Archivi categoria: fiere gastronomiche

fiere

WEEKEND PER TARTUFI GUSTO CULTURA MOSTRE D’ARTE E HALLOWEEN

Marche

#destinazionemarche:

Festival del gusto e della cultura nelle Marche a settembre

La regione Marche è pronta ad accogliervi con numerosi eventi in vista dell’arrivo dell’estate …

Autunno nelle Marche

Feste del tartufo e del Gusto
Lirica nei teatri storici e mostre in città d’arte
La Festa di Halloween

Feste del tartufo e del Gusto

Ottobre, nelle Marche, è bianco e nero. Bianco come il colore del tartufo più pregiato in assoluto, nero per il colore del tubero più accessibile ai palati di tutti.

Tanti gli appuntamenti in programma dedicati alla raffinatezza dei un prodotto che unisce fascino e mistero.

Si inizia con la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna (25 e 31 ottobre, con prosecuzione fino al 15 novembre,

www.comune.acqualagna.ps.it, tel. 0721.79671), che rappresenta il luogo di incontro privilegiato per la diffusione e commercializzazione a livello internazionale.

Acqualagna, la capitale del tartufo, aprirà il Palatartufo per l’accoglienza degli oltre 200 mila visitatori, che potranno anche ammirare l’incantevole paesaggio della Riserva naturale statale del Furlo, dove la piccola città di 4.500 abitanti è immersa.

Sempre il tartufo, poi, sarà il motore dell’antichissima Mostra Nazionale del Tartufo Bianco pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado (10 ottobre-1 novembre, www.mostratartufo.it, tel. 0722.810093): dal 1964, nel cuore della città, si snoda la manifestazione che offre anche manufatti frutto di abili mani di artigiani artistici. A Sant’Angelo in Vado è presente anche il centro di ricerca più importante d’Italia per lo studio e l’applicazione di tecniche di tartuficoltura.

La via del tartufo continua poi con Pergola (XX edizione Fiera Nazionale del Tartufo Bianco

Pregiato di Pergola, 4, 11, 18 ottobre, www.comune.pergola.pu.it, tel. 0721.7373278), che offre 1

 CULTURA

– i Bronzi Dorati, unico gruppo di bronzo dorato esistente al mondo – e cucina – l’oro di Pergola, appunto il prelibato tartufo, che sarà presente tra gli oltre 2 chilometri di espositori, fino alla Casa del Tartufo, con le migliori “firme”, ovvero le esposizioni dei più suggestivi ‘diamanti del terra’ – .

Appena qualche chilometro più là, infine, si tiene la XXII Mostra Mercato del Tartufo e dei prodotti di bosco di Apecchio (2-4 ottobre, www.comune.apecchio.ps.it, tel. 0722.989004) dove il programma prevede, tra le altre cose, la mostra dei migliori click realizzati dagli utenti che hanno partecipato all’#ApecchioPhotowalk, un’iniziativa di successo che ha portato alla città una forte visibilità sul web (per saperne di più: www.destinazionemarche.it/i-vincitori-di- apecchiophotowalk-e-un-video-racconto/).

Il gusto continua con le manifestazioni dedicate alla raccolta dell’uva.

Storica sagra che coniuga uva, verdicchio e cucina nel nome della tradizione più vera ed autentica! Ospiti Elio e le Storie Tese e Carmen Consoli (1-4 ottobre, www.sagradelluva.com

info@sagradelluva.com).

Il tartufo e il vino ritornano in un ottimo connubio a Morro d’Alba, dove si tiene la Festa del Lacrima e del Tartufo di Acqualagna (17-18 ottobre, www.comune.morrodalba.an.it, info@promorro.it)

Ad Urbino, l’appuntamento Biosalus Festival Nazionale del Biologico e del Benessere Olistico (3-4 ottobre, www.biosalusfestival.it, tel. 0722.351420). L’occasione del Biosalus, inoltre, offrirà, a quanti arriveranno nell’antica città Unesco, di visitare Palazzo Ducale, esempio di architettura rinascimentale e sede della Galleria Nazionale delle Marche).

Le domeniche di Arcevia; qui si  organizza la rassegna Una domenica andando per Primi (4, 11, 18 e 25 ottobre, www.arceviaweb.it, tel. 0731.984561), che si snoda per il centro storico e nei suoi nove castelli.

Dai primi piatti alla Leguminaria di Appignano (16-18 ottobre, www.leguminaria.it, tel. 0733.57521), tre giorni no-stop per riscoprire lenticchie cotte con la salsiccia, ceci e fagioli degustati nelle terrecotte prodotte dalle botteghe artigiane di Appignano che si potranno anche portare a casa a fine pasto.

 Da non perdere, “La Sagra dell’Uva di Cupramontana”

la più antica e famosa sagra dell’uva nelle Marche, che si svolge nella prima settimana di ottobre a Cupramontana, in provincia di Ancona: una zona ricca di vigneti e particolarmente suggestiva. L’intero paese, situato su una collina della Vallesina, fa da incantevole sfondo all’allestimento di caratteristici stand, in dialetto cuprense “capanne”, che offrono uva, vino e prodotti tipici della gastronomia locale.

Fra gli eventi, il Palio del Verdicchio,

gara di pigiatura dell’uva con i piedi e la sfilata dei carri allegorici. E ancora, balli e canti.

“Feste delle Mele Rosa dei Monti Sibilillini”

Da non perdere anche il gustoso appuntamento “Feste delle Mele Rosa dei Monti Sibilillini” teso alla salvaguardia e alla promozione della Mela Rosa Saporosa dei Monti Sibillini presidio Slow Food. La Mela Rosa è un frutto tipico dell’entroterra marchigiano che rischia di scomparire. Potrete gustare la prelibatezza di questo frutto prezioso nello stand, nei ristoranti ed agriturismi del piccolo borgo medievale di Montedinove, in provincia di Ascoli Piceno. (1-2 novembre tel. 0736.829410 (Comune di Montedinove) www.comune.montedinove.ap.it)

Lirica nei teatri storici e mostre in città d’arte

Saranno poi Jesi, Ancona e Fano le città che offriranno una appassionante stagione lirica. Si parte con la 48^ Stagione Lirica di Tradizione (2 ottobre-13 dicembre, www.fondazionepergolesispontini.com, tel. 0731.202944), che vedrà anche la produzione del “Nabucco”, “Don Pasquale” e, per la regia di Vittorio Sgarbi, “La Vedova Allegra”.

Ad Ancona andrà in scena la Stagione Lirica 2015

(9, 11, 23 e 25 ottobre, www.teatrodellemuse.org, tel. 071.207841), dove il fascino del Teatro delle Muse, a ridosso del porto di Ancona, metterà in scena “La Boheme di Giacomo Puccini”, “Fallstaff” e “Zanetto-opera in atto”, di Piero Mascagni, che sarà presentato in forma di concerto in una sola data. Altra Stagione Lirica 2015 per Fano (26-28 ottobre, www.teatrodellafortuna.it, tel. 0721.827092) che metterà in scena anche Enrico IV (16-18 ottobre): considerato il capolavoro teatrale del drammaturgo siciliano insieme a “Sei personaggi in cerca di autore”, Enrico IV è uno studio sul significato della pazzia e sul tema caro all’autore del rapporto, complesso e alla fine inestricabile, tra personaggio e uomo, finzione e verità. “Folgorante il finale”, recensisce Magda Poli sul Corriere della Sera.

Fano è anche abbinata al Fano International Film Festival, XXVII edizione

(21-14 ottobre, www.fanofilmfestival.it, e-mail info@fanofilmfestival.it): un punto di riferimento imprescindibile per i filmmaker e un qualificante momento di incontro e confronto per tutto il cinema indipendente d’autore italiano e straniero, che vuole promuovere la conoscenza di film realizzati da giovani registi e al tempo stesso puntare sulla ricerca linguistica, formale ed artistica.

Le Marche sono costellate di luoghi dell’arte, dove la creatività ha radici profonde nel passato ma anche una necessaria proiezione nella contemporaneità. Attraverso la Rassegna Internazionale d’Arte/ Premio “G.B. Salvi” di Sassoferrato, giusta quest’anno alla 65^ edizione, le Marche si pongono annualmente al centro di queste rotte artistiche! La rassegna, che quest’anno ha come tema “Artificio: tra figurazione e astrazione” si svolge fino al 1^ novembre all’interno di tre siti cardine dell’antica cittadina: lo storico Palazzo degli Scalzi, sede della Galleria Civica d’Arte

Contemporanea “G.B. Salvi” MAM’S, il Palazzo della Pretura, e la ex chiesa di San Giuseppe, nel cuore del centro storico. ( www.rassegnasalvi.it tel. 0732/9561 (Comune di Sassoferrato) info@comune.sassoferrato.an.it)

Dall’ arte contemporanea a quella rinascimentale!

Per la prima volta a Matelica, in provincia di Macerata, è aperta al pubblico fino al 1^ novembre “Luca di Paolo e il Rinascimento nelle Marche”.

Nelle splendide sale di Palazzo Piersanti sono raccolte le opere di Luca di Paolo e quelle di artisti a lui contemporanei.

La mostra è l’occasione per scoprire la città di Matelica, dalle antichissime origini e ricca di tesori artistici. Oltre al Duomo, che vanta una “Madonna con bambino” di Antonio di Fabriano, è da ammirare la chiesa di S. Francesco, la più nobile della città, che conserva una grande pala di Marco Palmezzano (1501), oltre a una fine Madonna e Santi di Eusebio da San Giorgio (1512). (www.comune.matelica.mc.it tel. 073784445 (Museo Piersanti) museopiersantimatelica@virgilio.it)

La Festa di Halloween

Ottobre è anche il mese di Halloween: appena salutata l’estate a Corinaldo (AN) la macchina organizzativa di “Halloween – la Festa delle Streghe” è già a pieno regime per accogliere il 24 e 25 ed il 30 e 31 ottobre le migliaia di turisti che ogni anno affollano il centro storico di uno dei Borghi più Belli d’Italia.

Come da tradizione a poco più di un mese viene svelato il tema di Halloween per permettere ai concorrenti di partecipare a ®Miss Strega, la strega del terzo millennio. Un po’ di storia. Info evento: Associazione Turistica Pro Loco Corinaldo, tel.: 071.679047 www.missstrega.it

Curioso e intenso viaggio dietro le quinte dello sport autentico sarà Tipicità EXPerience – Grand Tour delle Marche 2015 – Overtime Festival (Macerata, 7-11 ottobre, www.tipicita.it, tel. 0734.225237), che sarà focalizzato sui grandi personaggi e le discipline minori, tra etica, spettacolo e alimentazione funzionale, in un festival, Overtime, del racconto e dell’etica sportiva.

E per quanti visiteranno la città segnaliamo i Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, il teatro Rossi e la torre dell’Orologio (secolo XVI): quest’ultima è stata recentemente arricchita dal riposizionamento dell’orologio astronomico, un’opera di arte e di meccanica di precisione, che testimonia lo splendore della cosmologia rinascimentale illustrata nel suo quadrante e la fede simboleggiata dai Magi adoranti la Vergine con il Bambino. Dal 4 febbraio è tornato a caratterizzare la torre civica nella fedele ricostruzione storica del meccanismo dell’antico orologio dei fratelli Ranieri.

(NUMERO VERDE PER INFORMAZIONI  800.222.111); idee per le vacanze nel blog www.destinazionemarche.it; pianificazione di itinerari su marcheadvisor.turismo.marche.it.

Prenota ora la tua vacanza nelle Marche! Chiama il numero verde 800 222 111

Eventi aggiornati, approfondimenti, pacchetti vacanze e info sul sito eventi.turismo.marche.it

Per informazioni turistiche dall’estero: +39 071 2133609

Nel sito http://www.turismo.marche.it è disponibile una vasta gamma di OFFERTE di strutture ricettive (alberghi, B&B, … ) presenti nel territorio marchigiano e di PACCHETTI TURISTICI offerti dai maggiori Tour Operator

SCOPRI GLI EVENTI DEL TERRITORIO http://eventi.turismo.marche.it/

VISITA IL BLOG: www.destinazione.marche.it

In macchina

COME ARRIVARE NELLE MARCHE

Autostrada A14 (Bologna – Taranto) -attraversa la regione da Nord a Sud.
I capoluoghi provinciali e i centri di maggiore interesse sono raggiungibili tramite strade che “a pettine” congiungono la costa all’entroterra:
la SS3 Flaminia da Roma, attraversando l’Umbria, termina a Fano;

la SS76 da Fabriano segue l’Esino, verso Jesi e Ancona;
la SS77 collega Foligno a Civitanova Marche, passando per Tolentino e Macerata; la SS4 Salaria collega Roma e Rieti ad Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto.

In treno

La rete ferroviaria delle Marche conta circa 380 km di linea ed oltre 60 stazioni.

Da segnalare:

La linea Milano – Ancona – Lecce che attraversa l’intera regione da Nord a Sud e collega i principali centri costieri all’entroterra, con treni e autobus di linea;
La linea Roma – Ancona che collega la capitale con il Mare Adriatico.

Inoltre, bisogna segnalare che le città di Ancona e Pesaro sono collegate dal treno ad alta velocità: Freccia Rossa, la quale si estende anche al di fuori dell’infrastruttura dedicata Torino-Salerno,

grazie a collegamenti Milano-Reggio Emilia-AV-Bologna che proseguono per Rimini, Pesaro e Ancona;

In aereo

L’Aeroporto Raffaello Sanzio di Ancona collega le Marche con numerose destinazioni tra cui: Roma, Milano, Monaco di Baviera, Düsseldorf, Londra, Barcellona, Bruxelles, Mosca.

In nave

Il Porto di Ancona collega le Marche con: Grecia, Croazia, Albania e Montenegro.

———–

Anche nei Musei delle Marche si continuano ad organizzare eventi per l’anno 2015. Vieni in vacanza nelle Marche e … SCOPRI I NOSTRI MUSEI!

Conosci le Marche? Scopri le nostre APP

Scopri le nuove applicazioni che la Regione Marche ha creato
per far sì che il potenziale turista
possa essere sempre aggiornato sui suoi prodotti turistici
(mare, cultura, parchi e natura attiva, shopping, antichi borghi, enogastronomia, …)

Scarica la nostra App per l’Expo MARCHE EXPO

Provincia di Macerata

Centro IAT Macerata

C.so della Repubblica,32 62100 Macerata 0733.234807-0733.266631 iat.macerata@provincia.mc.it

Provincia di Fermo

Centro IAT Fermo

Piazza del Popolo, 6
63900 Fermo (FM) 0734.227940-0734.2215120 iat.fermo@provincia.fm.it

Centro IAT Sarnano

Largo Ricciardi, 1
62028 Sarnano (Mc) 0733.657144-0733.657343 iat.sarnano@provincia.mc.it

Informazioni dal territorio

Provincia di Pesaro e Urbino

Centro IAT Gabicce Mare

Viale della Vittoria, 42 61011 Gabicce Mare (Pu) 0541.954424-0541.953500 iat.gabicce@provincia.ps.it

Provincia di Ancona

Centro IAT Senigallia

Via Manni, 7 60019
Senigallia (An)
071.7922725-071.7924930
iat.senigallia@provincia.anco iat.ancona@regione.marche.it iat.loreto@provincia.ancona.it na.it

Centro IAT Pesaro

Viale Trieste, 164
61121 Pesaro (PU) 0721.69341-0721.30462 iat.pesaro@provincia.ps.it

Centro IAT Ancona

Via della Loggia, 50
60124 Ancona 071.358991 -071.3589912

Via Solari, 3
60025 Loreto (An) 071.970276-071.970020

Centro IAT Fano

Piazza XX Settembre 61032Fano (Pu) 0721.803534 -0721.824292 iat.fano@provincia.ps.it

Centro IAT Loreto

Centro IAT Civitanova Marche

Corso Umberto I, 193
62012 – Civitanova Marche (Mc) 0733.813967-0733.815027 iat.civitanova@provincia.mc.it

Centro IAT Urbino

Via Puccinotti, 35 – 61029 Urbino (Pu)
0722.2613- 0722.2441 iat.urbino@provincia.ps.it

Centro IAT Fabriano

Piazza del Comune, 2 60044 Fabriano (An)

0732.625067 – 0732.629791

iat.fabriano@provincia.ancona .it

Centro IAT Porto San Giorgio

Via Oberdan, 5
63822 Porto San Giorgio (Fm) 0734.684868 -0734.678461 iat.fermo@provincia.fm.it

Provincia di Ascoli Piceno

Centro IAT San Benedetto del Tronto

Via Cristoforo Colombo, 5l 63074 San Benedetto del Tronto (Ap)
0735.781179-0735.573211 iat.fermo@provincia.fm.it

Centro IAT Ascoli Piceno

Piazza Arringo 7
63100 Ascoli Piceno (AP) 0736.253045-0736.252391 iat.ascolipiceno@provincia.ap.it

 

STREET FOOD TRUCK FESTIVAL ; Milano 18 19 20 settembre solo cucine su ruote a INGRESSO GRATUITO

Street Food per gourmet

Solo cucine su ruote  e il primo gatto delle nevi food truck al mondo… ed i migliori ingredienti !

CIBO STREET FESTIVAL 350 20150918_172705

 La pizza fritta; ottima e con tanta simpatia.

Da non perdere !!!

DALLE OLIVE ALL’ASCOLANA,  ALLA CUCINA TOSCANA, SICILIANA ECC… ALLA CUCINA STELLATA… A QUELLA GIAPPONESE e molto altro !!!

CONTINUA IL TOUR AUTUNNALE

18 – 19 – 20 SETTEMBRE
al CARROPONTE di SESTO SAN GIOVANNI (MI), Via Granelli, 1.

cibo 300 street food la Puccia IMG_20150918_162737

La Puccia; cucina pugliese; verace !!

Noi l’abbiamo visitato  e ne abbiamo assaggiato alcune specialità:

— hot dog, del Trentino Alto Adige, nello squisito panino alla curcuma, ottime verdure  salse a scelta: FANTASTICO ! A regola d’arte anche le patatine fritte che lo accompagnano.

—  pasticciotti pugliesi : INDIMENTICABILI !  “Puccia” D E L I Z I O S A !

— cannoli siciliani : FATTI AL MOMENTI CON LA RICOTTA DI CAPRA ( come da ricetta tradizionale) STUPENDI !!!

— la pizza fritta : IMPERDIBILE !!!

— non abbiamo potuto assaggiare tutto, anche perché siamo arrivati quando le cucine avevano appena iniziato a funzionare … ma la prossima volta intendiamo rifarci e provare TUTTO proprio TUTTO

Orari in tutte le location: Venerdì 16.00 – 01.00 Sabato e Domenica 11.00 – 01

Dopo il grande successo del tour primaverile e dopo la prima tappa a Genova, lo STREEAT FOOD TRUCK FESTIVAL – l’unico festival italiano interamente dedicato al cibo di qualità su ruote e a INGRESSO GRATUITO – è pronto a tornare a Milano, la città che l’ha tenuto a battesimo.
Dal 18 al 20 settembre le cucine su ruote dello STREEAT FOOD TRUCK FESTIVAL faranno tappa al CARROPONTE di SESTO SAN GIOVANNI (Milano – Via Granelli, 1).

Per la prima volta, si aggiunge alle “consuete” cucine su ruote SNOOD KITCHEN: il primo gatto delle nevi food truck al mondo, che porterà al Carroponte un assaggio di cucina valtellinese creativa.

Inoltre, tra le specialità dolci e salate, italiane e internazionali che si potranno gustare ci sono:

EL CAMINANTE, il primo ristorante “su ruote” che propone una cucina fusion Venezuela-Italia;

lo street food gourmet di DAL PARMIGIANO;

la cucina umbra di MR. HAPPY;

i fritti di LA FRITTORIA e APE FRITTO;

le tartare di THAT’S FOOD;

le polpette di L’APPETITO STREET FOOD;

le panelle siciliane di LA PANELLA;

le paste fritte biologiche con le bontà toscane di PANZERO;

gli hamburger di chianina di LA TORAIA e BBQ VALDICHIANA;

STARS IN THE STREET con la sua cucina stellata;

la cucina giapponese di MYO JAPANESE CUISINE;

le olive all’ascolana e i cremini di MIGLIORI OLIVE ALL’ASCOLANA;

il risotto giallo alla milanese di PRIMO SAPORE;

la farinata di ceci de L’ANTICA FARINATA;

lo gnocco fritto di MR. MAX ON THE ROAD;

gli hot dog di POP DOG;

le miasse (piadine di farina di mais) di FARINEL ON THE ROAD;

gli hamburger cotti sottovuoto a bassa temperatura di APE TIZER;

arrosticini, fritto misto di pesce e olive ascolane di APE SCOTTADITO;

FAMILY FOOD con le sue trippa alla romana e porchetta;

l’APE BEDDA con la sua cucina siciliana “di strada”;

i twister dog di AGRITURISMO VIAGGIANTE;

le tigelle farcite di MOZAO – TIGELLE E GNOCCO FRITTO;

le crêpes bretoni di L’ABEILLE GOURMANDE;

i piatti a base di zafferano di ZAFFERANOINSTRADA;

i panini di BASULON;

la tradizione romana della PIZZA E MORTAZZA; le patate novelle cotte nel vin cotto di CREDENZA ON THE ROAD;

FUORI DI MENTE con i suoi hamburger di fassona e tartare di chianina;

la puccia salentina di L’APUCCIA SALENTO IN MOVIMENTO;

BELLO E BUONO con la sua pizza fritta;

i dolci torinesi, churros al cioccolato, kebab di cioccolato, waffles di APE LEMBO BISTROT;

i gelati naturali di COOL GELATERIA NATURALE;

CHICCO PEZZINI CAFFÈ ARTIGIANALE & POFF CAKES con i suoi specialissimi poff cakes e i suoi caffè artigianali;

MIGNON – ECCELLENZE NAPOLETANE e i suoi dolcetti napoletani; i cannoli riempiti al momento del MARCHESE PASTRY;

i gelati italiani artigianali di ESKIMO e della GELATERIA LE CARAPINE;

il gelato giapponese racchiuso in due cialde di riso di MONAKA;

MOTO GRILL GUZZI con le sue bombette pugliesi e le alette di pollo piccanti;

gli hot dog gourmet di FOOD ON THE ROAD.

E anche gli amici a quattro zampe potranno cedere alle tentazioni del palato grazie la pasticceria per cani DOG SWEET DOG.

Il tutto sarà accompagnato dalla selezione musicale ad hoc a cura di D-Trot, patron della storica Barley Arts Promotion, e dalle birre di quattro tra i migliori birrifici artigianali italiani: Birrificio Lambrate, Birrificio L’Orso Verde, Birrificio Croce di Malto e il Birrificio Brewfist.

Queste le tappe in programma:

2, 3, 4 ottobre a FIRENZE (Parco delle Cascine);

9, 10, 11 ottobre per la prima volta a UDINE (Piazza 1° Maggio);

16, 17, 18 ottobre per la prima volta a BARI (Parco 2 Giugno);

23, 24, 25 ottobre a ROMA (CAE – Città dell’Altra Economia).

A PRIMAVERA SI RICOMINCIA …

STREEAT FOOD TRUCK Festival è un evento organizzato da Barley Arts Promotion srl, storico promoter di concerti e spettacoli dal 1979, e da Buono-Food & Events, giovane realtà che opera nell’ambito dei food-events, specializzata nella promozione di piccoli e medi produttori artigianali. Inoltre, lo STREEAT TRUCK FESTIVAL verrà premiato – nella persona di Federico Trotta – ufficialmente il 4 ottobre al MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza per aver contribuito ad animare l’aggregazione giovanile attraverso l’idea vincente dello street food itinerante.

HYPERLINK “http://www.barleyarts.com” www.barleyarts.com
HYPERLINK “http://www.streeatfoodtruckfestival.com” www.streeatfoodtruckfestival.com
HYPERLINK “http://www.facebook.com/StreeatFoodTruck” www.facebook.com/StreeatFoodTruck

WEEKEND GASTRONOMICO DEL TARTUFO NERO IL 2 AGOSTO AD ACQUALAGNA

Domenica 02 AGOSTO 2015

Tartufo nero detto “scorzone, prezzo” dai 100 ai 150 euro al chilogrammo;  ottimo in cucina e con un prezzo molto accessibile.

Torna l’’appuntamento più goloso dell’’estate al sapore di Tartufo.

31^ Fiera Regionale Tartufo Nero Estivo

Un evento atteso e apprezzato anche dai tanti turisti, molti stranieri, che in questo periodo trascorrono le proprie vacanze nel territorio. La 31^ Fiera Regionale del Tartufo d’Estate è dedicata precisamente al tartufo nero detto “scorzone” che si caratterizza per essere saporito e dolciastro, ottimo in cucina e con un prezzo molto accessibile.

La Borsa del Tartufo, consultabile al sito www.acqualagna.com, indica prezzi che vanno dai 100 ai 150 euro al chilogrammo in base alla pezzatura.

Anche quest’anno la Fiera si svolgerà al Parlo La Golena in Località Furlo di Acqualagna a partire dalle ore 10.00 con l’’apertura del mercatino dei prodotti tipici, degli stand del tartufo fresco e di altre specialità enogastronomiche.

Alle ore 15.00 “RI-SUONO” laboratorio di strumenti musicali realizzati con materiale di riciclo, bambini dai 3 anni in su, a cura dell’Ass. Re-Public.

La Fiera si concluderà con il Concerto, alle ore 21.00, Furlo in Jazz “TROKER”, in esclusiva la miglior band messicana, concerto inserito nella XXIII edizione del Festival Fano Jazz by the Sea.

STREET FOOD STELLATO DAL 24 LUGLIO AL 18 SETTEMBRE DA CESENATICO LUNGO LA VIA EMILIA

Il ‘palcoscenico dei cuochi’ sarà il food truck, una grande cucina viaggiante dove gli chef prepareranno lo street food stellato

L’Anteprima a Cesenatico.

La festa del gusto vivrà la sua anteprima a Cesenatico venerdì 24 luglio,

Le otto tappe lungo la via Emilia

Si parte il 18 agosto da Rimini, si percorre tutta la Via Emilia sostando a Forlì, Imola, Bologna, Reggio Emilia, Modena e Parma, per approdare a Piacenzail 18 settembre,

Queste le tappe di Tramonto DiVino:

Rimini il 18 agosto,

Forlì il 25 agosto,

Imola (BO) il 27 agosto,

Reggio Emilia il 28 agosto,

Bologna il 1 settembre,

Modena il 5 settembre,

Parma il 6 settembre,

Piacenza il 18 settembre.

Otto tappe di ‘Tramonto DiVino’ lungo la Via Emilia in viaggio verso Expo e una grande anteprima a Cesenatico (24 luglio)

Rimini, Forlì, Imola, Bologna Reggio Emilia, Modena, Parma, Piacenza

Tra le novità il food truck degli chef stellati e le bicitriciclo con i produttori

Cesenatico –

Otto tappe lungo la Via Emilia, e una grande anteprima a Cesenatico. La cultura del cibo e del vino dell’Emilia Romagna va in viaggio verso Expo con ‘Tramonto DiVino’, il tour del gusto che promuove le eccellenze enogastronomiche della nostra regione, tra gli eventi più longevi dell’estate.

Promosso da Enoteca Emilia Romagna, Ais Emilia e Romagna e PrimaPagina Cesena, il percorso in questa edizione è stato inserito negli eventi di avvicinamento ad Expo programmati con l’Associazione Chef to Chefemiliaromagnacuochi, nelle tappe da Rimini a Piacenza, in collaborazione con Regione e Apt Emilia Romagna.

L’Anteprima a Cesenatico.

La festa del gusto vivrà la sua anteprima a Cesenatico venerdì 24 luglio, omaggio alla storica tappa che per prima ha ospitato la kermesse, ben dieci anni fa. In piazza Spose dei Marinai al calar del sole (inizio ore 19,30) verrà allestito un ideale itinerario del Vino con centinaia etichette regionali in degustazione proposte nei banchi d’assaggio presidiati dai sommelier di Ais, l’Associazione Italiana Sommelier. I vini in degustazione saranno abbinati ai prodotti DOP e IGP dell’Emilia Romagna proposti dai principali Consorzi regionali.

Nel corso della serata ci sarà la seconda edizione del Premio ‘Metodo Classico’ Emilia-Romagna, ideato per promuovere e diffondere le bollicine regionali di qualità, riservato alle sole cantine che producono spumanti con il metodo della rifermentazione in bottiglia.

Circa 40 gli spumanti in gara che saranno giudicati da una commissione tecnica e da una giuria popolare organizzata fra i partecipanti alla manifestazione che decreterà i vincitori di questa seconda edizione. Tramonto Divino è realizzato con il patrocinio del Comune di Cesenatico.

Le otto tappe lungo la via Emilia

Si parte il 18 agosto da Rimini, si percorre tutta la Via Emilia sostando a Forlì, Imola, Bologna, Reggio Emilia, Modena e Parma, per approdare a Piacenzail 18 settembre, prima dello sbarco nella Milano dell’Esposizione Universale.

Protagonisti delle otto tappe di Tramonto DiVino sono le migliori etichette del vino regionale, tratte dalla guida ‘Emilia Romagna da Bere e da Mangiare’ 2015 fresca di stampa, che quest’ano verranno abbinate alle nostre paste ripiene preparate dai cuochi stellati dell’Emilia Romagna all’interno del tour “In viaggio verso Expo”.

Il ‘palcoscenico dei cuochi’ sarà il food truck, una grande cucina viaggiante dove gli chef prepareranno lo street food stellato da abbinare ai banchi d’assaggio dei vini regionali serviti dai sommelier di Ais. Le bicitriciclo, guidate dai produttori, faranno da contorno proponendo un’originale vetrina espositiva e al contempo un banco assaggio per degustazioni dei prodotti della tradizione regionale.

Queste le tappe di Tramonto DiVino: Rimini il 18 agosto, Forlì il 25 agosto, Imola (BO) il 27 agosto, Reggio Emilia il 28 agosto, Bologna il 1 settembre, Modena il 5 settembre, Parma il 6 settembre, Piacenza il 18 settembre.

CHEF E GASTRONOMIA TASTE OF MILANO 3 – 7 GIUGNO

Electrolux protagonista a Taste of Milano 2015

3-7 GIUGNO

I migliori chef del mondo racconteranno per 5 giorni l’alta gastronomia e le ultime innovazioni in fatto di tecnologia in cucina a marchio Electrolux.

Torna a Milano l’evento dedicato all’alta ristorazione.

Dal 3 al 7 Giugno 2015 Superstudiopiù ospiterà l’appuntamento di Taste of Milano di cui Electrolux dal 2013 è title sponsor a livello mondiale.

Electrolux, con quasi 100 anni di esperienza nella progettazione di apparecchiature professionali presenti nei migliori ristoranti europei, metterà a disposizione degli chef di Taste le proprie attrezzature domestiche.

Gli chef, tutti premiati con prestigiosi riconoscimenti internazionali, cucineranno davanti ai visitatori utilizzando elettrodomestici Electrolux, dando la possibilità agli appassionati di cucina di entrare in contatto con un prestigioso network gastronomico.

Un’occasione unica non solo per assaggiare piatti prelibati, ma anche per interagire con una rete di chef professionisti e condividere il loro ‘ingrediente segreto’ e toccare con mano la tecnologia Electrolux progettata partendo dalla conoscenza delle esigenze dei grandi chef, oggi alla portata di tutti.

In un momento di particolare interesse nei confronti del mondo del food, grazie alla presenza di Expo, Taste of Milano avrà una “special edition”: un World of Taste di 5 giorni, che vedrà la presenza di diversi Paesi e l’ingresso gratuito previa registrazione.

Tre le postazioni principali dove interagire con il mondo Electrolux: la scuola di cucina Electrolux Chefs’ Secrets, il teatro Electrolux Taste Theatre, ed Electrolux VIP Hospitality Area, dove gli ospiti saranno accolti dagli chef della Electrolux Chef Academy.

Electrolux Chefs’ Secrets, una vera e propria scuola di cucina, con 24 postazioni di lavoro dotate di piani cottura a induzione di ultima generazione e piccoli elettrodomestici Electrolux, in cui perfezionare le proprie capacità facendo tesoro di segreti e consigli svelati dagli chef.

Electrolux Taste Theatre è il palcoscenico ideale per avvicinare il pubblico di Taste a quello dei professionisti. Un’ottima opportunità per scoprire l’ingrediente segreto di alcuni tra i più famosi chef italiani.

Nella Electrolux VIP Hospitality Area gli chef dell’Electrolux Chef Academy insieme ai numerosi ospiti previsti, saranno a disposizione del pubblico per domande e consigli, svelandoci il loro “secret ingredient”.

The Secret Ingredient

Insieme a chef ed elettrodomestici innovativi sarà infatti “The Secret Ingredient” a offrire ai visitatori un’esperienza irripetibile firmata Electrolux: il progetto #SecretIngredient è nato proprio per ampliare le conoscenze gastronomiche acquisite nel tempo dal brand, grazie alle molte collaborazioni attivate con chef di altissimo livello, come ad esempio i JRE Jeunes Restaurateurs d’Europe, presenti anche a Taste of Milano.

“In Electrolux tutto quello che facciamo ha l’obiettivo di permettere alle persone di vivere in modo più intenso, appassionato e stimolante la propria vita – racconta Daniele Siciliano Direttore Marketing Electrolux Italia – e ci piace essere sempre al fianco di network di qualità e creare sinergie con aziende d’eccellenza, partecipando a progetti innovativi come Taste Festival”.

Tutti i suggerimenti, le tecniche e i consigli verranno naturalmente condivisi sui social media e sulla pagina facebook http://www.facebook.com/electroluxitalia

attraverso gli hashtag:
#SecretIngredient
#Electrolux

La piattaforma “The Secret Ingredient” http://www.electrolux.it/global-pages/promotional-pages/secretingredient/ accompagna i principali eventi Electrolux del tra cui i Taste Festival di tutta Europa.

È possibile seguire le attività e gli eventi Electrolux al Taste of Milano su facebook o sul sito www.electrolux.it

Electrolux è un leader globale nel settore degli elettrodomestici e delle apparecchiature per uso professionale, vendendo ogni anno oltre 50 milioni di prodotti ai consumatori di più di 150 paesi. L’azienda offre soluzioni innovative, dal design attento e accurato sviluppato in base ad approfondite ricerche sul consumatore, per incontrare i desideri dei consumatori e dei professionisti di oggi. I prodotti Electrolux comprendono frigoriferi, lavastoviglie, lavabiancheria, apparecchiature per la cucina, condizionatori e piccoli elettrodomestici come aspirapolvere, tutti venduti con marchi prestigiosi come Electrolux, AEG, Zanussi e Frigidaire. Nel 2014 Electrolux ha raggiunto un fatturato di circa 12 miliardi di Euro con un totale di 60.000 dipendenti. Per ulteriori informazioni http://electroluxgroup.com/

Electrolux è un leader globale nel settore degli elettrodomestici e delle apparecchiature per uso professionale, vendendo ogni anno oltre 50 milioni di prodotti ai consumatori di più di 150 paesi. L’azienda offre soluzioni innovative, dal design attento e accurato sviluppato in base ad approfondite ricerche sul consumatore, per incontrare i desideri dei consumatori e dei professionisti di oggi. I prodotti Electrolux comprendono frigoriferi, lavastoviglie, lavabiancheria, apparecchiature per la cucina, condizionatori e piccoli elettrodomestici come aspirapolvere, tutti venduti con marchi prestigiosi come Electrolux, AEG, Zanussi e Frigidaire. Nel 2014 Electrolux ha raggiunto un fatturato di circa 12 miliardi di Euro con un totale di 60.000 dipendenti. Per ulteriori informazioni http://electroluxgroup.com/

RIMINI 19 – 21 GIUGNO Chef da tutto il mondo a Rimini per ‘Al Meni’ ; chef Bottura

Un tendone colorato di 1.500 mq affacciato sul mare, omaggio allo spirito onirico di Fellini, si trasformerà in una vera e propria cucina a vista !

Accanto al circo, sul lungomare sino a piazzale Boscovich, è allestito un percorso del gusto tra piccoli e grandi produttori agricoli e case vinicole, un vero e proprio mercato delle eccellenze che avrà al centro 70 fornitori top dei ristoranti stellati.

Massimo Bottura con i grandi chef da tutto il mondo a Rimini 
per ‘Al Meni’,
il Circo 8 e 1/2 dei sapori fra Fellini e piatti d’autore.

Un evento unico, un happening internazionale in cui il gusto si miscela con l’esaltazione della cultura culinaria fra show cooking, degustazioni, street food, mercato delle eccellenze dei prodotti della buona terra dell’Emilia Romagna, laboratori per grandi e piccoli, lab store di artigianato.

Con ‘Al Meni’, ovvero le mani – dal titolo di una poesia di Tonino Guerra – prodotti d’autore e cucina d’autore scivoleranno lungo la Via Emilia per ritrovarsi davanti all’Amarcord del Grand Hotel di Rimini.

Il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi: “Se questo evento è stato la novità e il successo dell’estate 2014, assumerà il valore di una edizione speciale nel 2015, anno di EXPO, verso il quale si intende proiettare il meglio delle nostre espressioni produttive e gastronomiche”

12 chef ‘stellati’ dell’Emilia Romagna incontrano 12 giovani chef da tutto il mondo per una kermesse del gusto unica.

Dal 19 al 21 giugno torna a Rimini ‘Al Meni’, il grande  circo 8 e ½ dei sapori capitanato da Massimo Bottura, che invaderà letteralmente il cuore di Marina Centro, a due passi dal Grand Hotel (www.almeni.it).

Un tendone colorato di 1.500 mq affacciato sul mare, omaggio allo spirito onirico di Fellini, si trasformerà in una vera e propria cucina a vista con i migliori talenti della gastronomia del pianeta che presenteranno al pubblico i grandi piatti e i grandi prodotti della cucina d’autore, tra show cooking e degustazioni a prezzi popolari.

Per tre giorni la via Emilia diventerà un enorme ‘scivolo’ per far scendere fino al mare le maggiori eccellenze del territorio, con i grandi chef che diventano cuochi di strada per servire i prodotti della buona terra.

Non c’è al mondo un’altra strada come la Via Emilia che da più di 2.200 anni unisce dieci città ricche di eccellenze enogastronomiche nella regione, unica in Europa, a vantare un paniere di 41 prodotti Dop e Igp.

> Un circo di sapori, show cooking con gli chef

Riflettori puntati sugli show cooking con gli chef stellati. Come Tatiana Levha (Le Servan Paris) e Bartrand Grebaut (Septime Paris, fra i 50 migliori ristoranti del mondo), la coppia di riferimento nella gastronomia contemporanea parigina, chef di due dei gastro bistrot più acclamati.

Da Mosca ci sarà Vladimir Muhin (White Rabbit, Moscow) che con il suo lavoro che affonda nella memoria della cucina russa sta rivoluzionando il panorama della cucina contemporanea. E ancora, da Londra ci saranno Junya Yamasaki (Koya, London) con la sua cucina di origine giapponese e Leandro Carreira.

E ancora, Sven Wassmer (Silver, Vals – CH), Simone Tondo (Roseval, Paris) che con il suo bistrot di soli 24 posti è il migliore di Francia secondo Le Fooding 2013.

E ancora Guillaume Monjuré, (Le Palegrié’, Lyon), Kemal Demirasal (Flint, Istanbul), Fabian van Hauske & Jeremiah Stone (Contra, NY), Lee Tiernan (London), Meng Zijun (London) che da tutto il mondo incontreranno a Rimini i migliori chef dell’Emilia Romagna selezionati da CheftoChef emiliaromagnacuochi.

Da Piergiorgio Parini che con la sua Osteria del Povero Diavolo di Torriana nel 2015 è stato insignito dall’Académie Internationale de la Gastronomie il Prix Chef de l’Avenir a Davide di Fabio (Osteria Francescana).

Da Franco Cimini che con la sua Osteria del Mirasole è uno dei baluardi della cucina di tradizione premiata con i tre Gamberi nella Guida Ristoranti d’Italia 2015 del Gambero Rosso, a Fabio Rossi (Ristorante Vite), da Adalberto Migliari (La Chiocciola) a Luca Marchini (L’Erba del Re), da Fabrizio Mantovani (FM) a Mattia Borroni (Ristorante Alexander), da Massimo Spigaroli (Relais Corte Pallavicina) a Mario Ferrara (Scaccomatto), da Gian Paolo Raschi (Guido) a Raffaele Liuzzi (Locanda Liuzzi).

Tutti insieme protagonisti a Rimini per mettere in scena il lavoro delle mani e del cuore, che è di per sé già uno spettacolo che racchiude tutta la personalità e la grandezza del territorio.

> Il mercato delle eccellenze, la buona terra della via Emilia scorre al mare

Accanto al circo, sul lungomare sino a piazzale Boscovich, è allestito un percorso del gusto tra piccoli e grandi produttori agricoli e case vinicole, un vero e proprio mercato delle eccellenze che avrà al centro 70 fornitori top dei ristoranti stellati. Una ‘festa mercato’ delle eccellenze dei prodotti lungo la via Emilia che raduna i migliori artigiani e produttori del gusto per conoscere, degustare e acquistare i prodotti di una regione che vanta il record delle denominazioni d’origine.

Dal Parmigiano Reggiano all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, dal Culatello di Zibello al Prosciutto di Parma, dai salumi Piacentini a vini genuini, frutta di varietà riscoperte, piada e squacquerone, i pesci del nostro mare, i funghi del nostro Appennino, lo scalogno migliore del mondo, il riso delle pianure ferraresi.

Contadini e vignaioli, casari e artigiani, chef e gourmet si incontrano in un percorso del gusto unico, nel quale gli avventori possono scegliere le eccellenze del territorio frutto delle mani e del cuore, intesi come fatica e poesia.

Un esperto ‘personal shopper’ Slow Food sarà a disposizione di chi vorrà farsi guidare alla scoperta dei prodotti e dei produttori presenti al mercato, fra Presìdi Slow Food, Mercati della Terra Slow Food e produttori selezionati da CheftoChef emiliaromagnacuochi.

> I laboratori: dire, fare, gustare

Sotto al tendone spazio anche a laboratori per grandi e piccoli con ‘Dire, fare, gustare’: due incontri al giorno, per quattro appuntamenti organizzati da Slow Food Emilia Romagna con pescatori, gourmet, chef, piadaiole, sfogline che insegnano al pubblico la storia, i luoghi, le tradizioni, la stagionalità di Piade e piadine, Pesce pescato, Sfoglia ed Erbe aromatiche e spontanee.

> L’enoteca di ‘Al Meni’

All’interno del circo 8 e ½ non potevano mancare i vini di qualità del territorio da degustare all’enoteca di “Al mèni”, organizzata dall’Enoteca Regionale Emilia Romagna.

Una selezione di circa cento etichette regionali, servite al bicchiere dai sommelier dell’enoteca, e una selezione di birre artigianali tra i migliori produttori selezionati dalla guida delle birre di Slow Food proposte dai mastri birrai in persona. Inoltre acque e succhi di frutta biologici di provenienza del territorio.

> Speciale Matrioska, artigianato, design, buone idee

Accanto al mercato dei contadini e di fronte al circo 8 e ½, piazzale Fellini sarà invaso dagli artigiani e dai creativi per dare vita a Speciale Matrioska, un luogo denso di storie e invenzioni, arte e originalità, un lab store dell’artigianato, del design, degli antichi e nuovi mestieri.

Dalle biciclette alle ceramiche, dagli arredi all’abbigliamento, dagli accessori alle lampade a tutto ciò che unisce innovazione, manualità e amore per il creare.

> Un pic nic d’autore nei giardini del grand Hotel

Evento nell’evento, la déjeuner sur l’herbe, domenica 21 giugno (dalle ore 10 alle 13) i cancelli del Grand Hotel si apriranno per un pic nic speciale organizzato nei giardini dello splendido Hotel liberty caro a Fellini a cura di Claudio di Bernardo, chef del Grand Hotel di Rimini, di Roberto Rinaldini, maestro di pasticceria, in collaborazione con Massimo Bottura e gli chef di Al Meni.

> Aspettando Al Meni, una cena fra antico e presente sul bimillenario ponte di Tiberio

Cultura ed enogastronomia, tra antico e presente, hanno ispirato l’idea di un’anteprima d’eccezione che vede insieme Al Meni e il Festival del mondo antico. Giovedì 18 giugno le arcate del bimillenario ponte di Tiberio accoglieranno una cena di grande suggestione sospesa fra antico e presente.

Nella magica ambientazione di un tramonto estivo, affacciata sull’acqua si animerà una originale mensa con piatti ispirati alle ricette romane, suggerite dai grandi chef dell’impero. Il tutto “condito” dalla verve di un narratore quale Roberto Mercadini.

> Il commento

“Rimini – commenta il Sindaco Andrea Gnassi – mette al centro i giacimenti naturali e i tesori che ha e che, per estensione, fanno dell’Italia il Paese più desiderato per l’enorme ricchezza di prodotti della terra e delle cultura nel manipolarli e proporli.

Non c’è al mondo un luogo come la via Emilia, cuore di tutto questo patrimonio straordinario e fattore di attrazione dal valore incalcolabile. Se questo evento – con le sue 60 mila presenze – è stato la novità e il successo dell’estate 2014, assumerà il valore di una edizione speciale nel 2015, anno di EXPO, verso il quale si intende proiettare il meglio delle nostre espressioni produttive e gastronomiche. Al Meni 2015 sarà l’evento principe di congiungimento fra Rimini e Milano, dando voce a prodotti generati da un inimitabile DNA antropologico non solo per noi ma per l’Italia intera”.

Info: HYPERLINK “http://www.almeni.it”www.almeni.it

La manifestazione Al Meni è ideata da Massimo Bottura, Comune di Rimini, Regione Emilia Romagna

Promossa da
CheftoChefemiliaromagnacuochi
Slow Food Emilia Romagna
Postrivoro
Enoteca Regionale Emilia Romagna
Apt servizi Emilia Romagna

in collaborazione con
Rimini Street Food
Matroska lab store
Strada dei vini e dei sapori di Rimini
Unione Costa Adriatica

Partner istituzionale
Anci per Expo

Sponsor
Cucine Marrone
Hera
Rimini Fiera
Sgr Rimini

Sponsor tecnico
Pentole Agnelli

“http://www.riminiturismo/”

www.riminiturismo.it

VIAGGI ; IN OLANDA ANCHE PER GOURMET ; EVENTI SPECIALI

Dal 29 maggio al 9 giugno, è costituito da un mix stimolante di festival culturali, mostre ed eventi culinari e molto altro…

Più sotto anche : OSTRICHE & COMPANY !

Testi press newsletter culinaria Olanda 10 Febbraio 2014

Scheveningen, il 14 giugno l’arrivo delle nuove aringhe
Da anni il “Vlaggetjesdag” (la giornata delle bandiere) celebra l’arrivo delle prime aringhe pescate

In 70.000 a Haarlem per il festival della buona cucina
Haarlem Culinair è il festival annuale per i buongustai organizzato nella storica cittadina di Haarlem, a poca distanza da Amsterdam dal 1 al 4 agosto. Precisazioni più sotto.

immenso “ristorante all’aperto” di Maastricht: ‘t Preuvenemint

GOURMET EVENTO GRATUITO: Il ‘t Preuvenemint (da “preuve”, assaggiare, e “evenemint”, evento) è un evento gastronomico di quattro giorni (28-31 agosto)

-Si tratta di un evento gratuito che si tiene ogni anno durante l’ultimo fine settimana di agosto. I ricavi del ‘t Preuvenemint vengono devoluti in beneficenza. 

—–

29-30 marzo: il festival del cioccolato di Amsterdam
Sabato 29 e domenica 30 marzo 2014 gli amanti del cioccolato potranno realizzare i propri sogni al Chocoa Festival di Amsterdam. Il festival si terrà al Museo Marittimo Nazionale (Het Scheepvaartmuseum), presso il porto della città, uno dei porti più coinvolti al mondo nel commercio di cacao

.
Al Chocoa Festival

saranno presenti i migliori mastri cioccolatai, pronti a raccontare le loro storie e i segreti della produzione del cioccolato. Sarà possibile assaggiare ogni varietà di cioccolato (ne esistono quasi 700) e conoscere sapori e aromi mai incontrati prima, imparare ad assaporare al meglio le diverse specialità e approfittare delle offerte disponibili al festival. Una rassegna adatta a tutte le età, con i più piccoli che potranno divertirsi dipingendo con le mani o sul volto oppure ascoltare le narrazioni del cantastorie sotto un albero… di cioccolato, naturalmente.
http://www.chocoa.nl/en/events/chocoa-festival/

DISTILLATI DI GINEPRO

Jenever Festival a Schiedam: la qualità della tradizione

Nella suggestiva cittadina di Schiedam,non lontano da Rotterdam, il 17 e 18 marzo 2014 durante la terza edizione dello Jenever Festival, i distillatori olandesi di jenever (ginepro) mostrano le loro abilità tradizionali.
Lo Jenever Festival è organizzato per conto dei distillatori di ginepro olandesi e si svolge nel caratteristico Jenever Museum di Schiedam, il quale organizza una vasta gamma di attività durante il festival.
Tra le altre cose lo Jenever Festival propone degustazioni e workshop, nonché una raffinata selezione di gin tradizionali e speciali. Durante l’evento si terrà anche una particolare competizione nazionale di bartending, nell’ambito della quale i visitatori saranno invitati a provare i cocktail più deliziosi ed esotici.
L’ingresso al festival è limitato alle persone maggiorenni in possesso di un biglietto d’ingresso valido e un documento d’identità. I biglietti in prevendita sono disponibili online a € 16.00 sul sito www.jeneverfestival.nl (solo versione olandese) e a € 17,50 al botteghino del festival. Il prezzo d’ingresso comprende due “stokertjes” (monete del festival) e un bicchiere del Festival.
http://www.schiedamcentrum.nl/evenementen/jenever-festival/

OSTRICHE & COMPANY !

I prodotti dello Zeeland: astici, ostiche e altre delizie
In Olanda, la stagione dell’astice si aprirà con grandi feste il 27 marzo, nella provincia dello Zeeland. Fino al 15 luglio i palati fini potranno assaporare queste delizie dell’estuario della Schelda, considerate le più prelibate al mondo rispetto alle altre varietà, proprio per via del loro unico patrimonio genetico. Per l’occasione, dieci ristoranti dello Zeeland si sono uniti, e offrono per l’intera stagione un menù a base di astice da € 59,50.
Con un’iniziativa dal titolo “ZeeuwseZilteZaligheden“ (Delizie Marine dello Zeeland), la provincia olandese offre numerose prelibatezze provenienti dal mare. Accanto ai prodotti più conosciuti come le ostriche (la famosa Ostrica Creuse oppure l’Ostrica Piatta) e le cozze, lo Zeeland ha da offrire altre gioie meno conosciute al palato: l’Aster tripolium (astro di mare), è un ortaggio dalle foglie oblunghe il cui sapore ricorda lo spinacio leggermente salato. Questa specie pioniera cresce in gran quantità nelle zone più alte accanto alle dighe, e si può assaggiare da metà marzo a fine luglio. Altro prodotto tipico della zona è la salicornia, il cui aspetto ricorda un piccolo cactus senza spine. Cresce nelle zone brulle e spoglie, e nelle paludi salmastre. La salicornia assorbe direttamente dal mare importanti vitamine e sali, che le conferiscono un sapore caratteristico.
Per maggiori informazioni: http://www.vvvzeeland.nl/en/, www.oosterscheldekreeft.nl; http://www.holland.com/costa


I mercati del formaggio nelle piazze di Alkmaar e Edam

Il mercato del formaggio di Alkmaar rappresenta la principale attrazione della città. Ogni venerdì, dal 4 aprile al 5 settembre 2014, dalle 10 del mattino alle 12,30 è possibile osservare come da secoli viene commercializzato il formaggio, sempre con le stesse modalità. Questo vivace spettacolo folcloristico si svolge sulla Waagplein (”Piazza della pesa“).

— Già nel 1365, quando esisteva una sola pesa, il formaggio veniva commercializzato su questa piazza. La mattina presto le forme di formaggio vengono collocate in lunghe file e gli ispettori e i commercianti controllano che sia perfetto alla vista. Circa 30.000 chili di formaggio, equivalenti a 2.200 forme, attendono quindi l’arrivo dei compratori.
Personaggi indissolubilmente legati a questo mercato sono i “portatori del formaggio”. Anche i ‘collocatori’, i ‘tiratori’ e i ‘responsabili della pesatura’ sono figure importanti. Tutti loro appartengono a una tradizione mantenuta viva nel tempo.

— Anche la graziosa cittadina di Edam, tra le 10.30 e le 12.30 dei mercoledì dei mesi di luglio e agosto, ospita un importante mercato del formaggio olandese. Raggiungibile in mezz’ora di autobus da Amsterdam, a Edam, come per quasi tutte le città olandesi, il modo migliore di spostarsi è la bicicletta; è possibile noleggiarne una in vari punti noleggio in città, ad esempio da Ton Tweewielers, o chiedere informazioni all’ufficio del turismo. La città è piccola ed è comunque visitabile comodamente anche a piedi, per chi preferisce.
http://www.kaasmarkt.nl/welcome.asp?lang=5
http://www.edam.com/

A L’Aia è di scena il Sudest asiatico con la Tong Tong Fair

La Tong Tong Fair de L’Aia è dal 1959 la fiera euroasiatica più grande al mondo.

L’evento, in programma dal 29 maggio al 9 giugno, è costituito da un mix stimolante di festival culturali, mostre ed eventi culinari, con un vero e proprio arcipelago di stand e esposizioni. Una delle attrazioni principali è il Tong Tong Festival, con centinaia di performance che avranno luogo per 12 giorni, al quale si può accedere con il pass per la Tong Tong Fair.
La Tong Tong Fair è un evento imperdibile per chi non ha il tempo o il denaro per concedersi un viaggio nel Sudest asiatico. Alla fiera si trova il Grand Pasar, la famosa esposizione con centinaia di stand che offrono prodotti e cibi asiatici. Da non perdere anche il Food Court, la grande area allestita con dozzine di ristoranti e “warungs”, le tipiche attività familiari di ristorazione indonesiane.
Il Tong Tong Festival si svolgerà in quattro teatri allestiti nell’aera fieristica: nel grande Bintang Theatre si esibiranno i principali artisti, il Tong Tong Podium sarà il set per musica acustica e danze, il più intimo Bibit Theatre presenterà conferenze, interviste e performance teatrali, mentre nel Bengkel studio si potrà partecipare a diversi workshop dedicati alla musica, alla danza, all’arte, alla cucina e molto altro. Il tutto è reso possibile grazie alla partecipazione di artisti, scrittori e chef provenienti da Indonesia, Singapore, Malesia, Vietnam, Cambogia, Sri Lanka e Stati Uniti.
http://tongtongfair.nl/

Scheveningen, il 14 giugno l’arrivo delle nuove aringhe

Da anni il “Vlaggetjesdag” (la giornata delle bandiere) celebra l’arrivo delle prime aringhe pescate (‘Hollandse Nieuwe’) nelle cittadine costiere meridionali olandesi. Migliaia di persone si riuniscono il 14 giugno a Scheveningen, rinomata località balneare de l’Aja, per godersi i festeggiamenti e osservare i pescherecci adornati per l’occasione. Oltre all’immancabile assaggio delle aringhe la giornata presenta anche una serie di attività per grandi e piccoli, non necessariamente legate alla pesca. Come vuole la tradizione il primo barile di aringhe viene venduto all’asta il giovedì precedente il Vlaggetjesdag e il ricavato è devoluto in beneficienza.
Durante il Vlaggetjesadag i visitatori potranno osservare spettacolari dimostrazioni delle squadre di salvataggio, partecipare a giochi antichi, ammirare le creazioni di artisti e la Marina Reale, fare tour in barca, vedere artigiani all’opera e semplicemente godersi l’atmosfera, ravvivata dai colorati costumi tradizionali. Orchestre, bande e artisti contribuiranno al divertimento, oltre ai numerosi assaggi di diverse qualità di pesce. 
E per fare una pausa tra un festeggiamento e l’altro è possibile rilassarsi in uno dei tanti bar e locali o esplorare con una passeggiata il centro storico di Scheveningen. www.vlaggetjesdag.com

In 70.000 a Haarlem per il festival della buona cucina

Haarlem Culinair è il festival annuale per i buongustai organizzato nella storica cittadina di Haarlem, a poca distanza da Amsterdam dal 1 al 4 agosto. In occasione di questo evento molti ristoranti di Haarlem e dei dintorni sono presenti con le loro specialità culinarie e i visitatori possono gustare piatti straordinari a prezzo modico.
Il festival, che nel 2014 arriva alla ventesima edizione, attira ogni anno circa 70.000 amanti della buona cucina. Vengono presentati cibi provenienti da tutto il mondo, ma l’attenzione è rivolta soprattutto ai piatti regionali, preparati con prodotti locali e genuini.
I prezzi dei piatti variano, ma la spesa massima si aggira sui 6 euro per una porzione. Vi è anche la possibilità di degustare birre e vini speciali e non manca la musica dal vivo. Le ubicazioni principali sono le piazze Botermarkt e Oude Groenmarkt nel centro di Haarlem.
http://www.haarlemculinair.nl/

L’immenso “ristorante all’aperto” di Maastricht: ‘t Preuvenemint

Il ‘t Preuvenemint (da “preuve”, assaggiare, e “evenemint”, evento) è un evento gastronomico di quattro giorni (28-31 agosto) che si tiene sulla centralissima piazza Vrijthof di Maastricht, una delle capitali gastronomiche d’Europa. Per l’evento sono presenti oltre 30 stand che funzionano come normali ristoranti di qualità e offrono la possibilità di assaggiare piatti e vini deliziosi e di ascoltare musica dal vivo. Tutto ciò fa del ‘t Preuvenemint di Maastricht il ristorante all’aperto più grande al mondo che attira ogni edizione più di 100.000 visitatori.
‘t Preuvenemint è un ottimo punto di partenza per imparare a conoscere la cultura della provincia meridionale del Limburg. Si tratta di un evento gratuito che si tiene ogni anno durante l’ultimo fine settimana di agosto. I ricavi del ‘t Preuvenemint vengono devoluti in beneficenza.
http://www.preuvenemint.nl/en

MILANO GOURMET : IDENTITA’ GOLOSE 2015, CHEF DAL GAN E…

IDENTITA’ GOLOSE UN APPUNTAMENTO A MILANO DA NON PERDERE:

http://www.identitagolose.it

8 -10 febbraio via Gattamelata, a Milano,

ALESSANDRO DAL DEGAN RACCONTA IL SUO TERRITORIO

8 febbraio presso la Sala Blu del Mico , in via Gattamelata, a Milano, alle ore 15.

A IDENTITA’ GOLOSE 2015

0 cucina 450 montagna

0 ALESSANDRO DAL DEGAN

L’8 febbraio, presso il Mico di Milano, appuntamento con lo chef de La Tana Gourmet di Asiago per scoprire le tradizioni dell’Altopiano

“Una sana intelligenza”. Sana e non più solo golosa.

E’questo il tema della undicesima edizione di IdentitàGolose, la manifestazione enogastronomica che dall’8 al 10 febbraio aprirà le porte ai nomi più importanti del settore e che vedrà protagonisti grandi chef internazionali tra cui molti stellati.

A loro il compito di proporre una cucina ricca di ingredienti che oggi sono diventati un modo innovativo di viverla ma, soprattutto, un’indispensabile fonte di salute e di benessere. E di questo, i cuochi ne sono ben consapevoli e dunque pronti a creare piatti golosi, saporiti e soprattutto sani.

Alessandro Dal Degan è diventato famoso come lo “chef dell’Altopiano”, perchéle sue straordinarie ricette partono proprio dal territorio che ama e che ha tanto da offrire.

Infatti, ha sempre creduto nella tradizione, nei valori dei prodotti della sua terra, spesso dimenticati, se non addirittura sconosciuti, facendoli rivivere in modo innovativo e ricco di creatività.

Questa sua arte di “fare bene”, sperimentando e studiando le migliori materie prime, lo ha portato a rivoluzionare gli stereotipi legati alla cucina di montagna trasformandola, senza tuttavia stravolgere la sua identità.

La sua partecipazione a IdentitàGolose 2015 è un appuntamento con la montagna, con le sue ricchezze, i suoi sapori capaci di reinventarsi in modo fantasioso ma soprattutto in grado di tenere fede a una filosofia che pone salute e benessere in primo piano.
Un incontro dedicato interamente alla cultura gastronomica d’alta quota che Alessandro Dal Degan racconterà in due piatti dall’interpretazione unica e particolarissima.

Identitàdi montagna, con Alessandro Dal Degan, vi aspetta domenica 8 febbraio presso la Sala Blu del Mico , in via Gattamelata, a Milano, alle ore 15.

—–

CAVOLFIORE E VARIAZIONI, PER UNA DONNA CHEF

Variazioni di cavolfiore, un intellegente antipasto di Emanuela Tommolini dell‘Osteria Esprì di Colonnella (Teramo). Da dicembre scorso il ristorante è 100% vegetariano. Meglio ancora, precisa la cuoca, “Ora siamo un laboratorio artigianale di cucina naturale, perché non amiamo darci etichette o erigere barriere”

—–

PIETRO LEEMANN; ORMAI UN’ISTITUZIONE, PRIMO TRA I PRIMI A PROPORRE A MILANO UNA CUCINA VEGETARIANA SQUISITA:  DA PROVARE PER NON DIMENTICARE…!

Pietro Leemann, classe 1961, dal 1990 chef di “alta cucina naturale” del ristorante Joia di Milano, una stella Michelin dal 1996.

Il cuoco di Locarno aprirà l’undicesima edizione del congresso di Identità Milano, domenica 8 febbraio, ore 10. La lezione si concentrerà sui vantaggi dell’alimentazione vegetariana, con la preparazione di due piatti (foto tratta dal profilo facebook)

—–

UNA DONNA CHEF PER UNA COLAZIONE

I N D I M E N T I C A B I L E !

Francesca Morandin, lievitista valdostana: suo il brevetto di un lievito madre di frumento gluten-free. A Identità Milano preparerà una colazione a base di pane, burro e marmellata d’alta qualità, col pane rigorosamente senza glutine, ottenuto da lievito madre, mix di farine e Bricks Petraviva

—–

Marianna Vitale, cuoca dell’anno per la Guida di Identità Golose

Impepata: mischiato delicato con cozze, pepe e limone. E’ uno dei piatti con cui Marianna Vitale, cuoca dell’anno per la Guida di Identità Golose, aprirà la giornata di Identità di pasta martedì 10 febbraio. Sul palco dopo di lei, Christian e Manuel Costardi, Luca Fantin, Viviana Varese, Enrico Croatti, Davide Scabin, Tony Mantuano, Andrea Berton e, per la prima volta nel format, Massimo Bottura

—–

CHEF A CERVINIA

Dal Clandestino a Cervinia
Il modenese Federico Zanasi ha lasciato Cedroni, ora è lo chef dell’Hotel Principe delle Nevi.

—–

DA NEW YORK PER VOI A MILANO

Daniel Humm (38 anni) e Will Guidara (34), rispettivamente chef e direttore di Eleven Madison Park a New York, 3 stelle Michelin e 4 stelle New York Times. Il loro successo, racconta per noi Ryan King, si fonda su una sintonia particolare tra sala e cucina, ricca di colpi di scena. I due terranno lezione a Identità Milano lunedì 9 febbraio alle ore 10.45 (foto thenomadhotel.com)

—–

WEEKEND PER GOURMAND. Crostacei svedesi: i migliori al mondo.

Il 22 settembre apre l’attesa pesca all’astice.

Il miglior posto dove acquistare i frutti di mare a Göteborg è il mercato del pesce ”Feskekörka, risalente al 1874, con numerosi pescivendoli e due ristorantini tra cui il ristorante Gabriels fisk- o skaldjursbar, gestito da Johan Malm, esperto di ostriche

Norvegia cibo 450 Anna_Skoog_ima52806_A5

Foto: Anna_Skoog_

SVEZIA cibo Bjertorps slott10_7_julbord_photocred_Anneli_Johansson

Foto: _Anneli_Johansso

CIBO 672 PESCE CROSTACEI RISTORANTI

Foto: G.Seregni

I crostacei della Svezia occidentale sono tra i migliori al mondo, grazie alla lunga maturazione nelle acque fredde.

Il 22 settembre apre l’attesa pesca all’astice quando in tanti, sia pescatori professionisti che privati, escono con le loro barche lungo la costa a nord di Göteborg, Bohuslän, per gettare le nasse nel mare sperando in una ricca raccolta.

Dal 22 settembre a novembrei pescatori, ristoranti e alberghi della regione propongono pacchetti weekend all’insegna dell’astice in diversi paesini pittoreschi.

Il pacchetto comprende un safari all’astice in barca con un pescatore partecipando alla cattura, seguito da una cena a base di questa prelibatezza in un ristorantino di charme a lume di candela, per poi concludere la giornata in un grazioso alberghetto.

Due proposte di pacchetti:
Safari all’astice a Fjällbacka, il paese di Camilla Läckberg: gli amanti dei gialli della Läckberg non posssono perdersi un weekend autunnale a Fjällbacka dove sono ambientati i suoi romanzi.

Pranzo, safari all’astice che include bollitura del proprio pescato, cena a base di astice più pernottamento. Info e prezzo su: Stora Hotellet Bryggan
Pacchetto astice a Smögen: soggiorno in una delle località più famose lungo la costa, piena di turisti in estate e di tranquillità e relax in autunno.

Safari all’astice, cena a quattro portate a base di astice, accesso alla spa e pernottamento. Tutti i dettagli su: Smögens Havsbad

Info su tutti i pacchetticon relativi prezzi:
http://www.vastsverige.com/en/Shellfishjourney/Lobster-packages/
È consigliata la prenotazione prima dell’arrivo in Svezia!

L’autunno è il periodo ideale per gustare anche altri frutti di mare della regione, in particolare gamberi, ostriche, cozze e gamberetti, tutti freschissimi e molto saporiti. Oltre ai safari dell’astice la costa occidentale invita ad ulteriori soggiorni gastronomici con uscita in barca con un pescatore (“Shellfish Journey”), tutti i prodotti garantiti a kmzero!http://www.vastsverige.com/en/Shellfishjourney

Un esempio:
Safari alle cozze con pernottamento in hotel art decò: con la barca M/S Märta da Ljungskile si arriva agli allevamenti di cozze nel fiordo Scanfjord. Dopo averle raccolte insieme al pescatore si torna a riva dove vengono bollite sopra fuoco vivo. Cena a base di prodotti locali e pernottamento in un romantico alberghetto dell’inizio del ‘900. I dettagli su: Villa Sjötorp.

Chi sceglie un pacchetto a Fjällbacka ed è appassionato dei gialli best seller di Camilla Läckberg può anche partecipare a un tour guidato a Fjällbacka per scoprire i luoghi descritti nei libri e nella fiction.

Il Läckberg murder mystery tour dura 45 minuti con prenotazione necessaria al info@kustguiden.eu, 120 sek (13 euro).
Si può anche scegliere di girare da soli con una cartina dei luoghi dei libri.Per chi ama la vista dall’alto da non perdere una passeggiata sulla cima di Vetteberget che sovrasta il paese e che offre uno stupefacente panorama dell’arcipelago.
A 30 minuti in barca da Fjällbacka si trova la riserva naturaleVäderöarna, le isole più occidentali della Svezia – luogo del delitto nel settimo libro della Läckberg “Il guardiano del faro“, che esce in Italia il 15 ottobre (Marsilio).
Un meraviglioso paesaggio con rocce estese di granito, un faro da dove ammirare l’arcipelago e un ottimo ristorante Väderöarnas värdshus.
A pochi chilometri dalla costa, a Tanum, si trovano le interessantissime incisioni rupestri dell’età del bronzo, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, in mezzo alla natura.

NOVITÀ AUTUNNO 2014:
Weekend con safari al gambero e ritmo urbano!Chi decide per un weekend sulla costa deve assolutamente fare un salto a Göteborg, città di partenza per raggiungere i vari paesini lungo la costa.

La seconda città della Svezia, è una città molto giovane e dinamica dove la maggior parte delle attrazioni, negozi e ristoranti sono raggiungibili a piedi. Göteborg è anche una della destinazioni culinarie più apprezzate della Svezia (con 4 ristoranti stellati) grazie ai sempre più numerosi chef innovativi e agli ingredienti di alta qualità.
Ora si può prenotare un pacchetto che combina un soggiorno di relax sul mare a Fjällbacka dove vivere il safari all’astice (22/9-2/11) oppure safari al gambero (maggio-ottobre) con un soggiorno nella vivace Göteborg presso il grande hotel Gothia Towers situato vicinissimo a diversi attrazioni e a quartieri molto frequentati la sera (e il cui sky bar serve i panini ai gamberetti più grandi della Svezia!).
Il pacchetto include:1 pernottamento a Fjällbacka e 1 a Göteborg, safari all’astice o ai gamberi, 1 pranzo e 2 cene.Vedere: http://www.vastsverige.com/en/products/176897/Crayfish-safari-with-city-pulse-Gothenburg-meets-Bohuslan/
Il miglior posto dove acquistare i frutti di mare a Göteborg è il mercato del pesce ”Feskekörka, risalente al 1874, con numerosi pescivendoli e due ristorantini tra cui il ristorante Gabriels fisk- o skaldjursbar, gestito da Johan Malm, esperto di ostriche e campione del settore.
Altri ristoranti specializzati in pesce e frutti di mare sono Fiskekrogen, Lilla Torget 1, Sjömagasinet (una stella Michelin), Adolf Edelsvärds gata 5, Sjöbaren i Haga, Haga Nygata 25, e, per un pranzo fast food tipico della zona, raccomandiamo “Strömmingsluckan”, carrettino ambulante, che serve aringa fritta in burro servita sul pane o con purè di patate, Magasinsgatan 17.

COME ARRIVARE:

Per raggiungere Göteborg dall’Italia si vola non stop con la Ryanair da Orio al Serio (Bergamo) 2 volte alla settimana (fino al 3 novembre) e da Roma (Ciampino) 2-3 volte a settimana (tutto l’anno).
Con la Norwegian da Roma (Fiumicino) 2 voli non stop alla settimana. Con la SAS si raggiunge Göteborg via Copenaghen ogni giorno da diversi aeroporti italiani. Il modo più veloce e facile per arrivare da Göteborg a Fjällbacka e Smögen è in macchina (1 h30 min).

INFO: pacchetti weekend http://www.vastsverige.com/en/Shellfishjourney
Göteborg: http://www.goteborg.com/en/Languages/Italiano/Start/
Dove mangiare a Göteborg: http://www.goteborg.com/en/Eat/Eat-Startpage/

TARTUFO FIERA INTERNAZIONALE AD ALBA

TARTUFO E VINO, GLI INGREDIENTI DELL’AUTUNNO PIEMONTESE SECONDO HOMELIDAYS.IT

PIEMONTE 400 tartufi

ALBA.

Piemonte 400

Piemonte Alba Tartufo 400

11 ottobre-16 novembre 2014

È pensare che non si conosce il nome del primo maiale che ha trovato un tartufo!
(Edmond de Goncourt)

Un buon bicchiere di vino rosso, un risotto al tartufo e la magnifica vista delle colline piemontesi come contorno.

Nulla come una pausa autunnale nelle Langhe può riconciliarci con il mondo e farci assaporare il gusto di uno stile di vita più rilassato.  Inebriante è il paesaggio che si prospetta agli occhi, così come il sapore della tradizione enogastronomica locale, che in autunno viene celebrata con sagre, feste e appuntamenti di rilievo come

-la Fiera Internazionale del tartufo d’Alba, un appuntamento imprescindibile per tutti i buongustai e gli amanti della filosofia “slow food”. 

Nelle Langhe, i piaceri del palato si traducono in cibo per la mente. Sulle colline note per la produzione vitivinicola e l’abbondanza di tartufo, la locuzione latina Mens sana in corpore sano prende forma tra un Barolo d’annata e un Nebbiolo di prestigio, una passeggiata tra i vigneti e una degustazione del pregiato tubero.

Con HYPERLINK “http://www.homelidays.it/”Homelidays, sono tante le possibilità offerte a chi desidera respirare il profumo dell’autunno in Piemonte e partecipare a uno degli eventi enogastronomici più importanti d’Italia, che quest’anno si terrà dall’11 ottobre al 16 novembre 2014.

 Nelle campagne di Alba – Per non perdere gli appuntamenti più importanti della Fiera del Tartufo e soggiornare in un ambiente tranquillo e appartato, a soli 10 minuti dalle maggiori attrazioni, Homelidays propone un’antica tenuta di campagna dell’800, accuratamente ristrutturata e immersa nel verde. Per soggiornarvi:  HYPERLINK “http://www.homelidays.it/casa-vacanze/p6581420” Annuncio n° 6581420 – Appartamento per 5 persone, a partire da 80 € a notte.

Nel centro storico di La Morra – Nel cuore di uno dei più bei borghi delle Langhe, di fronte al Palazzo Comunale e alla chiesa barocca, un appartamento nuovo e moderno offre agli ospiti un ottimo punto di appoggio per partire alla scoperta delle migliori cantine della zona. Per soggiornarvi:  HYPERLINK “http://www.homelidays.it/casa-vacanze/p6441767” Annuncio n° 6441767 a partire da 64 € a notte per 4 persone.

Nel Barolo Golf Club – Vino e cibo di qualità si uniscono al golf per donare all’appassionato giornate di sport, relax e eccellenze del gusto in questo moderno appartamento di 90 m² situato all’interno di un contesto unico. Tutto ciò che si può desiderare da un soggiorno nelle Langhe, in un solo luogo. Per soggiornarvi: HYPERLINK “http://www.homelidays.it/casa-vacanze/p6656841″Annuncio n°  6656841 a partire da 90 € a notte per 5 persone.