Archivi tag: MUSEI: IRAQ ARCHEOLOGIA – MUSEO DI BAGDAD – 6.000 ANNI DI STORIA

MUSEI: IRAQ ARCHEOLOGIA – MUSEO DI BAGDAD – 6.000 ANNI DI STORIA

DA VISITARE ON LINE !

Pochi paesi al mondo sono tanto ricchi archeologicamente come l’Iraq

Più sotto la storia rocambolesca di questo museo che raccoglie gli albori della civiltà

COVER iraq_bc_06

OK ARTE iraq_bc_01

Entrata del nuovo Museo di Bagdad.

BAGADAD MUSEO KMBAGDAD MUSEO OKOKBAGDAD MUSEO NJ

Spendiamo tanto tempo e soldi per visitare musei, ma non dobbiamo dimenticare che internet offre la possibilità di vedere da vicino, anche in 3D, alcuni tra i reperti più preziosi della storia dell’umanità.

Ne è un ottimo esempio il museo virtuale creato dal nostro CNR per mettere a disposizione di TUTTI e GRATIS i preziosi reperti del Museo di Bagdad.

NEL SITO SI POSSONO VEDERE: LA DAMA DI URUK, L’ELMO DI UR, QUEL CHE RESTA DI NINIVE CAPITALE ASSIRA E DELLA BABILONIA DI NABUCODONOSOR O DELLA BAGDAD DELLE MILLE E UNA NOTTE.

link delle immagini scattate dopo il saccheggio dell’8 aprile 2003:  http://www-3.unipv.it/orientpv/htm/g_museo.html

IRAQ MARIO TAMA GETTY IMAGES ARTE museo15

DISPERAZIONE DI UNO DEGLI ADDETTI AI LAVORI DOPO IL SACCHEGGIO.

Altro link che non dobbiamo scordare a proposito dei più grandi musei del mondo:   http://www.google.com/culturalinstitute/collections?projectId=art-project&hl=it&gclid=CNOCt9-9hLsCFQ1c3godxDcAeQ: cliccando su questo link avete a disposizione i musei più importanti di tutto il mondo; moltissime delle loro raccolte sono a disposizione dei vostri occhi, dai reperti romani alle antiche stampe giapponesi, all’arte cinese, indiana, maya … molto più di quanto possiate immaginare !! A costo ZERO !

Il Museo di Bagdad è il quarto al mondo per quanto riguarda l’arte orientale, dopo Louvre, British Museum e Oriental Institut di Chicago; conservava circa 25mila pezzi; oggi non siamo in grado di avere precise informazioni.

Costruito nel 1926 da re Feisal I, ebbe come direttore onorario Gertrude Bell (archeologa, politica, scrittrice e agente segreta britannica) la quale ottenne il trasferimento in una sede più grande in Ma’mun Street. Negli anni successivi, anche questa sede si rivelò insufficiente a contenere la mole degli oggetti provenienti dai numerosi scavi; infatti nel 1957 si cominciò la costruzione dell’attuale Iraq Museum; inaugurato nel 1967.

L’8 aprile 2003 il museo fu abbandonato dal personale a causa dei bombardamenti americani.

Non protetto militarmente, fu prima saccheggiato da ladri comuni che rubarono computer, prese elettriche, arredi e fecero danni di tipo vandalico, quindi arrivarono ladri più esperti che rubarono DECINE DI MIGLIAIA di reperti.

Il 16 aprile 2003 i soldati americani, finalmente ! ! !, ricevettero l’ordine di difendere il museo.

-Dei 15.000 reperti trafugati, solo 4.000 sono stati ritrovati.

In questo museo sono ampiamente documentate le varie epoche della storia della Mesopotamia; dalla preistoria alla dominazione islamica.

ARTE BAGADAD MUSEO JH

ARTE BAGDAD CNR FOTO MUSEO

CNR foto.

—–

Pochi paesi al mondo sono tanto ricchi archeologicamente come l’Iraq.

Il Museo dell’Iraq, con la sua collezione di pezzi archeologici molto ben organizzata e attentamente classificata è lo specchio di questa ricchezza.

– Il museo è il più prezioso documento dei molti popoli e culture che fiorirono in Mesopotamia a partire da tempi immemorabili fino ai secoli della dominazione araba, il Museo offre una vivida testimonianza di resti preistorici, reperti delle civiltà e dell’arte di sumeri, accadi, babilonesi, assiri, caldei, seleucidi, parti, sasanidi, abbasidi.

I saloni delle esposizioni sono organizzati cronologicamente. A beneficio degli studiosi il museo dispone di una ricca biblioteca in varie lingue, che contribuisce alla fama del Museo dell’Iraq ritenuto uno dei migliori al mondo per lo studio della Mesopotamia“.

(trad. da Iraq. Guía turística , State Organization For Tourism General Establishment For Travel and Tourism Services, Baghdad, 1982)