PUGLIA – Il meglio delle vacanze e weekend autunnali – DALLA PUGLIA CON TANTO DIVERTIMENTO

1a puntata; seguiranno altri articoli con più foto e precisazioni

Siamo in Puglia per una breve vacanza fuori stagione e vogliamo rendervi partecipi delle nostre esperienze.

Primo: affitti/alberghi molto economici a prezzi trattabili !

Secondo: ristoranti non affollati e cibo eccellente; sapendo scegliere dove andare e cosa mangiare.

Terzo: le spiagge più belle semivuote, soprattutto nei giorni feriali.

Indispensabile, per godere a fondo questa vacanze un’auto a noleggio o arrivarci con la propria auto

LA SOLUZIONE MIGLIORE: secondo la nostra esperienza, il meglio, se partiamo dal nord Italia, sarebbe partire con la propria auto al mattino molto presto (intorno alle 4).

Le autostrade sono libere e non si perde tempo in ingorghi delle ore di punta e non.

Dopo 5 ore circa, da Milano/Como e dintorni, si arriva ad Ancora; da qui in giù si può scegliere una spiaggia e pagare ombrellone e sdraio.

In questo modo c’è molto tempo per rilassarsi, fare bagni rinfrescanti, mangiare magari quanto portato da casa al mezzogiorno e poi cenare la sera a base di pesce.

Dopo cena si riprende il viaggio e per mezzanotte, circa, si arriva a destinazione.

I nostri calcoli sono fatti su Porto Cesareo ( a sud di Gallipoli) ; che è tra le mete più lontane da raggiungere.

PREZZI / NOMI DEI RISTORANTI E COSA BBIAMO MANGIATO A PORTO CESAREO

 sautè di vongole

LU CANNIZU: Sautè di vongole irripetibilmente squisito, qui tutto è buonissimo e freschissimo. In due con vino 71 euro. Abbiamo mangiato una porzione dei seguenti piatti, tutto freschissimo:

di ricci di mare
molluschi crudi: cozze anche quelle pelose, ostriche…
fritto di piccoli polipetti eccellente
indimenticabile sautè di vongole
piatto di pasta con frutti di mare, molto buono !

1 bottiglia di acqua
1 piccola bottiglia di vino bianco

::::::::::::::

LA PIOVRA: ottima pasta con tonno, fritto misto non pessimo, ma non lo riproveremo mai più (i gamberi, il pesciolino piccolo e i calamari  erano eccellentei e freschissimi, ma non tuttto il resto era all’altezza ) 37 euro a mezzogiorno; unn fritto e una pasta con solo acqua minerale.

::::::::::::::::::::::::::::::::::

donnecultura.eu è scritto e diretto dalla giornalista G.Seregni
N° tessera iscrizione Ordine Nazionale Giornalisti: 097176.
www.donnecultura.eu è una testata on line depositata presso il tribunale di Como in data 7.6.2010; n° registro 7.
Tutti i diritti sono riservati e la proprietà intellettuale appartiene a G.Seregni, ex legge 633/41 e successive modifiche.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*