Archivi categoria: style & luxury

Tokyo – Capitale mondiale del food

Tokyo: capitale mondiale del food genera nuovi stili e tendenze

 Nell’attesa della presentazione della nuova guida Michelin ai ristoranti di Tokyo, la città attende con impazienza la riconferma di capitale mondiale del Food anche per il 2018.

Nel 2017 Tokyo si è infatti guadagnata la vetta della classifica con centinaia ristoranti segnalati dalla guida, di cui oltre 220 valutati da una a tre stelle, e per questa ragione è stata nominata una delle migliori destinazioni gastronomiche del mondo sia per la cucina locale sia per la cucina internazionale.

A Tokyo, tuttavia è interessante esplorare il mondo della gastronomia non solo agli alti livelli, ma anche sulle quattro direttrici che rappresentano l’universo del food di Tokyo: tradizione e innovazione, alto livello e street food. E tra questi quattro poli c’è tutto un mondo da scoprire.

Tokyo, in quanto metropoli, genera costantemente nuovi stili e nuove tendenze.

Anche nel mondo del food ha saputo reinventare piatti della tradizione, proponendoli in versioni innovative oppure inserendoli sul mercato in versione fast food.

Nella stagione che porta i primi freddi, a Tokyo è possibile trovare numerose pietanze per scaldare il corpo e l’anima.

Ad esempio, la zuppa di Soup Stock Tokyo ha inserito un nuovo concept nel mondo del fast food:

la zuppa, senza aggiunta di aromi artificiali, con un ampio menù che varia in base alle stagioni.

Soup Stock Tokyo è una catena diffusa in tutto il Giappone, nata sull’isola artificiale di Odaiba, nella baia di Tokyo, che ora conta una trentina di ristoranti nella sola a Tokyo.

Anche il punto vendita dell’aeroporto di Narita è popolare, ed è molto frequentato anche dai turisti stranieri in arrivo o in partenza dalla città.

Dal nuovo concept di zuppa fast food, è nato da poco anche il ristorante Odashi Tokyo, che nella sua sede nel quartiere di Shinagawa, propone salutari zuppe calde della tradizione giapponese, a base di otto tipi di dashi, il brodo che è fondamento della tradizione alimentare giapponese.

Per gli amanti del ramen, che in Italia è ormai di gran moda, perché non provare qualcosa di speciale ma meno conosciuto, in occasione del proprio viaggio a Tokyo?

Tsurutontan è un ristorante, da poco espansosi anche negli Stati Uniti e specializzato in udon, la varietà di noodles più spessa e liscia rispetto al ramen, preparati con farina di grano duro e senza uova. Questo piatto gustoso è offerto da Tsurutontan in quasi 50 versioni di cui alcune rivisitate in chiave innovativa, come le celebri e apprezzate versioni di udon con salsa cremosa, che sono molto apprezzate dai locali ma in Italia non sono ancora conosciute.

Tokyo offre anche molte varietà di cibo di strada, pronto da portar via e facile da consumare, ma comunque gustosissimo.

L’onigiri, la famosa polpetta di riso triangolare ripiena che ora è disponibile persino nei supermercati italiani, è il take-away più tradizionale in Giappone, alla stregua del nostro panino.

A Tokyo, all’interno del centro commerciale Laforet di Harajuku, Onigiri Stand Gyu offre onigiri sia in versione tradizionale sia in una nuova versione gourmet.

Quest’ultima è un concept nuovissimo, costituito da onigiri mignon con una innovativa forma sferica e con gusti peculiari: al granchio e coriandolo, al prosciutto cotto, al roastbeef ma anche dolci al tè verde matcha o al miso dolce con Kumquat.

Un altro esempio di street food, diffuso in tutto il Giappone, è il nikuman, un delizioso panino al vapore con ripieno fumante di carne di maiale che si può trovare in alcune catene di conbini, i convenience store aperti 24 ore su 24.

Tra questi, ad esempio, Ministop, che solo a Tokyo ha quasi 300 punti vendita, offre oltre ad una versione speciale del nikuman, anche altre versioni ognuna con il suo nome proprio, come quello alla pizza “pizaman” o quello alla marmellata di fagioli rossi “anman”. Il nikuman è talmente amato dai giapponesi, in particolare nella stagione invernale, che per loro è impensabile trascorrere l’inverno senza mangiarne almeno uno.

Soup Stock Tokyo

Suggeriamo tra i punti vendita:

Soup Stock Tokyo Hiroo Shop – 5-15-12 Minamiazabu, Minato-ku

Narita Airport – Terminal 1 Central Building 4F

Odashi Tokyo

http://www.soup-stock-tokyo.com/odashi/english.html

Shinagawa Station Ecute Shinagawa South, 3-26-27 Takanawa, Minato-ku

Tsurutontan

Suggeriamo tra i punti vendita:

Roppongi Shop – Roppongi 3-chome Building, 3-12-12 Roppongi, Minato-ku

Haneda Aiport – International Passenger Terminal 4F

Onigiri Stand Gyu!

Laforet Harajuku 2F, 1-11-6 Jingu-mae, Shibuya-ku

 

Ministop

https://www.ministop.co.jp/in/en/

Finlandia destinazione must-have

 

Visit Finland e Apocalyptica trasformano il DNA in musica

La Sinfonia degli Estremi – Creata con DNA finlandese

“La melodia finale è incredibile. Siamo davvero felici di aver preso parte a questa unione di scienza e arte”

Autenticità e contrasti rendono la Finlandia una destinazione unica

“La Finlandia è una destinazione estremamente interessante sia per la sua autenticità che per i contrasti, poli opposti che non possono che attrarre sempre più visitatori.

Queste dicotomie sono ravvisabili ovunque: nelle persone e nelle stagioni, nella luce e nell’oscurità, nel freddo e nel calore, così come nell’acqua, in tutte le sue forme” ha spiegato il Direttore di Visit Finland Paavo Virkkunen di Finpro.

Un videoclip è stato elaborato in modo da presentare la Finlandia come una destinazione unica, tutta da scoprire.

Tramite l’accostamento di elementi cinematografici d’impatto e differenti effetti visivi legati all’ambiente naturale, il video ispira mente e immaginazione, genera nuove associazioni di idee e favorisce la correlazione tra il contesto naturale della Finlandia e l’identità nazionale.

Unione di arte e scienza

La Sinfonia ha richiesto campioni di DNA che sono stati raccolti in zone della Finlandia molto distanti tra loro: Nuorgam, nell’estremo nord della Lapponia, Hattuvaara, punto più orientale della parte continentale dell’Unione Europea, e le remote isole dell’arcipelago di Hiittinen.

Le basi azotate trovate nei campioni sono state trasformate in suoni con l’aiuto di Jonathan Middleton, professore ordinario dell’Università di Tampere, che ha sviluppato un programma ad hoc.

Tra gli specialisti che hanno collaborato al progetto si ricordano, inoltre, Päivi Onkamo, professoressa ordinaria di genetica all’Università di Helsinki, specializzata in DNA finlandese dell’antichità e Janna Saarela, Direttrice della Ricerca presso l’Istituto di Medicina Molecolare della Finlandia, che si è occupata di raccogliere e analizzare i campioni.

“La melodia finale è incredibile. Siamo davvero felici di aver preso parte a questa unione di scienza e arte”, ha affermato Saarela.

La Sinfonia degli Estremi può essere apprezzata sul sito www.symphonyofextremes.com Ulteriori informazioni sul tema sono scaricabili dal sito http://www.visitfinland.com/it/symphonyofextremes/press/

 

Helsinki, Lunedì 13 novembre 2017, Visit Finland ha ospitato in anteprima mondiale la presentazione della Sinfonia degli Estremi (The Symphony of Extremes), un brano musicale unico, composto da Eicca Toppinen degli Apocalyptica, la cui creazione prende spunto dal DNA finlandese.

La melodia e il videoclip mixano sapientemente arte, scienza e viaggio in modo totalmente inedito, ponendo l’accento sulla personalità dei finlandesi e sui forti contrasti che caratterizzano il Paese.

La celebrazione del centenario dell’Indipendenza – che viene festeggiata quest’anno – e i numerosi, recenti riconoscimenti in ambito turistico hanno puntato ulteriormente i riflettori sulla Finlandia che si impone oggi, ancora di più, come destinazione must-have.

Prova ne sono le ottime performance a livello di arrivi turistici e di overnight (+15% nei primi mesi del 2017*).

Proporsi attraverso attività di marketing insolite è il modo giusto per sottolineare le differenze della Finlandia rispetto alle altre nazioni nordiche.

La nostra intenzione era quella di raccontare la storia della Finlandia attraverso un esperimento che unisse arte, scienza e viaggio.

Questa sinfonia è un eccellente esempio dello spirito innovativo della nazione. Inoltre, la musica è un ottimo aggregatore di persone: il nostro scopo è quello di raggiungere, insieme, nuove platee, attraverso questa campagna” ha affermato Virkkunen.

Una storia di contrasti affascinanti

La Sinfonia degli Estremi è stata composta dal frontman degli Apocalyptica, Eicca Toppinen.

La melodia riunisce in un unico contenitore violoncelli e musica metal.

“E’ stato davvero affascinante comporre una canzone che ha preso spunto dal DNA finlandese.

Certo c’è voluto del tempo per trovare l’approccio giusto, visto che le sequenze del DNA non hanno insite in loro stesse delle vere e proprie melodie. Il risultato finale, ottenuto tramite combinazione di genetica e improvvisazione, ha un tocco decisamente finlandese che ci auguriamo il pubblico riesca a percepire. Questo progetto, altamente gratificante, è il nostro personale tributo al centenario finlandese” ha dichiarato Toppinen, aggiungendo che la sinfonia sarà suonata dagli Apocalyptica, dal vivo, in occasione dei loro prossimi spettacoli.

Informazioni sulla Finlandia

Visit Finland, www.visitfinland.com Twitter, @ourfinland
Facebook, www.facebook.com/visitfinland YouTube, youtube.com/user/VisitFinland Flickr, flickr.com/photos/visitfinland Pinterest, http://pinterest.com/visitfinland Instagram, instagram.com/ourfinland#

UNA MUSICA MAI SENTITA !!!

La Sinfonia degli Estremi – Creata con DNA finlandese.

La Finlandia è una terra di estremi, un ponte tra Est ed Ovest e, allo stesso tempo, tra il Mar Baltico a sud e la tundra artica a nord.

La “Sinfonia degli Estremi – Creata con DNA finlandese” è l’innovativo progetto di Visit Finland che coniuga turismo, scienza e arte, partendo dal genotipo di alcuni personaggi che ben rappresentano i contrasti della nazione nordica. I geni sono stati trasformati in note, grazie alle quali è nata un’inedita composizione musicale in cui si riflettono gli aspetti caratterizzanti di questa terra e della sua gente.

Per celebrare il 100° anniversario dell’Indipendenza finlandese, Visit Finland ha ideato una campagna di comunicazione che non ha uguali a livello mondiale.

Una campagna che si basa su storie autentiche e personaggi reali, senza forzature o finzioni.

Le origini dei finlandesi superano i confini: le regioni occidentali sono influenzate dall’antica cultura agricola europea e dal DNA scandinavo mentre le popolazioni dell’est e del nord derivano da antiche stirpi di cacciatori-raccoglitori arrivati anche da molto lontano. In effetti, a differenza di ciò che si può pensare considerando che la

Finlandia è una tra le più uniformi, egualitarie e sicure nazioni del mondo, i finlandesi delle diverse regioni differiscono molto tra loro, sia da un punto di vista morfologico che genetico.

Scienza e arte: un percorso unico nel suo genere

Jonathan Middleton, professore dell’Università di Tampere e della Eastern Washington University, ha sviluppato un programma che, grazie a degli algoritmi, è in grado di creare suoni dalle coppie di basi del DNA. Eicca Toppinen, della celebre band metal finlandese Apocalyptica, ha utilizzato le note generate dai frammenti di DNA raccolti dai genetisti in giro per la Finlandia per creare una nuova composizione musicale.

I protagonisti

Oltre a Jonathan Middleton, la squadra di scienziati del progetto “Sinfonia degli Estremi – Creata con DNA finlandese” è completata da Päivi Onkamo, docente di genetica all’Università di Helsinki, e Janna Saarela, direttrice della ricerca presso l’Istituto finlandese di Medicina Molecolare (FIMM).

Saranno loro a occuparsi della raccolta del materiale genetico e della creazione dei suoni a partire dal DNA. A quel punto entrerà in gioco Eicca Toppinen, fondatore degli Apocalyptica, gruppo metal di violoncellisti di formazione classica, nato nel 1993 come tribute band dei Metallica, che oggi si esibisce in tutto il mondo suonando musica di propria composizione. Eicca si occuperà dell’aspetto creativo, realizzando il pezzo che andrà a rispecchiare i contrasti estremi che caratterizzano i finlandesi e la loro terra.

Il DNA di partenza è quello dello stesso Eicca Toppinen e di altri personaggi originari delle diverse regioni della Finlandia: Tinja Myllykangas, che vive – senza energia elettrica – nella Lapponia più selvaggia in compagnia dei suoi cani da slitta; Johanna Nordblad, freediver che detiene diversi record mondiali; un gruppo di bambini che vivono a Rosala, in un’isola ai limiti estremi dell’Arcipelago finlandese.

Il DNA della proposta turistica finlandese

La campagna presenta le quattro regioni turistiche della Finlandia – Regione dei Laghi, Lapponia, Arcipelago e Helsinki – attraverso le loro particolarità e i loro contrasti, proponendo offerte rivolte in particolare a una clientela interessata a qualità di vita, natura allo stato puro e sostenibilità.

Il DNA della Regione dei Laghi: un labirinto blu e verde, con specchi d’acqua, isole e fiumi inframmezzati da lingue di terra e foreste, che si stende per centinaia di chilometri a comporre il più grande distretto lacustre d’Europa. Una vacanza nella Regione dei Laghi, con i suoi 500’000 cottage estivi dove i finlandesi vanno a rilassarsi e divertirsi, porta a viaggiare nel cuore dell’identità finlandese.

Il DNA della Lapponia finlandese: terra di miti e natura selvaggia, tradizioni Sàmi sopravvissute alla modernità, renne – più di 190’000 – e Babbo Natale – quello autentico -, i contrasti costituiscono la peculiarità della sua bellezza, caratterizzata da 24 ore di sole in estate e dalla luce blu del “kaamos”, la notte polare, in inverno.

Il DNA dell’Arcipelago: uno stile di vita rilassato, una forte cultura marinara e il senso di libertà caratterizzano l’Arcipelago finlandese che, con le sue 80’000 isole, è il più grande del mondo. Tra antichi villaggi di legno, fari persi nel nulla, patrimoni Unesco e parchi nazionali.

Il DNA della regione di Helsinki: la capitale finlandese è una “metropoli” a misura d’uomo, celebre per il design, l’architettura, il food e i numerosi eventi. Una città di mare viva e attiva ma, allo stesso tempo, rilassata grazie alle sue isole, ai suoi parchi e ai boschi raggiungibili in breve tempo dal centro.

credito fotografico: VisitFinland.com)

Il Paradiso della neve in Vallese – 2’000 chilometri di piste

Dieci buone ragioni per scoprire il Vallese

Quarantacinque vette oltre i 4’000 metri

Oltre 2’000 chilometri di piste e neve sicura

I comprensori sciistici più alti della Svizzera

Riederalp. Casa tipica.

Sei stazioni termali

Leukerbad. Le terme più grandi d’Europa. Foto gentilmente concessa dall’Ufficio del Turismo.

Cinquanta vitigni, coltivati tra i 400 e i 1’100 metri

Un paese dai mille sapori  e tanta aria buona senza auto

Un autentico paradiso invernale, sospeso tra la terra e il cielo !

 

I più alti comprensori sciistici della Svizzera, con oltre 2’000 chilometri di piste e neve sicura, ti danno il benvenuto! Il Vallese propone un’ampia scelta di attività e di destinazioni, per una vacanza invernale indimenticabile.

Potrai respirare a pieni polmoni l’aria delle nostre montagne, lasciare una traccia del tuo passaggio nella neve immacolata e scaldarti al camino di un confortevole chalet.

La media delle ore di sole, eccezionale per una regione alpina, va di pari passo con un clima fuori del comune : è il Vallese stesso la più bella delle stagioni !

Quarantacinque vette oltre i 4’000 metri

In Vallese la stagione invernale è unica. I suoi maestosi 4’000 plasmano un panorama senza eguali e o rono uno scenario in- comparabile per la pratica degli sport invernali.

Sci, snowboard, slittino, soltre 2’000 chilometri di piste e neve si- cura,ciescursionismo, trekking, gite con le racchette da neve, sci di fondo : concediti una nuova avventura oltre il mare di nebbia !

Con i suoi quarantacinque 4’000, il Vallese promette un inverno in vetta alle emozioni.

I comprensori sciistici più alti della Svizzera

La sua posizione peculiare fa del Vallese la regione svizzera più innevata.

Qui si trovano i comprensori sciistici più elevati del Paese ( no a 3’800 metri).

E se la maggioranza delle stazioni apre i battenti da metà novembre, una parte degli impianti di Saas-Fee e Zermatt funziona tutto l’anno: una benedizione per le squadre nazionali di sci che vengono ad allenarsi qui.

Qualunque sia la destinazione prescelta, in Vallese ognuno potrà vivere esperienze uniche e ineguagliabili no alla metà di aprile.

Duemila chilometri di piste

Il Vallese attende tutti gli appassionati con oltre 2’000 chilometri di piste, suddivise in trentasei comprensori sciistici. Chi in mon- tagna si sente a casa sua, ha voglia di evadere dalla quotidianità e di a rontare le s de della natura qui sarà il benvenuto.

Ma potranno divertirsi sulla neve anche i fan dello sciescursionismo o delle gite con le ciaspole, gli amanti dello sci di fondo o dello slittino. Poiché numerosi comprensori sono aperti la sera, gli sciescursionisti possono allenarsi in tutta sicurezza anche durante la settimana.

Sei stazioni termali

In Vallese la vicinanza delle Alpi, con le loro cime e i loro ghiacciai, o re emozioni a fior di pelle.

Qui puoi fare il pieno di calma, respirare a fondo, rilassarti. Il silenzio delle montagne riempie l’anima e libera i pensieri.

Prova le virtù bene che dell’acqua alpina in queste sei stazioni termali vallesane : Breiten, Brigerbad, Leukerbad, Saillon, Ovronnaz e Val-d’Illiez. Troverai sorgenti d’ispirazione per evadere dalla frenesia quotidiana.

Un paese dai mille sapori

Il Vallese è altrettanto rinomato per le sue deliziose specialità gastronomiche. Ecco allora che la raclette compare in qualsiasi festa di paese o famigliare. Il cantone vanta anche il più alto nu- mero di ristoranti gastronomici per abitante di tutta la Svizzera. Nell’edizione del 2017, la guida Gault&Millau recensisce 72 risto- ranti vallesani con almeno 12 punti ciascuno, per un totale di 996 punti. Inoltre, undici ristoranti sono stati insigniti delle preziose stelle della Guida Michelin. Didier de Courten a Sierre e Ivo Adam a Zermatt incarnano la creatività della cucina regionale, ciascuno con due stelle con due stelle all’attivo.

Cinquanta vitigni, coltivati tra i 400 e i 1’100 metri

Il Vallese è contraddistinto da una grande varietà di terreni, espo- sizione, microclimi e regioni. Con i suoi 5’300 ettari di vigneti, non costituisce soltanto il più grande cantone vitivinicolo della Svizzera, ma anche quello che o re la più ricca varietà di vitigni.

Lasciati tentare!

Una cinquantina di vini vallesani DOC aspettano solo di essere degustati. Tra loro, autentiche rarità locali come l’Arvine, il Cornalin o l’Humagne rouge. Per non parlare, poi, di Fendant, Heida, Syrah e dei deliziosi assemblaggi a base di Petite Arvine, Pinot nero o Gamaret. Benvenuto nella più grande enoteca a cielo aperto della Svizzera !

Otto destinazioni turistiche
con il marchio « Famiglie Benvenute »

L’aria balsamica delle montagne, attività divertenti in piena natura : il Vallese non smette mai di sorprendere con le sue o erte tanto numerose, quanto varie e a misura di famiglia.

Le famiglie, infatti, hanno a disposizione un ampio ventaglio di infrastrutture.

Otto destinazioni sono state insignite del marchio « Famiglie Benvenute » dalla Federazione svizzera del turismo (FST): si tratta di Aletsch Arena, Bellwald, Blatten-Belalp, Crans-Montana, Grächen – Saint-Nicolas, Nendaz, Saas-Fee e Zermatt – Matterhorn (Cervino).

Alcune foto sono state offerte dall’Ufficio del Turismo.

Inverno al caldo per un lusso semplicissimo – Isola in Birmania paradiso incontaminato

Isolarsi sull’isola incontaminata

Nel Golfo del Bengala 14 ville su un’isola chiusa al mondo da 50 anni

Un angolo di paradiso incontaminato, oggi sempre più rari e preziosi.

Si chiama Wa  Ale ed è un sogno; circondato da spiagge, foreste e oceano.

 

Questo è l’unico ecoresort di tutto l’arcipelago all’estremo sud della Brimania.

Pietra, legno e tetti in paglia per un lusso non esibito; circondato dal parco marino Lampi.

Trekking nella giungla e la certezza che una parte di quanto spenderete, andrà per la protezione di rare tartarughe e coralli.

Vedi di più  al link : http://waaleresort.com

Prezzi: 500 euro a testa al giorno per la coppia, 700 dollari al giorno per la sistemazione in villa per una sola persona.

La quota comprende pensione completa e trasferimenti dal Kawthaung Airport al Kawthaung Jetty il matedì e il sabato, vino e altre bevande esclusi i superalcolici e vini speciali. La spa è a pagamento come le immersioni e gli altri extra.

 

 

Portogallo – Lisbona – HOTEL HERITAGE – BEST LUXURY VALUE AI CONDÉ NAST

L’ HOTEL HERITAGE AVENIDA LIBERDADE DI LISBONA
VINCE IL PREMIO BEST LUXURY VALUE
AI CONDÉ NAST JOHANSENS AWARDS OF EXCELLENCE 2018
Premiato nella serata di gala del 6 novembre,
l’hotel ha visto riconosciuto ancora una volta il suo prestigio.

Alto valore del loro servizio, eccellenza della location e attenzione verso la clientela;

– mantenendo comunque un ottimo rapporto di qualità/prezzo e rendendosi così destinazione perfetta per un’ampia gamma di viaggiatori di età e nazionalità differenti

 

Alla 36° premiazione dei Condé Nast Johansens Awards of Excellence, tenutasi a Londra il 6 novembre, L’Heritage Hotel Avenida Liberdade è stato premiato nella categoria “Best Luxury Value”. Questo prestigioso riconoscimento va per la terza volta ad incoronare il più recente fra gli alberghi lisboneti della catena e ribadisce il grande impegno della proprietà nell’incontrare le esigenze della clientela.

Il 6 novembre si è tenuta a Londra l’annuale, attesissima, serata di gala per gli Awards of Excellence di CondéNast Johansens, collana di guide alberghiere conosciuta e stimata in tutto il mondo. L’evento, come ogni anno, ha incoronato gli alberghi della guida che si sono distinti per particolari meriti e fra questi c’è l’Hotel Heritage Avenida Liberdade che ha vinto l’ambito premio Best Luxury Value.

Gli Awards of Excellence sono orami un appuntamento imperdibile per l’hotellerie internazionale. Istituiti per premiare l’eccellenza delle strutture ricettive raccomandate dalle guide Condé Nast Johansens, i premi sono segno di fiducia e di qualità riconosciuto sia dai consumatori che dai professionisti di viaggio in quanto vengono assegnatidopo un’attenta analisi delle opinioni di lettori, viaggiatori e esperti locali di Condé Nast Johansens.

Il premio Best Luxury Value ha forse cambiato nome negli anni, ma di certo non ha cambiato la sostanza del suo prestigio: gli alberghi che vantano il successo in questa categoria sono quelli che hanno saputo distinguersi per l’alto valore del loro servizio, l’eccellenza della location e l’attenzione verso la clientela mantenendo comunque un ottimo rapporto di qualità/prezzo e rendendosi così destinazione perfetta per un’ampia gamma di viaggiatori di età e nazionalità differenti.

Gli alberghi della catena Heritage Hotels fanno della diversità un punto di forza e regalano i loro ospiti la possibilità di soggiornare a Lisbonascegliendo la migliore opzione per le loro esigenze di viaggio fra i cinque alberghi presenti in città. Questo premio arriva dunque cercato ma soprattutto meritato, a siglare il grande impegno che la catena mette per tenere sempre al centro della proposta i viaggiatori.

L’Hotel Heritage Avenida Liberdade

L’ultimo nato della catena Hoteis Heritage Lisboa si trova sul corso principale, Avenida da Liberdade. Il suo design porta la firma di Miguel Câncio Martins, architetto portoghese celebre per il proprio lavoro in locali mitici come il Buddha Bar o il Thiou a Parigi, lo Strictly Hush a Londra e il Man Ray a New York. L’aspetto esterno del palazzo è stato lasciato inalterato, mentre gli interni si ispirano alle residenze urbane della borghesia portoghese. Le camere sono in pieno equilibrio tra tradizione e modernità e presentano uno stile personalizzato. Nella lobby Câncio Martins ha creato un’atmosfera che richiama la “way of life” portoghese, di nuovo in bilico tra passato e futuro. Obiettivo: ideare uno stile che affondi le proprie radici nell’identità lusitana e lisboeta. Prezzi per la camera doppia a partire da 136,00 euro compresa la prima colazione.

Gli altri alberghi Heritage Hotels

Heritage propone cinque deliziosi boutique hotel nelle migliori location della capitale. Le strutture si trovano in piccoli palazzi o dimore storiche e assicurano un’atmosfera speciale, familiare ed allo stesso tempo ricca di charme, dove il rispetto della tradizione e il comfort offerto della modernità procedono di pari passo e garantiscono alla clientela un caloroso benvenuto. Con un soggiorno minimo di due notti gli Heritage offrono il biglietto per la funicolare a loro più vicina.

AS JANELAS VERDES – L’hotel As Janelas Verdes (ossia “finestre verdi”) è ubicato accanto al National Art Museum, in un piccolo palazzo di fine Ottocento, ed offre un’atmosfera romantica e accogliente. Qui trovò ispirazione anche Eça de Queirós, uno dei più famosi romanzieri portoghesi; la memoria della sua presenza rivive nei tanti oggetti d’arte sparsi per le stanze, nei libri, nei dipinti e negli oggetti che riportano con la fantasia ad altre epoche. Tutte le camere sono soleggiate e vivaci, il Tago è a un passo, in primavera la giornata inizia con un meraviglioso breakfast servito nel giardino, mentre vi godete la tranquillità della Lisbona di un tempo.
Prezzi per la camera doppia a partire da 118,00 euro inclusa la prima colazione.

HOTEL BRITANIA – Situato in un palazzo progettato negli anni Quaranta del secolo scorso dal famoso architetto portoghese Cassiano Branco, è un hotel per molti versi unico che assomiglia molto a un club esclusivo. E’ stato restaurato valorizzando il suo stile originale Art Deco, così da affiancare all’ambiente che richiama la squisita atmosfera originale d’epoca, le comodità e il comfort richiesti oggi a un hotel d’alto livello. Le camere sono spaziose e dai colori caldi, arredate con splendidi mobili classici; i bagni, originali, sono in marmo, restaurati fin nel minimo dettaglio.
Prezzi per la camera doppia a partire da 125,00 euro compresa la prima colazione.

HOTEL LISBOA PLAZAA due passi da Avenida da Liberdade, è un “classico” tra i migliori hotel della capitale portoghese. La decorazione di interni è stata recentemente rinnovata dall’architetto Sofia Duarte Fernandes in uno stile leggero molto portoghese, mantenendo l’impronta classica e lo spirito famigliare. Alcuni particolari accennano alla moda dell’epoca dell’apertura dell’hotel negli anni Cinquanta e motivi etnici vivacizzano i nuovi tendaggi. Nella metà delle camere sono stati recuperati i pavimenti di parquet originali, mentre nuove moquette sono state collocate nell’altra metà per soddisfare le varie esigenze degli ospiti.
Prezzi per la camera doppia a partire da 99,00 euro compresa la prima colazione.

SOLAR DO CASTELO – Durante la seconda metà del XVIII secolo venne costruita una bella casa signorile all’interno delle mura del castello di San Giorgio, sul terreno dove un tempo sorgevano le ex cucine del Palazzo Alcacova. Ecco perché è ancora conosciuto con il nome di Palacete das Cozinhas (“Palazzo della Cucina”). La struttura unisce elementi dello stile razionalista di Pombal (i sobri infissi delle finestre e dell’entrata principale) con altri che esprimono maggiore libertà. Il palazzo, classificato come edificio storico, è stato trasformato in hotel e riportato agli antichi splendori grazie a un design contemporaneo di alta qualità.
Prezzi per la camera doppia a partire da
149,00 euro compresa la prima colazione.

Hotel As Janelas Verdes – Rua Janelas Verdes 27, Lisbona, tel. +351/21/3968143
Heritage Av. Liberdade – Avenida da Liberdade 28, Lisbona, tel. +351/21
Hotel Britania – Rua Rodrigues Sampaio17, Lisbona, tel. +351/21/3155016
Hotel Lisboa Plaza – Tv. Salitre/Av. Liberdade, Lisbona, tel. +351/21/3218218
Hotel Solar do Castelo – Rua das Cozinhas 2 (ao Castelo), Lisbona, tel. +351/21/8806050

Clicca qui per cancellare il tuo indirizzo email dalle nostre liste

 

Hoteis Heritage Lisboa
Tel: +351 213 218 200
e-mail: heritage.hotels@heritage.pt
sito: www.heritage.pt

Weekend di dicembre in Norvegia arriva Babbo Natale con tante cose buone

Foto G.Seregni

ystein-Lunde-Ingvaldsen_www.nordnorge-1400

Foto G.SeregniFoto G.Seregni

Foto G Seregni

Cibi tradizionali e Babbo Natale

Feste e spettacoli

Dicembre è un mese vivace per le città norvegesi:

i negozi sono ricchi di offerte natalizie, le case si vestono di luci e colori, i bambini aspettano l’arrivo di Babbo Natale e non c’è tempo per annoiarsi!

Nel periodo che precede il Natale la capitale Oslo si veste a festa e organizza molte iniziative:

https://www.visitoslo.com/it/eventi/natale/eventi/mercatini/

Come da tradizione, il Museo del Folklore Norvegese, un museo all’aria aperta, organizza l’annuale mercatino di Natale.

Passeggiando tra le oltre 100 bancarelle si potranno trovare regali per ogni gusto:

addobbi, oggetti d’antiquariato, composizioni floreali, stoffe, e naturalmente dolci e delizie tipicamente norvegesi.

I salotti del museo sono addobbati con decorazioni tipiche natalizie e mostrano come si festeggiava tradizionalmente il Natale nelle diverse regioni della Norvegia.

Periodo: Dal 2 al 3 dicembre e dal 9 al 10 dicembre. Orari: 11.00-16.00. www.norskfolkemuseum.no

Per chi ricerca invece un mercatino più intimo con un’atmosfera divertente e accogliente, dal 18 novembre al 30 dicembre a Spikersuppa verranno allestite le tradizionali bancarelle natalizie.

Gli stand e i tendoni saranno adornati con le tipiche luci di Natale e offriranno prodotti e specialità dell’Avvento, addobbi e prodotti artigianali. Orari: dalle 11 alle 19.

Un insolito mercatino natalizio da visitare è quello al Blå, un locale a Grünerløkka, qui potrete trovare ogni tipo di abbigliamento anche di seconda mano, prodotti di bigiotteria, ceramiche, vetri, giocattoli e addirittura vecchi LP e quadri.

Alla vetreria, Hadeland, il Natale si annuncia ogni anno con una grande festa all’aperto, in cui il Governatore della Regione accende 50˙000 luci che fanno scintillare il parco con tutte le antiche e splendide case in legno.

Questo singolare evento, chiamato “Festa della Luce”, segna l’inizio dell’Avvento, ovvero quelle settimane buie, ma dall’atmosfera familiare, che precedono il Natale.

Il Mercatino al coperto offre poi, nella sua calda atmosfera, un’ampia varietà di attività pensate anche per i più piccoli, squisiti dolci natalizi tipici norvegesi, e una vasta selezione di articoli in vetro per un elegante regalo di Natale. http://www.hadeland-glassverk.no/

Per tutti coloro che ricercano un’idea regalo originale consigliamo il mercatino presso il Centro Norvegese per il Design e l’Architettura (DogA): qui i designer norvegesi vendono i loro prodotti, abiti, gioielli, borse, accessori e complementi d’arredo.

Periodo: dal 2 al 3 dicembre. Orari: 10.00-17.00. www.dejm.no

Il Blaafarveværket, anticamente famoso per le miniere di cobalto e a solo un’ora di strada di macchina da Oslo offre a partire dal 25 novembre fino al 17 dicembre, la più autentica atmosfera natalizia: al ristorante Kroa si potranno degustare biscotti, prelibatezze culinarie locali come le salsicce e le aringhe di Natale, il paté di fegato e il formaggio stagionato nelle miniere.

Saranno aperti anche i negozi per lo shopping natalizio: il “Blue Shop” con una grande selezione di vetri blu cobalto, e l’emporio con il suo delicato profumo di caramelle e un’ampia offerta di giocattoli per bambini.

I mercatini saranno aperti tutti i giorni dalle 12 alle 17, durante il weekend ci saranno inoltre laboratori gratuiti dedicati alle decorazioni natalizie per i bambini. www.blaa.no

A Bærums Verk, antico centro artigianale del XVII secolo e oggi centro commerciale composto da piccole botteghe, si trova uno dei più grandi alberi di Natale di tutta la Norvegia.

Durante il mese di dicembre vengono organizzate attività di intrattenimento per tutti i gusti. https://www.baerumsverk.no/aktiviteter/jul-pa-baerums-verk/

La casa di Natale a Drøbak è aperta tutto l’anno e oltre ad proporre una vasta scelta di prodotti natalizi dà la possibilità di inviare gli auguri natalizi dall’ufficio postale di Babbo Natale con tanto di timbro ufficiale. http://julehus.no

A Bergen la stagione natalizia inizia come da tradizione il 2 dicembre, data in cui le famiglie sfilano con le torce accese attorno al lago Lille Lungegårdsvann, nel centro della città, per assistere a un magnifico spettacolo di fuochi artificiali.

In città è possibile visitare anche Pepperkakebyen, un’insolita ricostruzione di Bergen creata dai bambini delle scuole e degli asili con biscottini di pan di zenzero. Pepperkakebyen è ormai un’istituzione per Bergen ed è anche la più grande città di zenzero al mondo.

Per entrare nel vero spirito natalizio, durante le quattro domeniche che precedono il Natale è possibile recarsi sul Monte Fløyen e ammirare le imponenti candele dell’Avvento che creano un’atmosfera unica. Lì ad aspettarvi ci saranno Babbo Natale e i suoi aiutanti che raccoglieranno tutti i desideri dei più piccoli.

Gli appassionati di shopping potranno recarsi a Julehuset, un negozio che tutto l’anno offre un’ampia selezione di oggetti tipici della tradizione natalizia norvegese.

Novità di quest’anno il Mercato di Natale di Bergen che si terrà nella piazza Festplassen.

Aperto dal 7 al 23 dicembre 2017 metterà a disposizione dei visitatori oggetti artigianali o fatti in casa. Il Natale è anche la festa per i golosi di tutte le età e Bergen, città della gastronomia, con le sue pasticcerie e gli chef provenienti da tutti gli angoli del mondo sa offrire il meglio delle prelibatezze natalizie e dei dolci tipici. Oltre al cibo attività ed esperienze all’aperto e indoor per bambini e adulti.

Da visitare anche il Juletorget, il piccolo bazar di Natale con bancarelle dove sarà possibile acquistare regali natalizi unici di tutti i tipi. www.visitbergen.com

Egersund, cittadina del sud della Norvegia, è la rivisitazione norvegese del Natale delle città tedesche: luci colorate, bancarelle che vendono cibi e regali natalizi, sculture di legno, maglie e stoffe colorate in pezzi unici che non troverete nei centri commerciali.

Per assaporare la vera tradizione, potrete passeggiare tra i vicoli accoglienti e godervi il profumo della polenta, del vin brulé e del pan di zenzero. Per gli appassionati, Egersund offre spettacoli di teatro dei burattini e di canto corale. Dal 7 dicembre: http://www.julebyen.no/

A Maihaugen, un museo all’aria aperta con case di epoche diverse, il 2 e 3 dicembre dalle 11 alle 17, si può vedere come si celebra il Natale nelle case norvegesi dal 1780 ad oggi. Passeggiando tra le case e le oltre 100 bancarelle si può assaggiare cibo tipico norvegese e comprare regali di Natale che non si trovano da nessun’altra parte. http://www.maihaugen.no/

Da non perdere il mercatino di Natale nel cuore di Røros.

Con le sue case di legno colorate e coperte di neve, Røros incanta grandi e piccoli.

È l’ambiente ideale per assaporare lo spirito del Natale, visitando le bancarelle del mercatino. Periodo: 7-10 dicembre. Orari: 11.00-16.00. https://julemarkedroros.no/christmas-market-in-roros/

Anche Trondheim si veste a festa per il Natale: ogni anno a dicembre la piazza del mercato si anima di luci, colori e bancarelle natalizie con tante idee per i regali.

Qui potrete trovare oggetti della tradizione norvegese fatti a mano, piatti tipici e alberi di Natale. Inoltre potrete assistere a rappresentazioni teatrali all’aperto, fare un giro su una slitta trainata dai cavalli oppure entrare in una tipica tenda lavvu e ascoltare le favole tradizionali norvegesi. http://julemarkedet-trondheim.no/english

A Henningsvær nelle isole Lofoten, durante i mesi di novembre e dicembre (3 novembre – 17 dicembre), si può assistere a un evento insolito.

Dal venerdì al sabato (dalle 11 alle 16) chiunque è invitato a provare una nuova esperienza di shopping natalizio: lontano dai classici centri commerciali, gli artigiani del posto, con molta esperienza nel campo, espongono e vendono oggetti di produzione locale e artigianale. www.lofoten.info

Innovation Norway – Ufficio Norvegese per il Commercio e il Turismo.
Innovation Norway è il più importante ente governativo norvegese per la promozione, lo sviluppo e la crescità delle aziende e dell’industria norvegese.

Le foto dove non è specificato l’autore sono state gentilmente fornite dall’Ufficio del Turismo.

Mostre d’autunno a Firenze e dormire nel lusso

MOSTRE AUTUNNALI A FIRENZE

Il 20 ottobre a Palazzo Strozzi negli spazi della Strozzina è stata inaugurata la mostra “Utopie radicali – Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976”, sulle avanguardie italiane e in particolare sulla stagione creativa fiorentina del movimento radicale tra gli anni Sessanta e Settanta, riunendo per la prima volta le opere visionarie di gruppi e personalità come 999, Archizoom, Remo Buti, Gianni Pettena, Superstudio, Ufo, Zzigurat. Il risultato è un caledoscopico dialogo tra oggetti di design, video, installazioni, performance e narrazioni capaci di raccontare un altro mondo possibile, un’utopia critica che ha avuto il merito di rompere con lo status quo di quegli anni, rendendo Firenze il centro di una rivoluzione di pensiero che ha segnato lo sviluppo delle arti a livello internazionale. Aperta fino al 21 gennaio.

Sempre a Palazzo Strozzi è aperta da poco e fino a fine gennaio, una importantissima esposizione con opere imperdibili:Il Cinquecento a Firenze tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna”. Si completa così la trilogia dedicata all’arte del XVI secolo (Bronzino nel 2010; Pontormo e Rosso Fiorentino nel 2014). Saranno esposti sculture, dipinti e disegni di Vasari, Giambologna, Bartolomeo Ammanati, Pontormo, Bronzino, Andrea del Sarto, Santi di Tito. È stata l’occasione per restaurare alcune importanti opere e per instaurare una collaborazione con istituzioni e luoghi del territorio fiorentino e toscano in modo tale da poter celebrare in tutta la sua grandezza un’epoca culturale di eccezionale fervore artistico e intellettuale: da ricordare la figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più grandi mecenati delle corti europee.

Per un soggiorno in pieno centro sentendosi come a casa:
Palazzo Ruspoli o Appartamenti della Signoria.

Image

 

Grandi eventi espositivi a Palazzo Strozzi, così attesi da meritare una full immersion. Fino alla fine di gennaio 2018, nella cornice di uno dei capolavori dell’architettura rinascimentale fiorentina, negli spazi del Piano Nobile e della Strozzina, hanno luogo due esposizioni molto diverse ma incentrate entrambe sul ruolo e la centralità di Firenze come polo culturale: negli anni Sessanta e Settanta del Novecento e nella seconda metà del Cinquecento.

Nulla di più comodo di un alloggio in pieno centro, per godere dell’atmosfera e avere il museo a due passi. La scelta ideale sono il b&b Palazzo Ruspoli situato a due passi dal Duomo, o i confortevoli appartamenti affacciati su Piazza della Signoria.

Tariffe
Palazzo Ruspoli: Camera Doppia Comfort a partire da Euro 89,00 a notte inclusa prima colazione a buffet.

Appartamenti in Piazza della Signoria:a partire da Euro 154,00 a notte incluse utenze, internet wi fi, biancheria da bagno, da camera e da cucina, linea di cortesia Maison Dr Vranjes, pulizie finali.

A Palazzo Strozzi importanti mostre in apertura o in corso nell’autunno fiorentino

Palazzo Ruspoli
Palazzo Ruspoli si trova nel cuore del centro storico di Firenze, a soli due passi da Piazza Duomo.
La sua posizione particolarmente favorevole permette di raggiungere in soli 5 minuti a piedi i principali musei, negozi e ristoranti di Firenze. È un delizioso relais in un palazzo antico, dagli ambienti caldi ed accoglienti, riconosciuto come una delle più esclusive dimore di charme del centro storico di Firenze. Dispone di 12 eleganti camere, ampie ed arredate in stile classico, fornite di tutti i comfort, molte delle quali con vista spettacolare sul Duomo.

Gli appartamenti in Piazza della Signoria
Si può scegliere tra un appartamento con vista su piazza della Signoria oppure sulla corte interna dell’antico edificio in cui sono situati. Ciascun appartamento può ospitare fino a 3 o 4 persone, è di circa 40-50 metri quadri, ha un angolo cottura ed a seconda dell’appartamento può avere 1 o 2 camere matrimoniali e fino a 2 bagni. Per gruppi numerosi è comodissima la possibilità di rendere gli appartamenti comunicanti in modo da creare un’unica unità abitativa con 4 stanze e tanto spazio per le vostre vacanze.

Sono arredati in stile classico ma dotati dei più moderni comfort: dall’aria condizionata regolabile autonomamente alla connessione ad internet wi-fi, finestre insonorizzate, materassi ortopedici e cuscini ipoallergenici, TV satellitare. Il cucinotto dispone di frigo, microonde, piastre elettriche o induzione, forno a microonde, caffettiera e bollitore.
L’appartamento che si affaccia sulla Piazza ha un delizioso balconcino di ferro battuto con tavolino e due sedie, per godersi un panorama unico al mondo direttamente da casa.

Palazzo Ruspoli
Via de` Martelli, 5 – 50129 – Firenze
Tel. 055/2670563 – Fax +055/2670525
info@palazzo-ruspoli.it
www.palazzo-ruspoli.it

Appartamenti in Piazza della Signoria
Piazza della Signoria 2 – 50122 Firenze
Tel. +39.338.4516597
info@appartamentilussofirenze.it
www.appartamentilussofirenze.it

Crociera intorno al mondo in 117 giorni

MSC CROCIERE LANCIA LA WORLD CRUISE CON UNO STRAORDINARIO ITINERARIO E TANTE DESTINAZIONI ESOTICHE

MSC Preziosa, The Garden Pool

A bordo di MSC Magnifica per una crociera intorno al mondo che in 117 giorni vi porterà nelle mete più remote del pianeta, come Perù, Papa Nuova Guinea, Bali e India

MSC Crociere, la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo e leader di mercato in Europa e Sud America, oggi, ha dato il via alle vendite della sua seconda crociera intorno al mondo che salperà nel 2020.
A partire da oggi, 23 ottobre, le prenotazioni saranno riservate ai membri dell’MSC Voyagers Club, mentre saranno aperte al resto del pubblico a partire dal prossimo 23 novembre.

La World Cruise di MSC del 2020 vanta un nuovo itinerario che include mete ancora più esotiche e desiderate, con oltre 40 destinazioni in 23 Paesi.

Gli ospiti, non solo potranno realizzare il sogno di viaggiare intorno al mondo senza dover mai abbandonare la comodità della propria confortevole cabina ma, a bordo di MSC Magnifica, avranno anche a disposizione lo stile e il comfort che contraddistinguono MSC Crociere .

A seguito del successo della nostra prima crociera intorno al mondo realizzata l’anno scorso e che partirà a gennaio 2019, siamo lieti di aprire le vendite di una nuova MSC World Cruise, pensata appositamente per offrire agli ospiti esperienze e destinazioni che non dimenticheranno mai”, ha affermato Gianni Onorato, Chief Executive Officer di MSC Crociere . “Inoltre, l’avventura a bordo di MSC Magnifica – una delle punte di diamante della nostra flotta – è stata studiata per riflettere le culture e le tradizioni culinarie dei paesi che verranno visitati, offrendo agli ospiti l’opportunità di immergersi completamente in un vero viaggio intorno al mondo, fatto di scoperte sia a bordo che a terra”.

Gli ospiti che si imbarcheranno da Civitavecchia (Roma), Genova, Marsiglia e Barcellona, rispettivamente il 4, 5, 6 e 7 gennaio 2020, in tre mesi, attraverseranno cinque continenti alla scoperta di alcune delle mete più famose al mondo. Durante alcuni scali, 8 per la precisione, è previsto un over night in porto con due giorni dedicati alla scoperta dei luoghi, ad assaporare le cucina tradizionale e immergersi nella cultura e atmosfera del posto.

Tra le 43 destinazioni dell’MSC World Cruise 2020 ci sono una serie di nuove mete esotiche, tre cui:
·         Ushuaia, Argentina– si tratta della città più australe del mondo; situata ai bordi del canale Beagle e circondata dai monti Martial, offre un paesaggio unico con la combinazione di montagne, mare, ghiacciai e boschi
·         Rapa Nui– Easter Island– famosa in tutto il mondo per la sua collezione unica di statue Moai risalenti al 13esimo secolo
·         Darwin, Australia– situata a nord del Paese, questa tappa permette di assaporare la vera Australia– spiagge, lagune, sport e fauna locale
·         Valparaiso, Cilefamosa per le sue piccole case colorate sulle sue colline costiere; qui gli ospiti potranno ammirare una vista spettacolare sul Pacifico o esplorare la città, alla ricerca dei murales che coprono muri, porte, finestre e marciapiedi

·         Mumbai/Bombay, India– la vivace città di Mumbai (precedentemente chiamata Bombay) vi avvolgerà con i suoi odori speziati, sapori e attrazioni in ogni suo angolo
·         Salalah, Omancascate suggestive, rigogliosa flora esotica e animali inusuali rendono questa destinazione indimenticabile

MSC Crociere è nota per la sua offerta di esperienze autentiche grazie alla vasta gamma di escursioni a terra che consentono agli ospiti di toccare con mano, scoprire nuove culture e visitare luoghi unici. La World Cruise 2020 di MSC non è da meno, infatti, per consentire agli ospiti di approfittare al meglio del loro viaggio, nel costo del viaggio sono incluse 15 escursioni e, naturalmente, se ne possono prenotare delle altre, sia in anticipo che durante la crociera. Tra le destinazioni di spicco troviamo:

·         Isola dei Pini, Nuova Caledonia; con la visita alla “Baia delle Tartarughe” sarà facile comprendere il motivo di questo nome: tuffatevi per nuotare in compagnia di due diverse specie di tartarughe, oltre alla possibilità di vedere altre specie marine come ad esempio torpedini, mante, squali e delfini
·         Ad Aqaba, Petra, potrete esplorare l’antica città di Petra, situata nel del mezzo del deserto giordano e attraversare la stretta gola che si affaccia sul tempio scavato nella roccia dalle sfumature del rosso e del rosa
·         A Port Kelang, a Kuala Lumpur, potrete raggiungere la cima di uno dei grattacieli più famosi (e anche più alti) del mondo, ovvero la Kuala Lumpur Tower: dall’ultimo piano perdetevi nella città mozzafiato vista dall’alto e scattate la perfetta foto ricordo.

I passeggeri che effettuano l’intera crociera beneficeranno anche di:
·         Pacchetto bevande illimitato ai pasti (presso il ristorante) e 30% di sconto sui servizi lavanderia
·         Oltre 90 spettacoli eseguiti nel Royal Theatre della nave, compresi 30 spettacoli in stile Broadway e un’ampia gamma di concerti di musica dal vivo ispirati all’itinerario
·         Un vasto programma di attività con serate a tema, corsi di lingua, speaker esperti di cultura locale e molto altro

Informazioni sulla prenotazione:
Il primo mese di prenotazioni è dedicato esclusivamente ai membri dell’MSC Voyagers Club, i fedeli ospiti di MSC Crociere potranno scegliere la cabina che più si addice alle loro necessità, fino ad esaurimento della disponibilità.

Inoltre, al momento della prenotazione, la società accrediterà tre punti membership, offrendo così la possibilità ai membri dell’MSC Voyagers Club di godere immediatamente degli ulteriori benefici – oltre alle 15 escursioni già incluse e al pacchetto bevande durante i pasti.

Gli ospiti che non posseggono la tessera MSC Voyagers Club ma sono membri di un altro programma fedeltà, possono entrare a far parte dell’MSC Voyagers Club partendo dallo stesso livello, o anche da uno più alto, grazie all’MSC Status Match. Per ulteriori informazioni sull’MSC Voyagers Club o sull’MSC Status Match consultare il sito .

Weekend e architettura – Bauhaus prima del centenario

Andiamoci prima dell’invasione dei turisti e appassionati che arriveranno pe ril centenario

Due nuovi musei a Weimar e Dessau

Nel 2020 verrà realizzata una “strada del Modernismo” in tutta Europa

Intanto,  la Germania si prepara al centenario della nascita della Bauhausnel 2019, con due musei, un festival, mostre, performance …

Dessau, ovvero la sede della Bauhaus, si trova ad un’ora e mezza di treno da Berlino e un’ora da Lipsia.

Una volta arrivati ci aspettano: la scuola con le sue mostre temporanee e permanenti, le Meisterhäuser (tre Case dei Maestri rimaste sono situate in Ebertallee, 15 minuti a piedi a ovest della Hauptbahnhof. Gli esponenti di maggior spicco del Bauhaus erano vicini di casa), Kornhaus (ristorante ancora in attivotà), Albeitsamt (uffcio del lavoro), il sobborgo di Törten.

Per una breve visita due giorni sono sufficienti.

COSA SI STA PREPARANDO PER IL CENTENARIO

La festa di apertura si terrà nei primi mesi del 2019 a Berlino

L’ Università nel Massachusetts,  si sta preparando alle celebrazioni della scuola modernista nel 2019 con un grande progetto, ideato da Robert Wiesenberger, curatore del museo, donominato “The Bauhaus Special Collection” che darà la possibilità a tutti, di ammirare fotografie, tessuti, quadri, giornali e molto altro.

A Weimar e Dessau, le città dove il Bauhaus nacque, apriranno due nuovi musei dove saranno realizzate diverse mostre, mentre a Berlino è previsto un apposito festival.

Il nuovo Bauhaus Museum di Weimar è stato progettato dall’architetto berlinese Heike Hanada, mentre il museo Dessau, dal barcelloneta Gonzaléz Hinz Zabala, disporrà di quasi 7mila mq per ospitare la grandissima collezione della Bauhaus Foundation della città.

Un Grand Tour del Modernismo, percorrerà tutta la Germania.

Il Grand Tour del Modernismo sarà anticipatore della  manifestazione che costruirà nel 2020 la “Strada del Modernismo” in tutta Europa.

::::::::::::::::::::::

BREVE STORIA del BAUHAUS

Fondato dall’architetto Walter Gropius a Weimar nel 1919, il Bauhaus promuove il rapporto tra discipline creative come parte del suo progetto utopico.

Josef Albers, Wassily Kandinsky, Paul Klee, tra gli altri, hanno inseguito il grande sogno della Bauhaus; attraverso la formazione, l’educazione, l’arte e la cultura; nell’intera vita quotidiana.

Il Bauhaus era contro ogni gerarchia e sistema di potere.

Il progetto di Weimar chiuderà nel 1925, spostandosi a Dessau e poi sino al 1933 a Berlino.

Alla fine il progetto della Bauhaus, fu costretto alla chiusura dalla Gestapo nazista.

Tokyo città più sicura al mondo

Tokyo: la città migliore al mondo per vivibilità e tra le più sicure al mondo per le donne

Nella classifica mondiale dell’Economist Tokyo è la città più sicura al mondo

Si sa, Tokyo è la capitale dei primati. E oggi lo confermiamo ancora una volta. La città, che profonde un impegno e investimenti significativi nel miglioramento globale e continuo dei servizi e della vivibilità, si vede costantemente premiata in più direzioni.

Tokyo, città significativamente eccellente, nel 2017 ha già ricevuto una serie di riconoscimenti e premi internazionali. Per il terzo anno consecutivo l’importante rivista intenzionale di lifestyle Monocle la corona città migliore al mondo per la sua qualità di vita.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo è al primo posto nella classifica Best Cities in the World dei Readers’ Choice Awards del magazine, edizione americana, Condé Nast Traveler.

La capitale nipponica ha raggiunto nuovamente la vetta della classifica mondiale dell’Economist quale città più sicura al mondo. E non solo. C’è un dato di cui Tokyo può essere veramente orgogliosa, ed è quello, secondo i risultati di un sondaggio di percezione globale da parte della Thomson Reuters Foundation, che la nomina seconda città più sicura al mondo per le donne, dopo Londra. Certamente rassicurante per gli abitanti della capitale e altrettanto rassicurante per le turiste che possono vivere Tokyo in totale serenità durante le loro vacanze.

Sono due i nuovissimi video della città di Tokyo, Exciting e Unique, per promuovere la metropoli nipponica, ecco i link per vederli:

Tokyo Tokyo PR movie Exciting

https://tokyotokyo.jp/old-meets-new/exciting/

Tokyo Tokyo PR movie Unique

https://tokyotokyo.jp/old-meets-new/unique/