COSA STA SUCCEDENDO NEL MONDO ? FUTURO, EGOISMO E CINISMO

Crisi economica, terrorismo, fine del wellfare (moderno stato di diritto che si fondava sul principio di uguaglianza) e globalizzazione, stanno portando la maggioranza verso punte di cinismo sconosciute negli anni del boom economico.

Cinismo, egoismo e cattiveria sono una reazione istintiva di fronte a gravi problemi. Questo atteggiamento ci arriva dai tempi in cui solo il più forte e il più cattivo poteva sopravvivere.

Esempio lampante è la storia di Gengis Khan. Sua madre e i giovanissimi figli vennero abbandonati dalla loro tribù nelle desolate e gelide terre mongole; senza nessun oggetto o animale utile alla sopravvivenza.
Solo con enormi sofferenze e sacrifici riuscirono a sopravvivere, soli, in un territorio tanto ostile per il clima, la fame e per il continuo rischio di essere preda di saccheggiatori.

La crudeltà del famoso condottiero Gengis Khan è sicuramente da relazionarsi alla durezza della sua infanzia; quando uccidere era sinonimo di sopravvivenza.

Tornando a noi e alla nostra epoca, non possiamo non mettere in evidenza come, le prove più dure, favoriscano l’emergere dei peggiori istinti; soprattutto in chi non abbia raggiunto un forte controllo della parte del cervello razionale su quella irrazionale che è poi quella istintiva e più facile da seguire.

Per i medesimi motivi, l’uomo si abbandona più facilmente alla droga, all’alcool, al gioco d’azzardo, all’omicidio, al sesso senza porsi dei limiti; proprio perché non si è “allenato” ad usare la sua parte razionale di cervello che può sopraffare il mero istinto animale che esiste in tutti noi.

Cosa fare ?
Non scriviamo per dare ricette, vogliamo solo offrirvi qualche modestissimo spunto di riflessione.
Se esistesse una facile soluzione l’avremmo già trovata tutti.

Se la conclusione più facile è dire vinca il più aggressivo e cattivo, vorremmo ricordare che con questi propositi costruiamo un mondo dove vivere sarà sempre più difficile e faticoso, dove i nostri figli e nipoti avranno vita molto dura.

D’altro canto non possiamo sottovalutare il fatto che la cultura occidentale, europea in particolare, è in netto contrasto con le violenza delle leggi del mercato che dominano il mondo attuale come la violenza degli estremisti che non hanno nulla da invidiare a Gensis Khan.

E non dimentichiamo che i mongoli non hanno conquistato tutta l’Europa, non per il valore delle nostre forze militari, che furono miseramente schiacciate, ma solo per la tradizione mongola che imponeva il ritorno di tutti i capi alla morte di un khan.

Ci resta da sperare, anche se non ne vediamo una concreta possibilità, che anche l’orda degli estremisti per qualche fatale coincidenza rinunci ai propositi di conquista che si sta prefiggendo.

Triste e pericoloso sperare nell’errore del nemico per la propria salvezza !

Orgogliosi invece di ricordare che la Seconda Guerra Mondiale fu combattuta e vinta da chi era sicuramente dalla parte della ragione, ma la storia ci insegna che questo non accade regolarmente e comunque accade solo quando una maggioranza si rende finalmente conto, dopo atroci sofferenze di altri, che il mondo va aiutato per dare un futuro migliore a se e ai propri discendenti; ma a che prezzo !

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*