Archivi categoria: Italia

Halloween – Roma: a caccia di fantasmi

Halloween a Roma: a caccia di fantasmi nella Capitale

Un soggiorno da brividi con il pacchetto di ibis Styles Roma Art Noba completo di visita guidata a cura dell’associazione Genti e Paesi

– Cagliostro a Piazza Farnese, Beatrice Cenci a Ponte Sant’Angelo, Pimpaccia a Piazza di Pasquino, Papa Alessandro VI, ossia Rodrigo Borgia, a Campo Dei Fiori: il prossimo Halloween è a Roma, a caccia di fantasmi capitolini grazie al pacchetto soggiorno proposto dall’ibis Styles Roma Art Noba in collaborazione con l’Associazione culturale Genti e Paesi.

Oltre a due notti per due persone in camera doppia comfort e colazione a buffet, l’offerta comprende la sera del 31 ottobre una visita guidata a piedi di circa due ore nel centro storico di Roma e la comparsa di quattro attori che, lungo un tour da brividi, reciteranno brani e storie attinenti ai quattro fantasmi capitolini.

Il costo del pacchetto è di 196 euro, tassa di soggiorno esclusa (4 euro a persona e notte).

Il prezzo si intende a camera per 2 notti per 2 persone, validità: 31 ottobre – 1. Novembre 2017. Minimum stay di 2 notti.

Costo di un’eventuale notte aggiuntiva: 80 euro in camera doppia, colazione inclusa, tassa di soggiorno esclusa.
Per maggiori informazioni e prenotazioni: ibis Styles Roma Art Noba, tel. 06 8622531, HA6H7@accor.com, www.ibis.com.

ibis Styles, marchio economico di AccorHotels, offre esperienze di soggiorno in hotel dallo stile inconfondibile a un prezzo tutto incluso

Creatività e buon umore sono i tratti distintivi di questi confortevoli alberghi di design, ognuno caratterizzato dal proprio stile inconfondibile. Situati nel cuore delle grandi città e nei principali centri di attività, ogni hotel offre un’atmosfera allegra, conviviale, con una personalità unica. Il pacchetto all-inclusive di ibis Styles comprende camera, colazione a buffet e connessione Internet a banda larga, oltre ad una serie di piccoli extra. Alla fine di giugno 2017, la rete comprende 389 hotel in 37 paesi.
Il gruppo AccorHotels è leader mondiale nei settori travel & lifestyle e un pioniere dell’innovazione digitale. Offre esperienze di soggiorno uniche in oltre 4.200 tra hotel, resort e residence, così come in più di 10.000 residenze private di prestigio in tutto il mondo.
ibis.com | accorhotels.com

SCI – Sölden Tirolo – Novità sciatori 007 ELEMENTS

A 3050 m di quota è stato realizzato un fabbricato a due piani di 1300 m² … natura mozzafiato !!!

007 ELEMENTS: A SÖLDEN APRE LA NUOVA INSTALLAZIONE CINEMATOGRAFICA DI JAMES BOND 007.

LA COSTRUZIONE DI DESIGN INCANSTONATA NELLA ROCCIA A 3.050 M DI QUOTA E’ VISITABILE A PARTIRE DA DICEMBRE 2017

SÖLDEN, TIROLO.Si chiamerà 007 ELEMENTS la nuova installazione cinematografica dedicata a James Bond, costruita nella pancia della montagna del Gaislachkogl a Sölden, località rinomata per la Coppa del Mondo di Sci.

Il nome  “007 ELEMENTS” rappresenta le 7 gallerie dove verrà inscenato il fantastico mondo di James Bond 007.

L’installazione si concentrerà in special modo sull’ultima produzione „Spectre“ e sulle scene che sono state girate propria a Sölden, ma vedremo anche dei capitoli dedicati alle rispettive 24 produzioni.

Il progetto è nato da una collaborazione tra il direttore creativo Neal Callow (anche art director di Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre) e Tino Schaedler, il direttore creativo di Optimist Inc. e dal suo team. Insieme hanno creato un percorso sensoriale che porterà il visitatore ad esplorare l’affascinante mondo di Bond. 

A 3050 m di quota è stato realizzato un fabbricato a due piani di 1300 m², incastonato nella montagna, con un bassissimo impatto ambientale. L’edificio sarà infatti visibile solamente dopo aver attraversato un tunnel. Le  due sale principali offrono una vista spettacolare sulle montagne e sulle vallate attorno.

Grazie alla geniale combinazione tra tecnica avanzata e architettura sobria e contemporanea, la nuova attrazione 007 ELEMENTS promette un’esperienza forte in alta montagna.

L’installazione, costruita in mezzo ad una natura mozzafiato, verrà corredata da una colonna sonora particolare, che renderà il tutto drammatico e emozionante. L’edificio, che accoglierà il fantastico mondo di James Bond è attualmente in costruzione ed è stato progettato dallo studio di architettura Obermoser. Il pluripremiato architetto tirolese Johann Obermoser ha realizzato a partire dal 1983 moltissime costruzioni nel pubblico e privato. Sono suoi anche i progetti di Ice Q – il ristorante futuristico che si trova in cima al Giaslachkogl – e delle cabinovie Gaislachkoglbahn e Giggijochbahn.

007 ELEMENTS è un progetto realizzato da EON Productions,  Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (che detiene tutti i diritti dei film di James Bond) e gli impianti di Sölden.

Informazioni sulle Produzioni  EON
EON Productions Limited e Danjaq LLC sono imprenditori che appartengono e vengono controllati dalla famiglia Broccoli/Wilson. Danjaq è residente negli Stati Uniti e detiene insieme alla Metro-Goldwyn-Mayer Studios tutti i diritti di copyright dei film di James Bond. EON Productions, una costola di Danjaq, è la società di produzione con sede in Gran Bretagna. Il franchise 007 ha prodotto dal 1962 24 film di James Bond.
www.007.com

Informazioni su  Metro-Goldwyn-Mayer
Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) è una delle aziende leader nel mondo dell’intrattenimento con focus sulla produzione e distribuzione internazionale di film e di programmi tv. L’azienda è tra l’altro proprietaria delle Pay TV EPIX ed ha partecipazioni in vari canali televisivi, piattaforme digitali, ecc.
www.mgm.com

Informazioni sulla società Impianti di Risalita di Sölden
La società Impianti di Risalita di Sölden sta investendo da sempre in innovazione e tecnologia avanzata. L’azienda tirolese si è posizionata tra gli impiantisti più all’avanguardia dell’arco alpino ed è orgogliosa di aver creato alcuni gioielli architettonici unici nel loro genere. Tra questi le piattaforme panoramiche BIG 3, che si trovano su tre montagne oltre i 3.000 m di quota, le due cabinovie con la portata più veloce d’Europa (Gaislachkoglbahn e Giggijochbahn) e il ristorante Ice Q sulla cima del Giaslachkogl. Il comune di Sölden è al secondo posto in Austria per il numero pernottamenti, prima c’è solo la città di Vienna
www.soelden.com

Informazioni sullo studio d’architettura Obermoser
Obermoser arch-omo ZT GmbH è uno degli studi d’architettura leader in Austria. Dal 1983 ha realizzato svariati progetti pubblici e privati. L’architetto tirolese Johann Obermoser ha firmato i progetti delle cabinovie Giggijochbahn e Gaislachkoglbahn e del ristorante Ice Q.
www.arch-omo.at

Informazioni su  Optimist Inc.
Optimist Inc. è un’agenzia creativa, che vive di vera innovazione e di novità. Il credo dell’agenzia è basato sull’autenticità e la passione, valori sempre vincenti.
www.optimistinc.com

Weekend 13 – 14 ottobre – Milano – Como e dintorni

A Como

PASSEGGIATE CREATIVE

Domenica, ore 11, partenza da Villa del  di Grumello (sopra villa Olmo- Como), davati alla statua di Foscolo.

Domenica ore 14,30; ritrovo ore 14:30 allo Spazio Parini
via Giuseppe Parini, 6, Como. Salita a San Donato.

Ulteriori informazioni sulla passeggiata: www.passeggiatecreative.it.

::::::::::::::::::::

Sabato 14 ottobre: ore 17 Pinacoteca Civica a Palazzo Volpi: inaugurazione.

MOSTRA DIFFUSA IN TUTTA LA CITTA’

Installazioni d’arte, site-specific in tutta la città.

:::::::::::::::::::::

MINIARTEXTIL

Il giorno 14 ottobre dalle 21.00 alle 24.00 la mostra sarà aperta con ingresso gratuito a tutti

Mostra annuale che propone  la migliore produzione artistica internazionale nell’ambito della Textile Art o Fiber Art.

Una mostra sempre raffinata a livello internazionale

Location(s):

1a sede: Chiesa di San Francesco
Largo Spallino – 22100 Como

2a sede:  Museo del cavallo giocattolo; via Tornese 10, 22070 Grandate (Co)
infomuseo@artsana.com
www.museodelcavallogiocattolo.it

Da martedì a venerdì 15-19
Sabato 10-12 e 15-19
Domenica e lunedì chiuso
Aperture straordinarie domenica 8 ottobre e domenica 26 novembre 15-19

::::::::::::::::::::::::::

 

A Milano

19a SAGRA NAZIONALE DEL GORGONZOLA

La sagra è anche per i bambini e le famiglie

Mostre, stand, mercatini, concerti e iniziative per grandi e piccini.

Centro storico di Gorgonzola, Milano

Il profumo di zola si sparge nell’aria …

I ristoranti, le gastronomie, i panifici, le gelaterie, vendono il formaggio Gorgonzola  come ingrediente unico o  di specialità culinarie.

:::::::::::::::::::::

ARTE A MILANO 

ENTRATA GRATUITA

Hangar Bicocca

SPETTACOLARE MOSTRA 

Lucio Fontana

Ambienti/Environments

A cura di Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí / 21 Settembre 2017 – 25 Febbraio 2018
In collaborazione con Fondazione Lucio Fontana

Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2, 20126 Milano

T (+39) 02 66 11 15 73
F (+39) 02 64 70 275
info@hangarbicocca.org

da giovedì a domenica 10-22
da lunedì a mercoledì chiuso

INGRESSO GRATUITO

::::::::::::::::

FONDAZIONE PRADA

“The Boat is Leaking. The Captain Lied.” è un progetto espositivo transmediale.

“CARNE y ARENA (Virtually Present, Physically Invisible)” è un’installazione di realtà virtuale concepita da Alejandro G. Iñárritu

“The Boat is Leaking. The Captain Lied.” è un progetto espositivo transmediale, risultato di un approfondito confronto tra lo scrittore e regista Alexander Kluge, l’artista Thomas Demand, la scenografa e costumista Anna Viebrock e il curatore Udo Kittelmann.

“EU” è una mostra antologica del fotografo giapponese Satoshi Fujiwara. Il progetto include alcuni dei lavori più significativi dell’artista e “5K Confinement”

Alexander Kluge (Halberstadt, Germania, 1932) è uno scrittore e regista. Fra i pionieri del Nuovo cinema tedesco

BIGLIETTI

Intero – 10 €

Ridotto – 8 €
(studenti fino ai 26 anni, possessori tessere FAI, accompagnatori visitatori con disabilità, gruppi dalle 15-25 persone)

Gratuito
(visitatori sotto i 18 e sopra i 65 anni, visitatori con disabilità, giornalisti accreditati o in possesso di tessera stampa in corso di validità)

L’acquisto del biglietto alla Fondazione Prada consente l’ingresso gratuito presso Osservatorio (Galleria Vittorio Emanuele II) entro 7 giorni dalla sua emissione. L’ingresso omaggio può essere ritirato presentando il biglietto presso la biglietteria di Osservatorio.

 

Weekend – Lago di Como trekking e gioiello architettonico a …

Livo-san-Giacomo-Vecchia-
Livo-San-Giacomo-Vecchia

Lago di Como trekking e gioiello architettonico a Livo
Panorami mozzafiato sul lago e breve o faticosa camminata secondo la meta che si vuole raggiungere.

Livo-montagne

Stiamo parlando della sponda nord del Lago di Como. Si parte, in auto o con un bus, da Gravedona verso la montagna; direzione Livo.

Peglio-SS.-Eusebio-e-Vittore-Ossario

La strada sale e passa dal paese di Peglio. Proprio qui merita la sosta la chiesa dei SS. Eusebio e Vittore; ben visibile dalla strada.

Il panorama dalla balconata è mozzafiato e la chiesa confina con un antico ossario con decoro ed alcune lapidi molto antiche. All’interno pitture fiamminghe; dicono della scuola del Guercino.

Livo chiesetta prima del paese

Proseguendo in salita si raggiunge l’antico abitato di Livo.

Qui sembra che il tempo si sia fermato. Le case sono ancora di sasso, come da secoli, ed alcune deliziosamente ristrutturate. Il mercoledì si può visitare anche il mercato di prodotti locali.

Si sale dopo l’abitato e si trova parcheggio.

Da non perdere la visita alla chiesa di San Giacomo Vecchia che si incontra sul cammino dopo pochi metri. Per ora, aperta solo quando è presente la restauratrice Rossella Bernasconi. I lavori sono stati promossi da una anonima donatrice comasca.

Quasi un “unicum” del Lago di Como; una simile struttura del soffitto in legno, “a capanna”, la si trova solo nella vicina Santa Maria del Tiglio a Gravedona (famosa per l’alternanza di pietra bianca grigia della facciata).

Tornando a San Giacomo Vecchia, fondata a fine 1200, ma quanto oggi visibile è del 1400) vi si ammirano affreschi del 1500. Si tratta della maggiore raccolta di immagini mariane di tutto il lago. Opere di Sebastiano da Piuro,Giovanni de Magistris e Andrea Passeri. Sulla destra, un tabernacolo rinascimentale.

Livo-San-Giacomo-Vecchia-tabernacolo-rinascimentale

Da qui, a piedi per 2,5 chilometri, la strada è in pianura e ben tenuta. Una bella passeggiata tra i boschi e i panorami che offre la natura.

Alla fine si raggiunge un antico ponte che sovrasta il fiume Livo. Rocce e acque limpidissime formano belle pozze; fresche anche in estate. Ottimo luogo per un pic-nic.

Se avete un buon allenamento da qui potete partire, sentiero tutto in salita, per raggiungere il rifugio Como a 1790 metri, con il bel lago di Darengo che arricchisce il paesaggio.

Per chi può affrontare solo un breve tratto in salita, partendo sempre dal ponte, si può raggiungere una chiesetta o un abitato sovrastante; totalmente isolato dal mondo.

PUGLIA – Ostuni – Oria – Gallipoli – Archeologia e un parco indimenticabile: Dune Costiere

Nuove informazioni e foto sul nostro viaggio in Puglia:

Puglia; spiaggia della Masseria Santa Lucia; vicino ad Ostuni.

Panorama dalla spa con piscina riscaldata della Masseria Santa Lucia.

Puglia. Ostuni al tramonto

Il buon  pane e i tipici tarallucci fatti con olio extra vergine di ottima qualità. Niente a che vedere con i tarallucci e il pane venduto nei supermercati. Masseria Santa Lucia.

Nuovo Museo-Archeologico-di-Oria-e-dei-messapi. Prezioso cratere.

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Oria, ha restituito importanti vestigia archeologiche del suo passato trimillenario.

Da visitare il Nuovo Museo Archeologico; nei locali dell’elegante Palazzo Martini, in piazza Domenico Albanese.

Non perdetevi i numerosi preziosi pezzi originali dal valore inestimabile:

-il pettine raffigurante una scena della guerra di Troia (Achille che trascina il cadavere di Ettore fuori dalle mura)

-il cratere ritrovato durante gli scavi in via Erodoto

-l’idria con una magnifica rappresentazione di Ulisse e della maga Circe.

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Puglia Oria Nuovo Museo Archeologico Messapico

Inoltre: testimonianze della cultura messapica, sino all’Alto Medioevo.

I Messapi furono un’antica popolazione illirica stanziatasi nella Messapia (Lecce, Brindisi e parte di Taranto).

L’origine dei Messapi è incerta; oggi la più accreditata è l’ipotesi illirica, ma si parla anche di origine egeo-anatolica.

Arrivarono in Puglia verso l’età del ferro; intono al IX secolo a.C.

Dopo il 272 a.C. qui arrivarono i romani, pur tuttavia i Messapi mantennero, in parte, le proprie caratteristiche.

Quasi tutte le città messapiche erano costruite su un luogo elevato ed possedevano una o più cerchie di mura.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Ostuni – Br: la Città Bianca

La chiesa di San Vito Martire è l’accesso al Museo Ancheologico di Ostuni.

Chiesa di San Vito Martire; le “finestre” sono delle grate che permettevano alle suore di clusura di assistere alla messa senza essere viste.

Il convento adiacente alla chiesa, permetteva di aprire una “RUOTA” all’interno della chiesa che confinava con la clausura. La ruota era un’antica istituzione per assistere quelli che sarebbero stati i neonati abbandonati. Usanza molto legata alla povertà assoluta o al timore di dover confessare una maternità non gradita alle tradizioni.

Chiesa di San Vito Martire.

Ostuni e la mamma delle mamme

Museo Civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”, entrata nella chiesa di San Vito Martire.

Ostuni, un gioiello, con anche un museo dedicato alla “mamma di tutte le mamme”. Nel museo archeologico, nella ex chiesa di San Vito Martire, che da sola merita la visita, la mummia di una donna vissuta 28.000 anni fa. La donna incinta più antica conosciuta; ritrovata nella Grotta di Santa Maria di Agnano.

Museo Civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”

Ostuni cattedrale  e suo interno.

Visitabile anche il sito archeologico di Santa Maria d’Agnano per la ormai famosa “Grotta della Maternità”, dove fu trovata la donna incinta, ma anche per altri ritrovamenti, in loco,  e una ricostruzione dell’ambiente naturale primitivo e una capanna del neolitico.

Puglia Nuovo Museo Archeologico Messapico

I reperti di questo museo, sono di tale importanza che anche  la trasmissione “Ulisse” di Alberto Angela  si è interessata ad Ostuni ed ai suoi luoghi archeologici.

Nel museo sono presenti anche reperti ossei degli antichissimi abitanti della zona: elefanti, rinoceronti, orsi ecc…

Il museo civico di “Civiltà preclassiche della Murgia meridionale”, in via Cattedrale, al centro di Ostuni è aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13. Sabato e domenica:  mattina dalle ore 10 alle 13 e pomeriggio dalle ore 16 alle 19.

Puglia Ostuni Chiesa di San Francesco
Puglia Ostuni – Municipio
Ostuni piazza-del-Municipio

::::::::::::::::::::

PARCO NATURALE REGIONALE 

DUNE COSTIERE

In bici, a piedi, corsi di erboristeria, visite guidate per le orchidee, formaggi irripetibili, ristoranti e alloggi di eccellenza.

Festa delle anguille da dicembre a gennaio; vendita delle anguille e ristoranti che le cucinano per l’occasione. Tutte le precisazionia l link più sotto.

Puglia – Ostuni – Parco delle Dune e spiagge

Albergabici© TUTTO PER I CICLISTI DI OGNI LIVELLO
Alla Masseria Fontenuova si trova un interessante allevamento di pecore locali che producono un formaggio eccellente; che si spera di poter salvare (gli allevatori preferirebbero un altro tipo di pecora che produce più latte).
Nelle acque, pulitissime, del parco vi è anche un allevamento di anguille e cefali dorati.
Un esemplare recupero di un vecchio impianto dell’Ottocento.

Vedi altre informazioni al link: http://www.parcodunecostiere.org/newsite/ita/index.php

MASSERIA IL FRANTOIO

Soggiornare nel sogno – alla Masseria Il Frantoio (Parco delle Dune)

Masseria il Frantoio; dove nasce il suo olio

:::::::::::::::::::::::

VICINO AD OSTUNI

In un ambiente naturale incontaminato, è possibile visitare questo Parco Archeologico che presenta alcuni spunti di grande interesse.

Reperti vari, vicino alla grotta.

Qui è stata trovata la mummia ora al Museo Archeologico di Ostuni.

:::::::::::::::::::::::::

Un albergo elegante dove mangiare è un’arte tutta pugliese

MASSERIA SANTA LUCIA

Piacevole ed efficiente spa, con piscine esterna calda e fredda , spiaggia e roccia, enorme, splendido e scenografico giardino.

Puglia-Otranto-Masseria-Santa-Lucia

La spiaggia della Masseria Santa Lucia.

 

Il mare di fronte alla Massseria Santa Lucia comprende spiaggia e rocce.

Il vaialone che porta alle spiagge.

Una camera della Masseria Santa Lucia; tutte le camere hanno un giardino privato.

Camere per famiglie alla Masseria Santa Lucia.

Prima colazione con torte fatte in casa, salumi, ottimo pane, frutta ecc…

La cucina merita l’eccellenza, qui abbiamo mangiato anche il miglior tonno alla griglia delle nostre esperienze; grazie alla più alta qualità della materia prima ed alla cottura perfetta.

Tutti i primi qui sono irresistibili, anche per chi non amasse in modo particolare la pasta.

Pesci (freschi), carni verdure e dolci non sono da meno.

Irresistibili: il pane, le friselline all’olio extra vergine di rara qualità e l’olio in tavola in tavola, meriterebbero, da soli, la visita.

Anche se non alloggerete in questo albergo, fermatevi almeno per un pasto.

La spa, dal design modernissimo e funzionale,  dispone di tutto quanto necessario per un completo confort.

Anche durante l’inverno, si può godere della panoramica piscina esterna (con ingresso diretto dall’interno per non sentire sbalzi di temperatura) di acqua calda, jaccuzzi e getti d’acqua.

Comode poltrone massaggianti completano il relax; mentre si ammira il panorama.

Sempre molto graditi gli assaggi di frutta fresca e bevande; sempre a disposizione.

spa

:::::::::::::::::::::

Oria:  non merita solo il nuovissimo museo, ma Oria fu anche residenza di Federico II e nuovo museo archeologico

Oria-Palazzo-dove-vissse-per-bereve-tempo-prima-del-matrimonio-Federico-II-di-Svevia.
Oria-Parte-del-castello-di-Federico-Secondo

Federico II di Svevia (Iesi 1194 – Castelfiorentino 1250), figlio di Enrico IV di Svevia e di Costanza d’Altavilla, fu una personalità eccezionale dalla ricchissima cultura, tanto che, ancora oggi, è oggetto di approfonditi studi.

Colto, abile, valoroso e tenace sostenitore della supremazia dell’Impero contro i  Baroni e i Comuni.

Federico II è ricordato anche come difensore dell’autonomia imperiale di fronte alla politica dei Papi.

In Puglia fece edificare alcuni tra i suoi imponenti manieri-castelli, Castel Del Monte è il più famoso. Anche Oria può vantare una residenza di Federico II, che qui soggiornò per breve tempo; in attesa della nozze con Isabella di Brienne (novembre del 1225).

Oria – San Giovanni Battista

Puglia Oria

———

GALLIPOLI IL SOGNO

Splendidi scenari, grande gastronomia; meglio in bassa stagione.

Galliponi – Hotel e residence Vittoria

Hotel-Vittoria se volete il lusso

Hotel Vittoria – piscina

Hotel Vittoria – spuntini



WEEKEND: VILLA MONASTERO SUL LAGO DI COMO – GIARDINO BOTANICO…

UN GIARDINO BOTANICO E UNA CASA MUSEO VISITATI DA TURISTI PROVENIENTI DA TUTTO IL MONDO.

UN WEEKEND A VARENNA, PERLA DEL LAGO DI COMO, PER UNA FACILE PASSEGGIATA PEDONALE LUNGO IL LAGO.

Lago di como Varenna sx Villa Monastero

A VARENNA CON IL BATTELLO PER GODERE DELLE BELLEZZE DEL LAGO DI COMO; UN LAGO CHE TUTTO IL MONDO CI INVIDIA.

VERENNA: una bella passegiata pedonale, lungo il lago, circondati da antiche case ben ristrutturate ed il giardino della superba Villa Monastero che merita la visita anche nei suoi interni. Da non perdere anche il  Castello di Vezio che sovrasta Varenna.

Como 450 panorama IMAG3410

Como

Como 450 Mausoleo Volta IMAG3408

Como, partenza del battello vicino alla stazione ferroviaria Trenord Como-lago: Piazza Cavour.

COMO 450 LAGO VILLA ESTE IMAG3357

Grand Hotel Villa d’Este a Cernobbio, dal battello.

Lago di Como 672 panorama IMAG3401

Lago di Como

Como 450 lago Villa Carlotta ok IMAG3376

Villa Carlotta, sul percorso del battello da Como a Varenna.

Lago di Como villa IMAG3371

Dal battello,

Lago di Como URIO IMAG3368

Lago di Como 450 Varenna panorama IMAG3394

Villa Monastero giardini e interni.

Como lago 450 Villa Monastero IMAG3395

Como lago Varenna Villa Monastero IMAG3379

Lago di Como Villa Monastero tappezzeria IMAG3389

Como lago Varenna Villa Monastero IMAG3381

Lago di Como Villa Monastero Varenna bagno IMAG3390

Da notare il bagno padronale, quasi una spa moderna, già con due lavelli gemelli.

Nella pinatina segnalato il Castello di Vezio che merita la visita.

Varenna-antica-chiesa-di-San-Giovanni
Varenna-la-piazza-principale

 

Andar per mostre. La sala De Marchi, sede di diverse mostre d’arte, si trova di fronte a Villa Monastero, a 50 mt., uscendo a sinistra,  rispetto al parcheggio sotterraneo.

 Se volete e potete spende, il ristorante dell’Hotel du Lac ha una magnifica terrazza sul lago e garantisce una serietà di gestione e cucina.

Sciare slow – Altopiano Renon 8 – 10 / 16- 23 dicembre – Dolomiti in città

In 12 minuti con la moderna funivia che parte da Bolzano, si scia !!!

Scenario incantevole con vista spettacolare sulle vette dolomitiche

Vette dolomitiche a due passi dalla città, approccio slow, tanto sole, offerte alla portata di tutti, eventi gourmet e un comprensorio family-friendly: in poche parole, l’inverno sull’altipiano del Renon

 – Una vera e propria oasi “bianca” a ridosso della città, raggiungibile in soli 12 minuti con la moderna funivia che parte da Bolzano: l’altipiano del Renon si propone come un’opzione ideale per un inverno tutto da vivere per famiglie, appassionati dello sci, amanti della natura e delle tradizioni locali.

Merito della sua posizione, dei tanti giorni di sole, dei magnifici paesaggi e delle tariffe competitive, senza contare l’interessante côté culinario: tutte cose che fanno del Renon una valida alternativa rispetto ai grandi domaine skiable. Ma, oltre allo sci, le possibilità di svago non mancano: pattinaggio, escursioni invernali per tutta la famiglia a piedi o con le ciaspole, randonnée a cavallo sulla neve in paesaggi da fiaba, slittate al chiaro di luna.

E poi tante manifestazioni pensate per animare le giornate invernali, tra le quali il tradizionale Trenatale del Renon, originale mercatino natalizio, servito dalla storica ferrovia a scartamento ridotto che nel 2017 ha festeggiato i suoi 110 anni, i Campionati europei di Pond hockey e tanto altro ancora.

Corno del Renon: anteprima di stagione dall’8 al 10 dicembre, impianti aperti dal 16 dicembre, e tante offerte per un inverno “sulle piste” alla portata di tutti

Uno scenario incantevole con vista spettacolare sulle vette dolomitiche – dal Gruppo del Sella allo Sciliar – la possibilità di trascorrere una vacanza in tutta tranquillità, l’approccio “dolce” allo sci garantito da ampie e panoramiche piste, tante opportunità di divertirsi in una full immersion nella natura: sono questi alcuni dei punti di forza della stagione bianca sull’altipiano del Renon, al via il prossimo 16 dicembre, con un’anteprima per il ponte dell’Immacolata dall’8 al 10 dicembre 2017.

A disposizione degli sportivi ci sono i 15 chilometri di piste del comprensorio sciistico del Corno del Renon (che si sviluppano dai 1.530 ai 2.260 metri slm), facilmente raggiungibili anche per chi parte da Bolzano: con la Funivia del Renon si può raggiungere Soprabolzano in pochi minuti, poi con il trenino fino a Collalbo, infine l’autobus di linea conduce alla stazione a valle di Pemmern (dove si trova anche un ampio parcheggio, per chi preferisce usare l’auto), da dove parte la cabinovia a 8 posti fino alla Punta Lago Nero (e con la RittenCard si usufruisce di tutti questi mezzi di trasporto gratuitamente: per info www.renon.com/it/scoprire-renon/rittencard).

Le tariffe competitive rendono questo comprensorio ideale per i nuclei familiari.

Per l’inverno 2017/18 il giornaliero per adulti costa 27,50 €, per bambini nati tra il 2003 e il 2009,18,50 € (sotto gli otto anni gratis) e sono previsti inoltre pacchetti famiglie e tessere a punti (info www.ritten.com/it/altipiano/corno-del-renon/prezzi.html.).

Per gli sciatori più piccini, poi, la scuola di sci Corno del Renon è perfetta: l’atmosfera è amichevole e i maestri di sci hanno un approccio giocoso e divertente, grazie anche alla notevole esperienza nell’insegnamento. La scuola è dotata di un campo prova presso la stazione intermedia della cabinovia, con due varianti di tracciato e un “tappeto magico” per il trasporto dei bambini.

Ma le piste ampie, i comodi accessi agli impianti di risalita e lo snowpark presso la stazione intermedia del Pemmern, aspettano anche le evoluzioni dei freestyler, mentre non manca una snow-kite zone, poco sotto la cima del Corno del Renon, per volteggiare sopra i pendii innevati.

Tra le offerte, particolarmente conveniente è il “Pacchetto invernale del benessere” valido dal 6 gennaio al 10 febbraio 2018 e dal 17 febbraio al 18 marzo 2018, nelle strutture convenzionate, con 7 pernottamenti a partire da € 231 a persona, oltre a tutta una serie di benefit, rivolti soprattutto alle famiglie.

In particolare i bambini sotto i 6 anni possono dormire gratuitamente nella stanza dei genitori, mentre, sotto gli 8 anni, anche lo skipass è gratuito.

Inoltre, nel pacchetto sono compresi sconti sugli skipass (adulti 4 giorni a 75 €, 6 giorni a 107 €; bambini (nati tra il 2003 e il 2009, entro il 2010 gratis) 4 giorni a 51 €, 6 giorni a 74,50 €; seniores (1958 e precedenti) 4 giorni a 70 €, 6 giorni a 101 €). Ulteriori riduzioni sono previste per noleggio e corsi di sci, mentre si potrà approfittare, tra le altre attività free, anche di escursioni guidate, con o senza racchette da neve, di un breve corso introduttivo allo sci di fondo, di un workshop per imparare a fare il pane in un maso e di un corso per imparare tutti i segreti dello slittino (per ulteriori dettagli: www.ritten.com/it/alloggi-e-offerte/offerte/7-settimana-bianca-altoadige.html).

Inoltre, nel weekend dall’8 al 10 dicembre e dal 16 al 23 dicembre 2017, è attiva la promozione Avvento skipass Special con skipass per adulti, rispettivamente a 46,50e 60 € per 3 o 4 giorni, 32,50 € e 42 € per bambini e 44,50 € e 56 € per seniores.

Per gli appassionati di sci di fondo, sono a disposizione piste perfettamente preparate in un contesto spettacolare, dal facile anello per principianti di 5 chilometri, alla più impegnativa pista di 35 chilometri.

Tra le altre opportunità di praticare sport invernali, c’è anche l’offerta Skate@week (dal 20 novembre al 31 dicembre 2017 e dall’8 gennaio al 18 febbraio 2018), con 7 pernottamenti e 10 allenamenti alla settimana sull’anello di Collalbo, a partire da 260 € a persona e, dal 4 al 7 gennaio 2018, il fine settimana Pondhockey & Inverno Puro (2 pernottamenti) in occasione dei campionati europei di Pond hockey, ovvero il disco su ghiaccio nella sua formula più originale e spettacolare.

Trenatale, passeggiate, pattinaggio sul ghiaccio: il Renon per chi non scia

Sull’altipiano del Renon anche chi non scia si diverte parecchio:

tante le escursioni da fare a piedi o con le ciaspole, grazie ai sentieri panoramici invernali ben segnalati, alcuni dei quali percorribili pure con i passeggini. Imperdibile poi il Premium Panorama Tour: dalla cabinovia Cima Lago Nero, è un percorso di circa tre ore con una vista indimenticabile sulle Dolomiti.

E poi ancora slittino e pattinaggio, quest’ultimo da provare sull’anello di ghiaccio di Collalbo (l’Arena Ritten, pista all’aperto di 400 metri, particolarmente veloce) o sul più romantico laghetto di Costalovara, ghiacciato da inizio dicembre a inizio marzo, immersi in uno scenario da favola. Senza dimenticare il magico appuntamento con la particolare atmosfera di Trenatale del Renon, giunto quest’anno alla sua decima edizione.

Dal 24 novembre al 30 dicembre 2017 (i sabati e le domeniche dalle 10 alle 18,30, oltre a venerdì 8 dicembre con lo stesso orario) il mercatino natalizio sarà allestito a Soprabolzano, nei pressi della stazione dello storico Trenino del Renon, con originali stand di legno dove rivolgersi per comprare ottimi dolci – tra cui il tradizionale zelten, a base di frutta secca – e poi ancora miele, confetture ma anche manufatti di artigianato tradizionale e di qualità. Da Soprabolzano sarà poi possibile raggiungere Collalbo a bordo del trenino, per gironzolare tra le bancarelle, o approfittare del ricco programma di concerti, presepe vivente e molto altro ancora (per info www.trenatale.it).Top eventi

Trenatale Renon: l’originale mercatino natalizio, in programma dal 24 novembre al 31 dicembre. Nello specifico: dal 24 novembre al 17 dicembre, ogni fine settimana, inoltre anche venerdì 8 dicembre, sabato 23 dicembre, venerdì 29 dicembre e sabato 30 dicembre. Orari: dalle 10 alle 18.30. www.trenatale.it
Avvento contadino a Collalbo: 8 dicembre, con artigianato tipico del Renon, specialità culinarie e musica tradizionale
Gourmet im Schnee (Buongustaio nella neve): 16 dicembre, show cooking dalle ore 11 presso il ristorante Feltunerhütte con il top chef Wolfgang Fink – info: 0471352 777
Ski show con fuochi d’artificio: 30 dicembre dalle 17,30 il ballo dei gatti delle nevi e l’esibizione della scuola di sci del Renon. Replica il 12 febbraio 2018
Campionati europei di Pond Hockey: 05-06.01.2018, presso l’Arena Ritten

Giornata gastronomica sulla neve al Corno del Renon: 27 gennaio 2018, gastronomia d’alta quota e di alto livello, con sei chef d’eccezione

Family day: 3 marzo 2018 al Corno del Renon

L’alba al Corno del Renon: 4 marzo 2018, con viaggio in cabinovia e colazione alla Cima Lago Nero ed escursione guidata
Horn Attacke: 10 marzo 2018, gara di podismo + scialpinismo su 20 km e 2000 metri di dislivello sino al Corno di Sopra

Via libera con la RittenCard!
La RittenCard viene consegnata gratuitamente soggiornando nelle strutture partner dell’Associazione Turistica Renon e include una serie di vantaggi, tra cui: libero utilizzo di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige, compreso il trenino a scartamento ridotto e la Funivia del Renon, una corsa giornaliera di andata e ritorno con la cabinovia del Corno del Renon e l’ingresso in circa 90 musei, castelli ed esposizioni in Alto Adige, quali il museo di Ötzi, il Messner Mountain Museum, il Museo d’apicoltura Plattnerhof, Castel Roncolo e molti altri ancora. In più offerte stagionali, riduzioni e vantaggi su attività per il tempo libero e sconti presso il Festival Bolzano Danza.

Per ulteriori informazioni: www.renon.com/rittencard

Milano DRONI weekend speciale 7 – 8 ottobre Museo Scienza e Tecnologia

Anche per i bambini … i più piccoli potranno realizzare una coreografia creando una divertente danza per far muovere a ritmo di musica uno sciame di api robotiche

A TUTTO DRONI
WEEKEND SPECIALE 7-8 OTTOBRE
Due giorni per mettersi alla prova con manovre di decollo, controllo, cambi di direzione e atterraggio.
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
Via San Vittore 21, Milano

All’indirizzo http://www.museoscienza.org/areastampa/materiali.asp sono disponibili

alcune immagini e il comunicato stampa

Sabato 7 e domenica 8 ottobre arriva al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia un weekend speciale tutto dedicato ai droni.

Un’occasione per mettersi alla prova con manovre di decollo, cambi di direzione e atterraggiosfidando gli amici in un percorso a ostacoli nel minor tempo possibile e senza mai perdere il controllo.

Ci sarà la possibilità di incontrare un team di piloti certificati ENAC per conoscere i segreti dei droni e scoprire le tecniche di costruzione e montaggio.

Nei laboratori interattivi del Museo i bambini più piccoli potranno realizzare una coreografia creando una divertente danza per far muovere a ritmo di musica uno sciame di api robotiche.
Inoltre nella Tinkering Zone si potrà addestrare un robot in squadra per fargli compiere divertenti percorsi di velocità.

L’evento è compreso nel biglietto del Museo ed è realizzato in collaborazione con l’associazione Drone World Italia.

La giornata di domenica 8 rientra nell’iniziativa FAMU? della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo.
#famigliealmuseo

ATTIVITÀ

DRONE PARK – PERCORSI A TERRA
Per bambini dai 4 a 8 anni
A ciclo continuo senza prenotazione
Sabato 7 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18; Domenica 8 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18
Mettiti alla guida di un drone e prova a controllarlo in un percorso a ostacoli tutto dedicato ai più piccoli.
Attività a cura dell’Associazione Drone World Italia

DRONE PARK – PERCORSI IN VOLO
Per bambini da 8 anni e adulti
A ciclo continuo senza prenotazione
Sabato 7 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18; Domenica 8 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18
Decolla, controlla il drone, cambia direzione e atterra nel minor tempo possibile. Sei pronto alla sfida?
Attività a cura dell’Associazione Drone World Italia

DRONE LAB
Per adulti e ragazzi da10 anni
Su prenotazione – anche online | max 20 partecipanti | durata 2 ore
Sabato 7 alle 15; Domenica 8 alle 10 e alle 15
Scopri il funzionamento dei droni con un team di piloti certificati ENAC. Partecipa a un laboratorio di monitoraggio e soddisfa tutte le tue curiosità.
Attività a cura dell’Associazione Drone World Italia

API ROBOT
Per bambini da 3 anni
Su prenotazione | max 25 partecipanti
Sabato 7 dalle 14.30 alle 16.30; Domenica 8 alle ore 11, 14 e 16
Scopri come si muove un robot, come funziona e come si programma: realizza una coreografia e crea una divertente danza per far muovere a ritmo di musica uno sciame di api robotiche.

GARA DI ROBOTICA
Per adulti e ragazzi da 9 anni
Su prenotazione | max 25 partecipanti
Sabato 7 alle 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30; Domenica 8 alle 10, 11, 12, 14, 15, 16, 17
Che la gara abbia inizio! In squadra, addestra un robot per compiere divertenti percorsi di velocità.

Il programma dettagliato e aggiornato di tutte le attività del Museo (mostre temporanee, visite guidate, laboratori interattivi) sarà disponibile all’indirizzo:
http://www.museoscienza.org/attivita
Alcune attività sono prenotabili online fino al giorno precedente, acquistando il biglietto del Museo. Le attività sono inoltre prenotabili all’ingresso il giorno stesso della visita, fino a esaurimento posti. Massimo 1 attività al giorno per persona.
Tutte le attività sono incluse nel biglietto d’ingresso, ad eccezione del diritto di prevendita e della visita guidata al sottomarino S-506 Enrico Toti.

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Giorni e orari di apertura: da martedì a venerdì: 9.30 – 17 | sabato e festivi 9.30 – 18.30.
Biglietti d’ingresso
intero 10,00 € | ridotto 7,50 € per bambini e giovani da 3 a 26 anni; persone oltre i 65 anni; gruppi di almeno 10 persone; giornalisti in visita personale dietro presentazione del tesserino dell’Ordine dei Giornalisti in corso di validità e compilando il form di accredito; docenti delle scuole statali e non statali; convenzioni |
speciale 4,50 € per gruppi di studenti accompagnati dall’insegnante previa prenotazione.
Ingresso gratuito per: visitatori disabili e accompagnatore, bambini sotto i 3 anni; giornalisti che stanno realizzando un servizio sul Museo, accreditati in precedenza.
Biglietti online
Sul sito del Museo è possibile acquistare il biglietto d’ingresso al Museo – intero o ridotto, il biglietto per il sottomarino Enrico Toti. È possibile prenotare altresì alcune attività interattive e visite guidate (max. 1 attività per persona), al costo di prevendita di 1 euro.
MUST SHOP: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00; lunedì chiuso.
www.museoscienza.org | info@museoscienza.it | T 02 48 555 1

Como passeggiate culturali – Basta iscriversi è gratuito

L’otto ottobre vi proporremo un viaggio esperienziale ed emozionale in spagnolo, al mattino nel parco di Villa del Grumello, (sopra a Villa Olmo) e al pomeriggio, per la “Giornata mondiale del Cuore”, cammineremo insieme a Comocuore risalendo il Valduce per riscoprire il torrente dimenticato.

8 ottobre “Passeggiata sensoriale. ore 11 Villa del Grumello”

Un percorso nel “genius loci” del parco raccontato in spagnolo e italiano attraverso i suoi alberi, fiori ed elementi architettonici.
A cura del team La senda de la emoción.
Ingresso libero

ISCRIZIONI https://www.eventbrite.it/e/biglietti-una-vena-dacqua-nel-cuore-di-como-risalendo-il-valduce-37395502956?utm_source=Mailing+list+Passeggiate+Creative&utm_campaign=2dbe75fb04-EMAIL_CAMPAIGN_2017_09_22&utm_medium=email&utm_term=0_20fde65776-2dbe75fb04-74049511

8 ottobre “Una vena d’acqua nel cuore di Como. Risalendo il Valduce”Passeggiata creativa promossa da Comocuore, in collaborazione con l’associazione Sentiero dei sogni, per riscoprire il “torrente dimenticato”

DESCRIZIONE

Ritrovo ore 14:30 allo Spazio Parini
via Giuseppe Parini, 6, Como

Ulteriori informazioni sulla passeggiata sui siti www.comocuore.org e www.passeggiatecreative.it.

Palermo – Capitale della cultura 2018

Palermo Teatro Massimo

Alla scoperta di Palermo, capitale della cultura 2018
Con PaesiOnLine nel capoluogo siciliano, tra arancine, storia, cultura e MANIFESTA 12, biennale di arte contemporanea

Se si pensa alla Sicilia si immagina il mare di un azzurro limpido, le immense spiagge e il solleone, ma quest’’isola ha una grande potenziale, che va ben al di là del turismo stagionale.

Proprio per questa sua offerta così ricca, il suo capoluogo HYPERLINK “https://www.paesionline.it/italia/guida-palermo”  Palermo è stato scelto come Capitale Italiana della cultura 2018.

Palermo-Camera-delle-meraviglie Via Porta di Castro, 239

La città è fortemente consigliata anche da HYPERLINK “https://www.paesionline.it/”PaesiOnLine, portale leader nel settore di viaggi e turismo, che la indica tra le mete migliori non solo per il mare, il buon cibo, la grande ospitalità, gli arancini o meglio le “arancine” (per dirlo alla palermitana), ma anche per la sua arte, storia e cultura.

Determinate per la vittoria del titolo è la presenza di MANIFESTA 12, una delle principali biennali d’’arte contemporanea su scala mondiale, consacrando Palermo come la “capitale per eccellenza dell’arte contemporanea”.

Questa manifestazione sarà un’’importante vetrina per la città siciliana, sia a livello nazionale che internazionale, un’’opportunità per diffondere il valore della cultura come strumento per la coesione sociale, l’integrazione e lo sviluppo.

Palermo-Monumento-ai-caduti-per-la-mafia

La consacrazione di Palermo come “capitale italiana della cultura 2018” è stata possibile anche grazie alla presenza dell’’itinerario arabo-normanno (Monreale, Palermo, Cefalù), dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Per godere appieno delle bellezze storiche, architettoniche e artistiche della città è stata effettuata una riorganizzazione degli spazi culturali, suddivisi in “Poli”, i cui quattro principali comprendono il Polo Teatrale cittadino con Montevergini, il Garibaldi, la Sala della Seta e lo Spasimo.

Un altro polo degno di nota è quello archivistico-bibliotecario che comprende la Biblioteca comunale e l’’archivio storico, seguito da quello antropologico con il Museo Pitré e il Palazzo Tarallo.

Luoghi che saranno location privilegiate di eventi e attività, sono i Cantieri culturali della Zisa, il Teatro Massimo, il Palazzo Sant’’Elia, il Loggiato San Bartolomeo, lo Spasimo, il Palazzo Branciforte, il Complesso di Sant’Anna alla Misericordia e il Museo Civico di Castelbuono.

Il 2018 è, dunque, l’’anno perfetto per visitare Palermo, una città-mosaico dalle diverse sfaccettature in cui le culture europee continuamente dialogano con il mondo arabo creando commistioni affascinanti e ponendosi come chiave di lettura per interpretare e superare le differenze culturali.

La multiculturalità palermitana si esprime su più livelli, a partire da quello linguistico per arrivare a quello gastronomico, passando per una varietà di monumenti che sembrano raccontare storie sempre diverse ma che nel capoluogo siciliano armoniosamente convivono.

Emblema di tale multiculturalità è la Lapide Quadrilingue, custodita nel Palazzo della Zisa, una lapide funeraria redatta in giudaico, latino, greco e arabo, che mostra i variegati sistemi di datazione del mondo, dando uno spaccato di una realtà multietnica già dai tempi di Ruggero II.

Un altro segno indicativo di una simile tendenza è la convivenza del culto di Santa Rosalia, patrona della città, e del Santo Nero Benedetto il Moro.

Per assaporare l’’autenticità di Palermo, i suoi colori, la sua essenza e perdersi nel suo cuore pulsante, tappe “obbligate” sono i mercati locali: tra i banchi e i sapori della Vucciria e di Ballarò si possono scorgere le atmosfere e le suggestioni della cultura di questa incredibile isola.

Per un viaggio che coniughi paesaggi unici nel loro genere, cultura, arte, eleganza e un clima che ricorda l’’estate anche in pieno autunno, la Sicilia è sempre la scelta giusta.