Archivi categoria: fiere gastronomiche

fiere

Evento gourmet a Milano 11 al 13 novembre – GOLOSARIA

GOLOSARIA MILANO

TRE GIORNI DA VIVERE OLTRE IL BUONO

Aglio nero dal Giappone: non ha il noto cattivo odore, ma un sapore delicatissimo … da provare assolutamente anche se non amate l’aglio; questo è tutta un’altra cosa.

Una bottarga da sogno; un sapore più delicato ed elegante delle nostrane, delicatissima, dal prodondo nord da un’italiana che vive in Svezia: Lia Berti wwwbottargaborealis.com … indimenticabile !

Salumi fenomenali di maiali neri; da Norcia, ma anche dalla Calabria, www.nerocalabria.com, dove abbiamo trovato un lardo da incanto.

Da Norcia (stand appena entrati) anche uno yogurt di pecora di una bontà rara (nulla a che vedere con gli yogurt dei supermercati) e una ricotta di pecora da non perdere.

Non lontano dall’ingresso, giovani ragazzi presentano delle mostrade di zucca, di mela, ma anche di anguria … bianca !!! Da non perdere, veramente come fatte in casa; bravissimi.

Sempre non lontano dall’ingresso, una produzione del lecchese, Marco D’Oggiono www.marcodoggiono.com, vende fantastiche mortadelle di fegato, ma anche un buonissimo cotechino e prosciutto…..

Da Pregnana Milanese, anatre e un’azienda agricola per un VERO agriturismo non lontano da MIlano. Ottimi i derivati dall’anatra; prosciutti, salami e altrowww.cascinamadonnina.com

Oli  extra vergine buinissimi; da provare. Da Termoli, Molise, buonissimo: www.mirandaferretti@virgilio.it

Forteto della Luja: nell’oasi WWF, offre dalle passeggiate anche per orchidee selvatiche (marzo-luglio), giardino delle farfalle, deguastazioni guidate dei vini, il moscato “Loazzolo”; a Loazzolo (Asti) www.fortetodellaluja.it

Antica Macelleria e ristorante Turba a Rivolta d’Adda (Cremona; chiuso lunedì), carne di qualità in vendita a Melzo (vicino a Milano)www.macelleriaturba.it

E poi ognuno assaggi e decida secondo il proprio buon gusto.

Meno quattro a Golosaria, la rassegna di cultura e gusto che per il dodicesimo anno, dall’11 al 13 novembre, rinnoverà a Milano l’appuntamento con le migliori produzioni dell’agroalimentare italiano, portando negli spazi del Mi.Co – Milano Congressi (viale Eginardo ang. via Colleoni – ingresso GATE 3) 200 espositori di cibo (con una clamorosa presenza di dolci con 40 pasticceri da tutta Italia) 100 cantine,

-16 Cucine di Strada e un palinsesto con oltre 60 eventi declinati sul concetto di “Oltre il Buono” che alzeranno il sipario sulle nuove tendenze dell’enogastronomia contemporanea; dalla professionalità dell’oste italiano al recupero delle eccedenze, che passa anche attraverso l’offerta della doggy bag entrata tra gli skills dei locali selezionati del GattiMassobrio.

Quindi un affondo sull’agricoltura delle nuove idee, con l’ingresso di giovani innovatori che useranno il palco di Golosaria per presentare alcune curiosità come l’aglio nero, il rabarbaro o l’alchechengi italiani, sullo sviluppo della domotica, ovvero le nuove tecnologie che entrano nella cucina domestica portandola al pari di quella professionale, sulla rivoluzione qualitativa della pizza, siglata dal debutto di un’area dedicata all’arte bianca, e sulla miscelazione vista dall’Italia che vedrà la presenza di grandi firme degli spirits nostrani.

Perno della manifestazione sarà poi l’editoria gastronomica, con il debutto della nuova collana I libri del Golosario firmata in coedizione Cairo–Comunica.

Sabato alle 17.30 con L’Apericena non esiste!

insieme a Federico Francesco Ferrero, alle 18.30 con la presentazione de Il Libro del Riso Italiano di Valentina Masotti e Massimo Biloni e alle 19.30 con Subito Barbecue, in presenza dell’autore Marco Agostini. Domenica sarà la volta de ilGolosario, con il riconoscimento legato anche alla rivista Bell’Italia (ore 14.00) mentre lunedì (ore 11.00) saliranno sul palco i protagonisti del GattiMassobrio 2018.

Tutte le informazioni sul programma e i protagonisti della prossima edizione su www.golosaria.it

PROGRAMMA

SABATO 11 NOVEMBRE

• ore 14.30 | Apertura Manifestazione

• ore 16.00 | agorà – “Oltre il buono” alimenta il futuro
talk show inaugurale condotto da Paolo Massobrio con Elisabetta Soglio, giornalista, direttrice di Buone Notizie del Corriere della Sera. Intervengono Eleonora Bertolone di Riso di Nori; Elena Casadei di Tenuta Casadei; Fabio Cerri dell’Albero del Pane di Visso; Gian Maria Debenedetti di Evolvere; Don Sandro Luparia, autore di Adesso, 365 giorni da vivere con gusto; Giovanni Mazzucotelli di Res Naturae Rabarbaro italiano; Cristiana Poggio di Piazza dei Mestieri; Giacomo Perletti del caseificio Contrada Bricconi; Alessio Rovetta, Pizzeria 7 Ponti; Francesco Trevisani del progetto Re.Me.Diet.

• ore 17.30 |  agorà – L’Apericena non esiste!
Federico Francesco Ferrero spiega i segreti per mantenersi in forma, vivendo una vita sociale molto intensa, fra aperitivi e cene fuori casa. Frutto del suo libro definitivo che debutta in società (coedizione Cairo Editore / Comunica Edizioni). Interviene Cristina Viggè. 

• ore 18.30 | L’ora del risotto. Omaggio al risotto milanese
con presentazione del Libro del riso italiano. Con lo chef Max Masuelli del ristorante Masuelli di Milano. Partecipano Valentina Masotti e Massimo Biloni autori del Libro del riso italiano. Conduce Paolo Massobrio

• ore 19.30 | area esterna BBQ – Accendiamolo!
Presentazione del libro Subito Barbecue di Marco Agostini intervistato da Martino Marai
tutti i segreti per grigliare senza timori (coedizione Cairo Editore – Comunica Edizioni)

• ore 22.00 | Chiusura manifestazione

DOMENICA 12 NOVEMBRE

• ore 10.00 | Apertura Manifestazione

• ore 11.00 I agorà – consegna dei  Top Hundred 2017
i 100 (e più) Migliori Vini d’Italia de ilGolosario e le 24 Cantine evergreen

• ore 14.00 | agorà – riconoscimento ilGolosario/Bell’Italia
preview. Le radici territoriali del buono.
Con intervento Associazione Nazionale Città dell’Olio e Envision Gallura
Le migliori botteghe artigianali d’Italia salgono sul podio e salutano le Ciberie

• ore 16.00 | agorà – La Pizza Contemporanea, 10 anni di rivoluzione qualitativa
Talk con Molino Quaglia e i protagonisti di una nuova storia legata alla pizza

• ore 20.00 | Chiusura manifestazione

LUNEDI’ 13 NOVEMBRE

• ore 10.00 | Apertura Manifestazione

• ore 11.00 | agorà – presentazione de “Il GattiMassobrio 2018″ (III edizione)
il meglio della ristorazione italiana di qualità si ritrova

• ore 17.00 | Chiusura manifestazione

Evento a Roma nel mondo dei super-alcolici – Fiera 19 al 21 maggio 2018

Fiera Roma
Via Portuense, 1645/647 Roma
http://www.fieraroma.it/

SPIRITS & MORE – LA VOCAZIONE INTERNAZIONALE CONSOLIDATA DALLE PRIME CONFERME DI OSPITI INTERNAZIONALI

Per: apprendere i segreti della degustazione e miscelatura, al fine di apprezzare e distinguere i singoli prodotti

A maggio Roma si tinge di “Spirits& More”, il primo grande evento trasversale e verticale che Fiera Roma dedicherà al mondo dei super-alcolici.

Manifestazione di respiro internazionale che vedrà convogliare alcuni dei più importanti players sul mercato, rivolgendo particolare attenzione ai liquori e ai distillati italiani, l’iniziativa – in programma dal 19 al 21 maggio 2018 (il lunedi sarà indirizzato esclusivamente agli operatori del settore, i giorni precedenti aperto anche al pubblico) – coinvolgerà professionisti, estimatori, ed amanti della night life che potranno soddisfare, allo slogan “Mix & Taste” ogni curiosità sull’ampio mondo del Beverage.

La professione del barman a tutto tondo, il nuovo manager dell’Horeca al dettaglio, la sua formazione e aggiornamento come leve per il successo del suo business saranno alcune delle tematiche approfondite in tale contesto: la presenza delle principali scuole di barman, gare e contest di flair e grandi star del mondo degli alcoolici movimenteranno le tre giornate sotto la supervisione di due eccezionali leader del settore.

A coordinare l’articolato programma che prevede da un lato competizioni sulla preparazione del cocktail più originale e dall’altro incontri e show-drink con ospiti di caratura internazionale, saranno rispettivamente Michele Di Carlo e Stefano Turrini.

Il primo, “gustosofo” per eccellenza, è un affermato esperto in miscelazione e bartending, barman e consulente di alcune tra le più importanti aziende multinazionali.

La sua filosofia del gusto è la base strutturale di ogni progetto rivolto alla costruzione di un prodotto giusto: contro ogni eccedenza di ingredienti che spesso mirano solo ad arricchire un cocktail menu senza la giusta pertinenza con l’essenza dello specifico drink,  Di Carlo ha contribuito fortemente ad innovare e stabilizzare alcune modalità di consumo-tipo, tra cui la combinazione dello spritz e il rituale del chupito, sempre in nome della condivisione con il fruitore e di una stimolazione emotivo-sensoriale che sproni ad identificare mnemonicamente e d’istinto il personal drink.

A lui è affidato un contest rivolto a professionisti del settore che, sotto il giudizio di una giuria di esperti, decreterà il prodotto più originale. Diviso in due step, dalla preparazione dei “must” straclassici all’innovazione pura con specifici prodotti, il contest sarà lanciato nelle prossime settimane (regolamento, iscrizioni e scadenze al sito www.spiritsandmore.it)

Il secondo curatore del programma, Stefano Turrini, è accreditato tra i sales e marketing manager più interessanti a livello internazionale.

Dalle winery californiane ai multibrand di settore, è l’inventore del Dimmi liquore di Milano, il noto distillato ispirato all’originale business cocktail americano degli anni Trenta, che ha saputo veicolare all’estero con speciale attenzione verso ottimi ristoranti, bar a cinque stelle con lobby bar e famosi cocktail. A lui il compito di introdurre sulla scena romana, per la prima volta in Italia, alcuni delle più famose star della mixologymondiale che attraverso corsi di training, parleranno della propria esperienza di successo nel settore.

Tra questi ci saranno anche Kevin Diedrich, “bartender of the year” e general manager del  Pacific Cocktail Haven a San Francisco; Jimmy Yeager, proprietario del Jimmy’s di Aspen, Colorado, riconosciuto tra i massimi esperti internazionali di liquori a base di agave, tequila e mezcal, e Allison Widdecombe, bar manager di alcuni locali top di Denver, tra cui il Williams & Graham e il Matsuhisa, il cui Manhattan è stato definito da molti il migliore di tutti gli Stati Uniti.

Un’occasione unica, Spirits & More, per un confronto quindi con alcuni tra i pro di riferimento a livello mondiale.

Oltre gli ospiti internazionali, che naturalmente hanno particolarmente apprezzato l’invito nella Città Eterna, “Spirits& More” dedicherà percorsi monotematici sia ai principali distillati – Gin, Rum, Vodka e Whisky – quanto ai prodotti italiani di maggior diffusione internazionale – amari, grappe, liquori –  con approfondimenti “verticali” su nascita, segreti della produzione e nuove tendenze, che consentiranno anche ai neofiti di apprendere i segreti della degustazione e miscelatura, al fine di apprezzare e distinguere i singoli prodotti.

Saranno infine due gli spazi dedicati alla formazione e business: The Main Stage, con interventi e speech finalizzati a valutare l’andamento del mercato, individuare i principali trend in atto, delineare i possibili scenari futuri, studiare i casi più significativi e i locali di eccellenza; il  Trade Bar, locale espressamente “lounge” dove le aziende potranno organizzare esclusivamente per i propri invitati dimostrazioni, esibizioni e dibattiti.

A confermare la vocazione internazionale dell’appuntamento non solo la presenza di tanti bartender, giornalisti, bar manager di assoluto prestigio da tutto il mondo, ma anche le serate organizzate in alcune tra le location più prestigiose della Capitale, che faranno da suggestivo sfondo a tutta l’iniziativa nella settimana antecedente.

Appuntamento a primavera nella Capitale, per conoscere ed apprezzare l’inconfondibile “True Roman Spirit”!

Sito web: http://www.spiritsandmore.it

Novità a Bologna per golosi e gourmet – FICO

FICO

 Fabbrica Italiana Contadina

dalla fattoria al consumo

BOLOGNA

eccellenza dell’enogastronomia italiana;  dal campo alla forchetta

anche: 45 luoghi di ristoro tra ristoranti, chioschi e bar

  •  8 ettari di estensione
  • 40 ristoranti e bistrot
  • 2 milioni di turisti stranieri previsti ogni anno e 2,5 milioni di visitatori italiani.

Grande parco tematico dedicato all’agroalimentare nel mondo.

Prodotti e venduti:

ortaggi, carni, formaggi, olio, pasta e birra in fabbriche contadine dedicate.

SCONTI PER I SOCI COOP; le varie coop italiane organizzeranno anche viaggi con questa meta; su richiesta dei soci.

MANGIARE PER TUTTE LE TASCHE E GUSTI:

7 chioschi di cibo da strada (dalla piadina al gnocco fritto), trattorie ed anche 4 ristoranti; con prezzi adeguati al ristorante di livello: Guido di Rimini per il pesce, Amerigo di Savigno per la pasta, Massimo Pezzali per l’Osteria delle Terre Verdiane e Di Pisa + Rosarose per il Ristorante dell’Orto

 

COME ARRIVARE

entrata gratuita

tutti i giorni dalle 10 alle 24.

Via Paolo Canali 8, Bologna.

Raggiungibile in AUTO: autostrada A14 USCITA BOLOGNA FIERE

Autobus veloci dalle grandi città d’ Italia: www.eatalyworld.it

7 mega bus elettrici (DIVENTERANNO 11)personalizzati, espressamente dedicati solo a FICO, dalla stazione, dalla fiera, dall’aeroporto e dal centro storico.

ALTRE INFO PER VIAGGI E PACCHETTI TUTTO INCLUSO : www.robintour.it

Torino 17 – 19 novembre 2017 Gourmet Food Festival

Aspettando Gourmet Food Festival

Sette tappe tra ristoranti ed enoteche di Torino in avvicinamento alla manifestazione enogastronomica in programma al Lingotto Fiere dal 17 al 19 novembre.

Prende avvio domani, con la prima delle sette tappe in programma, “Aspettando Gourmet Food Festival”, il percorso di avvicinamento verso la prima edizione della manifestazione enogastronomica biennale in programma a Torino dal 17 al 19 novembre al Lingotto Fiere, frutto della collaborazione tra GL events Italia e Gambero Rosso.

Il “fuori salone” di Gourmet Food Festival si sviluppa attraverso un calendario di cene e degustazioni di vini organizzate in una serie di locali di Torino: le prime sono a pagamento ed è necessario telefonare direttamente ai ristoranti per la prenotazione obbligatoria, mentre in alcune enoteche è possibile assaggiare gratuitamente i prodotti messi a disposizione dalle aziende coinvolte.

L’apertura di venerdì 27 ottobre alle ore 19 prevede un aperitivo nei locali di Rossorubino  in via Madama Cristina, 21 che vede protagonisti i vini delle cantine Ronco Margherita e Cesti Vini in un incontro condotto da William Pregentelli.

Ma è con l’approssimarsi della rassegna che si concentra la maggior parte dei momenti enogastronomici, a partire da martedì 7 novembre alle ore 20, quando il Ristorante Carignano (via Carlo Alberto, 35) ospiterà l’appuntamento “A Tavola con l’Amarone Bertani”, che chiama in causa la cucina del talentuoso Fabrizio Tesse, chef resident del Grand Hotel Sitea e i vini Amarone Bertani, introdotti da Gianni Fabrizio. Il costo della cena è di 70 euro ed è possibile riservare il proprio posto al numero 011.5170171.

Il giorno successivo, mercoledì 8 novembre alle ore 19, si ritorna in enoteca facendo tappa da Papà Noè in corso Stati Uniti, 11 con “Bollicine in Città” che offre agli appassionati un aperitivo con degustazione delle bottiglie dell’azienda Tosti.

Si passa quindi a giovedì 9 novembrealle ore 20 per la cena evento che abbina grandi vini e cucina d’autore in cima al grattacielo di Intesa Sanpaolo di corso Inghilterra 3: il Ristorante Piano 35 propone “Mezzacorona ad alta quota”, serata curata dallo chef Fabio Macrì, le cui creazioni saranno accompagnate delle etichette di Mezzacorona, al costo di 65 euro prenotandosi allo 011.4387800.

Altra cena venerdì 10 novembrealle ore 20, quando al costo di 30 euro viene proposta una serata dedicata alla birra artigianale presso il Ristorante Tre Galli (per adesioni 011.5216027) durante la quale sperimentare l‘abbinamento tra provolone Valpadana e birre Flea, grazie al menu ideato da Giovanni Battista Caputo.

La settimana successiva, quella che si concluderà con la tre giorni del festival al Lingotto Fiere, prevede martedì 14 novembre alle ore 20 una cena all’Artemisia Bistrot (tel. 011.7607495, costo 60 euro), con la cucina creativa di Giuseppe Rambaldi abbinata ai vini della cantina Bel Colle.

Infine, alla vigilia dell’apertura della manifestazione, giovedì16 novembre alle ore 19 si chiude il percorso di “Aspettando Gourmet Food Festival” con la degustazione dei vini Bertani per la quale si ritorna all’Enoteca Rossorubino (via Madama Cristina, 21).

Gourmet Food Festival 2017

Dedicato ai foodies e agli amanti dell’enogastronomia di qualità, ma anche agli operatori Ho.Re.Ca. in cerca di idee e stimoli creativi, Gourmet Food Festivaldal 17 al 19 novembre propone al Lingotto Fiere eventi, degustazioni, dibattiti e workshop con chef ed esperti selezionati dal Gambero Rosso, offrendo inoltre al pubblico la possibilità di scoprire e acquistare le eccellenze alimentari di produttori e artigiani in arrivo da tutta Italia.

Cuore della manifestazione è una grande area centrale dedicata alla “cultura” del cibo, suddivisa in quattro ambienti tematici: i prodotti e la cucina (salumi, formaggi, carni, pesci, verdure, oli ecc.), il mondo del dolce (pasticceria, gelateria, cioccolato, caffè, tè e tisane), il pane e la pizza, il beverage (vino, birra, mixology).

Ad animarla, un ricco programma di appuntamenti che coinvolge i volti più noti della scena enogastronomica nazionale: Carlo Cracco, Gino Sorbillo, Iginio Massari, Simone Padoan, Massimo D’Addezio, Gianfranco Pascucci, Sal De Riso e Igles Corelli, con i talent del Gambero Rosso Channel, sono solo alcuni dei personaggi con cui il pubblico potrà interagire facendosi accompagnare in un’esperienza a 360° nel gusto e scoprire le migliori tecniche di preparazione a tavola.

 

Weekend 20 -22 ottobre a Milano – Aperti e gratuiti

Chekup medici, showcooking, personal trainer … gratuiti con prenotazione

Starbene festeggia 40 anni di vita, per due giorni alla Microsoft House, via Pasubio 21, con un APERTO A TUTTI

Gratuiti: chekup medici, showcooking con nutrizionisti e con il Gruppo Opedaliero San Donato e chef di Sale&Pepe; ma anche personal trainer.

Obbligatoria la prenotazione su starbene.it

STARBENE è la rivista di benessere della Mondadori.

Weekend gourmet e Gubbio – STAGIONE DEL TARTUFO

Gubbio ospita la MOSTRA MERCATO DEL TARTUFO BIANCO

36esima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco

CHE LA STAGIONE DEL TARTUFO ABBIA INIZIO!

Dal 26 ottobre al 2 novembre 2017, il tartufo bianco locale sarà il protagonista all’interno di uno dei borghi medievali più suggestivi d’Italia!

Dal 26 ottobre al 2 novembre Gubbio ospita la MOSTRA MERCATO DEL TARTUFO BIANCO e di tutti i prodotti agro-alimentari autoctoni, un’occasione unica e imperdibile che offre a tutti gli avventori la possibilità di scoprire le ricchezze, le risorse e le tipicità del territorio, dall’ambiente all’artigianato, dalla cultura all’arte, dall’agricoltura alla gastronomia.

Per l’occasione, Park Hotel Ai Cappuccini si prepara ad accogliere i foodies di tutto il mondo: circondato da splendidi paesaggi naturali l’ex convento di frati cappuccini è il luogo ideale per assaporare i piatti della tradizione umbra fra cui il tartufo.

Si tratta di un appuntamento di assoluto rilievo tra le rassegne autunnali, sia per la straordinaria qualità del tartufo bianco locale (Tuber Magnatum Pico) e delle altre prelibatezze presenti negli spazi espositivi (formaggi di pascolo, norcinerie, carni selezionate, olio, miele, dolci tradizionali etc…), sia per la prestigiosa collocazione nel cuore del centro storico di Gubbio.

La 36esima edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco è dedicata al gusto, alla cultura, e all’artigianato e rappresenta un’occasione imperdibile per gli amanti del travel food.

Le 8 giornate prevedono numerosi appuntamenti imperdibili, fra cui degustazioni guidate, dimostrazioni, la mostra dell’artigianato artistico locale, concerti e spettacoli.

::::::::::::::::::::::::::

Per chi vuole

DORMIRE NEL LUSSO 

Immerso nella quiete di un vasto parco di alberi secolari, Park Hotel ai Cappuccini è il luogo dove passato e futuro si fondono in un connubio unico e indimenticabile.

Un tempo antico monastero di frati cappuccini, oggi è uno splendido Resort & SPA che accoglie i suoi ospiti in un ambiente unico avvolto in un’atmosfera di pace.

Pacchetti 2 notti a partire da € 374 per persona comprende:

  • 2 pernottamenti in camera doppia con piccola colazione a buffet
  • 1 cena gourmand tipica con proposte di piatti al tartufo
  • 1 Ingresso al “Cappuccini Wellness & SPA” con libero accesso, piscina Acque emozionali, vasca baby e nuoto controcorrente, area idromassaggio a 30°, palestra con area cardio-fitness e power-training. Percorso con saune finlandesi, bagno turco, bagno mediterraneo, docce emozionali, wasser paradise, area relax con angolo tisane

• percorso Acque: sala vasche idromassaggio con vasca a forma di arca con acqua addizionata di potassio e magnesio, vasca circolare idrojet e vasca talasso
• 1 trattamento corpo detossinante “Terre d’Umbria” della durata di 1 ora ( un impacco speciale preparato con fanghi ricchi di proprietà nutritive che viene applicato su tutto il corpo dopo un’accurata stimolazione della microcircolazione)

Info: www.parkhotelaicappuccini.it
Indirizzo: Via Tifernate, 06024 Gubbio (Perugia) Tel: 075 9234

Street food Castel Gandolfo 15-16-17 settembre 2017

CastelliExperience presenta Food Truck Festival
I furgoncini dello street food, le birre artigianali e tante musica animano il lungo lago di Castel Gandolfo dal 15 al 17 settembre


Settembre a tutto gusto ai Castelli Romani! Nel weekend del 15-16-17 settembre, Castel Gandolfo ospiterà la prima edizione di Food Truck Festival, un grande evento per tutte le età che celebra lo street food in tutte le sue declinazioni e coniuga i sapori della tradizione ad altri più innovativi da assaporare in libertà, mentre si passeggia e si gode dell’incantevole vista del lago Albano.

La manifestazione è targata Castelli Experience e realizzata in collaborazione con il Comune di Castel Gandolfo, e la Stanza delle Meraviglie e osserverà i seguenti orari: dalle 18 alle 24 del 15 settembre e nelle giornate del 16 – 17 dalle 11 alle 24, tutto sul Lungolago di Castel Gandolfo.

Il Festival esalta le eccellenze culinarie a 360 gradi: 16 food truck con un menu ricco e variegato. Ad accompagnare le degustazioni dei prodotti gastronomici ci sarà una vasta selezione di birre chiare e scure tutte provenienti dai birrifici del territorio locale.

Le sorprese non finiscono , infatti, accanto all’area del Food Truck Festival, ci sarà un’area lunapark per vivere emozioni che vi lasceranno senza fiato. Come in ogni festival che si rispetti non può di certo mancare la buona musica, sono, infatti, previsti tre appuntamenti musicali con live concert e dj set.

La product manager di Castelli Experience, Tiziana Micheli, si dichiara soddisfatta della prima edizione di quest’evento: “Sono entusiasta dell’iniziativa e voglio ringraziare il sindaco e il comune di Castel Gandolfo per la proficua collaborazione nella realizzazione di un evento giovane e innovativo come il Food Truck Festival. Una manifestazione “young” che riesce a coniugare gusto e divertimento in una cornice straordinaria come il lungo lago di Castel Gandolfo.”.

Il sindaco di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi dichiara: “Un evento innovativo per la realtà di Castel Gandolfo, un “esperimento” che ci auguriamo raccolga il gradimento di un target giovane e non solo unendo l’accoglienza turistica e gastronomica per ammirare le bellezze del luogo, con la possibilità di avere la vista privilegiata di un panorama mozzafiato lungolago.”.

Il responsabile dell’associazione “La Stanza delle meraviglie”, SimoneCanestri conclude: “La produttiva sinergia tra CastelliExperience e la Stanza delle Meraviglie, entrambe realtà molto legate al mondo dei Castelli Romani, ha permesso la realizzazione di eventi davvero innovativi che mettono in luce e coinvolgono i luoghi più suggestivi della realtà castellana.”.
Un appuntamento che ha delle ottime premesse e da non perdere per trascorrere un weekend davvero indimenticabile.

Evento imperdibile per golosi – Castel Gandolfo ospiterà prima edizione di Food Truck Festival

UN WEEKEND DAVVERO INDIMENTICABILE

CastelliExperience presenta Food Truck Festival 

I furgoncini dello street food, le birre artigianali e tante musica animano il lungo lago di Castel Gandolfo dal 15 al 17 settembre.

Settembre a tutto gusto ai Castelli Romani! Nel weekend del 15-16-17 settembre, Castel Gandolfo ospiterà la prima edizione di Food Truck Festival, un grande evento per tutte le età che celebra lo street food in tutte le sue declinazioni e coniuga i sapori della tradizione ad altri più innovativi da assaporare in libertà, mentre si passeggia e si gode dell’’incantevole vista del lago Albano.

La manifestazione è targata Castelli Experience e realizzata in collaborazione con il Comune di Castel Gandolfo, e la Stanza delle Meraviglie e osserverà i seguenti orari: dalle 18 alle 24 del 15 settembre e nelle giornate del 16 – 17 dalle 11 alle 24, tutto sul Lungolago di Castel Gandolfo.

Il Festival esalta le eccellenze culinarie a 360 gradi: 16 food truck con un menu ricco e variegato. Ad accompagnare le degustazioni dei prodotti gastronomici ci sarà una vasta selezione di birre chiare e scure tutte provenienti dai birrifici del territorio locale.

Le sorprese non finiscono , infatti, accanto all’area del Food Truck Festival, ci sarà un’area lunapark per vivere emozioni che vi lasceranno senza fiato. Come in ogni festival che si rispetti non può di certo mancare la buona musica, sono, infatti, previsti tre appuntamenti musicali con live concert e dj set.

La product manager di Castelli Experience, Tiziana Micheli, si dichiara soddisfatta della prima edizione di quest’evento: “Sono entusiasta dell’iniziativa e voglio ringraziare il sindaco e il comune di Castel Gandolfo per la proficua collaborazione nella realizzazione di un evento giovane e innovativo come il Food Truck Festival. Una manifestazione “young” che riesce a coniugare gusto e divertimento in una cornice straordinaria come il lungo lago di Castel Gandolfo.”.

Il sindaco di Castel Gandolfo, Milvia Monachesi dichiara: “Un evento innovativo per la realtà di Castel Gandolfo, un “esperimento” che ci auguriamo raccolga il gradimento di un target giovane e non solo unendo l’accoglienza turistica e gastronomica per ammirare le bellezze del luogo, con la possibilità di avere la vista privilegiata di un panorama mozzafiato lungolago.”.

Il responsabile dell’’associazione “La Stanza delle meraviglie”, SimoneCanestri conclude: “La produttiva sinergia tra CastelliExperience e la Stanza delle Meraviglie, entrambe realtà molto legate al mondo dei Castelli Romani, ha permesso la realizzazione di eventi davvero innovativi che mettono in luce e coinvolgono i luoghi più suggestivi della realtà castellana.”.
Un appuntamento che ha delle ottime premesse e da non perdere per trascorrere un weekend davvero indimenticabile

Weekend imperdibile per golosi e gourmet – Comacchio torna la Sagra dell’Anguilla

Prime anticipazioni sul programma della XIX edizione

A Comacchio torna la Sagra dell’Anguilla:

… sarà presente anche lo chef Hiroshi Ogata – uno dei massimi esperti giapponesi

la ‘regina delle valli’ in tavola….e non solo

 Dal 29 settembre al 15 ottobre tante occasioni gourmet

… per tre week end sarà un susseguirsi di numerosissimi appuntamenti ed iniziative …

ma anche escursioni, mercatini, tour e regate nei canali

 Se ‘sua maestà la regina delle Valli’ è certamente la protagonista assoluta, anche l’edizione 2017 della XIX Sagra dell’Anguilla – in programma a Comacchio dal 29 settembre al 15 ottobre – si annuncia ricca di appuntamenti ed iniziative non soltanto per gli appassionati gourmet.

Accanto alle golose tentazioni del grande stand gastronomico allestito a pochi passi da Argine Fattibello – le cui cucine (aperte anche il venerdì sera con menu speciali) ogni sabato e domenica proporranno un po’ tutti i più tipici piatti della tradizione locali (marinati alla comacchiese con sarde € 8,00, insalata di mare € 8,00, bragiolette d’anguilla in agro-dolce € 11,00, sedanini al sugo d’anguilla € 7,50, pennette alla pescatora € 7,00, anguilla ai ferri con polenta € 14,50, brodetto d’anguilla “a bec d’aesen” con polenta € 12,00, fritto di valle alla comacchiese € 7,50, fritto di mare € 9,00, seppie con piselli e polenta € 7,00) – il cartellone della kermesse prevede infatti per i tre week end il susseguirsi di numerosissimi appuntamenti ed iniziative con la buona tavola ed il buon bere e non solo: dalle escursioni a piedi, in bici ed in barca alle visite guidate del centro storico navigando lungo i canali, dalle spettacolari gare dei vulicepi, la tipica e velocissima imbarcazione utilizzata dai pescatori di frodo, ai gemellaggi enogastronomici che vedranno approdare a Comacchio specialità e must agroalimentari provenienti non soltanto da altri territori italiani, ma anche da altri continenti.

Per chi si muove in camper, da non perdere in concomitanza con il primo week end di Sagra (29 settembre 1 ottobre) il grande raduno organizzato da Arcer con il patrocinio di Confedercampeggio (info e programma www.arcerbo.it).

Mentre nei pressi di Argine Fattibello (coordinate GPS 44.691583  12.183572) saranno attivate – a pochi passi da stand gastronomico e centro storico – aree riservate per la sosta dotate di pozzetto per lo scarico di acque nere alle quali si potrà accedere fruendo della tariffa speciale week end (euro 23,00 ad equipaggio, con possibilità di arrivo già fra le 17 e le 22 del venerdì – info 345 5684017) preaccreditandosi sul sito www.comacchio.it.

Aggiornamenti sul programma – insieme a proposte di soggiorno e info dedicate – consultando il sito www.sagradellanguilla.it

Di seguito alcune prime anticipazioni su appuntamenti ed iniziative in programma

(aggiornamento al 23 agosto 2017)

 Ogni sabato e domenica – Fra i canali in Batana

Suggestive escursioni in barca attraverso i canali cittadini, con partenza da piazzetta Trepponti di fianco all’Antica Pescheria, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18,30. Offerta libera.

Ogni sabato e domenica – Mercatino ‘mon amour’

Tante coloratissime bancarelle di alimentari, artigianato, manufatti artistici, cose d’altri tempi, opere dell’ingegno, articoli da collezione e curiosità ‘invadono’ strade e piazze del centro storico.

Ogni sabato e domenica – Gemellaggi EnoGastronomici

Sagra sempre più internazionale fra show cooking, degustazioni guidate e laboratori dedicati a specialità alimentari locali ma anche provenienti da altre province, regioni, paesi e continenti. Insieme allo chef Hiroshi Ogata – uno dei massimi esperti giapponesi nella cucina dell’anguilla (primo week end) – saranno a Comacchio anche delegazioni provenienti da Croazia, Polonia e non solo.

Ogni sabato e domenica (mattino e pomeriggio) – Nel regno dell’Anguilla

Escursione in Valle Campo (8 km. da Comacchio) con navigazione a bordo di imbarcazione tipica e breve passeggiata lungo sentiero naturalistico. Costo: adulti € 15,00; bimbi (da 4 a 10 anni) € 9,00. Info: tel. 320 7803565.

Ogni sabato (mattino) – Pedalata Gourmet dell’Anguilla

Bici-escursione guidata slow nelle Valli e Salina di Comacchio (km. 18 complessivi) conclusa con pranzo allo stand gastronomico della Sagra (menu: primo piatto a scelta; fritto di valle alla Comacchiese o seppie con piselli e polenta+bicchiere di vino e mezzo litro d’acqua). Costo: € 20,00 a persona Offerta Famiglia (due adulti+1 under 13) € 50,00 Info: tel. 329 9341581.

Ogni sabato (pomeriggio) – Storia&Storie di Comacchio

Aneddoti, curiosità vicende e leggende della ‘piccola Venezia delle Valli’ passeggiando fra strade e piazze del centro storico di Comacchio in compagnia del giornalista e scrittore locale, Luciano Boccaccini.

Sabato 30 settembre (pomeriggio) – Urban Walking sulle tracce dell’Anguilla

A passeggio con i bastoncini nella ‘piccola Venezia delle Valli’: in occasione e nell’ambito della tappa comacchiese del ‘Nordic Walking in Tour’, uno straordinario e curiosissimo ‘urban walking’ fra ponti, piazze e stradine della città dei Trepponti ed i numerosi e suggestivi ‘luoghi del cibo’ che la caratterizzano. Costo € 3,00 a persona. Info: tel. 347 0835343.

Sabato 30 settembre (pomeriggio) – Comacchio. La Città e le sue leggendarie Valli

A Palazzo Bellini presentazione del libro di Andrea samaritani e Lucia Felletti (Minerva Edizioni – Bologna). Sarà presente lo scrittore Marcello Simoni.

Ogni domenica (pomeriggio) – Gara dei Vulicepi

L’arte di condurre imbarcazioni nei canali si fa gara: nel pomeriggio dell’1 ed 8 ottobre i migliori barcaioli comacchiesi si sfidano in batterie eliminatorie per conquistare l’accesso alla regata di finale che – nell’ultima giornata della XIX Sagra dell’Anguilla – decreterà il ‘miglior paradello di Comacchio 2017’.

Domenica 1 ottobre (mattino) – Nordic Walking in Tour nelle Valli di Comacchio

Il “Nordic Walking in Tour’, circuito di manifestazioni organizzate appositamente per gli appassionati delle camminate con i bastoncini, fa tappa per la prima volta alla Sagra dell’Anguilla. Con una passeggiata non competitiva (km. 15 complessivi) con possibilità di ristoro finale che, partendo da Comacchio attraverso le Valli raggiungerà l’antica Salina per poi rientrare nella città dei Trepponti. Costo: € 5,00 (solo passeggiata); € 12,00 (passeggiata+pasta party Sagra: primo piatto a scelta/bicchiere vino/0,5 lt. acqua); €  17,00 (passeggiata+menu Sagra: primo piatto a scelta/fritto di valle alla Comacchiese o seppie con piselli e polenta/bicchiere di vino/mezzo litro d’acqua). Info: tel. 347 0835343.

Domenica 1 e 8 Sabato 14 ottobre (pomeriggio) – Gli antichi mestieri e tradizioni comacchiesi (in bicicletta)

Bicipasseggiata guidata – con aperitivo finale – fra piazze, strade e storici laboratori dove si fabbricano alcuni dei più tipici manufatti locali: la forcola, la nassa e gli altri attrezzi per la pesca in valle e, naturalmente, la lavorazione dell’anguilla. Costo: € 10,00 a persona. Info: tel. 329 9341581.

Domenica 1 ottobre (sera) – Sing&Sound: la finale

Aspiranti cantanti di tutti gli stili ed età – selezionati nel corso dell’estate attraverso appuntamenti itineranti ai Lidi organizzati da Agua Do Mar ed accompagnati dall’animazione di Radio Sound 98.1 Fm – si contendono il titolo di miglior voce nuova della costa comacchiese 2017.

Domenica 15 ottobre (mattino) – Magnalonga (in bici) dell’Anguilla

Cicloescursione guidata (km. 30 complessivi) con transfer in bus da Comacchio a Goro e bici-itinerario fra natura e cultura con soste enogastronomiche a Lido Volano (cozze alla marinara), Lido delle Nazioni (pasta del pescatore) e Porto Garibaldi (fritto del marinaio) prima dell’arrivo allo Stand Gastronomico della Sagra (trancio di anguilla ai ferri con polenta). Costo € 38,00 a persona. Info: tel. 329 9341581.

Musei e Valli

 

Museo Delta Antico

via Pescheria, 2 – tel. 0533 311316

orario: domenica dalle 9,30 alle 18,30; dal martedì al sabato dalle 9,30 alle 13 e dalle 15 alle 18,30. Chiuso il lunedì. Tariffe: intero € 6,00 – ridotto € 3,00 (11-18 anni, over 65) – gratuito per minori di 11 anni accompagnati.

Manifattura dei Marinati

via Mazzini, 200 – tel. 0533 81742

orario: sabato e domenica dalle 9 alle 20; dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. Chiuso il lunedì. Tariffe: intero € 2,00 – ridotto € 1,00 (11-18 anni, over 65, gruppi min. 25 pax) – gratuito per minori di 11 anni accompagnati. Ogni sabato e domenica alle 10,30 e 16 visita guidata compresa nel prezzo del biglietto e, dalle 12 fino ad esaurimento, degustazione di pesce fritto di valle: € 5,00.

Casa Museo Remo Brindisi

via Nicolò Pisano 51 (Lido di Spina) – tel. 0533 330963

orario: venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30.Tariffe: intero € 4,50 – ridotto € 2,50 (11-18 anni, over 65) – gratuito per minori di 11 anni accompagnati.

In Barca nelle Valli di Comacchio

Stazione Foce – tel. 340 2534267

Escursione in barca e itinerario guidato lungo i canali interni dello specchio vallivo, con sosta agli antichi casoni da pesca. Orario: tutti i giorni, con partenza Stazione Foce (a 4 chilometri da Comacchio) alle ore 11 e 15; domeniche di Sagra ogni ora dalle 10 alle 17; durata 1 ora e 45 minuti. Tariffe: intero € 12 – ridotto € 9 (7-16 anni) – gratuito per minori di 7 anni accompagnati.

 

Weekend autunno per golosi o gourmet – Fiera tartufo bianco pregiato Acqualagna 

52^ FIERA NAZIONALE
DEL TARTUFO BIANCO PREGIATO

ACQUALAGNA (Pesaro e Urbino)
29 ottobre/ 1. 4. 5. 11. 12 novembre

UN EVENTO DAL SAPORE UNICO E INCONFONDIBILE

Acqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, crocevia internazionale della produzione, del commercio e della degustazione del prezioso tubero, è già pronta per una nuova grande edizione: la 52° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco in programma il 29 ottobre, 1, 4, 5, 11 e 12 novembre 2017.

Nel cuore dell’Appennino marchigiano, in provincia di Pesaro e Urbino, nella splendida cornice della Riserva naturale della Gola del Furlo, Acqualagna è un vero giacimento tartufigeno: detiene il primato italiano nella vendita del tartufo, patrimonio fondamentale dell’economia e della cultura gastronomia dell’area. Qui si concentrano, infatti, i due/terzi della produzione nazionale, destinati nei luoghi più lontani e diversi del mondo.

Tra i più importanti appuntamenti del settore a livello internazionale, la Fiera del Tartufo di Acqualagna può vantare un’offerta ampia e innovativa: all’eccellenza del tartufo (sia dal punto di vista commerciale che gastronomico) si uniscono le altre preziosità italiane attraverso un calendario ricco di eventi, performance gastronomiche e culturali, super ospiti del mondo dello spettacolo insieme ai Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana, a celebri cuochi divenuti veri personaggi televisivi che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso l’oro della Terra nonché il re della tavola, il Tartufo Bianco Pregiato, tanto amato dai gourmand di tutto il mondo.

Una Kermesse dal sapore unico, quello del celebre Tuber Magnatum Pico, e dai grandi numeri per un territorio che ha saputo distinguersi al mondo come distretto economico del prezioso tubero. Si contano duecentocinquanta tartufaie coltivate (di tartufo nero e una decina di tartufaie sperimentali controllate di Bianco pregiato), dieci punti vendita specifici di tartufo e otto aziende (la prima del 1961, l’ultima del 2014) che lo trasformano e lo commercializzano in tutto il mondo.

A partire da domenica, per un totale di sei giorni, Acqualagna si apre all’Italia e al modo e invita i visitatori italiani e stranieri a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.

Vediamo le diverse mete del sapore e del sapere dove potere assaggiare e acquistare il prezioso tubero: piazza Enrico Mattei, cuore pulsante della cittadina e anima dell’evento con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con ricette prelibate.

Altre mete imperdibili sono il Palazzo del Gusto, antica dimora restaurata e utilizzata come base per gli itinerari del gusto della Repubblica Gastronomica di Acqualagna, dove il cibo di qualità è protagonista indiscusso. Il palazzo è sede di degustazioni enologiche e birre artigianali da abbinare all’Olio DOP di Cartoceto, il Prosciutto di Carpegna, la Casciotta di Urbino, i salumi del Nino e, ovviamente, l’immancabile tartufo nero e bianco di Acqualagna.

E poi ancora il Salotto da gustare, un teatro di sapori unico, un palcoscenico esclusivo e un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti. Sono i Cooking show con protagonisti le superstars italian chef e poi ancora assaggi di cucina dei famosi in tv insieme alle chef celebrity dal mondo oppure attraverso la simpatica sfida ai fornelli di personaggi noti che vestiranno per un giorno i panni da cuochi. Ospite affezionatissimi sono due ambasciatori di Gambero Rosso: Giorgione (Orti e Cucine) e Max Mariola che fanno tappa ogni anno ad Acqualagna.

Altra meta da non perdere è il Palatartufo, per scoprire le migliori produzioni legate al tartufo, tipiche del territorio e per conoscere da vicino i produttori artigiani.  Sono grandi e piccole realtà commerciali provenienti dalle altre regioni italiane che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi che raccontano le proprie esperienze e differenze di un territorio ricco e variegato come quello italiano.

La Fiera di Acqualagna è un grande contenitore per turisti che vogliono vivere un’esperienza unica e indimenticabile. Sarà possibile acquistare il Profumo al Tartufo, un profumo fresco e intenso che si apre con una nota di Tartufo Bianco, ambasciatore del made in Italy sempre più forte. Una fragranza d’ambiente creata appositamente da MUMO, spinoff dell’Università di Camerino con una nota di Tartufo Bianco di Acqualagna. Un modo nuovo e assolutamente originale per raccontare la natura e la storia di questo territorio.
Vivere l’appassionante ricerca del tartufo, scoprirne i segreti, gli aneddoti con i tartufai di Acqualagna che guideranno i turisti all’interno delle tartufaie con il loro cani per simulare la caccia all’oro bianco. Un’esperienza che potranno vivere anche i bambini dai 4 ai 14 anni in pieno centro, dove sorge il Parco della Repubblica. Ai bambini sarà consegnato vanghino e giubbottino del tartufaio. Trovare il tartufo è diventato anche un gioco da tavolo. Si chiama Dig It Out ed è stato inventato da tre giovani acqualagnesi (THM Games).

Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info  e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune.

Informazioni complete sul programma dell’edizione 2017 saranno presto disponibili sul sito del comune: www.acqualagna.com

 

La 52° edizione si aprirà, domenica 29 ottobre, a Teatro Antonio Conti, con la cerimonia inaugurale e la tradizionale consegna della Ruscella d’Oro 2017 (il vanghino con il quale si estrae il tartufo e, in questo caso, quello d’oro rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibao). Le ultime in ordine di tempo sono state: Arrigo Sacchi, Al Bano Carrisi, Gian Marco Tognazzi, Oscar Farinetti, Enzo Iacchetti, il Maestro della cucina italiana Gualtiero Marchesi e Alessandro Borghese.

Tra gli ospiti d’onore hanno brillato le stelle Michelin Errico Recanati, Cristiano Tomei, Massimo Bottura, Mauro Uliassi, Davide Oldani, Stefano Ciotti del Nostrano di Pesaro, Alessandro Borghese e il celebre giudice di Master Chef, Carlo Cracco alle prese con il tartufo bianco di Acqualagna.

Verrà assegnato per la seconda volta, il Premio biennale Enrico Mattei nato per promuovere l’impegno di imprenditori innovativi che operano nel territorio. Vuole altresì rendere tributo alla gloriosa memoria di Enrico Mattei, al cui coraggio e alla cui tenacia devono molto sia i marchigiani che l’Italia intera”. Nato ad Acqualagna il 29 aprile 1906, Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, è stato grande protagonista della storia del sistema industriale nazionale ed internazionale.

Per contattare l’Ufficio del Turismo:
Tel. (+39) 0721 796741 –  turismo@acqualagna.com
www.acqualagna.com