A PIEDI PER L’EUROPA ; L’EUROPA DEI VIANDANTI.

EUROPA DEI POPOLI. L’EUROPA DEI VIANDANTI.
A PASSO D’UOMO, ALLA SCOPERTA DEL VECCHIO CONTINENTE.
Francia, Spagna, Portogallo, Malta, Grecia, Croazia, Slovenia, Repubblica Ceca e Inghilterra.

Tante ed europee le nuove proposte di cammino 2015 de La Compagnia dei Cammini.
A piedi, per riappropriarsi di spazi e ritmi di vita più sostenibili.
 
Dicembre 2014 –  Territori senza frontiere né sbarramenti, passeggiate tranquille, itinerari tracciati come i viali di un parco.

Così era l’Europa del Grand Tour secondo lo storico Maurice Lever, così intende l’Europa anche La Compagnia dei Cammini, associazione che da diversi anni si occupa di promuovere la cultura del cammino attraverso esperienze di viaggio in Italia e nel Mediterraneo.

Nell’ambito del nuovo catalogo viaggi 2015 (Catalogo2015), La Compagnia dei Cammini presenta anche una serie di nuovi cammini alla scoperta di alcune delle più suggestive mete europee che ancora conservano gran valore naturalistico, culturale e paesaggistico.

A marzo si camminerà a Malta, conun trekking dolce e leggero per esplorare l’isola di Gozo: cinque giorni di cammino inseguendo il confine tra acqua e terra.

A Pasqua sarà la volta del Portogallo e dell’isola di Madeira, per la precisione. L’isola giardino, così viene chiamata, si trovava sulle rotte di ritorno dalle Americhe ed è stata per secoli un confortevole rifugio per i pirati. L’isola, di orginie vulcanica, è famosa per i suoi ripidi pendii e i dirupi che colpiscono l’immaginario, le scogliere ventose e i tanti piccoli villaggi rurali.

Tra maggio e giugno La Compagnia sbarcherà per la prima volta anche oltremanica, in Inghilterra.

Sotto cieli immensi, foreste, brughiere, campi di erica e piccoli villaggi ricchi di storia, il cammino si addentrerà nel Suffolk, regione che ben rappresenta quell’Inghilterra dove è ancora molto forte la cultura contadina legata ai ritmi della natura.

Ispirato dallo scrittore Robert Macfarlane e dal suo «elogio del camminare», il viaggio nasce con l’idea di riscoprire l’antico legame tra strada e racconto, cammino e pensiero. Le parole di Macfarlane prenderanno il viandante “per mano” offrendo interessanti spunti di confronto.

TASSE : LA LORO IMPOSIZIONE AI GRANDI LATIFONDISTI, CREO’ LA BORGHESIA E..

 LA CLASSE MEDIA, MA OGGI…

CHI EVADE LE TASSE E’ UN SOGGETTO SOCIALMENTE PERICOLOSO ?

UNA SPECIALE LEGISLAZIONE  PERMISE ALLA MAGGIORANZA DEI CITTADINI AMERICANI DI RAGGIUNGERE UN LIVELLO SOCIALE SECONDO LE PROPRIE  CAPACITA’; LE TASSE SERVIVANO ANCHE PER FINANZIARE LE UNIVERSITA’ CHE ERANO COSI’ ALLA PORTATA DI MOLTI.

OGGI LE COSE SONO CAMBIATE IN TUTTO IL MONDO E CHI NE FA LE SPESE E’ LA MAGGIORANZA RAPPRESENTATA DALLA CLASSE MEDIA.

Quanto sopra può aiutare a capire il principio ispiratore di quanto segue.

Ma non sarà certo un intervento solo a risolvere i problemi economici dell’Italia; è ben difficile che una condanna possa impaurire chi, comunque sa come portare la maggioranza dei suoi guadagni nei tanti paradisi fiscali all’estero; come del resto fanno tutte le più grandi società, Google in primis, ma anche Micorsoft ecc… che aprono semplicemente la sede principale nei paesi con basse o nulle imposte fiscali

Secondo una nuova sentenza il mancato pagamento delle tasse deve ricadere anche sugli eredi.

Con questo principio sono stati sequestrati 65 milioni di euro da parte del Comando Provinciale, su ordine Tribunale di Milano e su richiesta del pm milanese Alessandra Dolci, a tre imprese del gruppo di quello che era considerato il “re delle bonifiche ambientali” Giuseppe Grossi, amministrate dopo la morte del padre dai suoi figli Andrea, Paola e Simona.

Costoro sono finiti anche nel mirino della Squadra Mobile di Latina per la discarica di Borgo Montello. I Sigilli sono stati imposti anche  a 136 immobili, 140 terreni, 268 auto d’epoca o di lusso, 160 moto,cinque motoscafi e tre barche a vela.

Secondo i giudici il procedimento di prevenzione può:
“essere iniziato anche in caso di morte del soggetto nei confronti del quale potrebbe essere disposta la confisca”, in questo caso la misura va a colpire “i successori a titolo universale” (a patto che siano trascorsi meno di cinque anni dal decesso).

VELENI E INQUINANTI UCCIDONO NOI FIGLI E NIPOTI ; PERCHE’ NON…

Mettere al bando un pesticida mortale per le api in Europa, o contribuire a fermare la costruzione di una pericolosa fabbrica di semi Monsanto in Argentina…e molto altro

Tra 3 giorni, i capi di Stato di tutto il mondo saranno chiamati a trovare un accordo per fermare il cambiamento climatico nei prossimi anni ma sono purtroppo spaventati dall’idea di prendere decisioni ambiziose, bloccati da una fredda burocrazia.

L’opportunità migliore che abbiamo di convincerli ad agire è far sentir loro la voce delle comunità a loro più vicine, facendo levare in migliaia di città in tutto il mondo la richiesta per un passaggio definitivo ad energie pulite.

Proprio in questi giorni, sono migliaia gli avaaziani che stanno lanciando campagne locali per il clima in tutto il mondo.

Ma possiamo rendere ancora più forte il loro appello per città alimentate al 100% ad energia pulita, con migliaia di altre petizioni, dimostrando ai burocrati riuniti al vertice di Lima, in Perù, che comunità in tutto il mondo si stanno impegnando, dal basso, per una rivoluzione energetica. In fin dei conti sono persone anche loro, e le città non sono solo nomi su una mappa: sono la casa di amici e familiari, luoghi con un significato che possono ricordare loro l’impegno e il dovere di fare tutto il possibile per ottenere un accordo globale per il clima.

Tra pochi giorni sarà presa la decisione fondamentale: clicca qui sotto, per creare una petizione per la tua città e condividerla facilmente con tutti quelli che vivono nella tua zona. Il team di Avaaz allestirà un’enorme mappa del mondo davanti all’ingresso dei negoziati, con una luce per ogni città in cui c’è una petizione, in modo che assieme mostrino ai negoziatori la strada verso un futuro pulito:

https://secure.avaaz.org/it/campaign/start/11662/?cl=6283877494&v=49689&bLTjkib

I negoziatori sono a Lima da giorni per un vertice cruciale contro il cambiamento climatico, e il nostro appello per un pianeta alimentato da energia pulita al 100% è già nella bozza su cui stanno lavorando!

È una richiesta ambiziosa e realistica al tempo stesso, e secondo gli esperti è quello di cui il Pianeta ha bisogno per ridurre velocemente l’inquinamento da CO2: ma la proposta rischia di essere eliminata dal documento del vertice in qualsiasi momento.

Già 12 grandi città si sono impegnate a passare presto al 100% ad energie pulite.

Se agiremo in tantissimi, come abbiamo fatto per la Marcia Globale per il Clima lo scorso 21 settembre, potremo portare subito questa rivoluzione verde in molte altre città e convincerli a mantenere questo obiettivo nel documento finale.

Le città possono muovere intere nazioni.

Il Giappone ha introdotto l’obbligo di indicare sulle etichette l’impatto ambientale dei prodotti dopo il successo della stessa iniziativa nella città di Kyoto.

Copenhagen, dove si sono tenuti i negoziati sul clima del 2009, ha spinto la Danimarca a diventare “il Paese delle biciclette” con la sua autostrada ciclabile che ogni giorno porta al lavoro centinaia di migliaia di ciclisti urbani.

Tante cose si stanno muovendo nella giusta direzione: l’appello globale per il 100% ha già 2,2 milioni di firme (!), e nelle ultime settimane ci sono stati progressi incredibili verso un accordo globale: l’UE ha definito i tagli alle emissioni fino al 2030, e i presidenti di Cina e USA si sono accordati su una riduzione delle emissioni entro il 2020.

Ora serve che anche tutti gli altri si mettano d’accordo su un piano ambizioso per fermare il cambiamento climatico: puoi contribuire facendo partire una campagna nella tua città, facendo arrivare la voce della tua comunità a chi sta lavorando all’accordo a Lima.

Clicca qui sotto per iniziare, la migliore petizione in ogni città sarà poi mandata a tutti i membri di Avaaz della zona:

https://secure.avaaz.org/it/campaign/start/11662/?cl=6283877494&v=49689&bLTjkib

Da anni siamo testimoni della forza delle petizioni a livello nazionale e internazionale.

Possono mettere al bando un pesticida mortale per le api in Europa, o contribuire a fermare la costruzione di una pericolosa fabbrica di semi Monsanto in Argentina. E questa forza è ancora più potente quando è diretta ai politici direttamente dai cittadini nelle loro stesse comunità locali, magari da persone che conoscono. Dobbiamo agire localmente per avere un impatto globale, e far diventare il nostro mondo pulito al 100%.

Con speranza,

Oliver, Allison, Meredith, Luca, Rewan, Morgan, Diego e tutto il team di Avaaz

ARTE : CHIUSA ART BASEL MIAMI 2014 CON UN SUCCESSO MAI VISTO PRIMA

TUTTO SU ART BASEL MIAMI 2015: GALERIE E PROGRAMMI PER IL PUBBLICO: UN SUCCESSO RICONOSCIUTO DA TUTTI.

Con ben 267, tra le principali gallerie internazionali provenienti da 31 paesi, la fiera-spettacolo – il cui partner principale è UBS – MIAMI ART BASEL ha attirato la partecipazione di 73.000 persone in cinque giorni.

Art_Basel_BS14_Galleries_D11_D_Rene004 copy

ARTE 450 ART BASEL MIAMI 2014 PUBLICTUES_Alix_Pearlstein_185

ARTE 450 ART BASEL MIAMI 2014 PUBLICTUESCheimReadLyndaBenglis49

ARTE 450 2014 MIAMI ART BASEL PUBLICTUES_Gagosian_Gallery_Nancy_Rubins_41

Prossime mostre Art Basel

Hong Kong, 15-17 marzo 2015 Basel, 18-21 Giugno 2015
Miami Beach, 03-6 Dicembre 2015

MIAMI BEACH
Lo show di Art Basel Miami Beach 2015; una delle edizioni più forti della sua storia.

13 ° edizione di Art Basel Miami Beach si è chiusa, Domenica 7

Dicembre 2014, in mezzo a una lunga serie di positivi apprezzamenti da galleristi, collezionisti privati, gruppi di musei e media.

Il nuovo settore Survey, ha portato 13 progetti storico-artistici alla fiera, tra cui molte opere rare mai prima esposte in un contesto di fiera d’arte; il tutto messo in scena da Art Basel con Performa di Ryan McNamara ‘MEƎM 4 Miami: A Story Balletto Chi Internet’ a Miami Grand Theater.

Sono state segnalate vendite consistenti a tutti i livelli del mercato e per tutta la sua durata.

Con ben 267, tra le principali gallerie internazionali provenienti da 31 paesi, la fiera-spettacolo – il cui partner principale è UBS – ha attirato la partecipazione di 73.000 persone in cinque giorni.

Tra i partecipanti i rappresentanti di oltre 160 gruppi di musei e istituzioni di tutto il mondo – e una serie di nuovi collezionisti privati provenienti dalle Americhe, Europa e Asia.

A seguito di un tasso di soddisfazione del 100 per cento per il settore Galleries e con nuove gallerie provenienti da tutto il mondo, l’elenco degli espositori è stato il più forte, sino ad oggi a Miami Beach, consolidando così con fermezza, la posizione della manifestazione come la più importante fiera d’arte internazionale delle Americhe.

I galleristi partecipanti ha parlato molto volentieri della loro esperienza:
‘Quest’anno Art Basel a Miami Beach ci ha permesso di rafforzare ulteriormente i nostri rapporti con i collezionisti internazionali, mettendo opere chiave in importanti collezioni statunitensi.’ Monika Sprüth e Philomene Magers, co-proprietari, Sprüth Magers Berlin London, Berlin, London
‘Show di Art Basel Miami Beach è il gold standard con il quale tutte le altre fiere d’arte sono giudicate.
Il suo contenuto, il pubblico e la presentazione sono sempre di alta qualità ‘. Adam Sheffer, Partner / Direttore Vendite, Cheim & Read, New York
‘I collezionisti americani hanno mostrato punti di forza quasi invisibili prima -. Erano molto concentrati e molto determinati, esibendo velocemente il loro processo decisionale e mostrando una mentalità curiosa e positiva’
Thaddaeus Ropac, fondatore e proprietario, Galerie Thaddaeus Ropac, Parigi, Salisburgo
‘Siamo stati travolti dalla risposta al lavoro di Jack Early da musei, mezzi di comunicazione e critici. E siamo stati piacevolmente sorpresi dal gran numero di vendite ‘.
Fergus McCaffrey, direttore, Fergus McCaffrey, New York, St Barths
‘C’è sempre una grande energia il giorno della Art Basel Miami Beach spettacolo di apertura. Abbiamo venduto più della metà del nostro stand nelle prime ore della fiera ‘.
Jack Shainman, Co-fondatore, Jack Shainman Gallery, New York
‘Abbiamo lavorato estremamente bene a Kabinett – si tratta di un ottimo programma che ci permette di portare l’ attenzione a una presentazione curata con una buona evidenziazione delle opere. Abbiamo scoperto che di anno in anno Kabinett genera maggiore attenzione e anche vendite. Ci piace dare ai visitatori l’opportunità di conoscere l’ampiezza e la profondità degli artisti al lavoro. ‘
Valerie Carberry, proprietario e fondatore, Valerie Carberry Gallery, Chicago
‘Eravamo entusiasti della grande presentazione e siamo stati in grado di portare il nostro primo spettacolo a Miami Beach con Tetsuya Ishida, scomparso nel 2005, e siamo estremamente onorati di mostrare il suo lavoro negli Stati Uniti. Le vendite sono state forti e siamo felici di aver incontrato molti nuovi collezionisti dagli Stati Uniti e dall’Asia ‘.
Yumie Wada, Presidente, Y ++ Wada Belle Arti, Pechino, Tokyo
‘Abbiamo curato una selezione eccezionale di capolavori del 20 ° secolo. La risposta è stata assolutamente positiva dai collezionisti e dai nostri colleghi, dimostrando l’importanza di una seria presenza classica moderna ad Art Basel. ‘
Mathias Rastorfer, Co-CEO, Galerie Gmurzynska, Zurigo, Zugo, St Moritz
‘Questa fiera ha sempre un buon equilibrio di pubblico nuovo e di ritorno e questo è aumentato, non solo come spettacolo, ma è anche “maturato” nel corso degli ultimi 13 anni. Abbiamo incontrato un sacco di collezionisti da tutta l’America Latina, così come la ricerca di nuovi volti da luoghi più lontani come Istanbul, Mosca, San Juan, Zurigo, Parigi, Firenze, Monaco di Baviera, Seoul e Hong Kong ‘. Paul L. Gray, direttore, Richard Gray Gallery, Chicago, New York
‘Art Basel a Miami Beach è stato un successo folgorante – uno dei nostri più forti di sempre. I collezionisti erano seri e impegnati dal primo momento in cui le porte si sono aperte. Anche dopo il quasi tutto esaurito del nostro stand il giorno stesso dell’ apertura, l’ energia di vendita è rimasta elevata. E ‘un modo energizzante per finire la stagione; non vediamo l’ora di tornare l’anno prossimo ‘.
David Maupin, co-fondatore, Lehmann Maupin, New York, Hong Kong
‘Abbiamo avuto un altro anno di successo ad Art Basel Miami Beach. Le vendite per i musei erano particolarmente forti quest’anno con alcuni grandi progetti curatoriali, ora in cantiere. Come sempre, i collezionisti latinoamericani hanno rappresentato una forte presenza, per l’acquisto di lavori europei nonché di artisti brasiliani ‘.
Alison Jacques, proprietario, Alison Jacques Gallery, Londra
‘Abbiamo avuto una meravigliosa esperienza, perché ci ha dato l’opportunità di concentrarci su Meleko Mokgosi. Abbiamo voluto portare una voce diversa e presentare un lavoro che non è tipicamente visto in un contesto artistico di fiere. La risposta da collezionisti, curatori e giornalisti è stata affermativa ‘.
Honor Fraser, proprietario e fondatore, Honor Fraser, Los Angeles
‘Siamo molto felici di essere qui a Miami Beach per la prima volta. Le gallerie e i progetti in Nova erano ben selezionati, e siamo lieti di avere ricevuto molta attenzione da parte di nuovi clienti, non solo dal Nord e Sud America, ma anche dall’ Europa ‘.
Atsuko Ninagawa, Proprietario, Take Ninagawa, Tokyo
‘Il nuovo settore Survey ha opere di altissima qualità per i collezionisti che sono interessati all’arte storica e concettuale. Queste opere non sono mai state precedentemente mostrate nel contesto di una fiera d’arte. Abbiamo incontrato una serie di nuovi collezionisti di tutto il mondo e abbiamo venduto le opere a importanti istituzioni americane quali il MoMA di New York e CIFO qui a Miami ‘.
Mira Bernabeu, Direttore, Espaivisor, Valencia
‘Nel corso di questo anno di Art Basel Miami Beach siamo stati così colpiti dal livello di sostegno istituzionale e dai vari curatori che non hanno smesso mai di passare dal nostro stand.’
James Fuentes, proprietario e fondatore, James Fuentes, New York
‘Come per gli anni precedenti abbiamo incontrato nuovi collezionisti e visto la maggior parte dei nostri collezionisti latinoamericani.’
Ignacio Liprandi, proprietario e fondatore, Ignacio Liprandi Arte Contemporáneo, Buenos Aires
‘Ancora una volta lo spettacolo a Miami Beach è stato di alta qualità. Apprezziamo la nuova struttura di apertura con due giorni di pre-visione ed il Vernissage il secondo giorno. Ci ha dato più tempo per parlare con i collezionisti. Le opere di Wang Jianwei hanno attirato un sacco l’attenzione e venduto molto bene ‘.
David Tung, direttore, Long March Space, Pechino
‘La nostra esperienza è stata meravigliosa. Quest’anno abbiamo avuto la grande opportunità di presentare artiste donne provenienti da tutta le generazioni, tra cui due artiste che si sono presentate ad Art Basel a Miami Beach per la prima volta – Lydia Okumura dal Brasile e Gina Pane dall’ Italia. E ‘stato un piacere introdurre questi artisti degli anni ’60 e ’70, che sono stati a lungo trascurati’.
Anke Kempkes, Fondatore, Broadway 1602, New York
‘Anche se Art Basel di Miami Beach è conosciuta soprattutto come una fiera d’arte contemporanea, abbiamo sempre una risposta fenomenale verso il classico lavoro modernista che noi esponiamo.’ Howard Shaw, Presidente e Direttore, Hammer Galleries, New York
Il settore Survey storico-artistico lanciato con 13 mostre, tra cui presentazioni personali di artisti come: Ralston Crawford (Menconi + Schoelkopf), Paul Feeley (Garth Greenan Gallery), Poul Gernes (Galleri Bo Bjerggaard), Tetsuya Ishida (Y ++ Wada Fine Arts), Alison Knowles (James Fuentes), Lotty Rosenfeld (Espaivisor), Niki de Saint Phalle (Galerie Georges-Philippe & Nathalie Vallois), Michelle Stuart (Leslie Tonkonow Opere + Progetti) e Alfredo Volpi (Galeria Bergamin) – insieme a mostre collettive di The Taller Torres-García (Cecilia de Torres); Henry Darger e Marcel Storr (Andrew Edlin Gallery); Valie Export, Andrei Monastyrski e Alfons Schilling (Charim Galerie); e Rosemarie Castoro, Lenora de Barros, Lydia Okumura e Gina Pane (Broadway 1602).
Il tutto limitato al lavoro degli ultimi tre anni, Nova ha caratterizzato 34 gallerie, tra cui mostre con gli artisti Michele Abeles e Ajay Kurian (47 Canal); Erica Baum e Jaya Howey (Bureau); David Diao (Galería Marta Cervera); Xiaoyuan Hu e Guangle Wang (Beijing Comune); Laure Prouvost (MOT International); Shinro Ohtake, Tsuruko Yamazaki e Ryoko Aoki (Take Ninagawa); Pablo Vargas Lugo e Pedro Reyes (Lavoro); e Cibelle Cavalli Bastos e Patricia Leite (Mendes Wood). Per l’elenco completo delle gallerie e artisti, si prega di visitare il sito artbasel.com/miamibeach/nova.
16 mostre personali hanno rappresentato un’opportunità per scoprire artisti emergenti provenienti da tutto il mondo, tra cui Nino Cais (Central Galeria de Arte), Borden Capalino (Ramiken Crucible), Julien Carreyn (Crèvecoeur), Constant Dullaart (Carroll / Fletcher), Sam Ekwurtzel (Simone Subal Gallery), Faivovich & Goldberg (SlyZmud), Thomas Julier (RaebervonStenglin), Zak Kitnick (Clifton Benevento), Esther Kläs (SpazioA), Maria Laet (Galeria Marilia Razuk), Meleko Mokgosi (Honor Fraser), Florian e Michael Quistrebert (Galerie Juliette Jongma), Weeks Ishmael Randall (Revolver Galeria), Tracey Rose (Dan Gunn), Hrair Sarkissian (Kalfayan Gallerie) e Lucie Stahl (Freedman Fitzpatrick).
Il settore Edition tornato per il secondo anno, con stampe, opere in più le edizioni limitate di oggetti di Alan Cristea Gallery, Crown Point Press, GDM, Gemini GEL LLC, Sabine Knust, Carolina Nitsch, Pace Stampe, Paragon, Polígrafa Obra Grafica, SL, Paul Stolper Gallery, STPI e due palme.
Per l’elenco completo delle gallerie, si prega di visitare il sito: artbasel.com/miamibeach/edition.
Le 27 mostre curate presenti in Kabinett hanno attirato consensi da direttori di musei e critici.
Il settore ha caratterizzato il lavoro di artisti, tra cui Etel Adnan, Paulo Bruscky, Joseph Cornell, Guillermo Kuitca, Leon Kelly, Ciprian Mureşan, Fairfield Porter, Liliana Porter, Michael Rakowitz, Antoni Tàpies, Mickalene Thomas e James Turrell.
Per l’elenco completo delle gallerie e artisti, si prega di visitare il sito: artbasel.com/miamibeach/kabinett.
Curata da Nicholas Baume, Director e Chief Curator della Public Art Fund di New York City, con il tema ‘lavoro sul campo’, pubblica ha caratterizzato più di 26 sculture e installazioni di grandi dimensioni da 24 leader ed emergenti artisti internazionali, tra cui Georg Baselitz, Lynda Benglis, Sam Ekwurtzel , Elmgreen & Dragset, Ryan Gander, Jessica Jackson Hutchins, Alfredo Jaar, Justin Matherly, Ernesto Neto, Ugo Rondinone, Nancy Rubins, Yinka Shonibare MBE e Tatiana Trouvé. Oltre una dozzina di opere continueranno ad essere presentate in Collins Parco fino a marzo 2015, nell’ambito del Bass Museum of Art ‘tc: contemporanea temporanea’. Prodotta in collaborazione con il Bass Museum of Art e che ha aperto ufficialmente al pubblico Mercoledì scorso con le esibizioni di Ryan Gander, Christian Falsnaes, Alix Pearlstein, Liz Glynn e Dawn Kasper.
Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito: artbasel.com/miamibeach/public.
David Gryn di Artprojx di Londra è tornato a curare il settore dei film per il quarto anno consecutivo – la creazione di un programma di oltre 80 film e video opere di e su artisti tratte dalle gallerie partecipanti dello show. Il programma di lavoro caratterizzato da Charles Atlas, Martin Creed, Susan Hiller, Parker Ito, Mark Leckey, Babette Mangolte, Takeshi Murata, Laure Prouvost, Alex Prager, Mark Wallinger e un omaggio a Harun Farocki, scomparso a luglio.

Si stima che circa 1.000 visitatori hanno partecipato quattro notti di proiezioni gratuite in SoundScape Parco sulla parete di proiezione all’aperto di 7.000 metri quadrati di Frank Gehry progettato New World Center.

Selezionato da Zurich Film intenditore This Brunner, una proiezione speciale di “Big Eyes” del regista Tim Burton ha avuto luogo presso il Teatro Colony, introdotto dall’attrice Krysten Ritter e seguita da un Q & A con sceneggiatore Larry Karaszewski. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito: artbasel.com/miamibeach/film.

Programma colloqui al giorno dello show ha riunito i principali artisti, direttori di musei, collezionisti e curatori provenienti da tutto il mondo.

Il programma Conversazioni della mattina si è aperto con la Premiere Artist Talk con Lynda Benglis, le cui sculture innovative e vivaci sono stati sfidando l’establishment dell’arte per mezzo secolo.
Ulteriori sessioni, incluso un pannello sui modelli di finanziamento per le arti visive, con Dennis Scholl, collezionista e Vice President, Cavaliere della Fondazione, di Kickstarter Stephanie Pereira e Jérôme Poggi, fondatore della Parigi non-for-profit ‘Objet de Production’; un pannello che serve a guardare a iniziative d’arte in un mondo di prodotti artistici in continua espansione, con Ella Fontanals Cisneros del CIFO, Miami, Pablo León de la Barra, Guggenheim UBS MAP Curatore, l’America Latina, e Victoria Noorthoorn, Direttore del Museo de Arte Moderno, Buenos Aires; e l’ultima edizione della serie in corso di Hans Ulrich Obrist, pratica artistica, dal titolo ‘The Artist come Curatore’, con Joseph Kosuth, Liu Ding, Martha Rosler, Rirkrit Tiravanija e Martha Wilson. Conversazioni è stato presentato in collaborazione con Absolut.

Il programma pomeridiano Salon è stato caratterizzato dai curatori Klaus Biesenbach e Hans Ulrich Obrist in una vivace conversazione su Instagram come mezzo artistico con Kevin Systrom, CEO e co-fondatore di Instagram, così come un pannello sul crowdfunding Initiative di Art Basel con molte delle non organizzazioni no-profit che hanno finanziato con successo diversi progetti. Artisti presenti e figure Artworld nei pannelli; inclusi Marina Abramović, Josh Baer, Claire Bishop, Dora Budor, Ian Cheng, Bonnie Clearwater, Ryan Gander, Massimiliano Gioni, Liz Glynn, Nicolás Goldberg, Chrissie Iles, Theo Jansen, Sam Keller, Chiang Mai , Ryan McNamara, Pedro Reyes, Tabor Robak, Rachel Rose, Martha Rosler, Julian Schnabel, Sarah Thornton, Mario
García Torres, Amalia Ulman e Shen Wei.
Video di alta qualità di tutte le conversazioni e colloqui Salon sono disponibili a artbasel.com/miamibeach/talks.
Art Basel ha anche collaborato con Performa pet presentare ‘MEƎM 4 Miami: A Story Balletto Chi Internet’, una performance di danza coinvolgente del celebre artista contemporaneo Ryan McNamara.
L’opera, che ha ricevuto il plauso della critica da un pubblico eterogeneo e dei media, ha esplorato il mondo online, rendendo fisica l’esperienza virtuale di link-clic, simultaneamente incorporando molti stili di danza.

Al di là della programmazione di Art Basel, istituzioni culturali del sud della Florida hanno di nuovo arricchito la settimana. Quest’anno è stato caratterizzato dall’annuncio che il nuovo Istituto d’Arte Contemporanea, Miami si sposterà in una casa permanente progettata da architetti spagnoli Aranguren & Gallegos situato nel Design District di Miami.
Ancora una volta Miami Beach è stata centro di osservazione di importanti musei e collezionisti privati. Il Cisneros Fontanals Art Foundation (CIFO) ha presentato ‘Impulse, Reason, Sense, Conflitto / arte astratta nella Ella Fontanals-Cisernos Collection’, mentre la de la Cruz Collection Contemporary Art Space ha mostrato ‘Beneath The Surface’.

E ‘stato un anno di anniversari come The Collection Margulies al Warehouse ha segnato il suo 15 ° anniversario, e il Family Collection La Rubell presenta ’50 anni di matrimonio’, che celebra la metà Mera e Don Rubell di un secolo di matrimonio e collezionismo.

Design Miami, il principale forum mondiale per il design da collezione, ha anche festeggiato il suo 10 ° anniversario.

Il Pérez Miami Art Museum presenta Mario Garcia Torres, Beatriz Milhazes e Geoffrey Farmer. Il Norton Museum of Art ha presentato ‘RAW: Klara Kristalova’, mentre il Bass Museum of Art ha mostrato ‘One Way: Peter Marino’. Il Museo NSU of Art Fort Lauderdale ha mostrato ‘Café Dolly: Picabia, Schnabel, Willumsen’.

Mercoledì 3 dicembre ad Art Basel e BMW hanno annunciato una nuova partnership per sostenere gli artisti emergenti.

A partire dal 2015, la BMW Art Journey consentirà artisti emergenti di andare in un viaggio di scoperta creativa per una destinazione a loro scelta.

Funziona come un studio mobile, la BMW Art Journey è aperto ad artisti provenienti da posizioni e scoperte, i settori di Art Basel per gli artisti emergenti in Miami Beach e Hong Kong.

Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito bmw-art-journey.com.

Lo spettacolo ha segnato anche il successo del lancio del prossimo programma tour di Art Basel per i collezionisti emergenti.

Un totale di 80 collezionisti scelti da 12 giovani patron di gruppi di musei internazionali hanno partecipato a tour su misura della fiera e hanno avuto sessioni private con le gallerie espositrici.

Il prossimo spettacolo di Art Basel Miami Beach si svolgerà dal 3 Dicembre – 6 dicembre 2015.

Dopo l’edizione del 2015, il Miami Beach Convention Center subirà importanti lavori di ristrutturazione, per tutto il 2016, con l’obiettivo di completare il rinnovamento Art Basel torna a Miami Beach in dicembre 2017.

A proposito di Art Basel

Art Basel organizza mostre d’arte più importanti del mondo per le opere moderne e contemporanee, situati a Basilea, Miami Beach e Hong Kong.
Definito dalla sua città ospitante e della regione, ogni spettacolo è unico, e si riflette nelle sue gallerie partecipanti, opere d’arte presentate, e il contenuto della programmazione parallela realizzata in collaborazione con le istituzioni locali per ogni edizione.

Partners
UBS è Capofila globale di Art Basel, sostenendo tutti i tre spettacoli a Basilea, Miami Beach e Hong Kong. L’azienda è stata il partner principale di Art Basel negli ultimi 20 anni e di Art Basel Miami Beach dal lancio dello show nel 2002.
Nel 2013 UBS ha esteso la sua partnership a livello mondiale, diventando anche il Lead Partner per lo show di Art Basel in Hong Kong. UBS ha una ricca storia di sostenere attivamente gli sforzi artistici e culturali in tutto il mondo, con particolare attenzione alla promozione, raccolta e attività educative nel mondo dell’arte contemporanea.
Associate Partners Davidoff, il prestigioso marchio di sigari svizzera; Audemars Piguet, il produttore indipendente orologio high-end; e Absolut, che è anche a sostegno della serie Conversazioni di Art Basel; sostenere Art Basel attraverso i suoi tre spettacoli. Associate Partner NetJets, il leader mondiale nel settore dell’aviazione privata, continua il suo sostegno dello spettacolo Miami Beach. Il servizio di auto VIP è da BMW. Dello show Media Partners sono il Financial Times e il Miami Herald. Lo spettacolo è sostenuto dal Miami Beach Visitor e dei Congressi. Per ulteriori informazioni sui partner di Art Basel, si prega di visitare il sito artbasel.com/partners.

ARTE: VAN GOGH CAMBIAMENTI CROMATICI A CAUSA DELLA LUCE !

Esperti olandesi hanno fatto notare come oltre al celebre giallo cromo, anche il pigmento scarlatto, assai usato dall’artista, sbiadisca per effetto della luce.

Arte 450 Van Gogh Autunno, paesaggio al crepuscolo, 1885 IMG_0085

Ameno una ventina di opere sono interessate da questo fenomeno.
Gli addetti ai lavori del Van Gogh Museum di Amsterdam sono in corsa contro il tempo per porre rimedio ai danni.

“Si deve ripristinare quello che era in origine il colore per usarlo in futuro. Un procedimento complesso – spiega un esperto – si deve infatti rimuovere la vernice”.

Nel frattempo le luci del museo vengono tenute molto basse; tra le opere sbiadite segnaliamo “Camera da letto”, “Il frutteto rosa”, “Peschi in fiore” e “Il frutteto bianco”.
I dipinti, da primaverili si sono trasformati in paesaggi invernali a causa della modificazione del colore.

ROMANIA : ENORME GIACIMENTO DI GAS NATURALE NEL MAR NERO.

ROMANIA : SCOPERTO UN ENORME GIACIMENTO DI GAS NATURALE NEL MAR NERO.

Ma l’ultima rivoluzione in Romania è verde.

QUESTIONE ENERGETICA EUROPEA : OTTIME NOTIZIE.

Anche se in inverno qui, sul Mar Nero, ci sono venti che possono staccare un uomo che sta salendo su di una scala, la notizia è eccezionale per il futuro dell’Europa intera.

Nel quartier generale della OMV Petrom a Bucarest, tecnici e ingegneri nel 2012 hanno scoperto nel Mar Nero un immenso giacimento di gas naturale.

Questa scoperta può ridisegnare la mappa energetica dell’Europa.
“Lo abbiamo appena scoperto – ci racconta Mariana Gheorghe, amministratore delegato di OMV Petrom – ho qui un campione di greggio dell’impianto Marina-1. Il che ci dà buone speranze che il Mar Nero possa rappresentare un buon potenziale per l’Europa”.

Anche Kiev sperava di scoprire nuovi giacimenti di gas e petrolio offshore ma l’annessione della Crimea alla Russia ha messo fine al suo sogno.

Le condizioni meteo sul Mar nero sono difficili e le tensioni nella vicina Ucraina ancora alte.
La Romania, sono a oggi, ha prodotto la maggior parte del gas naturale necessario al suo fabbisogno.
Dalla Russia importa meno del 20%.
La vita degli uomini che vivono sulla piattaforma non è semplice: vi restano solo tre settimane consecutive, con turni di dodici ore. Devono convivere con onde alte dieci metri.

L’ esperto di geopolitica, Silviu Negut, vicepresidente della Fondazione Università Mar Nero, sostiene che
— la Romania dovrebbe diventare il fulcro energetico dell’Unione europea.

Purtroppo, sempre secondo Negut, la Russia si oppone al progetto: l’Unone europea deve reagire in modo più deciso e unanime, come un solo blocco.

Se la Russia dovesse chiudere i rubinetti, la Romania potrebbe aiutare i Paesi vicini?

In caso d’emergenza una piccola quantità di gas naturale potrebbe essere trasportata in Europa; invertendo il flusso.
Oggi il 90% dei pozzi petroliferi in Romania sono al limite delle loro potenzialità.

La produzione è calata per ogni anno del 10%.

Le riserve potranno durare massimo dieci anni.

Comunque, grazie alle nuove tecnologie, come le iniezioni di vapore, i giacimenti potrebbero avere vita più lunga.

Per fortuna si sta sviluppando anche un’alternativa per assicurare l’indipendenza energetica del Paese: usare meno energia.

La Romania ha preso sul serio questo compito.

A Bucarest i casermoni popolari voluti da Ceausescu verranno tutti isolati termicamente, con fondi provenienti dall’Unione Europea.

Così il consumo energetico verrà ridotto della metà e diminuirà l’emissione di CO2.

L’ultima rivoluzione in Romania è verde.

Negli ultimi anni il Paese ha messo in campo una grande produzione di energie rinnovabili.
La Romania ha capito che sicurezza energetica significa passare dall’oro nero all’oro verde.

E L’ ITALIA??? !!!

REGALI NATALE ; SEMPRE GRADITO IL SALMONE DI ALTA QUALITA’ UPSTREAM

NATALE 2014 IL MIGLIOR REGALO

SALMONE affumicato in Svezia con legno italiano. UPSTREAM.

Il salmone CONTROCORRENTE!

In questo caso il produttore è un uomo; il signor Claudio Cerati.

Questo salmone proviene dalle acque incontaminate dell’arcipelago delle Faroe Islands, tra l’Islanda e la Scozia, che gode di eccezionali condizioni biologiche.

Le forti correnti creano un movimento ottimale delle acque, che consente il rinnovamento delle acque e la straordinaria pulizia dei luoghi di riproduzione.

Dal 2003 le Faroe Islands hanno inoltre una delle legislazioni più complete e rigide al mondo in materia di acquacoltura e di sostenibilità ambientale, infatti i salmoni provenienti da queste acque

-sono completamente privi di antibiotici e ricchissimi di Omega 3.

Noi l’abbiamo assaggiato durante la fiera Identità Golose e ci è piaciuto, più delicato del solito salmone affumicato, più vicino al sapore del salmone fresco.

Ottima alternativa al salmone fresco e al tanto di moda sushi/sashimi; sicuri della qualità del prodotto e delle su proprietà organolettiche (come scritto più sopra).

Abbiamo deciso di tenerlo presente per le prossime festività di Pasqua, per le feste in famiglia e con gli amici e per i regali del prossimo Natale.

Sicuri di offrire sempre un prodotto di altissima qualità.

Vendita al pubblico al kg, che è di 124 euro

DEGUSTAZIONE:

Anteriore: Va assaporato a fette, puro, per poi passare a giocare con poco burro e pepe.

Parte centrale: da degustare a piccoli tranci, come una tagliata al naturale con forchetta e coltello.

Posteriore: per condire una pasta, senza cuocerlo e aggiunto a fine cottura, amalgamato con condimenti delicati e non invasivi per esaltare il sapore del salmone.

-Ideale per una tartare, condita con whisky torbato, pepe e un pizzico di zenzero fresco.

Sede operativa via 2 agosto, 7 · 43044, Collecchio (Parma)

Vendita on line: http://www.upstreamsalmons.com/controcorrente/

info@upstreamsalmons.com

NATALE 2014 IL MIGLIOR REGALO

La novità relativa al nostro salmone Upstream, la confezione regalo natalizia, che si compone di:
– 1 baffa di salmone da 1kg
– 1 tagliere in frassino naturale cotto
– 1 coltello

Questa confezione è in vendita sul  sito

http://www.upstreamsalmons.com/controcorrente/

info@upstreamsalmons.com

e anche in diverse gastronomie
sparse in Italia.

MODA : NUOVE IDEE DA UN’ARTISTA PER LA PRIMAVERA 2015

QUALCOSA DI NUOVO NEL MARE DELLA MODA.

Moda 450 arte _DSC8318

FEMMINILISSIMA……!!!!

Moda 300 arte _DSC8200

Moda 450 arte _DSC7577

UN INNO ALLA FEMMINILITA’

Mi manchi, la nuova collezione primavera/estate 2015 della designer Vittoria Formuso

Moda 300 arte _DSC7701

moda 300 _DSC8081

Mavì Taten tra rigore e sensualità
Ispirata ai quadri dei Brueghel e alle forme di nicchie e rosoni presenti sulle chiese e sui muri pugliesi

Moda 300 _DSC8294-2

Mavì Taten ritorna alle contaminazioni tra il mediterraneo e il nord Europa con la nuova collezione.

“Mi manchi”, questo il titolo della primavera/estate 2015, intreccia l’ispirazione per le finestre – oblò di alcuni dei meravigliosi quadri dei Brueghel, pittori fiamminghi nei quali gli artisti disegnavano sorprendenti esplosioni di fiori, con le forme di nicchie e rosoni presenti sulle chiese e sui muri pugliesi.

La designer Vittoria Formuso ha immaginato le nicchie e i rosoni come vuoti, qualcosa che manca, che ha lasciato un segno, come può accadere in ognuno di noi.

Intorno a quel vuoto, però, prima o poi, e per fortuna, avverrà una rinascita e nuovamente ritornerà a crescere qualcosa.

Il semplice rigore della costruzione dei capi si accosta alla sensualità di una schiena nuda su cui si ripetono le forme vuote dei rosoni e delle nicchie, ed intorno si replica a modulo in una particolare forma di ricamo una foglia di ulivo.

Anche la struttura dei capi e il dettaglio delle impunture a croce sono elementi ripresi da quelle geometrie proprie della puglia e del mediterraneo, così come i colori rubati a delle vecchie pitture pastello su muri consumati dal tempo.

In questa collezione sono presenti tutti gli essenziali di Mavì Taten, la sartorialità nei dettagli e nella costruzione del capo, l’eleganza minimalista, la scelta di tessuti materici come lini e cotoni, e la forza di un’evocazione.

“Mi manchi….”
Penso sia questa la frase più bella che ci si possa sentir dire.

Perché il ‘ti amo’ implica un’univocità.

Ma il ‘mi manchi’ significa che hai lasciato un vuoto nella persona che te lo dice. E tu, solo tu, puoi riempire quel vuoto. Come un pezzo di puzzle. L’incastro perfetto che nessun’ altro può essere.”
(O.Mantovani)

Per informazioni: www.mavitaten.com;  3494514779

La stilista Vittoria Formuso si presenta.

Classe ’79.

Mi è sempre piaciuta la storia, ma poi ho capito che mi sarebbe piaciuto molto di più raccontare le storie.

Cerco di farlo ora con gli abiti, mezzi espressivi particolarmente capaci di essere messaggeri di racconti e novelle.

Non cambierei nulla del mio percorso formativo perché credo che l’emozione, la bellezza, la storia che è e può dare un vestito non può soltanto essere il risultato della frequentazione di corsi e scuole, ma è sensibilità, stimoli, idee, curiosità.

Ho studiato la progettazione di una collezione in una scuola di un grande marchio italiano di moda e poi ho voluto imparare la costruzione del capo nell’Atelier di una modellista con un’esperienza pluriennale per grandi firme italiane.

Vittoria Formuso – mavì taten

www.mavitaten.com

MOSTRE D’ARTE 2014



arte 672 Zust -1

gioiello IMAG4909

Gioiello.

 

IMAG4876

Rarissime pianelle, ben conservate.

 

IMAG4855

Splendido pettina in avorio

 

IMAG4891

Eleganti e raffinati guanti di manifattura inglese

 

IMAG4901

Abito del corredo nunziale

 

IMAG4861

Vaso con riferimenti anche sessuali

 

IMAG4911

Particolare

 

IMAG4885

Particolari di abito d’epoca.

La Pinacoteca Züst di Rancate rimane
aperta lunedì 8 dicembre 2014 (ore 10-12 / 14-18)
e offre a tutti i visitatori
l’ingresso e il catalogo della mostra scontati del 10%

DONI D’AMORE
Donne e rituali nel Rinascimento

Pinacoteca cantonale Giovanni Züst – Rancate (Mendrisio) – Svizzera
12 ottobre 2014 – 11 gennaio 2015

_________________________________________

Il filo rosso di questa affascinante esposizione sono i doni che, tra il XIV e il XVI secolo, venivano offerti alle donne per celebrare il fidanzamento, il matrimonio e la nascita di un erede.

La mostra diventa così un’occasione unica per ammirare oggetti straordinariamente preziosi e raffinatiin quanto, per la loro fragilità, di frequente essi non sono esposti nemmeno dagli stessi musei che li posseggono, e sono inoltre molto rari: erano infatti legati all’uso quotidiano e spesso nel corso del tempo sono stati consumati, rovinati, a volte riassemblati, per meglio seguire le mode.
Il percorso si snoda tra cofanetti, gioielli, specchi, cinture, pettini, tessuti, cassoni, stoviglie, culle e girelli per bambini, accompagnando il visitatore in un viaggio alla scoperta di uno dei più affascinanti periodi della storia, il Rinascimento, entrando nella vita quotidiana delle nobildonne.

C’è spazio anche per esplorare il modo in cui veniva vissuta la sessualità, con l’esposizione di indumenti come camicie, braghe da donna e pianelle, e scoprendo come i richiami all’erotismo siano celati in moltissime delle simbologie rappresentate.

A rendere più coinvolgente l’allestimento è esposta una serie di dipinti della stessa epoca che raffigurano i medesimi oggetti.
Molte le curiosità svelate nel catalogo che accompagna la mostra e che potrebbe rappresentare un apprezzato dono natalizio: dalle usanze che accompagnavano fidanzamento, matrimonio e nascita, ai gioielli più diffusi quali doni per le spose (non i diamanti, ma le perle e i rubini), dai pericoli corsi nel parto alle abitudini relative alla cura dei bambini (allattati dalle balie e cresciuti lontano dai genitori anche per due anni dopo la nascita), fino all’origine del termine “incinta”.

______________________________________________________

Pinacoteca cantonale Giovanni Züst
CH-6862 Rancate (Mendrisio), Canton Ticino, Svizzera
Tel. Pinacoteca (centralino e segretariato): 0041 (0)91 816 47 91
Fax Pinacoteca: 0041 (0)91 816 47 99
www.ti.ch/zuest

IMAG4912

Stoviglie per il dopo parto

 

IMAG4917

Culla

 

IMAG4924

Girello

 Pinacoteca Züst Rancate-Mendrisio (Svizzera)
Una mostra tutta al femminile (dedicata ai doni che, in epoca rinascimentale, erano dedicato alla donna; oggi allestita e “confezionata” quasi completamente al femminile).
DONI D’AMORE
Donne e rituali nel Rinascimento.
Oggetti preziosi e dipinti.
Doni per il fidanzamento, al quale non partecipava la giovane; un paggio consegnava alla moglie predestinata un cofanetto con gioielli: cinture, specchi, pettini in avorio…; una sorta di legame ideale tra il fidanzato e la giovane promessa.
Oggetti per matrimonio: la giovane partiva a cavallo con molti cassoni decorati, contenenti la dote: vesti lussuose e tessuti preziosi, cinture, gioielli ecc… camice, brucia profumi, piatti, posate d’argento…
Il vassoio rappresentava l’oggetto dove la partoriente aveva il primo pasto dopo il parto; se era sopravvissuta.
Ciotola, piatto piatto fondo per tenere in caldo il brodo con la carne…le stoviglie riproducevano immagini del parto: la donna seduta sulla tipica sedia da parto ecc…
La balia che allattava il neonato, all’epoca la madre non si occupava del bambino e non allattava per essere subito pronta a procreare di nuovo.
La curatrice ha fatto notare come e iconografie profane e religiose si siano reciprocamente ispirate.
Parlando di donne e matrimonio nel passato, è doveroso ribadire che il matrimonio non aveva nulla a che fare con l’amore.
Era solo una questione di interessi familiari che comprendevano sia il matrimonio, sia il convento.
I regali servivano quindi anche ad addolcire la brutalità della vita che si presentava alla fanciulla ancora giovanissima; poteva avere anche 13 anni il giorno del matrimonio.
Quest’ultimo avveniva sempre con un uomo maturo, in quanto al maschio non era permesso sposarsi prima di avere raggiunto una solida posizione economica; almeno nelle classi sociali alte.

______________________________________________________

COME RAGGIUNGERE LA PINACOTECA ZÜST

Rancate si trova a pochi chilometri dai valichi di Chiasso, Bizzarone (Como) e delGaggiolo (Varese), presso Mendrisio, facilmente raggiungibile con l’ausilio della segnaletica. Per chi proviene dall’autostrada Milano-Luganol’uscita è Mendrisio: alla prima rotonda si gira a destra e mantenendo sempre la destra si giunge dopo poco più di un chilometro nel centro di Rancate. La Pinacoteca è di fronte alla chiesa parrocchiale di Santo Stefano, sulla sinistra della strada. Rancate è raggiungibile anche in treno, linea Milano-Como-Lugano, stazione di Mendrisio, e poi con la navetta “CittàBus” linea 3 – corse ogni mezz’ora – o a piedi, in 10 minuti.

_________________________________________________________

Mostra e catalogo a cura di:Patricia Lurati
Coordinamento scientifico e organizzativo: Mariangela Agliati Ruggia e Alessandra Brambilla
Allestimento:Rolando Zuccolo, Besazio, con l’assistenza di Riccardo Turci
Catalogo: Silvana Editoriale

Informazioni:
Pinacoteca cantonale Giovanni Züst
CH-6862 Rancate (Mendrisio), Canton Ticino, Svizzera
Tel. +41 (0)91 816 47 91; decs-pinacoteca.zuest@ti.ch; www.ti.ch/zuest

Orari, prezzi e servizi:
Da martedì a venerdì 9-12 / 14-18
Sabato, domenica e festivi 10-12 / 14-18
Chiuso: il lunedì; 24 e 25/12
Aperto: 1/11; 8, 26 e 31/12; 1 e 6/01

Ingresso: CHF 10.-/€8,70; ridotto (pensionati, studenti, gruppi): CHF 8.-/€7.
Per le scuole ticinesi ingresso gratuito; per le scuole dall’Italia ingresso ridotto € 4.
Visite guidate su prenotazione anche fuori orario; bookshop; audioguide; parcheggi nelle vicinanze. Si accettano Euro.

VIETNAM CAMBOGIA VIAGGIO IMPEGNATIVO E INDIMENTICABILE, 3.000 EURO CON VOL0.

Vietnam, un Paese dalla storia leggendaria,

natura esuberante, spiagge dorate e delizie culinarie.

VIETNAM FORESTE MONTI IMG_5372

Vietnam 672 Novembre 2006 (128)

CAMBOGIA  450 CIBO MSC

Cambogia alberi gbsl

Cambogia gba museo nuovo n

Un lungo viaggio per conoscere due Paesi ricchi di storia, un’esperienza intensa a contatto con due popoli sopravvissuti a mille anni di invasioni e saccheggi, colonialismo e guerre imposte ma, mai come ora, proiettati con entusiasmo verso il futuro.

Lo spettacolo delle magnifiche guglie calcaree che sorgono dalla baia di Halong vi lascerà ammirati; le città dove, tra il fascino delle vestigia imperiali, stordisce il caos del traffico moderno; fra gli immutati e lenti ritmi dei canali e delle rive dei grandi fiumi.

Attraverso il Mekong, navigando sul fiume e nei canali, alla scoperta della Cambogia si arriverà a Phnom Penh, capitale del Paese per finire a Siem Reap base di partenza per poter visitare il complesso archeologico di Angkor, l’antica capitale del Regno khmer.


Giorno 1. Arrivo ad Hanoi
 All’arrivo in aeroporto di Hanoi, la nostra guida vi dara il benvenuto e vi accompagnera il vostro hotel in centro citta. Tempo a disposizione per riposo. pasti liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

2. Hanoi (colazione)
Prima colazione. La giornata sara dedicate interamente alla visita di citta: Il mausoleo del presidente Ho Chi Minh (dall’esterno il lunedi e venerdi e tutti i pomeriggi) e la sua residenza storica, la pogoda su pilastro unico. Il tempio della Letteratura e la prima universita del Vietnam. Piu tardi, una piacevole passeggiata in riscio e a piedi nel quartiere vecchio di Ha Noi con le sue famose 36 stradine. Sosta al Lago Hoan Kiem per conoscere la sua leggenda e visitare il tempio di Ngoc Son e la cattedrale di San Giuseppe. Pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

3. Hanoi – Ha Long (colazione/pranzo/cena)
Prima colazione. Partenza in macchina per la baia di Ha Long (tragitto di 04 ore). All’arrivo, imbarcao su una giunca in legno. Drink di benvenuto prima di fare check-in. Il pranzo verra servito a bordo mentre la giunca inzia la sua navigazione attraverso numerose isolette a diverse forme. Sono previste alcune soste per meglio esplorare la baia. Cena e pernottamento a bordo.
Giorno

4. Ha Long – Hanoi – volo per Da Nang – Hoi An (colazione/brunch)
Esercizi di Tai Chi all’alba. Prima colazione e proseguimento della navigazione. Brunch prima dello sbarco. Il vostro veicolo sara pronto per portarvi in aeroporto per il volo per Da Nang. All’arrivo in aeroporto di Da Nang, incontro con la guida locale e trasferimento in hotel ad Hoi An. Cena libera e pernottamento.
Giorno

5. Hoi An (colazione/pranzo)
Prima colazione. Oggi visiterete l’antica citta di Hoi An tra le sue stradine. Sosta al ponte coperto giapponese, alle case risalenti due secoli fa e alle sale riunioni dei mercanti cinesi. Procedete verso il villaggio agricolo di Tra Que (possibilmente in bicicletta) dove scoprirete i metodi tradizionali di giardinaggio e potrete unirvi ai contadini nei campi, trascorrete del tempo a imparare a preparare l’involtino primavera “Tam Huu” e “Banh Xeo” con i padroni di casa. Prima di partire, potrete godere di un trattamento speciale di pedicure usando un rimedio naturale. Cena libera e pernottamento in Hotel.
Giorno

6. Hoi An – Hue (colazione)
Prima colazione. Partenza per la città di Hue che dista 100km da Hoi An. Sosta a Da Nang per visitare il museo della scultura Cham. Proseguimento verso Hue attraverso il passo Hai Van e la spiaggia di Lang Co. All’arrivo ad Hue, visita della città imperiale. Pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

7. Hue – Volo per Ho Chi Minh (colazione)
Prima colazione. Giro in barca sul fiume dei Profumi fino alla pagoda di Thien Mu. Proseguimento per visitare una casa-giardino tipica di Hue che venne costruita nel rispetto delle regole di fengshui (geomanzia cinese). Visiterete le tombe reali di Khai Dinh e Minh Mang. In tempo utile, trasferimento in aeroporto per il volo per Ho Chi Minh. All’arrivo, trasferimento in hotel, pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

8. Ho Chi Minh (colazione)
Prima colazione. Visita  ai tunnels di Cu Chi, creati nel 1948 dai Viet Minh per combattere i francesi. Questa è una città sotterranea, con zone soggiorno, cucina, magazzino, negozi di armi, ospedali da campo, centri di comando. Durante la guerra americana tutta l’area di Cu Chi è stata designata una zona franca del fuoco ed è stato pesantemente bombardata. Nel pomeriggio, partenza per una visita della città che comprende: il museo della Guerra, il Palazzo della Riunificazione, la Cattedrale di Nostre Dame, il quartiere Cho Lon. Pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

9. Ho Chi Minh – Ben Tre – Can Tho (colazione/pranzo)
Prima colazione. Partenza in direzione del Delta del Mekong. Dopo due ore in macchina, si raggiungerà la provincia di Ben tre famosa per la sua produzione di caramelle di cocco. Visita alla scoperta di questa bellissima località con un giro in barca a remi nei stretti canali. Sono previste diverse soste nelle fabbriche locali a conduzione familiare e nei frutteti tropicali. Seconda colazione in corso di visita. Proseguimento per Can Tho. Pranzo incluso, cena libera e pernottamento in Hotel.

Giorno 10. Can Tho – Chau Doc (colazione/pranzo)
Colazione e partenza per una crociera a bordo di una barca per visitare il mercato galleggiante di Cai Rang, il piu bello e piu vivace del Delta del Mekong. Sbarco al molo di Ninh Kieu. Partenza per la visita alla casa antica di Binh Thuy e al museo di Can Tho. Seconda colazione in corso di escursione. Proseguimento per Chau Doc via Long Xuyen. Check-in all’arrivo. Partenza per una gita in barca per visitare gli allevamenti di prodotti ittici e un villaggio di minoranze Cham, dove la tessitura tradizionale rimane la principale attività e una moschea musulmana locale. Pranzo incluso, cena libera e pernottamento in Hotel.
Giorno

11. Chau Doc – Phnom Penh (colazione)
Colazione e partenza per il porto di Chau Doc dove a bordo di una barca a motore si raggiungerà Phnom Phenh, Cambogia. All’arrivo al porto di Phnom Penh, sarete accolti dalla nostra guida con trasferimento in hotel per il check-in. Nel pomeriggio, visita al Museo Nazionale che conversa l’arte Khmer e le sculture provenienti da diversi periodi della storia cambogiana e il Palazzo Reale, costruito nel 1866 dal Re Norodom e sede della Pagoda d’Argento, così chiamata perché il suo piano è composto da 5.000 piastrelle d’argento.Visita alla pagoda di Wat Phnom e al Museo del genocidio. Pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.
Giorno

12. Phnom Penh – Siem Reap (colazione/pranzo)
Prima colazione. Partenza per Siem Reap. Lungo il percorso sarete testimoni della vita quotidiana dei cambogiani passando attraverso interessanti città, villaggi bucolici e paesaggi incantevoli. Sosta a Skoun, nota anche come “Città del Ragno” per la sua famosa specialità, tarantola fritta. Successivamente si visiterà il tempio di Ku ha Nor Kor, il tempio più antico della Cambogia costruito nel VI secolo. Più vicino a Siem Reap, ci si può fermare a Kompong Kdei per visitare Spean Pratos, un antico ponte Angkoriano costruito nel XII secolo. Pranzo incluso. Arrivo in hotel, cena libera e pernottamento.

Giorno 13. Siem Reap (colazione)
In mattinata, visita alla città di Angkor Thom, la porta sud, lo spettacolare tempio del Bayon, unico con le 54 torri decorate dai duecento volti sorridenti, il tempio della leggenda del re ed il serpente, Pimeanakas, la zona dove era locato il palazzo reale, le splendide terrazze degli elefanti e del re lebbroso.Vista al favoloso tempio di Ta Prohm abbracciato dalle radici di enormi alberi di fico e gigantesche piante rampicanti.
Nel pomeriggio visita al tempio di Angkor Wat costruito in onore di Vishnu, uno dei santi supremi dell’Induismo. In serata tempo per godere del il tramonto dalla cima di Bakheng hill. Tempo libero per lo shopping o una passeggiata al mercato serale. Pranzo e cena liberi e pernottamento in Hotel.

Giorno 14. Siem Reap – Partenza (colazione/pranzo)
Colazione in Hotel,  mattinata dedicata alle visita di visitare Banteay Srei, letteralmente significa “la cittadella delle femmine”, il luogo più amato da  tutti. Il fascino particolare di questo tempio è racchiuso nella sua dimensione compatta, nel notevole stato di conservazione, e nelle sue sculture decorative eccezionali. In seguito  partenza in macchina per il lago Tonle Sap dove si partirà per un’escursione in barca per visitarne il villaggio galleggiante di Kampong Pluk. In tempo utile, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia o proseguimento per la prossima destinazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
a persona in camera doppia

HOTEL CATEGORIA STANDARD € 1.945 


HOTEL CATEGORIA SUPERIOR € 2.110


HOTEL CATEGORIA DELUXE € 2.425
*

Partenza tutti i giorni su base individuale

 SELEZIONE ALBERGHIERA:
Destinazione
Standard
Superior
Deluxe
Hanoi
La Dolce Vita
Mercure la Gare
Sheraton
Halong
V’Spirit Cruise
Victory Junk
Bhaya Cruise
Hue
Mondial hotel
Moonlight Hotel
Indochine Palace
Hoian
Thuy Duong 3 Hotel
Vinh Hung Resort
Anantara Hoi An
Ho Chi Minh
Le Duy Hotel
Royal Lotus hotel
Majestic Saigon
Can Tho
Fortuneland hotel
Victoria Can Tho
Victoria Can Tho
Chau Doc
Chau Pho hotel
Victoria Nui Sam Lodge
Victoria Chau Doc
Phnom Penh
Cardamom Hotel
Frangipani Royal Palace
Amanjaya Boutique
Siem Reap
Royal Empire Hotel
Tara Angkor Hotel
Sokha Angkor Hotel

La Quota comprende:
• La sistemazione in camere doppie negli Hotel menzionati nel programma di viaggio (camere singole e triple su richiesta);
• Il trasporto in auto privata con aria condizionata;
• Tutte le visite, le escursioni e i trasferimenti come da programma con assistenza di guide locali in lingua Italiana;
• Tutte le prime colazioni e tutti i pasti menzionati nel programma di viaggio (6 pranzi e 1 cena);
• Assicurazione Unipol Assistenza al Viaggiatore. Per le garanzie di Assistenza, Spese Mediche e Bagaglio. Vedi i dettagli nella sezione Informazioni di questo sito
La Quota non comprende:
• Il trasporto aereo con voli di linea dall’Italia per Hanoi  e da Siem Reap (tariffe speciali verranno fornite al momento della prenotazione);
• I pasti non specificati e gli extra di carattere personale;
• Quanto non espressamente specificato.
• Tassa del visto da pagare in aeroporto all’arrivo 45USD.
Al momento della prenotazione verranno fornite le migliori tariffe disponibili 
per i voli dall’Italia in collaborazione con:



Consulta le pagine del nostro sito
dedicate al Vietnam
e chiamaci allo 064941161
o scrivici a info@darwinviaggi.com
per maggiori informazioni o per ricevere un
programma di viaggio personalizzato

DonnE…Cultura