Sci dal 4 dicembre a San Martino di Castrozza – Passo Rolle

cliccare sulle immagini per ingrandirle-T-SkiSunRise-Passo-Rolle-E-P-Photography-9

28 novembre inizio mercatini di Natale

Aria buona e tanta voglia di divertirsi sulla neve

Con sci e mercatini l’inverno torna in pista

Immancabile nel Mercatino di Natale, sarà San Nicolò, pronto a stupire i più piccoli domenica 5 dicembre con la sua slitta carica di dolci doni.

Sabato 11 dicembre: la prima tappa di Trentino SkiSunrise, che consentirà ai più romantici e soprattutto ai buongustai, di vivere l’emozione dell’alba tra i panorami mozzafiato di Passo Rolle e di tornare a lanciarsi a capofitto sulle piste immacolate

-fiera-di-primiero-natale-Foto-Enrica-Pallaver-_dolomites

Le luci soffuse di luminarie e lanterne e i profumi di spezie e vin brulè si preparano ad invadere le vie di Siror, dove domenica 28 novembre prenderà il via ufficialmente il Mercatino di Natale più antico del Trentino.

Occorrerà attendere solo qualche giorno per rispolverare finalmente sci e scarponi: il 4 dicembre è prevista infatti l’apertura degli impianti di risalita della skiarea San Martino di Castrozza – Passo Rolle, che regalerà ai tanti appassionati le prime discese della stagione, mai così tanto attese come quest’anno.

©Mercatini-di-Natale-Siror-Enrica-Pallaver-Dolomites-

Così come i bambini aprono con impazienza e desiderio una dopo l’altra le caselle del loro calendario dell’Avvento, tra le Dolomiti del Primiero ci si prepara, porticina dopo porticina, a riappropriarsi di tutte quelle emozioni che da sempre accompagnano il periodo più suggestivo dell’anno.

A dare il via alle danze sarà la ventisettesima edizione del Mercatino di Natale di Siror, che il 28 novembre e poi il 5, l’8, il 12 e il 19 dicembre, dalle ore 10.30 alle ore 18, trasformerà il pittoresco paesino del Primiero in un romantico Christkindlmarkt.

Palzzo-Scopoli-ph-Lorenzo-Kleinschmidt-9

Nelle casette di legno sparse qua e là tra le vie del centro storico vestito a festa, sarà possibile trovare il dono perfetto da mettere sotto l’albero: dai saponi naturali ai piccoli oggetti in feltro, dalle calde ciabatte in lana cotta agli immancabili dolci della tradizione, come il tipico Brazedel di Siror, una morbida focaccia a forma di ciambella che deve il suo nome all’antica usanza di portarla in dono infilandola al braccio.

La visita al Mercatino sarà accompagnata da melodie natalizie, dalle fisarmoniche dei pastori, dall’inconfondibile rumore degli zoccoli dei cavalli che trainano la troika, l’antica slitta su cui fare un romantico tour del paese e dal ticchettio degli scalpelli degli artigiani, intenti a far nascere da semplici pannelli di pino cembro le opere che concorreranno al tradizionale Simposio di scultura, che quest’anno avrà come tema conduttore il “Natale green”.

Arte, fantasia e creatività si ritroveranno anche negli originali abeti addobbati con cura da grandi e bambini, che verranno giudicati dal pubblico e da una giuria di esperti nell’ambito della mostra-concorso “Il mio albero di Natale”.

Ospite immancabile del Mercatino sarà San Nicolò, pronto a stupire i più piccoli domenica 5 dicembre con la sua slitta carica di dolci doni.

Una breve passeggiata lungo la via che attraversa i prati della campagna, puntellati da stalle, luci natalizie e presepi, permetterà ai visitatori di raggiungere lo storico Palazzo Scopoli di Tonadico – Casa del Cibo di Primiero, che durante il periodo dell’Avvento accoglierà la magica atmosfera natalizia e si confermerà luogo di scoperta delle eccellenze locali, con momenti di degustazione narrata, laboratori, il Mercato della Terra Slow Food e tanti spazi culturali dedicati al Natale organizzati e coordinati dalla Strada dei formaggi delle Dolomiti.

L’antico edificio ospiterà anche alcune delle natività della mostra “Di Presepe in Presepe”, un’esposizione diffusa che da trent’anni durante le festività natalizie porta tra i vicoli, nelle piazze e in tanti angoli di Tonadico numerosi presepi realizzati dalle associazioni, dai commercianti e dagli stessi abitanti del paese.

Il Natale sarà protagonista anche dell’Angolo artigianale natalizio di Imer, un mercatino al coperto allestito nel pittoresco spazio delle ex Sieghe completamente dedicato alle idee e agli oggetti artigianali (addobbi natalizi, accessori per la casa, decorazioni create con metallo, vetro, legno lana e pannolenci e ancora prodotti per la pelle, creme, tisane e prelibatezze per stuzzicare il palato) in programma in tutti i fine settimana di dicembre e nel periodo delle vacanze di Natale.

Anche le vie di Fiera di Primiero torneranno a respirare la magica atmosfera natalizia con “Fiera di Natale” la tradizionale esposizione lungo le principali vie del centro storico con allestimenti riservati a gastronomia e artigianato, l’ideale per trascorrere qualche ora in compagnia al termine di una giornata passata sugli sci.

Vista la vicinanza alle piste della skiarea San Martino di Castrozza-Passo Rolle, che riapriranno il 4 dicembre e che distano solo 13 chilometri da Primiero, la visita agli eventi natalizi organizzati in tutta la valle diventerà una fantastica opportunità per concludere in bellezza le prime tanto attese sciate del 2021.

Sempre in tema di ripartenze, sabato 11 dicembre si darà inizio ufficialmente anche alla stagione degli eventi in quota con la prima tappa di Trentino SkiSunrise, che consentirà ai più romantici e soprattutto ai buongustai, di vivere l’emozione dell’alba tra i panorami mozzafiato di Passo Rolle e di tornare a lanciarsi a capofitto sulle piste immacolate che si snodano ai piedi del Cimon della Pala, per poi gustare una meritata colazione con i prodotti d’eccellenza della Strada dei Formaggi delle Dolomiti.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube
@visitsanmartino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*