Archivi tag: I batteri non sono sempre nemici della salute

Salute – I batteri sono anche nostri alleati

I BATTERI NON SONO SEMPRE I NOSTRI NEMICI

I batteri non vanno combattuti come fossero solo un nemico per la salute

3 milardi di batteri vivono dentro e su di noi; per un peso totale di 2Kg.

Molti batteri sono alleati della salute

Vivere in ambienti sterili non ci preserva dalle malattie, ma ci espone ad allergie (vedi al link https://www.donnecultura.eu/?p=38521)e problemi anche intestinali.

Infatti, gli americani (USA) sono famosi tra i viaggiatori perché, abituati a cibi sterili, vengono facilmente colpiti da dissenteria durante i viaggi in paesi esotici; molto di più rispetto ad altre popolazioni (Americani del centro-sud, europei ed asiatici).

E’ sbagliato nutrirsi sempre con i medesimi alimenti, preconfezionati (piatti vari, verdure, pizze e sughi pronti, scatolame ecc…) con una carica vitaminica pari a zero.

Questo comportamento alimentare provoca, nel tempo, un grave impoverimento del microbiota intestinale ed ecco che arrivano intolleranze, problemi digestivi e disagi psicologici.

La fermentazione è un modo sano e antico di conservare il cibo. La fermentazione si basa su di una grande produzione di batteri; che rendono anche il cibo più digeribile.

Tra gli alimenti fermetati che consumiamo ancora oggi: pane, caffè, tè, alcuni formaggi, salumi, cioccolata, vino, yogurt, ecc…

Tutti questi cibi sono stati modificati dalla capacità di trasformazione dei microorganismi (batteri).

I batteri sono, nella loro maggioranza, nostri preziosi alleati.

La guerra ai batteri, a parte quelli patogeni e pericolosi, è una guerra contro noi stessi e la nostra salute.

Quindi impariamo a non averne terrore (ma ovviamente  prendere anche seri provvedimenti per diferderci da quelli veramente pericolosi).

Per fare un esempio;  la conservazione tramite fermentazione può essere paragonata ad una pre-digestione. I microrganismi (batteri) della fermentazione, rendono più digeribile il cibo semplificando alcune sostanze presenti. Inoltre l’azione dei batteri buoni, rende innocue anche sostanze molto tossiche e fa sparire sostanze difficili da digerire

Nella fermentazione delle verdure (es. crauti), i batteri generano acido lattico o acetico e rendono inospitale l’ambiente ad altri microrganismi “concorrenti” ed a volte molto nocivi;  come l’ Escherichia coli , la salmonella, il botulino.

Inoltre, recentemente gli chef più famosi e quotati del mondo, studiano continuamente nuove fermentazioni per offrire al palato dei clienti nuovi stimolanti sapori.

Quindi non è fuoriluogo dire viva i batteri (quelli buoni).