Archivi categoria: SOLDI E RISPARMI

FARE IL SAPONE COME ? – Sapone in casa il meglio per la vostra salute

La ricetta per fare in casa il sapone

Avrete così a disposizione, per almeno 2 anni, del sapone che deterge VERAMENTE e aiuta a togliere quotidianamente le cellule morte, senza spendere in scrub e altro.

Inoltre sarà occasione per graditissimi regali.

Senza dimenticare che questo sapone, usato puro sulle macchie  strofinando un poco, le toglie ZENZA DANNEGGIARE IL TESSUTO E SENZA ARRICCHIRE L’AMBIENTE E IL VOSTRO CORPO DI SOSTANZE CHIMICHE DANNOSE.

Servono:

utensili vecchi che non si riutilizzeranno per cucinare (la pentola di acciaio può essere recuperata dopo lungo lavaggio, accurato, anche con aceto)
guanti sicuri di gomma NO ai guanti in lattice; troppo sottili e non coprono gli avambracci !!!

occhialini da piscina

foulard per riparare bocca e naso

cucchiaio di legno

caraffa in pirex

pentola di acciaio

termometro da forno

plastica robusta per numerosi stampi
——–
1 kg.olio extra vergine o altro grasso

300 gr acqua distillata

128 gr di soda caustica

300 gr di infuso di fiori di lavanda o latro

10 ml di olio di lavanda o altro diluito con 1 cucchiaino di amido di riso o di mais

——-

Iniziare ben bardati con il necessario

Far sciogliere la soda nell’acqua.
La soda a contatto conl’acqua 8o qualunque liquido) provoca una reazione chimica che porta il liquido a scaldarsi molto velocemente, anche oltre 80°; sono possibili degli schizzi di acqua calda o pezzetti di soda.

E’ molto importante versare la SODA nell’ACQUA e NON VICEVERSA

In caso di contatto accidentale con la soda caustica sulla pelle mettere la parte colpita sotto abbondante acqua corrente.

Poi mettere in pentola di acciaio i grassi e la soda a 40 /50°

mescolare molto bene

quando si addensa, piano piano, si arriva allo stadio detto “nastro”.

Solo ora si possono aggiungere gli olii essenziali, i coloranti e altro, mescolare.

Versare negli stampi.

Coprire il tutto con vecchie coperte

Riposo per 4/5 settimane

8 settimane se si usa solo olio d’oliva.

SOLDI E BANCHE PERCHE’ NON SONO PIU’ SICURI ? – Brevissima storia delle ultime crisi finanziarie

Il Presidente Trump ha firmato il via alla revisione del Dodd-Frank Act, le regole per le banche varate dopo il crac della banca Lehman per frenare le speculazioni finanziarie dei big del credito; salvati allora con 300 miliardi pubblici.

Nel mirino  di Trump anche la cancellazione delle norme di Obama per tutelare i risparmi dei pensionati e l’Ufficio di protezione dei consumatori.

LA STORIA DELLA RECENTE FINANZA IN DUE PAROLE:

Ai tempi della “deregulation” americana è iniziata una profonda modificazione per una maggiore sicurezza dei depositi dei risparmiatori.

I politici che avevano subito, o solo capito il crack del 1929, avevano legiferato per tutelare il cittadino con una NETTA DIVISIONE TRA BANCHE PER INVESTIMENTI E SPECULAZIONI A RISCHIO (quindi per grandi guadagni.. o perdite) E BANCHE CHE DOVEVANO TUTELARE I RISPARMI DEI CITTADINI COMUNI.

Poi è arrivato Bill Clinton che ha , con una legge, cancellato la divisione tra Banche per speculazioni e banche per investimenti sicuri pe ril cittadino … RISULTATO: il crollo dle 2008 !

Obama aveva reintrodotto delle regole che servivano a regolamentare la speculazione e rendere meno rischioso il risparmio del comune citatdino e quindi il fallimento delle banche.

Ora dagli USA è stato nuovamente proposto il via libera alla speculazione, togliendo i freni che tutelano il piccolo risparmiatore … se varrà approvata questa legge, per le due esperienze recenti (crisi del 1929 e crisi del 2008) ci sarà un’altro grande crollo e solo i più ricchi e potenti potranno guadagnare sulle eprdite dei piccoli risparmiatori.

Se l’aria che tira negli USA, come sempre accade, poi arriva in Europa … già è arrivata la conseguenza di quei fondi “sporchi” che avevano causato il crollo americano del 2008; con il crollo dei titoli delle banche come Monte Paschi di Siena ecc…

——-

RIASSUMENDO QUELLO CHE SUCCEDE OGGI, oltre alle banche che hanno già rubato i soldi dei cittadini come Monte die Paschi di Siena ecc…:

OGGI LO STATO NON GARANTISCE PIU’ IL DENARO DEI CITTADINI .. dice solo di garantire capitali sotto i 100.000 euro, nemmeno sufficienti per acquistare un decoroso appartamento a una famiglia in una bella zona, ben servita! In realtà questi 100.000 euro li rimborserà a rate.. come …?? In quanto tempo ? Questi sono particolari poco chiari… di proposito.

Intanto nel mirino di Trump ci sarebbe in particolare la CANCELLAZIONE della Volcker Rule, la regola voluta dall’ex governatore della Fed per impedire alle banche di fare scommesse finanziarie azzardate con i loro mezzi propri. Mettendo a rischio la loro stabilità e quella dei mercati.

Un secondo intervento di Tramp, riguarda il blocco della norma salva-pensionati, voluta da Obama,regola che  che avrebbe dovuto obbligarei consulenti previdenziali ad operare nel miglior interesse dei clienti e quindi NON PERMETTERE che ai pensionati siano consigliati prodotti troppo rischiosi.

Soldi di tutti noi a chi ha comprato a basso prezzo per speculare – L’ultimo imbroglio del Monte dei Paschi

E’ il colmo, ora i soldi dei comuni cittadini, che verranno usati per ripagare, in parte, i piccoli risparmiatori, serviranno anche ad arricchire chi ha acquistato a prezzo bassissimo e all’ultimo momento le azioni del Monte die Paschi …

In poche parole, qualcuno che forse SAPEVA, ha acquistato grandi quantitattivi di azioni a bassi prezzo, ora avrebbe diritto al risarcimento a prezzo concordato e molto vantaggioso per questi speculatori dell’ultimo momento (più alto di quanto gli speculatori hanno pagato).

Il tutto con il denaro pubblico che doveva servire SOLO ad aiutare i rimborsi di chi aveva comprato a prezzi molto alti …

Soldi – Dove finiranno i nostri soldi di risparmiatori ? – “Troppo potere alle banche centrali”

“Hanno tra le mani vere e proprie armi di distruzione di massa” (detto dall’ex numero uno di UBS e di Credit Suisse;  Oswald Grübel, a proposito delle banche centrali).

Quando le banche centrali cederanno alle manipolazioni dei mercati finanziari tutto si concluderà con un tracollo, perché avranno perso la loro credibilità.

Prima o poi succederà, “ma ci vorranno ancora una decina di anni”; questo ha dichiarato l’ex numero uno di UBS e di Credit Suisse Oswald Grübel.

Dal 2008 le regole per le banche sono state sostanzialmente inasprite e molti grossi istituti sono statisalvati con fondi statali ; è accaduto anche alla grande UBS nella “sicurisssima” Svizzera.

Non ci resta che sperare che il sig. Grübel abbia TORTO …

DIVORZIO LOW COST ? SU INTERNET RISPARMI

350 EURO, PIU’ IVA PER UN DIVORZIO ON LINE IN 3 SETTIMANE.

Senza dovere rivedere il coniuge davanti al giudice.

www.separatiedivorziati.it

 Ma il prezzo più basso è 225 euro, se la separazione è consensuale.

Basta chiamare un numero verde; come una polozza auto …

Associazione Italiana Genitori Separati ha ideato Pronto Aiges:

-il personale dell’associazione risponde al 3273894259 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19.

Siamo in bassa stagione anche per i divorzi, non molti se la sentono di divorziare proprio prima di Natale …

B&B – GRATIS e non low cost se avete qualcosa da barattare – La settimana del baratto per B&B

La Settimana del Baratto

varca i confini nazionali:

migliaia i turisti stranieri interessati all’evento

Guardian, Daily Telegraph, Le Monde e tanti altri, incluso il malesiano Malay Mail e il Sunday Times del Sud Africa, parlano con entusiasmo dell’iniziativa.

La Settimana del Baratto apre le porte all’Europa e al Mondo: l’ottava edizione, ​in programma dal 14 al 20 novembre, ​è stata accolta con ​grande entusiasmo dalla stampa internazionale, ​che si è appassionata della possibilità di viaggiare in Italia attraverso lo scambio di beni e servizi, proposto da migliaia di Bed and Breakfast aderenti al portale www.bed-and-breakfast.it.​

​Sia il ​Guardian che il ​Telegraph hanno lanciato l’evento, proponendo ai loro lettori una ​buona occasione per visitare il Belpaese dal 14 al 20 novembre 2016​. La notizia è poi stata ripresa dai principali magazine e quotidiani di molti altri paesi europei (​Portogallo, Francia, Litua​nia, USA, Malesia), facendo presagire una forte partecipazione internazionale alla manifestazione.

Sul sito ​www.settimanadelbaratto.it,​ intanto, ​continuano a fioccare le proposte di gestori di B&B da ogni parte d’Italia.

Altrettanti sono i ​viaggiatori che hanno espresso nuove idee di baratto di beni e servizi.

In testa alle richieste c’è lo ​scambio reciproco di ospitalità​, approfittando delle numerose possibilità di esplorazione che l’Italia offre ai suoi viaggiatori tra mare, montagna, collina, città d’arte e borghi; molte richieste riguardano ​lavori manuali​(falegnameria,muratur​a,pittura,giardinaggio),maancheoffertedi​consulenzasu arredamento, comunicazione, architettura.

Apprezzatissimi anche i ​prodotti enogastronomici reg​ional​i​: richiestissimi ​vini,​ ​olio, ​formaggi e​ salumi, ma anche ​dolci, ortaggi e ​conserve. Non mancano poi proposte di scambi di ​lezioni di lingue o ​informatica​, realizzazione di ​servizi video​ e ​foto​, ma anche pr​oposte di​ s​ pettacoli teatrali, ​concerti, ecc.

I turisti che ogni anno apprezzano l’iniziativa valorizzano l’aspetto della ​condivisione di esperienze​. Molti dei partecipanti, sia gestori di B&B che viaggiatori, hanno già partecipato e, entusiasti, hanno deciso di rinnovare la disponibilità anno dopo anno.

La partecipazione all’iniziativa è semplice: per ​ALLOGGIARE GRATIS in migliaia di bed and breakfast italiani basta consultare la “​Lista dei desideri dei B&B” sul sito.

Anche i viaggiatori possono formulare delle proposte e inserirle nell’apposita sezione del sito “​Proponi qualcosa da barattare​”. Le due liste, quella dei B&B e quella dei viaggiatori, sono suddivise per argomento per agevolare i partecipanti.

 ———

RASSEGNA STAMPA INTERNAZIONALE

Guardian

https://www.theguardian.com/travel/2016/oct/19/visitors-to-italy-can-stay-for-free-by-sharing-skills-and-g oods

Telegraph

http://www.telegraph.co.uk/travel/destinations/europe/italy/articles/bartering-week-you-can-stay-in-some- of-italy-most-beautiful-hotels/

Le Monde

http://www.lemonde.fr/big-browser/article/2016/10/19/vos-vacances-a-venise-contre-de-l-huile-d-olive_5 016554_4832693.html

Condè Nast Traveler

http://www.cntraveler.com/story/italys-barter-week-lets-you-trade-skills-for-bnb-stay​​ Travel & Leisure (USA)

http://www.travelandleisure.com/hotels-resorts/stay-in-italy-free

Publico – Portogallo

http://fugas.publico.pt/Noticias/366029_em-novembro-nao-vai-ser-preciso-dinheiro-para-ir-a-italia

Noticias ao Minuto – Portogallo

https://www.noticiasaominuto.com/lifestyle/673373/dormir-em-italia-sem-gastar-um-tostao-diga-o-que-of erece-em-troca

15min – Lituania

http://www.15min.lt/pasaulis-kiseneje/naujiena/kelioniu-pulsas/turistai-kvieciami-apsistoti-italijoje-nemok amai-637-699269

Epoca Negocios – Globo – Brasil

http://epocanegocios.globo.com/colunas/Coffee-Break/noticia/2016/10/turistas-podem-se-hospedar-na-it alia-de-graca-sabe-como.html

Radins – Francia

http://news.radins.com/actualites/des-nuitees-gratuites-italie-contre-services,29310.html

Town & Country – USA

http://www.townandcountrymag.com/leisure/travel-guide/news/a8360/italy-barter-week/

Malay Mail – Malesia

http://www.themalaymailonline.com/travel/article/how-to-barter-your-way-to-a-free-nights-stay-at-an-italia n-bed-and-breakfas​​

Sunday Times – Sud Africa

http://www.timeslive.co.za/sundaytimes/travel/2016/10/24/Love-a-free-night-at-an-Italian-BB-Heres-how- to-get-one

ESEMPI DI BARATTO RIPORTATE DAI B&B PARTECIPANTI

B&B A Casa di Lia (ROMA)

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/lazio/bb/bb-a-casa-di-lia-home-in-rome-roma/11029 acasadilia@gmail.com​ – “Barattate due notti con un mosaico di un artista napoletano, che ha realizzato un soggetto su mia richiesta, l’elmo di Achille. Come baratto, nella lista dei desideri avevo inserito un falco addestrato. Mi ha scritto un falconiere di Roma, non interessato a pernottare nel B&B, ma che, incuriosito dalla mia richiesta, mi indicava dove potevo apprendere la falconeria…”

B&B Veronetta House – Verona

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/veneto/bb/veronetta-house-verona/38177 veronettahouseinfo@gmail.com​ – “Come ogni anno riscuote molto successo il baratto su prodotti alimentari della zona dei clienti. Qualche cliente si è proposto per decoupage o abbellimento del nostro B&B ma la maggior parte baratta olio, vino, formaggi e prodotti del territorio!”

DormidaMè B&B Napoli – Napoli

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/campania/bb/dormidame-bb-napoli/21102 associazioneculturaleframmenti@gmail.com​ – “Una signora genovese ha un progetto, “Eticologiche”, di produzione e vendita di saponi naturali ricavati dall’olio esausto e ci propone un baratto: ospitarla per una settimana da noi col compagno e la piccola in cambio della organizzazione di 3 incontri di produzione di sapone naturale da proporre a Napoli, attraverso il nostro progetto culturale Frammenti (Frammenti Associazione Culturale). Loro molto addentro alle altre economie, dallo Scec al baratto, spesso organizzano questi corsi in cambio di materie prime, dall’olio ad altri prodotti alimentari. Così anche la nostra proposta napoletana si è basata sul baratto e ci hanno portato miele, cereali vari ecc… Insomma, abbiamo fatto accoglienza in formula baratto, offrendo ad altri dei corsi sempre sul baratto. Abbiamo chiuso il cerchio, creando ricchezza, scambio di pratiche e ti alloggio, insomma economia senza far circolare un euro!”

Masseria San Martino – Fasano – Puglia

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/puglia/bb/masseria-san-martino-pezze-di-greco/4112 info@masseriasanmartino.com​ – “Al momento abbiamo ospite da noi una signora russa che sarà nostra ospite per una settimana circa e ci sta aiutando alla raccolta delle olive.”

Casa Ló – Cesena

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/emilia-romagna/bb/casa-lo-cesena/28935
casa_lo@libero.it​ – “Personalmente, questa vostra splendida idea del baratto ho deciso di attivarla tutto l’anno! In particolare, cerco bravi cuochi che cucinino per me e per i miei amici, cose buone e sane. Ma sono aperta a tutto. O meglio, a qualunque forma di collaborazione. 😉 Ho ricevuto diverse offerte interessanti anche quest’anno, tra cui una di una famiglia metà indiana, per cene di cucina indiana, appunto. L’anno scorso è venuto un giovane chef a domicilio, di Brescia, Andrea, con cui la collaborazione è stata così piacevole e simpatica che l’abbiamo ripetuta qualche settimana dopo e la ripeteremo in futuro.
Siete bravissimi, devo riconoscervelo. :-)”

Oltrarno Apartment – Firenze

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/toscana/bb/oltrarno-apartment-appartamento-turistico-firenze/21177 oltrarnofirenze@gmail.com​ – “Negli anni abbiamo fatto i seguenti scambi: arredamento per b&b (tavoli e sedie, molto belli, provenienti da un ristorante di lusso di saronno, li vedi sul ns. sito), una grata in ferro battuto, dvd Disney per i bimbi, brochure e biglietti da visita, scambi di ospitalità in varie città.”

Villa Chiara – Montepulciano

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/toscana/bb/villa-chiara-montepulciano/24233 manu.bruzzi@alice.it​ – “Pensando proprio ai viaggiatori stranieri ho inserito nella mia lista dei desideri la richiesta di romanzi racconti e fumetti in inglese francese tedesco e spagnolo sia perchè me li potessero offrire in baratto sia per averne da dare a leggere ai miei ospiti stranieri.”

B&B Hémmara – Rotzo

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/veneto/bb/bb-hemmara-rotzo/29183 federicacapriz@gmail.com​ – “Sempre una bella iniziativa. Sto rinnovando il sito. Online è un po’ difficile ma ho trovato una persona paziente e competente che ospiterò prossimamente. Ho avuto offerte per il sito dato che era la mia richiesta, ma anche di cibo, massaggi ecc. Lo scorso anno ho fatto il servizio fotografico della struttura ed è andata benissimo. Evviva il baratto!”

Sa Tuerra – Teulada

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/sardegna/bb/sa-tuerra-teulada/5263
bbsatuerra@gmail.com​ – “Abbiamo ricevuto una richiesta da una ragazza di Parma, che vorrebbe venire a raccogliere zafferano nel Sud Sardegna, anche e soprattutto per capire come ci si vive di inverno. Il suo sogno infatti è di trasferirsi a vivere in Sardegna ma non è sicura che si troverebbe bene. La Settimana del Baratto potrebbe darle delle risposte importanti per il suo futuro.”

Podere le Serre – Roccalbegna

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/toscana/bb/podere-le-serre-santa-caterina/34206 info@podereleserre.it​ – “Avevo chiesto certi attrezzi per il vino, cose molto pratiche, molto tecniche, molto terra terra (o meglio, vino vino) e invece ho avuto la proposta di uno scultore che vorrebbe essere ospitato barattando sue opere – devo dire che le opere sono pure carine -, e penso
che accetterò lo scambio. Sempre di SPIRITO si tratta (uno alcolico, l’altro immateriale…) ART FOR ART SAKE!”

B&B Domusmontesanto

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/marche/bb/bb-domus-montesanto-potenza-picena/25547 domusmontesanto@gmail.com​ – “Abbiamo avuto due ospiti che hanno aderito a questa settimana del baratto. La prima una famiglia ci ha offerto un quadro fatto dal capo famiglia completo di cornice. La seconda una coppia di ragazze che in cambio dell’ospitalità si sono offerte di restaurare, dato che hanno un laboratorio di restauro, le persiane.”

Il Ghiro B&B – Carloforte

http://www.settimanadelbaratto.it/it/baratto/sardegna/bb/il-ghiro-carloforte/19776 info@carlofortebedandbreakfast.it​ – “Nel corso degli anni abbiamo barattato uno spettacolo di burattini, spettacolo di tango argentino, oltre a prodotti biologici e tipici…”.

COME DIFENDERE I NOSTRI SOLDI – CI PRENDONO PER FESSI – Un libro per capire i trucchi e difendere il nostro portafoglio

” Ci prendono per fessi “, scritto dal Premio Nobel Robert Shiller, che aveva previsto il crollo della new economy del 2.000  e da George A. Akerlof, parla di come questo mercato potrà funzionare solo se impariamo a diffidarne.

Purtroppo il cittadino medio è impreparato a comprendere quanto venga trattato da ingenuo acquirente; a volte ingordo e superficiale.

Uso disinvolto di Carte di Credito, mutui che non si ha la certezza di poter pagare, stili di vita che non corrispondono alla nostra reale capacità economica, investire fidandosi dell’amico senza pensare a differenziare, investire dove si hanno i rendimenti più alti ( e più pericolosi) … tutto questo porta alla rovina del piccolo acquirente.

Perché milioni di consumatori dimostrano una evidente irrazionalità di fronte agli acquisti di case ed auto che non possono permettersi, prodotti firmati e super-pubblcizzati, perché è considerato essenziale quello che non lo è affatto e ci porterà alla rovina economica ???

Leggi: il mercato arricchisce i ricchi e impoverisce gli acquirenti sprovveduti. Comprando prodotti dei quali non si ha affatto un bisogno reale, ci impoveriamo. Ma se tutti saremo poveri, il mercato a chi venderà ? I ricchi spendono molto, ma sono sempre meno.

Ci prendono per fessi,  Robert Shiller e George A. Akerlof, editore Mondadori, euro 24.

Un’ app per trovare chi fa piccoli servizi – E’ nata Viker

Serve qualcuno che ripari un rubinetto ?

Dovete imbiancare ?

Avete bisogno di una mano in giardino ?

UN’OCCASIONE PER DISOCCUPATI E PROFESSIONISTI

CHI CERCA LAVORO PUO’ CANDIDARSI INVIANDO DATI E CURRICULUM; ci pensa poi l’inserzionista al resto.

PAGAMENTI GARANTITI.

E NON E’ POSSIBILE OFFRIRE MENO DI 20 EURO PER UN LAVORO.

1.000 offerte e 3.000 lavoratori iscritti.

Si chiama Viker e l’anno inventata due ragazzi italiani.

Viker mette in contatto chi offre piccoli servizi e chi li chiede.

Con tanto di feedback.

Si sceglie un lavoro con lo smartphone; come se fosse un  aereo o un albergo ..

TUTTO SU: http://www.vicker.org

TUTTO LEGALE SECONDO LA NORMATIVA.

ZERO COSTI AGGIUNTI.

Per ora ha iniziato a funzionare su Roma, ma a giorni si aggiungerà Milano e si pensa già ad altre grandi città come Torino ecc…

RICICLARE E’ LA PAROLA D’ORDINE – Smettiamo di buttare – TE LO REGALO SE VIENI A PRENDERLO

Si regala quello che si vuole buttare; ma chi è interessato deve andare  a prenderselo.

E’ l’idea di un italiano in Svizzera che sta conquistando il web.

La regola; VIETATO USARE SOLDI.

TE LO REGALO SE VIENI A PRENDERLO; è il nome dei gruppi che su Facebbok, hanno già radunato 16 milioni di utenti.

E’ necessario essere accettati dagli amministratori (il gruppo funziona dal 2011).

Dopo essere stati accettati, si deve rispondere pubblicamente con la frase “mi prenoto”.

Vedi al link http://www.nonsprecare.it/io-regalo-gruppo-facebook-donare-oggetti-inutilizzati-combattere-sprechi

Oltre 120 morti vicino alla base russa – Attacco mai così violento da parte di Daesh in Siria – Al via offensiva per liberare Falluja

Il più grande attacco terroristico dall’inizio della guerra civile in Siria.

Si tratta sicuramente di una dimostrazione voluta di Daesh (Isis), a seguito delle  sconfitte che hanno subito negli ultimi tempi.

Colpita la popolazione Alauita, o Alawita (si possono usare entrambi i termini). Gli Alawiti sono siriani fedeli ad Assad.

Almeno 5 i kamikaze coinvolti; l’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) parla, addirittura, di sette kamikaze.

I fatti sono avvenuti  nella regione di Tartus, vicino ad una  base navale russa.; che appoggia Assad.

Un gruppo locale legato allo Stato islamico ha rivendicato anche un altro doppio attentato suicida avvenuto ad Aden, Yemen del sud, contro giovani aspiranti soldato, in fila davanti a due sedi militari per arruolarsi;  almeno 45 i morti.

INTANTO IN IRAQ:

– al via offensiva per liberare Falluja.

Il primo ministro iracheno, Haidar al Abadi, ha annunciato l’inizio dell’offensiva per riottenere il controllo di Falluja.

Falluja si trova a soli sessantina di chilometri a ovest di Baghdad e da oltre due anni è caduta nelle mani dell’Isis.

L’operazione è molto importante, ma per questo altrettanto difficile e richiederà sicuramente anche molti sacrifici umani.