DIMAGRIRE CON GUSTO : RICETTE PERSONALIZZATE E CONSIGLI

24 milioni di italiani sono sovrappeso.

Da un tradizionale formaggio, nato in un’abbazia, nel convento moderno della EXPO nasce “LA DIETA DEL GRANA PADANO – TRENTIN GRANA o PARMIGANO REGGIANO – scofgliete voi, seocndo il vostro gusto.

Una dieta sana che coincide con i nostri gusti più nostrani.

La dieta, ipocalorica bilanciata, è studiata da specialisti che garantiscono un giusto equilibrio per prevenire colesterolo e ipertensione.

In questa dieta, grazie anche al Grana Padano / Parmigiano Reggiano / Trentin Grana … vengono forniti all’organismo, senza bisogno di costosi preparati ipocalorici e altrettanto costosi integratori, sali minerali e proteine a sufficienza.

Esempio: la torta di patate. cipolle e Grana Padano con rosmarino.

Un piatto unico che si può preparare in anticipo, tenere nel frigorifero, scaldarlo se si vuole e quando si vuole o usarlo per un pic-nic.

Il programma della dieta è semplice, basta compilare un questionario, per avere un dieta adeguata alle nostre esigenze,  e si riceveranno una serie di menù settimanali, anche con alternative vegetariane, secondo il vostro peso,  altezza, età e sesso.

“EDUCAZIONE NUTRIZIONALE GRANA PADANO”

Le informazioni ricevute serviranno anche a mantenere il peso raggiunto con proposte di attività fisica personalizzate.

Vedi a : www.educazionenutrizionale.granapadani.it

RIPORTIAMO ALCUNE RICETTE:

Insalata di salmone e lenticchie

Ingredienti per 4 persone
un cuore d’indivia200 g di spinacino da insalata100 g di lenticchie verdi secche100 g di lenticchie rosse secche200 g di pomodori Ciliegino200 g di pane integrale1 cucchiaio di olio extravergine di oliva400 g di filetti di salmone40 g di Grana Padano DOPsale e pepe nero in grani
Per il condimento (citronette)

4 cucchiai di olio extravergine di oliva – succo di 1 limonesale e pepe nero
Preparazione

In un tegame fate bollire le lenticchie rosse e verdi a fuoco basso finché saranno tenere (per circa 30 minuti), scolatele e lasciatele raffreddare.

Nel frattempo mondate e lavate le verdure, spezzettate l’indivia a pezzi grossi, tagliate i pomodorini in due parti.

In una padella capiente, precedentemente riscaldata a fuoco medio, mettete i filetti di salmone a cui avrete tolto pelle e spine, tagliateli a quadretti e scottateli per 4 minuti.

Tagliate a fette il pane e tostatelo.

Mettete il tutto in una terrina aggiungendo anche lo spinacino e le lenticchie.

Prima di servire preparate la citronette in una ciotola e con una frusta sbattete: olio, limone, sale e pepe fino ad ottenere una emulsione.

Nel piatto di portata dell’insalata aggiungete le scaglie di Grana Padano, guarnite con 2 crostini tostati, cospargete il pepe tritato al momento, condite con la citronette e servite.

Gli alimenti della ricetta apportano i seguenti nutrienti
Carboidrati, proteine e grassi (macronutrienti) che apportano calorie; vitamine e minerali (micronutrienti) che non forniscono calorie ma svolgono importanti funzioni per l’organismo.

———

Fusilli al farro con asparagi, funghi, peperoncino e Grana Padano DOP

Ingredienti per 4 persone
240 g di fusilli al farro 3 cucchiai di olio extravergine di oliva 2 spicchi di aglio 2 piccoli peperoncini rossi 250 g di funghi champignon 1 mazzo di asparagi (150 g) 20 ml di vino biancoqualche fogliolina di timo fresco 40 g di Grana Padano DOP sale e pepe in grani
Preparazione
Mettete a bollire i fusilli in abbondante acqua salata per circa 10 minuti.

In una padella capiente scaldate l’olio a fuoco medio e unite l’aglio sbucciato e schiacciato, i peperoncini privi di semi, i funghi a fettine e gli asparagi a pezzetti.

Versate il vino e fate ammorbidire il tutto per circa 3 minuti senza coprire la padella così che il vino evapori.

Scolate i fusilli al dente, versateli nella padella e lasciateli insaporire per un paio di minuti amalgamando tutti gli ingredienti e, all’ultimo minuto, aggiungete il timo fresco, il pepe macinato e un pizzico di sale. In tavola cospargete il piatto di pasta con il Grana Padano a listarelle sottili.

Gli alimenti della ricetta apportano i seguenti nutrienti
Carboidrati, proteine e grassi (macronutrienti) che apportano calorie; vitamine e minerali (micronutrienti) che non forniscono calorie ma svolgono importanti funzioni per l’organismo.

———-

Mele al Vin Santo:

Ingredienti per 4 persone
4 mele (600 g) Golden di misura omogenea40 g di uva sultanina secca75 ml di Vin Santo15 g di olio extra vergine d’oliva 1 pezzetto di cannella 10 g (un cucchiaio) di mandorle a lamelle 30 g di zucchero di canna
Preparazione

In una ciotola versate l’uva sultanina, copritela con il Vin Santo e lasciate che si ammolli per 20 minuti.

Lavate le mele con la buccia ed eliminate il torsolo con lo scavino.

Mettete in una casseruola non molto grande le 4 mele in posizione verticale e riempite il loro interno con l’uva sultanina che avete sgocciolato e strizzato, le lamelle di mandorle, un filo d’olio extra vergine d’oliva e cospargete il tutto con lo zucchero di canna.

Spruzzate con il Vin Santo usato per l’ammollo dell’uva sultanina, aggiungete un pizzico di cannella e cuocete a fuoco medio per 30 minuti a recipiente coperto.

Di tanto in tanto bagnatele con il loro fondo di cottura per mantenere morbida la buccia. Servitele tiepide per esaltare il profumo degli ingredienti utilizzati.

Gli alimenti della ricetta apportano i seguenti nutrienti
Carboidrati, proteine e grassi (macronutrienti) che apportano calorie e svolgono importanti funzioni per l’organismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*