ECCELLENZE GASTRONOMICHE – ZAFFERANO e proprieta’ salutistiche – Ricette

LO ZAFFERANO

Più sotto trovate alcune nuove ricette

Zafferano 672 sd

Nome scientifico Crocus sativus;  si tratta di una piccola pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Iridacee. La parte commestibile sono gli stimmi, raccolti con grande cura dal fiore.

ZAFFERANO E I SUOI BENEFICI PER LA SALUTE

Lo zafferano fu inizialmente utilizzato come antidepressivo.
Furono le popolazioni arabe che scoprirono, per prime, le proprietà terapeutiche dello zafferano che si può anche definire come una specie di antidepressivo naturale. La parola araba “za’faran”, significa giallo.

MINERALI CONTENUTI NELLO ZAFFERANO: 

-calcio,fosforo, sodio, potassio, ferro, magnesio e manganese, rame, zinco e selenio.

LO ZAFFERANO CONTIENE ANCHE PREZIOSE VITAMINE:

-vitamina A, B1, B2, B3, B6 e vitamina C. Inoltre: beta-carotene e alfa-carotene.

Vengono attribuite allo zafferano anche proprietà rilassanti che aiutano a combattere i sintomi della sindrome premestruale; come gli sbalzi di umore e la tensione nervosa.

Quale antinfiammatorio lo zafferano è consigliato anche per le infiammazioni delle vie respiratorie (così frequenti nelle nostre città inquinate); l’asma in particolare. Questa spezia aiuta a liberare le vie respiratorie e ne riduce l’infiammazione (vedi più sotto come preparare il tè o il latte allo zafferano).

UN GRANDE BENEFICIO PER LA PELLE

Gli antiossidanti dello zafferano sono benefici per la pelle, tantio che ne rallentando l’invecchiamento cellulare. Ottimo aggiungere un poco di acqua di zafferano a qualunque crema per il viso (l’acqua di zafferano si ottiene mettendo 3/4 pistilli in un cucchiaio di acqua tiepida e lasciandoveli per una notte intera); efficacissimo anche aggiunto alla papaya, che aiuta ad eliminare le cellule morte del viso (frullare la papaya con 3 o 4 pistilli; utilizzare come maschera per un’intera settimana; lasciandola in frigorifero).

UN NATURALE TRANQUILLANTE PER LA NOTTE
Prima di dormire bere un tè preparato con 3 pistilli di zafferano; oppure bollire i pistilli nel latte e bere il tutto, anche i pistilli.

ALTRE PROPRIETA’

Lo zafferano è usato pure come cura per la psoriasi e per eliminare i gas prodotti dallo stomaco e dall’intestino; bevendo l’acqua o il tè di zafferano

GLI EFFETTI DELLO ZAFFERANO SONO TALMENTE POTENTI CHE E’ NECESSARIO FARE ATTENZIONE ALLE DOSI: 10 GRAMMI (ma è una dose quasi impossibile da ingerire; dato l’alto costo) possono causare aborto in una donna in gravidanza.

NESSUNO DOVREBBE MAI ASSUMERE PIU’ DI 1,5 GRAMMI DI ZAFFERANO PURO AL GIORNO.

Riassumendo
LE PROPRIETA’ SALUTARI DELLO ZAFFERANO
Lo zafferano è un potente antiossidante; ovvero aiuta l’organismo ad eliminare le tossine che sono la maggior causa di invecchiamento dell’organismo.
Inoltre lo zafferano è molto ricco, in particolare, di vitamina A; la vitamina A è tanto più presente, quanto più il colore è intenso.

DA DOVE PROVIENE LA MAGGIOR PARTE DELLO ZAFFERANO, E POLVERE, VENDUTO UN ITALIA

Oggi la maggior parte dello zafferano venduto in Italia proviene dall’Iran. Qui la manovalanza è pagata cifre irrisorie.
Il costo dello zafferano Iraniano è intorno ai 5 euro al grammo.

UN PRODUTTORE NOSTRANO DI ZAFFERANO VICINO AL LAGO DI COMO

Lo zafferano prodotto dall’ Azienda Agricola Collina d’ Oro, è un’eccellenza tutta Italiana, un prodotto puro di alta qualità; con grandi proprietà salutistiche.
Il proprietario si chiama Germani Rolando.

ZAFFERANO 450 SIG p

E’ possibile acquistare il prodotto via internet o sul posto e godere di una visita della produzione, su richiesta, recandosi in via delle Vigne 2, Faloppio, a circa 10 km. dal lago di Como.
Il signor Rolando Germani è un perito agrario che, con grande coraggio, ha iniziato un’attività di nicchia che punta sull’eccellenza del prodotto.

Ecco cosa ci spiega, sullo zafferano italiano, il proprietario dell’azienda: “Abbiamo notato che lo zafferano prodotto in Italia ha un potere colorante e aromatico, più alto di quello d’importazione.
Lo zafferano Collina d’Oro è venduto solo in pistilli. Questo garantisce che nulla sia stato aggiunto.
Per raccogliere un chilogrammo di zafferano sono necessarie 500 ore di lavoro.
Questo giustifica il costo attuale di 28/30 euro al grammo”.

Dopo un’attività di produzione di latticini e formaggi, il signor Germani ha deciso di affrontare con coraggio e decisione un nuovo lavoro: la produzione dello zafferano.
Due anni sono serviti per la sola sperimentazione, a partire dal 2013, dopo avere seguito un corso specifico nelle Marche.

Ecco le parole del sig. Germani: “Da una piccola coltivazione di un centinaio di bulbi, oggi sono arrivato a 145.000 bulbi.
Nel 2015 è arrivata la bellissima sorpresa; la raccolta di ben un chilogrammo di zafferano; venduto a clienti che lo sanno apprezzare; chef di livello e negozi specializzati”.

Lo zafferano Collina d’Oro è anche in vendita on line sul sito www.zafferanoacomo.com.

Chiunque può ordinare, senza alcun quantitativo minimo.

Per l’Italia le spese di spedizioni sono di 10 euro, ma chi abita nelle zona, può fare una scampagnata e acquistarlo direttamente telefonando al numero cellulare 335.706.11.65. Acquistare lo zafferano Collina d’Oro sul posto, vuol dire anche usufruire di una visita guidata in un panorama incontaminato e circondati dal bel panorama alpino.

La confezione più piccola, per chi lo volesse testare, costa 7,40 euro.

Chiediamo al proprietario dell’azienda Collina d’Oro come usare lo zafferano puro.
I pistilli di zafferano per un risotto corrispondono a 6 pistilli per persona. Lo zafferano va messo in ammollo in acqua tiepida, per almeno 6/7 ore, ma anche più. Solo in questo modo è possibile apprezzare appieno gli aromi e il colore dello zafferano Collina d’Oro.
Ma lo zafferano si può utilizzare come ingrediente per moltissimi piatti che diventano così molto più salutari.
Per esempio anche la pasta è ottima se condita con lo zafferano (sempre previo ammollo in acqua tiepida, basta un cucchiaio, per almeno 6 o 7 ore) e fiori di zucca saltati, meglio ancora se la pasta è accompagnata da un sugo fatto saltando qualche porcino affettato sottilmente e un poco di panna.
Si può aggiungere lo zafferano al crème caramel, al tirami su, ai biscotti ecc…sempre previo ammollo in acqua come spiegato sopra”.

COME PREPARARE UNA BEVANDA ALLO ZAFFERANO
Una ricetta della nonna con lo zafferano puro:
1 litro di acqua più 6 pistilli di zafferano; lasciare macerare per 10 ore circa e bere come dissetante o digestivo. Si mantiene perfetto per qualche giorno IN FRIGORIFERO. Ottimo in esatte con il ghiaccio.

Nel sito www.zafferanoacomo.com trovate molte ricette che esaltano il sapore del vero zafferano puro dell’Azienda Collina d’ Oro.

ECCO ALCUNE DELLE RICETTE

Risotto con zafferano e broccoli
Ingredienti:
Per 4 persone

350 g di riso carnaroli
1 broccolo
1 scalogno
1 bicchiere di vino bianco
Zafferano Collina d’Oro (4 stimmi)
parmigiano
Olio Evo
sale e pepe

Preparazione:
Dividete le cime dei broccoli, lavateli e lessateli in acqua bollente salata. Scolateli ancora al dente e lasciate l’acqua di cottura sul fuoco basso, se occorre insaporitela con del brodo granulare vegetale.
Tritate sottilmente lo scalogno e fatelo appassire in una padella con dell’olio. Versati i broccoli, pepate e fateli cuocere per 5 minuti, quindi trasferitene i 3/4 in una boule.

Versate il riso nella padella, fatelo tostare, bagnatelo con il vino fino a evaporazione.
Continuate la cottura del riso bagnandolo un po’ alla volta con l’acqua dei broccoli, a metà cottura aggiungete gli stimmi di zafferano, che avrete lasciato in infusione nel brodo caldo per almeno 12 ore. Mescolate.

Due minuti prima di spegnere, unite il resto dei broccoli, mescolate ancora, quindi aggiungete il parmigiano. Prima di servire fatelo riposare per 1 minuto.

Impiattate e servite.

Millefoglie di zucchine allo zafferano
Ingredienti:
Per 6 persone

800 g di zucchine
2 uova
100g di latte
70g di farina
20g di burro fuso e freddo
11g di lievito in polvere
10g di sale
Zafferano Collina d’Oro (4 stimmi)
parmigiano grattugiato fresco

Preparazione:
Ridurre lo zafferano in polvere nel mortaio e mescolarlo con il latte intiepidito, nel quale dovrete lasciarlo in infusione per almeno 30 minuti.

Setacciare insieme farina e lievito in polvere, aggiungendo poi il sale.
Nel frattempo, sbattere le uova in una ciotola. Aggiungere prima il burro fuso, poi il latte profumato allo zafferano e mescolare. Aggiungere poco alla volta la miscela di farina, meglio se setacciata.
Preriscaldate il forno a 200 ° C.

Tagliare le zucchine a fettine sottili e immergerle nella crema appena preparata. Versare l’impasto uno stampo imburrato e infarinato (20×20) e scuoterlo leggermente per appiattire le zucchine, quindi spolverare con parmigiano grattugiato ed infornare a 200°C per 40minuti.

Lasciar raffreddare completamente prima di sformarlo e servitelo preferibilmente tiepido.

 

Torta salata vegan allo zafferano
Ingredienti:
Per 8 persone

1 rotolo di pasta brisé vegan
700 gr patate
250 gr di piselli sgocciolati (equivalente a 1 scatola)
3 carote medie
300 ml latte di soia
1 confezione di panna di soia
Zafferano Collina d’Oro (4 stimmi)
prezzemolo
olio evo
sale
pepe

Preparazione:
Mettete a cuocere le patate in una pentola – a voi la scelta se cuocerle già pelate – nella quale metterete anche le carote tagliate a dadini.

Quando le patate saranno cotte, mettetele in una ciotola e incominciate a ridurle in poltiglia, con l’aiuto di una forchetta, mentre le carote resteranno da parte. Quando avrete ottenuto una polpa omogenea, lasciate raffreddare per 15 minuti. Nel frattempo, in un piccolo contenitore, unite gli stimmi di zafferano che avrete sminuzzato in un mortaio e lasciato in infusione in acqua calda per almeno 30 minuti. Quindi aggiungete la panna liquida e continuate a mescolare, finché lo zafferano non si sarà amalgamato completamente.

Nella boule con le patate aggiungete le carote a dadini, i piselli sgocciolati, il prezzemolo, il sale il pepe e un filo di olio evo. Incominciate a mescolare amalgamando bene e se il composto è troppo compatto, aggiungete olio Evo.

Ora stendete la pasta brisé vegan nella teglia e bucherellate il fondo con una forchetta. Versate quindi il composto nella teglia e copritelo con panna e zafferano.

Chiudete i lembi e infornate a 180 per 40 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = 10


*