Covid ultime notizie dallo Spallanzani

Vi trasmetto in allegato il documento della direzione scientifica dell’INMI.

Ultimi aggiornamenti di rilievo:

Nuove conferme da Israele sull’efficacia del vaccino: in base ai dati sulle persone vaccinate che sono risultate positive e /o ricoverate in ospedale, è stata calcolata una efficacia pari all’89/97% a partire da due settimane dopo la somministrazione della seconda dose

Il governo greco ha annunciato la prosecuzione oltre il 1 marzo delle misure di contenimento nell’area di Atene, dove vive circa la metà della popolazione ellenica

Due studi pubblicati su Cell forniscono nuove evidenze circa il fatto che la variante virale B.1.351 (sudafricana) non sarebbe caratterizzata da maggiore infettività, mentre avrebbe una notevole capacità di “evadere” dalla risposta immunitaria data dall’infezione naturale, dagli anticorpi monoclonali e dai vaccini.

L’Università di Oxford ha avviato un trial clinico per testare il cosiddetto “heterologous prime boost”: ad un campione di volontari verranno somministrate per le due dosi due vaccini diversi: il Pfizer/BioNTech e l’AstraZeneca

Una nuova conferma al fatto che le persone down sono più a rischio di complicazioni per il Covid-19 giunge da una ricerca alla quale hanno partecipato la Fondazione Stella Maris di Pisa e l’Ospedale Bambino Gesù di Roma, dalla quale emerge un significativo incremento del rischio dopo i 40 anni di età, circa 20 anni prima della fascia di età a maggior rischio per la popolazione generale.

La Banca Mondiale ha minacciato il Libano di sospendere il finanziamento della campagna vaccinale del paese dopo la diffusione della notizia che molti parlamentari erano stati vaccinati in Parlamento, saltando le liste di priorità. 

Il Brasile approva l’utilizzo del vaccino Pfizer/BioNTech

L’Egitto approva l’utilizzo del vaccino Sputnik V

La Colombia approva l’utilizzo del vaccino AstraZeneca

La Thailandia approva l’utilizzo in emergenza del vaccino Sinovac

Un nuovo vaccino a virus inattivato, realizzato dall’Universitò thailandese Mahidol e denominato NDV-HXP-S, entra in fase 1/2 di sperimentazione clinica

La multinazionale GSK ha avviato la sperimentazione di un nuovo vaccino a RNA messaggero, denominato CoV2 SAM (LNP)

Pubblicata su Cell la ricerca realizzata dalla Fondazione Toscana Life Sciences e dall’Istituto Spallanzani sull’anticorpo monoclonale umano di cui a breve inizierà la sperimentazione clinica in Italia

 

Cordiali saluti,

Salvatore Curiale
Science Communicator
Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” – I.R.C.C.S.
Via Portuense 292 – 00149 Roma

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*