Cultura a Torino – Circolo dei lettori 12 gennaio si parla di donne …

Voices of woman è un progetto di storytelling fotografico dedicato al femminile

venerdì 12 gennaio alle ore 18, il Circolo dei lettori ospita Raquel Lourençoe Voices of women, un progetto di storytelling fotografico dedicato al femminile, alla discriminazione e all’identità di genere. Incontro a cura di SeNonOraQuando? con la linguista Manuela Manera e Laura Onofri di SeNonOraQuando? Torino.
il Circolo dei lettori, via Bogino 9, Torino

venerdì 12 gennaio, ore 18

VOICES OF WOMEN
progetto di storytelling fotografico
incontro con Raquel Lourenço,
Manuela Manera, linguista
e Laura Onofri, SeNonOraQuando?Torino
a cura di SeNonOraQuando?

Cosa vuol dire essere donna?

Raquel Lourenço gira il mondo con la sua macchina fotografica.

Ma non è una turista.

È un’attivista per i diritti delle donne che viaggia alla ricerca di volti, quelli delle donne, da immortalare nei suoi scatti, donne in difficoltà, perseguitate per motivi religiosi, politici e sociali. In Asia, attraverso Vietnam, la Thailandia, l’India, Lourenço ha trovato volti poveri, stanchi, maltrattati, sciupati, facce di chi esiste solo difendendosi sempre dalle violenze.

La fotografa porta con sé questi volti struggenti, per farli conoscere in luoghi lontani. L’incontro è al Circolo dei lettorivenerdì 12 gennaio, ore 18.

Voices of woman è un progetto di storytelling fotografico dedicato al femminile, alla discriminazione e all’identità di genere, che raccoglie testimonianze di donne di tutto il mondo. Ma non solo, è anche una piattaforma in fase di costruzione, per mettere in collegamento Ong e realtà del volontariato che si occupano della condizione femminile nel mondo.
È su Facebook, Instagram e Twitter.
Un esempio di realtà a cui Lourenço spera di dare maggior rilevanza è quella di Hope Unending, Ong che si occupa del dramma delle donne vendute come spose schiave dal Vietnam, soprattutto verso la Cina. Hope Unending sta raccogliendo risorse attraverso una campagna di crowdfunding.

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*