Viaggio in Perù – Otuzco una destinazione insolita che merita attenzione

PERU ‘ Huanchaco Beach and the traditional reed boats (caballitos de totora) – Trujillo, Peru
nuvole tra le montagne

 

PERU’ Huaca LIMA Beatrice Velarde_PromPeró – nuove scoperte archeologiche a Lima
Perù IQITOS
Panoramic view of Chan Chan ruins. Pre-columbian adobe city located outside Trujillo.
Perù Museo de Orothumb
Perù Lima Museo de oro
Perù Lima Museo de oro
Perù Lima Museo de oro

 

Caratteristica di Otuzco è l’altitudine oltre 2500 mt,. che permette una temperatura sempre fresca, ma non fredda.

Si tratta di una cittadina tranquilla, non pericolosa, dove anche una donna sola può soggiornare senza problemi.

I VANTAGGI DI QUESTA META SONO DIVERSI:

  • IL COSTO DELLA VITA E DELLE STRUTTURE, MOLTO CONTENUTO

 – la qualità del cibo eccellente e di vera provenienza locale a conduzione familiare, senza uso di metodi chimici e industriali per la coltivazione e l’ alimentazione degli animali

– l’abbondanza di frutta e verdura di ogni genere; anche tropicale

  • il clima mai troppo caldo né troppo freddo (vedi sotto tabella temperature; da tenere presente che in febbraio si verificano forti acquazzoni)

LA LOCALIZZAZIONE PERMETTE DI RAGGIUNGERE IMPORTANTI METE ARCHEOLOGICHE e MARINE

CON UN VIAGGIO IN BUS DI CIRCA 45’, SI ARRIVA A PIU’ DI UNA SPLENDIDA META MARINA SULL’OCEANO PACIFICO (dove è anche consigliabile soggiornare)

OTUZCO E’ SALUTARE – essendo situata a 2500 mt. sul livello del mare, per una permanenza di almeno due settimane, si ottiene il raddoppio del numero dei globuli rossi nel sangue; che vuole dire una forte cura rinvigoritrice (il metodo, noto agli sportivi professionisti, è usato in anche in una famosa elegante stazione alpina austriaca; dove i medici accolgono i clienti, paganti, e dimostrano con esami del sangue e altro, dopo un soggiorno di due settimane, il miglioramento del loro stato di salute generale)

Clima:
-gennaio max. 21° minime 14,5°
-febbraio max. 20,6 ° minime 14,1°
-marzo max. 20,7° minime 14,1°
-aprile max. 20,3° minime 13,5°
-maggio max. 20,4° minime 12,5°
-giugno max. 20,7° minime 11,7°
-luglio max. 20,8° minime 11,7°
-agosto max. 20,5° minime 11,8°
-settembre max. 20,7° minime 12,5°
-ottobre max. 20,5° minime 13,1°
-novembre max. 21,1° minime 13,6°
-dicembre max. 20,7° minime 13°

DA NON PERDERE, SULLA COSTA NON LONTANO DA OTUZCO

Invece della nota Trujillo (famosa meta turistica sull’oceano e quindi abbastanza costosa; per gli standard peruviani), è preferibile alloggiare a Huanchaco; piccolo paese in riva al mare a poca distanza da Trujillo, facilmente raggiungibile con i minivan che fanno spola di frequente; costo 1.50 Soles.

Le rovine di Chan Chan

Chan Chan era la più grande città di tutto il continente americano, capitale della civiltà Chimu fino al 15esimo secolo; poi abbandonata dagli Incas.

Le rovine, si trovano a metà strada tra Trujillo e Huanchaco; il mezzo migliore sono i collectivos; bus che fanno la spola avanti e indietro.

Dovete chiedere di essere scaricati: “all’entrada para Chan Chan”. Le rovine si trovano in fondo alla strada; impossibile non vederle.

Il collectivo da Huanchaco dovrebbe costare circa 1 sol e l’entrata alle rovine 10 soles.

Surfare a Huanchaco

Popolare tra i surfisti, con condizioni buone anche per i principianti. Qui vi sono numerose le scuole di surf, come gli ostelli, che spesso offrono la possibilità di noleggiare tavola e muta.

Huaca de la Luna (tempio della luna)

Il sito si trova circa 4km da Trujillo.
Con il tempio del sole, faceva parte di un’antica città Moche chiamata “Cerro Blanco” dagli archeologi moderni.

Il sito è ben conservato, perché rimasto sepolto per anni nella sabbia; da non perdere il grande muro decorato con intagli e disegni colorati.

Per arrivare: al centro di Trujillo con il collectivo con la scritta: “Campiña de Moche / Mochica Chimu” che si incontra all’angolo tra Huayna Capac e Suárez sull’ Avenida Los Incas vicino al Mercado Mayorista. La breve distanza permetterebbe anche l’uso del taxi.

Ventanillas de Otuzco
Le Ventanillas de Otuzco sono delle necropoli risalenti all’epoca pre-colombiana. Facilmente raggiungibili in collectivo da Cajamarca al costo di 1-2 soles; l’entrata costa 5 soles.

Chachapoyas

Chachapoyas è una città nella regione dell’amazzonia; che viene usata come base per esplorare alcuni siti nelle vicinanze.

La zona non è turistica; solo pochi e veri viaggiatori.

Chachapoyas
Kuelap

Antica fortezza con mura che raggiungono i 12 metri di altezza.
Al suo interno vivevano sino a 3000 persone.

Si tratta delle rovine più grandi del Sud America risalenti all’epoca pre-inca.

È possibile raggiungere la fortezza in tre modi:
• Con una funivia da Nuevo Tingo, 30 minuti, 20 soles e camminare circa un chilometro in salita (15-20 minuti) prima di raggiungere la fortezza vera e propria.
• Un tour costa 80 soles; include trasporto, funivia, entrata, guida e pranzo.

Cascata Yumbilla

La cascata si trova all’interno della cosiddetta “foresta delle cascate giganti”, raggiunge gli 895.4 metri di altezza; che la rendono la terza più alta del mondo.

La si raggiunge in giornata (partendo presto), con il trasporto pubblico: un collectivo per Pedro Ruiz, un’ora circa di viaggio, 5 soles; poi un mototaxi per Cruispes 25 minuti, 15-20 soles.
Una volta sulla piazza principale basta chiedere per conoscere la direzione giusta.
L’entrata costa 10 soles.

Iquitos

Iquitos è la più grande città al mondo che non può essere raggiunta via terra.

Questo è uno dei punti di partenza più noti e organizzati, per esplorare la foresta amazzonica; la riserva Pacaya – Samiria. E anche possibile navigare lungo il Rio delle Amazzoni fino a Manaus.

Lo riferiamo solo per dovere di cronaca: negli ultimi anni Iquitos ha attratto moltissimi turisti interessati ai riti sciamanici, in particolare l’ Ayahuasca che è un infuso psichedelico a base di diverse piante amazzoniche ed è anche purgante. Gli sono state attribuite prerogative magiche e terapeutiche.

La foresta tropicale è affascinante; se amte la natura è uno degli ecosistemi più ricchi con le barriere coralline ( che, come la foresta vergine, si stanno rovinando in tutto il mondo).

Non ne potrete dimenticare le forme delle piante, le orchidee, i colori, gli uccelli, i rumori ecc…

 

OVVIAMENTE NON PERDETE LE NUOVE SCOPERTE ARCHEOLOGICHE DI LIMA E IL SUO MUSEO DE ORO (da Lima ci passate, perché è lì che arrivano, solitamente, gli aerei dall’Europa)

Taxi

I taxi in Perù non usano il tassametro, quindi è importantissimo stabilire il prezzo prima di partire; per evitare sorprese e discussioni. Sempre consigliabile chiedere allo staff dell’hotel/ostello, quale sia il prezzo corretto per una determinata tratta.

Diffidate dei taxi palesemente non ufficiali e degli autisti che ti dicono “questo hotel/ostello è chiuso/pieno ti porto io in un posto migliore; spesso lavorano su commissione per altri.

Uber è un’ottima alternativa ma funziona solo ad Arequipa e Lima.

Aereo
I voli interni non sono estremamente cari; un’ottima idea per chi ha poco tempo per visitare il Paese o vuole la comodità.
Le compagnie che operano voli interni sono: LC Peru, LATAM Peru, Peruvian, StarPeru, Avianca Peru.

Viaggio in Perù Sicurezza

Il Perù è pericoloso?

Ci vuole attenzione, comunque, qualunque parte del mondo; in sud-America siate particolarmente prudenti se usate i bus.

Alcune aree sono assolutamente da evitare. Trovate le info in qualunque guida.

A Lima, certi quartieri sono considerati estremamente pericolosi; anche dalla gente del luogo, specialmente la notte.

Se usate i bus come trasporto e nelle località turistiche: consigliabile viaggiare con due portafogli (uno da consegnare se minacciati, con una carta di credito non valida ), doppie fotocopie di tutti i documenti (una copia in valigia) e soldi, documenti originali e carte credito in un sacchetto da portare a contatto con la pelle.

A Cutzco, per esempio, anni fa (nostra personale esperienza), c’erano dei ladri specializzati nell’intrattenere una persona con una scusa, mentre un ladro compare tagliava la tasca del pantalone del malcapitato che non si accorgeva; perché in quel momento veniva, casualmente, urtato da un terzo compare/passante.

BREVE STORIA DI OTUZCO

La provincia di Otuzco, fu creata con l’aiuto economico del popolo argentino. Nel 1856 fu presentato un progetto di legge; rimandato sino al 17 aprile 1861. E così la provincia di Huamachuco venne divisa in due parti.
Il 15 novembre 1890 il villaggio venne promosso a città.
La città di Otuzco è la capitale della provincia.
La prima popolazione era costituita da Mestizo, ma questa popolazione abbandonò il luogo; che subì un’irruzione dal contado circostante.
L’attuale Otuzco, ha le sue origini culturali nella diffusione della fede cristiana.
Fu creata dai Padri Agostiniani che giunsero qui per l’interessante posizione geografica.
L’ ” Hermitage” è la cellula iniziale della città.
Oggi si vedono ancora i resti della antica cappella degli agostiniani; costruita sull’antica città indigena di Tupullo.
Il primo battesimo registrato risale al febbraio del 1611.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*