Apre al turismo l’archeologia nabatea – un favoloso deserto per viaggiatori di lusso

Archeologia nabatea – Madin-saleh

-Mensa-Isiaca
tenda di lusso

bagno di una camera delle ville per turisti-viaggiatori

Interno di una villa per turisti-viaggiatori
Grande sala per concerti a specchio in pieno deserto

 

Una nuova meta internazionale per un turismo esclusivo – natura e cultura in una Arabia Saudita ancora sconosciuta – tutta da scoprire …

Bellezze paesaggistiche e nulla da invidiare alla famosissima Petra in Giordania; 132 tombe scolpite e tanto altro … anche un favoloso palazzo a specchio per eventi musicali, canori e culturali in genere.

Il fascino del deserto con monumenti finalmente avvicinabili dai viaggiatori.

Oggi AlUla è un’oasi in mezzo al deserto, ma all’epoca dei nabatei  era una terra verde e molto fertile.

Un paese estremamente ricco di storia e cultura millenarie, paesaggi magici e tradizioni:

un progetto di estrema importanza nella“Vision 2030”, il piano di sviluppo socio-economico del Regno dell’Arabia Saudita.

Cultura, arte, natura, storia, eventi e tanto altro: sono queste le mille esperienze racchiuse in un viaggio ad AlUla, sede del primo sito UNESCO dell’Arabia Saudita, la città nabatea di Hegra.

Crocevia di numerose civiltà, la valle di AlUla è ricca delle tracce del loro passaggio:

  • dipinti rupestri,
  • imponenti tombe scavate nella roccia,
  • antiche città.
  • I Regni di Dadan, dei Lihyaniti,dei Nabatei,
  • l’Impero Romano,
  • la civiltà islamica: tutti hanno contribuito alla magnificenzadi AlUla.
  • Dal verde delle lussureggianti oasi, al rosso delle pietre e l’ocra della terra: sono i colori che ammaliano la vista in questo“museo a cielo aperto”.

VEDI DI PIU’ AI LINK QUI SOTTO:

https://www.rcu.gov.sa/

https://experiencealula.com/en/Pages/default.aspx

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*