Libro da leggere per capire – Lavoro in Italia – Lavoretti di Riccardo Staglianò

Riccardo Staglianò

Lavoretti

Cosí la sharing economy ci rende tutti piú poveri

Staglianò racconta il progressivo e sin qui inesorabile svuotamento del lavoro.

A partire dagli anni Ottanta il suo valore ha cominciato a degradare rispetto al capitale e da allora la caduta non si è mai arrestata.

Dal racconto del presente l’autore individua i principali snodi di questo declino, dal pugno d’acciaio di Reagan contro i controllori di volo alla guerra della Thatcher ai sindacati.

Dalla delocalizzazione alla moltiplicazione dei contratti atipici.

Dall’automazione che affida alle macchine ciò che prima facevano gli uomini, fino alla gig economy (gig economy = non le prestazioni lavorative continuative, ovvero il posto fisso, si lavora on demand, solo quando c’è richiesta; domanda e offerta vengono gestite online attraverso piattaforme e app dedicate. Nella gig economy i lavoratori lavorano in proprio a proprio carico tutto; dalla malattia alla gravidanza ecc..); ovvero: self-employed) che svolgono attività temporanee / interinali / part time / saltuarie / provvisorie e solo questo; salvo chi è a capo di tutto che ha stipendi da capogiro centinaia o migliaia di volte superiori agli altri).

, altro che sharing (sharing = comppartecipazione, condivisione … !!!!), che, sotto la maschera della flessibilità, sta istituzionalizzando i “lavoretti”, distruggendo nel frattempo la società cosí come la conosciamo.

Perché Uber, Airbnb e &,  pagano tasse risibili nei Paesi dove producono ricchezza, impoverendoli ulteriormente e costringendoli  ad un futuro senza welfare.

Che aumenterà il bisogno di lavoretti per arrotondare, in una spirale senza fine.

PIU’ PERSONE AL MONDO, PIU’ LAVORI FATTI DAI ROBOT, PIU’ DISPERATI BISOGNOSI DI LAVORARE, E SEMPRE PEGGIORI SARANNO SEMPRE LE CONDIZIONI DI PAGA E LAVORO.

 Lavoretti, Riccardo Staglianò, Einaudi, 18 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*