New York Times magazine – La Casa Bianca conosceva bene la realtà sul rapimento Regeni

Un grande pasticcio con tanto fumo intorno … a partire dalle Primavere Arabe e dalla caduta di Mubarak e chissa cosa altro …  la conseguente destabilizzazione della zona del nord Africa e non solo … l’arrivo dell’Isis in Libria a due passi dall’Italia …. una serie di fatti che suggeriscono la possibilità che esistano segreti che NON ci verranno mai chiariti.

L’amministrazione Obama aveva informazioni IMPORTANTI sull’omicidio di Giulio Regeni e tutto fu comunicato a palazzo Chigi; quando Renzi era al governo.

Lo rivela il New York Times magazine: la Casa Bianca conosceva bene la realtà sul rapimento del ricercatore italiano e su come fosse stato torturato e ucciso da ufficiali della sicurezza egiziana. Erano anche al corrente del fatto che  i vertici dello Stato, al Cairo, sapevano delle circostanze della morte del giovane italiano.

L’allora segretario di Stato, John Kerry, non si fece problema ad ammonire il ministro degli esteri egiziano mentre era  a Washington.

Le informazioni furono immediatamente passate a palazzo Chigi che oggi, precisa:

‘non abbiamo mai ricevuto elementi di fatto, come ricorda lo stesso giornalista del New York Times, né prove esplosive’; la spiegazione starebbe nella necessità degli Stati Uniti di coprire le proprie fonti.

Secondo quanto sostenuto dal New York Times, i messaggi arrivati in Italia non provenivano dalle fonti ufficiali (ma dai servizi segreti); non erano utilizzabili per un processo, ma il contenuto era comprensibile.

Un grande pasticcio con tanto fumo intorno, evidentemente il fatto Regeni e le altre dichiarazioni e decisioni al riguardo mostrano al pubblico che tutti gli autori utilizzano il fatto per propri scopi e non è assurdo pensare che MAI sapremo la verità dei fatti.

Intanto in Italia sta montando la polemica sul ritorno dell’ambasciatore italiano al Cairo; dopo che, carte considerate importanti, sono state inviate per l’inchiesta.

La famiglia Regeni considera tutto quanto sopra un bluff.

Cosa scrivono i giornali oggi ?

” … la Casa Bianca diede al governo italiano “prove esplosive” e, pur non rivelando tutto per non bruciare le proprie fonti, diede per certo che leadership egiziana sapeva tutto. Da: http://www.repubblica.it/esteri/2017/08/15/news/regeni_new_york_times-173119796/?ref=search

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*