismo americano del XX secolo. Tutti i giorni alle 15.30 presentazioni gratuite della mostra, previo acquisto del biglietto.

GUGGENHEIM INTRAPRESÆ

Guggenheim Intrapresæ alla Mostra del Cinema

Serata speciale per le aziende di Guggenheim Intrapresæ che il 2 settembre partecipano alla Mostra del Cinema per l’anteprima di Suburbicon di George Clooney.

Giovedì 7 e Venerdì 29 settembre
PICASSO. Sulla spiaggia
Project Rooms, Collezione Peggy Guggenheim

Visite a museo chiuso, riservate ai soci e guidate da Gražina Subelytė, Curatorial Assistant, Collezione Peggy Guggenheim.

Venerdì 15 settembre
Fondazione Querini Stampalia

Visita guidata, riservata ai soci, alle mostre personali: Giovanni Anselmo Senza titolo, invisibile, dove le stelle si avvicinano di una spanna in più, mentre oltremare appare verso Sud-Est, e la luce focalizza… ed Elisabetta Di Maggio Natura quasi Trasparente, a cura di Chiara Bertola. Alla presenza della curatrice e dell’artista Elisabetta Di Maggio.
INFO

22 – 24 settembre
Weekend per il Guggenheim Circle

Programma di visite a Gaiole in Chianti, San Gimignano, Pistoia e Prato.
Per saperne di più sul Guggenheim Circle >>

   DIDATTICA  

Kids Day

3 settembre, ore 15
Quando una saponetta diventa una scultura ispirata a Barbara Hepworth

10 settembre, ore 15
Learning English through 20th Century Artists:

Joan Miró e la pittura automatica
Il laboratorio si terrà in inglese per avvicinare i più piccoli alla lingua straniera

17 settembre, ore 15
Doppio Senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim
Per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni
Priorità di prenotazione per bambini non vedenti e ipovedenti

24 settembre, ore 15
Il letterato futurista

Per i laboratori è obbligatoria la prenotazione telefonica, a partire dalle 9.30, il venerdì precedente, ai numeri 041 24.05.444/401

   
GUGGENHEIM NETWORK

Solomon R. Guggenheim Museum, NY

Guggenheim Bilbao