A Cuba il paradiso delle orchidee – La spiaggia più bella e altro …

 

Questa orchidea emana un fortissimo profumo di vaniglia, ma non è il fiore della produzione dell’aroma vaniglia; comunque un’orchidea.

 

SOROA PARADISO DELLE ORCHIDEE

María la Gorda è una spiaggia caraibica lunga 10 chilometri, ricca di coralli, situata nell’estremità occidentale di Cuba, sulla penisola di Guanahacabibes, dalla vegetazione fittissima. Esattamente sulla punta a sud-ovest; impossibile non visitarla se amate sognare. (altre informazioni più sotto).

Soroa – Orquideario ; viene visitata ogni anno da 14000 turisti stranieri.

L’Orquideario è stato dichiarato patrimonio nazionale, si tratta di una delle raccolte di orchidee più ricche al mondo, con oltre 700 specie su 35.000 ettari di parco. Visitato anche da Hemingway.

A Cuba ci sono oltre 300 varietà di orchidee spontanee.

Soroa:

-a metà strada tra L’Avana e Pinar, ha un bellissimo giardino di orchidee (orario apertura: 8-17 , ingresso 3 CUC).

700 specie di orchidee  crescono in questo paradiso tropicale.

La fioritura va da novembre ad aprile.

Il tour dura 30-45 minuti. Il vicino Mirador de Venere offre un magnifico panorama; ma poco prima un sentiero conduce ad una cascata di 22 metri di altezza dove potete fare anche il bagno !!!

Specialisti in giardinaggio organizzano lezioni teoriche, seminari e conferenze con gli esperti sulla conservazione e sulla cura, sulla fecondazione in vitro, sulla biologia molecolare, fitopatologia e fitogeografia.

Escursione a Soroa dalla capitale L’Avana

Partenza ore 08.00
Durata circa 10 ore
Frequenza Giornaliera
Infanti da 0 a 2 Anni free , bambini da 3 a 12 anni 25% di sconto
Partenza dall’Hotel verso la localita’ di Pinar el Rio con sosta al paesino di Candelaria dove osserverete il processo di produzione artigianale dei famosi sigari Cubani . Proseguimento verso il parco  di Soroa  .
Arrivo a Villa Horizontes di Soroa dove ci si rinfreschera’ conun tipico cocktail Cubano . Passeggiata nella natura per ammirare il gigantesco albero della Ceiba , il piu’ vecchio dell’isola (650 anni ) , vi verra’ illustrata l’importanza ed i poteri che la religione afro-cubana attribuisce a questa pianta considerata sacra agli dei .
Visita al giardino botanico delle orchidee di Soroa .
Visita alle casca te dove sarete liberi di fare un bagno rigenerante .
Pranzo presso ristorante della zona con musica tipica dal vivo.
Nel pomeriggio tempo libero per attivita’ facoltative e on incluse quali passeggiata a cavallo , sessione di massaggi , visita al punto panoramico Venus .
Rientro in Hotel    EURO 42
Soroa
HOTEL VILLA SOROA**
Carretera de Soroa. km 8. Calendaria. Piñar del Río

Posizione: situato a Soroa, localitá spesso definita l’arcobaleno di Cuba, perché in particolari ore del giorno si può vedere un piccolo arcobaleno sulle cascate. Grazie alla sua posizione centrale si possono intraprendere diverse escursioni nei dintorni.Struttura e servizi:immerso nel verde, dispone di tre ristoranti, cinque bar, piscina, negozio, sportello di cambio valuta e parcheggio.

Camere: gli 80 cottages con camere doppie sono dotati di bagno, telefono, radio, climatizzatore. I 10 appartamenti dispongono di frigorifero, congelatore e climatizzatore. 4 appartamenti hanno anche TV, videoregistratore, radio, forno a microonde e piscina privata.

::::::::::::::

María la Gorda e dintorni

Gli oltre centomila ettari della Riserva sono stati trasformati dall’Unesco in un parco protetto, qui non esistono strutture turistiche e si accede solo con un permesso dal Centro ecologico di La Bajada.

Le spiagge vicine: bellissime come Las Tumbas, nella zona più selvaggia, e a est Cabo Corrientes dove si avvistano delfini e squali balena.

DOVE DORMIRE ?

Esiste solo un albergo, l’hotel María La Gorda, (www.villamarialagorda.com) con camere direttamente sulla spiaggia, frequentato dai subacquei.

NEI DINTORNI:

Per sub: bellissima  e indimenticabile, la grotta chiamata El Salón de María, dove si ha la sensazione di nuotare dentro un grande acquario.

Dopo una deviazione di una cinquantina di chilometri su una strada sterrata (cactus e mangrovie),  potete raggiungere Cabo de San Antonio, un vero luogo remoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*