Leonardo in Toscana – eventi alle radici del Genio

1519/2019:

i cinquecento anni della morte di

Leonardo da Vinci

e della nascita di  Cosimo I de’ Medici.

L’Opera di Santa Maria del Fiore propone dieci conferenze su “Umanesimo e maniera moderna”

Dieci le conferenze.

Antica Canonica di San Giovanni  (Piazza San Giovanni 7, Firenze)

15 gennaio – 21 maggio 2019, ore 17.00

Ingresso libero, senza prenotazione, fino a esaurimento posti

Per informazioni: Tel. 055 2302885 / Email: eventi@operaduomo.firenze.it

::::::::::::::::::::::::::::

Nel 2019 ricorrono due cinquecentenari importanti la morte di Leonardo da Vinci e la nascita di Cosimo I de’ Medici. I due avvenimenti datano alla primavera inoltrata del 1519. Il 2 maggio moriva ad Amboise Leonardo e il 12 giugno a Firenze nasceva Cosimo.

  • Il ciclo di incontri, avrà luogo presso l’Antica Canonica di San Giovanni a Firenze (Piazza San Giovanni 7), dal 15 gennaio al 21 maggio 2019, di martedì alle ore 17.00. L’ingresso è gratuito, senza prenotazione, fino a esaurimento posti. 

CALENDARIO /

Il 12 febbraio sarà la volta di Gigetta Dalli Regoli con Un pittore agli esordi e una giovane poetessa: Leonardo e Ginevra de’ Benci,

mentre il 26 febbraio Vincenzo Farinella parlerà di Leonardo e l’Antico.

Il 12 marzo Andrea Baldinotti con Nobiltà e Bellezza: la Dama con l’Ermellino di Leonardo da Vinci. Leonardo

e il concetto vasariano della “grazia” sarà il tema della sesta conferenza di Timothy Verdon il 26 marzo;

mentre il 9 aprile Marino Biondi con Destino dell’Umanesimo.

Il 23 aprile Sergio Givone con Forma e deformazione dall’Alberti a Leonardo,

il 7 maggio Fabrizio Paolucci con Sotto il segno dell’Antico: il collezionismo archeologico di Cosimo I. Infine l’ultimo appuntamento,

il 21 maggio 2019, sarà con Gianluca Garelli e l’Umanesimo oltre l’Umanesimo.

:::::::::::::::::::

Presentato alla BIT (Borsa Internazionale dle Turismo) di Milano il programma per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo

 – Parte dalla BIT di Milano il pellegrinaggio laico alla scoperta di Leonardo da Vinci in una Toscana che ha straordinariamente conservato quegli scorci di paesaggio che il grande genio ha ammirato, disegnato e dipinto in tante occasioni. E che adesso, la Toscana, grazie ad un programma di oltre 50 eventi – messo insieme dalla Regione Toscana e dai Comuni dove Leonardo ha operato – invita i turisti di tutto il mondo a scoprire in occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*