NEW YORK NEW YORK; VIAGGIO DOVE TUTTO E’ POSSIBILE!

NY AUTO

Solo un accenno al cibo e poi tante informazioni

L’ultima volta che ci siamo stati abbiamo mangiato da Marcus Samuelsson, chef cosmopolita, ad Harlem. NIENTE LUSSO !!! Ma tanto sapore di spezie SQUISTE !!! In Lenox Avenue, Red Rooster; qui vengono anche grandi nomi e artisti da tutto il mondo. Salotto e ristorante. Ottimo il brunch della domenica con gospel e la musica jazz. IL NEW YORK MAGAZINE lo ha eletto uno dei locali più amati della città. Pane al mais, patate dolci speciali, sformati di carne deliziosi e passione per il bio e l’alimentazione sana. https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.redroosterharlem.com/&prev=search


::::::::::

La STEAK – bistecca è il cibo per eccellenza americano, anche se cerchiamo di non mangiare troppa carne, QUESTE BISTECCHE SONO uniche al mondo IMPERDIBILI: 

Peter Luger Steakhouse

Carne ben marmorizzata e stagionata 30 giorni. 

  • Credit card payments are only accepted for online ordering.

Fondata nel 1887, è una vera e propria istituzione. Se pensate ad un posto dove mangiare una bistecca, questa steakhouse è certamente la migliore opzione disponibile a New York, anche se non per tutte le tasche. https://peterluger.com

Due gli indirizzi:

  • Great Neck, LI /Peter Luger of Long Island, Inc./ 255 Northern Blvd./Great Neck, N.Y. 11021 /Reservations:
  • 516-487-8800
  • Brooklyn, NY/ Peter Luger, Inc. / 178 Broadway / Brooklyn, N.Y. 11211
  • Reservations:
  • 718-387-7400

::::::::::::::

Limousine al posto del taxi? O metropolitana per risparmiare?

COSA C’E’ DI NUOVO A NEW YORK ???

COMINCIAMO DAL BRONX

ARTHUR AVENUE E BELMONT,
LA “VERA” LITTLE ITALY SI TROVA NEL BRONX

Quartieri italo-americani del Bronx

UN SECOLO FA  E’ FINITA L’EPOCA CHE VEDEVA IL BRONX COME UNA ZONA PERICOLOSA DA NON FREQUENTARE, ORA E’ DI GRAN MODA !

 NYC & Company, ente del turismo di New York City, dedica il mese di ottobre di NYCGO Insider Guides (nycgo.com/insiderguides) al distretto del Bronx, presentando ai viaggiatori il quartiere di Belmont e Arthur Avenue, considerata la più autentica Little Italy della città. Attraverso il video-documentario (https://youtu.be/DF0Hc04wiVY) realizzato in collaborazione con i residenti, i visitatori potranno fare un tour del quartiere e scoprirne le attrazioni culturali, i parchi e l’eccezionale offerta gastronomica.

“. I visitatori potranno trascorrere una giornata visitando lo zoo o i giardini botanici, per poi immergersi nello spirito italo-americano più autentico nei negozi e ristoranti di Arthur Avenue”, afferma Marty Markowith, vice president of Borough Promotion and Engagement di NYC & Company.

Tutti sanno che la vera Little Italy di New York City si trova nel Bronx”, aggiunge Ruben Diaz, Bronx Borough President. “Abbiamo i migliori cannoli, una pizza di livello mondiale e il più autentico cibo italiano…”

Belmont e Arthur Avenue “like a local”:

Il famoso Bronx Zoo,

15che con i suoi 107 ettari è il più grande zoo urbano degli Stati Uniti, ospita più di 6.000 animali che vivono in ambienti che riproducono il loro habitat naturale, dalla vasca dei leoni marini alla savana africana con leoni, zebre e gazzelle.

In aggiunta, lo zoo organizza speciali eventi, come “Boo at the Zoo” per Halloween.

A poca distanza si accede al New York Botanical Garden,

un grande spazio di oltre 100 ettari dove si possono ammirare milioni di piante da tutto il mondo. Fino al 1° novembre 2015, la mostra “Frida Kahlo: Art, Garden, Life” presenta il lavoro della Kahlo e uno sguardo nel giardino nel quale è cresciuta da bambina.

Panetterie e caffè. Il luogo migliore dove gustare prodotti di panetteria della tradizione italiana è DeLillo Cafe & Pastry Shop dove scegliere tra un’ampia selezione di dolci fatti in casa, come cannoli, sfogliatelle e biscotti. La panetteria siciliana Madonia Brothers vende dolci tradizionali italiani e pane aromatizzato con peperoncino, provolone e olive nere.

Ristoranti. Ristorante a conduzione familiare conosciuto per le grosse porzioni, Roberto’s Restaurant serve piatti italiani ispirati alla tradizione contadina.

Gli stessi proprietari gestiscono anche Zero Otto Nove, con piatti rustici e genuini.

Pasquale’s Rigoletto accoglie i commensali in un ambiente allegro e colorato e propone piatti italo-americani come fettuccine Alfredo e gnocchi alla bolognese.

Negozi.

Mercato e food hall, Arthur Avenue Retail Market ospita negozi di recente apertura e altri vecchi di tre generazioni che offrono un’ampia selezione di prodotti a base di carne, formaggi, frutta fresca e articoli di boutique.

Per chi desidera acquistare pasta fresca e ravioli, l’indirizzo giusto è Borgatti’s Ravioli & Egg Noodles;i migliori formaggi caserecci si trovano alla Casa Della Mozzarella, fornitore ufficiale di mozzarella dei New York Yankees;

pesce e molluschi si acquistano da Cosenza’s Fish Market, mentre Biancardi è la macelleria più in voga.

I visitatori che desiderano soggiornare nel Bronx per più di un giorno possono alloggiare all’Opera House Hotel, situato all’interno dell’edificio che un tempo ospitava la storica Opera House, leggendario luogo di intrattenimento aperto nel 1913. L’hotel dispone di camere spaziose e di comfort tv a schermo piatto, WiFi e colazione continentale.

Per informazioni su New York City: www.nycgo.com

NYC & Company Twitter @nycgo_it; website nycgo.com

TESTATA NEW YORK

TESTATA OK NEW YORK

NY GRATTACIELI 900

NY NOTTE1

NY NOTTE4

NY APPLE SCALA

Il negozio della  Apple..

INSOLITO A NEW YORK:

UNA CHICCA PER UN PANORAMA FANTASTICO E FOTO INDIMENTICABILI DALLA CABINOVIA:

Si chiama Roosevelt Island Tramway. Partendo dall’angolo tra la 60th Street e 2nd Avenue sull’East Side di Manhattan, potete salire sulla funivia che regala uno spettacolare panorama tra i grattacieli di Midtown.

Non è mai affollata, perché sconosciuta ai turisti, ci vogliono circa sette minuti per arrivare, ma il tempo necessario per scattare bellissime foto. Non è  l’ideale per chi soffre di vertigini, ma la vista è mozzafiato.

La Roosevelt Tramway,  non fa parte del trasporto pubblico di New York City, ma accetta il normale biglietto metro che potrete comprare anche sul posto.

Una volta arrivati sull’isola, la miglior cosa da fare è costeggiare il fiume percorrendo la passeggiata in direzione sud.

La sera con le luci è ancora più suggestivo.

PIU’ SOTTO TUTTE LE INFORMAZIONI PER VIVERE UNA NEW YORK, ANCHE FUORI DAI SOLITI SCHEMI.

L’ULTIMA NOVITA’ E’ VISITARE IL QUARTIERE EMERGENTE DI TURNO: BUSHWICK.

Bushwick era da sempre considerata terra di nessuno, zona pericolosa.

Oggi, qui a sud est di Manhattan, oltre il fiume, i quartieri di Williamsburg e Bushwick sono diventati “trendy”.

Artisti, galleristi e società tecnologiche come la Livestream (streaming), stanchi dei costi di Chelsea si sono trasferiti qui.

Qui i migliori artisti di strada lavorano pagati dai proprietari delle case che vogliono vantare una loro opera.

Numerose aziende digitali stanno per trasferirsi e i prezzi salgono e stanno vietando agli artisti di disporre di grandi atelier.

Da visitare: King Noodle un ristorante cinese moderno e geniale o, il poco lontano, Tomo Japanese Fusion è un ristorante giapponese al 1045 di Flushing Avenue.

In Moore Street si trova il ritrovo di tutti: Roberta’s pizzeria e bar.

—-

NEW YORK:  Da dove cominciare? Dal piiiiuù bel panorama!

-Il più bel panorama su Manhattan e il Central Park: al bar del Park Hyatt Hotel. Siete sul grattacielo residenziale più alto della città, il camere 57, sprannominato One 57, poiché si trova sulla 57a. Architetto il vincitore di un Pritzker: Christian de Portzamparo. Il bar è caro, ma il panorama vale la spesa, comunque vi costerà, in proporzione a quello che ordinate, e  non più della salita sull’Empire State (dove magari dovete fare anche la coda…). Se avete ottime disponibilità economiche prenotate anche la camera vista Central Park.

REDHOOK la veduta, dal 480 Van Brunt Street è un panorama “acquatico” sulla Statua della Libertà.

Più sotto anche le dritte per lo shopping, non i soliti indirizzi, ma solo dove acquistare bene a basso prezzo.

NUOVO VISITOR CENTER PER IL BROOKLYN BOTANIC GARDEN DI NEW YORK
Architettura ecosostenibile e design innovativo accolgono i visitatori dei giardini botanici

Il nuovo Visitor Center del Brooklyn Botanic Garden (BBG) è la porta di accesso per i celebri giardini del distretto di Brooklyn,  un modello di architettura ecosostenibile dal design innovativo. Il progetto, opera dello studio di architetti Weiss/Manfredi

Concepito come una vera e propria estensione del giardino botanico, il sinuoso edificio di vetro del Visitor Center lungo 146 metri si compone di due strutture collegate a forma di serpentina, ben integrate nel paesaggio circostante e che ricordano nelle forme i sentieri che attraversano il giardino botanico. Il centro occupa una superficie di 1.850 metri quadrati e si raggiunge dalla piazza pedonale affacciata su Washington Avenue a Brooklyn dove sono stati creati due giardini pluviali che permettono la raccolta delle acque piovane.

All’esterno dell’edificio, una passerella di legno conduce ad un punto panoramico da cui ammirare il giardino pensile di 1.000 metri quadrati: questo “tetto vivente”, capolavoro di ingegneria e tecnologia ecosostenibile è completamente ricoperto da 40,000 piante grasse, bulbi e fiori perenni, che contribuiscono all’isolamento dell’edificio, a rinfrescare l’ambiente durante i mesi estivi e a migliorare la gestione delle risorse idriche. Il tetto muta durante l’anno, trasformando il Visitor Center ad ogni stagione.

Il BBG raccoglie oltre 12.000 specie di piante e ospita circa 725.000 visitatori l’anno.
Per maggiori informazioni: http://www.nycgo.com/venues/brooklyn-botanic-garden

Segui NYC & Company su facebook e twitter!

da non perdere: NEW MUSEUM for Contemprary Art,  un insieme di curiosi cubi sovrapposti, tutti bianchi, è il primo museo che apre in downtown dove vivono e lavorano gli artisti, un quartiere in evoluzione (zona Chinatown)

Se è la prima volta che andate a NY ricordatevi che ha tutto dovete aggiungere  il costo delle tasse e delle mance, che sono obbligatorie: dal 15 al 20%

-Suggerito dall’ufficio del turismo in aeroporto, come albergo economico: Hotel Lotus NYC

-Per chiedere informazioni per gli alberghi, dare indicazione della zona dove si vuole alloggiare e dire cosa si vuole spendere a info@travelersaid.org   , tel.973 623 5052  ufficio informazioni TRAVELERS AID, (organizzazione no profit) presenti solo negli aeroporti JFK e Newark. Un THANK YOU di cuore al gentile  Mr. TED, che mi ha aiutato personalmente a cercare un albergo.

-Dall’aeroporto lo shuttle, per raggiungere l’hotel in centro NY,  costa molto meno del taxi:  13 da LaGuardia,  17 da JFK e Newark : dall’albergo all’aeroporto avvisare 24 ore prima, prenotazione gratuita alla reception:

-Airlink Shuttle: www.airlinknyc.com tel. gratuita 1.877.599.8200 o comporre il n° 18 dai punti Courtesy Phone o dai Graund Transportation Counter, negli aeroporti. Aeroporto JFK-albergo centro città: $ 23 (sempre: più tasse); Newark-albergo centro: $ 23, La Guardia-hotel centro: $ 20!!! ottimi prezzi e più comodi dei bus:

-Super Shouttle tel. 212 258 3826 o fare il numero 26 dai telefono dei Courtesy Phone, sempre vicini ai Welcome Center, in aeroporto o in albergo, vedi prex sopra c.a.

-TAXI: www.CarmelLimo.com aeroporto JFK-hotel: $ 50 c.a., (prezzi eguali al taxi fuori dall’aeroporto, ma lì si deve fare la coda)vedi altri prex su internet, tel 1-800-9-CARAMEL , prenotare anche on  line, Telefoni gratuiti (in aeroporto  Airport Ground Transportation Phones: telefonate gratis) comporre il numero “66”

RICORDARE:

-corrente elettrica 110-120 volt., portare l’adattatore

-Il 15-20% mancia è obbligatorio nei ristoranti, locali vari e taxi

-prenotate lo shuttle da e per l’aeroporto,  esistono in quasi tutti i grandi aeroporti, costa meno del taxi e vi porta davanti all’albergo

-un un ufficio per aiutare i turisti in gravi difficoltà: 1.718.656.4870

-usare lo Shuttle al posto del taxi per risparmiare nel trasporto da e per l’aeroporto (vedi info più sopra)

-vicino alle migliori gallerie di arte contemporanea

MANHATTAN: da non perdere, fuori dai soliti schemi:

il nuovo HIGH LINE, 529 West 20th. Street, è il parco sopraelevato di CELSEA, i binari in disuso sono divenuti un passeggio chic.

-La HIGH LINE Gansevoort Street (nel Meat District: vecchio quartiere delle macellerie) si arriva alla 20th Street www.thehighline.org, 2 chilometri  e mezzo di passeggiata urbana creata dallo studio Sconfidio+Rentro, lungo la vecchia ferrovia a ovest della città, un luogo molto amato dai newyorchesi.

-Il secondo tratto della HIGH LINE  www.thehighline.org è più sorprendente del primo, per passeggiare, amoreggiare, stupirsi tra il verde, si tratta di un percorso aereo che doppia l’antica sopraelevata della ferrovia divenuta oggi  un: ORTO URBANO!!

FUORI DAI SOLITI ITINERARI:

In stagione trovate aperte le spiagge di NY:

-Brookling: Coney Island Beach & Boardwalk

-Manhattan Beach Park

-Long Island: Fire Island National Sea Shore

-Con il metrò raggiungete ROCKAWAY vedrete in ogni stagione i surfisti “al lavoro”, anche quando nevica!

DA NON PERDERE: LOWER EAST SIDE ora è la nuova New York ricca e sofisticata

-BB&C (Bell Book and Candle) ristorante di cucina americana contemporanea,  dalle ostriche croccanti  al Tacos di aragosta..,e torta di mele, lo chef Jhon Mooney cucina con prodotti creati nella sua serra a N.Y. 30-35 euro, vino escluso, brunch e cena tutti i giorni. il tavolo migliore quello dello “chef”, in cucina, condiviso con 12 persone. 141 West 10th St., N.Y. tel +1.212.414 23 55, www.bbandcnyc.com

VANGUARD: la CAPPELLA SISTINA DEL JAZZ

BROOKLYN

Purtroppo i famosissimi musical costano da 90 $ in su!

-è diventato uno dei quartieri più interessanti della metropoli, la middle-class (o quello che ne rimane) ha abbandonato l’East Village per Brooklyn.

Manhattan non è più il posto “giusto” dive andare a NewYork, dimenticate il Central park e la 5th avenue, ormai già visti da tutti. Vi basta attraversare un ponte sull’East River e sarete nell’adrenalinica Brooklyn.

-Alla fine dell’Ottocento Brookyn perse il suo status di comune rurale indipendente per divenire uno dei 5 distretti di N.Y. Se Manhattan ha il Central Park, Brookin ha il Prospect Park, realizzato nel medesimo periodo e dagli stessi architetti; altrettanto bello, ma meno affollato.

Il Brooklyn Museum non ha nulla da invidiare al più famoso Metropolitan ed i veri artisti, gli underground, non vivono più a Sho o nell’East Village, ma Williamsburg, meno cara. Le case, brownstone, dal colore scuro dei mattoni sono oggi molto richieste a Park Slope o Fort Greene. Di Brooklyn si apprezzano, finalmente, anche i bei viali alberati

-se avete tempo attraversate a piedi il famoso ponte al tramonto e godetevi lo Skylight di Manhattan

BROOKLIN:

CAFE’ REGULAR DU NORD 158 Berkeley Place, enormi croissants e pani al cioccolato in atnosfera parigina

Brookling Botanic Garden Washington avenue 1000?, 12 mila specie e 25 giardini diversi

Coney Island è la spiaggia di Brooklyn e l’omonimo parco è stupendo.

Sulla promenade di Brooklyn Height si passeggia per guardare il migliore skyline di N.Y.

Canal Street, se volete l’ultima moda a basso prezzo, scarpe e jeans di marca da 35/45 $, t-shirt a meno di 10 $

NY PANORAMA M

NY EMPIRE STATE BUILDING 89

NY LIMUSINE 43

NY EX TORRI GEMELLE

NY CENTRAL P LORY

Central Park, una grande oasi verde; piena di scoiattoli.

NY SCOIATTOLO9

NY NOTTE567

NY MUSEO 900

Il famosissimo Museo Guggenheim.

NY GUGGENHAIM INTERNO

Interno del Guggenheim.

NY GRATTACIELO ANTICO

N.Y. è anche questo.

NY COME LA TORRE DI MILANO

NY PONTE 67

NY LAVORI 78

NY STATUA LIBERTA'

NY CENTRAL PARK VEDUTA 1

Il Bronx è diventata l’altra nuova meta per eccellenza per chi va a NY.

Per saperne di più: www.ilovethebronx.com ; www.hushtours.com

-Oggi questo quartiere è  il salotto buono della città, tanto che si parla di una “Bronx Resurrection

-I locali più famosi: Bruckner Bar and Grill (insalata di pere e rucola), Opera House Cafè (per il brunch), tante gallerie d’arte come la Haven Arts (fotografia e digital art), Bronx Museum of Art (www.bronxview.com/museums)

-Dal Bronx si raggiunge il Metropolitan Museum più rapidamente che da So.Ho

-Negozi di antiquariato e modernariato a Port Morris, boutique vintage, piccole botteghe e bancarelle vendono spezie e frutta tropicale

Una “chicca”: prevedere e prenotare, prima di partire, una domenica ad Harlem per partecipare ad una messa GOSPEL, chiedere un invito all’ Abyssinian  Baptist Church. Solo per turisti curiosi.

DORMIRE A NY:

Nota: Affitta da persone reali in 34000 città e 192 paesi in tutto il mondo.Vedi al link: http://www.donnecultura.eu/?p=8390

Hotel St.James, se volete risparmiare, vicino a Times Square, centralissimo: Wi-Fi gratis, asciugacapelli su richiesta, 10 minuti dal Rockefeller Center, prenotando con Booking.com da 130 euro a notte (e-Dreams chiedeva € 220) doppia senza colazione: spartano, 2 stelle, ma ben frequentato, prenotare per tempo.

– Colazione al vicino Star Bucks, oppure all’ Europa Cafe, molto turistico, ma piace a tutti: Times Square 3,  oppure 1177 Av.of the Americas, europecafe.com.

Cena vicino a Times Square e all’albergo St.James:

-Bubba Gump Srimp è il posto ideale per qualunque tipo di pesce fritto, buona qualità a poco prezzo, ambiente informale, cordiale e giovane: Broadway 1501, a sud del Centra Park, MM (Times Sq.-42 St.) 14 dollari per vongole e cozze

-camminando un poco si raggiunge a piedi il MOMA

-comodo anche perché vicino a diverse linee del metro

Per un pasto economico con pesce fresco, gamberi ecc.. la catena BUBBA GUMP, Broadway 1501, a sud del Centra Park, MM (Times Sq.-42 St.) 14 dollari per vongole e cozze al vapore, 13 dollari per un piatto di gamberi freschi, vedi www.bubbagump.com

-GREENWICH VILLAGE: al Corner Bistro si mangiano i migliori hamburger di NY, comunque si spendono  35 $ ,in due, per un pasto molto abbondante. 331 W 4th Street.

-Au Bon Pain in tanti luoghi e al  73 Fifth Av. www.aubonpain.com ok per colazioni, insalatone, ottimi panini..

NOVITA’ : cena in casa di…si va a cena in casa di sconociuti

-SocialEats ; Sunday Night Dinner ; Brooklyn Edible Social Club

SE AMATE TRATTARVI BENE:

BROOKLIN INDUSTRIES, 801 Broadway, www,brooklynindustries.com abiti e accessori molto newyorchesi. lo store più grande a Union Square.

–J’aime New York (ed Ippocampo) riporta 150 indirizzi gourmand, il libro segue le altre versioni: J’aime Paris, J’aime Monaco

ZOGAT è la guida per chi vuole il meglio della gastronomia di NY, aggiornato 7 volte l’anno, è una garanzia

-Standard Hotel www.standardhotels.com : vista sul fiume Hudson e su Manhattan; nel Meatpacking District dove si consiglia di visitare  Bleeker Street

-vicino a Manhattan è piacevole pranzare da Balthazar: ostriche e insalate www.balthazar.com

-in caso di nostalgia della cucina italiana: Da Silvano; tutto arriva fresco dalla toscana, prezzi adeguati al servizio. www.dasilvano.com

Se desiderate un pasto di alto livello gastronomico, con vista sul giardino del MOMA, di fianco (a destra) al Museo di Arte Moderna (entrata poco visibile), vi suggeriamo il “THE MODERN”, www.themodernny.com  tel. 212 333 1220. Prenotare per un tavolo o accontentarsi di mangiare seduti al bar: indimenticabile, ma se mangiate molto il prezzo può essere anche oltre i 50 dollari.

Regacy Hotel (540 Park Av.) Bill Clinton vi gusta le migliori egg benedicte della città, costoso.

Speciale Gurmet: Club21 (costoso), baretto special: Luke’s Lobster (aragoste), Green Market il super-hip, dolci di Bouchon Backery, sono le mete preferite di Alan Ducasse a N.Y. che suggerisce ristoranti di lusso, salumerie, location esotiche, chioschi e mercati dove assaggiare il meglio; non solo gastronomico.

Whole Food Market per ogni tipo di cucina: sushi, vegano, vegetariano…tibetano, si può mangiare anche in loco, OTTIMO!

Se dovete passare la notte al Newark International Airport la soluzione più economica è l’ECONOLODGE, non è certo lusso, ma per una notte risparmiosa può andare bene, da $ 59 con colazione per due persone, si prenota gratis dal telefono dell’aeroporto (quello per gli alberghi), si prende il treno in aeroporto, 1 fermata, si digita di nuovo sul telefono speciale per gli alberghi e vengono a prendere con un comodo bus. www.econolodge709@gmail.com servizio pasti in camera.

SUPERMARKET PER GOURMET

-Whole Foods Market, all’interno del Time Warner building di Columbus Circle, è l’indirizzo per mangiare etnico: sushi, pollo tandoori, pasta al pomodoro…

-Da Agata & Valentina, First Av. at 79th Street, si trova uno dei migliori gourmet store di Manhattan, la cucina  a vista funziona tutto il giorno.

-Delicatessen: KATZ’S 205 East hudson Str. fst food ebraico lanciato da Meg Rayan.

SHOPPING:

per i fine settimana aspettatevi delle code ai negozi

Dopo una visita a GRAUND ZERO, che per ora è solo un cantiere e lo sarà per molti anni:

SHOPPING SERIO !

siete vicini al magazzino più ricco di prodotti di qualità, ma molto scontati, di tutta NY: Century 21, altro magazzino dove trovate sconti sbalorditivi, abiti, scarpe…: 22 Portlandt street N.Y.

Solo per chi può spendere molto: MARCY’S Herald Square, 151 West 34th Street, New York, NY; il magazzino più grande al mondo e poi bar e ristoranti…tutto qui: Broadway 34a, www.macys.com, non credete a chi dice che è scontatissimo!

NON E’ UN ALBERGO E’ UN MITO!! L’albergo più adatto ai “veri viaggiatori” è il Jane,www.thejanenyc.com da 125 euro, bagno in comune, 250 € per camera con bagno singolo, nato nel 1908 per i marinai di passaggio, offre stanze arredate come  una nave. Le suite hanno vista sull’Hudson, le camere più economiche sono condivise. Nel cuore del Meat Market, ora molto: up to date.

LUSSO:questo è l’indirizzo www.andrebalazsproperties.com per rendere indimenticabile il vs. soggiorno a N.Y.!! Diverse location, lusso; anche appartamenti, convenienti solo se si è in gruppo.

Se siete almeno in 4 e volete un appartamento confortevole: “Off Soho SUITES” si trova vicino al NEW MUSEUM for Contemprary Art e alla circostante zona in via di sviluppo con alcuni negozi molto snob e chic vicino ai soliti vecchi negozi del quartiere, site a Soho: pieno di ristorantini orientali. www.offsoho.com 2 blocchi a sud di Houston/2 Ave. 250 $ a notte (€ 200 c.a.).

NOI NON CI SIAMO ANDATI, MA A QUALCUNO PUO’ INTERESSARE: APERTO, MA NON ANCORA TERMINATO.

DestiNY, Stato di New York: il più grande centro commerciale del mondo.

Nella città di Syracuse, a nord di NY ex città industriale, sorgerà la più grande città dello shopping “che vuole cambiare il mondo”.

DestiNY

niente petrolio, no all’energia fossile, solo energie pulite

-1.000 negozi e ristoranti, 80.000 stanze d’albergo, 40.000 posti per lo stadio-arena e lavoro per 200.000 persone

-sarà la Disneyland della vendita con fiumi, laghi e scoiattolini, tutto a temperatura controllata ed uniforme tutto l’anno e produrrà 32 mw di elettricità di origine solare ed altra energia  da differenti fonti: eolica e da fuel-cell.

51 commenti su “NEW YORK NEW YORK; VIAGGIO DOVE TUTTO E’ POSSIBILE!”

  1. Fantastic goods from you, man. I have understand your stuff previous to and you’re just extremely magnificent.
    I really like what you have acquired here, certainly like what you’re stating and the way in which you say it.
    You make it entertaining and you still care for to keep it smart.
    I can’t wait to read far more from you. This is actually a wonderful
    web site.

  2. I have been browsing online more than 4 hours today, yet I never found
    any interesting article like yours. It is pretty worth enough for
    me. Personally, if all site owners and bloggers made
    good content as you did, the internet will be a lot more
    useful than ever before.

  3. you’re actually a good webmaster. The web site loading velocity is amazing.

    It kind of feels that you are doing any unique trick.
    Moreover, The contents are masterwork. you have performed
    a great activity on this subject!

  4. I am really inspired with your writing skills and also with the format in your blog.

    Is that this a paid topic or did you modify it your
    self? Anyway stay up the excellent high quality writing, it is uncommon to peer a nice
    blog like this one today..

  5. I used to be suggested this blog through my cousin.
    I am not sure whether this submit is written through
    him as no one else recognize such exact approximately my difficulty.
    You’re amazing! Thanks!

  6. Oh my goodness! Incredible article dude! Thank you, However I am experiencing troubles with your RSS.
    I don’t know why I am unable to subscribe to it. Is there
    anybody else getting similar RSS issues? Anybody who knows the answer will you kindly respond?

    Thanks!!

    1. Many thanks to you for reading !

      Many people are asking me how to make a good blog.

      This is a professional blog, I’m a journalist and a design-artist.

      The law protects the work of this blog: all rights are reserved

      I use Word Press a professional one and I appreciate it a lot.

      For have a blog like this you need experience and knowledge about: design, art, photo, journalism ecc.

      But everybody can do a good work.

      First you have to be able to write in a good way.
      And for this you have to read a lot good books.

      Than you have to know the arguments.

      But you have also to know more than a bit about internet and blogs.

      All rights of my blog are protected by the low.

      Good luck ! Let me see how are you doing G.

  7. I don’teven know how I finished up right here, however I assumed this submit was
    good. I do nnot recognize who you are but definitely you’re gooing too a famous blogger if you aren’t already.
    Cheers!

  8. I like the helpful info you provide in your articles.
    I will bookmark your blog and check again here
    frequently. I’m quite sure I will learn many new stuff right
    here! Best of luck for the next!

  9. I drop a comment whenever I like a post on a site or if
    I have something to add to the discussion. Usually it’s triggered by the sincerness displayed in the article I looked at.
    And after this article NEW YORK, DOVE TUTTO E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*