DUBAI – NUOVO MUSEO – Etihad Museum

L’Etihad Museum gestito da Dubai Culture

Il nuovo Etihad Museum trova sede in una struttura collocata proprio sotto l’iconica asta portabandiera degli EAU (Emirati Arabi Uniti) alta 123 metri, posta su Jumeirah Beach Road nell’area di Dar Al Etihad, location storica in cui i leader degli emirati si riunirono per dichiarare la formazione della nuova nazione, 45 anni fa.

L’Etihad Museum ospiterà mostre e programmi educativi che esplorano la cronologia di un evento importante, a partire dalla firma di un accordo che ha portato alla formazione dell’Unione degli Satti Arabi; utilizzando foto, film e documenti, a partire dal 1968 fino al 1974, che mostrano i primi momenti cruciali della storia della nazione.

L’Etihad Museum è stato progettato a forma di manoscritto, con sette colonne che hanno le sembianze di una penna, la stessa che venne usata per firmare la dichiarazione di unione nel 1971.

L’apertura dell’Etihad Museum è stata rivelata alla stampa da Sua Altezza Shaikh Mohammad Bin Rashid Al Maktoum, Vice-Presidente e Primo Ministro degli EAU e sovrano di Dubai.

Abdul Rahman Mohammad Al Owais, Ministro della Salute e della Prevenzione e Chairman di Dubai Culture, ha affermato in una dichiarazione ufficiale che “L’Etihad Museum celebra la devozione e il patriottismo dei fondatori della nostra nazione e invita tutte le persone, di qualsiasi provenienza, a seguire il loro esempio nella creazione di una nazione. Il museo focalizza l’attenzione sulla storia politica e sui percorsi personali legati ad uno dei maggiori eventi della costituzione della nazione — quello dell’unione degli emirati nel 1971”.

Al Owais ha inoltre aggiunto: “Il nostro mandato a Dubai Culture ha lo scopo di arricchire la scena artistica e culturale di Dubai e di preservare l’eredità degli Emirati in modo unico ed innovativo, attraverso la creazione, le attività e la gestione dei musei, in partnership con i maggiori stakeholder degli EAU — in ultimo, anche di contribuire al raggiungimento degli obiettivi previsti nel Dubai Plan 2021, che mira a posizionare Dubai come la dimora di persone creative ed autorizzate, che celebrano con orgoglio le loro identità culturali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − tre =


*