Arte a Los Angeles – Mike Kelley – Kandors 1999-2011

Mike-Kelley-672-Kandors-fullset-2005-2009-particolare

Sino al 21 gennaio 2018

Mike Kelley – Kandors 1999-2011

Hauser & Wirth Los Angeles

Città illuminate e bottiglie soffiate a mano e la serie ‘monumentale’ Kandor 10B (Exploded Fortress of Solitude, Kelley e il santuario post-apocalittico sanctum di Superman …

“Mike Kelley: Kandors 1999 – 2011” è il primo sondaggio completo della serie Kandors.

Numerose rappresentazioni del luogo di nascita di Superman, la città di Kandor.

Il gusto è decisamente americano, ma può affascinare anche un europeo.

Sculture visivamente opulente, tecnicamente ambiziose, insieme a video e installazioni su larga scala, rielaborano l’immaginario e la mitologia del famoso supereroe dei fumetti americani Superman in una meditazione su perdita, potere e memoria.

Una serie di città illuminate e bottiglie soffiate a mano; e la serie ‘monumentale’ Kandor 10B (Exploded Fortress of Solitude, la presa di Kelley sul santuario post-apocalittico sanctum di Superman.

A proposito di Kandors

Iniziata da Kelley nel 1999, la serie Kandors che comprende numerose rappresentazioni del luogo di nascita di Superman, la città di Kandor.

La famosa storia di Superman racconta le avventure di un alieno mandato sulla Terra da bambino per sfuggire alla distruzione totale del suo pianeta natale, Krypton.

Tuttavia, si scopre che Kandor non è stato, infatti, distrutto.

Ridotto e imbottigliato dal malvagio Braniac, la città futuristica fu in seguito salvata da Superman.

Kandor e i suoi cittadini in miniatura sopravvissero nelle cure di Superman, sostenuti da carri armati di atmosfera kriptonica; un costante ricordo del suo passato perduto e una metafora della sua disconnessione psichica dal suo pianeta adottato.

KELLEY

Alla fine degli anni ’90, Kelley è stata invitata a far parte di una mostra collettiva in Germania, che si è concentrata sull’imminente millennio esibendo arte contemporanea e oggetti storici con “un’enfasi speciale sui” nuovi media “del passato.

Come ha scritto l’artista, “in risposta a questi temi, ho deciso di creare un progetto incentrato su un’immagine obsoleta del futuro ripresentato attraverso i recenti sviluppi tecnologici. Ho scelto di concentrarmi sulla città immaginaria di Kandor dalla serie di fumetti di Superman.

Originariamente Kelley aveva concepito che “Kandor-Con 2000” fosse uno spazio per le conferenze interattivo e un forum online per gli appassionati di Superman, ma a causa della mancanza di fondi, le porzioni pubbliche dei nuovi media non furono mai realizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*