Archivi categoria: NOTIZIE

Le città globali e la sfida dell’integrazione – ISPI 6 giugno 2018

MILANO

6 giugno, ore 17.30
ISPI (Palazzo Clerici, Via Clerici, 5)

Nella grande sfida per l’integrazione, le città europee sono in prima fila.

Mentre gli stranieri in Italia sono l’8% della popolazione, a Milano sfiorano il 19%.

Una percentuale che nelle altre grandi città europee – come Berlino, Vienna e Londra – può addirittura toccare il 40%.

A quali problemi vanno incontro le città nel gestire le politiche per l’integrazione?

Quali sono e come possono essere messe in atto le buone pratiche su questo tema?

E come è possibile migliorare il dialogo tra le città, le regioni, i governi nazionali e le istituzioni europee? 

Apertura dei lavori
Pierfrancesco Majorino , Comune di Milano

Intervengono
Dirk Gebhardt , GRITIM-Universitat Pompeu Fabra, Barcellona
Elisabeth Gruber , Universität Wien, Vienna
Alyna Smith , Platform for International Cooperation on Undocumented Migrants (PICUM), Bruxelles – in collegamento
Matteo Villa , ISPI

L’evento è organizzato in occasione della presentazione del Rapporto ISPI “Le città globali e la sfida dell’integrazione”, a cura di Matteo Villa, realizzato con il contributo del Comune di Milano e disponibile sul sito dell’Ispi dal 6 giugno.

L’incontro si svolgerà in lingua inglese con traduzione simultanea.

Sul sito dell’ISPI sarà possibile seguire la diretta streaming dell’incontro e il live tweeting su #SfidaIntegrazione .

La partecipazione è libera con registrazione obbligatoria.
Per registrarti clicca qui

https://www.ispionline.it/it/eventi/evento/le-citta-globali-e-la-sfida-dellintegrazione

L’accesso alla sala sarà garantito fino al raggiungimento della capienza massima.

Segreteria ISPI
tel: +39 02 86.93.053
email : ispi.eventi@ispionline.it
web: www.ispionline.it
‌ ‌ ‌ ‌

ISPI | Via Clerici, 5, Milano, 20121 Italia

Como evento Villa del Grumello – 27 maggio wellness day per Bambini e adulti

IMPERDIBILE

NELLA MAGNIFICA CORNICE DEL PARCO CIRCOSTANTE VILLA GRUMELLO (dopo Villa Olmo sulla strada per Cernobbio)

Dalle ore 11 Qi quong e Taiji quan nel parco; sino alle ore 12.

Negli stessi orari giochi marziali pe ri bambini.

Dalle ore 10.30 alle 12 e dalle 15,30 alle 17; usi e consumi delle erbe aromatiche per la salute; da renotare: parco@villadelgrumello.it

Ore 16- 17 altra attività relativa ad erbe aromatiche; riconoscimento olfattivo delle erbe aromatiche.

 

 

Il mondo in Italia a Ciuduno (BG) – Lo spirito del pianeta

“Lo spirito del pianeta”,  18° edizione

Da Venerdì 25 Maggio 2018 16:00
a Domenica 10 Giugno 2018 23:00

Da venerdì 25 maggio a Chiuduno (Bg)

Tanti ospiti provenienti da tutto il mondo.

Popoli maori, masai, tufi, inuit, zulu, maka, indios, indiani …

Mercatini etnici e numerosi punti di ristoro per provare la cucina di diversi Paesi. 

-27 maggio la Marcia delle donne per pace,

-30 l’accensione del Fuoco sacro dei Gruppi indigeni,

-4 giugno la notte dei tamburi

-10 giugno,

– chiudono la manifestazione, canti e danze tradizionali di tutti i gruppi ospiti.

https://www.lospiritodelpianeta.it/festival/2018/

Nanoparticelle sono sicure ? Dove si trovano ?

Se volete avere informazioni sulle nanoparicelle e loro pericolosità , non è facile trovarne di serie.

Le nanoparticelle sono compresi nella scala dei miliardesimi di metro (o milionesimi di un millimetro).

Le nanoparticelle usate in medicina o in campo alimentare sono controllate e il loro livello di sicurezza è coniderato elevato.

Altri tipi di nanoparticelle sono meno controllati e rimangono sospetti sulla loro innocuità e rimangono dubbi e incertezze al rigurado.

Le nanoparticelle hanno dimostrato in laboratorio di avere effetti mutageni ( nacita di esseri deformi ).

La situaione è in evoluzione, oggi si sta cercando di creare nanoparticelle non pericolose.

Tuttavia, mentre si stanno facendo i controlli uffciali, che per legge durano 10 anni, le nano particelle sono contenute in numerosi prodotti che usiamo quotidianamente come; lucidanti dei capelli, shampoo, dentifrici, creme; soprattutto con i filtri solari, fondotinta  ecc… come nell’industria alimentare  (per proteggere e conservare meglio e più a lungo gli alimenti), nell’industria dell’energia e della protezione dell’ambiente, nell’industria tessile e altro.

La nano particella permette al produttore, che la usa, di ottenere ottimi risultati; basta uno strato infinitesimale di prodotto per avere risultati sorprendenti. Quindi grandi guadagni e risultati , con poca materia utilizzata.

Ma si sa anche che le primitive forme di nano particelle hanno dimostrato di poter essere anche mutagene; nacita di esseri deformi.

Tutte le nano particelle contenute nei nostri shampoo, detergenti per la pelle, creme solari, deteregenti che tolgono le macchie … dentifrici ecc… finiscono nelle acque che nel tempo finiscono nel sottosuolo o nel mare e ritornano a noi come pesce o come acqua da bere …

Evitiamo almeno di farn eun uso dissennato, usiamone il minimo necessario.

L’Europa ha obbligato, per legge, di porre un simbolo che identifichi il contenuto di nanoparticelle, ma è difficilmente identificabile pe ril non esperto in materia.

USI MOLTO POSITIVI

Le nano particelle sono utilizzate anche per  veicolare medicinali che arrivano direttamente dove devono agire; una soluzione ottimale per curare cancro ecc…, m ala strada da seguire è ancora lunga. Siamo solo ai primi approcci; con ottimi risultati per la salute dei malati gravissimi.

Se volete informazioni scientifiche aggiornate dovete sapere l’inglese o usare Google traduttore:

https://www.researchgate.net/publication/235941056_Nanosafety_by_design_Risks_from_nanocompositenanowaste_combustion

EVENTO MILANO – full immersion Corea 28 maggio – 1° giugno 2018

A Milano full immersion sulla Corea

dal 28 maggio al 1° giugno

ENTRATA GRATUITA

Cultura – beauty – cucina – musica – danza – dibattito politico  ….

Dalla politica internazionale – agli chef –  dai musici ai ballerini – dagli atleti del Taekwondo al make up

Gratis cibo, corsi e spettacoli per cinque giorni
aperti a tutti coloro che vogliono conoscere
il Paese del Calmo Mattino

In apertura K-Union, un convegno sulle 2 Coree

Da Palazzo Clerici al Teatro Burri nel Parco Sempione, al Consolato Generale della Repubblica di Corea, allo Spazio Oberdan e al Teatro No’hma, tutti i luoghi per conoscere la Corea

 – Dagli studiosi di politica internazionale agli chef, dai musici ai ballerini, dagli atleti del Taekwondo alla make up artist, sono queste le personalità che per 5 giorni accompagneranno milanesi e non solo alla scoperta di uno dei più affascinanti Paesi dell’Estremo Oriente: la Repubblica di Corea.

Dal 28 maggio al 1° giugno si svolge, infatti, la Korea Week, organizzata dall’Ambasciata Coreana, dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, in collaborazione con il Comune di Milano; una settimana di approfondimenti, workshop, degustazioni, musica e cinema.
La kermesse è diretta dall’Istituto Culturale Coreano che ha organizzato un fitto calendario di eventi, tutti gratuiti: la settimana si apre con un convegno politico sulle relazioni tra le due Coree, dove sarà presente l’Ambasciatore della Repubblica di Corea, e continuerà con una vera e propria festa al Teatro Burri al Parco Sempione, dove scenderanno in campo numerose maestranze dell’artigianato, artisti e atleti coreani. Al Teatro No’hma sarà, invece, organizzata una nuovissima forma di performance coreana, mentre al Consolato Generale della Repubblica di Corea, sarà celebrata con una mostra la calligrafia coreana. Chiude la settimana il cinema coreano allo Spazio Oberdan, accompagnato dal Mini Food Truck di street food coreano.

Ecco tutti i dettagli degli eventi.

Lunedì 28 maggio, ore 17.30

PALAZZO CLERICI
Via Clerici, 5

K – UNION
Forum politico sulle due Coree

Jong Hyun Choi, ambasciatore della Repubblica di Corea in Italia, terrà insieme all’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale ISPI di Milano, un forum internazionale sulle relazioni tra le due Coree e sulla situazione attuale di quest’ultime.
Si discuterà delle circostanze coreane, come il vertice del 27 aprile tra le due Coree, il vertice del 22 maggio tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud e il vertice del 12 giugno tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti, e sulle prospettive future.
Parteciperanno, inoltre, esperti sul campo come Myung Hyun Ko, ricercatore sulla Corea del Nord, e altri numerosi ricercatori italiani sulle relazioni tra le due Coree.

Martedì 29 e mercoledì 30 maggio, dalle 15.00 alle 19.00

TEATRO BURRI
Parco Sempione

Padiglioni aperti al pubblico con attività gratuite per conoscere in prima persona la cultura coreana
K-BEAUTY per conoscere il make up Coreano
La make up artist anglo-coreana Maria Gomez insegnerà a tutte le ragazze (e non) i trucchi per realizzare un make up coreano di tendenza, di straordinaria lucentezza dove punto focale sono le labbra con famoso effetto pillow lips. La make up artist fornirà inoltre spiegazioni sullo skin care delle donne coreane
K-PAPER, giornate dedicate alla carta coreana Hanji con laboratori per creare ventagli tradizionali
K-FOOD, il cibo e la cultura culinaria della Corea attraverso mostre e degustazioni

L’arte gastronomica coreana si concentra sulle salse fermentate che partono dai fagioli di soia, come ad esempio ganjang (salsa di soia), dwenjang (pasta di fagioli di soia fermentati),gochujang (pasta di peperoncino) e via dicendo. Insieme al Kimchi, un piatto già molto conosciuto, esse rappresentano la cultura culinaria coreana.
Presente sarà l’esposizione e la presentazione dei cibi fermentati e dei vari alimenti provenienti dalla Corea.
Dalle 15.00 alle 17.00: assaggi dei prodotti agricoli come Yakgwa (il dolce coreano tradizionale) e lo snack di riso che si mangia spesso in Corea.

Martedì 29 maggio dalle 17.00 alle 19.00 e mercoledì 30 maggio dalle 18.00 alle 20.00: degustazione cibi tra i quali Kimchi, bulgogi, japchae , ssamjang al bap, insalate coreane e bevande.

Il kimchi è l’alimento fermentato più conosciuto della Corea e si contraddistingue per il suo sapore particolare. In un solo Kimchi possono esserci più di 10 erbe e verdure differenti che si armonizzano in modo impareggiabile. I fermenti lattici del Kimchi, dal sapore fresco e delizioso, rafforzano il sistema immunitario del nostro organismo.

Bulgogi (manzo marinato alla griglia)

Il bulgogi è un caratteristico piatto di carne coreano fatto con strisce sottili di manzo marinato in salsa di soia e poi grigliato. Nonostante il termine Bulgogi letteralmente significhi “Carne cotta al fuoco”, questa pietanza viene spesso anche saltata in padella.

Japchae

Questo piatto si ottiene con spaghetti di patate dolci e verdure, funghi e carne in salsa di soia.
La caratteristica principale è che tutti gli ingredienti vengono cotti a parte prima di essere messi insieme.
Grazie al suo aspetto molto vivace e colorato viene presentato spesso durante i pranzi o le cene familiari in occasione di festività. Il termine ‘Jap’ significa mischiare, mettere insieme; mentre ‘chae’ significa verdure.

Ssamjang al bap
Il Ssamjang al bap è un piatto che prende il nome dalla sua forma. Al significa “la forma palline”, mentre Bap e’ il riso.Esso e’ infatti una pallina di riso, verdura e ssamjang (una pasta con peperoncino e fagioli di soia fermentati).

Insalata di Yuja
La Yuja è un tipo di agrume ricco di qualità nutrizionali, si utilizza in cucina con la sua polpa. In Corea spesso d’inverno si beve il the di Yuja. La polpa di questo frutto è usata anche come condimento per l’insalata.

K- FASHION possibilità di provare magnifici abiti della tradizione coreana, chiamati “Hanbok”

K-CALLIGRAPHY stand di scrittura in calligrafia coreana del proprio nome su carta Hanji

Martedì 29 maggio, dalle ore 18.30
TEATRO BURRI
Parco Sempione

K-TAEKWONDO

La tradizionale arte marziale coreana.

La prima parte della performance (dalle 18.30 alle 19.00), organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Taekwondo (FITA), coinvolge le principali Associazioni Sportive della Regione Lombardia, che si esibiranno sul palco del Teatro Burri, subito prima della performance del WT Demo Team.

A partire dalle ore 19, invece, gli atleti del World Taekwondo si esibiranno in uno spettacolo intitolato ‘La Mattina dell’Oriente’. In questa esibizione la squadra del World Taekwondo darà dimostrazione della bellezza di questa disciplina con la partecipazione di atleti delle Associazioni Sportive della Regione Lombardia, mostrando un’altra volta che la forza dello sport può unire paesi diversi, come già successo ai Giochi Invernali di Pyeongchang con le due Coree.

Mercoledì 30 maggio, dalle ore 20.00
TEATRO BURRI
Parco Sempione

K-DANCE&FASHION
Danze tradizionali e moda si uniranno a partire dalle 20 per 30 minuti circa con i musicisti della compagnia ‘Doodulsori’ con la percussione di strumenti tradizionali coreani. Alle 20.30 andranno in scena le ballerine della compagnia ‘Do dance’, che mostreranno la dinamicità della danza tradizionale coreana.
Tutti gli spettacoli sono gratuiti.
Doodulsori

Gylnori

Gylnori, chiamato anche Gylgut o Geoligut, ha il ruolo di scaldare l’atmosfera prima dell’esecuzione vera e propria attraverso gli esecutori che, muovendosi, iniziano a suonare gli strumenti a percussione.

Pangut

Il Pangut è una tipologia di esecuzione con danza che fa parte dei Pungmulnori (genere di musica basata sugli strumenti a percussioni) ed è caratterizzato da movimenti spettacolari e acrobazie. È un’esecuzione in cui il pubblico e gli esecutori possono condividere l’euforia dello spettacolo.

Samulnori

È un’esecuzione in cui vengono suonati gli strumenti principali del Pungmulnori (come il Kkwaenggwari, il Jing, il Janggu e il Buk), ma, a differenza del Pungmulnori, non ci sono danze e ci si concentra solo sul ritmo degli strumenti.

Do Dance

Hwagwanmu

È una danza eseguita con una corona di fiori in cui si lascia ondeggiare in aria l’Hansam (pezzo di stoffa di vari colori usato durante la danza) e vengono usati come musica d’accompagnamento il Seyongsan e il Dodeuri che fanno parte del Yongsanhwesang.

Hanbyeokcheongyeon
Hanbyeokru è un luogo in cui, fin dall’antichità, si svolgevano ricerche sulla lingua coreana e, nello stesso tempo, venivano composte raffinate poesie. È quindi un’esecuzione in cui viene espressa la fermezza d’animo degli antichi studiosi.

Buchaechum

È una danza eseguita tenendo per ogni mano un ventaglio, su cui sono disegnati dei fiori, e indossando l’abito tradizionale Dangui.

Nelle coreografie si viene a formare la forma di un grande fiore e questo tipo di esecuzione venne elogiato molto durante le Olimpiadi in Messico del 1968 e, ancora oggi, è considerato come una delle opere più famose.
Shinnori

È un’esecuzione fatta con il Kyonggo (una piccola percussione tradizionale coreana) e attraverso il Madangnori (Buponori) si prega per avere un buon anno, fortuna e ricchezza. Vengono inoltre rappresentati i colori caratteristici della Corea.
Sfilata di Hanbok

È una rappresentazione degli abiti tradizionali coreani tra cui i Dangui (usati nell’era Chosun dalle donne), i Soryebok (abiti usati durante piccole cerimonie) e i più moderni Hanbok. Infine ci sarà una presentazione di come potrebbero evolversi nel futuro questi Hanbok.

Mercoledì 30 e giovedì 31 maggio, ore 21.00
TEATRO NO’HMA
Via Orcagna, 2

K-MODERN PERFORMANCE
Ingresso gratuito, con prenotazione al sito www.nohma.org, telefonando allo 02 4548 5085/ 02 2668 8369 o tramite e-mail a: nohma@nohma.it
Spettacolo The “Drawing Show”, il primo tentativo di portare l’arte sul palcoscenico, lanciando un nuovo mondo di performance artistiche. Il pubblico sarà “inghiottito” in straordinarie sessioni di disegno dal vivo.

Dal 1° – 11 giugno, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18
Inaugurazione 31 maggio, ore 18.00
CONSOLATO GENERALE DELLA REPUBBLICA DI COREA
4° piano, Piazza Cavour, 3

K-CALLIGRAPHY
Mostra di calligrafia coreana dal titolo “Arte calligrafica, Danza del pennello ed Eco dell’inchiostro che risuona”
Il visitatore avrà l’opportunità di conoscere l’antica arte della calligrafia sviluppatasi in Asia Orientale. Il 2018 segna inoltre il 600° anno dall’invenzione dell’alfabeto coreano “Hangeul”, ad opera del Re Sejong. Per commemorare tale evento, verranno presentate alla mostra delle opere di arte calligrafica in Hangeul del maestro Kim Byeong-gi e di altri artisti di calligrafia italiani.
Venerdì 1° giugno, ore 19.00
SPAZIO OBERDAN
Piazza Oberdan

K-MOVIE, proiezione del film coreano “A Taxi Driver” (2017), sottotitolato in italiano.
L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.
Proiezione del film coreano con sottotitoli in italiano “A Taxi Driver”, un action drama diretto dal regista Jang Hun, con la partecipazione di Song Kang-Ho nel ruolo principale. Il film è incentrato sulla storia di un autista di taxi di Seoul che casualmente viene coinvolto negli eventi del Movimento di Democratizzazione di Gwangju del 1980.

Venerdì 1° giugno, dalle 15.30 alle 19.30
Mini Food Truck
Zona Piazza Oberdan / c.so Buenos Aires

STREET FOOD COREANO

Organizzato da Korea Agro-Trade Center Milano, in un simpatico food truck si potranno degustare gratuitamente alcuni cibi coreani come pollo fritto con salsa Ganjang e Ginseng (Ganjang è la salsa di soia coreana),

Teokpokki con funghi coreani (gnocchi di riso con salsa piccante e funghi coreani), Frittella Kimchi.

L’attività si svolgerà dalle 15.30 alle 19.30 in c.so Buenos Aires (verso P.ta Venezia) e si sposterà davanti allo Spazio Oberdan per accompagnare gli spettatori del K-MOVIE.

 

Euronews – aumento immigrazione clandestina = schiavitù moderna

LO DIMOSTRA EURONEWS

Turni di 24 ore per 50 euro al giorno

NON GIRIAMO LA FACCIA DALL’ ALTRA PARTE – ANCHE LA NOSTRA VITA SARA’ INFLUENZATA, SE QUESTI MODI DI LAVORARE CONTINUERANNO A SVILUPPARSI ANCHE IN EUROPA

Gli avvocati intervistati da Euronews TV, precisano:

” Difficile difenderli; perché la vittima all’inizio non ammette gli abusi e le violenze per orari e ritmi inumani (ha paura di non trovare più lavoro o di perdere quello che ha), poi quando la chiamano in tribunale parla della verità, ma è accusata di dare versioni diverse e quindi poco credibili  “.

A Bruxelles in condizioni disumane:  3 turni di 8 ore 24 ore di fila durante i lavori della metropolitana.

Sfruttamento legato a tratta esseri umani , ma ora anche per cittadini europei.

Le vittime costrette a lavorare sotto minaccia.

Pochi denunciano, perderebbero il lavoro.

L’inchiesta è della TV Euronews:

http://it.euronews.com/2018/05/22/turni-di-24-ore-per-50-euro-al-giorno-viaggio-nella-schiavitu-moderna-nel-cuore

PROFUMI DI NICCHIA – LUSSO E AROMI DI ALTISSIMA QUALITÀ

ZHOR

PARFUMS

A Milano un negozio per profumi; indimenticabili. 

Sono solo i profumi di lusso di nicchia, quelli che offrono il vero piacere per un’olfatto esigentissimo.

Avvolgono in una nuvola che persiste e non disturba, ma porta piacere per ore; ovunque andiate il profumo vi avvolgerà; senza disturbare con punte violente e fastidiose per molti (come spesso accade con profumi anche notissimi).

 

In centro a Brera, un’angolo di piacere.

Via Formentini 2, Milano

tel 02 3656 80 58

www.zhor.it

info@zhor.it

 

 

Evento imperdibile per veri viaggiatori a Rimini – Lonely Planet

UlisseFest a Rimini, sarà la 
Festa del viaggio ” a Rimini

8 – 10 giugno 2018

Lonely Planet UlisseFest arriva a Rimini col fondatore del manuale per viaggiatori

Sarà presente Tony Wheeler; mitico fondatore di Lonely Planet, l’uomo che ha cambiato il modo di viaggiare

Festa del viaggio ” (Ulissefest.it), con tantissimi  ospiti d’eccezione.

8 – 10 giugno;  60 incontri, oltre 120 ospiti informazioni, dibattiti, personaggi che raccontano viaggi incredibili… e cibi da tutti i continenti.

Viaggiare come:

viaggi in bicicletta,

trekking,

puro camminare del vinadante moderno,

cultura,

fotografia,

scrittura di viaggi

cibo.

ED …. ANCHE:

laboratori di scrittura.

laboratorio per bambini

enogastronomia tipica (appuntamento dedicato a Pellegrino Artusi)

14 Cammini per Pellegrini 

Presenti anche le organizzazioni turistiche di

CANARIE

SLOVENIA

CATALOGNA

Con il gusto, e non solo, si approderà anche a a Lisbona per la presentazione di Amore e baccalà di Alessio Romano

La presentazione si è svolta sulla Terrazza Martini di Milano:

 

Evento a Rimini – Lonely Planet – La Slovenia torna all’UlisseFest

Gli orsi che vivono in Slovenia non sono pericolosi per l’uomo; basta munirsi di piccole campanelle e scappano l loro suono.

 

 

La Slovenia torna all’UlisseFest

DI RIMINI 

La Slovenia è Destination Partner ufficiale di UlisseFest 2018 – La Festa del viaggio

Dopo la fortunata prima edizione tenutasi la scorsa estate a Bergamo, il festival si prepara a riaprire i battenti da venerdì 8 a domenica 10 giugno trasformando Rimini in una suggestiva finestra sul mondo con dibattiti, testimonianze, spettacoli, musica, film e cibi da tutti i continenti. In questo quadro, i visitatori avranno modo di conoscere le bellezze naturali della destinazione turistica oltre confine ed il suo patrimonio culturale grazie alla presenza del box informazioni turistiche dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia, attivo venerdì, sabato e domenica a partire dalle ore 17.30.

Le serate di venerdì 8 e sabato 9 si scalderanno al suono della musica dello Slovenian Party, con un Dj set tutto sloveno dalle 19.30 alle 21.30 e dalle 23all’1 di notte sulle note delle strepitose Suchi!

Domenica 10 giugno, infine, tra le 10 e le 11, presso il Cinema Fulgor vi attende l’appuntamento I Feel Green, che vedrà la giornalista Linda Cottino moderare un dibattito tra Marco Preti, climber, filmmaker e scrittore, e Aljoša Ota, direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia.

La Slovenia si è recentemente classificata tra le prime 10 destinazioni più prestigiose nella categoria Top 10 Sustainable Destinations 2018 del mondo,

titolo che la conferma destinazione all’avanguardia nel campo del turismo sostenibile a livello mondiale.

L’interessante offerta turistica basata sul concetto di sostenibilità, lo sviluppo di prodotti turistici di alta qualità e innovazione stanno diventando elementi essenziali di competitività, che distinguono la Slovenia da altre destinazioni.

Inesauribile fonte di sorprese, la Slovenia riserva ai suoi visitatori emozioni autentiche.

Tutte le bellezze d’Europa riunite in questo Paese posto a due passi dall’Italia dove, dalle splendide cime innevate delle Alpi Giulie, si giunge in poco tempo alla costa, attraversando vallate mozzafiato, foreste secolari, vigneti.

Senza dimenticare le eleganti cittadine, la verdissima pianura Pannonica, i centri termali, i ristoranti di lusso, i boutique hotel, le numerose attività all’aria aperta….i castelli.

La capitale Lubiana è stata Capitale Verde Europea nel 2016 mentre le Alpi Giulie, a pochi passi dal confine italiano, si sono meritate il podio nell’ambito delle Top 10 Regioni imperdibili di Best in Travel 2018 di Lonely Planet.

Per maggiori info:

Ente Sloveno per il Turismo www.slovenia.info

UlisseFest www.ulissefest.it

Musica a Milano – Fondazione Prada programma di eventi musicali

FONDAZIONE PRADA PRESENTA IL PROGRAMMA DI EVENTI MUSICALI

“I WANT TO LIKE YOU BUT I FIND IT DIFFICULT” NELLA SEDE DI MILANO

L’8 GIUGNO E IL 28 SETTEMBRE 2018

 – Fondazione Prada presenta, venerdì 8 giugno e venerdì 28 settembre dalle ore 19 a mezzanotte, il programma di eventi musicali “I WANT TO LIKE YOU BUT I FIND IT DIFFICULT”, a cura di Craig Richards, nella sede di Milano.

Concepito come una serie di tre appuntamenti, il progetto è stato anticipato il 19 aprile 2018 da un evento speciale a cui hanno partecipato Ricardo Villalobos e Richards.

Con questa nuova attività Fondazione Prada espande ulteriormente il proprio campo d’azione, includendo la ricerca e la sperimentazione musicale all’interno della propria offerta culturale e creando in questo modo risonanze inedite tra discipline.

“I WANT TO LIKE YOU BUT I FIND IT DIFFICULT” rappresenta un tentativo di esplorare una pluralità di generi e linguaggi, dalla musica elettronica all’Ethio-jazz, dalla minimal all’Afrobeat, ospitando artisti internazionali come Tony Allen, Mulatu Astatke, E/Tape, Burnt Friedman, Nicolas Lutz, Monolake Live Surround, Joy Orbison, Craig Richards e Midori Takada.

Partendo da una visione personale, sviluppata dall’artista inglese Craig Richards, la costellazione di performer selezionati per le due line-up intende avvicinare pubblici diversi alla vocazione della Fondazione Prada, dimostrando che la cultura è tanto coinvolgente e attrattiva quanto utile e necessaria.

Il programma, ideato come un’intensa esperienza culturale, è aperto alle contaminazioni e propone dialoghi inaspettati tra artisti affermati ed emergenti.

La musica è concepita come una manifestazione di libertà creativa sia per i musicisti stessi che per il pubblico presente.

Come afferma Craig Richards,

“l’idea sulla quale si basa il mio progetto curatoriale è che questo linguaggio possa essere stimolante, provocatorio e perfino scomodo.

Da collezionista e appassionato di musica, questo concetto mi ha sempre affascinato.

Il mio ruolo di curatore è di presentare le mie scoperte in questo campo, sia passate che attuali, in una sequenza che porti ispirazione, divertimento, mistero e un potenziale disturbo.

L’attrito tra le differenti proposte rende possibile questa visione.

Il mio obiettivo principale è riconoscere un filo conduttore che percorre la musica e in qualche modo la unifica.

Sostengo l’idea che ‘apprezzare’ la musica non sia sempre facile, ma che il tentativo di conoscerla in profondità possa generare un grande piacere”.

I DJ-set e le performance dal vivo si svolgono in diversi luoghi all’interno della sede di Milano della Fondazione Prada.

Il pubblico è invitato a muoversi liberamente negli ambienti esterni, sperimentando nuove modalità con cui interagire con l’architettura e ampliando in questo modo le potenzialità degli spazi.

Cinque artisti dagli stili musicali diversi e contrastanti sono presentati durante l’evento di venerdì 8 giugno.

Il jazzista etiope Mulatu Astatke, padre dell’Ethio jazz, suona accompagnato dalla sua orchestra di nove elementi, mentre la percussionista giapponese Midori Takada presenta un interessante repertorio solista minimal.

Queste due performance dal vivo sono completate dalla partecipazione di due DJ noti per la loro ricerca ai margini della dance floor culture: Nicolas Lutz e E/Tape. Il 28 settembre, la line-up include il leggendario batterista e compositore nigeriano Tony Allen, uno dei pionieri dell’Afrobeat, l’artista techno Monolake Live Surround di base berlinese, il polistrumentista tedesco Burnt Friedman e il musicista elettronico inglese Joy Orbison. Craig Richards partecipa come DJ a entrambi gli eventi.

INFORMAZIONI PRATICHE E BIGLIETTI

Gli eventi si svolgono negli spazi esterni della Fondazione Prada venerdì 8 giugno e venerdì 28 settembre, dalle ore 19 a mezzanotte. I cancelli aprono alle 18.30.

I biglietti per venerdì 8 giugno saranno disponibili a breve sul sito della Fondazione Prada, al costo di 18 euro, o all’entrata degli spazi (Largo Isarco 2) il giorno stesso dell’evento, a partire dalle ore 17, al costo di 25 euro.

LINE-UP

8 giugno 2018 Mulatu Astatke Midori Takada Nicolas Lutz E/Tape

Craig Richards

28 settembre 2018 Tony Allen
Monolake Live Surround Burnt Friedman

Joy Orbison Craig Richards