Archivi categoria: ristoranti & bistrò

ristoranti, trattorie, ristoranti tradizionali, dove si mangia bene?, mangiare bene,

Como – COCKTAIL ed eventi al bar dell’ HOTEL HILTON

Si chiama

DAVIDE

l’ Head Bartender

del bar Taffetà dell’Hotel Hilton di Como

Fatevi consigliare e troverete il vostro cocktail perfetto !

PER INCONTRARSI CON GLI AMICI

PER UN INCONTRO ROMANTICO

PER CHIACCHIERARE CON LE AMICHE

Finalmente a Como un luogo all’altezza della situazione !

Un ambiente sempre piacevole, elegante, raffinato, anche con musica dal vivo.

Fresco d’estate, caldo d’inverno.

Dai tè, ai cocktail più raffinati; accompagnati da dolcetti o salati di alta qualità.

Anche un semplice caffè, qui è un piacere per la vista l’udito e il palato; servito con il garbo necessario.

 

 

BOLOGNA WEEKEND GASTRONOMICO – UNA CITTA’ DA RISCOPRIRE

BOLOGNA LA GRASSA

Bologna 672 Torre degli Asinelli Italia ok

 

Bo9a

BOLOGNA LA DOTTA, MA ANCHE LA GRASSA;  E NOI ABBIAMO COMINCIATO CON UNA SCUOLA DI CUCINA E ABBIAMO FINITO CON DIVERSE PUNTATE IN OTTIMI RISTORANTI.

Siamo andati  a scuola di cucina da CIBO – Culinary Institute Of Bologna For Foodies. Qui abbiamo imparato in 45′ tutti i segreti della pasta bolognese fatta in casa;

-1 etto di farina 0 o farina 1, mai la farina 00 che serve per i dolci (volendo usare un 20% di farina di segale per renderla più grezza, così assorbe meglio il sugo ; oppure un 20% di farina di castagne, se piace il suo sapore un poco dolce, oppure aggiungere alla farina degli spinaci bolliti, MOLTO strizzati  e ben sminuzzati per dare il colore verde, o le barbabietole per il rosso, il nero di seppia per il nero (ne basta pochissimo) ecc….

-1 uovo per ogni etto di farina.

Almeno tre cucchiai di farina si mettono da parte e si useranno, se necessario dopo, quando si vedrà se la pasta è troppo secca, altrimenti si lasciano da parte.

Si forma un nido con la farina abbastanza grande da contenere l’uovo o le uova;  mescolare con una forchetta le uova al centro, piano piano, senza rompere il nido, altrimenti fuoriesce l’uovo,  immettendo poco alla volta la farina;

-quindi si impasta  con le dita (mai fare forte pressione); tutto in ambiente fresco NON ventilato, le mani non dovrebbero essere troppo calde;

-quando tutto è un buon impasto si inizia a lavorare con le mani (dolcemente), quando la palla non attacca più, allora si passa al mattarello;

-quando la pasta è ben stesa si arrotola sul mattarello dopo averla cosparsa di poca farina, si ri-stende la pasta con il mattarello facendolo rotolare e così allargando sempre più la superficie della pasta .. continuare sino a ottenere una sfoglia sottilissima

-la sfoglia si cosparge di pochissima farina e si arrotola in un rotolo  largo circa 5/7 cm. (senza schiacciare) per potere tagliare le tagliatelle con il coltello della larghezza che vogliamo (pochi millimetri per i tagliolini, anche 2 cm per le pappardelle, media misura per le tagliatelle)

-la pasta si conserva formando dei nidi e cospargendola abbondantemente di semola, che impedirà alla pasta di attaccarsi.

Il meglio è cuocerla subito, pochi minuti (1- 2-3  minuti secondo la larghezza), altrimenti si lascia seccare e si tiene in frigorifero ben coperta.

CIBO – Culinary Institute Of Bologna For Foodies, Via Righi Augusto, 308, 40126 Bologna. Tel.:051 056 6087.  LAST MINUTE BOOKING requests are possible emailing us at:
lastminute@cookingclassesinbologna.com

Bo 10 bc

Bologna medioevale.

Bo 10a

La Torre degli Asinelli.

Natale 672 az

Bo 11a

Il Duomo

Bo 13 a

Bo 11 cd

A BOLOGNA PER UN EVENTO GASTRONOMICO ABBIAMO ANCHE RI-VISITATO  UNA CITTA’ CHE MERITA LA NOSTRA ATTENZIONE: GRASSA E DOTTA PIU’ CHE MAI.

Bo 13 ab

Bo 12 a

TASTE OF CHRISTMAS dal 27 al 29 novembre a Palazzo Re Enzo, Bologna.

Bo 7a

Bo 5

Antica Trattoria del Reno.

Passeggiare per le vie di Bologna a naso in su,  ci ha fatto riscoprire le sue bellezze architettoniche e, naturalmente abbiamo mangiato benissimo; compreso un caffè indimenticabile.

Bo 3

bo 2

Bo 9b

Un antico palazzo, ben ristrutturato, ci ha accolto a due passi dal centro con tutta la simpatia e ospitalità della gente del posto.

Ecco i nostri indirizzi a Bologna:

BUONHOTEL,  via degli Usberti, 4, Quartiere porto, centralissimo. tel. 051.231807 www.buonhotelbologna.it info@buonhotelbologna.it (essendo in un antichissimo palazzo, non ha ascensore; ma tutto è ok).

Bo 4

CANTINA BENTIVOGLIO – RISTORANTE; imperdibile, abbiamo mangiato la vera cucina locale come la pasta reale nel brodo “come Dio comanda”, tigelle e tagliolini tirati a mano, ottimi tutti i primi, fantastico il roast beef con senape e zucca; buonissima la carne cruda servita su una base di patate… non siamo riusciti a mangiare altro, ma torneremo…  Jazz dal vivo (prezzi medi).
Indirizzo: Via Mascarella, 4/b, 40126 Bologna
Telefono:051 265416.

BOLOGNA CITTA’. Se volete il massimo anche come servizio: La buca Manzoni,  ottimo, ma non economico, vera cucina locale. Sicuramente uno dei migliori. Tagliatelle al ragù a lume di candela e tanto altro tutto eccellente…  si scendono i gradini e si raggiunge un seminterrato del 1300 con pavimenti in pietra e camino in rame.
Indirizzo: Via Manzoni, 6G, 40121 Bologna
Telefono:051 271307.

—-

UNA CHICCA DA VISITARE:

OSTERIA SOLE; la vera osteria come era ai tempi: si portano le cose da mangiare e si ordina solo da bere. Vini bianchi e rossi in una cantina del ‘400, con tavoli in legno e pareti tappezzate di foto.
Indirizzo: Vicolo Ranocchi, 1/d, 40124 Bologna
Tel.:347 968 0171.

 

CAFFE’  CON GRANDISSIMA SCELTA DI GUSTI (eccellenti !), ma anche ottimi tè e buoni dolcetti: MONTECARLO, via Ugo Bassi31/a Bologna tel. 051 04 77 062.

—-

MERCATO DELLE ERBE il mercato coperto di Bologna centro: vicino al  Caffè Montecarlo. Fu inaugurato nel 1949, via Ugo Bassi. Qui potete trovare una enorme scelta di prodotti di alta qualità, dalla frutta alla verdura .. carni, formaggi e altro.

FUORI BOLOGNA, ma meritano il viaggio (20′ circa dal centro).

Cibo 672 tortelli Italia s cucina italiana trattoria

BO 8a

Bo9a

TRATTORIA MORARA; NON E’ UN POSTO ALLA MODA, MA E’ MOLTO MEGLIO… cucina la nonna di 75 anni, cultura della carne (erano macellai), pasta fatta dalla nonna, eccellente qualità, ottima cucina, posto molto semplice;  NON LO DIMENTICHERETE MAI PIU’; pasta solo fatta in casa FRESCA DI GIORNATA, tutto solo secondo la più antica tradizione, eccellenti tutti i primi, fantastico il castrato, ma anche il coniglio alla cacciatora … il cream caramel cuoce dolcemente 8 ore in forno come dovrebbe essere, il risultato è indimenticabile…vino della casa da vigneti del posto con uva Fragola…il digestivo da solo merita il viaggio; Via Idice, 84,40068 San Lazzaro di Savena, BO; tel. 0516288537.

DORMIRE A SAN LAZZARO, qui in estate NON ci sono le zanzare e la sera l’aria è fresca;  a differenza delle zone circostanti.:

B&B Castel de Britti; 

(7 km da San Lazzaro Di Savena ed a 14 km. da Bologna ed a 500 metri dalla fermata del bus per Bologna, 20′ di auto dalle terme di Castel San Pietro),  giardino con piccolo angolo benessere con vasca idromassaggio; connessione Wi-Fi gratuita in tutta la struttura. Cucina in comune e attrezzature per  barbecue.

Alcune camere dispongono di vasca jacuzzi. Colazione a buffet; servita in camera o nella sala in comune. (i prezzi su Booking.com variano enormemente secondo il periodo, da 45 euro in bassa stagione a 145  euro !). Telefonate per avere ulteriori precisazioni.

Via Castel de Britti 2a; tel. 0516288660, cell.3357500995. 

Dotato di Wi-Fi gratuito in tutta la proprietà, il Villino Margherita offre sistemazioni che accettano animali a San Lazzaro di Savena e propone un parcheggio privato in loco senza costi aggiuntivi.

Villino Margherita ; Bed & Breakfast; Via Russo, 7, 40068 San Lazzaro di Savena BO; cell.:392 531 4545; camere dotate di TV satellitare a schermo piatto. Per noi è il più economico, ma si deve sempre controllare. Semplice, ma con tutto il necessario e un bel giardino. Da 40 euro la singola.

Il Ristorone, Via Ristorone, 40100 San Lazzaro di Savena BO, 4/5 tipi di castrato, tortellini, passatelli ; eccezionale grigliata di carne. Prezzi medi (25 euro). Telefono: 051.6052166.

Non lontano dal centro di Bologna “Antica Trattoria del Reno”, non economico, ottima la qualità con un tocco di modernità; un bel ristorante alla moda; via del Traghetto 5/3, Bologna tel. 051 41 29 341.

 

DISAVVENTURE VERE IN RISTORANTI E ALBERGHI – PECCHE CHE I CLIENTI PARE NON RICONOSCANO E LORO NE APPROFITTANO…

HOTEL E RISTORANTI – ANCHE ESPERIENZE INDIMENTICABILI … ma alcune pessime!

PRIMA PARLIAMO DI ALBERGHI, PIU’ SOTTO DI RISTORANTI, SEMPRE DI LUSSO

NON VOGLIO CHE QUESTO SIA LETTO COME UN ARTICOLO PER FARE DELLA POLEMICA, VOGLIO SOLO RIBADIRE IL DIRITTO DEL CLIENTE CHE PAGA, ANCHE CIFRE ASTRONOMICHE, IN CERTI LUOGHI DI ALTO LIVELLO AD  UN TRATTAMENTO MIGLIORE.

COSA CHE NON ERA MAI ACCADUTA, prima degli anni ’90 circa; poi è arrivato il marketing aggressivo e così ho sentito un cameriere vantarsi di avere venduto ad un cliente (catena di hotel super-lusso nel settore della moda), per 250 dollari un normale vino da 25 euro … ma le “malefatte” che abbiamo verificato personalmente, sono tante e scritte qui sotto.

:::::::

Prima di tutto una lode al direttore del ristorante di Dublino (non ricordo i nomi del ristorante e del direttore), famoso perché ci andava John Fitzgerald Kennedy. Il fatto è accaduto circa 5 anni fa, il filetto servito era bruciato, l’ho rimandato indietro è tornato bruciato…il medesimo? Il resto era tutto perfetto: aperitivo, pane fragrante fatto in casa…Ho mandato una mail al direttore che si è subito scusato e mi ha invitato per la prossima volta, che fossi passata da Dublino (così ci si deve comportare …).

———–

ACCADUTO QUALCHE TEMPO FA :

LAGO DI COMO

Un aperitivo in uno dei migliori alberghi al mondo, il Grand Hotel Villa d’Este; un’occasione fantastica per rencontrsi tra care amiche che non si vedono da tempo.

Una delle clienti chiede una semplice spremuta d’arancio: arriva un bevanda annacquata, zuccherata, con estratto di succo di arancia e …forse anche un piccola parte di succo, con ghiaccio (non richiesto). Lo stesso colore denunciava un arancio troppo forte; in quella stagione le spremute si fanno con arance bionde dal succo assolutamente arancio pallido!

Lo fanno notare al capo sala, il quale insiste vigorosamente nel dire che si tratta di puro succo di arancia, anche se la cliente cerca  di tagliare la conversazione dicendo che non vuole polemizzare; lui insiste ancora e alla fine ammette solo che il succo era stato preparato precedentemente, ma insiste ancora sulla purezza del succo … alla fine lo sostituirà con una vera spremuta !

PECCATO IN UN CONTESTO COSI’ FANTASTICO CON IL LAGO DI FRONTE E UN RINFRESCANTE VENTICELLO; DOVER PERDERE TEMPO PER QUESTIONI CHE IN QUESTO GENERE DI ALBERGO NON DOVREBBERO MAI ESISTERE.

Ma siamo in tempo di marketing violento; un capo sala   in un hotel di una catena esclusivissima si era vantato, con persone amiche, per essere riuscito a vendere per una cifra astronomica del vino di medio livello. Era orgoglioso di essere stato capace di distinguere il cliente incompetente ! E di avere fatto guadagnare un sacco di soldi al ristorante, guadagnando punti per la sua carriera . E quanti sono VERAMENTE competente in tema di vini ? Qualcuno certamente, ma non moltissimi, soprattutto se prima si sono consumati degli aperitivi molto alcolici con salatini, formaggi, magari del piccoli carciofi  (questi ultimi cancellano la sensibilità del palato..). DA NON DIMENTICARE !

:::::::::

LAGO DI COMO ALBERGO 4 STELLE

Chiediamo un centrifugato di arancia e carota.

Arriva una bibita che sa di acqua … con piccolissimi pezzi di carota (la centrifuga non lascia passere piccoli pezzi) …

che dire … anche qui servono arancia spremuta per la prima colazione, alle ore 17 del pomeriggio…  a carissimo prezzo, ma con la perdita totale della preziosa vitamina C … !!!

::::::::::

UNA PREGHIERA A TUTTI GLI ALBERGHI DI LUSSO: NON METTETE NELLE CARAFFE DELLA COLAZIONE DELL’ACQUA, DEL CONCENTRATO, POCO SUCCO VERO,  SCRIVENDO SPREMUTA DI ARANCIA ecc… 

IMPARATE DAGLI STRANIERI ; PIU’ PROFESSIONISTI E MENO FURBACCHIONI;  almeno nelle alte categorie, perché presumono che il cliente sappia valutare il livello del servizio. 

:::::::::::::

UN ESEMPIO DI PERFEZIONE:

IN UN GRANDE ALBERGO A SONOMA  VALLEY, SONOMA INN Four Seasons, CALIFORNIA,

TUTTO E’ PERFETTO, GLI CHEF SONO STATI SPEDITI IN ITALIA PER IMPARARE SUL POSTO  E LE MATERIE PRIME SONO ECCELLENTI;

SEMPRE SOLO IL MEGLIO, ANCHE NEI B&B DI LUSSO FRAGOLE SAPORITISSIME, MIRTILLI E LAMPONI A COLAZIONE SERVITI CON PANNA MONTATA APPENA PREPARATA… mentre in Italia abbiamo trovato nei B&B marmellate scadenti spacciate per fatte in casa … chi non ha mai fatto le marmellate forse non capisce …

:::::::::::

Disavventura al femminile in un :

HOTEL DELLA CATENA SHERATON

SHERATON ISOLA DI LOMBOK: Sheraton Senggigi Beach Resort

TRATTATA MALISSIMO.. PERCHE’ DONNA SOLA ? …. PENSO DI SI. Il cameriere con gli altri tavoli era cortese e veloce nel servizio.

Comunque la persona sola è sempre mal vista, dal punto di vista del marketing; consuma almeno la metà della coppia e occupa un tavolo…..!!

La donna si è  presentata per la cena, come cliente dell’albergo e, nonostante il grande numero di tavoli vuoti, le è stato assegnato un tavolo al centro; una signora sola e anziana, vestita molto discretamente  è evidente che non desidera essere al centro dell’attenzione.

Desidera mangiare in fretta e ordina fish &cips (in alcuni ristoranti come quello del  Tate Modern Museum a Londra, servono dei fantastici fish &cips in versione “serio ristorante”).

La signora ordina  un aperitivo alcolico e poi ordina la cena chiedendo una spremuta come bibita e il cameriere le fa notare che la spremuta non è alcolica …!!!!

Passano 50′ la signora non è ancora servita, chiede al cameriere il quale risponde:  “che per motivi tecnici non è possibile preparare fish& cips”; regolarmente sul menù…..

La signora in questione chiede allora  il piatto più veloce che hanno e domando se può fumare; siamo all’aperto in riva al mare, il cameriere risponde che LA SIGNORA  DEVE CHIEDERE  prima a tutte le persone sedute ai tavoli vicino al mio !!!!

Poco dopo a due tavoli accendono sigarette senza chiedere nulla e senza che nessuno dica nulla….

Dopo 15′ non è ancora servita e se ne va dicendo che avrebbe relazionato alla direzione sul trattamento, cosa che ha fatto; nessuno ha mai spedito una  risposta pertinente a quanto precisato!

Secondo la receptionist e la signora delle pubbliche relazioni, o che si era presentata come tale, il direttore non era presente e lo avrebbero informato  al suo ritorno…sono state spedite anche due mail, è stata anche scritta   una nota sui commenti del sito Sheraton…SENZA RISPOSTA !

QUESTO ACCADE ALLE DONNE SOLE IN VIAGGIO, ANCHE IN ALBERGHI DI LUSSO…. VERGOGNA SHERATON !

:::::::::

PARLIAMO ORA DI RISTORANTI DI LUSSO E NON, NEL NORD EUROPA ….

“Nei Paesi nordici fanno sul serio [cucina], invece da noi basta farsi belli: cucina chilometro zero cucina del territorio…” Lo dice uno chef che se ne intende; Matteo Metullio a 26 anni 1 stella Michelin.

Ma lo diciamo anche noi che abbiamo visto come funzionano le cose al nord Europa: anche alla mensa universitaria la cucina è curata, sana e di ottimo livello e lo chef [della mensa universitaria], ti chiede di fargli domande su quello che viene  servito…

::::::::::::

40 EURO PER UN’INSALATA OFFENDONO LA NOSTRA INTELLIGENZA …

Vi sembra ragionevole pagare 40 euro per l’insalata prodotta a chilometro zero e  perché definita, dalla legge, bio ?

Nel nord Europa, dove tutto costa più caro, 40 euro corrispondono a un secondo, anche di pesce… e a volte con il menù del giorno si spende anche meno;  per almeno 2 portate ! In OTTIMI ristoranti.

…Quando sappiamo che grazie alle piogge ricche di materie velenose  (presenti in tutto il mondo) e che, nel nord Italia e zone limitrofe è piovuta la nuvola di Cenobil che ha contaminato il terreno per oltre 400 anni, che i pesci provenienti dal pacifico sono ormai contaminati dalle acque che continuano a fuoriuscire da Fukushima …e dalle correnti che portano questa radioattività sulle coste del Cile dove prendiamo le sardine che diamo come farina di pesce ai salmoni della Norvegia e non solo ecc…

Insomma cerchiamo di ragionare di vero bio ormai non c’è quasi più niente… parola di chi da dato la tesi sull’alimentazione al Politecnico di Milano e segue da oltre 40 anni l’argomento.

AMMETTIAMO CHE SICURAMENTE IL SAPORE DI UNA INSALATA COLTIVATA CON CONCIMI NATURALI E’ ASSOLUTAMENTE DIVERSO  E ASSOLUTAMENTE MEGLIO DAI QUELLA DEL SUPERMERCATO!

IDEM PER CARNE, UOVA, VERDURE IN GENERE, FRUTTA ECC..

 E questo è solo un esempio, ma potrei parlare di costosi piatti di insalata di polipo nei quali il polipo pesa forse  solo 40 grammi… e qualche foglietta di insalatina e pezzetti di patate inferiori ai 50 grammi ?

Parlo di un notissimo ristorante vicino a Piazza del Duomo a Milano; frequentatissimo; che ora ha chiuso.

—ma le 5 porzioni di verdure al giorno e le altre di frutta… come la mettiamo con ristoranti super-cari e con chef super noti che servono la verdura di contorno che pesa, in totale, 50 – 70 grammi ??  O la frutta tagliata a fettine che pesa giusto 30 grammi ?

O consumiamo 6 portate o non  avremo mai mangiato il necessario raccomandato per vivere in salute, almeno per frutta e verdura…

NON POSSIAMO GENERALIZZARE… MA ALLA CARISSIMA SCUOLA DI CUCINA DI UN NOTISSIMO CHEF MILANESE (zona Navigli), QUELLO CHE ABBIAMO CUCINATO E’ STATO MESSO SOTTO VUOTO DAI SUOI COLLABORATORI, PER POI SERVIRLO AI CLIENTI COME PRODOTTO CUCINATO ESPRESSO (circa 25 anni fa un pomeriggio di scuola costava 280 mila lire e la cena dalle 270 in su…per mangiare quello che era stato messo sotto vuoto durante le lezioni di scuola di cucina….a Milano.

::::::::::::::

E potremmo raccontare ANCHE ESPERIENZE INDIMENTICABILI …

CON TANTA NOSTALGIA, 25 anni fa e sembra un millennio,  PER ARZAK IL PRIMO RISTORANTE CON STELLE MICHELIN DELLA SPAGNA:

Arzak; ristorante con tre stelle Michelin.

STUPIVA, ALLORA, ANCHE CON IL GELATO AL FORMAGGIO; DELIZIOSO…

Ferran Adriá potrà anche essere il più famoso degli chef spagnoli, ma è stato Juan Mari Arzak che ha segnato la via quando ha preso in mano le redini del ristorante di famiglia nel 1966.

ARZAK: fu padre della nuova cucina basca,

Arzak, oggi  sessantanovenne, aveva preso le ricette tradizionali della sua terra e, ispirandosi alla nouvelle cuisine francese, le aveva reinterpretate, aiutandosi a volte  anche con del nitrogeno liquido, ma era preistoria…

Oggi al ristorante trovate la figlia, ma la qualità è sempre eccelsa; anche se non vi conoscono !

A Como i migliori cocktail event all’Hilton

Foto: barman Hotel Lake Como Hilton Sig. URIEL MAGGI

DA NON PERDERE A COMO I COCKTAIL AL BAR DELL’HOTEL HILTON

ogni tipo di cocktail è a vostra disposizione, dai più classici ai più stravaganti o non alcoolici con frutta e/o verdura

Lounge bar Taffetta e  Terazza 241

Speciality Bar sul rooftop vista lago e città di Como; di fianco alla spettacolare piscina esterna

Hilton Lake Como, il nuovo hotel del gruppo Hilton, in centro città; zona Villa Olmo.

Splendida spa, palestra, eccellente beauty center e piscina coperta e scoperta vista lago.

Per saperne di più e vedere altre foto:

Evento a Como – Apre Hilton hotel con panorama su lago e città

Foto di Grazia Seregni; vietata ogni riproduzione, anche parziale.

BALI STREET FOOD

A partire da 1 euro si può avere un piatto mangiando nelle stradine dello street food.

Dal maialino arrosto alle anguille arrosto, ma anche riso e pollo, riso e anatra, noodles e verdure.

BALI MERCATO INSEGNA K

Street food notturno.

BALI MERCATO CIBO OK FVG

BALI MERCATO HJM

BALI MERCATO CIBO HSB

Babi Guling maiale allo spiedo
Babi Guling maiale allo spiedo
GULAE brodo Sate spiedini di capra
Gulae: brodo ; Sate:  spiedini di capra

BALI MERCATO COBO HJG

BALI MERCATO COBO JXM

BALI MERCATO INSEGNA GSL

Tante zuppe e ottimi dolci, ovviamente alcuni hanno sapori ai quali il palato europeo non è abituato.

Un’esperienza che consigliamo a tutti i viaggiatori curiosi, abituati a viaggiare e ad adattarsi a sapori diversi. Sconsigliato solo a chi ritiene che  un piatto di pasta o pizza sia l’unico cibo buono al mondo.

Solo per curiosi.

Il cibo è cotto e quindi sterilizzato.

Nota: leggende metropolitane raccontano di street food fatto solo con carne di topo, gatti e cani randagi.

Non è affatto vero, l’unica carne che loro mangiano, diversa dalla nostra, è quella di cane, ma lo dichiarano sempre ed è solo su richiesta.

Bali street food da Labatu strada vecchia per arrivare a Kung di fronte alla pompa di benzina Portamina ok ok

Bali-street-food-da-Labatu-strada-vecchia-per-arrivare-a-Kung-di-fronte-alla-pompa-di-benzina-Portamina.

Bali street food ottimo, si mangia su panche comuni assai spartane ok

Bali-street-food-ottimo-si-mangia-su-panche-comuni-assai-spartane-

Eccellenze Campane apre a Milano – Brera via Cusani 1

Napoli – Milano a Km 0

Il polo agroalimentare Eccellenze Campane

apre nel capoluogo lombardo

 La “Terra del Buono” arriva in Brera nel cuore di Milano, un concept innovativo che coniuga design moderno a tradizione partenopea dove

i prodotti tipici potranno essere gustati e acquistati

 –  Dopo Napoli e Londra, il polo enogastronomico EccellenzeCampane, giunge nel cuore di Milano, in via Cusani 1 (angolo via Broletto), dove sarà operativo e aperto al pubblico dal 15 dicembre.

Il progetto, voluto e avviato da Paolo Scudieri, Presidente di Eccellenze Campane e già patron del Gruppo Adler, nasce con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le eccellenze agroalimentari del territorio campano in un’ottica di filiera corta, dal “produttore” al “consumatore”, concentrando in un’unica struttura le migliori produzioni regionali.

Il meglio del Made in Campania parte alla conquista di Milano in uno spazio di 800 mq dove sarà possibile gustare le specialità della tradizione:

dalla classica pizza napoletana alla vera mozzarella di bufala D.O.P. prodotta in loco, dalla pasta trafilata alle sfogliatelle calde e al caffè e tutte le prelibatezze della cucina campana acquistabili anche sul posto.

Eccellenze Campane, infatti, seleziona e garantisce un’alta qualità dei suoi prodotti, specialità e lavorazioni “tipiche” che uniscono il saper fare tutto campano ai migliori ingredienti, tra cui molte denominazioni DOP e IGP conosciute e apprezzate a livello mondiale.

Eccellenze Campane è anche l’unico centro in Italia dove si producono, vendono e consumano prodotti gastronomici campani di qualità e dove valori di tipicità, cultura e tradizione si coniugano con la sostenibilità e l’artigianalità dei metodi di produzione, con la genuinità e il rispetto delle materie prime ma, allo stesso tempo, anche con l’importante equilibrio tra qualità e prezzo.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti sulle attività di Eccellenze Campane Milano:www.eccellenzecampanemilano.it

Milano è la capitale europea del cibo e una vetrina internazionale” ha specificato Paolo Scudieri, Presidente di Eccellenze Campane – “Abbiamo ritenuto indispensabile aprire un’altra sede qui. Il nostro è un progetto a tutto tondo, un esperimento di successo che lega il concetto di “punto vendita” a quello di luogo di aggregazione in cui degustare prodotti tipici, certificati e selezionati del territorio campano. Questa apertura rappresenta un segno tangibile dell’impegno con cui il nostro Gruppo continua ad essere ambasciatore del “saper fare” italiano, emblema di una tradizione che ha reso il Made in Italy famoso in tutto il mondo”.

Costruito sul modello della sede di Napoli inaugurata nel 2014, Eccellenze Campane a Milano nasce dal progetto dello studio di architettura Storage e vuole essere un inno allo stile mediterraneo, pur strizzando l’occhio al panorama internazionale e metropolitano. Strutturato su due livelli, il concept prevede al piano inferiore un’area dedicata allo street food con reparto caseificio, friggitoria, braceria, caffetteria e soprattutto pizzeria dove sarà  protagonista la pizza all’acqua di mare, caratterizzata da un impasto all’acqua marina a lunghissima lievitazione che assicura leggerezza, digeribilità e benessere preservando il gusto autentico degli ingredienti; al piano superiore invece, la Trattoria Cetara dove tra materie prime eccellenti e sapori semplici, i cuochi rivisiteranno i piatti della tradizione, in linea con un’idea di cucina naturale e contadina, vero marchio di fabbrica di Eccellenze Campane.

Grazie anche al supporto di Banco BPM, un partner strategico e fortemente radicato sul territorio lombardo, il nuovo Polo permetterà quindi a tutti di respirare e assaporare il meglio della Campania anche a Milano.

“Eccellenze Campane rappresenta un valido connubio di tradizione, passione, attaccamento alla propria terra e volontà di crescere oltre i propri confini ” –  ha dichiarato Giuseppe Castagna, Amministratore Delegato di Banco BPM “Fa parte del nostro impegno di banca legata ai territori sostenere e valorizzare idee come queste che nascono dal tessuto produttivo locale, capaci di promuovere il legame tra territorio, prodotti, cultura e innovazione”.

 

 

Dieta vegana – La vita è come andare in bicicletta … – Antonella Bellutti

Autobiografia alimentare di una vega – atleta

Scritta da Antonella Bellutti, due volte campionessa olimpionica: due medaglie d’oro olimpiche come ciclista e poi con il bob a due; settima nel 2002 a Salt Lake City

Nel mondo sportivo, l’alimentazione può diventare una vera ossessione

Antonella Bellutti, sin da giovanissima, forzatamente onnivora e concentrata sulle calorie, si trasforma in una matura donna vegana, rispettosa del proprio corpo e di tutte le forme di vita e ne va orgogliosa.

Si può essere vegani e in ottima forma fisica; da leggere per capire e poi … ovviamente liberi di scegliere, ma con cogniziona di causa.

Un’atleta che ha trovato il coraggio di sfidare l’ovvio, il collaudato, in un ambiente esageratamente rigido per seguire la propria inclinazioan naturale, decidendo di condividere la sua scelta  con tutti i lettori.

Antonella Bellutti, Sonda edizioni, pp.116, 14 euro.

A TOKYO SOLO PER ASSAGGIARE – Innamorati della cucina giapponese ? Il massimo per voi è un volo …. un lusso per pochi

UNA PAZZIA PER SOLI INTENDITORI

Con circa 450 euro potete trovare, se vi informate per tempo, un volo dall’Italia a Tokyo.

Quello che vi proponiamo non è per tutti, ma per pochi appassionati che possono e sono in grado di apprezzare questo viaggio  culturale nella cucina giapponese.

——–

SIAMO A TOKYO E COMINCIAMO DALL’ APERITIVO

Bar Higt Five:

– uno dei migliori bar-cocktail del mondo; fantastica la pina colada, ma non solo. Qui i cocktail non sono serviti con ombrellini; sono solo per seri intenditori.

L’eccentrico capo-barman, Hidetsugu Ueno San, ha reso il Bar Higt Five uno dei bar in stile classico più apprezzati e popolari di Tokyo.

Non chiedere un menu, non esiste;  vi chiederanno i vostri gusti, fidatevi.

Bar Higt Five: Efflore Ginza5 Bldg. BF, 5-4-15 Ginza Chuo-ku, Tokyo, Tokyo (situato nelle avenue del quartiere bilionario di Ginza, ma non cercate l’indirizzo su google maps) – Telefono: +81 3-3571-5815 – controllate orari di apertura (di solito dalle 17 alla 1 di notte).

::::::::

SUSHI DI ALTISSIMO LIVELLO

Jiro Sushi, Jiro Sukibayashi Ginza.

Le prenotazioni iniziano il primo giorno di ogni mese, per il mese successivo e si esauriscono molto in fretta. E’ possibile prenotare solo telefonicamente, se dormite a Tokyo e il vostro hotel  è di buon livello è molto probabile che possano fare la prenotazione per vostro conto, ma dovete avvisate con largo anticipo. C’è solo un menu fisso, al costo di 30,000yen ( 240 EURO ), per il sushi migliore, scelto dallo chef.

:::::::

NON TUTTO E’ ORO QUELLO CHE LUCCICA

Tre stelle Michelin; Sukiyabashi Jiro Honten, il sushi restaurant è relativamente spartano.

Perfetto meccanismo per fare soldi, a tempo cronometrato; imposto anche con  maleducazione.

Per qualcuno, solo un fast food ottimo e per ricchi; alcuni clienti si lamentano di essere stati sollecitati a finire in fretta le 21 portate in 15′ perché c’erano altri prenotati subito dopo … poco giapponese come esperienza di alto livello !

 20 minuti sempre con la bocca piena !

Indirizzo:

4-2-15 Ginza | Tsukamoto Sogyo Bldg. B1F, Chuo 104-0061, Prefettura di Tokyo
+81 3-3535-3600

Orari: da controllare

:::::::

OVVIAMENTE SONO MOLTI I RISTORANTI ECCELLENTI A TOKYO, GLI APPASSIONATI LI CONOSCONO E SANNO CHE BISOGNA PRENOTARE CON MOLTO ANTICIPO.

Qui si può non prenotare; secondo l’orario:

c’è molto da aspettare, spesso le attese sono più lunghe del previsto , ma questo tipo di pasto è un’esperienza da fare senza fretta.

più economico di tanti altri: 100-120 euro per un vero pranzo di sushi di alto livello. Uno dei posti migliori e più popolari, frequentato da turisti e giapponesi, è il Ginza Kyubey, una vera istituzione (ex stella Michelin). A pranzo ha un prezzo tutto sommato accessibile  100 euro a testa (per la cena si raddoppia). Aspettatevi l’mmancabile, lunga attesa (si prenota solo per le 11,30, poi in coda). Quando toccherà a noi:  si verrà serviti da uno chef interamente dedicato a noi (o max quattro, cinque persone in tutto) che prepara ogni singolo pezzo di sushi al momento e lo serve immediatamente; perché è così che dovrebbe essere mangiato.  L’intera esperienza dura circa due ore.

::::::::

STELLATO 2 stelle, indimenticabile

Hamadaya; obbligatoria la prenotazione

Cucina tradizionale giapponese; siamo ai più alti livelli.

Pranzo: 15.000 yen 120 euro – 25.000 yen 200 euro ( più tasse )

L’anguilla  fresca viene cotta seguendo la ricetta originale nella sytle di Tokyo.

Cena:  30.000 yen = 240 euro – 40.000 yen – 50.000 yen = 400 euro.

· Anguilla  e manzo 5,600yen (52 euro, tassa non inclusa)
· Congelina di manzo, tonno e alghe di anguille 8,900yen (80 euro, tasse escluse)

1 minuto. A piedi dalla stazione metropolitana Ningyo-cho Exit A4



” nagi “ in zona:  Golden Gai

PER MANGIARE IL RAMEN

” nagi “; il Ramen che servono è davvero unico.

Se siete apapssionati di ramen potreste pensare che: varrebbe la pena di fare un viaggio Italia- Tokyo solo per mangiare questi favolosi ramen di ” nagi “

Consigliato: super Ramen ai frutti di mare.

Il Golden Gai era una zona riservata ai giapponesi; ora è molto cambiata e i bar (anche con solo 3 posti- 4) li trovate lungo la strada, ma anche al primo piano; non c’è più l’atmosfera di una volta (ai tempi era anche una zona di prostituzione); ma può essere una buona idea alla ricerca del vero Giappone; anche di come sta cambiando).

Indirizzo ” nagi ” : Giappone, 〒160-0021 Tokyo, 新宿区Kabukicho, 1−1−10 – Orari: Aperto 24 ore su 24- Telefono: +81 3-3205-1925


AL MERCATO PER COMPRARE IL KOMBU, il Kombu non è un’alga, ma è molto simile e serve per fare il brodo; IL KOMBU CHE PROVIENE DA HOKKAIDO è il  migliore del mondo.

Alga NORI; indispensabile per il Ramen (quello coreano è condito; più saporito), lo potete trovare ottimo anche a Tokyo.

::::::::::::

Botan

UN’ESPERIENZA VERA GIAPPONESE COME AI VECCHI TEMPI, SENZA PAGARE UNA FORTUNA

Se non siete più di 4 persone, non potete prenotare; dovrete aspettare il vostro turno.

Un piccolo braciere di hibachi vecchio stile. Servizio tradizionale; un’immersione nell’antica cultura.

In nessun posto a Tokyo questa tradizione vive più seriamente che a Botan.

Botan si è sempre concentrata su un piatto: sukiyaki di pollo.

Pasto completo:  ¥ 6.700 (55 euro circa).

Pranzo 3.000 yen (24 euro  circa) o più; cena 5.000 (40 euro) o più

Selezione di base: birra, sake (caldo o freddo) o shōchū (ma solo dalla bottiglia )  I piatti: pezzi di pollo, cubi di tofu, fettine di porro di negi e tagliatelle di shirataki.

La pentola  è posta sopra i carboni. È l’ora dello sukiyaki: viene versata  la giusta quantità di salsa; tutto quello che devi fare è aspettare che cuocia.

La carne sul primo piatto include diversi tagli, sia carni di muscolo che di organi (cuore e gizzardo). La seconda piastra è solo pollo tritato, che la tua cameriera si lega con il tuorlo d’uovo; piccole palle simili al tsukune, ma qui sono lisci e non contengono pezzi di cartilagine crunchy.

Generoso piattino di verdure marinate e tè verde fresco. Il dessert è una piccola porzione di frutta di stagione.

Un pasto da Botan richiede più di un’ora.

La terza caratterizza i gustosi morsel di una carne della coscia (più più del tofu e del negi) e viene servita con il riso

Da 100 anni  il Botan prepara un impeccabile torisuki; stufato dell’epoca Edo. Una delle esperienze gastronomiche più significative a Tokyo. È bene prenotare.  Telefono: 03 3251 0577

1-15 Kanda-Sudacho, Chiyoda-ku, Tokyo. Tel. (03) 3251-0577 – http://r.gnavi.co.jp/g198900/lang/en

:::::::::::

Seryna

Diverse sedi in città anche con nomi diversi

Kobe beef steak & seafood teppanyaki

Anche se ha un’aria d’altri tempi, come l’ottimo manzo di manzo Kōbe o pesce; sempre secondo l’antica tradizione.

Il Seryna è famoso anche per: shabu-shabu, al sukiyaki e al teppanyaki (pietanze cotte alla piastra al tavolo). Il ristorante è disposto attorno a un bel giardino roccioso.

Prime Beef Shabu-shabu, ¥9,720 (80 euro)
Kobe Beef Shabu-Shabu ¥18,360 (160 euro)
Granchio (chele) Crab Shabu-Shabu ¥9,720
Kobe Beef Sirloin ¥20,520
Chateaubriand ¥15,120
Kobe Beef Sukiyaki ¥20,520
Granchio intero
Boiled Hokkaido Horse Hair Crab (whole) ¥15,120 (120 euro)
Assorted Sashimi ¥6,480 (56 euro)
Toro Sashimi (la aprte più tenera del tonno) ¥6,264 (55euro)
Assorted Tempura ¥3,996 (32 euro)

Indirizzo: 3-12-2,Roppongi,Minatoku,Tokyo,Japan

TEL. 03-3402-1051
Aperture
Weekday(12:00~15:00,17:00~23:00)
Sat, Sun, & Holidays(12:00~22:30)
In the afternoon, we are working without rest.

 

Prenotazioni: ikyu.com, tabelog.com

Della medesima proprietà –  indirizzo: Shinjuku Sumitomo Bldg.52nd Floor.2-6 Nishi-Shinjuku Shinjuku-ku,Tokyo,Japan – TEL.03-3344-6761

Aperture
Lunedì – venerdì (11:30~14:00,17:00~22:30)
Sabato (17:00~22:30)
Domenica, & festività(16:30~22:30)
Medesima proprietà, ma a GIZA -Tokyo
Ginza Tiffany Bldg.B1,2-7-17,Ginza,Chuo-ku,Tokyo,Japan
TEL 03-3562-6211
Aperture
Weekday(11:30~15:00,17:00~22:00)
Sat, Sun, & Holidays(12:00~22:00)
In the afternoon, we are working without rest.

 

::::::::::::

Oltre ai ristoranti carissimi ed eccellenti. Un’esperienza ottima, insolita e faticosa (per la coda).

Sushi Dai; dicono il miglior sushi al mercato del pesce, mettersi in coda  alle 4:30 o anche prima; alle 5,30 attesa di 90 minuti in piedi, la coda continua sul marciapiede vicino. Omakase Course: comprende 10 nigiri scelti dallo chef, più un pezzo a scelta vostro, alcuni maki, il tamago (frittata d’uovo) e la zuppa di miso. Costa 3900yen (31,15 euro). Jyou Sushi: come l’Omakase ma ha 7 nigiri e non ha il pezzo a scelta. Costa 2500yen (19,97 euro) Con l’Omakase Course potete scegliere il pezzo finale “gratis“, cioè già compreso nel prezzo, scegliere qualcosa di particolare e costoso: l’Otoro è il pezzo più caro. Le carte di credito non sono accettate.

::::::::::::

SE NON SOPPORTATE LE CODE E NON VOLETE ALZARVI PRIMA DELL’ALBA:

un’esperienza insolita e ottima; ma nulla è paragonabile ai ristoranti dei grandi nomi riconosciuti dalla tradizione

Iso Sushi, Lo riconoscete per le TENDE VERDI.

Non da meno rispetto al Sushi Dai, ma senz acoda; sempr ein zona Tsukiji(MERCATO DEL PESCE).

Sushi è strepitoso, non c’è quasi mai coda e l’atmosfera è molto giapponese.

E’ il primo ristorante che si incontra entrando nella zona del mercato del pesce di Tsukiji provenendo dall’uscita A2 della metropolitana. Da non perdere: l’omakase per provare un po’ di tutto.


UNA PUNTATA A KYOTO CON IL TRENO SUPER-VELOCE

Siamo qui anche per l’alta cucina giapppnese; qui a Kyoto è presente uno dei ristoranti più raffinati e migliori del mondo (ovviamente il costo è adeguato).

Ma prima andiamo al mercato Nishiki Market; tutto è super: coltelli, cibo … Qui trovate ogni specialità, anche a base di uova biologiche.

Non perdete il negozio che vende solo verdure sott’aceto; provate.


KIKUNOI

” Al Kikunoi trattiamo ognuno dei nostri piatti come espressione della vita stessa, senza mai dimenticare quanto dobbiamo natura.

Evoluzione della cucina vegetariana-buddsita. Qui la natura viene esaltata al massimo. Ogni tavolo è in una stanza riservata. Locale raffinato; come i piatti serviti da cameriere in kimono.

Esiste da 300 anni.

Uno dei migliori ristoranti al mondo

Spesa media 850 euro in due persone.

Esperienza mistica.

Indirizzo: Giappone, 〒605-0825 Kyoto Prefecture, Kyoto, 東山区 下河原通八坂鳥居前下る下河原町459
Telefono: +81 75-561-0015
Orari: Oggi aperto · 11:30–13, 17–20

E’ possibile prenotare direttamente online: https://translate.googleusercontent.com/translate_c?depth=1&hl=it&prev=search&rurl=translate.google.it&sl=en&sp=nmt4&u=https://kikunoi.jp/reserve/en/agree&usg=ALkJrhjeU0JiA_x9ytmtU6C_IhqsFsW-6g


Sushi e sashimi speciali pesce crudo SICURO a Milano – Ristorante giapponese Nishiki

Ristorante giapponese Nishiki

Per noi il meglio a Milano del ristorante giapponese SOTTO i 50 euro a testa come media (a pranzo da 12 euro, con contorni)

Pesce crudo sicuro; ecco quello che cerchiamo, ma anche preparazioni che rivelano il rispetto della cucina giapponese e dei suoi gusti.

Il Nishiki, ristorante giapponese, ci accontenta sempre. Lo abbiamo frequentato come clienti normali paganti e non ci ha mai deluso.

Abbiamo constatato con piacere che la nostra opinione è condivisa anche da diversi amici e dai commenti su Tripadvisor;.

Indirizzo: Corso Lodi 70, Nishiki, ristorante che si definisce “giapponese fusion” aperto da quattro anni. Il locale è accogliente e con luci soffuse; si puo’ mangiare anche in una delle salette private, separati da tende. Nel periodo estivo e’ attivo il giardino interno. Ottima anche la carta dei vini.

Qui il pesce fresco e’ sovrano, ma non mancano le alternative anche vegetariane; sempre di ottimo livello e proporzionali al prezzo.

Noi preferiamo: sushi e sashimi speciali, uramaki, tiger roll, carpaccio misto, tempura fiori di zucca, trancio di tonno in crosta di sesamo, nido di capesante gamberi rossi Sicilia, anguilla coperta con avocado e tante altre specialita’

ORARI
SERA: SEMPRE APERTI DALLE 19.00 ALLE 23.00
PRANZO: DA MARTEDÌ A SABATO DALLE 12.15 ALLE 15.00
CORSO LODI, 70
20139 MILANO
TEL:+39 02.87393828

MENU’ di mezzogiorno;
qualche esempio

Menù Teishoku
Sushi e Sashimi
Tutti i menù comprendono: Antipasto del giorno, Insalata mista, Riso saltato,
Zuppa di miso e Thè verde.

Sushi misto (10 pezzi) – 12 euro

Sushi speciale (12 pezzi) – 22 euro

Sashimi misto (10 pezzi) – 13 euro

—————

Menù Teishoku

Piatti caldi

Tutti i menù comprendono: Antipasto del giorno, Insalata mista, Riso saltato,

Yakizakana moriawase Misto di pesce alla piastra – 12 euro
Yakizakana ebi* (6) Gamberoni alla piastra – 13 euro
Tonno alla piastra con crosta di sesamo – 16 euro

Anguilla alla griglia su riso bianco – 12 euro

—————-

MENU’ DELLA SERA
MOLTO PIU’ AMPIA LA SCELTA DEI PESCI E DEL MENU’, RISPETTO AL MEZZOGIORNO (diversi anche i prezzi)

Riportiamo solo pochi esempi (eventuali contorni non sono compresi nel prezzo del piatto; come invece accade al mezzogiorno):

Maguro no teriyaki Trancio di tonno in crosta di sesamo – 14 euro

Jyou sushi sashimi (per 2 persone) Sushi sashimi speciale – 50 euro.

Ristorante in casa – START UP a MILANO – ASSAPORAMI

IL RISTORANTE VIRTUALE

CHE CONSEGNA A DOMICILIO
PIATTI CALDI DI ALTISSIMA QUALITA’

Creata da giovani laureati in Scienze alimentari, serve privati e aziende.

Ordinazioni su sito internet o app e consegna all’ora richiesta,
anche immediata in 20 minuti.

Sito web: www.assaporami.it
App: iOS e Android
Social Media: Facebook – Instagram – Twitter
Hashtags: #assaporami #cloudrestaurant #milano

Milano è sempre ricca di offerte e iniziative nel mondo della cucina, che danno a cittadini e turisti una grande scelta gastronomica. Nell’ultimo anno hanno preso piede i servizi di consegna, le “delivery”, che portano a domicilio i piatti preparati da ristoranti, pizzerie e paninoteche e che riscuotono grande successo in particolare tra i giovani.

Ora ecco una nuova iniziativa per i tempi del 4.0: un servizio di delivery fornito da un vero ristorante ma virtuale. Il servizio si chiama Assaporami, di Rosemary & Thyme Srl ed è pensato per portare velocemente a casa, in ufficio e – perché no – negli alberghi che non dispongono della ristorazione, piatti buoni e caldi, pronti per essere mangiati. Assaporami quindi è un vero e proprio Cloud Restaurant, un ristorante “nella nuvola”, sempre a disposizione, ovunque e in nessun luogo…fisico.

La cucina

La cucina Assaporami è italiana, fatta di piatti sia tradizionali che reinterpretati in chiave moderna da chef esperti.

Gli ingredienti seguono l’alternarsi delle stagioni, vengono scelti con cura privilegiando le produzioni del territorio, e sono approvvigionati costantemente per assicurarne la massima freschezza. I piatti sono più ricercati per la cena, mentre a pranzo sono preparati per garantire un corretto equilibrio alimentare ed una rapida digestione.

Il servizio

Rapido ed efficiente. Fatta la scelta da sito web o app per smartphone, indicando l’orario e l’indirizzo di consegna, il “conto” viene pagato con Carte di Credito o PayPal.

La cucina si mette subito al lavoro e affida i piatti al “cameriere” che parte tempestivamente per assicurare la puntualità.

I piatti arrivano caldi e non devono essere riscaldati, grazie alla minuziosa organizzazione operativa.

Al momento Assaporami è attivo per consegne da lunedì a sabato a partire dalle 19:45 e fino 21:45 in un’area abbastanza ampia di Milano: sul sito web si può verificare se l’indirizzo è nella zona servita. A breve il servizio sarà esteso alla fascia oraria del pranzo.

Il Team

La passione per la buona tavola ma anche il desiderio di un’alimentazione sana dovunque venga consumata, nella frenetica vita di oggi, sono il filo conduttore che lega il team di Assaporami. Un gruppo di professionisti, giovani entusiasti laureati nelle scienze dell’alimentazione, con la mission di rendere migliore il futuro a partire dal presente, se è vero che siamo quello che mangiamo!.

INFO MEDIA
Tel. 02.36.70.41.43 – WhatsApp 373.72.70.534 – mail: press@assaporami.it