Archivi categoria: VIAGGI

Viaggi: in economia, style&luxury, terme…extra Europa, Europa, Italia,

Anticipazioni 2008 – Nuovo TWA Hotel aeroporto JFK di New York

C’è un po’ di Italia nel nuovo TWA Hotel all’aeroporto JFK di New York

 Il tabellone a palette di Solari porta l’Italia nell’hub statunitense

Aperta la prima lounge all’86° piano in attesa dell’inaugurazione dell’hotel

NEW YORK.

C’è un tocco di Italia nell’hotel più atteso del mondo, il TWA Hotel all’interno dell’aeroporto JFK di New York: non aprirà prima della fine del 2018, ma è già un cult tra le mete turistiche da non perdere della Grande Mela e tra gli appassionati di design e di architettura di tutto il mondo.

L’Italia ne è già protagonista all’interno della TWA Lounge, inaugurata pochi giorni fa all’86° piano, grazie ai tabelloni orari di Solari che rappresentano ormai da oltre 50 anni il simbolo per eccellenza del tempo di chi viaggia visualizzando partenze ed arrivi con la tecnologia a palette e il suono inconfondibile del loro aggiornarsi.

Il display made in Italy è stato realizzato nella forma ovale tipica dell’architetto finlandese Eero Saarinen cheprogettò il vecchio terminal TWA del 1962, rimasto inutilizzato dal 2001 perché non riusciva ad ospitare il sempre crescente volume di passeggeri.

Il display originale, progettato dall’architetto Gino Valle, era racchiuso da un guscio ovale disegnato da Saarinen, completamente ricoperto da tessere bianche realizzate dai celebri mosaicisti della scuola di Spilimbergo in provincia di Pordenone: la struttura si è conservata e la Solari è al lavoro per realizzare un nuovo identico tabellone orario.

La lounge appena inaugurata è un vero tuffo nel passato per i viaggiatori del JFK: tutto è volutamente vintage dagli arredi alle divise delle hostess fino al merchandising e alle sigarette, compreso il tabellone a palette di Solari che, nella versione degli anni ‘60, era racchiuso da un guscio ovale disegnato da Saarinen, completamente ricoperto da tessere bianche realizzate dai celebri mosaicisti della scuola di Spilimbergo, in provincia di Pordenone.

“Con l’apertura del Twa Hotel, ancora una volta Solari è al centro del mondo, simbolo intramontabile del tempo del viaggio e icona del design italiano – commentaMassimo Paniccia, presidente di Solari – Oltre ad essere uno degli hub internazionali più importanti e uno spazio di business, grazie a questo albergo l’aeroporto JFK diventerà esso stesso una destinazione di viaggio: ci sarà anche un tocco di Italia grazie a Solari”.

 È talmente importante l’autenticità di ogni dettaglio storico del progetto che Taylor Morse, CEO di Mcr, l’azienda proprietaria del futuro hotel, ha fatto visita alla Solari a Udine insieme a Richard Southwick, Director of Historic Preservation, per verificare fattibilità del progetto: l’azienda è riuscita a risalire a tutti i progetti originali degli anni ’60 per garantire che i due display per le hall dell’hotel saranno identici agli originali.

 Progettati e creati per chi viaggia, gli orologi a palette di Solari sono entrati nelle case e negli uffici di tutto il mondo e oggi, grazie al progetto Solari lineadesign, i due modello cult – il piccolo Cifra 3 da tavolo e Dator 60 che segna anche data e giorno della settimana – sono stati rimessi in produzione e acquistabili in Europa, USA, Russia e Giappone. Per portare il tempo del viaggio anche nella propria casa. www.solarilineadesign.com

L’apertura del TWA Hotel sarà un evento per gli Stati Uniti tanto che ne stanno già scrivendo le più importanti riviste USA.

Halloween – Roma: a caccia di fantasmi

Halloween a Roma: a caccia di fantasmi nella Capitale

Un soggiorno da brividi con il pacchetto di ibis Styles Roma Art Noba completo di visita guidata a cura dell’associazione Genti e Paesi

– Cagliostro a Piazza Farnese, Beatrice Cenci a Ponte Sant’Angelo, Pimpaccia a Piazza di Pasquino, Papa Alessandro VI, ossia Rodrigo Borgia, a Campo Dei Fiori: il prossimo Halloween è a Roma, a caccia di fantasmi capitolini grazie al pacchetto soggiorno proposto dall’ibis Styles Roma Art Noba in collaborazione con l’Associazione culturale Genti e Paesi.

Oltre a due notti per due persone in camera doppia comfort e colazione a buffet, l’offerta comprende la sera del 31 ottobre una visita guidata a piedi di circa due ore nel centro storico di Roma e la comparsa di quattro attori che, lungo un tour da brividi, reciteranno brani e storie attinenti ai quattro fantasmi capitolini.

Il costo del pacchetto è di 196 euro, tassa di soggiorno esclusa (4 euro a persona e notte).

Il prezzo si intende a camera per 2 notti per 2 persone, validità: 31 ottobre – 1. Novembre 2017. Minimum stay di 2 notti.

Costo di un’eventuale notte aggiuntiva: 80 euro in camera doppia, colazione inclusa, tassa di soggiorno esclusa.
Per maggiori informazioni e prenotazioni: ibis Styles Roma Art Noba, tel. 06 8622531, HA6H7@accor.com, www.ibis.com.

ibis Styles, marchio economico di AccorHotels, offre esperienze di soggiorno in hotel dallo stile inconfondibile a un prezzo tutto incluso

Creatività e buon umore sono i tratti distintivi di questi confortevoli alberghi di design, ognuno caratterizzato dal proprio stile inconfondibile. Situati nel cuore delle grandi città e nei principali centri di attività, ogni hotel offre un’atmosfera allegra, conviviale, con una personalità unica. Il pacchetto all-inclusive di ibis Styles comprende camera, colazione a buffet e connessione Internet a banda larga, oltre ad una serie di piccoli extra. Alla fine di giugno 2017, la rete comprende 389 hotel in 37 paesi.
Il gruppo AccorHotels è leader mondiale nei settori travel & lifestyle e un pioniere dell’innovazione digitale. Offre esperienze di soggiorno uniche in oltre 4.200 tra hotel, resort e residence, così come in più di 10.000 residenze private di prestigio in tutto il mondo.
ibis.com | accorhotels.com

Viaggio – scoperta in ECUADOR

“Autentico Ecuador” in 9 giorni

ECUADOR, EMOZIONI AD ALTA QUOTA

percorso di trekking e una passeggiata a cavallo

In Ecuador con King Holidays, alla scoperta di comunità indigene e mercati tradizionali, incredibili avventure tra vulcani e canyon, spericolati zigzag in treno sulle montagne ed escursioni sulle più incontaminate isole delle Galapagos.

– Ecuador, la “Mitad del Mundo”.

Non capita tutti i giorni di raggiungere il punto esatto in cui nel 1736 una spedizione scientifica francese stabilì la latitudine 0°00’00, che ancora oggi traccia la linea equatoriale: è quanto propone il tour di gruppo con partenze a date fisse “Autentico Ecuador”, che in 9 giorni offre un itinerario insolito ed emozionante alla scoperta di una delle destinazioni più piccole eppur più sorprendenti del Sud America.

Un viaggio attraverso una varietà paesaggistica senza eguali, arricchita dal fascino degli usi e costumi locali e da importanti testimonianze storiche, come quelle coloniali di Quito e Cuenca, entrambe dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Dall’influenza spagnola alla tradizione locale il salto, in Ecuador, è brevissimo: a pochi km da Quito, infatti, si visita il mercato indigeno di Otavalo, il più famoso dell’America Latina, una coloratissima perla incastonata fra le vette Andine.

Un’immersione nella realtà ecuadoriana approfondita dall’incontro con le comunità locali, come il gruppo indigeno Karanki Magdalena, che si sostenta attraverso l’allevamento e l’agricoltura, in perfetta armonia con le risorse dell’ambiente circostante.

La comunità è tutelata da un progetto culturale per lo sviluppo di un turismo socialmente responsabile, al quale hanno aderito anche i corrispondenti di King Holidays; tra un percorso di trekking e una passeggiata a cavallo si possono così ammirare le antiche tecniche di ricamo delle donne, si dorme nelle loro case e si assaggiano i cibi preparati con i prodotti della terra: patate, mais e quinoa.

Il circuito non rinuncia ad offrire ai turisti autentiche esperienze “on the road”: percorrendo un tratto della Panamericana, noto come “Avenida de los Volcanes”, è possibile ammirare il Vulcano Cotopaxi, visitare il canyon del fiume Pastaia e giungere alle pendici del Chimborazo, il più alto vulcano del Paese.

Imperdibile anche il tragitto mozzafiato di due storiche ferrovie: il “Treno della Libertà”, che attraversa piantagioni di canna da zucchero e profondi canyon, e il trenino della “Nariz del Diablo”, il treno di legno “più arduo del mondo” che collega Alausì e Sibambe percorrendo una delle aree più impervie dell’Ecuador.

Il tour “Autentico Ecuador” è inserito nella nuova edizione del catalogo “Sud America”, già disponibile in tutte le agenzie di viaggi e sfogliabile online sul sito www.kingholidays.it.

Il pacchetto prevede quote a partire da 2.413 euro a persona in gruppo e 2.845 a persona per viaggi individuali, con sistemazione in hotel 4 stelle, trattamento di pernottamento e prima colazione, autista e guide parlanti italiano per tutto il percorso, ingressi a parchi, musei e monumenti. Partenze mensili (in gruppo) e giornaliere (individuali) dalle principali città italiane a cominciare da novembre. Prenotazioni in tutte le agenzie di viaggi. Informazioni: www.kingholidays.it

ISLAND HOPPING ALLE GALAPAGOS

Grandi avventure anche alle Isole Galapagos, l’altro volto dell’Ecuador, dove King Holidays affianca alle tradizionali crociere un insolito “Island Hopping”, studiato per chi preferisce vivere in tutta tranquillità queste isole in cui il tempo pare essersi fermato alla Preistoria. Sulle orme di Charles Darwin, indimenticabili escursioni a terra e snorkeling nell’Oceano Pacifico facilitano l’incontro con leoni marini, iguane, tartarughe, pinguini, pesci tropicali e altre particolarissime specie endemiche.

Il circuito parte dalle isole Baltra e Santa Cruz, per approdare poi a Isabela, celebre per la sua laguna popolata di fenicotteri rosa.

Qui è possibile visitare il vulcano Sierra Negra, il secondo più ampio cratere al mondo tra i vulcani ancora attivi, o in alternativa la zona della Tintoreras, dove si attraversa il paesaggio lavico e ci si rilassa al sole accanto alle iguane. Il tour prosegue poi alla volta di Santa Cruz, dove altri crateri e tartarughe giganti attendono il gruppo, prima di concludersi con la visita delle isole Bartolome, Seymur, Plaza o Santa Fe, secondo l’itinerario personalizzato in fase di prenotazione.

Il tour “Island Hopping” è inserito nella nuova edizione del catalogo “Sud America”, già disponibile in tutte le agenzie di viaggi e sfogliabile online sul sito www.kingholidays.it. Il viaggio alle Galapagos prevede quote a partire da 1.764 euro a persona, con volo di linea a/r dall’Ecuador comprensivo di franchigia bagaglio, sistemazione in hotel 4*/2* con trattamento di pernottamento e prima colazione, trasferimenti, visite ed escursioni con guide in spagnolo e inglese. Prenotazioni in tutte le agenzie di viaggi. Informazioni: www.kingholidays.it

SCI – Sölden Tirolo – Novità sciatori 007 ELEMENTS

A 3050 m di quota è stato realizzato un fabbricato a due piani di 1300 m² … natura mozzafiato !!!

007 ELEMENTS: A SÖLDEN APRE LA NUOVA INSTALLAZIONE CINEMATOGRAFICA DI JAMES BOND 007.

LA COSTRUZIONE DI DESIGN INCANSTONATA NELLA ROCCIA A 3.050 M DI QUOTA E’ VISITABILE A PARTIRE DA DICEMBRE 2017

SÖLDEN, TIROLO.Si chiamerà 007 ELEMENTS la nuova installazione cinematografica dedicata a James Bond, costruita nella pancia della montagna del Gaislachkogl a Sölden, località rinomata per la Coppa del Mondo di Sci.

Il nome  “007 ELEMENTS” rappresenta le 7 gallerie dove verrà inscenato il fantastico mondo di James Bond 007.

L’installazione si concentrerà in special modo sull’ultima produzione „Spectre“ e sulle scene che sono state girate propria a Sölden, ma vedremo anche dei capitoli dedicati alle rispettive 24 produzioni.

Il progetto è nato da una collaborazione tra il direttore creativo Neal Callow (anche art director di Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre) e Tino Schaedler, il direttore creativo di Optimist Inc. e dal suo team. Insieme hanno creato un percorso sensoriale che porterà il visitatore ad esplorare l’affascinante mondo di Bond. 

A 3050 m di quota è stato realizzato un fabbricato a due piani di 1300 m², incastonato nella montagna, con un bassissimo impatto ambientale. L’edificio sarà infatti visibile solamente dopo aver attraversato un tunnel. Le  due sale principali offrono una vista spettacolare sulle montagne e sulle vallate attorno.

Grazie alla geniale combinazione tra tecnica avanzata e architettura sobria e contemporanea, la nuova attrazione 007 ELEMENTS promette un’esperienza forte in alta montagna.

L’installazione, costruita in mezzo ad una natura mozzafiato, verrà corredata da una colonna sonora particolare, che renderà il tutto drammatico e emozionante. L’edificio, che accoglierà il fantastico mondo di James Bond è attualmente in costruzione ed è stato progettato dallo studio di architettura Obermoser. Il pluripremiato architetto tirolese Johann Obermoser ha realizzato a partire dal 1983 moltissime costruzioni nel pubblico e privato. Sono suoi anche i progetti di Ice Q – il ristorante futuristico che si trova in cima al Giaslachkogl – e delle cabinovie Gaislachkoglbahn e Giggijochbahn.

007 ELEMENTS è un progetto realizzato da EON Productions,  Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (che detiene tutti i diritti dei film di James Bond) e gli impianti di Sölden.

Informazioni sulle Produzioni  EON
EON Productions Limited e Danjaq LLC sono imprenditori che appartengono e vengono controllati dalla famiglia Broccoli/Wilson. Danjaq è residente negli Stati Uniti e detiene insieme alla Metro-Goldwyn-Mayer Studios tutti i diritti di copyright dei film di James Bond. EON Productions, una costola di Danjaq, è la società di produzione con sede in Gran Bretagna. Il franchise 007 ha prodotto dal 1962 24 film di James Bond.
www.007.com

Informazioni su  Metro-Goldwyn-Mayer
Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) è una delle aziende leader nel mondo dell’intrattenimento con focus sulla produzione e distribuzione internazionale di film e di programmi tv. L’azienda è tra l’altro proprietaria delle Pay TV EPIX ed ha partecipazioni in vari canali televisivi, piattaforme digitali, ecc.
www.mgm.com

Informazioni sulla società Impianti di Risalita di Sölden
La società Impianti di Risalita di Sölden sta investendo da sempre in innovazione e tecnologia avanzata. L’azienda tirolese si è posizionata tra gli impiantisti più all’avanguardia dell’arco alpino ed è orgogliosa di aver creato alcuni gioielli architettonici unici nel loro genere. Tra questi le piattaforme panoramiche BIG 3, che si trovano su tre montagne oltre i 3.000 m di quota, le due cabinovie con la portata più veloce d’Europa (Gaislachkoglbahn e Giggijochbahn) e il ristorante Ice Q sulla cima del Giaslachkogl. Il comune di Sölden è al secondo posto in Austria per il numero pernottamenti, prima c’è solo la città di Vienna
www.soelden.com

Informazioni sullo studio d’architettura Obermoser
Obermoser arch-omo ZT GmbH è uno degli studi d’architettura leader in Austria. Dal 1983 ha realizzato svariati progetti pubblici e privati. L’architetto tirolese Johann Obermoser ha firmato i progetti delle cabinovie Giggijochbahn e Gaislachkoglbahn e del ristorante Ice Q.
www.arch-omo.at

Informazioni su  Optimist Inc.
Optimist Inc. è un’agenzia creativa, che vive di vera innovazione e di novità. Il credo dell’agenzia è basato sull’autenticità e la passione, valori sempre vincenti.
www.optimistinc.com

OLANDA – “Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018”

Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018

Lo scorso 3 ottobre ha preso il via a Leeuwarden, il capoluogo della provincia settentrionale olandese della Frisia, l’evento “Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018”. A meno di 100 giorni dall’inaugurazione ufficiale è arrivato il momento di lanciare un nuovo rinascimento del pensiero che, partendo dalla Frisia, si diffonda in tutto il mondo. La cultura è il motore di Leeuwarden-Frisia 2018, che punta a dimostrare che il coraggio e l’originalità sono essenziali per fare crescere i propri sogni, gesti e diversità a livello internazionale.

 

Una comunità aperta

Riunendo artisti, scienziati, agricoltori, frisoni orgogliosi e visitatori pieni di idee, la Capitale Europea della Cultura contribuisce a ricostruire il mondo per farne una comunità aperta (“iepen mienskip” in lingua frisone). È questo il nucleo su cui è imperniato il calendario di eventi di Leeuwarden-Frisia 2018. Migliaia di frisoni stanno ultimando il programma, creato a partire da un vasto movimento di base. Grazie ai contributi innovativi di artisti internazionali è stato predisposto un calendario che ruota intorno al concetto frisone di comunità aperta.

 

Il calendario

Il calendario completo comprende oltre 60 eventi principali e centinaia di progetti “Mienskip”. I progetti sono articolati seguendo 4 filoni narrativi:

  1. “Osa sognare”: progetti che ci incoraggiano a sognare in grande
  2. “Osa fare”: progetti che puntano ad accrescere la sostenibilità della Terra
  3. “Osa essere diverso”: progetti che promuovono maggiore diversità culturale
  4. “Royal Frisian”: le perle e gli eroi locali della Frisia

Eventi principali

Qui di seguito alcuni degli eventi principali del ricco e interessante calendario:

Il primo evento è la prima grande mostra sul personaggio di Mata Hari

 

Mata Hari, dal 14 ottobre 2017 al 2 aprile 2018 presso il museo Fries Museum

Mata Hari: la cortigiana frisona dalla vita intrigante e misteriosa. A cento anni dalla morte, il museo Fries Museum presenta la più grande esposizione su Mata Hari di tutti i tempi. Oggetti personali, fotografie, album, lettere e dossier militari vi faranno conoscere Margaretha Zelle, la ragazza dietro all’icona frisona soprannominata “Mata Hari”. Partire con lei da Leeuwarden, la sua città natale, alla volta delle Indie Olandesi, per arrivare puntuali all’appuntamento con il destino. Rivivere la sua ascesa nel mondo nei teatri dansant di Francia prima di essere sospettata di spionaggio e scoprire la rete di intrighi in cui si ritrovò intrappolata durante la Prima Guerra Mondiale.

Per comunicato e foto della mostra, clicca qui.

Escher in Viaggio, dal 28 aprile presso il museo Fries Museum
Le sue creazioni sono note in tutto il mondo: le riproduzioni delle sue incredibili immagini sono affisse in camere di adolescenti, esercizi pubblici e abitazioni private. Le opere di Escher sono vere e proprie icone e sono oramai divenute parte integrante della memoria collettiva di tutta l’umanità. Chi non conosce gli uccelli e le salamandre, le scale e i cubi disegnati da Escher? Quando si è l’artista più popolare del XX secolo, una grande esposizione è certamente d’obbligo.

 

11 Fontane dal 18 maggio in undici città della Frisia
Undici artisti tra i più influenti del mondo hanno adottato undici città frisone e i loro abitanti. Ogni artista ha creato una fontana che svela il racconto e la storia della città. Non semplici fontane quindi, ma vere e proprie creazioni artistiche che fondono con originalità la storia e le varie culture delle città frisone.

I Giganti di Royal de Luxe, 17-19 agosto
Il magico spettacolo di strada Royal de Luxe arriva dalla Francia e porta con sé a Leeuwarden i suoi iconici personaggi giganti. Marionette così grandi da svettare al di sopra degli edifici della città, reduci del successo riscosso a Buenos Aires, Montreal, Liverpool e Barcellona: grandiose e impressionanti! Passeggiando per le strade di Leeuwarden I Giganti danno vita, animati da centinaia di volontari, a un racconto ispirato dalla città stessa.

 

Calendario

Il calendario completo per il 2018 è disponibile on-line, con maggiori informazioni sul contenuto degli eventi e dei progetti e con interviste ai volti di Leeuwarden-Frisia 2018:

Weekend 13 – 14 ottobre – Milano – Como e dintorni

A Como

PASSEGGIATE CREATIVE

Domenica, ore 11, partenza da Villa del  di Grumello (sopra villa Olmo- Como), davati alla statua di Foscolo.

Domenica ore 14,30; ritrovo ore 14:30 allo Spazio Parini
via Giuseppe Parini, 6, Como. Salita a San Donato.

Ulteriori informazioni sulla passeggiata: www.passeggiatecreative.it.

::::::::::::::::::::

Sabato 14 ottobre: ore 17 Pinacoteca Civica a Palazzo Volpi: inaugurazione.

MOSTRA DIFFUSA IN TUTTA LA CITTA’

Installazioni d’arte, site-specific in tutta la città.

:::::::::::::::::::::

MINIARTEXTIL

Il giorno 14 ottobre dalle 21.00 alle 24.00 la mostra sarà aperta con ingresso gratuito a tutti

Mostra annuale che propone  la migliore produzione artistica internazionale nell’ambito della Textile Art o Fiber Art.

Una mostra sempre raffinata a livello internazionale

Location(s):

1a sede: Chiesa di San Francesco
Largo Spallino – 22100 Como

2a sede:  Museo del cavallo giocattolo; via Tornese 10, 22070 Grandate (Co)
infomuseo@artsana.com
www.museodelcavallogiocattolo.it

Da martedì a venerdì 15-19
Sabato 10-12 e 15-19
Domenica e lunedì chiuso
Aperture straordinarie domenica 8 ottobre e domenica 26 novembre 15-19

::::::::::::::::::::::::::

 

A Milano

19a SAGRA NAZIONALE DEL GORGONZOLA

La sagra è anche per i bambini e le famiglie

Mostre, stand, mercatini, concerti e iniziative per grandi e piccini.

Centro storico di Gorgonzola, Milano

Il profumo di zola si sparge nell’aria …

I ristoranti, le gastronomie, i panifici, le gelaterie, vendono il formaggio Gorgonzola  come ingrediente unico o  di specialità culinarie.

:::::::::::::::::::::

ARTE A MILANO 

ENTRATA GRATUITA

Hangar Bicocca

SPETTACOLARE MOSTRA 

Lucio Fontana

Ambienti/Environments

A cura di Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí / 21 Settembre 2017 – 25 Febbraio 2018
In collaborazione con Fondazione Lucio Fontana

Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2, 20126 Milano

T (+39) 02 66 11 15 73
F (+39) 02 64 70 275
info@hangarbicocca.org

da giovedì a domenica 10-22
da lunedì a mercoledì chiuso

INGRESSO GRATUITO

::::::::::::::::

FONDAZIONE PRADA

“The Boat is Leaking. The Captain Lied.” è un progetto espositivo transmediale.

“CARNE y ARENA (Virtually Present, Physically Invisible)” è un’installazione di realtà virtuale concepita da Alejandro G. Iñárritu

“The Boat is Leaking. The Captain Lied.” è un progetto espositivo transmediale, risultato di un approfondito confronto tra lo scrittore e regista Alexander Kluge, l’artista Thomas Demand, la scenografa e costumista Anna Viebrock e il curatore Udo Kittelmann.

“EU” è una mostra antologica del fotografo giapponese Satoshi Fujiwara. Il progetto include alcuni dei lavori più significativi dell’artista e “5K Confinement”

Alexander Kluge (Halberstadt, Germania, 1932) è uno scrittore e regista. Fra i pionieri del Nuovo cinema tedesco

BIGLIETTI

Intero – 10 €

Ridotto – 8 €
(studenti fino ai 26 anni, possessori tessere FAI, accompagnatori visitatori con disabilità, gruppi dalle 15-25 persone)

Gratuito
(visitatori sotto i 18 e sopra i 65 anni, visitatori con disabilità, giornalisti accreditati o in possesso di tessera stampa in corso di validità)

L’acquisto del biglietto alla Fondazione Prada consente l’ingresso gratuito presso Osservatorio (Galleria Vittorio Emanuele II) entro 7 giorni dalla sua emissione. L’ingresso omaggio può essere ritirato presentando il biglietto presso la biglietteria di Osservatorio.

 

Arte a Milano da non perdere – Fontana all’Hangar Bicocca – Entrata gratuita

Lucio Fontana Ambiente-spaziale-a-luce-nera-1948-49 – particolare

LUCIO FONTANA

AMBIENTI

Hangar Bicocca – Milano Via Chiese 2

sino al 25 febbraio 2018

Mostra curata da: curata da Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí.

Nelle navate dell’Hangar Bicocca, ricostruiti dieci “ambienti “; opere che invadono e riempiono uno spazio espositivo. Ideate tra il 1949 e il ’68.

Lavori d’arte per superare lo spazio della tela e delle dimensioni scultore convenzionali, formulate nel Manifiesto Blanco del 1946 e una successivamente nell’Ambiente spaziale a luce nera alla Galleria del Naviglio nel 1949.

Nel medesimo periodo,  presero forma le tele bucate, i tagli, attraversati da luci, per creare: i Concetti spaziali.

Vera passione di Lucio Fontana, fu la realizzazione, in una stanza buia,  una scultura in cartapesta illuminata e dipinta con colori fluorescenti.

Weekend – Lago di Como trekking e gioiello architettonico a …

Livo-san-Giacomo-Vecchia-
Livo-San-Giacomo-Vecchia

Lago di Como trekking e gioiello architettonico a Livo
Panorami mozzafiato sul lago e breve o faticosa camminata secondo la meta che si vuole raggiungere.

Livo-montagne

Stiamo parlando della sponda nord del Lago di Como. Si parte, in auto o con un bus, da Gravedona verso la montagna; direzione Livo.

Peglio-SS.-Eusebio-e-Vittore-Ossario

La strada sale e passa dal paese di Peglio. Proprio qui merita la sosta la chiesa dei SS. Eusebio e Vittore; ben visibile dalla strada.

Il panorama dalla balconata è mozzafiato e la chiesa confina con un antico ossario con decoro ed alcune lapidi molto antiche. All’interno pitture fiamminghe; dicono della scuola del Guercino.

Livo chiesetta prima del paese

Proseguendo in salita si raggiunge l’antico abitato di Livo.

Qui sembra che il tempo si sia fermato. Le case sono ancora di sasso, come da secoli, ed alcune deliziosamente ristrutturate. Il mercoledì si può visitare anche il mercato di prodotti locali.

Si sale dopo l’abitato e si trova parcheggio.

Da non perdere la visita alla chiesa di San Giacomo Vecchia che si incontra sul cammino dopo pochi metri. Per ora, aperta solo quando è presente la restauratrice Rossella Bernasconi. I lavori sono stati promossi da una anonima donatrice comasca.

Quasi un “unicum” del Lago di Como; una simile struttura del soffitto in legno, “a capanna”, la si trova solo nella vicina Santa Maria del Tiglio a Gravedona (famosa per l’alternanza di pietra bianca grigia della facciata).

Tornando a San Giacomo Vecchia, fondata a fine 1200, ma quanto oggi visibile è del 1400) vi si ammirano affreschi del 1500. Si tratta della maggiore raccolta di immagini mariane di tutto il lago. Opere di Sebastiano da Piuro,Giovanni de Magistris e Andrea Passeri. Sulla destra, un tabernacolo rinascimentale.

Livo-San-Giacomo-Vecchia-tabernacolo-rinascimentale

Da qui, a piedi per 2,5 chilometri, la strada è in pianura e ben tenuta. Una bella passeggiata tra i boschi e i panorami che offre la natura.

Alla fine si raggiunge un antico ponte che sovrasta il fiume Livo. Rocce e acque limpidissime formano belle pozze; fresche anche in estate. Ottimo luogo per un pic-nic.

Se avete un buon allenamento da qui potete partire, sentiero tutto in salita, per raggiungere il rifugio Como a 1790 metri, con il bel lago di Darengo che arricchisce il paesaggio.

Per chi può affrontare solo un breve tratto in salita, partendo sempre dal ponte, si può raggiungere una chiesetta o un abitato sovrastante; totalmente isolato dal mondo.

PUGLIA – Ostuni – Oria – Gallipoli – Archeologia e un parco indimenticabile: Dune Costiere

Nuove informazioni e foto sul nostro viaggio in Puglia:

Puglia; spiaggia della Masseria Santa Lucia; vicino ad Ostuni.

Panorama dalla spa con piscina riscaldata della Masseria Santa Lucia.

Puglia. Ostuni al tramonto

Il buon  pane e i tipici tarallucci fatti con olio extra vergine di ottima qualità. Niente a che vedere con i tarallucci e il pane venduto nei supermercati. Masseria Santa Lucia.

Nuovo Museo-Archeologico-di-Oria-e-dei-messapi. Prezioso cratere.

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Oria, ha restituito importanti vestigia archeologiche del suo passato trimillenario.

Da visitare il Nuovo Museo Archeologico; nei locali dell’elegante Palazzo Martini, in piazza Domenico Albanese.

Non perdetevi i numerosi preziosi pezzi originali dal valore inestimabile:

-il pettine raffigurante una scena della guerra di Troia (Achille che trascina il cadavere di Ettore fuori dalle mura)

-il cratere ritrovato durante gli scavi in via Erodoto

-l’idria con una magnifica rappresentazione di Ulisse e della maga Circe.

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Inoltre: testimonianze della cultura messapica, sino all’Alto Medioevo.

I Messapi furono un’antica popolazione illirica stanziatasi nella Messapia (Lecce, Brindisi e parte di Taranto).

L’origine dei Messapi è incerta; oggi la più accreditata è l’ipotesi illirica, ma si parla anche di origine egeo-anatolica.

Arrivarono in Puglia verso l’età del ferro; intono al IX secolo a.C.

Dopo il 272 a.C. qui arrivarono i romani, pur tuttavia i Messapi mantennero, in parte, le proprie caratteristiche.

Quasi tutte le città messapiche erano costruite su un luogo elevato ed possedevano una o più cerchie di mura.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Ostuni – Br: la Città Bianca

La chiesa di San Vito Martire è l’accesso al Museo Ancheologico di Ostuni.

Chiesa di San Vito Martire; le “finestre” sono delle grate che permettevano alle suore di clusura di assistere alla messa senza essere viste.

Il convento adiacente alla chiesa, permetteva di aprire una “RUOTA” all’interno della chiesa che confinava con la clausura. La ruota era un’antica istituzione per assistere quelli che sarebbero stati i neonati abbandonati. Usanza molto legata alla povertà assoluta o al timore di dover confessare una maternità non gradita alle tradizioni.

Chiesa di San Vito Martire.

Ostuni e la mamma delle mamme

Museo Civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”, entrata nella chiesa di San Vito Martire.

Ostuni, un gioiello, con anche un museo dedicato alla “mamma di tutte le mamme”. Nel museo archeologico, nella ex chiesa di San Vito Martire, che da sola merita la visita, la mummia di una donna vissuta 28.000 anni fa. La donna incinta più antica conosciuta; ritrovata nella Grotta di Santa Maria di Agnano.

Museo Civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”

Ostuni cattedrale  e suo interno.

Visitabile anche il sito archeologico di Santa Maria d’Agnano per la ormai famosa “Grotta della Maternità”, dove fu trovata la donna incinta, ma anche per altri ritrovamenti, in loco,  e una ricostruzione dell’ambiente naturale primitivo e una capanna del neolitico.

Puglia Nuovo Museo Archeologico Messapico

I reperti di questo museo, sono di tale importanza che anche  la trasmissione “Ulisse” di Alberto Angela  si è interessata ad Ostuni ed ai suoi luoghi archeologici.

Nel museo sono presenti anche reperti ossei degli antichissimi abitanti della zona: elefanti, rinoceronti, orsi ecc…

Il museo civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”, in via Cattedrale, al centro di Ostuni è aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13. Sabato e domenica:  mattina dalle ore 10 alle 13 e pomeriggio dalle ore 16 alle 19.

Puglia Ostuni Chiesa di San Francesco
Puglia Ostuni – Municipio
Ostuni piazza-del-Municipio

::::::::::::::::::::

PARCO NATURALE REGIONALE 

DUNE COSTIERE

In bici, a piedi, corsi di erboristeria, visite guidate per le orchidee, formaggi irripetibili, ristoranti e alloggi di eccellenza.

Festa delle anguille da dicembre a gennaio; vendita delle anguille e ristoranti che le cucinano per l’occasione. Tutte le precisazionia l link più sotto.

Puglia – Ostuni – Parco delle Dune e spiagge

Albergabici© TUTTO PER I CICLISTI DI OGNI LIVELLO
Alla Masseria Fontenuova si trova un interessante allevamento di pecore locali che producono un formaggio eccellente; che si spera di poter salvare (gli allevatori preferirebbero un altro tipo di pecora che produce più latte).
Nelle acque, pulitissime, del parco vi è anche un allevamento di anguille e cefali dorati.
Un esemplare recupero di un vecchio impianto dell’Ottocento.

Vedi altre informazioni al link: http://www.parcodunecostiere.org/newsite/ita/index.php

MASSERIA IL FRANTOIO

Soggiornare nel sogno – alla Masseria Il Frantoio (Parco delle Dune)

Masseria il Frantoio; dove nasce il suo olio

:::::::::::::::::::::::

VICINO AD OSTUNI

In un ambiente naturale incontaminato, è possibile visitare questo Parco Archeologico che presenta alcuni spunti di grande interesse.

Reperti vari, vicino alla grotta.

Qui è stata trovata la mummia ora al Museo Archeologico di Ostuni.

:::::::::::::::::::::::::

Un albergo elegante dove mangiare è un’arte tutta pugliese

MASSERIA SANTA LUCIA

Piacevole ed efficiente spa, con piscine esterna calda e fredda , spiaggia e roccia, enorme, splendido e scenografico giardino.

Puglia-Otranto-Masseria-Santa-Lucia

La spiaggia della Masseria Santa Lucia.

 

Il mare di fronte alla Massseria Santa Lucia comprende spiaggia e rocce.

Il vaialone che porta alle spiagge.

Una camera della Masseria Santa Lucia; tutte le camere hanno un giardino privato.

Camere per famiglie alla Masseria Santa Lucia.

Prima colazione con torte fatte in casa, salumi, ottimo pane, frutta ecc…

La cucina merita l’eccellenza, qui abbiamo mangiato anche il miglior tonno alla griglia delle nostre esperienze; grazie alla più alta qualità della materia prima ed alla cottura perfetta.

Tutti i primi qui sono irresistibili, anche per chi non amasse in modo particolare la pasta.

Pesci (freschi), carni verdure e dolci non sono da meno.

Irresistibili: il pane, le friselline all’olio extra vergine di rara qualità e l’olio in tavola in tavola, meriterebbero, da soli, la visita.

Anche se non alloggerete in questo albergo, fermatevi almeno per un pasto.

La spa, dal design modernissimo e funzionale,  dispone di tutto quanto necessario per un completo confort.

Anche durante l’inverno, si può godere della panoramica piscina esterna (con ingresso diretto dall’interno per non sentire sbalzi di temperatura) di acqua calda, jaccuzzi e getti d’acqua.

Comode poltrone massaggianti completano il relax; mentre si ammira il panorama.

Sempre molto graditi gli assaggi di frutta fresca e bevande; sempre a disposizione.

spa

:::::::::::::::::::::

Oria:  non merita solo il nuovissimo museo, ma Oria fu anche residenza di Federico II e nuovo museo archeologico

Oria-Palazzo-dove-vissse-per-bereve-tempo-prima-del-matrimonio-Federico-II-di-Svevia.
Oria-Parte-del-castello-di-Federico-Secondo

Federico II di Svevia (Iesi 1194 – Castelfiorentino 1250), figlio di Enrico IV di Svevia e di Costanza d’Altavilla, fu una personalità eccezionale dalla ricchissima cultura, tanto che, ancora oggi, è oggetto di approfonditi studi.

Colto, abile, valoroso e tenace sostenitore della supremazia dell’Impero contro i  Baroni e i Comuni.

Federico II è ricordato anche come difensore dell’autonomia imperiale di fronte alla politica dei Papi.

In Puglia fece edificare alcuni tra i suoi imponenti manieri-castelli, Castel Del Monte è il più famoso. Anche Oria può vantare una residenza di Federico II, che qui soggiornò per breve tempo; in attesa della nozze con Isabella di Brienne (novembre del 1225).

Oria – San Giovanni Battista

Puglia Oria

———

GALLIPOLI IL SOGNO

Splendidi scenari, grande gastronomia; meglio in bassa stagione.

Galliponi – Hotel e residence Vittoria

Hotel-Vittoria se volete il lusso

Hotel Vittoria – piscina

Hotel Vittoria – spuntini



WEEKEND: VILLA MONASTERO SUL LAGO DI COMO – GIARDINO BOTANICO…

UN GIARDINO BOTANICO E UNA CASA MUSEO VISITATI DA TURISTI PROVENIENTI DA TUTTO IL MONDO.

UN WEEKEND A VARENNA, PERLA DEL LAGO DI COMO, PER UNA FACILE PASSEGGIATA PEDONALE LUNGO IL LAGO.

Lago di como Varenna sx Villa Monastero

A VARENNA CON IL BATTELLO PER GODERE DELLE BELLEZZE DEL LAGO DI COMO; UN LAGO CHE TUTTO IL MONDO CI INVIDIA.

VERENNA: una bella passegiata pedonale, lungo il lago, circondati da antiche case ben ristrutturate ed il giardino della superba Villa Monastero che merita la visita anche nei suoi interni. Da non perdere anche il  Castello di Vezio che sovrasta Varenna.

Como 450 panorama IMAG3410

Como

Como 450 Mausoleo Volta IMAG3408

Como, partenza del battello vicino alla stazione ferroviaria Trenord Como-lago: Piazza Cavour.

COMO 450 LAGO VILLA ESTE IMAG3357

Grand Hotel Villa d’Este a Cernobbio, dal battello.

Lago di Como 672 panorama IMAG3401

Lago di Como

Como 450 lago Villa Carlotta ok IMAG3376

Villa Carlotta, sul percorso del battello da Como a Varenna.

Lago di Como villa IMAG3371

Dal battello,

Lago di Como URIO IMAG3368

Lago di Como 450 Varenna panorama IMAG3394

Villa Monastero giardini e interni.

Como lago 450 Villa Monastero IMAG3395

Como lago Varenna Villa Monastero IMAG3379

Lago di Como Villa Monastero tappezzeria IMAG3389

Como lago Varenna Villa Monastero IMAG3381

Lago di Como Villa Monastero Varenna bagno IMAG3390

Da notare il bagno padronale, quasi una spa moderna, già con due lavelli gemelli.

Nella pinatina segnalato il Castello di Vezio che merita la visita.

Varenna-antica-chiesa-di-San-Giovanni
Varenna-la-piazza-principale

 

Andar per mostre. La sala De Marchi, sede di diverse mostre d’arte, si trova di fronte a Villa Monastero, a 50 mt., uscendo a sinistra,  rispetto al parcheggio sotterraneo.

 Se volete e potete spende, il ristorante dell’Hotel du Lac ha una magnifica terrazza sul lago e garantisce una serietà di gestione e cucina.