Archivi categoria: terme e spa

terme, terme quali sono le migliori?, spa, le migliori spa, la migliore spa, salute, mantenersi in salute, belle sempre,

Terme – SALUTE E BENESSERE – LEVICO E VETRIOLO

SALUTE E BENESSERE ALLE TERME DI LEVICO E VETRIOLO

 

Hanno riaperto il 16 aprile le Terme di Levico apprezzate per le acque arsenicali-ferruginose, uniche in Italia e rare in Europa, che sgorgano a ben 1.600 m di quota nella catena del Lagorai quale prezioso rimedio naturale per la salute di adulti e bambini. 

Oltre alle cure termali convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale, il reparto “Thermal e Beauty Space” propone vari trattamenti di bellezza e di benessere.

 L’acqua termale di Levico, nota come “Acqua Forte”, è di origine meteorica e ha origine nell’incontaminata catena del Lagorai:

filtrando attraverso le rocce entra in contatto con giacimenti metalliferi e si carica di preziosi elementi minerali (quali ferro, solfati e rame), acquisendo le eccezionali proprietà terapeutiche che hanno contribuito a rendere famosa la cittadina ottocentesca di Levico.

L’acqua solfato-arsenicale-ferruginosa calcio magnesiaca delle Terme di Levico e Vetriolo aiuta ad alleviare i dolori articolari, a lenire dermatiti e psoriasi e a trattare le affezioni delle vie respiratorie di grandi e piccini attraverso una serie di trattamenti convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale quali fangoterapia, balneoterapia, cure inalatorie e irrigazioni vaginali, ai quali si può accedere tramite impegnativa medica pagando esclusivamente il ticket.

All’interno del Palazzo delle Terme sono inoltre attivi un servizio riabilitativo di recupero e di rieducazione funzionale con una palestra attrezzata, una piscina e una serie di attrezzature tra cui spicca la Human Tecar®, tecnica innovativa per problemi muscolari e articolari utilizzata soprattutto in ambito riabilitativo e sportivo, nonché un servizio poliambulatoriale specialistico che propone visite cardiologiche, otorinolaringoiatriche, dermatologiche, ginecologiche, fisiatriche, ortopediche, servizi di angiologia, sedute di psicoterapia e servizio di dietetica e nutrizione.

In più per il piacere di una piccola evasione dedicata solo a se stessi e per sfuggire al ritmo frenetico della vita quotidiana, il repartoThermal e Beauty Space si prende cura del benessere psicofisico con la sua ricca offerta di massaggi antistress e di trattamenti estetici viso e corpo.

Il Palazzo delle Terme di Levico sarà attivo per la stagione 2018 fino al 10 novembre mentre il Palazzo delle Terme di Vetriolo, il centro termale più alto d’Europa, aprirà dal 25 giugno al 1° settembre.

www.termedilevico.it

Umbria – Ideale in ogni stagione per cultura – arte – cibo – terme – bike ….

Una regione ricca di spunti

non solo arte – cultura – gastronomia

ma anche natura bicicletta pellegrinaggi …

Umbria Assisis interno basilica
Umbria Assisi interno basilica
Umbria Città di castello tartufi bianchi e neri
Umbria Prosciutto di Norcia
Umbria Eremo – Assisi
UmbriaC di Castello
Umbria infiorata di Spello
Umbria Gubbio
Trevi-Folignate-

L’Umbria che abbiamo visitato e amato, la nostra esperienza a questo link:

UMBRIA, LA CULLA DELLA CIVILTA’ ITALICA; ANGOLI INCONTAMINATI.

::::::::

TERME SPA E ACQUE

Sorgenti di purezza, un tu o nel benessere. Umbria ed acqua:non è certo il primo binomio che viene in mente, quando si considerano le tipicità della regione. Eppure, queste terre sono ricchissime di acque che sgorgano da fonti spesso celebrate già in antichità.
Acque purissime da bere, termalismo e moderni centri benessere attrezzati concorrono a fare dell’Umbria il luogo ideale per chi vuole rigenerare corpo e mente all’insegna del relax.

Nel territorio regionale sono presenti ben 17 sorgenti
di acque minerali utilizzate ai ni dell’imbottigliamento
con 21 celebri marche commercializzate in tutto il mondo. Un patrimonio considerevole a tal punto da indurre l’Umbria ad identi carlo con uno speci co marchio regionale.
A titolo d’esempio sorgenti o località dai nomi rinomati come Sangemini, Nocera Umbra, San Faustino, Fonte Tullia, Fonte Angelica (o Acqua Santa), Rocchetta, Sassovivo e Tione fanno ormai parte del vissuto quotidiano di intere generazioni.

La maggior parte delle sorgenti di acque di caratteristiche oligominerali sono ubicate nella dorsale appenninica nei comuni di Scheggia-Pascelupo, Gualdo Tadino, Nocera Umbra, Foligno, Sellano, Cerreto di Spoleto e Gubbio.

A ridosso dei massicci carbonatici dei Monti Martani, oltre alle altre fonti di acqua oligominerale, troviamo le acque medio-minerali e ervescenti naturali nei comuni di Massa Martana, Sangemini e Acquasparta.

Altre importanti sorgenti sono localizzate nei territori
di Montecastrilli e Spello. Completa il quadro delle acque oligominerali la sorgente ubicata nei complessi vulcanici del comune di Orvieto. Nella vicina Parrano le acque termali sgorgano ad una temperatura di circa 30°.

L’Umbria può vantare anche un patrimonio di acque riconosciute utilizzabili per usi termali e terapeutici.
Tra le più note ci sono sicuramente le Terme di Fontecchio
a Città di Castello, dove Plinio il Giovane portava la splendida moglie Calpurnia.

Nel Medioevo le fonti erano tutelate da un editto che prevedeva la pena di morte per chi le avesse inquinate. Oggi vi si praticano varie cure termali e cicli di riabilitazione.

Il colpo d’occhio del complesso delle Terme Francescane
di Spello, è notevole: un vasto parco impreziosito da varie sorgenti di acque solforose e da un bellissimo lago. Alle cure termali si accompagnano diverse attività sportive. Inoltre, da segnalare, nel territorio di Lugnano in Teverina
le bene che acque sulfuree delle Terme di Ramici nell’omonimo parco.

Grande è in ne l’o erta di moderni e attrezzatissimi centri wellness, ubicati in strutture ricettive di grande charme, sovente situate nelle splendide campagne umbre, a ridosso di città d’arte e borghi medioevali. Un modo davvero pieno di trascorrere una vacanza rilassante ma anche ricca di stimoli e suggestioni.

Toscana insolita – Weekend tra terme – cultura e gatstronomia – Val di Cecina Volterra

Toscana Sasso-Pisano-Volterra-Terme-Fumarole
Toscana-Valdicecina

L’alta Val di Cecina, Volterra e la geotermia: una narrazione turistica integrata, tra seduzione e tecnologia

L’integrazione di un nuovo portale di destinazione e di mappe turistiche digitali, fruibili da mobile, con la comunicazione turistica on line della Regione Toscana; una guida che racconta tutta la forza seduttrice dell’area geotermica: questi gli strumenti di promozione che il Consorzio Turistico Volterra Valdicecina propone per la BIT 2018.

Il Consorzio Turistico Volterra Valdicecina presenzia, assieme con la Regione Toscana, alla prossima edizione di BIT – Borsa Internazionale del Turismo, in agenda a Fiera Milano i prossimi 11, 12 e 13 febbraio, per presentare le ultime iniziative di promozione del territorio.

La narrazione dell’Alta Val di Cecina, dell’area geotermica e Volterra è al centro delle attività del Consorzio Turistico che, da anni, grazie al portale e alle pubblicazioni, all’accoglienza e alle proposte di visita di qualità, riesce a intercettare un numero crescente di presenze. Oggi questo sforzo si arricchisce facendo propri i bisogni che i turisti manifestano e le opportunità offerte dalla tecnologia.
La possibilità di scegliere autonomamente cosa fare durante il soggiorno, di uscire da itinerari spesso oggetto di massicce presenze, avere a disposizione informazioni chiare direttamente sui propri smartphone: queste sono le sempre più evidenti esigenze dei viaggiatori. Un ruolo strategico nella promozione territoriale lo gioca poi il crescente interesse per l’outdoor e il naturalismo. In quest’ambito centrale è l’area geotermica per le straordinarie possibilità di scoperta che offre, uniche al mondo. Gli itinerari di visita geotermici spaziano da aree protette a luoghi di struggente bellezza, disegnati dal calore della terra e dalla forza della natura, in armonia con la presenza mana, che dialoga con l’ambiente fin dall’epoca etrusca.

Da queste premesse nascono le diverse attività di restyling della comunicazione web del Consorzio, svolte della società pisana NET7: la realizzazione di mappe digitali fruibili da mobile, in grado di accompagnare il turista e suggerire punti d’interesse, paesaggistici e storico–artistici; il portale di destinazione Volterratur, dopo questa ristrutturazione, sarà focalizzato, oltre che sull’informazione, sulla fascinazione dell’utente, che potrà apprezzare la ricchezza dell’area in anteprima, già nella fase di progettazione della vacanza, grazie alla valorizzazione dei contenuti videografici e fotografici e all’e–commerce, dedicato all’acquisito di soluzioni di permanenza personalizzate.

Lo stesso spirito di scoperta ispira la guida Toscana, Colline del Vapore, a cura di Enrico Caracciolo, pensata e scritta per proporre dettagli, storie e luoghi che spesso sfuggono al viaggiatore, ma che, sempre di più, rappresentano quel giacimento di opportunità di approfondimento richieste dal turista.
Il racconto dei luoghi, in questo caso specificatamente focalizzato sull’area geotermica, prende le mosse dalla diretta conoscenza di strade, persone, usi e tradizioni, restituite in modo semplice e coinvolgente. “Queste colline svelano una Toscana schiva, silenziosa e bellissima, selvaggia e un po’ segreta, dove uomini e donne raccontano storie di vite vere” – così si legge – Il filo conduttore è l’energia, una forza che oltre a disegnare tracce sul territorio sferza l’anima di luoghi intrisi di leggenda, dove il Medioevo sembra convivere col futuro (…) Ogni viaggiatore può disporre di orizzonti sconfinati, un mare di colline, valli e crinali dove la presenza dell’uomo è impercettibile, distese infinite di natura e silenzi.” Toscana, Colline del Vapore è edita da Viatoribus.


info@volterratur.it

Evento a Como – Apre Hilton hotel con panorama su lago e città

La catena Hilton ha aperto a Como un hotel che mancava …

Mancava un hotel dove andare “…a rimirirar le stelle ….”

Da oggi l’hotel Hilton di Como ci offre i suoi servizi in uno dei panorami più famosi e belli del  mondo.

 

 

A Como città, mancava un hotel di alta classe;  con vista lago – piscina compresa, mancava una spa degna di questo nome, mancava un luogo dove godere di un brunch speciale, un aperitivo anche con succhi da centrifugato fatti al momento; di fianco alla piscina panoramica.

A Como mancava un intermezzo pomeridiano con vero “ High Tea” o tè delle cinque degno di questo nome con intrattenimento musicale …

Mancava un ristorante con uno chef che sapesse il fatto suo senza pretese stravolgenti (molte volte deludenti), che parlasse di pasta fatta al momento, di affumicatura in loco … che servisse (per esempio) un risotto con provola affumicata degno di questo nome … tanta seria esperienza senza presunzione.

Bravissimo all’ executive Chef MARCO PEDRETTI (più sotto le specifiche della sua carriera).

Executiva-Chef-Marco-Pedretti-Hilton-Como

Mancavano delle camere d’albergo con soppalco e tetto in vetro per ” …rimirar le stelle… e il panorama”.

Mancava un ragionevole rapporto Qualità- prezzo (intendendo per qualità quella con la Q maiuscola).

Mancavano anche tante suite, tutte degne di questo nome con panorama indimenticabile, jacuzzi privata sul grande terrazzo e una camera presidenziale che è un grande appartamento affacciato su uno dei più bei panorami del lago di Como.

Oggi abbiamo visitato e verificato di persona l’efficienza e la bellezza di questo nuovo Hotel Hilton e ne siamo rimasti entusiati.

 

:::::::::::::::::::::::::

LA SPA E LA PISCINA PANORAMICA SUL LAGO E SULLA CITTA’ DI COMO

Perfetta e funzionale, luminosa e genialmente progettata; ecco la spa del nuovo Hilton Como.

L’ambiente è rilassante e abbellito da lastre di raro marmo blu proveniente dal Canada.

La piscina interna, con vasca jacuzzi, permette anche delle brevi nuotate (15 metri), docce emozionali, sauna e bagno turco completano l’offerta.

I trattamenti sono altamente professionali e sapranno accontentare tutti.

Il signor Michele Proclamato è il responsabile della spa e con tutta l’equipe è in grado di consigliare il meglio per ogni cliente.

::::::::::::::::::::::::

Executive Chef MARCO PEDRETTI

Executive-Chef-Marco-Pedretti-Hilton-Como

MARCO PEDRETTI, classe 1970, nasce a Cremona dove sviluppa anche la sua passione per la cucina..

L’interesse per quest’arte gli viene, infatti, trasmessa direttamente dalla bisnonna che, con la sua trattoria in centro a Cremona, tramanda di generazione in generazione le migliori tradizioni della cucina locale e l’amore per le “mmani in pasta””..

Proclamato cresce a Torino, dove ha modo di formarsi sotto la guida di importanti professori come Massaglia e Sobia presso l’Istituto Alberghiero della città..

Completato il percorso formativo, approda in Jolly Hotels come commis di cucina ed in dieci anni arriva al ruolo di primo turnante prestando servizio in molte strutture di punta della catena.

Il Gran Maestro Anchisi lo segue nella progressione, che lo porterà, una volta fuori dalla Jolly alla sua prima esperienza in un hotel di altissimo livello, che innesca la voglia e la ricerca di scoprire grandi realtà e costruire una fitta rete di relazioni fondamentali per conoscere la gastronomia del nostro Paese e le figure più rappresentative di una classe di maestri che portano quest’arte e questo patrimonio culturale nel mondo..

Cresce ulteriormente in grandi alberghi a quattro e cinque stelle tra la Sardegna, l’arco Alpino e la Toscana dove ottiene grandi soddisfazioni..

Grazie ad un’ulteriore esperienza come chef per CostaCrociere, accresce le sue conoscenze nella gestione di grandi numeri ed un ampio team, ed ha modo di rinnovare il suo entusiasmo per la sperimentazione e l’innovazione, rimanendo fedele ai migliori insegnamenti della tradizione..

Creatività e talento sono le coordinate del concept culinario di Pedretti, mentre gli elementi che definiscono ciascun suo piatto sono qualità, stagionalità e territorialità. Il risultato finale è che ogni sua creazione diventa un’emozione, capace di rimanere impressa nella memoria di chi la degusta..

Marco Pedretti arriva in Hilton Worldwide all’inizio del 2017, spinto da una grande ambizione e motivato dal riconoscersi come la persona giusta nel posto giusto, nel momento ideale. Farne parte dall’inizio, contribuendo alla realizzazione di questo nuovo capitolo dell’ospitalità del Lago di Como, è un ulteriore motivo di orgoglio professionale e personale per Marco Pedretti.

Cosa significa fare lo chef di cucina oggi?? Secondo lo stesso Pedretti:

È uno stile di vita, non più solo un lavoro, è emozione e amore con cui si nutre, il mondo intero”..

Umiltà e professionalità, unite ad un’alta capacità organizzativa appresa dalla mamma ragioniera, fanno di questo Executive Chef un uomo capace di fare dei ragazzi che lo circondano in brigata la sua forza, della materia prima il suo punto fermo e dell’esperienza la capacità di modellarsi, adattarsi e creare la situazione lavorativa adeguata nella quale permettere a tutti di crescere e realizzarsi.

HILTON LAKE COMO

Via Borgo Vico 241,

22100 Como, Italy

TEL:: +339 31 – 3382611

www..hhiltonhotels..iit//iitalia//hhilton – lake – como//

2020 – CENTRO TERMALE WELLNESS a PONTEDILEGNO-TONALE

Complesso termale che  verrà inaugurato nell’estate del 2020

PONTEDILEGNO-TONALE PRESENTA
IL FUTURO CENTRO TERMALE WELLNESS

Pontedilegno – Tonale;

-accanto allo sci e agli altri sport invernali, alle attività sportive estive come la mountain bike e il trekking, nel 2020 sarà inaugurata la nuova proposta di benessere termale.

Il complesso sorgerà in piazzale Europa, nei pressi del centro storico di Ponte di Legno e sarà firmato da Archea Associati, studio fiorentino attivo in tutto il mondo; design contemporaneo e valorizzazione del paesaggio nel rispetto del contesto urbano, naturale o della tradizione storico-culturale di riferimento.

Per presentare il nuovo look di piazzale Europa, il Consorzio Pontedilegno – Tonale ha promosso la mostra

— “Acqua, luce, benessere”, che aprirà martedì 9 gennaio al pubblico (con ingresso gratuito) presso la prestigiosa cornice della Triennale di Milano.

Il tema della mostra sarà l’architettura alpina contemporanea promossa dal Consorzio Pontedilegno-Tonale a compimento del Concorso ad inviti per il nuovo Centro termale e di benessere.

Fino al 21 gennaio sarà possibile ammirare i risultati del concorso che ha visto protagonisti gli studi di fama internazionale: aMDL – Architetto Michele De Lucchi, Archea Associati, CZA Cino Zucchi Architetti, Lissoni Architettura e Substantial Architecture. La mostra sarà inaugurata con una conferenza presso la sala Design Lab mercoledì 10 gennaio alle ore 18.30 alla presenza degli architetti e dei maggiori rappresentanti del Consorzio Pontedilegno-Tonale.
“Dopo gli importanti investimenti fatti negli ultimi 10 anni nel settore degli impianti di risalita, adesso è giunto il momento di implementare i servizi, con particolare attenzione al settore del wellbeing. – spiega Mario Bezzi, presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale e della società SIT spa che ha indetto il concorso per il centro termale- Nell’estate del 2020 un Centro termale wellness sorgerà in piazzale Europa, nel cuore di Ponte di Legno, tra il centro storico e le piste da sci. Il progetto porta la firma dell’architetto Marco Casamonti che ha voluto rispettare l’identità del nostro territorio puntando sui suoi tratti più caratteristici: il ghiaccio e le montagne. Sarà un edificio molto elegante che completerà l’offerta turistica del comprensorio Pontedilegno-Tonale attraverso una esperienza di svago e di tempo libero, come alternativa e completamento dell’attività sciistica”.

La mostra, a cura di Luca Molinari, presenta al grande pubblico tutti i cinque progetti che hanno partecipato al concorso indetto da SIT, Società Impianti Turistici Ponte di Legno. La procedura concorsuale ha rappresentato la scelta vincente di puntare alla “migliore qualità progettuale coinvolgendo grandi firme dell’architettura internazionale” per “dare forma a segni inediti, consapevoli e carichi di calore domestico” capaci di trasformare “nuovi monumenti contemporanei in case aperte, frammenti di un futuro migliore”, commenta Luca Molinari.
Il progetto di exhibit design della mostra, a cura di Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti, organizza lungo 6 clusters un percorso semplice – ma di fine dettaglio allestitivo – in cui conoscere e approfondire senza ridondanze le proposte e il profilo dei team di progetto guidati da Marco Casamonti, Michele de Lucchi, Cino Zucchi, Piero Lissoni e Camillo Botticini con Francisco Mangado oltre allo straordinario contesto entro il quale sorgerà il Centro termale. 18 espositori bifacciali in compensato lamellare di betulla naturale e ferro grezzo non trattato sono distribuiti “a fiore” ritmando il percorso dinamico e continuo, di circolazione e sosta, dei visitatori all’interno dell’atrio di Triennale di Milano.
Disegni, rendering e modelli illustreranno le interpretazioni originali di un’infrastruttura pensata per la cura e l’accoglienza in dialogo con i caratteri del paesaggio alpino.
Fotografie d’epoca e contemporanee, insieme ai brevi interventi del Consorzio Pontedilegno-Tonale e di Luca Molinari, introdurranno agli scenari progettuali a partire dai talenti – naturali e artificiali – che il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale regala ai suoi abitanti e visitatori. Tra le bellezze del patrimonio di questo territorio ricco di storia e paesaggi incontrastati spiccano il Parco regionale dell’Adamello e quello nazionale dello Stelvio, il Passo Tonale che era la linea di confine con l’Impero austro-ungarico, il ghiacciaio Presena e la via ferrata del Sentiero dei fiori, itinerario a quota 3000 metri.
Il comprensorio Pontedilegno-Tonale
Situato a cavallo tra la lombarda Valle Camonica e la trentina Val di Sole, il comprensorio Pontedilegno-Tonale è una delle destinazioni sciistiche più apprezzate dell’arco alpino con 100 km di piste che vanno dai 3.000 metri del ghiacciaio Presena ai 1.120 metri di Temù, passando per il Tonale e per Ponte di Legno. Il nuovo complesso termale sarà il fiore all’occhiello dell’offerta benessere di questo comprensorio, che sa affascinare i turisti in tutte le stagioni. L’unico elemento che rimane sempre invariato è la natura imponente di questo territorio alpino, con alte vette, lussureggianti boschi di conifere, nevi perenni, torrenti che energicamente e senza tregua attraversano le montagne e le rendono ancora più vive.

La tradizione enogastronomica regala forti emozioni anche ai palati più esigenti; la proposta sportiva è variegata: dallo sci al trekking, dal downhill alla mountain bike alla bici da strada sui passi Gavia e Mortirolo resi celebri dal Giro d’Italia, dal golf in quota alle vie ferrate, dalle gare ultra trail alle passeggiate in quota, sui sentieri della Grande Guerra. Un’attenzione particolare è riservata alle famiglie, che, in tutte le stagioni, trovano eventi e luoghi adatti per i più piccoli.
Info www.pontedilegnotonale.com

Acqua, luce, benessere
Un’architettura alpina contemporanea
a cura di Luca Molinari Studio

VERNISSAGE e CONFERENZA INAUGURALE
Mercoledì 10 gennaio 2018, ore 18.30
Apertura dal 9 al 21 gennaio 2018, ingresso gratuito
Triennale di Milano
Viale Alemagna, 6
Milano
con i progetti di:
aMDL – Architetto Michele De Lucchi
Archea Associati
CZA Cino Zucchi Architetti
Lissoni Architettura
Substantial Architecture
Exhibit design
Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti

Progetto grafico
Simone Bastianelli, Bianca Fabbri
Ufficio Stampa
Pizzinini Scolari ComunicAzione, Consorzio Pontedilegno-Tonale
Allestimento
Plotini Allestimenti

Luca Molinari Studio
Nato dall’esperienza di Luca Molinari in ambito curatoriale, editoriale e di ricerca Luca Molinari Studio crea, sviluppa e fornisce – in ambito nazionale e internazionale – servizi multidisciplinari di curatéla, coordinamento scientifico, project management e consulenza per mostre, eventi, pubblicazioni e concorsi di progettazione. Attraverso un approccio multidisciplinare lo studio persegue l’elaborazione di strategie “su misura” volte alla condivisione dei saperi e a forgiare scenari di futuro possibile.
Vudafieri-Saverino Partners
Fedele alla tradizione milanese dell’atelier creativo, il lavoro dello studio guidato da Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino spazia tra l’architettura, il design d’interni, il retail e il food design affrontando sia i grandi temi della città, del paesaggio e della società, sia l’architettura dei luoghi residenziali, commerciali e industriali. Vudafieri-Saverino Partners ha sede a Milano e Shanghai ed opera in quasi tutti i paesi d’Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea, Sud-est Asiatico, Medio Oriente e Russia.

CONTATTI:
Vania Zampatti
Consorzio Pontedilegno-Tonale
Ponte di Legno (BS) – Via F.lli Calvi, 53
tel. 0364.92097/92639 – vania@adamelloski.com – www.pontedilegnotonale.com

Ufficio stampa per l’Italia
Alessandra Fusé alessandra.fuse@pizzininiscolari.com – + 39 328 97 98 955
Christian Pizzinini – christian.pizzinini@pizzininiscolari.com – + 39 338 85 43 309

Regala e regalati una spa in Oman

Oman sulle-vette-di-Jabal-Akhdar-sorge-la-Spa-Alila.-Situata-a-2.000-metri-sopra-il-livello-del-mare
OMAN-Alila-Jabal-Akhdar-Spa
Oman Anantara-Spa-un-autentico-capolavoro-architettonico-realizzato-in-perfetta-sintonia-con-il-paesaggio

Le prestigiose Spa del Sultanato offrono rituali miracolosi in grado di risvegliare i cinque sensi

IN OMAN IL BENESSERE È DI CASA

Idee regalo detox dopo feste

Per lasciarsi alle spalle la malinconia invernale o per una remise en forme perfetta dopo le vacanze di Natale, quello che ci vuole è una fuga in una Spa.

L’Oman offre tante possibilità per rigenerare mente e corpo, grazie alle numerose Spa di lusso dei resort, dove lascarsi coccolare dall’alba al tramonto.

L’ampia gamma di trattamenti a disposizione e le location esclusive – in città, sulle vette delle montagne omanite oppure vista mare –  rendono questi luoghi dei veri e propri santuari del benessere, dai quali non si vorrebbe mai uscire.

Situata nell’elegante quartiere di Al Khuwair, a pochi passi dalla spiaggia e non lontano centro di Mascate, The Spa at The Chedi Muscat è, con i suoi 800 m2, la Spa più grande della capitale (da 492 euro a notte).

Distribuita su due piani e composta da 13 suite, l’intera struttura è decorata con pannelli in legno scuro e arredata con mobili in vimini. Al suo interno, vistosi dettagli arabeggianti e minimalismo orientale convivono alla perfezione, mentre le luci calde e soffuse completano l’atmosfera.

Il centro presenta un menu tra i più completi: aromaterapia, ayurveda, trattamenti per il viso e il corpo, riflessologia plantare, scrub, impacchi, massaggi tailandesi, balinesi, tibetani e con le pietre calde dell’Himalaya che, posizionate sui punti chakra, combattono lo stress e riducono la tensione muscolare.

Da provare, da soli o in coppia, i bagni aromatizzati con essenze profumate, come petali di rosa e champagne per il Love Bath oppure uva bianca e olio essenziale di May Chang per l’Oriental Bathing Ceremony.

I prodotti utilizzati sono 100% organic e i brand prescelti sono Voya, Sundari e Sparitual. Al piano inferiore è presente anche una palestra con personal trainer, pesi e macchine per il pilates.

Il Golfo omanita fa da sfondo all’affascinante Shangri-La Al Husn Resort & Spa, riaperto lo scorso ottobre e situato vicino al “gemello” Shangri-La Barr Al Jissah Resort & Spa. “Al Husn” significa “castello” e, in effetti, la sensazione è proprio quella di trovarsi all’interno di un palazzo arabo, dotato di ogni comfort e servizio.

Nonostante si trovi a 35 km dal centro di Mascate (Mascate, la capitale portuale dell’Oman, in arabo: مسقط , Masqaṭ) e a 45 minuti dall’aeroporto, gli ospiti qui possono godere della massima privacy e tranquillità.

In attesa dell’apertura della Hareer Spa by L’occitane, prevista per gennaio 2018, gli ospiti possono rilassarsi presso la CHI, The Spa dello Shangri-La Al Jissah, composta da ben 12 ville, saune e stanze adibite al bagno turco.

Massaggi terapeutici e rivitalizzanti, stone therapy, stretching, idroterapia e meditazione qui si uniscono per aiutare il “Qi”, la forza vitale universale, a scorrere liberamente all’interno del corpo.

Da provare, il Traveler’s Retreat, un trattamento di tre ore che, grazie a bagni a base di olii essenziali e a massaggi rinvigorenti, riduce gli effetti del jet lag.

Infine, la CHI Water Oasis, consente ad ognuno di trovare il proprio equilibrio come preferisce, scegliendo tra l’idromassaggio, un bagno turco alle erbe, docce tropicali e una fontana di ghiaccio capace di risvegliare tutti i sensi.

Club privato ladies-only a Mascate – Six Senses Spa dell’Al Bustan Palace

Tra le novità a Mascate, la Six Senses Spa dell’Al Bustan Palace, che ha riaperto recentemente in seguito alla ristrutturazione.

La Spa, posizionata a pochi passi dal mare, è ospitata all’interno di un forte in stile arabo, per un totale di 3.000 m² di puro lusso.

La particolarità di questa oasi di benessere è quella di essere divisa in aree per maschi e per femmine, con tanto di club privato ladies-only.

Nelle 17 sale a disposizione vengono effettuati trattamenti personalizzati che variano a seconda della stagione.

Per immergersi nel mood relax, si consiglia di provare l’hammam, un’antico rituale di bellezza che libera il corpo da ogni impurità, lasciando la pelle liscia e morbida.

Meritano di essere provati anche i trattamenti viso, tra cui quelli antietà con estratti di papaya e vitamina C oppure i facial che sfruttano le proprietà benefiche dell’oro 24k. Completano questo tempio di benessere saune, padiglione yoga, palestra e aree relax con healthy bar e libri a disposizione.

È firmata Six Senses anche la Spa delloZighy Bay, nel Musandam. La penisola omanita si rivela il luogo ideale per sfuggire dallo stress quotidiano: qui anima e corpo troveranno calma assoluta.

I punti di forza della Spa sono i trattamenti ispirati alla filosofia olistica e la possibilità di consultare un guru del benessereche saprà svelare preziosi segreti per una forma psicofisica smagliante, grazie anche alla conoscenza della medicina alternativa.

I trattamenti sono molteplici e includono massaggi energizzanti e rilassanti, aromaterapia, ayurveda e trattamenti per il viso a cinque stelle, come quello a base di collagene, acido ialuronico e estratti marini. Sono inoltre disponibili due hammam marocchini (tradizionale e royal), due piscine, una di acqua dolce e una di acqua salata, un juice bar, diverse boutique e una palestra che soddisferà anche gli ospiti più esigenti.

2.000 metri sopra il livello del mare Spa Alila

Spostandosi verso le montagne, sulle vette di Jabal Akhdar sorge la Spa Alila.

Situata a 2.000 metri sopra il livello del mare, con vista su un canyon immenso, la Spa Alila è molto più di un centro benessere: oltre ad esser stata progettata nel completo rispetto dell’ambiente circostante – fattore che le ha consentito di ottenere la certificazione LEED – Alila offre un concetto unico di Spa, declinato in una serie di pacchetti wellness davvero speciali.

L’obiettivo è quello di coccolare gli ospiti dalla testa ai piedi; per questo motivo non mancano trattamenti a base di avocado e cocco per capelli luminosi e forti, bagni con olii essenziali e massaggi adatti a tutte le età, persino per bambini.

Ma i trattamenti più gettonati sono quelli che sfruttano le potenzialità della natura, come i massaggi sotto il cielo stellato oppure le “Alila Experiences”, una all’alba per risvegliare i cinque sensi attraverso il rituale tai chi con tanto di colazione detox a seguire, e una al tramonto, un momento prezioso per liberare i polmoni, distendere la muscolatura, riattivare la circolazione sanguigna e prepararsi per immagazzinare nuove energie per il giorno successivo. Il pacchetto “Sunset Dreams” comprende anche una cena preparata dall’executive chef e una tisana della buonanotte.

La “montagna verde” omanita ospita un altro gioiello: l’Anantara Spa, un autentico capolavoro architettonico, realizzato in perfetta sintonia con il paesaggio. Gli interni sono il risultato di un mix perfetto tra dettagli omaniti, arabeggianti e orientali.

Il lusso è di casa e si esprime attraverso dettagli minimal senza mai ricadere nell’opulenza: questo equilibrio tra semplicità e ricercatezza ha consentito all’Anantara Spa di aggiudicarsi la medaglia d’oro nella categoria Spa & Wellness dei prestigiosi AHEAD Awards.

L’architettura curata in ogni particolare costituisce il setting perfetto per ritrovare l’equilibrio tra mente, corpo e spirito, attraverso un mix di terapie tradizionali e innovative.

Da provare, i Signature Treatments che sfruttano le proprietà della rosa damascena, del melograno e dell’incenso, le tre principali ricchezze che la natura omanita offre. Non mancano hammam, massaggi a quattro mani, scrub e maschere per il viso miracolose, rituali su misura per lui e per lei. Se sognate un po’ di tempo per voi stessi, lontano dalla frenesia della vita quotidiana, questo è il posto che fa per voi.

Idee regalo detox

Per un’idea regalo last minute e diversa dal solito, è possibile consultare i siti online delle Spa. The Chedi, ad esempio, propone dei rimedi detox portentosi. In particolare l’Ila Himalayan Cristal Body Polish stimola la circolazione e rimuove le cellule morte grazie alle potenzialità del sale rosa dell’Himalaya combinate con essenze come ginepro, geranio e papavero. Chi ha la pelle delicata, può scegliere il Ren Guerande Salt Exfoliating Body Balm, un trattamento esfoliante a base di sale grigio di Guérande, basilico e olii essenziali di menta, combinati con olio di oliva e di mandorla per nutrire la pelle. Al termine del trattamento, il corpo viene avvolto da asciugamani caldi profumati con olii essenziali e viene applicato una crema lenitiva alla rosa. Ulteriori informazioni.
Alla Spa dello Zighy Bay ci si lascia trasportare da un viaggio sensoriale attraverso le meraviglie dell’Oman: Wonders of Oman è un rituale di 3 ore ispirato alla tradizione omanita e alle ricchezze del territorio. Si inizia con un bagno caldo con cristalli di sale marino e menta, proseguendo poi con uno scrub per il corpo a base di datteri, miele e polvere di mandorla. La seconda parte del trattamento comprende un bagno Rasul, un autentico cerimoniale di purificazione della tradizione araba, e un massaggio drenante. Scopri di più.
La Spa Alila ha una soluzione per ogni componente della famiglia, con un menu che include massaggi specifici per le future mamme, trattamenti per gli under 16 come il Yummi Skin-Scrub a base di aloe vera, avocado o cetriolo e coccole per i più piccini, tra cui il Little Diva Massage, un bagno con olio essenziale di lavanda e massaggio con olio di cocco. La brochure della spa è scaricabile qui.

Alila Jabal Akhdar Spa

Ufficio del Turismo Sultanato dell’Oman
Il Sultanato dell’Oman è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un’estensione maggiore dell’Italia con i suoi 309.500 km²  e conta circa 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l’Asia e l’Africa, l’Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull’Oceano Indiano e sul Mar d’Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l’Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall’Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l’ora legale). Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell’incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Mascate, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell’affascinante natura del Sultanato. Quasi fosse sospeso nel tempo, l’Oman si apre al moderno con un occhio di riguardo per le proprie tradizioni: sport estremi e animati suq, lussuosi resort con moderne SPA convivono con antiche fortezze e tradizioni dei popoli del deserto.

Spa il meglio vicino a Lugano – Splash & Spa offerte novembre 2017

Splash&Spa sala del sale
Splash&Spa piscina calda con acqua termale
Sauna dell’argilla.
terme Splash & Spa, terrazza, piscine esterne, cupole bianche illuminate.

Offerta Over 60

Dal 6 novembre torna l’offerta Over 60: entrata giornaliera Spa + Splash + Fitness a soli CHF 20.- (20 euro circa)

Il parcheggio, il pomeriggio è a pagamento.
Offerta valida dal lunedì al venerdì (weekend e festivi esclusi).

Apero Spa

Ogni domenica goditi un aperitivo all’insegna del benessere per ricaricare le batterie prima di una nuova settimana!
Prevendite online a soli CHF 40.-

L’estate è finita, è ora di cominciare a pensare al proprio benessere!
Con gli Abbonamenti All-Inclusive Fit-Center puoi avere in un unico abbonamento tutto il necessario per restare in forma, rilassarti e divertirti!

Abbonandoti entro il 31 dicembre 2017 potrai inoltre approfittare di vantaggiosissime offerte:

– abbonamento annuale a CHF 1’290.- (invece di CHF 1’390.-)
con un massaggio da 25 minuti incluso
– abbonamento 6 mesi a CHF 690.- (invece di CHF 920.-)

Per chi vive in Svizzera: gli abbonamenti Fit-Center sono riconosciuti dalle casse malati Qualitop.
Possibilità di provare gratuitamente la palestra o uno dei corsi di gruppo,
su riservazione.

Splash e SPA Tamaro

Via Campagnole

Rivera 6802

Switzerland

SALUTE – Star bene in inverno dopo le terme

Asma, raffreddori, bronchiti, artrosi, artrite …

le terme sono meglio delle medicine,

lo dice un riconoscimento per il Bacino Termale Euganeo  del Ministero della Sanità Italiano; che riconosce loro il livello di qualificazione “I° Super”.

Il Centro Studi Termali Veneto “Pietro d’Abano”, che lavora in sinergia con altri enti pubblici e privati (università e studi di ricerca), effettua sistematiche ricerche scientifiche sulla medicina termale e monitora costantemente gli effetti della fangoterapia per garantire l’assoluta qualità delle terapie.

CON L’AUTUNNO E L’INVERNO ARRIVERANNO:

FREDDO, UMIDITA’ e STRESS

Le acque termali hanno proprietà

-antiinfiammatorie,

-fluidificanti,

-stimolanti per la produzione di immunoglobuline A,

-drenanti per le sostanze nocive (aiutano ad eliminare le TOSSINE che sono l’equivalente dell’invecchiamento del nostro corpo) 

-sedative e broncodilatatrici.

Terme, da sempre: salute e stile!

Autunno: cambiamenti climatici, abbassamento delle temperature, vita d’ufficio, posizioni poco corrette e sedentarietà.

Così aumentano i  livelli di stress e delle TOSSINE

Conseguenze:

– infiammazioni delle vie respiratorie

  • maggiore vulnerabilità verso gli  attacchi virali, come  raffreddore, bronchiti ecc…
  • Anche i muscoli diventano più soggetti alle contratture ed ai dolori di vario genere.

IL RAFFREDDORE

Starnuti, congestione nasale, mal di gola, tosse, mal di testa, stanchezza: è lamalattia umana più diffusa.

INFLUENZA

Febbre, brividi  e dolori muscolari.

CERVICALE E REUMATISMI 

I lavori sedentari sono la causa di stress e conseguenti dolorose contratture muscolari.

LE ACQUE TERMALI SONO LA PREVENZIONE PIÙ COMPLETA PERCHÉ FAVORISOCONO IL RILASSAMENTO, CON EFFETTI DURATURI NEL TEMPO.

Le cure termali e loro derivati: fanghi, vapori, nebulizzazioni, hanno una efficacia riconosciuta dai tempi più antichi.

I benefici delle cure termali sono riconosciuti dal  Sistema Sanitario Nazionale con il diritto per ogni assistito di usufruire di un solo ciclo di cure (12 sedute) nell’anno legale (1° gennaio-31 dicembre).

Basta farsi rilasciare la prescrizione dal medico di famiglia.

E’ previsto il pagamento di un ticket.

Il ciclo di terapia termale deve durare 12 giorni in un arco temporale massimo di 60 giorni.

Le acque termali hanno proprietà:

antiinfiammatorie

fluidificanti

stimolanti per la produzione di immunoglobuline A

drenanti per le sostanze nocive (TOSSINE)

componente sedativa broncodilatatrice.

Possono essere effettuate come: inalazioni, aerosol, humage. Consigliabile anche l’immersione nei bagni termali e/o fanghi; per il rilassamento di tutto il corpo e la cura e prevenzione di artrite, artrosi  e disintossicazione generale (eliminazione TOSSINE).

:::::::::

ABANO TERME 

 Le treme riconosciute da secoli di cure e milioni di affezionati clienti

::::::::::::::::::

Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica (I.A.T.)
 Isola Pedonale, via Pietro D’Abano 18/ 35031 ABANO TERME (PD) VENETO

tel. 049 8669055

L’ufficio osserva il seguente orario di apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì 9.00-13.00 / 14.30-18.00
sabato e festivi (in stagione) 9.00-13.00
E’ possibile contattare l’ufficio all’indirizzo di posta elettronica infoabano@turismotermeeuganee.it
::::::::::::::::::

Tutte le informazioni necessarie per poter progettare un soggiorno nel Bacino Termale più grande d’Europa

https://www.visitabanomontegrotto.com/chi-siamo/

WEEKEND PER TERME RELAX GASTSRONOMIA ED ARTE IN ROMAGNA

19” TERME DELLA FRATTA ” (Forlì)

La zona di Forlì è un’interessante meta per un fine settimana di terme – relax – cultura e gastronomia.

0 forli hotel

Qui i prezzi sono ancora accettabili, ragionevoli, come è rispettata la vera tradizionale ospitalità e genuinità gastronomica. Non finte trattorie, ma genuine paste fatte in casa, a volte ancora dalla medesima padrona del ristorante.

La cura termale è particolarmente conveniente e fisiologicamente più valida nella mezza stagione. Da ottobre e prima di giugno, le tariffe scendono e non è difficile trovare numerose offerte speciali anche per soggiorni lunghi necessari per le cure più o meno gratuite; a seconda delle convenzioni con il Sistema Sanitario Nazionale.

Noi abbiamo cenato al ristorante ” IL RUSTICHELLO ” e non lo dimenticheremo; ottimi salumi, tagliolini veramente fatti in casa e funghi porcini, verdure alla griglia con castrato e salsicce al forno, ottimi anche la panna cotta e il vino della casa. Chiuso lunedì e martedì, via Vittorio Veneto 7, tel. 0543. 49 52 11 Meldola (Forlì).

L’offerta alberghiera è varia e accontenta ogni esigenza.

LA ZONA E’ RAGGIUNGIBILE DALLE VARIE PARTI D’ITALIA ANCHE CON LA FERROVIA: FRECCIA ROSSA SINO A BOLOGNA E POI I VARI TRENI LOCALI SUFFCIENTEMENTE FREQUENTI. L’ALBERGO, A VOLTE, SI PRESTA CON UN SERVIZIO DI NAVETTA PER IL COLLEGAMENTO.

Il pregio più grande forse, oltre alla speciali qualità delle acque, è la sicurezza di trovare sempre una calda accoglienza.

Le acque termali locali offrono piscine, quasi sempre nel medesimo albergo, dove il corpo si rilassa e assorbe i principi curativi delle stesse. Rrelax e cibo buono fanno il resto.

Non mancano le ormai onnipresenti saune, di vario tipo, le docce per la cromoterapia, i percorsi in acqua per la riattivazione della circolazione sanguigna delle gambe in particolare, i bagni turchi e la gigantesca offerta di soluzioni personalizzate di massaggi, fanghi, cure medico estetiche e quant’altro offrono oggi le terme; a partire dai pacchetti speciali.

I dintorni di Forlì sono una meta che merita la nostra attenzione; grazie alla sua particolare concentrazione di luoghi termali, di eccellente gastronomia ( quella vera, dove ancora si serve la pasta fatta nel ristorante e non comprata da produzioni industriali ad hoc; come ormai accade sempre più frequentemente, soprattutto nei ristoranti “alla moda” ) e d’ arte.

WEEKEND ALLE ” TERME DELLA FRATTA ” IN Emilia Romagna

A 15 minuti da Forlì trovate un angolo speciale dove vi attende cordialità italiana, ottimi ristoranti, o dieta speciale e gradevole, ma anche un angolo dove rigenerarsi e dimenticare lo stress quotidiano.

La cornice è quella di un Grand Hotel, con tutti i confort.

Le terme di Fratta offrono numerosi trattamenti ed acque minerali bicarbonate, alcaline, sulfuree ipertermali; alla temperatura di 45°. Piscina termale con acqua fluente.

Qui trovate tutto il relax che volete, ogni tipo di cura o massaggio; secondo le vostre necessità.

Se non alloggiate al Grand Hotel Terme della Fratta, 4 stelle con prezzi interessanti per la qualità offerta, potete sempre pagare un abbonamento od un biglietto giornaliero o ad ore E USUFRUIRE DELE TERME.

Durante un fine settimana o un periodo più lungo, potrete sperimentare decine di varie soluzioni, studiate per il vostro benessere; tra le tante:

-bagni nelle piscine termali, percorso Kneipp, saune, docce colorate, idromassaggi ai piedi ecc…

-bagno di olio al corpo personalizzato (34′; 34 euro)
-idromassaggio in acqua termale con oli essenziali
-peeling corpo al ceffé, miele ecc…
-pulizia viso (49 euro)
-linfodrenaggio
e tanti altri trattamenti e massaggi speciali (i massaggi partono da € 37 per 30′).

INOLTRE:

-visita medica estetica
-chek up cutaneo
-chek up completo
-dieta personalizzata
-peeling
-mesoterapia estetica
-tattamenti rughe, filler, botulino
-peeling medici ecc…

NUMEROSI I PACCHETTI SPECIALI E LE OFFERTE.

Sono possibili anche cicli di cura, a carico delle S.S.N., con pagamento dell’eventuale ticket.

Si va dai cicli di cure inalatorie a quelle per la sordità rinogena, ai fanghi-bagni terapeutici, ma anche vasculopatie, irrigazioni, cicli di stufe o grotte. Non mancano nemmeno le cure per l’apparato digerente.

SE VOLETE SOGGIORNARE NEL GRAND HOTEL TERME DI FRATTA; DOVE E’ SITUATA LA PISCINA TERMALE:

mezza pensione

-da 54 euro, in bassa stagione (2.11-29.12) camera doppia, minimo 3 notti, tariffa giornaliera a persona
-da 69 euro come sopra, dal 2.1.al 6.1.2016
-GIORNI SPECIALI:
7 gennaio-2aprile-7-23 aprile; 1-17 dicembre dalla domenica al giovedì; sconto di 15 euro al giorno

SPECIALE SINGLE
NESSUN SUPPLEMENTO NELLA FASCIA A 7.1-2.4 // 2.11-29-12

La stessa qualità delle acque la trovate nella splendida località di Bagni di Romagna; in questo caso l’hotel gemello al Terme della Fratta, si chiama “Grand Hotel Terme Roseo”.

——————————

BAGNO DI ROMAGNA

Bagno di Romagna è la meta ideale per chi ricerca: autentico relax, ottima cucina, migliorare il proprio stato di salute e qualche giorno fuori dal quotidiano.

-Una sana attività fisica, bagni termali, saune, massaggi e molto altro, ci aiuteranno a smaltire non solo tossine e centimetri, ma ci permetteranno anche qualche strappo alla regola per godere dei deliziosi prodotti di questa terra.

-Bagno di Romagna era già noto ai romani per le sue acque che sgorgano a 45°ricche di preziose sostanze naturali.

-Tra Firenze e San Marino, Bagno di Romagna è al centro di altre mete culturali indimenticabili come: Siena, Perugia, Assisi, Gubbio, Urbino e non lontano dalla riviera adriatica dove si possono fare delle indimenticabili puntate gastronomiche a base di pesce.

-Quaranta minuti di auto per raggiungere il mare, un’ora per Assisi, Perugia, Arezzo ecc…
I fedeli frequentatori di questa località, apprezzano anche la cordialità dei locali e le numerose feste tradizionali.
-Tornare a Bagno di Romagna è come tornare in un luogo amico, dove ci si incontra volentieri per vivere momenti profondamente rilassanti, che la vita moderna vuole farci dimenticare.
-Le grandi arterie di traffico non passano da qui ed anche l’aria è salutare; proprio come i tagliolini fatti in casa.
-Alberghi, B&B e appartamenti, accontentano tutti per un buon rapporto qualità prezzo.

Grand Hotel Terme Roseo; Hotel a 4 stelle; un classico che accontenta sempre anche il cliente esigente.
Indirizzo: Piazza Ricasoli, 47021 Bagno di Romagna FC
Tel.:0543 911016.

-A noi è piaciuto anche l’Hotel Ròseo Euroterme Wellness;
http://www.euroterme.com
OFFERTA SPECIALI SINO AL 30.4.2015

——————
COSA OFFRE L’EMILIA -ROMAGNA OLTRE ALLA STORICA OSPITALITA’, TREME E BUONA CUCINA?

-100 chilometri di costa
-10 grandi città d’arte e moltissimi centri minori, dove troverete storia e cultura millenarie
-più di 25 grandi campi da golf
-13 porti attrezzati
-percorsi cicloturistici e  naturalistici per un vero contatto con la natura.

DI SEGUITO ALCUNE ALTRE POSSIBILI SCELTE IN EMILIA-ROMAGNA: vedi anche http://www.emiliaromagnaterme.it

19 località con 26 Centri Termali, distribuiti nelle 8 provincie della regione.

-Terme della Salvarola; antico stabilimento termale di 2300 m²
-Terme di Castel San Pietro, qui l’origine delle cure termali  risale al 1337
-Hotel delle Terme di Santa Agnese; l’uso termale della sorgente di S.Agnese è documentato sin dal 1° secolo d.C. in epoca romana
-ecc…
Una visita nei dintorni, durante le cure termali o per un solo weekend, vi permetterà di scoprire tanti luoghi dove tornare la volta successiva.

SLOVENIA SPA DESTINATION

SLOVENIA SPA DESTINATION –  CUORE D’ACQUA in EUROPA
Le Terme in Slovenia: dove andare, cosa fare,  come scegliere la tua vacanza benessere perfetta
Di: Cinzia Galletto

Il libro guida sarà presentato all’interno di HUB TURISMO TERME & BENESSERE
Giovedì 21 settembre ore 17,30 
Palazzo delle Stelline Milano

Uno degli appuntamenti di Hub TurismoTerme & Benessere, l’evento dedicato al mondo delle Terme e delle Spa internazionali ospitato dal 20 al 22 settembre al Palazzo delle Stelline di Milano, è quello dedicato a scoprire  il territorio sloveno e le sue tante destinazioni termali.

L’occasione è la presentazione in anteprima del libro guida di Cinzia Galletto “Slovenia Spa Destination “ .

Finalmente un testo dedicato alla molteplice offerta termale slovena.

Il primo libro guida rivolto al pubblico che ama viaggiare nelle destinazioni termali d’Europa per una vacanza o per un short break a stretto contatto con la natura.

Acque sorgive, trattamenti di alta qualità e distese di prati e foreste tutto questo è Slovenia, la meta ideale per una vacanza attiva o culturale in una Spa Destination!

“Slovenia Spa Destination – Cuore d’acqua in Europa” è un testo immediato e di facile consultazione dove trovare tutte le informazioni necessarie per scoprire in modo autonomo il territorio sloveno seguendo il “fil rouge” del benessere e delle medical-spa termali. Da Portorose alla Dolenjska, da Rogaska a Ptuy sono molte le località termali scelte da un numero sempre crescente di italiani per le loro vacanze relax. In Slovenia la “cultura dell’acqua” e il caldo abbraccio della natura creano le condizioni ideali per pensare finalmente a se stessi in uno spazio-tempo che sembra creato apposta per sperimentare una nuova dimensione di “benessere” ed apprendere nuovi stili di vita, più sani. Per ogni destinazione termale viene fornita una breve descrizione della regione e alcuni suggerimenti per identificare l’attività turistica, sportiva o culturale migliore da affiancare durante il soggiorno termale. Ogni capitolo è una sorta di racconto che oltre a fornire le informazioni utili per chi visita la nazione, non tralascia la parte emozionale ed esperienziale per un approccio alla scoperta dell’anima intrinseca del luogo.

Il formato e-book o cartaceo è disponibile in tutte le principali librerie on line
E sui siti  www.turismodelbenessere.com e www.blu-communication.com