Archivi categoria: NOTIZIE

Arte e floricultura a Milano – Brera una rosa per la nuova Brera ad Orticola 2017

5 – 7 maggio sono le date di Orticola che, ai Giardini Montanelli, presenterà un’idea di Philippe Daverio per James Brandburne, quest’ultimo direttore della Pinacoteca di Brera: una nuova rosa creata espressamente per promuovere la NUOVA GRANDE BRERA.

Dalla tonalità bicolore, rossa e gialla, la Rosa di Brera quando si apre vira verso i colori viola e crema. Resistente e dalla lunga fioritura si presenta come un soggetto interessante per tutti gli amanti dei giardini.

La rosa sarà coltivata nell’Orto botanico di Brera a partire dal mese di maggio e sarà messa in vendita dall’autunno 2018; dal vivaio Barni di Pistoia.

Non solo la rosa è la novità di Brera,  con 6.500 mq. dedicati all’arte moderna di inizio ‘900; con l’esposizione di due gradi collezioni quali la Jesi e la Vitali.

Vi saranno esposti per due anni, anche 26 pezzi del collezionista Mattioli.

————-

Weekend con i profumi artistici a Milano – Entrata gratuita a ESXENCE ESXKIN – The Excellence of Beauty –

 

Questo fine settimana a Milano, 25 – 26 marzo 2017

Per farsi una cultura sui profumi

Abbiamo visitato personalmente questo evento e ne siamo usciti entusiasti

Ci siamo divertiti a cercare, tra i tantissimi, qualcosa di speciale e unico e ve lo segnaliamo, ma molto merita attenzione.


LES INDÉMODABLES, se volete l’assolutamente naturale e di gran classe. Si tratta di un piccolissimo stand che va cercato nella marea di proposte presenti a questo evento, ma merita la visita. Completamente prodotto dalla casa venditrice in Francia ad Annecy.

Ideatrice una raffinata signora: ValériePulvérail. 5 bis, rue Joseph Blanc – 74000 – Annecy – France – tel. +33 (0) 4 50 32 44 16. E’ possibile l’acquisto anche scrivendo; profumi particolarissimi e pregiati, a partire da 190 euro in su.

Per quello che abbiamo potuto constatare è l’unico che pubblica sul profumo gli ingredienti; che sono veramente TUTTI di origine naturale (fatto rarissimo, anche se molti si spacciano per tali).

Più informazioni su LES INDÉMODABLES e ordinazioni al link. www.les-intemporels-parfums.com

APPENA ENTRATI TRA GLI STAND TROVATE, EVIDENTISSIMO, UN ELEGANTE STAND TUTTO NERO con rose bianche: se avete buon naso NON perdetelo:

STEPHANE HUMBERT LUCAS – Paris

Abbiamo avuto il piacere di annusare i loro profumi; tutti eccellenti, ma il nostro preferito è Wish come True da 195 euro per 50 ml.

www.stephanehumbertlucas.com


DA BARCELLONA PROFUMI CHE MERITANO ATTENZIONE:

CARNER – Barcellona

Ricco di proposte, tutte pregevoli e indimenticabili.

www.carnerbarcelona.com / contact@carnerbarcelona.com


MAISON DU SAGE

Tante proposte, tutte da senire, in questo stand che ci ha attirato per la loro cortesia, per poi scoprire che meritava davvero l’attenzione.

Tutto al sito www.mdusage.com / www.verduntrading.com per gli addetti ai lavori.


PROFUMI ESOTICI E INCONSUETI: DHAHER BIN DHAHER (nome della società e del fondatore.

Lo stand è inconfondibile, piccolo con sfondo di vegetali e fiori, gestito da un solo signore arabo, molto gentile.

Un assortimento di essenze esotiche con tante sfumature, un’esperienza unica se siete curiosi; da provare per trovare la più adatta al vostro gusto personale.

Un’ esperienza unica e imperdibile per tutti coloro che hanno buon ” naso “, ma anche l’occasione per imparare a capire essenze diverse da quelle cuisiamo abituati.

Indirizzo: dhaher@tolalperfumery.com / www.tolaperfumery.com

tel. +971 50 644 5252

P.O. Box 35369, Dubai, UAE


UN INTERO STAND E’ DEDICATO A PROFUMI CON DIVERSI MARCHI, TUTTI PROVENIENTI DA DUBAI

Questo stand ci ha attirato per la curiosità di cercare qualcosa di esotico, ma abbiamo scoperto un mondo di profumi, alcuni dei quali presentati in lussuosissime confezioni (con prezzi adeguatamente altissimi).

I profumi partono da 100 euro, ma possono arrivare a cifre vertiginose; dipende molto dalla concentrazione delle essenze.

www.SignaturePerfume.com  – questo è il marchio più ” economico “.

www.guruperfumes.com

www.woodscollections.com


23 – 26 marzo 2017

APERTO AL PUBBLICO SOLO SABATO E DOMENICA

9a edizione di ESXENCE

Evento della Profumeria Artistica internazionale

UN GIARDINO DELL’EDEN DOVE SOGNARE E CERCARE LA PROPRIA PROFUMAZIONE IDEALE

Negli spazi del The Mall, Piazza Lina Bo Baldi, Porta Nuova Milano (dietro all’hotel Principe di Savoia).

Numerosi e gratuiti anche gi eventi che accompagnano la manifestazione.

190 le case presenti a Esxence.

I visitatori e il pubblico generalista possono entrare in contatto con realtà che raccontano storie profumate.

Tra gli eventi, tutti gratuiti, anche una caccia la tesoro per i bambini ( 4-6 ANNI); SABATO 25 MARZO.

Sempre il 25 marzo, alle ore 12 un workshop sulla raffinata profumeria iraniana.

Addetti ai lavori, espositori, retailer, buyer e distributori si incontrano nell’area espositiva di altissimo livello; piazza ideale per incrementare il loro network e concludere affari,.

Oltre 5.000 mq. di operatori e appassionati per un totale di 7.000 presenze nel 2016.

Un settore che nuove gradi interessi economici; nel 2015, in tutta Italia, la profumeria d’autore vale 130 milioni di euro.

Vedi altri particolari e il programma al link: http://www.esxence.com/evento.html

Traghetti e vacanze – Navi di Corsica Sardinia Ferries con chef a bordo

 – Dalla primavera 2017, le navi di Corsica Sardinia Ferries sorprenderanno i passeggeri grazie al moderno e attento restyling dei locali dedicati alla ristorazione, che avranno un nome rappresentativo, un logo dedicato e una precisa personalità.

Anche il personale vestirà nuove divise, confortevoli e alla moda, che avranno uno stile più contemporaneo ma con un richiamo al passato: accessori classici si accosteranno a capi moderni e pratici.

Maître, camerieri, barman, hostess e responsabili di sala si presenteranno con un look accattivante, che avrà come colori dominanti il giallo e il blu, da sempre elementi identificativi del brand Corsica Sardinia Ferries.

Il raffinato ristorante “à la carte”Dolce Vita, dove i piatti della tradizione sono rivisitati in chiave moderna, sotto la supervisione di uno chef stellato; l’ampio buffet La Verandacon la formula“All you can eat”; l’elegante e classico Riviera Lounge; il dinamico self service gourmand Yellow’s; il mediterraneo “pasta e pizza” Gusto; il Lido Beach Bar, posto sul ponte solarium, e l’allegro Sweet Café si distingueranno per gli arredi, lo stile e la tipologia di offerta.

I nuovi locali avranno una precisa personalità ed esprimeranno i moderni concetti di ristorazione, rispettando le mode, le filosofie di vita, le esigenze salutistiche e le voglie della clientela più attenta.

Le navi gialle accoglieranno la serena unione tra Slow Food, per i passeggeri più tradizionalisti e amanti della buona cucina, e Fast Food, per i passeggeri più giovani o dinamici, che desiderano solo una pausa snack.

Sebastien Romani – Direttore del Catering – commenta “Sono stati creati nuovi concetti di accoglienza e ristorazione. Ogni locale avrà il suo stile, servirà cibo e bevande di qualità e presenterà una grande varietà di prodotti” e prosegue “Il nostro catering è motivo di vanto e orgoglio: da sempre curiamo l’immagine e le proposte di ristoranti e bar, garantendo la scelta delle migliori materie prime, la massima cura nella preparazione dei piatti – che sono tutti cucinati a bordo – con uno sguardo curioso alle novità e il desiderio di rispondere alle attese di tutti i tipi di clientela”.

§§§

Dal 1968 Corsica Sardinia Ferries è la prima Compagnia di navigazione privata per il numero di passeggeri trasportati, che serve tutto l’anno Corsica e Sardegna.
La Corsica è collegata da Tolone, Nizza, Savona e Livorno; la Sardegna è collegata da Livorno, Nizza e Tolone e, in estate, da Piombino. L’isola d’Elba è collegata da Piombino e da Bastia (Corsica) nella stagione estiva.
Corsica e Sardegna sono unite da collegamenti annuali.
Corsica Sardinia Ferries gestisce una flotta di 13 navi e si occupa direttamente di tutti i servizi all’utenza: dalla prenotazione, all’imbarco, all’accoglienza, al servizio di catering a bordo.
Tutte le attività di Corsica Sardinia Ferries sono certificate ISO 9001:2008.
A Savona Vado, in un’area di 50.000 mq in concessione alla Compagnia, sono concentrate le attività organizzative, amministrative e logistiche della società che nel 2016 ha trasportato oltre 3.700.000 passeggeri.

Libri a Milano – 16 al 19 novembre 2017 si terrà BOOKCITY MILANO

Dal 16 al 19 novembre 2017 si terrà BOOKCITY MILANO, manifestazione dedicata al libro e alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana, che fin dalla prima edizione registra una straordinaria partecipazionedi pubblico.

E’ promossa dall’Assessorato alla Cultura delComunediMilano edall’Associazione BOOKCITY MILANO, fondata da FondazioneCorrieredellaSera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, FondazioneArnoldo eAlberto Mondadori e Fondazione Umbertoe Elisabetta Mauri.

La ricchezza di BOOKCITY MILANO è la sua spontanea ed eterogenea presenza in città.

Librerie, associazioni, negozi, spazi pubblici e privati, mettono in scena la loro passione per il libro e la lettura promuovendo incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, seminari sulle nuovepratichedi lettura, a partire da libri antichi, nuovi enuovissimi, dalle raccolte e dalle biblioteche storiche pubbliche e private, non solo come evento individuale, ma anche collettivo.

BOOKCITYMILANO 2017 si articolerà dal 16 al 19 novembre 2017 in quattro giornate, di cui la prima dedicata alle scuole, e avrà un centro, che resta il Castello Sforzesco, al quale si affiancheranno alcuni Punti Cardinali.

Ciascun Punto Cardinale ospiterà in più spazi un ricco palinsesto, aggregato intorno a un nucleo tematico.

BOOKCITY MILANO, grazie a decine di soggetti,culturali ed economici, coinvolge l’intera filiera del libro: dagli edito grandi e piccoli, ai librai, bibliotecari,autori,agentiletterari,traduttori,grafici, illustratori, blogger,lettori,scuolediscrittura,associazionie gruppi di lettura, mondo delle scuolee dell’università.

Una promozione capillare della lettura e della scrittura attraverso diverse e originali modalità di avvicinamento e coinvolgimento studiate per lettori di ogni età.

L’associazioneBOOKCITY MILANO è presieduta da Piergaetano Marchetti e diretta da un Consigliodi indirizzo di cui fanno parte Carlo Feltrinelli, Luca Formenton, Piergaetano Marchetti e

Evento a Milano per nasi raffinati – Esxence The Scent of Excellence – Ingresso gratuito sabato 25 – domenica 26 marzo 2017

Ingresso GRATUITO al pubblico: sabato e domenica, previa registrazione

www.esxence.com

E’ così giunto il momento tanto atteso da tutto il panorama internazionale della Profumeria Artistica:

il Giardino dell’Eden della nona edizione di Esxence – The Scent of Excellence accoglie le 212 case madri provenienti da diversi Paesi

(192 fragrance e 20 skincare) e le migliaia di visitatori che ogni anno si danno appuntamento a Milano, nel segno della più raffinata cultura olfattiva

(più di 7.000 presenze lo scorso anno, di cui il 77% estere).

Da giovedì 23 a domenica 26 marzo, nuovi business e profumate scoperte, negli oltre 6.000 metri quadri del The Mall,

cuore del nuovo skyline milanese, attirano un numeroso pubblico di operatori e appassionati di questo magico settore

capace di affascinare, con racconti, emozioni, novità e personaggi, ma anche di rappresentare una significativa voce in termini economici.

www.esxence.com

Ingresso libero previa registrazione

Ingresso pubblico: sabato e domenica

La manifestazione inizia giovedì per gli addetti al settore.

Orari: da giovedì a sabato dalle 10.30 alle 18.30, domenica dalle 10.30 alle 16.30

The Mall, Piazza Lina Bo Bardi, Milano (vicino a Piazza Repubblica).

GRIMALDI LINES – TORNA LA NAVE CARICA DI LIBRI E CULTURA – Da Porto Torres a Barcellona

Dal 21 al 26 aprile a bordo dell’ammiraglia Cruise Barcelona

per l’ottava edizione del grande evento culturale “Una Nave di Libri” per Barcellona

Torna anche nel 2017 “Una Nave di Libri” per Barcellona, il grande evento culturale organizzato dalla testata “Leggere: tutti” a bordo della nave Cruise Barcelona, ammiraglia della flotta Grimaldi Lines, in programma dal 21 al 26 aprile prossimi.

Come ogni anno, l’iniziativa celebrerà la Giornata Mondiale del Libro e la ricorrenza di San Giorgio, festeggiata a Barcellona con una grande festa popolare e con l’allestimento di centinaia di pittoresche bancarelle dove acquistare libri e rose rosse per il tradizionale scambio di doni tra uomini e donne.

Il tempo da trascorrere a bordo, durante la navigazione tra Civitavecchia e la capitale catalana, sarà tutto un susseguirsi di reading e dibattiti, proiezioni di film e spettacoli teatrali, con la partecipazione di scrittori, giornalisti e registi di fama internazionale: tra gli altri saranno presenti le scrittrici Nadia Terranova e Catena Fiorello e gli scrittori Roberto Riccardi e Vittorio Russo.

Ospite d’eccezione di questa ottava edizione è la nostra Sardegna, una sorta di ponte tra l’Italia e la Spagna e per questo ricca di tradizioni antichissime legate alla cultura catalana. Numerosi saranno infatti gli eventi dedicati a questa regione a cura dell’Associazione Samedì.

Sarà inoltre particolarmente folta la presenza a bordo di scrittori sardi, quali Giuseppe Corongiu, Vindice Lecis, Giovanni Follesa e Livy Former, oltre alla produttrice e sceneggiatrice Laura Marcellino, al cantante e scrittore Davide Casu, al critico d’arte Giorgio Pellegrini e allo chef Giovanni Fancello.

L’arrivo a Barcellona è previsto per la sera di sabato 22 aprile.

Qui, in terra catalana, i partecipanti potranno prendere parte alla festa popolare di San Giorgio e vivere l’esperienza unica di passeggiare in una vera e propria libreria a cielo aperto ornata di fiori colorati, curiosando tra centinaia di bancarelle con le ultime novità editoriali, oppure potranno partecipare alle tante iniziative promosse dall’Istituto Italiano di Cultura, dalla Casa degli Italiani di Barcellona e dall’Associazione Samedì. Per due interi giorni Barcellona si lascerà scoprire in tutto il suo fascino, con le Ramblas, il Barrio Gotico e i capolavori di Gaudì.

Le quote partono da 475 euro a persona e comprendono: viaggio a/r da Civitavecchia o da Porto Torres a Barcellona (tasse incluse) a bordo dell’ammiraglia di Grimaldi Lines con pernottamento in cabina interna doppia, 2 prime colazioni, 2 pranzi e 2 cene presso il self-service di bordo, 3 notti in camera doppia presso hotel a Barcellona di categoria tre stelle con trattamento di pernottamento e prima colazione, programma di eventi e animazioni a bordo.

E’ possibile imbarcarsi da Porto Torres la mattina di sabato 22 aprile, con rientro sempre a Porto Torres previsto per la mattina di mercoledì 26 aprile.

Il programma dell’evento è disponibile sui siti internet www.grimaldi-lines.com e www.leggeretutti.it

Il Gruppo Grimaldi ha sede a Napoli, controlla una flotta di 120 navi e ha circa 13 mila dipendenti. Facente capo alla famiglia Grimaldi, il Gruppo è uno dei più grandi operatori di navi Ro/Ro nel mondo. Nel settore Passeggeri, oltre a Grimaldi Lines, il Gruppo controlla Finnlines, leader nel Mar Baltico, e la greca Minoan Lines, operante tra il Pireo (il porto di Atene) e l’Isola di Creta.

Abbigliamento sportivo e non senza PFC e sostenibile – No al PFC dannoso per la nostra salute

PFC – per l’eliminazione di queste sostanze pericolose dai capi di abbigliamento sportivo

Purtroppo, i più resistenti ed efficaci trattamenti impermeabilizzanti (vedi anche tutto l’abbigliamento sposrtivo) contengono sostanze chimiche conosciute come PFC (DANNOSI ALLA SALUTE) e impiegate in particolar modo nei prodotti destinati all’outdoor.

——————–

Be Nordic a Milano

EVENTO CHE RIGUARDA TUTTO IL MONDO DEL NORD EUROPA: dal cibo all’abbigliamento al turismo ecc…

Dal 24 al 26 marzo 2017 presso UniCredit Pavilion, piazza Gae Aulenti – Milano!  #BENORDIC17

———————-

ABBIGLIAMENTO SENZA PFC E SOSTENIBILE: se ne parla sabato 25 marzo alle 14.45
a Be Nordic con Fjällräven

In occasione di Be Nordic, l’evento organizzato da Visit Denmark, Visit Finland, Visit Norway e Visit Sweden all’Unicredit Pavillion a Milano, il marchio svedese Fjällräven presenterà la conferenza “The Fjällräven Way – in viaggio con la sostenibilità” a cura di Aiko Bode, capo della sostenibilità dell’azienda svedese.

In una giacca shell, vi siete chiesti come mai l’acqua si raggruppa in perle e poi scivola via velocemente?

È l’impermeabilizzazione che rende questo possibile.

Purtroppo, però, i più resistenti ed efficaci trattamenti per le superfici contengono sostanze chimiche conosciute come PFC e impiegate in particolar modo nei prodotti destinati all’outdoor.

Il marchio svedese Fjällräven, specializzato nella produzione e fornitura di capi di abbigliamento, accessori e attrezzature outdoor nel rispetto dell’uomo, degli animali e dell’ambiente, già nel 2012 si è profondamente attivato per l’eliminazione di queste sostanze pericolose. Ma è nel 2015 che si è reso protagonista della svolta, bandendo completamente dalla sua produzione l’utilizzo di nocivi PFC.

Decidere di non utilizzare quest’impregnante così efficace, ma gravemente dannoso per l’ambiente, impone la necessità di re-impregnare l’indumento con un trattamento privo di fluorocarburi ogni volta che lo si lava; un compromesso ragionevole che non intacca l’efficienza del prodotto, ma evita la diffusione di tossine nocive nell’ambiente e nel nostro organismo.

Per scoprire di più su questo tema e sulla via della sostenibilità tracciata da Fjällräven per consentire ai viaggiatori di tutto il mondo di fare escursioni in qualunque luogo e in ogni condizione climatica senza lasciare tracce del proprio passaggio, l’appuntamento è fissato per sabato 25 marzo alle ore 14.45 presso l’Unicredit Pavillion a Milano.

A presentare l’impegno dell’azienda svedese ai fini della diffusione di una cultura aperta alla vita outdoor, ma con l’impegno di agire rispettosamente nei confronti dell’uomo, della natura e degli animali, sarà Aiko Bode, direttore della sostenibilità di Fjällräven.

La presentazione si inserisce all’interno di Be Nordic, la manifestazione unica in Italia dedicata al grande Nord e organizzata da Visit Denmark, Visit Finland, Visit Norway e Visit Sweden. Dal 24 al 26 marzo Milano sarà infatti protagonista di eventi, workshop ed esperienze rigorosamente nordiche, per portare i visitatori, grandi e piccoli, in viaggio verso queste meravigliose mete alla scoperta di usi e costumi, tradizioni e innovazioni.

Fjällräven – www.fjallraven.com
Nel 1960, Ake Nordin fonda Fjällräven nello scantinato di casa a Örnsköldsvik, nel nord della Svezia.

Oggi i capi outdoor dell’azienda – intramontabili, funzionali e robusti – sono apprezzati in tutto il mondo e distribuiti in oltre trenta Paesi.

La gamma di prodotti Fjällräven propone capi di abbigliamento e accessori outdoor per uomo e donna, zaini, tende e sacchi a pelo.

Per Fjällräven è prioritario agire responsabilmente nei confronti delle persone, degli animali e della natura, incoraggiare e sostenere l’interesse per le attività all’aria aperta.

L’azienda è promotrice di due famosi eventi outdoor, Fjällräven Classic e Fjällräven Polar, che ogni anno attirano migliaia di partecipanti.

SALUTE e CIBO – Pesticidi legalmente ammessi anche nel bio …. !!!

MUSE – Museo delle Scienze di Trento

Uno studio del MUSE prende in considerazione
i pesticidi ammessi anche in agricoltura biologica:
che effetti hanno sull’ambiente acquatico?

Tra questi il rame e azadiractina sono pesticidi “naturali” il cui uso è autorizzato in agricoltura biologica in Italia e nel resto d’Europa.

È di recente pubblicazione sulle prestigiose riviste scientifiche internazionali Chemosphere e Science of the Total Environment della casa editrice Elsevier (il maggior editore mondiale in ambito medico e scientifico), uno studio condotto dal MUSE-Museo delle Scienze di Trento in collaborazione con il CNR – Istituto di Biofisica di Povo (Trento) che prende in considerazione l’effetto di rame e azadiractina – due pesticidi legalmente ammessi anche nelle coltivazioni biologiche – sugli insetti che popolano il Rio Gola, un torrente trentino che attraversa una valle coltivata dove i due pesticidi sono regolarmente e legalmente utilizzati secondo il Disciplinare Provinciale.

Entrambi i pesticidi entrano per dilavamento nell’ecosistema acquatico e, a oggi, poco si sa sugli effetti che hanno sugli animali che vivono nei canali e nei torrenti in cui questi pesticidi finiscono.

I dati raccolti nel corso del lavoro dimostrano che entrambi sono tossici – il rame più dell’azadiractina – e che le popolazioni esposte sono sofferenti.

Il lavoro condotto sarà utile alle autorità che si occupano di valutare la qualità delle acque superficiali, per prendere in considerazione l’opportunità di una revisione del limite di legge di utilizzo di questi pesticidi, nonché ai produttori stessi cui si chiede di valutare sempre un’alternativa o proporre formule più eco-sostenibili.

La ricerca è stata svolta sulle acque del torrente Rio Gola, in Trentino.

Come specie modello è stato scelto il Dittero Chironomide Chironomus riparius, una specie di insetto molto comune, resistente a basse concentrazioni di ossigeno ed elevato inquinamento organico, naturalmente presente nel torrente e mantenuto in allevamento in laboratorio durante i test sperimentali.

La prima parte del lavoro ha valutato gli effetti della presenza di questi pesticidi – a concentrazioni crescenti – sulla sopravvivenza delle larve.

Partendo dalla concentrazione ambientale (quella rinvenuta nel torrente al momento della raccolta), si è stabilita in più step la concentrazione massima tollerabile dall’animale, ovvero quella a cui si registra il 10%, 50% e 100% delle morti.

Sulla base dei risultati dei test di tossicità acuta, il rame sembra essere più tossico dell’azadiractina per questi animali, che sono rappresentativi dell’intera comunità vivente nel torrente.

In un secondo tempo, il lavoro ha preso in considerazione gli effetti molecolari dei due pesticidi, ovvero gli effetti sull’espressione di cinque geni, appartenenti a due famiglie di proteine.

Entrambe le famiglie di proteine vengono coinvolte in risposte a stress chimico, le prime con azione di “protezione” verso proteine complesse essenziali – che altrimenti potrebbero perdere la loro struttura e funzione compromettendo la vita stessa dell’animale – mentre le seconde come enzimi ossidativi coinvolti nel processo di detossificazione, in grado di agire sia nei confronti di farmaci e tossine di origine esterna, sia su prodotti di scarto dell’organismo.

Lo studio dimostra che il Dittero Chironomide Chironomus riparius è molto resistente a questi due pesticidi, grazie alle due proteine che vengono sintetizzate in risposta all’aumento di concentrazione dei tossici.

La presenza di queste due proteine in alte concentrazioni nella popolazione selvatica indica però una condizione di stress fisiologico (i due pesticidi stressano le popolazioni animali presenti nel torrente). E se le popolazioni naturali sono stressate, sono anche più vulnerabili.

In conclusione, i due pesticidi naturali non sono innocui, e lo dimostra lo stato di stress fisiologico in cui gli animali acquatici vivono in acque in cui questi tossici arrivano per dilavamento dei terreni agricoli.

Diventano letali a concentrazioni da 30 a 500 volte più elevate rispetto a quella che abbiamo misurato in natura, in primavera, prima dell’inizio dei trattamenti intensivi.

Possiamo continuare, quindi, a utilizzarli?

Secondo uno degli autori dello studio, Valeria Lencioni (MUSE) il rame andrebbe sostituito, come suggeriscono le normative europee. Per quanto riguarda l’azadiractina”, invece, meglio non abusarne, infatti non è innocuo.

***
Il rame è utilizzato principalmente come fungicida per controllare la peronospera nei vigneti causata dall’oomicete Plasmopara viticola (Berk e Curt) Berl. et de Toni, il più devastante patogeno dell’uva in Nord America e in Europa.

L’inquinamento da rame dei terreni agricoli e delle acque superficiali, dove arriva per drenaggio dei terreni trattati col pesticida o ancora da scarichi industriali, sta destando preoccupazione soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove ne viene fatto un uso eccessivo, non regolamentato.

E se da un lato è un metallo indispensabile per alcuni meccanismi biologici delle piante- gioca infatti un ruolo chiave nella fotosintesi e nella sintesi delle proteine – dall’altro però non ne va sottovaluta la tossicità.

Si deposita infatti nei primi strati del terreno, influenzando negativamente la vita microbica e lo sviluppo di batteri, alghe, funghi e lombrichi. dal terreno, può raggiungere e inquinare le falde acquifere, determinando gravissimi rischi ambientali ed ecotossicologici su un ampio spettro di organismi e microrganismi.

Il rame si trova in natura in tutte le acque del mondo e, se alti livelli di concentrazione possono essere dannosi per gli esseri umani e l’ambiente, il rame è un micronutriente essenziale per la vita e una certa quantità è fondamentale per il benessere degli animali, incluso gli esseri umani.

Il rame può divenire altamente tossico in elevate concentrazioni, per esempio influenzando negativamente il consumo di ossigeno e interferendo negativamente con il trasporto e/o il metabolismo del ferro.

La sua sostituzione come fungicida è una priorità dichiarata nella legislazione biologica della Comunità Europea (UE, Reg. 473/2002), ma non sono ancora state trovate alternative (CE,2014).

L’azadiractina (C35H44O16) è un bio-insetticida, ottenuto dai semi e dalle foglie dell’albero neem indiano Azadirachta indica Juss(Meliaceae).

Ha un ampio spettro di azione – viene utilizzato per tenere sotto controllo l’invasione in frutteti di afidi, insetti e nematodi. L

’azadiractina è molto efficace contro l’afide grigio del melo, l’afide del pero e il tripide americano.

L’azadiractina agisce con diversi meccanismi, da un lato funge da repellente e dall’altro arresta lo sviluppo del parassita che si trova a perire nel suo stato larvale senza poter concludere il suo ciclo biologico (quindi, senza potersi riprodurre).

Diversamente dai pesticidi a base di rame, l’azadiractina soddisfa molti dei criteri di un insetticida “sostenibile, ecologico”: ha una tossicità molto bassa per i mammiferi, è biodegradabile (si degrada entro 100 h quando esposto alla luce e acqua) anche se è stato recentemente stimato che il tempo necessario per dissipare il 90% del residuo di azadiractina in un mesocosmo d’acqua sia di 66 giorni.

***

I riferimenti dello studio
Bernabò P., Gaglio M., Bellamoli F., Viero G., Lencioni V., 2017 – DNA damage and translational response rule the detoxification from copper exposure in a wild population of Chironomus riparius. Chemosphere, 173: 235–244.
Lencioni V., Grazioli, V., Rossaro B., Bernabò P., 2016 – Gene expression profiling of responses induced by pesticides employed in organic agriculture in a wild population of the midge Chironomus riparius. Science of the Total Environment, 557–558: 183–191.

SALUTE – Occhi danneggiati da tablet e smartphone – Campagna prevenzione occhio secco

Dal 3 aprile 2017

Grande campagna di Prevenzione e Cura dell’Occhio Secco

L’occhio secco in Italia colpisce il 90% delle donne in menopausa e il 25% della popolazione over 50.

Fra le cause acquisite dell’occhio secco, sta assumendo un ruolo sempre più importante, soprattutto fra adolescenti e bambini, l’utilizzo troppo assiduo di smartphone, tablete computer.

Sotto accusa l’uso di tablet e smartphone

il Centro Italiano Occhio Secco (CIOS) promuove dal 3 aprile la campagna della Prevenzione e della Cura della Sindrome dell’Occhio Secco (www.centroitalianoocchiosecco.it) una patologia che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente definito “tra i più ignorati e sottovalutati disturbi della società moderna”.

La campagna nazionale di screening gratuiti promossa dal CIOS, la prima struttura completamente dedicata alla cura di questa patologia, è sostenuta e promossa anche da altri centri di eccellenza di Catania, Napoli, Roma, Varese.

Al riguardo si terrà una apposita conferenza stampa alla quale parteciperanno:

Dr Lucio Buratto – Direttore Scientifico del Centro Ambrosiano Oftalmico

Dr. Giuseppe di Meglio – CIOS- Centro Italiano Occhio Secco

Prof. Vincenzo Orfeo – Direttore Clinica oculistica Mediterranea Napoli

Dr.sa Alessandra Balestrazzi –Responsabile patologie corneali Oftalmico di Roma

Con il patrocinio della Società Oftalmologica Italiana (SOI), del Comune di Milano, dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) Sette Laghi della Regione Lombardia, dell’Università degli Studi dell’Insubria,

Vacanze di Pasqua – A Milano campus giornalieri per i bambini da 6 a 10 anni – Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia

CAMPUS DI PASQUA
Aperte le iscrizioni ai campus giornalieri del 13, 14 e 18 aprile per i bambini dai 6 ai 10 anni.
Una giornata al Museo quando la scuola è chiusa, alla scoperta delle collezioni e della scienza nella vita di tutti i giorni.
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
Via San Vittore 21, Milano

All’indirizzo http://www.museoscienza.org/areastampa/materiali.asp sono disponibili
alcune immagini e il comunicato stampa
Tornano anche quest’anno, durante le vacanze di Pasqua, i campus giornalieri per i bambini da 6 a 10 anni che potranno trascorre Una giornata al Museo senza i genitori, tra visite animate e attività nei laboratori interattivi. Potranno scegliere di sperimentare tutti i segreti del volo, dagli aerei ai razzi spaziali, scoprire gli antichi mestieri attraverso le collezioni del Museo, realizzare il proprio kit per un teatrino delle ombre, conoscere gli oggetti storici più significativi del Museo e molte curiosità sulle bolle di sapone.
Sono aperte le iscrizioni.

CAMPUS GIORNALIERI
Durante le vacanze di Pasqua il Museo propone campus giornalieri per i bambini da 6 a 10 anni. I piccoli partecipanti potranno trascorrere una giornata speciale tra visite animate e attività nei laboratori interattivi per scoprire quanta scienza e tecnologia si nasconde nella vita di tutti i giorni.
È possibile scegliere tra tre differenti programmi.
1. In volo al museo (novità)
Giovedì 13 aprile
Ali, eliche, aerei e razzi: visitiamo il museo senza mettere i piedi per terra e con la testa tra le nuvole. Costruiamo modellini di vecchi aerei e lanciamo il nostro razzo spaziale. Scopriamo tute, caschi e l’unico frammento lunare esistente in Italia.
3. Esplorazione al museo
Venerdì 14 aprile
Officine meccaniche, vecchie fucine, forni e trafile. Un viaggio tra le collezioni del Museo alla scoperta di antichi mestieri. In laboratorio scopriamo i segreti di luci e ombre e realizziamo il nostro personale kit per creare un teatrino delle ombre.
2. Viaggio al museo
Martedì 18 aprile
Il Museo come una macchina del tempo, alla scoperta dei mezzi di trasporto per conoscere com’è cambiato il nostro modo di viaggiare.
Con attività, giochi ed esperimenti sveliamo tutti i segreti delle bolle di sapone e realizziamo il nostro personale kit del bollologo.

Quando
Il 13, 14, 18 aprile 2017. Dalle 8.30 alle 17.30.

Quanto costa
45 € al giorno per ciascun partecipante. Ogni partecipante dovrà portare con sé due merende e il pranzo al sacco.
Come
Prenotazioni e informazioni: prenotazioni@museoscienza.it
T. 02.48.555.558 | www.museoscienza.org/attivita/giornata-al-museo

Le attività si svolgono in gruppi composti da minimo 5 e massimo 30 ragazzi.
L’effettivo svolgimento viene confermato dalla Fondazione entro i 7 giorni precedenti la data prenotata.
In caso di annullamento della giornata di attività, la Fondazione darà tempestiva comunicazione alle famiglie e restituirà le somme pagate.

Il programma dettagliato di tutte le attività del Museo (mostre temporanee, visite guidate, laboratori interattivi) è disponibile all’indirizzo http://www.museoscienza.org/attivita

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Dove siamo: Ingresso Via San Vittore 21 – 20123 Milano

Orario Invernale: da martedì a venerdì 9.30-17 | sabato e festivi 9.30-18.30.

Biglietti d’ingresso

intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per giovani sotto i 25 anni; adulti accompagnatori (max 2 persone) dei minori di 14 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; giornalisti in visita personale dietropresentazione del tesserino dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità e compilando il form di accredito; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni |

speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione.

Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore; bambini sotto i 3 anni; giornalisti che stanno realizzando un servizio sul Museo, accreditati in precedenza.
Programma membership card: alla biglietteria sono in vendita 3 tipologie di card per l’accesso gratuito e illimitato al Museo in compagnia di una persona a scelta o della famiglia.
Biglietti online
Sul sito del Museo è possibile acquistare il biglietto d’ingresso al Museo – intero o ridotto, il biglietto per il sottomarino Enrico Toti e per il simulatore di volo in elicottero.

www.museoscienza.org | info@museoscienza.it | T 02 48 555 1