Libri – disastri a Venezia preannunciati in “L’isola dei fucili “

“L’isola dei fucili ”

di Amitav Ghosh

L’acqua alta distruttrice a Venezia, ricorda molto la fine di questo libro; appena uscito.

Finalmente stanno arrivando scrittori che si occupano del pianeta, non di racconti di fantasia più o meno autobiografici adatti a insignificanti tele-novelas e similari, ma scrittori che affrontano i temi cruciali perché tutti possano rendersi conto di quello che sta accadendo. Tra gli americani: Barbara Kingsolver e Richard Powers.

Trama del libro

Il commerciante di libri rari e oggetti d’antiquariato, Deen Datta vive e lavora a Brooklyn, ma è nato in Bengala.

In uno dei suoi viaggi a Calcutta, che oggi si chiama Kolkata, Deen  incontra Kanai Dutt, un lontano parente che gli narra la storia di Bonduki Sadagar (che si può tradurre come «mercante di fucili»).

Bonduki Sadagar era, racconta Kanai Dutt, un ricco mercante che aveva fatto infuriare la dea dei serpenti Manasa Devi, perché si era rifiutando di diventare suo devoto.

I serpenti, alluvioni, carestie, burrasche e altre calamità, lo perseguiteranno.

Troverà riparo  in una terra lontana chiamata Bonduk-dwip, «Isola dei fucili».

Il commerciante di libri rari di Brooklyn, inizia uno straordinario viaggio sulle tracce di Bonduki Sadagar che dalle Sundarban, lo porterà dall’India a Los Angeles, fino a Venezia.

Il viaggio è tra secoli e terre, antiche leggende e miti, dove la Natura  non lascia più vie di scampo all’uomo.

Amitav Ghosh è nato a Calcutta nel 1956, ha studiato a Oxford e vive tra la sua città natale e New York.

Considerato uno dei più abili scrittori indiani, ha pubblicato con Neri Pozzi: Il paese delle maree (2005), Circostanze incendiarie (2006), Il Palazzo degli specchi (2007), Mare di papaveri (2008), Il cromosoma Calcutta (2008), Lo schiavo del manoscritto (2009), Le linee d’ombra (2010), Il fiume dell’oppio (2011), Diluvio di fuoco (2015) e La grande cecità (2017).

“L’isola dei fucili “, Amitav Ghosh, Neri Pozzi,

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*