INTEGRATORI A BASE DI VITAMINE ? NIENTE ALCOOL CON Il SOLE !

Gli studi pubblicati sul Journal of American Medical Association Pediatrics hanno sollevato il problema di pericolo di sovvradosaggio di vitamine già in età infantile.

193 integratori alimentari a base  di vitamine, secondo lo studio Usa, superano di molto le dosi consigliate dall’Institute of Medicine.

-Infatti un eccesso  vitaminico può essere molto dannoso, soprattutto se si tratta di vitamine liposolubili: A, D, E e K che si accumulano nel fegato.

 -Negli USA quasi la metà degli ultracinquantenni usa integratori a base di vitamine e sali minerali.

Secondo la rivista Lancet, una delle più prestigiose riviste di medicina al mondo, gli integratori con vitamina D non servono a prevenire l’osteoporosi, l’apporto di vitamina D ha senso solo in caso di carenza dichiarata.

Secondo altri studi un eccesso di vitamine non idrosolubili, come la vitamina A, può portare ad un aumento di rischio di contrarre malattie come il cancro. (teniamo presente che negli USA si comincia ad assumere vitamine sin da bambini).

L’ Alzheimer rallenta con la vitamina E

Uno studio pubblicato su Jama, giornale della Medical Association americana, riporta che su 613 pazienti affetti da Alzheimer in modi lieve o moderato, quelli che avevano assunto

-una dose di 2.000 unità internazionali di vitamina E, hanno visto

-ridursi la progressione annuale della malattia del 19%. Secondo i ricercatori questo è dovuto alle proprietà antiossidanti della vitamina E.

La vitamina C è importante.

La vit. C ha un ruolo importante nell’assorbimento del ferro.

La necessità giornaliera è contenuta in

-un’arancia di medie dimensioni, quindi basta un normale consumo di frutta per non necessitare di integratori a base di vitamina C.

Non dimentichiamo la buona abitudine di sostituire il limone (ricchissimo di vitamina C) all’aceto, che quasi sempre è solo acido acetico e non aceto di vero vino!

SOLE E ALCOOL

Attenzione a non bere alcool quando vi esponete al sole !

-Una ricerca guidata dall’Istituto Mario Negri di Milano e pubblicata sul British Journal of Dermatology, l’etanolo contenuto nell’alcool viene convertito in acetaldeide che rende la pelle più vulnerabile alla luce.

Secondo questo studio chi assume

-12 grammi di alcool al giorno, corrispondenti a un bicchiere di vino, aumenta del 20% la possibilità di ammalarsi a causa di un melanoma. 

2 pensieri su “INTEGRATORI A BASE DI VITAMINE ? NIENTE ALCOOL CON Il SOLE !”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*