Arte a Milano Palazzo Reale dal 21 febbraio 2018 – Dürer e il Rinascimento tedesco

Autore: Albrecht Dürer Titolo: Adorazione dei Magi Anno: 1504 Tecnica: olio su tavola Dim: cm 126 x 141 Prestatore: Galleria degli Uffizi Crediti: © Gabinetto Fotografico delle Gallerie degli Uffizi particolare
Durer, Albrecht (1471-1528): Jesus Among the Doctors, 1506. Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza*** Permission for usage must be provided in writing from Scala.

Una mostra DA NON PERDERE !

Il grandissimo maestro Albrecht Dürer a Milano

Dürer e il Rinascimento tedesco

a Palazzo Reale dal 21 febbraio 2018

“ DÜRER E IL RINASCIMENTO

tra Germania e Italia ”

Pitture, disegni e stampe grafiche del maestro del Rinascimento tedesco e di alcuni tra i più importanti artisti tedeschi e italiani suoi contemporanei..

PALAZZO REALE – Milano, 21 febbraio – 24 giugno 2018

Pittura, disegno, grafica: l’apice del Rinascimento tedesco finalmente a Milano . Con la firma di Albrecht Dürer (11471 – 1528))..

Arriva a Palazzo Reale dal 21 febbraio 2018 , in una magnifica e rappresentativa selezione di opere di Dürer e di alcuni dei suoi più importanti contemporanei tedeschi e italiani , la mostra “ Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia ” , circa 130 capolavori dell’acme del Rinascimento tedesco nel suo momento di massima apertura verso l’Europa , sia al Sud (soprattutto Italia settentrionale) sia al Nord (Paesi Bassi).

L’artista di Norimberga quindi , ma anche l’affascinante quadro di rapporti artistici tra nord e sud Europa tra la fine del Quattro e l’inizio del Cinquecento, il dibattito religioso e spirituale come substrato culturale delle opere di Dürer, il suo rapporto con la committenza attraverso l’analisi della ritrattistica, dei soggetti mitologici, delle pale d’altare, la sua visione della natura e dell’arte tra Classicismo e Anticlassicismo, la sua figura di uomo e le sue ambizioni d’artista : il tutto raccontato in un a mostra che per la prima volta porterà a Milano a Palazzo Reale fino al 24 giugno 2018 capolavori del maestro tedesco e del suo tempo.

La mostra, promossa dal Comune di Milano – Cultura,, è prodotta e organizzata da Palazzo Reale di Milano e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, ed è curata dal Prof.. Bernard Aikema , Professore di Storia dell’arte moderna all’Università di Verona , con la collaborazione del Dott.. Andrew John Martin .

La carriera di Albrecht Dürer fu sicuramente prolifica e segnò un momento di grande effervescenza in termini socio – economici,, artistici,, culturali e intellettuali nella Germania meridionale (““OOberdeutschland””).

L’esposizione porterà in Italia in un’unica sede una magnifica e rappresentativa selezione di capolavori di Dürer , che rivela le qualità intrinseche delle sue opere nelle varie categorie da lui praticate – pittura, disegno e grafica – evidenziandone il carattere innovativo dal punto di vista tecnico,, semantico,, iconografico .

Nella mostra figureranno circa 130 opere principalmente del maestro del Rinascimento tedesco fra pitture,, stampe grafiche e disegni – che nelle mani di Albrecht Dürer assumono un valore e una centralità nel processo creativo praticamente senza precedenti,, come verrà evidenziato nella mostra con osservazio ni e riflessioni nuove.. La collezione sarà affiancata da alcune opere significative d i artisti tedeschi suoi contemporanei come Lucas Cranach,, Albrecht Altdorfer,, Hans Baldung Grien da un lato,, e dall’altro di grandi pittori,, disegnatori e artisti grafici italiani della Val Padana fra Milano e Venezia,, come Giorgione , Andrea Mantegna , Leonardo da Vinci , Andrea Solario,, Giovanni Bellini , Jacopo de’Ba rbari , Lorenzo Lotto .

IL PERCORSO ESPOSITIVO.

La mostra si articolerà per sezioni tematiche..

Si comincerà con l’autore e il suo rapporto con Venezia e l’Italia .

A partire dal 1490, Dürer infatti si misurò con le varie teorie artistiche recepite in Italia, elaborando le varie idee sull’imitazione della natura e dell’arte sul piano teorico,, con trattati sulla proporzione, sulla prospettiva e altro,, ma anche su quello della pratica artistica.

Con queste attività, Dürer si posizionava nell’assoluta avanguardia artistica e intellettuale dei suoi tempi.

E di questo parlerà la seconda sezione della mostra “ Geometria,, misura,, architettura ”..

L’osservazione delle regole dell’arte veniva controbilanciata, nell’arte di Dürer e dei suoi contemporanei, dalla registrazione meticolosa della natura.

Anche in questa terza sezione – “ Scoprire la natura,, scoprire il mondo ” , il contributo degli artisti tedeschi,, Dürer in testa, si è rivelato fondamentale, alla pari di quello di Leonardo da Vinci e altri pittori e disegnatori nord – italiani..

La mostra proseguirà dando una visione della persona di Albrecht Dürer e de gli altri protagonisti di questa incredibile stagione artistica.. “ La scoperta dell’individuo”: l’uomo, l’artista,, l’individuo scoperto attraverso l’opera,, che è l’immagine esterna, quella del ‘rritratto’’.

Nella quinta sezione della mostra,, “ Dürer incisore: l’apocalisse e i cicli cristologici ”,, si cercherà di sviscerare un aspetto particolarmente discusso sui vari atteggiamenti di Dürer e dei suoi contemporanei nei confronti del dibattito religioso e spirituale de i suoi tempi..

Si approda quindi al tema del “ Il Classicismo e le sue alternative ”, ultima sezione che chiude il percorso espositivo con una riflessione sul “sistema estetico”” che ha caratterizzato questo importantissimo periodo storico..

Il modello classico o classicheggiante,, corrente vincente e prevalente in Italia ma altrettanto presente in Germania, viene messo in forse nel mondo artistico teutonico di quel momento, attraverso una ridiscussione dei temi classici con una contrapposizione di espressioni c e crea un vero e proprio fenomeno ‘anticlassico ’.

Il Rinascimento ‘classico’’ dunque come apertura internazionale,, vera e propria trasmissione di idee tra nord e sud Europa, epoca d’oro – soprattutto quella della fine del 1400//inizi 1500 – che regalò al m ondo le opere di Dürer .

L’artista di Norimberga rappresenta nei suoi capolavori l’esempio più riuscito di questo momento di massima apertura culturale, caratterizzata dalla grande diffusione di nuove idee filosofiche e dallo sviluppo di cambi di paradigma senza confine,, men che meno geografico..

INFO UTILI::

DÜRER E IL RINASCIMENTO tra Germania e Italia

Milano,, Palazzo Reale , 21 febbraio – 24 giugno 2018

Orari :

lunedì : 14.30 – 19.30//mmartedì,, mercoledì,, venerdì e domenica:: 9.30 – 19.30// giovedì e sabato:: 9.30 – 22.30 (iil servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura))

Biglietti::

Intero € 12,00 | Ridotto € 10,00

Informazioni,, prenotazioni e sito internet::

www..tt icket24ore..iit | Tel.. + 39 02 54913 | palazzorealemilano..iit | mostradurer..iit

Catalogo:: 24 ORE Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*