DISAVVENTURE VERE IN RISTORANTI E ALBERGHI – PECCHE CHE I CLIENTI PARE NON RICONOSCANO E LORO NE APPROFITTANO…

HOTEL E RISTORANTI – ANCHE ESPERIENZE INDIMENTICABILI … ma alcune pessime!

PRIMA PARLIAMO DI ALBERGHI, PIU’ SOTTO DI RISTORANTI, SEMPRE DI LUSSO

NON VOGLIO CHE QUESTO SIA LETTO COME UN ARTICOLO PER FARE DELLA POLEMICA, VOGLIO SOLO RIBADIRE IL DIRITTO DEL CLIENTE CHE PAGA, ANCHE CIFRE ASTRONOMICHE, IN CERTI LUOGHI DI ALTO LIVELLO AD  UN TRATTAMENTO MIGLIORE.

COSA CHE NON ERA MAI ACCADUTA, prima degli anni ’90 circa; poi è arrivato il marketing aggressivo e così ho sentito un cameriere vantarsi di avere venduto ad un cliente (catena di hotel super-lusso nel settore della moda), per 250 dollari un normale vino da 25 euro … ma le “malefatte” che abbiamo verificato personalmente, sono tante e scritte qui sotto.

:::::::

Prima di tutto una lode al direttore del ristorante di Dublino (non ricordo i nomi del ristorante e del direttore), famoso perché ci andava John Fitzgerald Kennedy. Il fatto è accaduto circa 5 anni fa, il filetto servito era bruciato, l’ho rimandato indietro è tornato bruciato…il medesimo? Il resto era tutto perfetto: aperitivo, pane fragrante fatto in casa…Ho mandato una mail al direttore che si è subito scusato e mi ha invitato per la prossima volta, che fossi passata da Dublino (così ci si deve comportare …).

———–

ACCADUTO QUALCHE TEMPO FA :

LAGO DI COMO

Un aperitivo in uno dei migliori alberghi al mondo, il Grand Hotel Villa d’Este; un’occasione fantastica per rencontrsi tra care amiche che non si vedono da tempo.

Una delle clienti chiede una semplice spremuta d’arancio: arriva un bevanda annacquata, zuccherata, con estratto di succo di arancia e …forse anche un piccola parte di succo, con ghiaccio (non richiesto). Lo stesso colore denunciava un arancio troppo forte; in quella stagione le spremute si fanno con arance bionde dal succo assolutamente arancio pallido!

Lo fanno notare al capo sala, il quale insiste vigorosamente nel dire che si tratta di puro succo di arancia, anche se la cliente cerca  di tagliare la conversazione dicendo che non vuole polemizzare; lui insiste ancora e alla fine ammette solo che il succo era stato preparato precedentemente, ma insiste ancora sulla purezza del succo … alla fine lo sostituirà con una vera spremuta !

PECCATO IN UN CONTESTO COSI’ FANTASTICO CON IL LAGO DI FRONTE E UN RINFRESCANTE VENTICELLO; DOVER PERDERE TEMPO PER QUESTIONI CHE IN QUESTO GENERE DI ALBERGO NON DOVREBBERO MAI ESISTERE.

Ma siamo in tempo di marketing violento; un capo sala   in un hotel di una catena esclusivissima si era vantato, con persone amiche, per essere riuscito a vendere per una cifra astronomica del vino di medio livello. Era orgoglioso di essere stato capace di distinguere il cliente incompetente ! E di avere fatto guadagnare un sacco di soldi al ristorante, guadagnando punti per la sua carriera . E quanti sono VERAMENTE competente in tema di vini ? Qualcuno certamente, ma non moltissimi, soprattutto se prima si sono consumati degli aperitivi molto alcolici con salatini, formaggi, magari del piccoli carciofi  (questi ultimi cancellano la sensibilità del palato..). DA NON DIMENTICARE !

:::::::::

LAGO DI COMO ALBERGO 4 STELLE

Chiediamo un centrifugato di arancia e carota.

Arriva una bibita che sa di acqua … con piccolissimi pezzi di carota (la centrifuga non lascia passere piccoli pezzi) …

che dire … anche qui servono arancia spremuta per la prima colazione, alle ore 17 del pomeriggio…  a carissimo prezzo, ma con la perdita totale della preziosa vitamina C … !!!

::::::::::

UNA PREGHIERA A TUTTI GLI ALBERGHI DI LUSSO: NON METTETE NELLE CARAFFE DELLA COLAZIONE DELL’ACQUA, DEL CONCENTRATO, POCO SUCCO VERO,  SCRIVENDO SPREMUTA DI ARANCIA ecc… 

IMPARATE DAGLI STRANIERI ; PIU’ PROFESSIONISTI E MENO FURBACCHIONI;  almeno nelle alte categorie, perché presumono che il cliente sappia valutare il livello del servizio. 

:::::::::::::

UN ESEMPIO DI PERFEZIONE:

IN UN GRANDE ALBERGO A SONOMA  VALLEY, SONOMA INN Four Seasons, CALIFORNIA,

TUTTO E’ PERFETTO, GLI CHEF SONO STATI SPEDITI IN ITALIA PER IMPARARE SUL POSTO  E LE MATERIE PRIME SONO ECCELLENTI;

SEMPRE SOLO IL MEGLIO, ANCHE NEI B&B DI LUSSO FRAGOLE SAPORITISSIME, MIRTILLI E LAMPONI A COLAZIONE SERVITI CON PANNA MONTATA APPENA PREPARATA… mentre in Italia abbiamo trovato nei B&B marmellate scadenti spacciate per fatte in casa … chi non ha mai fatto le marmellate forse non capisce …

:::::::::::

Disavventura al femminile in un :

HOTEL DELLA CATENA SHERATON

SHERATON ISOLA DI LOMBOK: Sheraton Senggigi Beach Resort

TRATTATA MALISSIMO.. PERCHE’ DONNA SOLA ? …. PENSO DI SI. Il cameriere con gli altri tavoli era cortese e veloce nel servizio.

Comunque la persona sola è sempre mal vista, dal punto di vista del marketing; consuma almeno la metà della coppia e occupa un tavolo…..!!

La donna si è  presentata per la cena, come cliente dell’albergo e, nonostante il grande numero di tavoli vuoti, le è stato assegnato un tavolo al centro; una signora sola e anziana, vestita molto discretamente  è evidente che non desidera essere al centro dell’attenzione.

Desidera mangiare in fretta e ordina fish &cips (in alcuni ristoranti come quello del  Tate Modern Museum a Londra, servono dei fantastici fish &cips in versione “serio ristorante”).

La signora ordina  un aperitivo alcolico e poi ordina la cena chiedendo una spremuta come bibita e il cameriere le fa notare che la spremuta non è alcolica …!!!!

Passano 50′ la signora non è ancora servita, chiede al cameriere il quale risponde:  “che per motivi tecnici non è possibile preparare fish& cips”; regolarmente sul menù…..

La signora in questione chiede allora  il piatto più veloce che hanno e domando se può fumare; siamo all’aperto in riva al mare, il cameriere risponde che LA SIGNORA  DEVE CHIEDERE  prima a tutte le persone sedute ai tavoli vicino al mio !!!!

Poco dopo a due tavoli accendono sigarette senza chiedere nulla e senza che nessuno dica nulla….

Dopo 15′ non è ancora servita e se ne va dicendo che avrebbe relazionato alla direzione sul trattamento, cosa che ha fatto; nessuno ha mai spedito una  risposta pertinente a quanto precisato!

Secondo la receptionist e la signora delle pubbliche relazioni, o che si era presentata come tale, il direttore non era presente e lo avrebbero informato  al suo ritorno…sono state spedite anche due mail, è stata anche scritta   una nota sui commenti del sito Sheraton…SENZA RISPOSTA !

QUESTO ACCADE ALLE DONNE SOLE IN VIAGGIO, ANCHE IN ALBERGHI DI LUSSO…. VERGOGNA SHERATON !

:::::::::

PARLIAMO ORA DI RISTORANTI DI LUSSO E NON, NEL NORD EUROPA ….

“Nei Paesi nordici fanno sul serio [cucina], invece da noi basta farsi belli: cucina chilometro zero cucina del territorio…” Lo dice uno chef che se ne intende; Matteo Metullio a 26 anni 1 stella Michelin.

Ma lo diciamo anche noi che abbiamo visto come funzionano le cose al nord Europa: anche alla mensa universitaria la cucina è curata, sana e di ottimo livello e lo chef [della mensa universitaria], ti chiede di fargli domande su quello che viene  servito…

::::::::::::

40 EURO PER UN’INSALATA OFFENDONO LA NOSTRA INTELLIGENZA …

Vi sembra ragionevole pagare 40 euro per l’insalata prodotta a chilometro zero e  perché definita, dalla legge, bio ?

Nel nord Europa, dove tutto costa più caro, 40 euro corrispondono a un secondo, anche di pesce… e a volte con il menù del giorno si spende anche meno;  per almeno 2 portate ! In OTTIMI ristoranti.

…Quando sappiamo che grazie alle piogge ricche di materie velenose  (presenti in tutto il mondo) e che, nel nord Italia e zone limitrofe è piovuta la nuvola di Cenobil che ha contaminato il terreno per oltre 400 anni, che i pesci provenienti dal pacifico sono ormai contaminati dalle acque che continuano a fuoriuscire da Fukushima …e dalle correnti che portano questa radioattività sulle coste del Cile dove prendiamo le sardine che diamo come farina di pesce ai salmoni della Norvegia e non solo ecc…

Insomma cerchiamo di ragionare di vero bio ormai non c’è quasi più niente… parola di chi da dato la tesi sull’alimentazione al Politecnico di Milano e segue da oltre 40 anni l’argomento.

AMMETTIAMO CHE SICURAMENTE IL SAPORE DI UNA INSALATA COLTIVATA CON CONCIMI NATURALI E’ ASSOLUTAMENTE DIVERSO  E ASSOLUTAMENTE MEGLIO DAI QUELLA DEL SUPERMERCATO!

IDEM PER CARNE, UOVA, VERDURE IN GENERE, FRUTTA ECC..

 E questo è solo un esempio, ma potrei parlare di costosi piatti di insalata di polipo nei quali il polipo pesa forse  solo 40 grammi… e qualche foglietta di insalatina e pezzetti di patate inferiori ai 50 grammi ?

Parlo di un notissimo ristorante vicino a Piazza del Duomo a Milano; frequentatissimo; che ora ha chiuso.

—ma le 5 porzioni di verdure al giorno e le altre di frutta… come la mettiamo con ristoranti super-cari e con chef super noti che servono la verdura di contorno che pesa, in totale, 50 – 70 grammi ??  O la frutta tagliata a fettine che pesa giusto 30 grammi ?

O consumiamo 6 portate o non  avremo mai mangiato il necessario raccomandato per vivere in salute, almeno per frutta e verdura…

NON POSSIAMO GENERALIZZARE… MA ALLA CARISSIMA SCUOLA DI CUCINA DI UN NOTISSIMO CHEF MILANESE (zona Navigli), QUELLO CHE ABBIAMO CUCINATO E’ STATO MESSO SOTTO VUOTO DAI SUOI COLLABORATORI, PER POI SERVIRLO AI CLIENTI COME PRODOTTO CUCINATO ESPRESSO (circa 25 anni fa un pomeriggio di scuola costava 280 mila lire e la cena dalle 270 in su…per mangiare quello che era stato messo sotto vuoto durante le lezioni di scuola di cucina….a Milano.

::::::::::::::

E potremmo raccontare ANCHE ESPERIENZE INDIMENTICABILI …

CON TANTA NOSTALGIA, 25 anni fa e sembra un millennio,  PER ARZAK IL PRIMO RISTORANTE CON STELLE MICHELIN DELLA SPAGNA:

Arzak; ristorante con tre stelle Michelin.

STUPIVA, ALLORA, ANCHE CON IL GELATO AL FORMAGGIO; DELIZIOSO…

Ferran Adriá potrà anche essere il più famoso degli chef spagnoli, ma è stato Juan Mari Arzak che ha segnato la via quando ha preso in mano le redini del ristorante di famiglia nel 1966.

ARZAK: fu padre della nuova cucina basca,

Arzak, oggi  sessantanovenne, aveva preso le ricette tradizionali della sua terra e, ispirandosi alla nouvelle cuisine francese, le aveva reinterpretate, aiutandosi a volte  anche con del nitrogeno liquido, ma era preistoria…

Oggi al ristorante trovate la figlia, ma la qualità è sempre eccelsa; anche se non vi conoscono !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*