Oggi apre la Cop28 – assenti Biden e Xi – presenti anche lobby e rappresentanti delle compagnie più inquinanti

Conferenza annuale dell’ONU dedicata al clima e all’inquinamento

Cop28 al via – assenti Biden e Xi – Cina e Stati Uniti sono i maggiori produttori di gas serra (sommati fanno il 40%) – il papa parteciperà in video ?

Il  presidente della Cop28, Sultan Ahmed Al Jaber, è il ministro dell’Industria degli Emirati arabi uniti e al centro di polemiche per essere amministratore delegato della società petrolifera di Stato-Adno.

 il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres;

  • “i leader devono interrompere il ciclo mortale del riscaldamento del pianeta” perché “senza cambiare rotta, ci stiamo dirigendo verso un disastroso aumento della temperatura di tre gradi centigradi entro la fine del secolo”. Intendendo le conseguenze disastrose per l’umanità, con eventi meteorologici estremi.

A Dubai centro di affari anche per petrolio e gas si incontrano i responsabili delle aziende produttrici e lobby dei massimi inquinatori.

Che accordo è possibile con questio partecipanti ?

Summit a Dubai presenti anche Meloni, assenti il Papa che probabilmente sinterverràà via internet, Biden e Xi.

 

L’annuale Conferenza Onu sul clima, con 195 paesi partecipanti, sarà chiamata a dichiarare cosa fanno rispetto agli obiettivi indicati nel 2015 dall’Accordo di Parigi.

I piani industriali, anche con tecnologie fantasiose e teoriche più che pratiche, spingono in realtà a portare avanti lo status quo e non verso le vere innovazioni.

Un bilancio (Global stocktake) che, stando agli studi scientifici pubblicati finora, dovrebbe essere negativo.

    Il mondo è rimasto indietro nell’impegno di

  • ridurre i combustibili fossili
  • aumentare le fonti rinnovabili
  • l’efficienza energetica per contenere l’incremento delle temperature globali entro 1,5 gradi a fine secolo rispetto al periodo preindustriale (1750-1850).

15 giorni per discutere, 70mila presenze, assenti i presidenti Biden e Xi che dovrebbero essere i  protagonisti; essendo i loro paesi i maggiori inquinatori. 

Il  presidente della Cop28, Sultan Ahmed Al Jaber, è il ministro dell’Industria degli Emirati arabi uniti e al centro di polemiche per essere amministratore delegato della società petrolifera di Stato-Adnoc, ma anche  per presunti affari con delegazioni governative di Paesi stranieri in materia d’idrocarburi, che lui ha prontamente  smetito. Al Jaber guida anche Masdar, azienda emiratina di energia rinnovabile; ma è cosiderabile solo come facciata.

———— COPERTINA: “Mondo futuro e universo” 2010 photoshop  – Grazia Seregni Copyright© All rights reserved – Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*