Marmellata di arance, buona e sana. Poco zucchero, più fruttosio e fibre.

MARMELLATA DI ARANCE.

Qualche spiegazione sulle marmellate e sulla nostra salute.

E’ più faticosa delle solite marmellate fatte con l’aggiunta di pectina, ma è mille volte più buona…e sana.

Se vi abituate alla marmellata di questa ricetta le marmellate acquistate non vi piaceranno più; anche le marche migliori e più care!

La maggior parte delle persone forse non è al corrente di una recentissima ricerca relativa all’olio contenuto nella buccia dell’arancia, secondo la quale pare sia un potentissimo anticancerogeno.

Servono arance bio, non trattate sulla buccia: non devono avere la buccia lucida (il lucido è il distintivo delle cere velenose; che ultimamente non segnalano più sull’etichetta del  prodotto!)

Lo zucchero è al minimo, ovviamente la cottura sarà più lunga perché non voglio aggiungere pectina industriale, così la marmellata ha una maggiore concentrazione di ingredienti nutritivi della frutta; da me acquistata dal produttore.

-L’uso anche della parte bianca garantisce un enorme apporto di fibre (che aumentano il senso di sazietà e che aiutano a mantenere sano l’intestino prevenendo anche dil cancro al colon).

INGREDIENTI.

-arance non trattate

-1/2 Kg. di zucchero per ogni kg. di arance

-1 pezzo di anice stellato (solo se piace)

-1/2 bicchiere di Cointreau (assolutamente facoltativo)

PREPARAZIONE.

cibo 630 280 marmellata arance IMG_0003

-1 sbucciare le arance

cibo 630x280 IMG_0002

-2 Mettere le bucce in una pentola con acqua bollente e riportare a bollore, quindi scolare.

-3 Rimetterle in pentola con altra acqua bollente, riportare a bollore e lasciar riposare 24 ore (il meglio), ma ok anche 12 se avete fretta.

cibo marmellata 672x372IMG_0004

-4 Intanto avrete tagliato a fette abbastanza sottili le arance, con un buon coltello ben affilato (attenzione a non farvi male) farete più in fretta.

cibo 630x280 IMG_0005

-5 Buttate le arance, e il loro succo rimasto sul tagliere, in una pentola capiente e aggiungete lo zucchero poco alla volta girando con cura con un cucchiaio di legno.

cibo 630x280 marmella ta arance IMG_0006

-6 Far bollire per una ora a fuoco abbastanza vivace girando frequentemente.

-7 Chiudere le pentole e riprendere il lavoro il giorno dopo.

IL GIORNO SUCCESSIVO.

-1 Frullare (se volete un risultato ottimale) la polpa di arancia e zucchero con un frullatore ad immersione (è più semplice che inserire tutto nel frullatore).

-2 Tagliare a striscioline le bucce o metterle nel mixer a bassa velocità.

cibo 630x280 IMG_0007

-3 Unire tutto e cuocere più di una ora sino a che la marmellata raggiunga un minimo di consistenza. Ovvero: messa una goccia sul piatto e raffreddata non deve scivolare quando il piatto viene inclinato (insomma: si solidifica come la marmellata che comprate).

Buon appetito per tante serene, sane mattine e tanta salute a tutti!

5 comments

  1. Hey there! Someone in my Myspace group shared this website
    with us so I came to take a look. I’m definitely enjoying the information.
    I’m bookmarking and will be tweeting this to my followers!
    Excellent blog and amazing style and design.

    my web blog; annuaire inversé

  2. Ciao! ho letto la tua ricetta e mi piace molto: la sto già realizzando! Solo un dubbio: dopo avere fatto la seconda bollitura delle bucce, le lascio a riposare 24 ore NELL’ACQUA e poi le scolo dopo, oppure le scolo e le lascio riposare all’asciutto? (In entrambi i casi l’acqua va buttata, giusto???)
    Come avrai capito, sono “neofita”!
    Grazie mille e un saluto

Rispondi a mariella zironi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*