Tenerife merita una visita – Il nostro viaggio

Siamo anche andati alla ricerca della Tenerife meno turistica e le sorprese sono state positive – compresa la gita a La Gomera

Siamo stati a Tenerife prima di Natale, bassa stagione, un viaggio che ci ha rivelato anche il volto meno conosciuto dell’isola.

Siamo partiti da Bergamo con Rayan Air; abbiamo pagato i supplementi per poter imbarcare il bagaglio, avere una borsa con noi sull’aereo e godere dell’imbarco prioritario, ma non è indispensabile, dipende da voi e dalle vostre abitudini. Il volo se prenotato con buon anticipo può costare veramente poco, noi abbiamo prenotato un mese prima e abbiamo speso poco meno di 100 euro andata e ritorno.

ORLANDO RENT A CAR36 euro per 1 settimana di auto city car ( che poi si è rivelata una Polo, cambiata in una nuova; appena l’abbiamo riportata reclamando che il segnalatore della benziana era rotto). Un vero affare questo noleggio, anche se il navigatore ci ha messo un poco in difficoltà. INFORMAZIONI  SE NOLEGGIATE con  ORLANDO RENT A CAR:

In aeroproto (comunque fuori trovate i ragazzi del turismo locale, vestiti di rosso, che sono lì per aiutarvi), dovete uscire all’altezza di un grande Burghy, quindi andate verso la fila dei taxi, ma tenendo la sinistra, vedete una fila di bus e auto e una pensilina, andate fino in findo sino a che non vedete la scritta Oralndo Rent a Car su di un bus, salite sul bus che vi poeterà alla stazione di noleggio, guardate la strada così vi saprete orientare quando ritornerete e portare l’auto.

Noi abbiamo scelto l’opzione senza franchigia e con assicurazione casco; come è sempre bene fare all’estero, se non si vogliono avere dei problemi nel caso succeda qualcosa all’auto. Inoltre abbiamo scelto l’opzione 1 solo guidatore che costa meno. Per la benzina abbiamo pagato 50 euro di pieno e questo ci ha assicurato di non dovere fare il pieno alla riconsegna dell’auto; ovvero dovevamo noi controllare bene e bastava solo avere abbastanza benzina per arrivare a riconsegnare l’auto (ovviamnete siamo stati un poco larghi per sicurezza). Abbiamo girato l’isola (non tutti i giorni e siamo arrivati solo sino a Puerto de la Cruz) e abbiamo fatto rifornimento con solo altri 10 euro di benzina per nostra sicurezza. Comunque ognuno sceglie l’opzione che vuole, vicino al noleggio è pieno di benzinai, ma attenzione a che ora consegnate l’auto, se i benziani sono aperti o no.

CONSIGLIO: se accettate il disagio di una sede per la consegna e la riconsegna dell’auto a circa 10 km., di autostrada,  dall’aeroporto, potete risparmiare MOLTO. 36 euro per una settimana è pochissimo (non dimenticate era bassa stagione). L’offerta l’abbiamo trovata su internet dopo avere fatto vari paragoni e letto le recensioni.

Usciti con la nostra auto abbiamo attraversato il ponte per andare in direzione Los Cristianos e Las Américas ( prendere autostrada subito a destra dopo il ponte ). 

Noi abbiamo proseguito per la strada dopo (la seconda a destra dopo il ponte),  senza fare la  rotonda, e ci siamo mangiati il pollo da Kentucky Fried Chicken. Avevamo fame e una volta ogni tanto si può fare ! Abbiamo quindi fatto la rotonda, e imboccata l’ autostrada che si trova subito dopo il ponte a sinistra.

Arrivati a Los Cristianos (prima di Las Américas) siamo usciti dall’autostrada e con il navigatore abbiamo raggiunto il nostro albergo.

Noi ne abbiamo provati due, non lontani dalla spiaggia, ma la spiaggia bella è dall’altra parte verso Las Américas la incontrate sul Paseo las Vistas lungo il mare.

Tenerife Los Critianos – la più bella spiaggia spiaggia si trova tra Los Cristianos e  Las Americas

Tenerife Grand Hotel Arona a Las Cristianos
Grand Hotel Arona a Los Cristianos – una delle piscine
interno Grand Hotel Arona

LOS CRISTIANOS

Il più bello è Il Grand Hotel Arona, 4 stelle, che si affaccia sul mare (ma sono sassi e non sabbia), bella la piscina. A mezzogiorno si può ordinare un piatto freddo, ottimo a 10 euro c.a., e non costra di più dei bar della spiaggia (alcuni pessimi), qui sono bravi anche nel preparare i cocktail con bella vista mare !

Un albergo più economico, un grande grattacielo, è quello della catena Sol Melia:  Sol Arona Tenerife, Av. Juan Carlos I, 25, 38640 Los Cristianos, l’albergo è datato, ma si mangia bene. Soprattutto se prendete sempre il cibo che lo chef prepara al momento sulla piastra; pesce o carne (ottimo l’agnello, buono il pesce). Grande scelta di verdure, buone, e frutta: ottima !!! Abbiamo ignorato i soliti dolci ingrassanti. Noi abbiamo preso una camera all’11° piano con una bella vista, camera e salotto, un bel balcone e mezza pensione in due abbiamo speso 100 euro al giorno in totale. L’ingresso non è dei migliori, ma tutti sono gentili e la cucina è buona in proporzione a quanto abbiamo speso.

Comunque, per gli alberghi, se volete risparmiare consulate sempre booking.com e altri siti come Voiage Privee, per trovare l’offerta del momento; meglio se con molto anticipo e leggete  con ATTENZIONE le recensioni prima di confermare. Idem per i voli.

:::::::::::::::::::::::::::::

PRIMO GIORNO E TUTTI I GIORNO CHE NON ABBIAMO USATO L’AUTO:

Usciti dall’albergo siamo andati verso il mare e seguendo il mare abbiamo fatto la bellissima passeggiata che porta a Las Américas, con diversi centri commerciali, ma noi  ci siamo fermati per la bella spiaggia che vedete qui sotto; affollata solo la domenica e il sabato (non dimenticate che la nostra visita è stata in bassa stagione prima di Natale).

Qui c’è anche un bel bar che vedete qui sotto fotografato, l’ideale per un aperitivo e per ammirare i bellissimi tramonti.

Tenerife Hotel lusso Sir Antony – Las Americas di fronte alla spiaggia più bella
Fronte spiaggia a Las Americas Hotel Parque Santiago

Las Americas
Las-Americas-Hotel-Cleopatra-Palace – lusso-sulla-passeggiata-a-mare-fronte-spiaggia

DA DIMENTICARE: 

Tenerife bar sulla spiaggia a Los Cristianos – qui abbiamo respinto quello che c’era nel piatto, un pollo bruciato, verdura vecchia con pomodorino acido ..

::::::::::::::::::::::::::::::::::

SECONDO GIORNO :

Parco Nazionale del Teide e Puerto de la Cruz con l’auto.

Il parco merita la visita, l’aria è pura e la natura interessante, le foto vi dicono il resto.

Ci siamo fermati al bar del Parador (catena di ottimi alberghi antichi e/o storici, in tutta la Spagna) sotto il vulcano Teide, il più alto delle Canarie, il bar non merita, ma l’albergo con vista Teide è spettacolare e immerso nella natura; ottimo per chi vuole il meglio e anche ama  le passeggiate.

Il Teide è il vulcano più alto delle Canarie e la vetta più alta di tutta la Spagna; 3718 metri sul livello del mare.

Foto: vulcano Teide

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

PUERTO DE LA CRUZ

La città di Puetro de la Cruz è bellissima per viverci; soprattutto in inverno. Pulita, ordinata, sicura; offre un bellissimo lungomare.

Qui si mangia bene a prezzi ragionevolissimi: Rancho Grande

Ottima gastronomia in centro: Columbus

Canarie Tenerife Puerto de la Cruz piazza centrale

Hotel Marquesa – albergo storico in centro

Hotel Monopoli centrale antico  e molto suggestivo

Interno-hotel-storico-Monopolis a-Puerto-de-la-Cruz

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Prezzi trovati su internet
Molto bello : Hotel Sulight Bahia Principe  – 144,00 euro , mezza pensione in gennaio

Storici:

Hotel Marquesa – 107 euro per 2 notti a gennaio per 2 persone con colazione
Hotel Monopoli – da 95 euro a gennaio per 2 persone

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

SITIO LIBRE – piccolo giardino botanico 

Vicino al centro abbiamo visitato il Sitio Litre piccolo giardino botanico, visitabile   pagamento, ricco di storia, qui soggiornò anche Agata Christie, il sito è del 1700. Vi si trova anche un laghetto con pesci e un caffè.

Eileen Agaruna famosa surrealista inglese, fu qui ospite, tra il 1952 2 il 1956.

La pianta “Dragon Tree”, vecchia di 600 anni è celebrata anche dai Ryal Botanic Garden Kew

Dragon Tree 600 anni

Agatha-Christie-visitò-Sitio-Litre-nel-1927-e-qui-scrisse-L’ uomo-che-venne-dal-mare-e-Il-misterioso-signor-Quin

Il volantino del libro originale di Agatha Christie

Ander-Von-Humboldt-fu invitato ad una festa in suo onore nella villa del Sitio Litre nel giugno-1799.

::::::::::::::::::::::::::::::::

PARTENDO DA LOS CRISTIANOS CON L’AUTO A NOLEGGIO

Abbiamo visitato diverse piccole spiagge, fuori dal turismo di massa, antichi villaggi di pescatori trasformati in località turistiche, con case ben ristrutturate e piccoli bar e ristorantini come Los Abrigos – El Puertito e La Caleta; quest’ultima ci è piaciuta moltissimo e ci vorremmo tornare.

Abbiamo visitato anche la spiaggia di Poris de Abona, non male, ma il panorama è costellato solo da piccole case a schiera. Un panorama senza anima; secondo noi.

Il meglio è stata la visita alla fattoria produttrice del famoso formaggio Majuca (cercate le informazioni su internet, un formaggio ricercato tra gli inetditori di tutto il mondo), anche con il satellitare non è stato facile trovare la strada. Alla fine è facile basta entrare nella strada che porta alla Bodega del vino e poi proseguire con coraggio sulla strada sino all’azienda.

Parlare con la signora che produce questo formaggio è stata un’esperienza interessante, gentile e ospitale ci ha fatto provare il formaggio fresco; buonisssimooo !!! Ma noi abbiamo comprato lo stagionato per poterlo portare sino a casa. Ora è nel frigorifero e ogni tanto uno spicchietto ci ricorda la vacanza lontana.

DA NON PERDERE

Guja de Isora, all’interno sull’autostrada per andare a Puerto de la Cruz, prima di Santiago del Teide.

Come potete vedere dalle foto più sotto è un paese rimasto tradizionale come la sua architettura che offre anche diversi stili dal più tradizionale-locale all’Art Decò. In questo momento stanno ristrutturando tutte el stradine e le case sono in vendita, ma non è facile capire che tra poco il piccolo paese sarà inondato da bus carichi di turisti. Molto famosa la sua chiesa, con una antica storia che troverete scritta nelle locandine sul posto: Iglesia de la Vigen de la Luz. 

Tenerife La Caleta
Tenerife La Caleta

 

Tenerife El Puertito
Tenerife El Puertito
Tenerife El Puertito
Tenerife semplice ristorante di pesce fresco e tipiche patate nel sale a El Puertito

Tipico fromaggio locale di capra con riconoscimenti internazionali; siamo andati ad acquistarlo nel posto di produzione in localita : ARICO

 Poris de Abona

Guja de Isora

Guja de Isora
Guja de Isora

::::::::::::::::::::::::::

QUINTO GIORNO

Visita organizzata da Tenerife all’isola La Gomera (50 euro a persona, compreso un pessimo pranzo; siamo esigenti !)

FOTO : San Sebastian de la Gomera chiesa dell’Assunta

L’isola de la Gomera, merita la gita giornaliera organizzata con nave veloce; purtroppo, come sempre nelle gite, il pranzo non può essere gradito,  se avete qualche elementare pretesa culinaria.

La Gomera si può raggiungere con una visita organizzata da Tenerife all’isola La Gomera (50 euro a persona, compreso un pessimo pranzo; siamo esigenti !)

Ovviamente potreste sempre organizzarvi da soli il tour, scegliendo l’itinerario secondo i vostri gusti.

Tutto è velocemente prenotabile via internet; barca e auto a noleggio. Oppure acquistabile, meglio il giorno prima per sicurezza, direttamente negli uffici del porto di Tenerife; informardovi tra i due sportelli presenti.

Chi ama il trekking o semplicemente camminare in montagna, potrà prenotare anche un albergo e programmare visite e passeggiate; con agenzie o liberamente.

La Gomera fa parte dell’arcipelago spagnolo delle Canarie ed è la seconda isola più piccola (dopo El Hierro ); caratterizzata da montagne vulcaniche con numerosi sentieri per il trekking.

Tra la nebbia del Parco nazionale di Garajonay, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, crescono foreste di felci e alberi ricoperti dal muschio.

SAN SEBASTIAN DE LA GOMERA:

luoghi e monumenti di interesse: la chiesa dell’Assunta, il Pozzo dell’Aguada o la Torre del Conte.

Isola La Gomera
Isola La Gomera
Isola La Gomera
Isola La Gomera
Isola-La-Gomera

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*