Weekend con figli o senza – Dove ? – Torino e dintorni – Venaria Reale – Sacra di San Michele – Castello di Rivoli – Ristorante LA BETULLA

Venaria Reale.

Weekend tra natura – cultura e paesaggi. Un itinerario romantico, ma anche interessante e divertente; adatto anche ai bambini e ai ragazzi.

Prima tappa alla Venaria Reale; la Versailles italiana: cultura e natura negli splendidi giardini.

La reggia di Venaria Reale, residenza sabauda, è  iscritta all’elenco del Patrimonio dell’Umanità dal 1997. La reggia di Venarìa fu  commissionata dal duca Carlo Emanuele II, come base per le battute di caccia nel territorio circostante, e progettata dall’architetto Amedeo di Castellamonte.

Splendidi e incantevoli tutti gli interni.

INDIRIZZO: Venaria Reale (TO), Piazza della Repubblica 4
Bus: Linea dedicata GTT Venaria Express / GTT: linee 72, 11
Treno: una navetta parte dalla stazione torinese di Porta Susa; linea Torino Dora-Ceres (fermata Venaria, viale Roma)


Altra meta da non perdere, se siete a Torino; una visita alle nuove OGR

Arte a Torino OGR – BIENNALE DELL’IMMAGINE IN MOVIMENTO

____________________________________________________________________________________________________

Sacra di San Michele.
Sacra di San Michele.

Non lontano, sempre comodamente in autostrada, si arriva alla Sacra di San Michele; imponente edificio religioso anteriore all’anno 1.000 (ha ispirato Umberto Eco per “Il nome della rosa”.

Sacra di San Michele; imponente abbazia che domina la cima del Monte Pirchiriano.

Preziosi antichi affreschi e pietra trattata come un pizzo, ma a prima vista una rocca quasi imprendibile.

Luogo custodito in origine dai monaci benedettini ed oggi dai padri rosminiani; affiancati da un gruppo di volontari.

La Sacra. Un racconto lungo oltre mille anni.

Informazioni
Tel. +39.011.939130
Fax +39.011.939706
info@sacradisanmichele.com

Orario invernale – dal 16 ottobre al 15 marzo
lunedì 31 ottobre la Sacra sarà aperta con orario feriale 9.30-12.30 e 14.30-17.00. Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura.

da martedì a sabato: 9.30-12.30; 14.30-17.00;
domenica: 9.30-12.00; 14.30-17.30;
giorni festivi: 9.30-12.00; 14.30-17.30;
GIORNO DI CHIUSURA: LUNEDI’


———–

Castello di Rivoli; castello settecentesco, oggi Museo d’Arte Contemporanea

Edificio di interesse storico situato a Rivoli, circa 15 km a ovest di Torino, in Piemonte.

Con la sua biblioteca specializzata, gli archivi e il centro multimediale, il Castello di Rivoli opera anche come polo imprescindibile di ricerca sul territorio e, più in generale, in Italia,

Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea Piazza Mafalda di Savoia – 10098 Rivoli – Torino. Tel +39 011 9565222 fax +39 011 956 5230

———–

Alla fine una cena in un ristorante indimenticabile; anche per l’onestissimo prezzo (proporzionato alla alta qualità):

LA BETULLA; strada Giaveno 29 – 10090 – ( San Bernardino di ) Trana (TO).
Per prenotare un tavolo al Betulla telefonare ai seguenti numeri: 338-6400969 o 011-933106.

ESEMPI DI MENU’

IN AUTUNNO FUNGHI E PORCINI NON MANCANO…

FRITTO MISTO ALLA PIEMONTESE …

Il menu del divin porcello

Il freddo di Gennaio ben accompagna il rito del “divin porcello” nelle sue declinazioni:

Il benvenuto con il Prosecco extra dry accompagna la coppa all’Erbaluce,
il “salam de la Turgia”, il lardo di Moncalieri, il prosciutto crudo di Langhirano,
la mortadella e il pane di segale, burro al miele, lampascioni e peperoni ripieni sott’olio

Il cotechino sul purè di castagne ed il sanguinaccio sulla polenta di grano marano

Le grivè sulla cipolla fondente e la salsiccia e rape

La minestra di fagioli, fratin e maltagliati

Lo stinco di maialino glassato al forno con le verze del ghiaccio

Bonet langarolo, pere al Brachetto e cremoso al caffè

Dalla cantina:
Vinchio e Vaglio Barbera Monferrato al “tubo”
Moscato Piemonte Ghione 2015

Caffè moka, piccola pasticceria e distillati

Il merluzzo fresco ,stoccafisso e baccalà dalle isole Lofoten

Il benvenuto succo di mandarino e prosecco accompagna carpaccio di merluzzo fresco, aglio nero fermentato e puntarelle scottate

Lo stoccafisso mantecato servito in tempura sulla ganache di broccolo e polvere d’acciuga

Il baccalà cotto al vapore,schiuma di latte di mandorla,mandorle fritte e confettura di pomodoro verde

Finto raviolo di merluzzo, patate, foglie di cappero e salsa olandese agli agrumi

La scaloppa di merluzzo fresco scottato in plancia, tartufo nero e lenticchie

La crema bruciata alla liquirizia, gelato al fior di latte e terrina di ananas e cioccolato bianco

Caffè moka torrefazione San Domenica e piccola pasticceria
Dalla cantina: Pinot bianco Kaltern 2015
Grignolino d’Asti Spertino 2015
Vino per la santa Messa Pellegrino

Sui 45 euro circa a testa

http://www.ristorantelabetulla.biz

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*