Archivi categoria: RICETTE DIETE CIBI SANI CIOCCOLATO E…

Ricette, cibi sani, il cioccolato e la sua storia, menù disintossicante, ottime ricette per la dieta, ristoranti & bistrò.

La Cucina Italiana – Abbiamo seguito un corso gratuito

Cibo buono e sano

Corso presso La Cucina Italiana

E’ stato divertente, abbiamo imparato tanti piccoli segreti su come cucinare, acquistare, trattare i cibi e abbiamo visto come funziona la redazione di un giornale che cucina ogni piatto del quale presenta una ricetta.

Abbiamo preparato a assaggiato ghiaccioli di frutta anhce guarniti con fiori.

 

Cena gourmet indimenticabile alla corte dei Malatesta con chef stellati

Una cena alla Corte dei Malatesta con lo Chef Gino Angelini

e la sua brigata di chef stellati

Venerdì 18 e sabato 19 maggio a Castel Sismondo il gusto incontra l’arte e la cultura con una cena-evento dedicata a Sigismondo e ideata dallo chef più celebre d’America, in un contesto unico che unisce le iniziative di Giardini d’Autore e le mostre della Biennale del Disegno. Insieme a Gino Angelini una brigata d’eccezione: Silver Succi, Vincenzo Camerucci, Luca Angelini, Fabio Rossi, Ilario Forcellini, Antonio Palmisani, Claudio di Bernardo, Claudio Moras, Marcello Fabbri, Paolo Raschi, Stefano Ciotti, Andrea Brunelli, Luca Vici, Liuzzi Raffaele, Luigi Sartini, Cristian Pratelli

Costo € 90,00 (comprensivi di aperitivo, cena, preview di Giardini d’autore, mostre al Castello della Biennale del Disegno)

Gino Angelini, lo chef riminese più famoso d’America, torna nella sua città per due sere, per mettersi alla regia e ai fornelli di un evento unico. Far rivivere l’esperienza dei sapori e delle suggestioni della corte di Sigismondo Pandolfo, attraverso una Cena alla Corte dei Malatesta, in un contesto unico come quello del Castello di Rimini.

Nello spazio che è stato la vera residenza di Sigismondo, impreziosito per l’occasione dalla presenza concomitante di Giardini d’Autore e delle mostre della Biennale del Disegno, lo chef dell’Osteria Angelini di Los Angeles, il maestro di coloro che oggi sono i migliori cuochi di Rimini e dintorni, cucinerà insieme a quegli ex allievi che oggi sono chef stellati, per rendere omaggio alle radici più profonde della storia del territorio.

Un evento unico, ‘sito specifico’, che venerdì 18 e sabato 19 maggio, nella straordinaria occasione della ricorrenza dei 600 anni dalla nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta e dei 550 anni dalla sua morte, farà dialogarela cucina del Quattrocento con quella contemporanea.

Ad aprire la serata, alle ore 19,30, l’aperitivo nel Cortile del Soccorso, tra le fioriture di maggio firmate Giardini d’Autore. La serata prosegue con la cena nelle sale e sulla terrazza del castello, liberamente ispirata ai menù e alle atmosfere della corte dei Malatesta. Lo Chef Angelini, insieme alla sua brigata d’eccezione, ripercorrerài sapori e i cibi dell’epoca, non in una semplice riproposizione, ma riconducendoli alla contemporaneità, grazie anche all’uso diprodotti di eccellenza delle nostre terre e all’abbinamento con i migliori vini.

Chi prenoterà questa esperienza culinaria sarà un vero e proprio ospite a corte eavrà la possibilità di godere pienamente della magia del Castello e di raggiungere, al calar del sole, le sale che ospitano le mostre della Biennale del Disegno dedicate ai due maestri del Novecento,Picasso e Fellini,dove li attende la cena in omaggio a Sigismondo.

Il menù della serata è diviso in due parti, seguendo le usanze dei banchetti medievali, che prevedevano un «servizio di credenza», composto da piatti freddi o tiepidi e un «servizio di cucina», composto da piatti caldi. Le ricette dei piatti, liberamente riadattati da chef Gino Angelini secondo il gusto odierno, sono tratti dal libro di Luisa Bartolotti, A tavola con i Malatesti. In omaggio a Sigismondo lo chef Angelini creerà uno speciale risotto alle rose. Ogni piatto «medievale» verrà accompagnato dallo stesso piatto ripensato in chiave moderna, ideato e preparato dagli chef d’eccezione coinvolti: Silver Succi, Vincenzo Camerucci, Luca Angelini, Fabio Rossi, Ilario Forcellini, Antonio Palmisani, Claudio di Bernardo, Claudio Moras, Marcello Fabbri, Paolo Raschi, Stefano Ciotti, Andrea Brunelli, Luca Vici, Liuzzi Raffaele, Luigi Sartini, Cristian Pratelli.

Il servizio di credenza comprende: torta verde di spinaci, bietole, prezzemolo, guanciale, ricotta, uova, sale, pepe e zafferano; torta di carne di con formaggio fresco, pancetta, zafferano, prezzemolo e maggiorana, uova ripiene; sogliole nostrane fritte con succo d’arance e prezzemolo. Il servizio di cucina comprende: zuppa di farro con brodo di pollo, zafferano, uova, formaggio fresco e spezie; capretto arrostito allo spiedo. Come dolce saranno servite «offelle» alle mele con una salsa di vino cotto.

Durante la serata le atmosfere medievali saranno ricreate anche dalla musica di Emanuela Di Cretico e la sua Ensemble e dalle letture di Gianluca Reggiani.

Quando: 18 e 19 maggio, ore 19:30

Dove: Castel Sismondo, Rimini

Posti limitati solo su prenotazione

Costo € 90,00 (comprensivi di aperitivo, cena, preview di Giardini d’autore, mostre al Castello della Biennale del Disegno)

Per informazioni e prenotazioni: infoline 0541 53399 – 3939163581 (Uffici Turistici di Rimini, email info@riminireservation.it

Assessorato al Turismo
Comune di Rimini
Piazzale Fellini 3 – 47900 Rimini

“ Il Pomodoro è la Dieta Mediterranea ”

Anicav e Ricrea insieme a Cibus 2018

Conserve di pomodoro e barattoli in acciaio protagonisti a Cibus, per portare a tavola tutto il sapore e il profumo di uno dei simboli più forti e autentici della produzione agroalimentare italiana e della cucina mediterranea.

UNO CHEF STELLATO INSEGNA A DEGUSTARE E SCEGLIERE I MIGLIORI PELATI 

Lo Chef ha coinvolto i presenti in un blind tasting con diversi tipi di derivati del pomodoro, evidenziando come per una buona cucina sia assolutamente necessario un buon pomodoro.

3 bicchieri da degustazione per vino

  • Versate il pomodoro concentrato in un bicchiere
  • Idem con una passata qualunque
  • Infine, in un altro  bicchiere, versate dei pomodri in scatola di alta qualità, passati senza frullarli !!!

Girate molto bene il pomodoro nel bicchieri.

Assaporate i profumi, assaggiate e capirete la grande DIFFERENZA !!!

:::::::

A coadiuvare lo Chef Gennaro Esposito, la Tecnologa Alimentare, Angela Pisani, che ha illustrato i processi di trasformazione che permettono al pomodoro di avere le caratteristiche richieste dagli chef per le loro preparazioni, e l’agronomo, Francesco Velardo, che ha raccontato come per un buon pomodoro conservato è necessario un buon pomodoro fresco da destinare all’industria.

chef Gennaro-Esposito

“Il barattolo di acciaio, che garantisce la salubrità del prodotto e la sicurezza alimentare per i consumatori, è da 150 anni il contenitore più utilizzato dalle nostre aziende per i derivati del pomodoro. – spiega il Direttore Generale di ANICAV Giovanni De Angelis – Oltre a conservare le caratteristiche nutrizionali ed organolettiche del prodotto, è anche assolutamente sostenibile, garantendo una totale riciclabilità”.

Dai barattoli ai grandi fusti, fino alle chiusure, gli imballaggi in acciaio che custodiscono il pomodoro, sono facili da differenziare e possono essere riciclati un numero infinito di volte mantenendo intatte le proprie qualità, dando vita a nuovi prodotti.

Per trasmettere al consumatore finale queste qualità e l’importanza di differenziare i contenitori utilizzati per avviarli al riciclo, ANICAV si è impegnata al fianco di RICREA, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, per promuovere e far adottare alle aziende associate il nuovo logo Metal Recycles Forever, il metallo si ricicla all’infinito.

Il logo, creato da Metal Packaging Europe come marchio univoco e definitivo, garantisce ai consumatori la totale riciclabilità degli imballaggi in metallo.

“Grazie alle aziende associate ad ANICAV i barattoli di pomodoro sono uno dei simboli dell’industria conserviera in Italia e nel mondo – commenta Domenico Rinaldini, presidente di RICREA -. Attraverso il protocollo d’intesa tra ANICAV, RICREA ed Anfima, l’Associazione Nazionale fra i Fabbricanti di Imballaggi Metallici e Affini, il logo Metal Recycles Forever apposto sui contenitori trasferirà in modo immediato ai consumatori il messaggio dei benefici per l’ambiente e aiuterà a promuovere la cultura del valore della raccolta differenziata, veicolo fondamentale per il successivo avvio a riciclo”.

::::::::

Nella seconda giornata del Salone internazionale dell’Alimentazione di Parma lo Chef stellato Gennaro Esposito è stato protagonista dell’evento organizzato da ANICAV, l’Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali,

“Il pomodoro: dalla tavola alla terra”.

 

“Il pomodoro è la dieta mediterranea” CIBUS 2018 – Parma

“Il pomodoro è la dieta mediterranea”

CIBUS 2018 – Parma

al Padiglione 4.1, stand C053, una serie di eventi dedicati al pomodoro in tutte le sue forme.

Dal 7 al 10 maggio 2018

Fiere di Parma

solo per professsionisti

Cibus –  il Salone Internazionale dell’Alimentazione

 

.http://www.parmacityofgastronomy.it/cibus-o

  • Lunedì 7 maggio

ore 12:30 – “Pane, olio e pomodoro: i magnifici tre”

ANICAV e ASSITOL per la prima volta insieme raccontano il connubio perfetto tra i prodotti cardine della dieta mediterranea, in un evento-degustazione che esalta benefici e versatilità dei tre prodotti simbolo dell’agroalimentare italiano.

 

  • Martedì 8 maggio

ore 12:30 – “Il pomodoro: dalla tavola alla terra”

Edutainment e showcooking con lo Chef GENNARO ESPOSITO.

A seguire una degustazione di pasta al pomodoro preparata dallo chef stellato.

 

  • Mercoledì 9 maggio

ore 12:30 – “‘A pizza ca pummarola ‘ngopp”

Pizzashow con il Maestro Pizzaiolo ANTONIO STARITA.

Una degustazione dedicata al pomodoro, ingrediente principe di una delle ricette più famose al mondo: la pizza!

 

ore 14:30 – “Salerno e le sue eccellenze”

Showcooking con il Maestro Pasticciere SAL DE RISO che preparerà e farà degustare il famoso “Dolce d’Amalfi con limone IGP Costa d’Amalfi e confettura di pomodoro S. Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese DOP”.

 

Milano – Seeds&Chips – Summit internazionale Food Innovation

Continua Seeds&Chips il Summit internazionale sulla Food Innovation:

tra ospiti internazionali, conferenze e il meglio dell’innovazione applicata al settore, con particolare focus sull’acqua

Un palinsesto di conferenze per presentare, raccontare e discutere sui temi, sui modelli e sulle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato ….

Acqua significa sicurezza alimentare, la chiave di questo secolo, il nuovo petrolio...

Oggi la premiazione della call WaterFirst!:
vince il premio la startup israeliana Utilis Corp

– Dopo le prime due giornate che hanno visto la partecipazione di importanti speaker internazionali continua il programma di Seeds&Chips con numerosi appuntamenti.

Lo studio Coldiretti “La New Canapa Economy”,

presentato ieri a Seeds&Chips, ha evidenziato l’aumento di 10 volte i terreni coltivati a canapa in Italia, con 4.000 ettari stimati nel 2018.

Secondo le stime dell’Organizzazione, è emerso che sono centinaia le nuove aziende agricole che hanno avviato nell’anno in corso la coltivazione di canapa: non a caso i giovani imprenditori della Coldiretti hanno messo in mostra le tante varianti alimentari, dai biscotti e dai taralli al pane di canapa, dalla farina di canapa all’olio, le cui proprietà benefiche sono state riconosciute dal Ministero della Salute, dall’Oms e da numerose ricerche.

Nella giornata odierna è stato presentato l’Altagamma Top Wines Study, il primo studio approfondito sul consumo mondiale e sulle dinamiche di crescita dei vini di fascia alta, realizzato da Altagamma in collaborazione con EY.

Dal canale dei ristoranti stellati in evidenza la crescita del consumo di top wines, la rilevanza del vino italiano e l’importanza dello storytelling.

Si è continuato con la premiazione dell’attesissima call WaterFirst! che ha visto partecipare alle selezioni 65 progetti di 23 Paesi per mostrare le migliori soluzioni sul tema dell’acqua.

Dei 30 progetti più meritevoli, i 5 finalisti sono Utilis Corp dell’israeliana Dora Gondor; Folia Water di Jonathan Levine; Desolenator di Madeleine Bell; FinappTech di Cristiano Lino Fontana e Nano Sensor Systems di Veronica Sberveglieri.

La giuria di valutazione, composta dagli advisor scientifici del Summit come IIT, CNR, e UNIDO ITPO Italy, ha assegnato il premio speciale di 10.000 Euro a Dora Gondor per Utilis Corp per il suo sistema innovativo, efficiente ed economico che rileva le perdite di acqua potabile dalle tubature utilizzando la tecnologia satellitare. Il premio è stato intitolato a nome dell’Ambasciatore Giorgio Giacomelli.

Il diplomatico milanese, scomparso lo scorso anno, nel corso della sua lunga carriera internazionale ha dedicato particolare attenzione alla conservazione e gestione delle risorse idriche, fino ad essere nominato nel 2006 membro onorario dello UN Advisory Board on Water and Sanitation dall’allora Segretario Generale nelle Nazioni Unite Kofi Annan.

“Ci apprestiamo a vivere a pieno anche i prossimi appuntamenti qui a Seeds&Chips” ha affermato Marco Gualtieri, Presidente e fondatore del Summit. “Abbiamo già affrontato tanti temi e incontrato ospiti di fama internazionale, concludendo l’agenda di ieri con la significativa visita di Romano Prodi, presidente della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, con cui abbiamo discusso dell’importanza di portare a Milano un’Autorità internazionale dell’Acqua.

Acqua significa sicurezza alimentare, la chiave di questo secolo, il nuovo petrolio.

Serve un’organizzazione internazionale che ne disciplini le regole, anche con l’innovazione sul sistema internazionale delle acque. Noi abbiamo le carte in regola per ospitarla”.

I primi due giorni di Summit hanno visto la partecipazione di due leader dell’imprenditoria e politica mondiale come Howard Schultz, Executive Chairman di Starbucks, e John Kerry, 68° Segretario di Stato americano.

Il keynote di Howards Schultz si è svolto nel giorno di opening: “Sono qui per parlare di business, ma la verità è che voglio parlare di amore e umanità. La domanda che voglio porre e alla quale voglio rispondere è: cosa significa amare qualcosa in relazione alla responsabilità che ne deriva. Cosa comporta essere una compagnia di successo, rispetto all’aspetto umano?”.

L’esortazione di Schultz agli innovatori è stata di condividere realmente i veri valori e di contestualizzarli nell’ambiente “open source” in cui viviamo.“

Dall’Italia abbiamo imparato tanto.

Sono venuto qui nel 1983 da giovane e la mia immaginazione è stata catturata dal senso di comunità degli italiani.

E questa è stata l’idea che ho portato con me negli Stati Uniti.

Ai primi di settembre apriremo a Milano il nostro grocery Starbucks, non vogliamo certo insegnarvi a fare il caffè anzi vogliamo farvi vedere cosa abbiamo imparato”.

Molto applaudito ieri anche l’intervento dell’ex Segretario John Kerry incentrato sugli impatti del sistema alimentare sul clima globale e delle politiche sostenibili in una sala da tutto esaurito con oltre 1500 partecipanti che hanno ascoltato con attenzione il suo discorso:

“Bisogna credere nella scienza” ha dichiarato John Kerry. “Milioni di persone potrebbero mangiare di più e meglio se fossimo più intelligenti nella raccolta, nella conversazione e nella distribuzione del cibo.

Siamo la causa di molti problemi che ora non stiamo affrontando nel modo giusto.

Ci sono persone che si svegliano e vanno al lavoro a stomaco vuoto.

Circa ottomila bambini muoiono ogni giorno – ha continuato Kerry – perché non vengono nutriti nel modo corretto. Dobbiamo compiere scelte migliori in tema alimentare, scegliere meglio ciò che mangiamo e fare attenzione a ciò che sprechiamo”.

 

***
Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit, è l’evento di riferimento a livello mondiale nel campo della Food Innovation.

Una vetrina d’eccezione interamente dedicata alla promozione di soluzioni e talenti, tecnologicamente all’avanguardia, provenienti da tutto il mondo.

Un’area espositiva e un palinsesto di conferenze per presentare, raccontare e discutere sui temi, sui modelli e sulle innovazioni che stanno cambiando il modo in cui il cibo è prodotto, trasformato, distribuito, consumato e raccontato.

Alla III edizione di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, ha preso parte il Presidente Barack H. Obama in qualità di keynote speaker. L’evento ha registrato oltre 300 speaker provenienti da tutto il mondo; oltre 240 espositori; 15800 visitatori e registrato 131 milioni di social impression in 4 giorni.

La IV edizione di Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, si svolgerà a MiCo, Milano Congressi, dal 7 al 10 Maggio 2018 e vi prenderà parte tra gli altri John Kerry, ex Segretario degli Stati Uniti d’America, e Howard Schultz, Executive Chairman di Starbucks.

 

 

Como – COCKTAIL ed eventi al bar dell’ HOTEL HILTON

Si chiama

DAVIDE

l’ Head Bartender

del bar Taffetà dell’Hotel Hilton di Como

Fatevi consigliare e troverete il vostro cocktail perfetto !

PER INCONTRARSI CON GLI AMICI

PER UN INCONTRO ROMANTICO

PER CHIACCHIERARE CON LE AMICHE

Finalmente a Como un luogo all’altezza della situazione !

Un ambiente sempre piacevole, elegante, raffinato, anche con musica dal vivo.

Fresco d’estate, caldo d’inverno.

Dai tè, ai cocktail più raffinati; accompagnati da dolcetti o salati di alta qualità.

Anche un semplice caffè, qui è un piacere per la vista l’udito e il palato; servito con il garbo necessario.

 

 

Milano evento imperdibile Food City 7 – 13 maggio

Per chi ama il buon cibo

Anche: Sky & Jazz – Aperitivi in terrazza

Dal 7 al 13 maggio TUTTOFOOD organizza, insieme al Comune di Milano, la Milano Food City.

L’evento cittadino dedicato alla buona tavola che si prepara ad accogliere turisti e cittadini da tutto il mondo con eventi organizzati sul territorio milanese, all’insegna del cibo di qualita’.

Tanti eventi e collaborazioni per rendere l’evento unico e imperdibile: show-cooking, degustazioni, talk e incontri animeranno i luoghi della citta’  per un momento dedicato al cibo in tutte le sue forme e colori. Una serie di eventi per godere al meglio il risveglio della citta’  sul tema del cibo.

Sky & Jazz – Aperitivi in terrazza
Sette aperitivi per sette location differenti dove, giorno dopo giorno, sara’  possibile assaporare e gustare al meglio il momento milanese per eccellenza: l’aperitivo.

7 maggio
TERRAZZA DUOMO 21
Via Silvio Pellico, 2 – MI

8 maggio
THE YARD HOTEL
Piazza 24 Maggio, 8 – MI

9 maggio
55 MILANO
Via P. della Francesca, 55 – MI

10 maggio
11 ROOFTOP
Via A. di Tocqueville, 7 – MI

11 maggio
SHERATON DIANA MAJESTIC
Viale Piave, 42 – MI

12 maggio
LA GARE
Via G. Battista Pirelli, 20 – MI

13 maggio
MELIÁ MILANO,
Via Masaccio, 19 – MI
Food & Joy

Una piazza diventata il fulcro dell’area moderna dello Skyline di Milano, al cui interno sara’  possibile assaporare una varieta’  di cibi e pietanze alla riscoperta del gusto autentico dello street food.

Grazie ai food truck posizionati all’interno di piazza XXV Aprile ogni passante potra’  ricercare una pausa pranzo alternativa o una serata giovane dedicata alla convivialita’ .

7-13 maggio
P.zza XXV Aprile – Milano

Per gli altri eventi in programma… STAY TUNED!!!

DALL’ORIENTE UN PIATTO ECONOMICO E GUSTOSO.

Per 4 persone.

-80 gr. di riso cotto o  di riso avanzato.

-6 piccole foglie di verza senza la costa centrale e sbollentate nell’acqua per 4 minuti.

-150 gr. di carne avanzata (da tritare a coltello o nel mixer) o carne trita.

-1 cipollotto

-1 carota

-salsa di soya o  1/2  dado

-sale, pepe, olio.

Marinare per 30′ la carne, la carota e il cipollotto (tritati finemente) in 5 cucchiai di salsa di soya o dado sciolto in poca acqua.

-Unire carne e riso formando delle polpette di forma oblunga.

-Avvolgerle nelle foglie di verza, chiudete con un filo di porro o erba cipollina oppure trattateli con  molto garbo per non farli aprire.

-Cuocere a vapore o in forno a 180° appoggiati sopra un contenitore con acqua, senza che sia toccata dagli involtini.

-Servire con salsa di soya.

Versione più occidentale.

-Cuocete gli involtini in una salsa fatta con poco pomodoro fresco e basilico o origano e, a piacimento, anche un poco di peperoncino.

-Pepe solo se gradito.