LAVORO QUALE FUTURO? UN MONDO CON POCHI RICCHI E MASSE CHE FATICANO A SOPRAVVIVERE

CHE CI PIACCIA O NO DOBBIAMO RENDERCI CONTO DI COME SI STA EVOLVENDO IL MONDO DEL LAVORO; SPERANDO DI TROVARE MIGLIORI SOLUZIONI DI QUELLE CHE CI STANNO PROSPETTANDO.

Lo scrivono gli esperti del McKinsley Global Institute, basati rispettivamente a Londra, San Francisco e Shanghai. Tutto scritto in “No Ordinary Distruption”, edito da PubblicAffairs, 27,99 dollari; studio a cura di R.Dobbs, J.Manyika e J. Woetzel.

4 forze stanno rivoluzionando il mondo:

1-l’asse del mondo si sta spostando versi sud e verso est (non più USA e Europa) e procede a velocità stratosferica, tra 10 anni la metà delle grandi imprese mondiali sarà in quei Paesi che oggi definiamo “emergenti”
2-metà della crescita mondiale verrà da città ancora oggi quasi sconosciute: da Santa Caterina, in Brasile a Hsinchu a Taiwan
3-il crollo della natalità, dopo Europa, Giappone e USA raggiungerà anche Cina e America Latina
4-la velocità del cambiamento tecnologico non da alle imprese alcuna possibilità di stabilizzarsi, insieme all’enorme complessità legata agli scambi internazionali.

COME SALVARCI DA LAVORI SEMPRE PIU’ INESISTENTI PRECARI, MENO PAGATI E GARANTITI ? Infatti: FANNO E FARANNO sempre di più’ i ROBOT.

L’età dell’oro della produttività e dell’aumento degli stipendi è finita già dal lontano 1973, PERCHE’ LE TECNOLOGIE DIGITALI (dal computer in poi), NON RIESCONO A FAR NASCERE SUFFICIENTI NUOVI POSTI DI LAVORO; anzi li riducono a vista d’occhio.

Non regge il paragone con l’epoca della nascita industriale, quando treni, automobili, macchinari vari e elettricità aumentarono enormemente la richiesta di manodopera e di terziario.

NESSUNA PERSONA DOTATA DI BUON SENSO PUO’ CREDERE ALLA FAVOLETTA DEL “SUSSIDIO GENERALIZZATO DI 10.000 DOLLARI L’ANNO”, visto cosa oggi succede davanti alla disoccupazione …e alle nuove classi povere.

Dimentichiamo anche le belle parole dei soliti rabbonitori ben pagati che ci raccontavano che con l‘EPOCA DEL COMPUTER AVREMMO AVUTO TUTTI LA SETTIMANA CORTISSIMA E TANTO TEMPO LIBERO PER ANDARE IN PALESTRA VIAGGIARE…

10 mila dollari sarà il prezzo dei nuovi ROBOT CINESI, presto sul mercato; camerieri, badanti, poliziotti privati…senza stipendio, ferie, malattia…

Marti Ford, autore di “Rise of the robots” appena uscito negli USA, parla di un futuro mondo Neo-feudale, con i pochi ricchi abbarbicati in abitazioni superprotette, superblindate e grandi masse umane che faticano a sopravvivere.

LO SCENARIO DOVREBBE PREOCCUPARE TUTTI QUELLI CHE HANNO A CUORE LA SOPRAVVIVENZA DEL CAPITALISMO E LA TENUTA DEI SISTEMI DEMOCRATICI.

MA E’ PIU’ SEMPLICE DIRE CHE SI TRATTA DELLE SOLITE CASSANDRE…lo abbiamo appena sentito a proposito di coloro che avvertivano della pericolosità degli estremisti islamici ; ben ignorata perché toccava regioni che ci parevano tanto lontane…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*