Archivi categoria: Europa

europa viaggi, viaggi in Europa, travels in Europe,

OLANDA – “Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018”

Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018

Lo scorso 3 ottobre ha preso il via a Leeuwarden, il capoluogo della provincia settentrionale olandese della Frisia, l’evento “Leeuwarden-Frisia Capitale Europea della Cultura 2018”. A meno di 100 giorni dall’inaugurazione ufficiale è arrivato il momento di lanciare un nuovo rinascimento del pensiero che, partendo dalla Frisia, si diffonda in tutto il mondo. La cultura è il motore di Leeuwarden-Frisia 2018, che punta a dimostrare che il coraggio e l’originalità sono essenziali per fare crescere i propri sogni, gesti e diversità a livello internazionale.

 

Una comunità aperta

Riunendo artisti, scienziati, agricoltori, frisoni orgogliosi e visitatori pieni di idee, la Capitale Europea della Cultura contribuisce a ricostruire il mondo per farne una comunità aperta (“iepen mienskip” in lingua frisone). È questo il nucleo su cui è imperniato il calendario di eventi di Leeuwarden-Frisia 2018. Migliaia di frisoni stanno ultimando il programma, creato a partire da un vasto movimento di base. Grazie ai contributi innovativi di artisti internazionali è stato predisposto un calendario che ruota intorno al concetto frisone di comunità aperta.

 

Il calendario

Il calendario completo comprende oltre 60 eventi principali e centinaia di progetti “Mienskip”. I progetti sono articolati seguendo 4 filoni narrativi:

  1. “Osa sognare”: progetti che ci incoraggiano a sognare in grande
  2. “Osa fare”: progetti che puntano ad accrescere la sostenibilità della Terra
  3. “Osa essere diverso”: progetti che promuovono maggiore diversità culturale
  4. “Royal Frisian”: le perle e gli eroi locali della Frisia

Eventi principali

Qui di seguito alcuni degli eventi principali del ricco e interessante calendario:

Il primo evento è la prima grande mostra sul personaggio di Mata Hari

 

Mata Hari, dal 14 ottobre 2017 al 2 aprile 2018 presso il museo Fries Museum

Mata Hari: la cortigiana frisona dalla vita intrigante e misteriosa. A cento anni dalla morte, il museo Fries Museum presenta la più grande esposizione su Mata Hari di tutti i tempi. Oggetti personali, fotografie, album, lettere e dossier militari vi faranno conoscere Margaretha Zelle, la ragazza dietro all’icona frisona soprannominata “Mata Hari”. Partire con lei da Leeuwarden, la sua città natale, alla volta delle Indie Olandesi, per arrivare puntuali all’appuntamento con il destino. Rivivere la sua ascesa nel mondo nei teatri dansant di Francia prima di essere sospettata di spionaggio e scoprire la rete di intrighi in cui si ritrovò intrappolata durante la Prima Guerra Mondiale.

Per comunicato e foto della mostra, clicca qui.

Escher in Viaggio, dal 28 aprile presso il museo Fries Museum
Le sue creazioni sono note in tutto il mondo: le riproduzioni delle sue incredibili immagini sono affisse in camere di adolescenti, esercizi pubblici e abitazioni private. Le opere di Escher sono vere e proprie icone e sono oramai divenute parte integrante della memoria collettiva di tutta l’umanità. Chi non conosce gli uccelli e le salamandre, le scale e i cubi disegnati da Escher? Quando si è l’artista più popolare del XX secolo, una grande esposizione è certamente d’obbligo.

 

11 Fontane dal 18 maggio in undici città della Frisia
Undici artisti tra i più influenti del mondo hanno adottato undici città frisone e i loro abitanti. Ogni artista ha creato una fontana che svela il racconto e la storia della città. Non semplici fontane quindi, ma vere e proprie creazioni artistiche che fondono con originalità la storia e le varie culture delle città frisone.

I Giganti di Royal de Luxe, 17-19 agosto
Il magico spettacolo di strada Royal de Luxe arriva dalla Francia e porta con sé a Leeuwarden i suoi iconici personaggi giganti. Marionette così grandi da svettare al di sopra degli edifici della città, reduci del successo riscosso a Buenos Aires, Montreal, Liverpool e Barcellona: grandiose e impressionanti! Passeggiando per le strade di Leeuwarden I Giganti danno vita, animati da centinaia di volontari, a un racconto ispirato dalla città stessa.

 

Calendario

Il calendario completo per il 2018 è disponibile on-line, con maggiori informazioni sul contenuto degli eventi e dei progetti e con interviste ai volti di Leeuwarden-Frisia 2018:

Vacanze in autunno nel mare di Cipro

Cipro. Tramonto a Kourion

Cipro gode di molte ore di sole durante tutto l’anno e permette di nuotare quando in molta parte del Mediterraneo è già troppo freddo.

Qui l’acqua è ancora limpida e incontaminata.

Cipro La catena montuosa di Cipro

CIPRO è nota per l’incredibile varietà di paesaggi, dalle spiagge cristalline alle montagne coperte di foreste per indimenticabili trekking, per i suoi splendidi siti UNESCO e per la sfrenata vita notturna.

Cipro.Sito archeologico di Amathous

Gli antichi borghi nascondono patrimoni gastronomici da scoprire; dai formaggi alle carni alla brace. Mentre i piccoli porti di pescatori offrono ristorantini con ottimo pesce.

L’isola è nota dall’antichità per essere il luogo di nascita della dea Afrodite.

Cipro Castello di Kolossi
Pafos Capitale Europea della Cultura 2017:

eventi ottobre novembre News dalla natura:

Le cascate di Kalidonia…

13-15 ottobre, Pafos Wine Festival, 5-12 novembre, Zivania Festival Buone curiosità: autunno, è tempo di soutzoukos!
Cipro Worldwide:
Syrio Forel (Miltos Yerolemou) uno dei ritorni più attesi di “Game of Thrones” Collegamenti aerei
Cipro per l’Italia
Contatti

SCOPRI, ASSAPORA… SOGNA:
THE BUTCHERY & CO – 66 PROTARA STREET, PARALIMNI, +357 70 003120

Newsletter Ottobre/Novembre 2017

Non tragga in inganno il nome in inglese (lingua che a Cipro è molto diffusa), facendo dubitare dell’autenticità dell’offerta gastronomica di The Butchery & Co. Le specialità di questo piccolo tempio della griglia, aperto da pochi mesi, sono piatti semplici a base di carne e verdura locale, cucinati alla brace seguendo la tradizione. Piacevolmente contemporaneo nello stile, nasce dal desiderio del proprietario di portare avanti la storia di famiglia legata all’allevamento e alla vendita di carne genuina, prodotta in proprio. Il menu include

souvlaki (spiedini) di differenti tipi di carne, pollo arrosto, ortaggi freschi e cotti, patate preparate in modi diversi – quelle fritte sono fatte rigorosamente a mano, partendo dal fresco – e una selezione di deliziosi dolci ciprioti. Tra i plus che conquistano l’apprezzamento della clientela, la selezione delle materie prime provenienti dal territorio e proposte con una cottura semplice, non corretta dall’uso di condimenti pesanti e salse che alterano i sapori dei prodotti. Aperto da mezzogiorno fino a mezzanotte, è perfetto per scoprire la bontà delle produzioni

autoctone dell’isola, proposte con autentica passione e grande cordialità.

ZENING RESORT (LATCHI)

25 ettari di giardino in riva al mare fanno da cornice alle unità abitative di Zening Resort (Tourist Village Cat. A), costituite da studios e appartamenti. Punti di forza di questo piccolo eden immerso nel verde, oltre alla bellezza delle sue curatissime piante e dei fiori, sono la posizione che offre una spettacolare vista sul Mediterraneo e la particolarità del dolce paesaggio collinare circostante. La sua posizione a ridosso di un ampio tratto di litorale lo rende ideale per chi desidera godersi il mare che anche nei mesi autunnali permette di vivere al meglio, on the beach, la mitezza del clima

cipriota. Molto apprezzata la Veda SPA con piscina interna, sauna e hammam, così come le quotidiane sessioni di yoga, praticate in un’ampia area relax dedicata. Le attività legate allo yoga proseguono nel Buddha Bar e Yoga Lounge, dove è possibile assaporare tè e tisane, confrontandosi con i maestri che seguono le lezioni. Molto varia l’offerta legata alla ristorazione presso il ristorante Soma che privilegia le eccellenze gastronomiche locali – menzione speciale per il pesce fresco – e che serve un’interessante selezione di smoothies e altre bevande a base di frutta e verdura di propria produzione. All’interno del perimetro del resort è anche presente, infatti, un’area dedicata alle coltivazioni biologiche. Last but not least, la zona pool con i suoi bar, perfetta per un drink, un caffè o semplicemente per placidi momenti di relax, ammirando il panorama. zeningcyprus.com

CASALE PANAYIOTIS: WELLNESS RURALE IN UN ECO-RESORT DIFFUSO

Un buen retiro nell’entroterra di Nicosia
per rallentare il ritmo e ricaricarsi riposando,
facendo passeggiate e approfittando di
un’offerta benessere completa e articolata.
La storia di Casale Panayiotis rappresenta
un bel caso di turismo sostenibile e di
riqualificazione di un piccolo borgo,
trasformandolo in un eco-resort diffuso
che offre la possibilità di entrare a far parte
di una comunità, prendendo parte alle sue
attività e seguendone i ritmi. L’emigrazione e i cambiamenti legati allo stile di vita stavano spopolando il villaggio fino a quando una cordata guidata da John Papadorious ha invertito la rotta, lavorando per creare un nuovo modo di abitare il borgo, preservandolo e conservandone l’identità. Attualmente, le soluzioni abitative a disposizione degli ospiti sono 43, distribuite in 8 differenti edifici e inserite in un contesto che offre una bellissima SPA, ristoranti, bar e luoghi aperti legati ad agricoltura e artigianato. L’opera di restauro è stata particolarmente accurata e la cifra stilistica che caratterizza camere e spazi coniuga sapientemente raffinatezza e tradizione. Un esempio concreto di questa bella opportunità di vivere l’entroterra cipriota sono le proposte “Farm to Fork” che, ad esempio, combinano un soggiorno di tre notti con un workshop per la preparazione del celeberrimo formaggio cipriota Halloumi, pesca alla trota associata a una cena all’aperto mentre si visita un frutteto e degustazione di cibi e vini locali. Altre proposte permettono di associare pesca ed escursioni in bicicletta, inclusive di noleggio del mezzo. Chi, invece, ama concentrarsi unicamente sulle esperienze gourmet potrà contare su pacchetti che uniscono soggiorno, cene in differenti ristoranti e wine tasting presso le cantine della zona. casalepanayiotis.com

PAFOS CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2017:

Pafos 2017 si avvicina al suo ultimo trimestre, ma il programma anche nei mesi autunnali continua a essere ricco e animato da uno stimolante clima internazionale. Protagonista di due giornate di musica sarà il divertente ensemble berlinese Zentralkapelle, formato da musicisti professionisti e nato per portare la musica suonata da un’orchestra fuori dalle sale da concerto, in un’ottica di condivisione, contaminazione degli spazi e comunione tra le persone attraverso le note. Il 1° e il 2 ottobre insieme alla Windcraft Band di Cipro animerà,

rispettivamente a Pafos, nella piazza del castello medioevale, e nel piccolo borgo di Lemona un divertente concerto con un programma che spazia tra danze tradizionali, funk e canzoni pop. Il 24 ottobre, ancora un nome internazionale darà vita a un appuntamento teatrale molto coinvolgente e legato indirettamente ad Aahrus, la città danese che con Pafos è capitale europea della cultura 2017. Carte Blanche, la compagnia coinvolta, è, infatti, danese ed è famosa in tutto il mondo per la messa in scena di produzioni caratterizzate da un alto tasso di sperimentazione e dall’interazione con il pubblico. Fondamentale per ogni esibizione la forte interconnessione con il luogo dove avviene lo spettacolo per rafforzare gli stimoli trasmessi agli spettatori. Per questa occasione, sarà il centro storico di Pafos e l’evento si prospetta davvero interessante. Il 17 novembre, nuovamente emozioni in musica con uno struggente concerto a due, The Clarinest-Piano Music of the East meets the West, in cui si esibiranno Karel Dohnal, virtuoso ceco del clarinetto, giudicato uno dei migliori musicisti al mondo legati a questo strumento, e il pianista cipriota di fama internazionale Kyriacos Kyriakou. Nella suggestiva cornice del cinema Attikon suoneranno musiche tradizionali cipriote e greche, scritte per piano e clarinetto. pafos2017.eu

NEWS DALLA NATURA: LE CASCATE DI KALIDONIA, TREKKING AUTUNNALE

I trekker appassionati che non amano praticare la loro attività favorita con temperature rigide e clima invernale, trovano a Cipro un vero e proprio paradiso. La terza isola del Mediterraneo si fa apprezzare anche in autunno e in inverno per le sue temperature miti e la varietà del suo territorio la rende la meta ideale per bellissimi trekking con vista. Un punto particolarmente bello da raggiungere è la cascata Kalidonia che dà il nome a un

omonimo trail. Chi ama scoprire la montagna correndo può dilettarsi lungo i tre chilometri di percorso che si snoda tra le pendici dei monti Troodos e chi desidera semplicemente camminare troverà un paesaggio boschivo molto vario, da ammirare passo dopo passo, seguendo un tracciato adatto a tutti. Il sentiero per raggiungere le cascate parte da Platres, villaggio molto antico ubicato nell’entroterra dell’isola, nel distretto di Limassol, a un’altitudine di 1.100 metri. Programmare un soggiorno in funzione dell’escursione è davvero piacevole poiché, in perfetto country style, l’area del borgo ospita edifici antichi, eccellenti ristoranti, tradizionali guest-houses e un’ottima cantina. Curiosità: il nome della cascata pare risalire al 1878 quando un gruppo di scozzesi che stava esplorando la zona decise di chiamarla così, colpito dalla sua bellezza e dalla somiglianza con i boschi pieni di corsi d’acqua della loro zona di origine. Poco distante, altra cascata che merita un’escursione è quella di Millomeri.

13-15 OTTOBRE, PAFOS WINE FESTIVAL, 5-12 NOVEMBRE, ZIVANIA FESTIVAL

Un weekend dedicato al vino e alle eccellenze gastronomiche di Pafos è un’occasione perfetta per una fuga last minute dedicata alla Capitale Europea della Cultura. In due soli giorni, dal 13 al 15 ottobre, ci si potrà dilettare tra mostre, concerti e performance, facendo, al tempo stesso, un piacevole incontro con i vini e le delizie alimentari della zona e di tutta l’isola. L’evento avrà lugo tra l’area del porto e quella del castello. Interessanti anche i momenti di approfinimento culturale dedicati alle tradizioni, al mondo del vino e alle

produzioni locali. E se ai grandi saranno riservate numerose sorprese piacevoli, il festival non sarà meno divertente per i bambini con spettacoli di marionette, facepainting e giochi di prestigio. Con l’avvicinarsi della stagione invernale, il vino passa il testimone alla zivania, l’acquavite cipriota. Il 5 novembre ad Alona, nella zona di Lefkosia (Nicosia), e il 12 novembre a Pelendri, in quella di Lemesos (Limassol), andrà in scena il festival dedicato a questo distillato ricavato unicamente da vinacce locali. Naturalmente, anche nel corso di queste due date non mancheranno le migliori leccornie artigianali rigorosamente “Made in Cyprus”.

BUONE CURIOSITÀ: È AUTUNNO, TEMPO DI SOUTZOUKOS!

“Dall’uva per l’uva”, così si potrebbe riassumere uno degli abbinamenti più classici dell’enogastronomia cipriota: zivania e soutzoukos, dolce delizioso, realizzato artigianalmente con pazienza partendo dal mosto. Chi li vede appesi e non sa che cosa siano li scambia per lunghe candele, perché la loro forma è in tutto e per tutto identica. La preparazione è lenta e laboriosa, ma il risultato è davvero straordinario, sia per gli occhi sia per il palato. Si parte dall’anima, realizzata infilando, proprio come si fa con una collana, mandorle

o noci ammorbidite nell’acqua, con un pezzo di spago lungo anche dai due ai tre metri. La corda così ottenuta viene immersa in una miscela fatta di mosto, bollito e addensato con l’aggiunta di un po’ di farina. Immersione dopo immersione, lo spessore del soutzouko aumenta e dopo 5 o 6 giorni, l’opera è completa e non rimane che portare a termine l’essiccatura. Al termine del processo, gli spettacolari “bastoni” ottenuti sono pronti e possono essere conservati per mesi. Le sue note intensamente zuccherine a contrasto con quelle secche della zivania, assaporate insieme nei mesi freddi, non solo corroborano il corpo, ma riscaldano anche il cuore.

CIPRO WORLDWIDE: SYRIO FOREL (MILTOS YEROLEMOU), UNO DEI RITORNI PIÙ ATTESI DI “GAME OF THRONES”

Ora che la settima serie di “Game of Thrones” è finita, per placare la loro crisi di astinenza – che pare durerà fino al 2019 – ai fan non resta che fare congetture su cosa accadrà in futuro. Uno dei personaggi più rimpianti e di cui maggiormente, serie dopo serie, si sono cercati indizi di un ritorno è quello di Syrio Forel, interpretato dall’attore di origini cipriote Miltos Yerolemou, maestro di spada di Arya, personaggio chiave della saga. A lui si deve la destrezza con le lame della figlia guerriera di Ned Stark e ora che finalmente lei è di nuovo a

Grande Inverno, forse, il tanto atteso ritorno, fosse solo per un cammeo, potrà avvenire. Dopo il fortunato ruolo di Syrio ne “Il Trono di spade”, il bravissimo attore, che si divide tra il cinema e il teatro shakespeariano – ha interpretato numerosi ruoli nella Royal Shakespeare Company – ha recitato in “Star Wars – Il Risveglio della Forza” e in altre fortunate produzioni. Per dare vita al suo maestro di spade si è fatto ispirare anche dalla sua conoscenza del greco e, nonostante sia nato e viva in Gran Bretagna, ha mantenuto vivo il suo rapporto con il Paese di origine e lo scorso agosto è stato l’ospite d’onore del festival di cinema, animazione e gaming Cyprus Comic Con, mandando in visibilio i numerosi fan

COLLEGAMENTI AEREI (stagione autunno-inverno)
Alitalia, fino a fine ottobre, opererà 3 voli alla settimana da Roma

Fiumicino a Larnaka.

Easyjet mantiene i due voli settimanali diretti da Milano Malpensa su Larnaka

Ryanair, fino a fine ottobre, vola da Roma Ciampino verso Pafos, con due voli settimanali

Aegean Airlines vola da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia, Napoli, e Catania verso Larnaka, con scalo ad Atene.

Austrian Airlines vola da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Venezia e Bologna verso Larnaka, con scalo a Vienna.

CIPRO PER L’ITALIA

L’Ente Nazionale dl Turismo di Cipro nei prossimi mesi autunnali ha in programma numerosi eventi, fiere e Roadshow:
12-14 ottobre, TTG Incontri, a Rimini
26-29 ottobre BMTA (Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico) a Paestum.

Roadshow Cipro “Sorpresa Mediterranea”, 24/10 a Torino, 25/10 a Milano;
Travel Open Days, 20/10 Napoli, 7/11 Bari, 14/11 Brescia, 21/11 Saronno, 23/11 Firenze; Trade Event 2017 by ADUTEI, 22/11 Roma
Mentre dal 9 al 30 ottobre, a Milano, lungo Corso Vittorio Emanuele, mostra fotografica, “Cipro, Cultura alla Corte di Afrodite, dedicata al patrimonio artistico e naturalistico dell’isola.

A VVERTENZE
L’Ente Nazionale per il Turismo di Cipro si impegna da anni strenuamente, anche tramite la voce dell’Ambasciata, ad informare i turisti, gli operatori e la stampa italiana sulla meta “Cipro Nord”. Invitiamo pertanto a leggere quanto dichiarato sul sito http://www.turismocipro.it dall’Ambasciata della Repubblica di Cipro:

http://www.turismocipro.it/file/A1)_TURISMO_NELLA_ZONA_OCCUPATA_DI_CIPRO_- _Comunicato_dell’Ambasciata_della_Repubblica_di_Cipro.pdf
e il comunicato ufficiale di Viaggiare sicuri della Farnesina: http://www.turismocipro.it/file/A2)_COMUNICATO_UFFICIALE_www.viaggiaresicuri.it_%20( Farnesina).pdf

Seguici su

Scarica qui la Mappa di Cipro http://www.turismocipro.it/file/Mappa_di_Cipro.jpeg

CONTATTI

Ente Nazionale per il Turismo di Cipro

Via A. Solari 13 – 20144 Milano
Tel. 02 58303328—Fax. 02 58303375

E-mail: info@turismocipro.it – Web: www.turismocipro.it
Orari d’apertura: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 17.00 orario continuato Sito ufficiale per informazioni turistiche: www.visitcyprus.com
Sito Governativo ufficiale: www.cyprus.gov.cy

www.facebook.com/visitcyprus.italy/

Le agenzie di viaggio e internet offrono opportunità per tutte le tasche.

ENTE NAZIONALE PER IL TURISMO DI CIPRO

Weekend coi bambini – Castagna regina ad Ascona

Sagra d’Autunno ad Ascona.

Si arrostiranno sul fuoco più di 2000 kg di castagne.

Le bancarelle del mercatino proporranno varie prelibatezze a base di castagne: marmellate, miele, torte e numerosi prodotti enogastronomici della regione.

A pagamento,  un pranzo tipico con polenta e gorgonzola o mortadella.

La distribuzione di caldarroste sarà assicurata anche in caso di cattivo tempo (senza animazioni).

Indirizzo

Lungolago Motta, 6612 Ascona

Contatti

info@amascona.ch

www.amascona.ch

Quando

7 / 14 ottobre

Orari

  • Sabato: 10.00-17.30

PORTOGALLO È LA MIGLIORE DESTINAZIONE TURISTICA EUROPEA

WORLD TRAVEL AWARDS: IL PORTOGALLO È LA MIGLIORE DESTINAZIONE TURISTICA EUROPEA

Il Portogallo ha vinto così 37 degli Oscar del Turismo, più 13 che dell’anno scorso, andando così a rafforzare la propria immagine come 3º paese più pacifico del mondo ma anche come il 14 ° più competitivo in termini di turismo. La conferma sta nei numeri: ogni anno il Portogallo ospita 21 milioni di turisti.

La diversità dei paesaggi, il rafforzamento dell’accessibilità aerea, la facilità di viaggiare all’interno del Paese e la cordialità e l’accoglienza dei portoghesi rappresentano i fattori che hanno fatto si che il Portogallo venisse eletto miglior destinazione turistica in Europa. 

Il Portogallo è stato anche il Paese che ha ricevuto più premi durante il Gala di San Pietroburgo: ben 37 riconoscimenti che vanno dal miglior porto di crociera (Lisbona) alla migliore destinazione de isole (Madeira). E poi ancora la migliore destinazione balneare in Europa (Algarve) e il miglior Ente ufficiale del Turismo europeo (Turismo de Portugal).

Hotel sugli alberi

La selezione dei candidati viene effettuata in tutto il mondo da migliaia di professionisti del settore, che ogni anno scelgono i loro preferiti.

Il Portogallo si è aggiudicato il premio come migliore destinazione turistica in Europa ai World Travel Awards, i premi più prestigiosi legati al turismo. Il prezioso riconoscimento è stato attribuito sabato scorso durante una cerimonia realizzata a San Pietroburgo, in Russia, alla presenza del Segretario di Stato per il Turismo del Portogallo, Ana Mendes Godinho. È una prima volta per il Portogallo e questo dimostra i progressi compiuti in termini di visibilità e prestigio come destinazione di qualità. Basti pensare infatti, che solo durante il 2017 il Portogallo ha ricevuto più di 2.300 premi e riconoscimenti.

Questo premio è anche il riconoscimento dell’impegno di tutti i portoghesi per rendere il Paese una destinazione turistica di eccellenza, con una diversità di offerta unica e che si estende per tutto il territorio, da nord a sud, dalla costa all’entroterra.

I PREMI

 

Creati nel 1993, i World Travel Awards riconoscono i lavori sviluppati nel settore dell’industria turistica a livello globale, al fine di stimolare la competitività e la qualità del turismo.

DUBLINO – ” quasi ” tutto in un solo giorno o un weekend

Da Dublino in 20′ tra i migliori ristoranti di pesce …

Video 10 cose da non perdere a Dublino: https://youtu.be/F4QWrYvSp3A

28 set 2017
Da Dublino in giornata andata e ritorno

I visitatori di Dublino spesso non realizzano che la città si trova a un tiro di schioppo dal mare e da una natura rigenerante.

I visitatori di Dublino, immersi nella spumeggiante atmosfera metropolitana, spesso non realizzano che la città si trova a un tiro di schioppo da una costa spettacolare e la Dublin Bay è un vero paradiso, dove si trovano deliziose località costiere da poter visitare in giornata o nelle quali trascorrere uno o due piacevoli notti.
 


Visitarle è quanto mai semplice, in quanto sono tutte collegate al centro città dalle linee della DART (Dublin Area Rapid Transport), i cui treni garantiscono servizi rapidi ed efficienti a intervalli di 10-20 minuti, a partire dalla 6.30 fino alle 24 (frequenza ridotta la domenica).

Così, in soli 20 minuti, sarete trasportati nella parte nord della Dublin Bay a Howth, una piccola e incantevole cittadina, attraversata da ripide stradine che scendono verso il porticciolo, molto frequentato da pescherecci e yacht, che vanta alcuni tra i migliori ristoranti di pesce di Dublino.

Qui si estendono i vasti terreni di Howth Castle, risalente al 1564 ma molto rimaneggiato nei secoli successivi. Howth è sostanzialmente una grande collina verdeggiante circondata da scogliere, dalla cui cima, Howth Summit, è possibile ammirare un magnifico panorama che abbraccia l’intera Dublin Bay e il profilo di Ireland’s Eye, un isolotto roccioso, riserva di uccelli marini, al quale in estate si può accedere in barca, così come ad altri luoghi costieri.

 
A pochi kilometri da Dublino, troviamo Malahide.

Il grazioso villaggio, protetto dall’espansione  dei sobborghi della capitale dal Malahide Demesne, un grande parco dominato dall’omonimo castello, ha mantenuto intatto il suo aspetto, pur cambiando decisamente  atmosfera, essendosi ormai trasformato in un vivace centro turistico con una miriade di negozi, pub e ristoranti, molto frequentato dagli stessi dublinesi.

Dirigendosi a sud, sono tante le località interessanti, come Dun Laoghaire, importante stazione balneare nonché principale sobborgo dublinese.

La vicina ed elegante Dalkey conserva molte testimonianze del suo antico passato portuale, in particolare i resti di tre degli otto castelli che qui sorgevano, mentre al largo della costa si scorge Dalkey Island, dove si trova il St.Begnet’s Holy Well, il maggiore dei cosiddetti pozzi sacri di Dalkey, la cui acqua si dice sia miracolosa contro i reumatismi, ragione per cui è molto frequentata dai visitatori. Per raggiungerla facilmente con una breve traversata, si può prendere un’imbarcazione a Coliemore Harbour. Chi non è afflitto dai reumatismi, tenga presente che queste acque sono molto frequentate dai sub, che possono noleggiare attrezzatura e imbarcazione all’agenzia Ocean Divers.

Una piccola deviazione porta a Sandycove, una deliziosa spiaggetta dominata da una Torre Martello, costruita all’inizio dell’800 per contrastare una possibile invasione napoleonica. Oggi, al suo interno è allestito il James Joyce Museum e non a caso: fu proprio qui che lo scrittore ambientò il primo capitolo del suo Ulisse. E non solo: ai piedi della torre si trova la Forty Foot Pool, una piscina naturale, dove, sempre alla fine del primo capitolo dell’Ulisse, Buck Mulligan viene a farsi una nuotata; da allora, è tradizione per i dublinesi, sia d’estate che d’inverno, fare il bagno nelle sue acque gelide.



Scendendo un poco più a sud lungo la costa, dove si incontrano varie altre piscine naturali scavate nella roccia, si raggiunge  Killiney, un esclusivo sobborgo di grande bellezza, a partire della lunga spiaggia di Killiney Bay (soprannominata nell’800 Sorrento Bay perché ricordava un po’ la Baia di Sorrento, il che spiega anche il motivo per cui molte strade hanno nomi italiani) fino alle colline verdeggianti, ideali per splendide passeggiate.

A Killeney vivono i ricchi e famosi, come Bono, The Edge degli U2, Enya e il regista Neil Jordan, che si possono forse incrociare al pub Finnegan’s, o negli ottimi ristoranti Guinea Pig e Caviston’s Seafood Restaurant.

Divertimenti e svaghi, gioielli paesaggistici e architettonici ai margini di Dublino eppure sue parti integranti: un altro e più segreto aspetto della capitale, che vale la pena di scoprire.

www.irlanda.com/dublino
 www.visitdublin.com

Gratis sulle piste di Splügen a Sant’Ambrogio !

Sciare low cost in Svizzera ?

Gratis sulle piste di Splügen a Sant’Ambrogio!

Dall’8 al 10 dicembre 2017 skipass gratuito per tutti sulle piste di Splügen-Tambo: un’iniziativa speciale per far conoscere il soleggiato comprensorio al confine con la Valtellina.

Ideale per le famiglie la zona offre anche 40 km di piste da fondo, piste da slittino e piste di ghiaccio naturale. I bambini fino a 12 anni sciano gratis per tutto l’inverno e, in caso di brutto tempo, skipass scontato anche per gli adulti.

APERTURA IMPIANTI

25 novembre 2017: Inizio stagione, apertura impianti nel fine settimana
8, 9 e 10 dicembre 2017: Fine settimana di prova (gratis per tutti)
22 dicembre 2017: Inizio stagione, apertura quotidiana
Ogni giovedì: Prenotazione piste per sciata notturna (su richiesta)
Ogni venerdì, a partire dal 29 dicembre 2017: Sciata/slittata notturna

Vacanze invernali cosa c’è di nuovo ? Svizzera: anticipazioni

Un weekend itinerante  in auto;  da provare

GRAND TOUR OF SWITZERLAND

Svizzera: anticipazioni invernali, viaggi green e “relazioni” genovesi.

Nuove aperture, ferrovie di montagna in continua evoluzione, offerte per famiglie e il resoconto di un viaggio green da Appenzello a San Bernardino.

GRAND TOUR OF SWITZERLAND CON RENAULT ZOE: VIAGGIO GREEN NEL PAESE DI HEIDI

Due equipaggi, partiti da Milano, hanno sperimentato il Grand Tour of Switzerland in chiave eco con una tre giorni a bordo della berlina compatta 100% elettrica Renault ZOE, che con la sua autonomia record di 400 km NEDC si conferma la compagna ideale anche per i viaggi fuori confine.

Dal 2017 il Grand Tour of Switzerland – l’itinerario circolare di 1.600 km che si snoda su strade cariche di fascino attraverso 22 laghi, 12 siti Unesco, 5 passi alpini che superano i 2.000 m e 45 attrazioni – è percorribile anche con auto elettrica.

Lungo tutto il percorso, negli hotel oppure in postazioni pubbliche, sono state installate 300 stazioni di ricarica per andare alla scoperta dei tesori naturalistici e culturali della Svizzera senza preoccuparsi di rimanere “senza energia”.

Nasce da qui l’idea di percorrere una tratta del Grand Tour a bordo di Renault ZOE per sperimentare l’utilizzo “turistico” di un’auto elettrica per viaggi anche fuori dal confine italiano in un Paese, la Svizzera, che garantisce la presenza di stazioni di ricarica non solo nei centri urbani ma su tutto il territorio.

Con zero rumore e zero emissioni di CO2, due equipaggi, partiti da Milano, hanno così esplorato la tratta orientale del Grand Tour da Appenzello a Splügen, percorrendo oltre 800 km. L’itinerario è stato studiato per abbinare la visita alle attrazioni turistiche al tempo necessario alla ricarica, sfruttando al meglio il tempo a disposizione.

La prima tappa ha avuto luogo nel villaggio di Appenzello, una delle zone più rurali e tradizionali della Svizzera dove, una volta all’anno, si vota nella piazza principale per alzata di mano.

Dopo una passeggiata per le vie del centro ad ammirare le case decorate e i graziosi locali, cena tradizionale e pernottamento presso l’Hotel Bären di Gonten, che offre ai viaggiatori la possibilità di ricaricare l’auto elettrica nel parcheggio privato.

L’itinerario è proseguito verso la parte settentrionale dei Grigioni, la Bündner Herrschaft, dove l’autrice Johanna Spyri trasse ispirazione per la sua Heidi.

Un must per chi viaggia con i bambini!

A Maienfeld sorge Heidorf, il villaggio di Heidi, dove si possono rivivere le avventure dell’eroina svizzera tra caprette, baite di legno e memorabilia.

Sosta consigliata per una ricarica e per un pranzo al Bel Air è il Grand Resort di Bad Ragaz con terme, trattamenti wellness all’avanguardia e campo da golf.

Poco distante i vecchi bagni di Pfäfers dove si trova la stretta gola della Tamina con pareti rocciose alte fino a 70 metri. Si può visitare la gola attraverso il sentiero che conduce dalla piccola sorgente termale fino alla grotta di acque sorgive. Davvero impressionante!

Dopo una notte a Davos presso l’Hotel Ameron ,- gli equipaggi hanno raggiunto la cittadina di Thusis per visitare le selvagge gole della Viamala: uno spettacolo naturale che incanta da sempre i viaggiatori in transito per secoli lungo l’asse che univa l’Italia al nord delle Alpi. Il ritorno a Milano è altrettanto scenografico: si passa da Zillis, con la chiesa romanica di St. Martin definita la “Sistina” della Alpi, dai villaggi di Ander (splendida cittadina medioevale con stabilimento termale)  a Splügen (dove si posson acqusiare i prodotti delle Alpi; formaggi e yogurt), per poi proseguire in direzione di San Bernardino.

Renault ZOE si è dimostrata una perfetta compagna di viaggio per i percorsi e le distanze del Grand Tour: compatibile con la maggior parte delle colonnine di ricarica e con un’autonomia adatta a spostarsi da una tappa all’altra affrontando senza alcuna esitazione i passi alpini.

Auto 100% elettrica più venduta in Europa, Renault ZOE si conferma la soluzione ideale di mobilità elettrica, apprezzata dalla clientela per le sue qualità tecnologiche e la sua versatilità di utilizzo.

* NEDC: New European Driving Cycle, norma europea di misurazione delle emissioni e dei consumi.

Il percorso e le soste

1° GIORNO

Milano – San Bernardino (220 km): sosta per pranzo all’Hotel Bellevue (www.bellevue-sanbernardino.ch) e ricarica alla postazione pubblica di fronte all’Ostello e Centro Nordico San Bernadino.

San Bernardino – Appenzello (160 km): cena, pernottamento e ricarica presso Hotel Bären Gonten (www.baeren-gonten.ch)

2° GIORNO

Appenzello – Maienfeld (90km): visita del villaggio di Heidi.

Maienfeld – Bad Ragaz (7 km): pranzo al Ristorante Bel Air c/o Grand Resort Bad Ragaz (www.resortragaz.ch), ricarica e visita dei vecchi bagni di Pfäfers (www.altes- bad-pfaefers.ch)

Bad Ragaz – Davos (60 km): relax nella Spa, cena e pernottamento all’Hotel Ameron (www.ameron-hotel-davos.ch)

3° GIORNO

Davos – Thusis (50 km): ricarica nel parcheggio della Migros e visita delle gole della Viamala (www.viamala.ch)

Thusis – Milano (200 km) con sosta a Zillis, Andeer e Splugen (www.viamala.ch)

2

Il Grand Tour of Switzerland in sintesi

  • 1.643 km.
  • 45 attrazioni, di cui 12 patrimoni Unesco e 2 biosfere.
  • 22 laghi.
  • 5 passi alpini che superano i 2.000 m: Passo del San Gottardo (2’109 m),Passo della Furka (2’429 m), Passo della Flüela (2’383 m), Passo dello Julier(2’284 m), Passo del San Bernardino (2.065 m).
  • Periodo consigliato: da aprile a ottobre.
  • 300 postazioni di ricarica in hotel o pubbliche

LANZAROTE, IL MEGLIO DELLE ISOLE CANARIE.

   LANZAROTE: DOVE C’E’ SEMPRE IL SOLE, ANCHE IN PIENO INVERNO.

Tutte le foto sono di proprietà di Grazia Seregni; è vietato qualunque tipo di riproduzione..

Isola La Graciosa, località Caleta de Sebo. Chiesa.
Isola La Graciosa, località Caleta de Sebo. Chiesa.

PERCHE’ SCEGLIERE LANZAROTE?

Lanzarote. Playa Blanca. Punta Papagajo.
Lanzarote. Playa Blanca. Punta Papagajo.
Lannzarote nord est. Arrieta, case di pescatori.
Lannzarote nord est. Arrieta, case di pescatori.
Lanzarote sud, Playa Blanca. Punta del Papagayo. Le spiagge più suggestive dell'isola.
Lanzarote sud, Playa Blanca. Punta del Papagayo. Le spiagge più suggestive dell’isola.

-Perché  vi splende sempre il sole e per  il suo clima secco; ideale per la salute (grazie al vento che soffiando dal Sahara tiene lontane le nuvole, ma non è quasi mai caldissimo perché si raffredda attraversando l’oceano); comunque se soffrite il caldo non andateci da metà giugno a fine settembre.

Playa Blanca è la località più soleggiata di tutte le isole Canarie.

Isola La Graciosa. Caleta de Sebo. Baia vicino al porto di approdo dei traghetti provenienti da Lanzarote.
Isola La Graciosa. Caleta de Sebo. Baia vicino al porto di approdo dei traghetti provenienti da Lanzarote.

 -Lanzarote è stata dichiarata dall’Unesco ” Riserva Mondiale della Biosfera” per la sua natura intatta, quasi primitiva, che offre spettacolari panorami.

-Lanzarote è la meno affollata di turisti di tutte le isole Canarie; soprattutto in bassa stagione.

-Ha un buon rapporto qualità/prezzo.

La Graciosa gabbiani

Lanzarote nord. Dune sul mare vicino ad Orzola.
Lanzarote nord. Dune sul mare vicino ad Orzola.
Lanzarote. Colori sui vulcani spenti.
Lanzarote. Colori sui vulcani spenti.

piante contro lice IMG_2861

Vulcano con ciuffi di primavera.
Vulcano con ciuffi di primavera.

Rosso vulcani cactus

Colori di primavera sui vulcani spenti.
Colori di primavera sui vulcani spenti.
Cespugli di primavera sul vulcano spento.
Cespugli di primavera sul vulcano spento.
Lanzarote terra di vento e mulini.
Lanzarote terra di vento e mulini.
Lanzarote panorama.
Lanzarote panorama.
Isola La Graciosa, Playa Cucina.
Isola La Graciosa, Playa Cucina.
Lanzarote. El Puerto scorcio panoramico dalla passeggiata verso il lago de los Clicos.
Lanzarote. El Puerto scorcio panoramico dalla passeggiata verso il lago de los Clicos.

-Lanzarote è molto tranquilla dal punto di vista della delinquenza; una donna vi può andare in vacanza sola senza rischi e fastidi.

COVER fiore uccello da alto

-La vita di tutti i giorni costa meno che in Italia.

Tipico paesaggio di Lanzarote.
Tipico paesaggio di Lanzarote.

-Lo spagnolo è una lingua facile da imparare e tutti capiscono un poco l’italiano.

La Graciosa 1 gabbiano e il vulcano originale

-Al momento il costo degli immobili è in caduta per la grave crisi spagnola, ma forse è meglio aspettare almeno un anno. Comunque i costi degli immobili in prima linea sul mare e a Puerto Calero, località di lusso, sono sempre più alti di altri e lo saranno anche in futuro.

COME SPOSTARSI  A LANZAROTE?

Paesaggio di Lanzarote.
Paesaggio di Lanzarote.

BUS

-Una efficiente rete di bus attraversa quasi tutta l’isola, l’unico punto mancante importante è EL GOLFO molto amato dai buongustai per la freschezza del pesce (anche se un ristorante ha in bella vista, al piano superiore, un grosso surgelatore!) .
-Alla reception degli alberghi forniscono gli orari dei bus e possono indicare quale è il punto di fermata più vicino.  Andata e ritorno attraverso tutta l’isola costa: 8,40 euro con aria condizionata.
-Consigliabile la tessera ricaricabile che permette uno sconto.
-Anche l’aeroporto è raggiunto dai  bus che collegano direttamente, o con cambio, il centro e gli alberghi più importanti delle varie località.
All’aeroporto vi è un ufficio del turismo che può dare le informazioni necessarie.
trasferimenti da e per aeroporto a buon prezzo con www.lastminute-transfer.com
Isola La Graciosa. Caleta de Sebo.
Isola La Graciosa. Caleta de Sebo.
Onde alle Salinas de Janubio.
Onde alle Salinas de Janubio.
Lanzarote panorama primaverile; quando i vulcani spenti si ricoprono di verde.
Lanzarote panorama primaverile; quando i vulcani spenti si ricoprono di verde.
Arrieta; case antiche.
Arrieta; case antiche.
– taxi dall’aeroporto a Playa Blanca:  a partire da 36 euro.
 Case sotto il vulcano spento.
Case sotto il vulcano spento.
-Se si è in due o più persone vale la pena di considerare il noleggio di un’auto. L’isola è molto bella è differenziata; se poi amate le fotografie l’auto è il mezzo migliore.
Cactus fiorito e insetto. Jardin de Cactus a Guatiza.
Cactus fiorito e insetto. Jardin de Cactus a Guatiza.
-Uno dei noleggi più economici è “DIRECT CAR”: 0034 928 51 22 21 per 45 euro si può avere un’auto piccola per 2 giorni compresa polizza casco,  esclusa solo la benzina. Gli uffici sono in tutte le località più importanti. Il sabato e domenica lavorano sino alle 12,30. Gli altri giorni riaprono dalle 17  alle 20.
Cactus dei Giardini dei Cactus (Jardin de Cactus).
Cactus dei Giardini dei Cactus (Jardin de Cactus).
-Ad Arecife si trovano auto meno care che in altre località costiere: anche 70 euro per 1 settimana per un’auto di piccola cilindrata, ma comunque si può sempre trattare, l’importante è avere la polizza tutto incluso; compresa la casco.
fiore esot grande ok

-Nelle agenzie turistiche è possibile prenotare il bus “Lanzarote Vision”, con le spiegazioni in varie lingue, e che ha due itinerari differenti comprendenti quasi tutta l’isola.  Ci si può fermare e risalire a piacere (19,50 euro per 1 giorno, 24,35 per 2 giorni). Ottimo per chi ha fretta e non sa organizzarsi da solo.

Lanzarote ciuffi di primavera tra i vulcani ok

ISOLA GRACIOSA

-Con 28 euro si possono prenotare il bus dall’albergo e il traghetto per l’isola Graciosa. Una volta sull’isola le spiagge si raggiungono camminando o con le bici che si affittano sul posto; con 48 euro è compreso anche  il giro in barca su alcune spiagge, pasti e bibite: LINEAS MARITIMAS ROMERO www.lineasromero.com. prenotazioni tel 0034.902 401 666, uffici tel 0034.928 84 20 55 info@lineasromero.com.

Grandi cactus a Playa Blanca.
Grandi cactus a Playa Blanca.

-I traghetti da Orzola all’Isola Graciosa: partenze ogni ora dalle 10 da Orzola sino alle 18, e alle 19 solo giugno-ottobre; partenze dall’isola Graciosa dalle 8, ogni ora,  sino alle 17, sino alle 18 in estate. Studiando bene gli orari è possibile usare anche i bus pubblici, ma a conti fatti non vale la pena.

Lanzarote vulcano rosso2

SPOSTAMENTI PER MARE: per raggiungere l’isola La Graciosa o Fuerteventura, quest’ultima a soli 40 minuti da Playa Blanca.
LINEAS MARITIMAS ROMERO www.lineasromero.com www.videocosta.com  tel. 0034-928 84 20 55.
Fuerteventura è visibitabile in giornata: sia prendendo il traghetto (c.a. 20/23 euro) da Palya Blanca, sia pagando l’escursione (45/48 euro) che preleva dall’albergo, comprende il ferry e il bus che porterà a visitare l’isola e le sue dune; ricordarsi che, sulle dune, non c’è riparo dal sole.
Voli da un’isola all’altra con la compagnia BINTER CANARIAS.
Lanzarote vista da Fuerteventura.
Lanzarote vista da Fuerteventura.
LOCALITA’ DA NON PERDERE.
Partendo da sud:
Playa Blanca dal mare.
Playa Blanca dal mare.
Playa Blanca. Porto.
Playa Blanca. Porto.
Playa Blanca. La spiaggia denominara Playa Dorada.
Playa Blanca. La spiaggia denominara Playa Dorada.
Playa Blanca; il centro.
Playa Blanca; il centro.
PLAYA BLANCA,  a sud ovest,  è la migliore località come clima, abbastanza tranquilla e con buone spiagge come quella di Playa Dorada.
Ibiscus.
Ibiscus.
PUERTO DEL CARMEN, a sud di Arrecife (la capitale), è la zona più ricca di divertimenti, più turistica e più frequentata.
Lanzarote. El Golfo, Lago de los Clicos.
Lanzarote. El Golfo, Lago de los Clicos.
EL GOLFO, a nord-ovest di Playa Blanca, è frequentato per i suoi famosi ristoranti, per il vicino piccolo lago de los Clicos, molto scenografico, e per le vicine Salinas del Janubio.
Salinas de Janubio.
Salinas de Janubio.

 

Salinas de Janubio.
Salinas de Janubio.
Playa Quemada: spiagge. Quella in fondo è in sottilissima arena nera.
Playa Quemada: spiagge. Quella in fondo è in sottilissima arena nera.
PLAYA QUEMADA: a nord-est di Playa Blanca; una meta più frequentata sia dai locali che dai turisti; la spiaggia assolutamente nera e le case bianchissime meritano più di uno sguardo. Al largo si coltivano frutti di mare. Tante le trattorie tipiche, come la “7 islas”.
La tradizionale trattoria "7 Islas" a Playa Quemada.
La tradizionale trattoria “7 Islas” a Playa Quemada.
PUERTO CALERO: tra Playa Quemada e Puerto del Carmen è la località più chic dell’isola. Frequentata soprattutto dai possessori di barche per il comodo porto, la pesca d’altura e il golf.
Puerto Calero.
Puerto Calero.
YAIZA: la cittadina più bella di Spagna per la sua ordinata urbanizzazione di sole case basse e bianche magnificamente contrastanti con la lava nera che le circonda.
Yaiza.
Yaiza.
ARRECIFE: la capitale con una bella passeggiata lungo il mare, grandi giardini pubblici ben attrezzati ed immensa spiaggia in centro città.
Spiaggia in centro città.
Spiaggia in centro città.
Giardini pubblici e pratica dello sport.
Giardini pubblici e pratica dello sport.
Arrecife. Biciclette lungo la spiaggia in centro città.
Arrecife. Biciclette lungo la spiaggia in centro città.
Arrecife: giardini pubblici.
Arrecife: giardini pubblici.
COSTA TEGUISE: a nord di Arrecife è una delle spiagge più famose e belle.
LA SANTA: località isolata a nord di Tinajo, è famosa per un albergo dove si allenano anche i più noti atleti del mondo. Qui si praticano numerosissimi sport per la perfetta messa in forma: dalla bici, al wind-srf… alle più sofisticate forme di allenamento.
-Sono famosi i deliziosi, e quasi dolci, gamberi che si pescano qui ed hanno il medesimo nome della località.
LA CALETA DE FAMARA: a nord ovest dell’isola, è famosa tra i surfers.
Arrieta.
Arrieta.
ARRIETA: a nord est, si tratta di un piccolo paese, molto caratteristico, e amato da un certo turismo che cerca tranquillità e un bel mare. Qui le spiagge non sono scenografiche, ma offrono riparo e permettono il bagno anche quando tira vento, quest’ultimo è una costante dell’isola di Lanzarote e serve a mitigare il caldo dell’estate.
Arrieta spiaggia riparata dal vento; dove si può fare il bagno anche in pieno inverno.
Arrieta spiaggia riparata dal vento; dove si può fare il bagno anche in pieno inverno.
ARRIETA: deliziosa la terrazza sul mare del BAR EL PASITO.
Bar El Pasito. La sua terrazza sul mare.
Bar El Pasito. La sua terrazza sul mare.
Arrieta. Spiaggetta ben riparata dal vento, ottima per i bagni invernali.
Arrieta. Spiaggetta ben riparata dal vento, ottima per i bagni invernali.
ARRIETA AFFITTI: nel negozio di alimentari “Supermercato Arrieta”, vicino al bar EL PASITO; appartamenti da 30 euro al giorno, anche per 4/5 pax; chiedere di Concha o Aurora al  tel. 0034- 680 39 77 19, 0034-92 88 42 132, 0034-92 88 420 36. claudiago2422@hotmail.com  apartamentosarrieta@hotmail.com
Arrieta. Splendida facciata.
Arrieta. Splendida facciata.
Numerosissimi i cartelli affittasi; si può concordare un buon prezzo per 1 o 2 mesi in bassa stagione.
Arrieta. Casa dei pescatori.
Arrieta. Casa dei pescatori.
Arrieta. Bar El Pasito con terrazza sul mare.
Arrieta. Bar El Pasito con terrazza sul mare.
PUNTA MUJERES: subito a nord di Arrieta è molto più  frequentata, ma ha mantenuto il suo fascino tradizionale.
piante grasse particolare

-All’interno dell’isola meritano una visita anche i villaggi di: Macher, Uga e la bellissima Yaiza, (già sopra nominata) quest’ultima riconosciuta come il più affascinante  e pulito villaggio spagnolo; un vero incanto bianco circondato dalla nerissima lava.

Lanzarote sud. La Geria a nord di Jaiza. Qui l'antica lava, nera calda e ricca di nutrienti, è usata per facilitare la produzione di un vino eccellente.
Lanzarote sud. La Geria a nord di Jaiza. Qui l’antica lava, nera calda e ricca di nutrienti, è usata per facilitare la produzione di un vino eccellente.
La Geria.
La Geria.

La Geria, nord di Yaiza, è spettacolare per le foto al mattino presto o verso il tramonto. Qui  si può vedere come il genio umano sia riuscito a sfruttare il desolato territorio delle eruzioni e trasformarlo in fruttuose coltivazioni, specie vigneti.

La Geria.
La Geria.
La Geria, grafica e agricoltura.
La Geria, grafica e agricoltura.
La Geria. Coltivazioni di uve nella lava, protette da muretti a semicerchio.
La Geria. Coltivazioni di uve nella lava, protette da muretti a semicerchio.

-Orzola cittadina di pescatori/ristoranti  è anche il porto da dove partono i traghetti per l’isola della Graciosa.

Orzola, a nord dell'isola di Lanzarote, famosa per la pesca e per essere il porto di partenza per l'isola della Graciosa. Numerosi i ristoranti che offrono pesce fresco.
Orzola, a nord dell’isola di Lanzarote, famosa per la pesca e per essere il porto di partenza per l’isola della Graciosa. Numerosi i ristoranti che offrono pesce fresco.
Orzola. Vulcano spento e ristoranti.
Orzola. Vulcano spento e ristoranti.

-Agenzia Last Munte Travel escursioni da 33 euro per gli adulti, 17 euro per i bambini. www.lastminute-transfer.com book@lastminute-tranfer.com;  anche per trasferimenti da per aeroporto.

Il porto di Orzola, estrema punta nord a 40' di barca dall'Isola della Graciosa.
Il porto di Orzola, estrema punta nord a 40′ di barca dall’Isola della Graciosa.
ISOLA LA  GRACIOSA
La Graciosa, piccolissima isola a nord di Lanzarote; Caleta de Sebo, porto di approdo da Lanzarote (40' di navigazione).
La Graciosa, piccolissima isola a nord di Lanzarote; Caleta de Sebo, porto di approdo da Lanzarote (40′ di navigazione).
-La destinazione più tranquilla e intatta è l’isola Graciosa; con una superficie di solo 25 kmq., pochissimo turismo e niente strade asfaltate.
-E’ il luogo ideale solo se non temete la solitudine. Unico difetto: è un poco più piovosa (in inverno) del sud dell’isola di Lanzarote.
-La Graciosa è il sogno di ogni pescatore, amante della tranquillità più assoluta, nuotatore-apneista e buongustaio del pesce.
Isola La Graciosa; Caleta de Sebo.
Isola La Graciosa; Caleta de Sebo.
48 euro è il prezzo per raggiungere l’imbarco per la Graciosa dall’albergo, ovunque vi troviate, e poi circumnavigare l’isola Graciosa con una barca e sostare su di una bellissima spiaggia. La cifra comprende anche l’aperitivo e una deliziosa pajella.
-Altre precisazioni più sotto.
COSA VISITARE:
Jardin de Cactus. Disegno.
Jardin de Cactus. Disegno.
Jardin de Catus. Guatiza.
Jardin de Catus. Guatiza.
JARDIN DE CACTUS
JARDIN DE CACTUS: il meglio è andarci in primavera; fine marzo, quando sbocciano i fiori.
Disegnati dal famoso e bravo artista di Lanzarote César Manrique, che tanto si occupò dello sviluppo dell’isola e della sua armonia con la natura.
Possibilmente visitare i giardini al mattino o verso il tardo pomeriggio; in pieno giorno fa molto caldo.
Orario: 10-17,45, entrata 3-5 euro.
Panorama dal Jardin de cactus.
Panorama dal Jardin de cactus.
Jardin de Cactus.
Jardin de Cactus.
La Graciosa panni stesi e safari
MONTANAS DEL FUEGO. TIMANFAYA: un istruttivo percorso, in uno straordinario paesaggio, per apprendere molto sui vulcani.
-La meta obbligata di tutti i turisti, ma anche di studiosi.
Lanzarote. Paesaggio al tramonto.
Lanzarote. Paesaggio al tramonto.
CULTURA DA VISITARE
Diverse sono le mete culturali: il Museo Internazionale di Arte Moderna  (MIAC) di Arrecife si trova nell’antica Fortezza del Castello di San José, il Monumento al Campesino creato da César Manrique, vicino a Mozaga, la Fundacion César Manrique a nord di Arrecife e il mercadillo (mercato) di Teguise.
fiore esot aranc
MIRADOR DEL RIO: si trova al nord dell’isola e viene visitato per il panorama di Lanzarote e sulla vicina isola Graciosa. La strada per raggiungerlo è abbastanza stretta.
Lanzarote nord. Mirador del Rio.
Lanzarote nord. Mirador del Rio.
JAMEOS DE AGUA e CUEVA DE LOS VERDES: entrambi sono scenografiche mete turistiche realizzate da César Manrique dentro tunnel creati dalla lava vulcanica. All’interno esiste un lago creatosi per infiltrazione delle acque.
www.centrosturisticos.com fornisce anche biglietti scontati per la visita a tutti i 4 centri culturali: Timanfaya, Jardin de cactus, Jameos de agua valido 7 gg, per 26 euro.
Ibiscus.
Ibiscus.
MILANA: Associazione Artistica Femminile che si occupa di lavori con colori naturali come la cocciniglia; qui ancora coltivata per produrre il famoso rosso naturale. La sede si trova a nord dell’isola di Lanzarote.
Lanzarote casa
DOVE DORMIRE?
-Playa Blanca:
Hotel Princesa Yaiza, 5 stelle.
Hotel Princesa Yaiza, 5 stelle.
-hotel 5 stelle: “Vulcano” non lontano dal centro, molto elegante, ottimi ristoranti / “Princesa Yaiza” centralissimo, eccellente hotel, molto chic.
-hotel 4 stelle: “Gran Castillo”; camere da c.a. 120 euro mezza pensione, diversi ristoranti, ottimo rapporto qualità/prezzo. Lontano 25′ a piedi dal centro di Playa Blanca che si raggiunge con una bellissima passeggiata pedonale, lontano dal traffico e affacciata sul mare.
-il più economico 4 stelle: hotel Hesperia, offerte speciali in  bassa stagione da 1700 euro al mese in mezza pensione. Frequentazione e stile culinario tedesco. Buon albergo che deve essere ristrutturato. Vicinissimo alla spiaggia. Piscina interna a pagamento, non è affatto calda.
-hotel 3 stelle: Melià con un ottimo rapporto qualità prezzo.
PUERTO CALERO:
Per un soggiorno elegante il lusso del 5 stelle: “Hotel Esperia”; Urb. Cortijo Viejo (Puerto Calero) Lanzarote (Canarie) – Spagna Tel. +34 828080800 | Fax: +34 828080810 | Email: hotel@hesperia-lanzarote.com Centro Prenotazioni +800 0115 0116 (vedi più sotto altre precisazioni)

www.nh-hotels.it

VEDI ANCHE:  INFORMAZIONI SUGLI APPARTAMENTI IN AFFITTO.

DOVE SONO LE SPIAGGE PIU’ AFFASCINANTI?

-A sud dell’isola, è  imperdibile la gita alla zona di Punta Papagajo: le spiagge più seducenti dell’isola. Da Palya Blanca si raggiungono con una bella e lunga camminata, con le bici  o con il bus, chiedere all’ufficio del turismo in centro paese) dove è la fermata. I biglietti si fanno a bordo. Queste spiagge si trovano abbastanza vicino all’albergo “El Castillo”, all’esterno lato est di Playa Blanca.

Meritano sicuramente una sosta anche le isole LOBOS, raggiungibili solo con le barche che offrono passaggi a pagamento; da Fuerteventura.

-Con una barca privata si possono raggiungere le isole Los Lobos, tra Lanzarote e Fuerteventura. Qui il mare è meraviglioso e pescosissimo. Ottimo anche per lo snorkeling e per incontrare i delfini (Escursione da 50 euro a persona per un giorno).

La Graciosa, caleta de Sebo dal mare.
La Graciosa, caleta de Sebo dal mare.
Ristoranti sull’isola di Lanzarote:
-il più caratteristico e familiare è “7 ISLAS” a Playa Quemada, una meta più frequentata dai locali che dai turisti, ma la spiaggia assolutamente nera e le case bianchissime meritano uno sguardo. Al largo si coltivano frutti di mare. www.larutadelbuenyantar.com/7islas.html  tel. 0034 928 17 32 49
13 euro per una birra, un grande piatto di grandi e freschissime sardine alla griglia più il caffè con la moka
-i migliori ristoranti di pesce si trovano a EL GOLFO, a nord ovest di Plaga Blanca.
-“EL CALETON” senza grandi pretese, con tavoli vista mare, buon rapporto qualità prezzo. Farsi portare il pesce del giorno e scegliere. Attenzione loro non tengono il famoso pesce “la vieja” se non preso all’amo il giorno stesso. Infatti quello catturato nelle “ceste” può essere vecchio di qualche giorno e il sapore delicato ne risente moltissimo. Antipasto con frutti di mare, birre, pesce fresco alla piastra con contorno da 42 euro per 2 persone.  Avenida Maritima del Golfo, 66, www.larutadelbuenyantar.com/caleton.html tel. 0034 650 064 693
-il “MAR AZUL”, attenzione ne esiste uno all’inizio del centro di El Golfo con un  nome simile,  ma il “Mar Azul” è il più elegante, si può prenotare un tavolo sulla spiaggia o al primo piano sul terrazzo con una magnifica vista mare, riparato se c’è vento. Purtroppo hanno anche un enorme congelatore; sconsigliabile andarci durante le festività. Abbastanza caro per la media del luogo. Per 2 persone 72 euro: frutti di mare, pesce alla griglia, dolce, birre, caffè.

ATTIVITA’ SPORTIVA.

-Camminare è l’attività più sana e meno costosa per conoscere i dintorni di dove si alloggia.

-Comunque esistono tutte le possibilità di fare sport: dalla bici, la surf, alle immersioni, alla pesca d’altura (I campionati internazionali si tengono in settembre), palestre ecc…

-I più prestigiosi nomi dello sport mondiale si ritirano a La Costa, nord ovest dell’isola, per la messa in forma. Specialisti e super attrezzature a disposizione dei clienti.

-PESCA D’ALTURA: Marlin, Wahoo, Tonni, Squali, Swordfish… i campionati mondiali si tengono in settembre, che è il meglio per pescare sino a novembre. Rubicon Fishing aPlaya Blanca, 500 euro per noleggiare una barca, oppure è possibile partecipare alle uscite di  pesca con altre persone. www.rubiconfishing.com info@rubiconfishing.com. Altro indirizzo a Playa Blanca: Fishing “MIZU”.

ULTERIORI DETTAGLI SULL’ISOLA LA GRACIOSA

La Graciosa Caleta de Sebo escursioni

La Graciosa si trova nel punto più settentrionale dell’arcipelago delle Canarie. Ha un clima meno soleggiato e più ventilato di Lanzarote, pochi abitanti di cui molti ancora pescatori, poco cemento, natura, ampie spiagge selvagge, mare da infarto!

La Graciosa cane

Qui ci si rilassa, si gode il mare e il silenzio. Il  ritmo di vita è particolarmente lento; ottimo il pesce fresco!

La Graciosa è l’unica isola abitata dell’arcipelago di Chinijo, isole e isolotti di orgine vulcanica a nord di Lanzarote.

Tutto l’arcipelago è riserva naturale. Le cinque isole del parco sono caratterizzate da spettacolari formazioni vulcaniche, un’avifauna di grande interesse naturalistico; ideale per il bird-watching; si tratta della più ampia riserva marina d’Europa. Chinijo è uno degli angoli meno conosciuti e più selvaggi delle di tutta la Spagna.

La Graciosa si raggiunge via mare dal porto di Órzola, nel nord di Lanzarote, soltanto 20 minuti per raggiungere  Caleta de Sebo (in tutta l’isola solo 600 abitanti).

Le spiagge dell’isola hanno il segreto del loro facino nella loro bellezza selvaggia :  Playa Francesa ( si raggiunge abbastanza velocemente dal porto di Caleta de Sebo),  Playa Cucina (dove si usa cucinare alla brace), Playa Amarilla, Playa Las Conchas (bella, ma abbastanza lontana)  e Playa de los Conejos dove vanno gli apneisti e raggiungibile con una lunga camminata.

E’ bene ricordare che le spiagge non hanno ripari; indispensabile un cappello, gli occhiali da sole e un abbigliamento che difenda dal sole che è forte anche in inverno.

In inverno sull’isola non  mancano anche giornate nuvolose e ventose.

I sentieri di Isla Graciosa si percorrono a piedi o in bicicletta, la gita consigliata è organizzata con bus e barca per un giro dell’isola e pranzo.

Gli appassionati di pesca scopriranno un paradiso unico in Europa.

E’ possibile fare anche katesurf e le immersioni; il meglio sulla costa nord orientale.

Gli alloggi, abbastanza economici, sono reperibili da internet o tel 0034 928842118 / 680 397 719 / 928 842 036, camere da 25 euro o 28 con balcone (per una sola notte 3 euro in più). Appartamento 40 euro a notte. Quasi tutti, comunque, affittano camere. 

Alla Caleta del Sebo si trova quanto serve, dalla banca, alla farmacia, al medico a tutti i negozi basilari.

fiori ok

IMMOBILI, AFFITTI E ACQUISTI.

Lanzarote: tramonti.
Lanzarote: tramonti.

Tutte le foto del servizio e i testi sono di Grazia Seregni.

—————————————————-

A LANZAROTE SI PRODUCE L’ALOE VERA CHE DONA BENEFICI EFFETTI AL NOSTRO CORPO. CURE E MASSAGGI PRESSO L’HOTEL ESPERIA,  5 STELLE DI PORTO CALERO.

image001

Hotel Esperia, Porto Calero. Foto di Pia Bassi

Articolo di Pia Bassi.

Rivitalizzante, idratante, rinfrescante, lenitiva, antiossidante, antinfiammatoria, stimolante collagene ed elastina: sono alcune delle virtù dell’aloe vera, pianta dai poteri miracolosi. L’isola di Lanzarote vanta il primato europeo per estensione di piantagioni. L’estratto della pianta grassa coltivata nell’arcipelago a pochi chilometri dalle coste marocchine è uno degli ingredienti utilizzati per massaggi rigeneranti nella Spa dell’Hotel Hesperia di Lanzarote, esotico resort a 5 stelle affacciato sull’Oceano.

Una pianta dalle mille virtù: l’aloe vera, la regina delle piante medicinali

L’aloe vera (Aloe Barbadensis Miller) è una pianta succulenta che predilige i climi caldi e secchi. In Europa, le uniche coltivazioni di aloe di una certa importanza sono proprio quelle delle isole Canarie: la sua presenza è una costante a Lanzarote, sia come vegetale ornamentale nei giardini, sia nelle piantagioni destinate al commercio. Chi vuole provare le proprietà cosmetiche dei suoi componenti, può acquistare infatti a Lanzarote una vasta gamma di prodotti a base di aloe vera: dalle creme ai gel, fino al dentifricio.

Il suo uso è testimoniato già presso i Sumeri attorno al 2000 a.C. e pare che anche la regina egizia Nefertiti (1366-1338 a.C.) ne facesse uso per mantenere la sua bellezza. Grazie alle sostanze contenute nel gel trasparente interno (soprattutto zuccheri complessi), le creme estratte da questa pianta grassa svolgonouna forte azione rigenerate della pelle, proteggono da batteri e infiammazioni e hanno eccezionali proprietà curative nel trattamento delle ustioni.

 

Il trattamento da provare assolutamente nella Spa del’Hotel Hesperia, 5 stelle di Porto Calero, è il massaggio all’aloe vera (68,00 Euro, 45 minuti): massaggio rilassante che grazie alle proprietà dell’aloe vera dona nutrimento e vitalità alla pelle, penetra negli strati più profondi della pelle esercitando con le sue vitamine, zuccheri, enzimi e minerali un’azione rigenerante e rivitalizzante.

La filosofia del centro benessere dell’Hotel Hesperia si basa sull’utilizzo di ingredienti locali: oltre all’aloe,le pietre nere laviche, che prima di essere impiegate nei massaggi vengono portate sul vulcano Timanfaya per essere ricaricate di energia, e il vino dell’isola, che nasce da viti coltivate in buche scavate nel terreno lavico e protette da muretti di pietra a secco. I trattamenti «a chilometro zero» sono un ottimo modo per rigenerarsi assorbendo le vibrazioni positive emanate da questa terra di origine vulcanica.

Hotel Hesperia, 5 stelle di Porto Calero: un’offerta imperdibile per soggiornare in un hotel di lusso a un prezzo molto vantaggioso: camera doppia standard con prima colazione a partire da Euro 81,00 + 7% tasse nei mesi di aprile, maggio e giugno 2013. Possibilità di avere il trattamento ‘All inclusive’ con supplemento di Euro 50,00 al giorno a persona.

Prenotazioni sul sito www.hesperia-lanzarote.com, oppure telefonando al +34 828 080 800.

Dall’Italia  Lanzarote si raggiunge con voli diretti Ryanair da Bergamo Orio al Serio e Bologna, oppure via Spagna.

L’Hesperia Lanzarote è un hotel 5 stelle che si affaccia sull’Oceano con quattro piscine esterne e vari ristoranti, una spiaggia di sabbia vulcanica dotata di un’enorme terrazza che la notte ospita un fantastico Chill Out Bar: il Lanz Beach Club. E soprattutto una Spa che gode di luce naturale ed è dotata di piscina interna e di Sport Club con solarium, vasca idromassaggio, sauna, bagno turco. La Spa offre un’ampia scelta di massaggi eseguiti con tecniche manuali benefiche, oltre ad una vasta gamma di trattamenti: ciotole tibetane, cristalloterapia e pietre calde che sapranno infondere nuova energia.

Hesperia Lanzarote fa parte di NH hotels (www.nh-hotels.com) il terzo gruppo europeo di operatori alberghieri con circa 400 hotel e 60.000 camere in 26 paesi tra Europa, America e Africa. Attualmente la società sta costruendo 21 nuovi hotel che forniranno complessivamente più di 3.000 camere.

—–

 HOTEL ESPERIA A PUERTO CALERO

L’Hotel Hesperia Lanzarote, situato nella più affascinante isola delle Canarie, annuncia la novità del 2013: un pacchetto all inclusive rivolto alla clientela più esigente, che comprende tutte le proposte gastronomiche ed i servizi per il tempo libero. Gli ospiti potranno così godere dell’esclusività di un resort a 5 stelle usufruendo di un pacchetto completo a prezzi molto competitivi.

Oltre al soggiorno in camere ultra confortevoli, il pacchetto comprende un’ampia gamma di servizi: cucina internazionale, piscine attrezzate con sedie a sdraio e asciugamani, intrattenimento, bevande in tavola, standard WI-FI, accesso alla palestra e alle attività sportive (tennis, padel tennis, squash, beach volley, ping pong e minigolf), noleggio di attrezzature sportive, inoltre sale da lettura e TV, area giochi, show e musica dal vivo al Piano Bar.

Prezzo della camera doppia nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno 2013: a partire da Euro 81,00 + 7% tasse al giorno (Pasqua esclusa). Supplemento ‘All inclusive’: Euro 50,00 a persona al giorno.

I bambini apprezzeranno particolarmente l’area giochi riservata a loro e l’animazione offerta dalla mascotte dell’albergo, Hesperio. L’hotel dispone anche di Kids Rooms, camere dedicate alle famiglie con un arredamento pensato appositamente per farle sentire proprio “a casa”.

Jordi Caralt, General Manager di NH Resorts, di cui l’Hesperia Lanzarote fa parte, commenta: “Con questa nuova iniziativa i nostri ospiti potranno usufruire di servizi di lusso ad un prezzo molto competitivo in un paesaggio paradisiaco”.

Il supplemento “All Inclusive”, sommato ai prezzi di Bed & Breakfast e di Mezza Pensione offerti dall’albergo, sarà strutturato in tre livelli, Gold, Silver e Kids, inclusivi di differenti prodotti e servizi, in modo da soddisfare le diverse esigenze di un singolo, di una coppia o di una famiglia che desidera godere al massimo di una vacanza a Lanzarote.

Gli altri due NH Hotel nelle Canarie – l’Hesperia Playa Dorada, sempre a Lanzarote, e l’Hesperia Troya a Tenerife – inizieranno anch’essi quest’anno ad offrire una tariffa standard “all inclusive”.

L’Hotel Hesperia Lanzarote nel paradiso delle Canarie

L’Hotel Hesperia Lanzarote è ubicato a fianco dell’esclusiva marina di Puerto Calero, a soli 10 minuti d’auto dall’aeroporto e a breve distanza da tutte le attrazioni dell’isola. Il complesso comprende 335 camere e dispone di WI-FI, ampi spazi, tre piscine per adulti e una per bambini, tre ristoranti, mini club, area giochi, campi da tennis, squash e padel tennis, oltre a programmi anti stress e trattamenti personalizzati nella Spa e nello Sport Club.

HOTEL HESPERIA LANZAROTE 5 STELLE Urb. Cortijo Viejo (Puerto Calero) Lanzarote (Canarie) – Spagna  Tel. +34 828080800 | Fax: +34 828080810 | Email: hotel@hesperia-lanzarote.com Centro Prenotazioni +800 0115 0116 www.nh-hotels.it 

 —-

IL MERCATO IMMOBILIARE A LANZAROTE

Il mercato immobiliare è in discesa, scarsi gli acquirenti, scendono meno le proposte di lusso. Le banche hanno un loro dipartimento che si occupa di fallimenti e le offerte, a volte, sono veramente interessanti, Vedere sul sito delle varie banche come: Banco di Sant’Ander ecc…, per le precisazioni si deve telefonare ai numeri indicati o fissare un appuntamento.

Gli affitti partono da 280 euro al mese, per lunghi periodi. Se si affitta a settimana i prezzi cambiano completamente, ma in bassa stagione si può trattare.

E bene ricordare che il prezzo di vendita è inferiore, anche di molto, rispetto alla richiesta ufficiale.

I migliori immobili a Playa Blanca si trovano da AGueri, Avda. Maritima 117, ovvero sulla passeggiata sul mare. Come sempre sono anche i più costosi. Fronte mare, 1 camera da letto, cucina-salotto e 2 bagni, su 2 piani, balcone, giardinetto, vista sulle piagge di Punta Papagayo, in prima fila sul mare: 150 euro; condominio di lusso, come l’arredo elegante e moderno comprende la lavastoviglie. www.agueri.com info@agueri.com tel. 0034.51 80 99. Con vista mare si trovano anche a partire da 120.000 euro, ma in condizioni molto più modeste.

Anche la lussuosa Porto Calero è compresa nelle varie offerte di Location, Property Consultants,  a Costa Teguise (nord est dell’isola),  C/Los Geranios, local 1, (vicino a Lanzarote Bay), info@location-lanzarote.com www.locationlanzarote.com tel. 0034. 928 827 257. Offerte interessanti da 133/150 euro.

Altro immobiliarista: House Lanzarote, Avda.de las Playas 1, L2, Puerto del Carmen, www.HouseLanzarote.com tel. 0034.928 596 220.

 

 

Esperienze Gourmet a Maiorca 
Ristoranti stellati

Esperienze Gourmet a Maiorca 
Ristoranti stellati nella maggiore delle Isole Baleari

 All’indiscussa fama internazionale delle spiagge eccellenti delle isole Baleari, si unisce una ricca offerta gastronomica e un viaggio in questo arcipelago può diventare un’esperienza gourmet di alto livello.

La cucina locale è il risultato di un mix perfetto tra materie prime di grande qualità e antiche ricette.

Tutte le quattro isole si caratterizzano tra le destinazioni ambite tra coloro che amano e ricercano l’esclusività a tavola, ma in particolare a Maiorca è possibile trovare ristoranti riconosciuti dalla celebre Guida Michelin e premiati con ben dieci stelle.

La cucina a Maiorca è ricercata e prestigiosa:

-sull’isola le proposte gastronomiche sono variegate grazie al talento di professionisti che sono in grado di dare un tocco di creatività alle ricette di una volta.

L’esperienza gourmet sulla maggiore delle isole Baleari è un continuo fondersi sperimentale di tradizione e innovazione tipica dei nostri giorni, in una combinazione perfetta tra i molti prodotti locali, tra i quali abbondano quelli riconosciuti con marchi di denominazione di origine protetta.

Ben nove ristoranti sull’isola sono stati premiati con la stella Michelin e dal 2017 uno di questi, lo Zaranda ne vanta addirittura due. Situato a Calvía, all’interno dell’hotel 5 stelle Castel Son Claret, questo ristorante di alta cucina è gestito dallo chef Fernando Pérez che prima di approdare a Maiorca ha avuto la possibilità di collaborare con molti ristoranti stellati a livello internazionale, fino ad avviare il proprio locale nella Spagna continentale e lì guadagnare la prima stella della sua carriera professionale.

Lo Zaranda consta di un’unica sala, con vista sulle attività della cucina, e di un sobrio dehors. Il fine talento dello chef conquista il palato tramite un’offerta culinaria originale, basata su alcuni menù aperti che lasciano al commensale la possibilità di comporre la propria selezione di piatti.

Al Jardín, Macarena de Castro – riconosciuta tra le migliori 10 giovani chef di Spagna – propone ricette tradizionali maiorchine riviste in chiave moderna: il comune denominatore dei piatti del Jardin è la semplicità degli ingredienti, che devono essere pochi, locali e rigorosamente di stagione. Questo grazioso ristorante fondato nel 1996 da Dani de Castro, fratello sommelier della chef, si trova in una delle zone più turistiche di Maiorca, Port d’Alcudia, e da qualche anno ha incluso tra i propri servizi anche quello di catering per eventi in varie location isolane.

Presso il ristorante Fosh dell’hotel Convent de la Missió, lo chef Marc Fosh propone ai commensali un delizioso e suggestivo menù ispirato a ricette mediterranee ricche di originalità e creatività. La sala del Fosh è situata in un seminario del Seicento che dopo una attenta ristrutturazione presenta un’estetica avanguardista, con spazi spogli decorati in stile minimalista nei toni del bianco e del nero, e affaccia su un’ampia terrazza in cui un muro di acqua a cascata accoglie gli ospiti in un ambiente suggestivo.

Gli altri ristoranti stellati sull’isola di Maiorca sono l’Es Molí d’en Bou, presso l’hotel Protur Sa Coma Playa Hotel & Spa, il Es Fum a Costa d’en Blanes e il Es Racó des Teix a Deia, il Predi Son Jaumell dove è di casa lo chef Andreu Genestra, il Restaurante Argos e il Restaurante Adrián Quetglas.

Per informazioni sull’isola di Maiorca, visita www.infomallorca.net

Rayanair – Vacanze rovinate da ritardi aerei – Farsi rimborsare anche due anni dopo ….

Avete tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere al rimborso …

Rayanair voli cancellati per 400 mila passeggeri – settembre 2017

La compagnia aerea rimborserà i passeggeri che si vedranno cancellati il volo o offrirà un volo alternativo per evitare il più possibile i disagi ai propri clienti. I voli cancellati saranno circa il 2% del totale.

:::::::::::

Quali sono gli aeroporti che hanno registrato maggiori disagi (statistiche generiche del 2016) ?

Partenze estive:

-i migliori e peggiori aeroporti secondo AirHelp

-

Il 70% dei viaggiatori prenderà un aereo per raggiungere la propria meta delle vacanze

Lo scorso anno, i piani estivi di quasi 265.000 passeggeri sono stati rovinati da ritardi e cancellazioni:gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro

 – Valigie pronte per quasi 33,5 milioni di italiani.

Si prevede che il 70% dei viaggiatori prenderà un aereo per raggiungere la meta desiderata: non sempre però questo passaggio è esente da problemi.

Sono stati quasi 265mila (per l’esattezza 264.255) i viaggiatori che nell’estate 2016 hanno visto i loro piani estivi rovinati da un forte ritardo, dalla perdita di una coincidenza o addirittura da un volo cancellato.

Gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi e hanno tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere.

Un diritto in molti casi sconosciuto ai passeggeri e omesso dalle compagnie aeree (meno del 2% degli aventi diritto ha richiesto ed ottenuto il risarcimento).

Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250€ a fino 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

Lorenzo Asuni, Country Manager di AirHelp, sottolinea:

È ora di muoversi per ottenere quanto in nostro diritto in caso di problemi, le leggi esistono e tutelano i passeggeri con disagi nei loro voli ed esistono strumenti che rendono queste richieste sempre più facili e veloci anche per voli di 3 anni fa”.

Quali sono gli aeroporti che hanno registrato maggiori disagi?

Nel periodo estivo dello scorso anno, due aeroporti in Italia si sono distinti per la grande quantità di disagi:

-Roma Fiumicino: 77.636 passeggeri aventi diritto ad un risarcimento per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali;

Milano Malpensa: 61.088 passeggeri e rimborsi per 23,9 Milioni di euro nello scalo milanese.

Spiccano anche le destinazioni tipicamente estive come Olbia quasi 9 mila passeggeri con disagi sui loro voli ed una percentuale di voli afflitti da problemi tra le più alte in Italia.

A Napoli potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro e non se la passano meglio le destinazioni siciliane con Palermo (1,4 milioni) e Catania (1,5 milioni).

 

AirHelp, società che ha aiutato oltre 3 Milioni di passeggeri ad ottenere il rimborso per i loro voli in ritardo o cancellati, ha voluto analizzare i dati della scorsa estate per determinare quali sono state le mete con maggiori problemi.

AirHelp

AirHelp. è stata fondata nel 2013 da Henrik Zillmer, Nicolas Michaelsen, Greg Roodt e Morten Lund ed ha aiutato negli utlimi 4 anni oltre 3 milioni di passeggeri ad ottenere oltre 200 milioni di € in risarcimenti.

L’azienda è parte di Y-Combinator, il più grande accelleratore di start up al Mondo, ed aiuta i passeggeri di tutto il mondo ad ottenere il risarcimento dovuto in caso di volo in ritardo, volo cancellato o in overbooking. Il lavoro di AirHelp è quello di far rispettare ai vettori aerei i loro obblighi, online e attraverso organismi di controllo nazionali, con l’obiettivo di rendere le domande di risarcimento il più semplice e fluide possibile.

VEDI COME AL LINK:

AirHelp – Ottieni fino a 600€ per il ritardo dei tuoi voli