Archivi categoria: I miei libri preferiti

libri di viaggio, libri scritti da donne, libri che parlano di donne…

Libro – Botanico e sciamano – Da avvenimenti storici

Un’avventura realistico – fantastica

LE TORRI DI VETRO di Natasha Pulley

Natasha Pulley è un’inglese erede talentuosa dei maestri del Fantasy del secolo scorso.

La sua scrittura, mai noiosa, non tralascia un’insegnamento morale; senza farlo pesare al lettore.

Il tema

A Merrick Tremayne (botanica), all’epoca della Compagnia delle Indie, viene affidato il compito di trafugare dalla foresta peruviana preziose talee per produrre il chinino.Indispensabile per combattere la malaria; diffusissima nei nuovi possedimenti inglesi in Asia.

Natasha Pulley, prende spunto da autentici avvenimenti del passato, per creare una fantastica storia.

Giunta nella terra degli Incas, Merrick Tremayne, si trova di fronte a foreste impenetrabili ed indigeni con poteri sovrannaturali.

Un sacerdote sciamano aiuterà l’autrice a districarsi tra ostilità e gravi pericoli.

Le torri di vetro, Natasha Pulley, Bonpiani, 10 euro.

Libri – Straordinaria ” biografia ” di Malaparte

Il buonuomo Lenin

Curzio Malaparte

“In tutto il corso della sua vita, Lenin non si è mai battuto per la libertà. Si è battuto per ben altro.

Le illusioni umanitarie e le ideologie democratiche dei patrioti russi del diciannovesimo secolo, le romantiche aspirazioni liberali dei Decembristi, lo spirito di sacrificio dei nichilisti, non rientrano nella sua logica.

Egli non si batte per la libertà, ma per il potere, rien que pour le pouvoir.

La parola libertà, durante gli anni d’esilio, dalla prima “Iskra” al suo ritorno in Russia, gli suona male in bocca: è una di quelle parole che egli pronunzia sorridendo e stringendo gli occhi.

«Spero di mostrare un Lenin del tutto diverso da come appare agli occhi dell’opinione pubblica europea» confidò Malaparte all’amico Halévy nel  1931.

Il suo intento era, in realtà,  mostrare il personaggio Lenin come appare agli occhi dei «Russi intelligenti».

Uscito a Parigi nel 1932, ebbe l’effetto di una scossa tra i lettori e l’intellighenzia dell’epoca.

Per Malaparte, Lenin non  il Gengis Khan proletario sbucato dal fondo dell’Asia per conquistare l’Europa, ma un piccolo borghese.

Nessuna pretesa di realtà storica, ma è un libro da leggere per capire meglio quello che sappiamo dalla storia ufficiale e trane le nostre personali conclusioni. Ora che la storia ha messo a nudo molte verità.

Lenin è riportato come:

-uomo che ambisceal potere, senza ideali romantici

-freddo, riflessivo, sedentario, burocratico, animato da una «crudeltà platonica», ostile a ogni romanticismo terrorista

-a suo agio più nelle discussioni politiche e nelle faide personali

– Lenin non è che un fanatico e un opportunista, per il quale la rivoluzione è solo il risultato di ossessivi calcoli

-incapace di fare i conti con la realtà, dovrà poi affrontarla e inventarla, imponendola ai suoi collaboratori, al popolo russo e alla rivoluzione proletaria.

Il buonuomo Lenin, Curzio Malaparte, Adelphi, 20 euro.

Grandi scrittori – E’ MORTO WOLFE – LEGGIAMO WOLFE

Tom Wolfe – autore di “Il falò delle vanità”

Giornalista, saggista e romanziere; quasi sempre controcorrente.

Coniò espressioni come: “radical chic”, statusphere, the right stuff, the Me Decade, good ol’ boy.

Thomas Kennerly Wolfe Jr., ha rappresentato l’icona del dandy conservatore, ma anche irriverente, con completi elegantissimi; sempre old fashion.

Contrario all’architettura dei nostri giorni; aveva scritto il pamphlet Maledetti architetti.

Eclettico, creativo, voleva portare nel giornalismo la sua vena creativa; inventando neologismi, scrivendo periodi lunghissimi, usando sopra le righe le lettere maiuscole e i punti esclamativi; per evidenziare … approvando il “politicamente scorretto”.

Ha detto: «La mia più grande ammirazione è per Balzac, che si è definito segretario sociale della società francese».

Lasciato il giornalismo, divenne romanziere acuto e irripetibile.

Nel 1987, Wolfe pubblicò Il falò delle vanità, denunciando l’edonismo della New York degli anni Ottanta.

Tra i tanti suoi libri:

The Painted Word; forte critica verso il mondo dell’arte.

È morto all’età di 87 anni, a Manhattan; sua amata città, anche se era originario della Virginia.

Libro da non perdere – BALI – L’ISOLA CHE NON ESISTE PIU’

Tutte le foto sono di Grazia Seregni

BALI 

Idanna Pucci

La scrittrice antropologia Idanna Pucci, ci racconta la vita romanzata del principe Madé Djelantik e la magica cultura di Bali.

 

 

Spettacoli d’ombre che raccontano il mondo dell’invisibile, un’infanzia favolosa, scimmie ammaestrate, pirati leggendari e danze raffinate.

Tra gli avi del protagonista una bellissima principessa; sposa promessa al dio del vulcano sacro (quello che minacciava pericolose eruzioni nei mesi scorsi).

Il principe Madé Djelantik, scampò miracolosamente ai bombardamenti in Olanda, visse anche come medico, specializzato in malattie tropicali, tra le giungle Sulawesi e le paludi dell’Iraq.

Allora, nell’isola di Bali, l’arte era contemplazione e quotidianità.

Offerte, abiti, profumi, cibi, sculture e maschere, erano periodicamente dedicate alle feste degli dei.

La popolazione credeva fermamente nella filosofia Tra Hita Karana. Spiegata nel grande ciclo pittorico visibile nell’unico tribunale della Bali antica.

Una pittura che illustrava il viaggio nell’aldilà; una specie di DIVINA COMMEDIA INDU’ che funzionava come un codice legale.

Nessuno, all’epoca del principe, avrebbe mai tagliato foreste per scopi economici, o demolito case tradizionali per costruirvi un Centro Commerciale.

Oggi quell’isola non c’è più, il dipinto è mal ridotto … ma se si vuole si può ancora trovarvi qualche nascosto angolo di pace; non certo visibile ai turisti dei grandi alberghi e viaggi organizzati.

Pochi vivono secondo le regole del saggio Madé:

VIVI IN MODO TALE DA DIVENTARE UN BUON ANTENATO

L’isola che non c’è, Idanna Pucci, Libreria Editrice Fiorentina, 16 euro.

 

::::::::::::

 

Libri – Egitto e Giovanni Battista Benzoni

L’ italiano più famoso del mondo. Vita e avventure di Giovanni Battista Belzoni

di Gaia Servadio

Il ‘Times’ definì Giovanni Battista Belzoni ‘l’italiano più famoso del mondo’; in realtà, se non nel mondo, lo fu in Inghilterra.

Charles Dickens, lo definì un genio dell’inventiva; capace di destreggiarsi tra egittologia e spionaggio internazionale, nella  politica post-napoleonica.

Gigante per la sua altezza, ma anche per quello che riuscì a fare.

George Lucas lo prese a modello per il personaggio di Indiana Jones.

Condusse ben tre spedizioni archeologiche tra il 1816 e il 1819;  scoprendo una decina di tombe nella Valle dei Re.

Dalla Tomba di Seti I, la cosiddetta “Cappella Sistina egizia”, alle entrate, allora sconosciute, della piramide di Chefren, sino al  tempio di Abu Simbel.

A lui dobbiamo la scoperta dell’enorme testa di Ramses II (oggi al British Museum); tra i molti reperti che Belzoni inviò a Londra.

Fu tra i primi europei a spingersi fino in Nubia.

Giovanni Battista Belzoni, morì solo e povero, abbandonato da chi lo aveva usato ed elogiato.

L’ italiano più famoso del mondo. Vita e avventure di Giovanni Battista Belzoni, Gaia Servadio, Bompiani, 16 euro.

 

I LIBRI CHE PIU’ AMO E CHE RILEGGO VOLENTIERI:

“Un gentiluomo a Mosca”,Amor Towles.

“Homo Deus”, di Yuval Noah Harari

” IL CUORE PERDUTO DELL’ASIA “; di Colin Thubron, Ponte alle Grazie.

“Una vetta del Darien” , ”LE VALLI DEGLI ASSASSINI” di Freya Stark.

VITA SACKVILLE WEST, “Passaggio a Teheran” e tutti i suoi libri.

SPECCHI DELL’INVISIBILE-Viaggio in Iran di J.Elliot, ed. Neri-Pozza.

“MONGOLIA”: D’Alma Folco Zambelli una viaggiatrice italiana come le vere viaggiatrici inglesi, a 93 anni scrive ancora.

” LETTERE A LUCILIO ” di Lucio Anneo Seneca.

“Viaggio in Francia”, di Edith Wharton, ed. F.Muzzio.

L’ARTE DI VIAGGIARE di A.de Bottom, ed. Guanda, una guida preziosa per tutti noi, viaggiatori distratti…

“Metà cielo, metà luna”, ed. Vallecchi, di Maria Silvia Codecasa antropologa.

:::::::::::::::::::::

PER CHI AMA I VIAGGI VERI, DI AVVENTURA E SCOPERTA
“La via per l’Oxiana” di Robert Byron, ed Adelphi, definito BIBBIA del viaggiatore: Venezia, Cipro, Palestina, Siria e poi verso quella terra che sta tra l’Afganistan, l’altopiano iranico e l’Oxiana procedendo sulle orme di Alessandro Magno e Marco Polo.

“Anatomia dell’irrequietezza” di Bruce Chatwin.

PER TUTTI I COLLEZIONISTI; BREVE E SORPRENDENTE : ” UTZ “: un breve romanzo di Chatwin.

Prima di partire per San Pietroburgo: F. Dostoevskij, “Cronaca di san Pietroburgo” “L’idiota” “Le notti bianche” “Povera gente”. “Diario proibito la verità nascosta dell’assedio di Leningrado”, di Ol’ga Berggol’c. ” Mille passi sulla Nevsky” di Nat Bloom

PER TUTTI, ARGUTO E APPASSIONATO; AMERETE LA PROVENZA ”Un anno in Provenza”; di Peter Mayle.

PER RIFLETTERE SULLA POLITICA ODIERNA: Corrado Augias: “Il disagio della libertà” per capire l’Italia.

PER LEGGERE UN PICCOLO LIBRO PIENO DI POESIA IN PROSA: ” Sull’acqua. Da Saint-Tropez a Montecarlo “; editore IBIS.

DA LEGGERE SE AMATE LA STORIA RACCONTATA N PRIMA PERSONA
“NEL TURBINE DELLA STORIA” ”  AUTORITRATTO DI UN REPORTER” “IL CINICO NON E’ ADATTO A QUESTO MESTIERE” “EBANO” “IMPERIUM” “SHAH IN SHAH” “CON GLI ALBERO CONTRO” “CRISTO CON IL FUCILE IN SPALLA” ” IN VIAGGIO CON ERODOTO “ : per imparare a viaggiare, scritto da un grande viaggiatore, giornalista e scrittore:  R.Kapuscinsky.

GRANDE VIAGGIATORE, GRANDE SCRITTORE DI RARA SENSIBILITA’: ”SEGRETO TIBET” di Fosco Maraini.

PER RILASSARSI CON QUALCOSA DI BEN SCRITTO: ”Ombre sulla corrente” di Paolo Rumiz.

SE AVTE BAMBINI IN ETA’ SCOLARE “Armi di distruzione di matematica”, di Catly O’ Nell.

PER TUTTI: ”L’arte della guerra” di Sun Tzu.

L’AMORE PER UNA BELLISSIMA CITTA’, SCRITTO DA UN PREMIO NOBEL: ” Istanbul “, di Orhan Pamuk (2006 Premio Nobel .

SE MATE VIAGGIARE ANCHE CON LA BUONA LETTURA: Freya Stark: ” Le porte dell’Arabia “ e tutti i suoi libri

“Il dilemma dell’onnivoro” di M.Pollan editore Adelphi ECC…

DIVERTENTE E IRINICO Oliver Sacks:” L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello “,

RIFLESSIONI DI UNO STUDIOSO Konrad Lorenz: ” L’aggressività “.

PIETRA MILIARE PER CHI SI OCCUPA DI ETNOLOGIA E VUOLE SAPERE COME SONO I POPOLI “PRIMITIVI”” TRISTI TROPICI ” di Claude Lévi-Strauss, il capolavoro che cambiò i destini dell’antropologia.

DINASTIA, di Andrea Frediani, Ed.Newton Compton.

SE MATE L’AVVENTURA COLLEGATA ALLA STORIA DELL’UOMO CHE CONQUISTO’ IL MAGGIORN NUMERO DI TERRE AL MONDO: Il figlio della steppa; La ciità bianca; Il popolo d’argento; Il signore delle pianure.
Si tratta di 4 libri scritti da Conn Iggulden, un’affermato scrittore di libri storici.

CAPIRE PAESI LONTANI: LE RAGGAZZE DI KABUL, ed.Newton Compton.

REALTA’ STORICA SULL’ISSIS VISSUTA IN PRIMA PERSONA: L’INFILTRATO, ed.Newton Compton, la storia di un uomo che combatte per la libertà. Sei anni vissuti sotto mentite spoglie per entrare in uno dei gruppi terroristici più pericolosi al mondo e svelarne i segreti. Non un triller di fantasia, ma solo realtà storica.

PER TUTTI: I NUOVI DEMONI, di Simona Forti, ed. Feltrinelli.

PER TUTTI I CURIOSI CHE AMANO RIFLETTERE: ”Novecento”, di T. Judt, Laterza; excursus politico ed etico sul ‘900.

STUPENDO GENERE FANTASY di ottima qualità; “L’Accappastreghe” Walter Moers, ed.Salani

STORIE DI DONNE LE CONFESSIONI DI CATERINA DE MEDICI, una lettura spregiudicata di una sovrana spregiudicata, ed. Corbaccio, di C.W.Gortner.

PER CAPIRE LE DONNE E GLI UOMINI NON AMATI: ”LA FERITA DEI NON AMATI, IL MARCHIO DELLA MANCANZA D’AMORE” Peter Schellenbaum, ed.RED.

STORIA E NARRAZIONE: ”VITA DI PANTASILEA” di Luca Romano, ed.Neri Pozza; donna cortigiana innamorata di Benveuto Cellini che la “cedette” ad un amico. Un affresco della corte di papa Clemente VII.

“MARIA DE MEDICI”, di Stefano Tabacchi, ed. Salerno.

CLASSICO PER RIFLETTERE: Eschilo: ” Persiani, sette contro Tebe, supplici “

IMPAGABILE UNA BELLA LEZIONE DALAL STORIA VERA: Cicerone: ” L’amicizia “

GRANDE SCRITTORE
” LA BAIA DI LORENZO ; D.H.Lawrence a Fiascherino “.

” L’UOMO CHE AMAVA LE ISOLE “:di D.H. Lawrence.

” Sotto il sole d’Italia “; un altro bel libro di D.H. Lawrence

IMPERDIBILE: Umberto Eco: quasi tutti i libri.

CAPIRE LA STORIA IN PRIMA PERSONA : Colin Tubron “In Siberia” “Oltre la muraglia” “Ombre sulla via della seta”.

LA STORIA BEN RACCONTATA: Tiziano Terzani; tutti i suoi libri

 

UN LIBRO PER CAPIRE QUALE POTREBBE ESSERE IL NOSTRO FUTURO.

Il famoso scrittore di Jurassic Park(1990)

– MICHEL CRICTON è da noi ricordato per il bellissimo libro Congo (1981), la cui lettura consigliamo a tutti gli appassionati di avventure e di Africa.

Cricton scrive i libri che noi vogliamo leggere quando siamo in vacanza e vogliamo evadere, quando non riusciamo a prendere sonno la notte o quando ci svegliamo troppo presto per le normali attività quotidiane.

Un modo appassionante per far scorrere il tempo più velocemente quando siamo in una sala di attesa o in aereo.

Questa volta vogliamo parlarvi più estesamente diMICHEL CRICTONlibro non nuovissimo, ma che merita comunque la lettura per il suo modo, interessante e allarmante, di interpretare il futuro dell’uomo alla luce delle ricerche più nuove sulla quantistica, la genetica e le nanoparticelle.

Un mondo assolutamente ancora lontano dalla quotidianità media, ma che ha già toccato migliaia di cittadini americani e non.

Realtà che forse non conosciamo, ma che sarebbe opportuno considerare, fosse solo per evitarle; per quanto ci sarà possibile.

Next è sicuramente un libro coinvolgente, che si legge, anzi si divora.

Sempre con il desiderio di capire cosa succederà nelle prossime pagine.

Un libro da leggere come evasione, ma anche libro di riflessione, per chi ne avesse al voglia, su fatti che sono realmente accaduti e che potrebbero coinvolgere chiunque di noi.

La responsabilità del proprio DNA e relativi problemi con mogli/mariti/figli/nipoti che possono chiedere i danni per avere taciuto una malattia congenita ecc…

La tremenda responsabilità di chi, per soldi e magari ancora studente, ha donato il proprio sperma in modo assolutamente anonimo, ma che oggi, grazie agli accertamenti possibili, si ritrova legalmente rintracciato e a dover mantenere non solo il figlio/a, ma anche eventuali nipoti bisognosi che fanno causa per una malattia congenita, per un difetto genetico…

 Un altro libro dell’autore che consigliamo è La vita elettronica (1984), vecchiotto, ma quanto mai attuale.

Libro che smaschera i colossi mondiali della tecnologia

I colossi mondiali della tecnologia crescono a spese nostre

lo scrive un professore di marketing Scott Galloway docente alla NYU Stern School of Business

su The four – I PADRONI

il DNA segreto di Amazon Apple Facebook e Google

Strategie impiegate dalle Quattro – Amazon Apple Facebook e Google –  per spiegarvi come applicare il loro metodo di successo al vostro business o alla vostra carriera

Disponibilità e capacità di Amazon di adottare le decisioni di tipo 2;  un fattore importante nel suo successo.

Decisioni di “tipo 2” reversibili, come le “porte che si aprono da tutte e due i lati”, e devono essere prese rapidamente.

Decisioni di “tipo 1”;  irreversibili e prese con grande cautela.

Lo scrive Scott Galloway; professore di marketing presso la Stern School of Business della New York University e fondatore dell’azienda di intelligence digitale, L2.

“Leggere The Four. I padroni, ci fa capire in che anni viviamo. Il libro racconta le intuizioni formidabili, la potenza tenace e gli effetti collaterali di Amazon, Apple, Facebook e Google […]

Con questa cassetta degli attrezzi leggere il presente è più semplice.

Non ci stupiremo più del cambiamento veloce che farà nascere il colosso numero cinque o vedrà tramontare proprio uno dei quattro. L’evoluzione non chiede permesso.” —dalla Prefazione di Beniamino Pagliaro

“Galloway accompagna il lettore alla scoperta delle ragioni del dominio di Amazon, Apple, Facebook e Google. Gli interessa scoprire come queste aziende acquistano valore con l’uso, come traggono vantaggio dal basso costo del capitale e cosa potrebbe consolidare ulteriormente la loro posizione dominante.” —Brad Stone, autore di Vendere tutto

“Uno di quei rari libri che non si limita a comunicare informazioni ma intrattiene il lettore. Non guarderete più queste quattro aziende con gli stessi occhi.” —Jonah Berger, autore di Contagioso e Influenza invisibile

Un libro essenziale e approfondito che, come lo stesso Scott Galloway, è in parti uguali incisivo, spiritoso e tagliente.

Come nelle sue leggendarie lezioni ai master in gestione d’impresa, Galloway parla chiaro e non risparmia critiche a nessun gigante del settore. Una lettura imprescindibile.” —Adam Alter, autore di Irresistibile

Scott Galloway dice le cose come stanno e non si tira indietro dalle provocazioni.

Questo libro innescherà in voi la reazione di lotta o fuga e vi spingerà a pensare in modo diverso.” —Calvin McDonald, CEO di Sephora

Nessuno ha indagato come Scott Galloway le ragioni del potere e rapido successo dei colossi mondiali della tecnologia.

Come hanno fatto queste aziende a penetrare nella nostra vita in modo così capillare, rendendo praticamente impossibile evitarle e boicottarle ?

Il mercato azionario le ha perdonate per errori che avrebbero fatto fallire qualsiasi altra impresa 

Chi tra loro sarà la prima azienda da mille miliardi di dollari della storia ?

—  Galloway ricostruisce le strategie impiegate dalle Quattro; Amazon Apple Facebook e Google, per spiegarvi come applicare il loro metodo di successo al vostro business o alla vostra carriera.

Per vivere nel mondo che dominano, dovete prima capire come funzionano le Quattro: Amazon Apple Facebook e Google

The four – I PADRONI – Il DNA segreto di Amazon Apple Facebook e Google, Scott Galloway, Hoepli, 24 euro.

Libri da non perdere – Toni Morrison – Mondadori

Toni Morrison – unico premio Nobel per la letteratura afroamericano

UNA DONNA INDIMENTICABILE 

ha ottenuto i più prestigiosi riconoscimenti, compreso il Pulitzer

(tutti i romanzi)

Romanzi di Toni Morrison Mondadori, collana Meridiani.

Toni Morrison è lo  pseudonimo di Chloe Anthony Wofford; scrittrice statunitense afroamericana.

Il libro è presentto anche con un saggio di Marisa Bulgheroni e guidato dalla competenza critica di Alessandro Portelli; tra i massimi studiosi di letteratura afroamericana e delle tradizioni orali.

Toni Morrison

Nata in Ohio nel 1931; da una famiglia nera di origini operaie.

Fin da bambina un’ottima studentessa, amante della lettura e  appassionata di  storie popolari, grazie ai  genitori. Studia alla Howard University di Washington – in questo periodo inizia a farsi chiamare Toni.

Si specializza in letteratura inglese alla Cornell University, con una tesi su William Faulkner e Virginia Woolf.

Tra il 1955 e il 1964 insegna in due università.

 Toni Morrison, nel 1965 diviene editor della casa editrice Random House e diventa nota come specialista in cultura afroamericana.

Esordisce con L’occhio più blu (1970), riscuotendo  un ampio consenso di critica e di pubblico; per il tono epico della narrazione e i connotati sociali.

Ultimo suo romanzo: God Help the Child(2016).

Toni Morrison ha scritto sulla storia della sua comunità, dando una voce particolare rilevanza alle donne; protagoniste frequentemente silenziose di secoli di oppressioni.

La Morrison, ha insegnato all’Università di Princeton; in contatto con le giovani generazioni che, dice lei, non avevano nessun interesse a mantenere in vita le discriminazioni razziali.

Ha detto:

” Una delle cose più importanti è non lasciarsi limitare dai pregiudizi, che sono sempre stati creati dai bianchi “.

” Da ragazza ero convinta che sarei diventata ballerina, ma mi laureai e decisi di lavorare all’Università “.

Toni Morrison, da sempre vicina al movimento femminista e al Partito Democratico, la Morrison appoggiò la candidatura di  Barack Obama per le elezioni presidenziali del 2008.

Romanzi, Toni Morrison, Mondadori, collana Meridiani, 80 euro (su internet a 60 euro).

Ma è possibile anche acquistare un solo romanzo:

da L’occhio più blu a God Help the Child.

LIBRO da non perdere – Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

LETTURA IMPERDIBILE PER GLI AMANTI DEL BEL LEGGERE

Il Maestro e Margherita è grande letteratura, dove non mancano: invenzioni, colpi di scena, situazioni comiche e grottesche.

Eugenio Montale, ne ha detto: «Il Diavolo è il più appariscente personaggio del grande romanzo postumo di Bulgakov. Appare un mattino dinanzi a due cittadini, uno dei quali sta enumerando le prove dell’esistenza di Dio. Il neovenuto non è di questo parere… Ma c’è ben altro: era anche presente al secondo interrogatorio di Gesù da parte di Ponzio Pilato e ne dà ampia relazione in un capitolo che è forse il più stupefacente del libro… Poco dopo, il demonio si esibisce al Teatro di varietà di fronte a un pubblico enorme… Un romanzo-poema, o se volete, uno show in cui intervengono moltissimi personaggi, un libro in cui un realismo quasi crudele si fonde o si mescola col più alto dei possibili temi: quello della Passione».

Il Maestro e Margherita, fu riscritto per almeno otto volte; solo dalla terza versione compaiano i personaggi che danno il titolo al libro; ovvero il Maestro e la sua compagna, Margherita.

Nella prima versione, si parlava solo del diavolo arrivato a Mosca con ridicoli e perfidi collaboratori per organizzare un convegno chiamato: il Ballo di Satana. Con questo argomento vengono ben descritti meschinerie e soprusi che prendevano spunto dai vizi dei funzionari del Partito comunista.

Il progetto di questo grande e complesso capolavoro, prese forma solo quando la vita di Bulgakov era divenuta difficile; a causa dei pessimi rapporti con il regime staliniano e la grande difficoltà incontrata nella pubblicazione delle sue opere letterarie.

Il poeta e la sua amata fuggono a cavallo dopo avere affrontato una serie di vicende grottesche; in una Mosca visitata e infestata dai demoni.

Il Maestro e Margherita, Michail Bulgakov, Einaudi, 8,50 euro.